The Drunk Ducks' Nest ... summer 2019

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4185
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: The Drunk Ducks' Nest - Riapertura autunnale...

Messaggioda Wineduck » 17 set 2011 14:40

Immagine

Scontro fra titani: Vesselle è un mago dell'acidità, roba da Katana giapponese. GA però viaggia sempre con il frack ed in questa annata unisce freschezza e corpo: un grande champagne senza se e senza ma...
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4185
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: The Drunk Ducks' Nest - Riapertura autunnale...

Messaggioda Wineduck » 17 set 2011 14:47

Immagine

Immagine

Approfondimento su Les Folatieres: 3 2006 e 3 2007
Chi dice che in Borgogna i bianchi 2006 sono inferiori ai 2007, mi svenda pure tutti i suoi 2006: me li berrò alla sua salute.
Vincitore della giornata (per me) un V. Girardin da applausi per croccantezza e armoniosità. Delusione: E. Sauzet, mai veramente composto.
Chanson lo consiglierei agli AVR ed affini: imparate come si fanno i soldi con il vino (pezzenti che non siete altro :lol: ). Ovviamente è stato lo stra-vincitore della giornata per tutti gli eno-normali.
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4185
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: The Drunk Ducks' Nest - Riapertura autunnale...

Messaggioda Wineduck » 17 set 2011 14:49

Immagine

L'annata non si vede quindi ve la dico io: 1999.
Complimenti Madame: finalmente un Borgogna bianco che mi ha fatto sobbalzare! Quando la potenza c'è, si deve sentire... :wink:
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4185
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: The Drunk Ducks' Nest - Riapertura autunnale...

Messaggioda Wineduck » 17 set 2011 14:52

Immagine

Da quel poco che conosco e che capisco di Borgogna rossa, questo è vino con i controcaxxi. Zero note vegetali, fumè affascinante, tannino bello serrato ed ancora margine di miglioramento davanti.
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4185
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: The Drunk Ducks' Nest - Riapertura autunnale...

Messaggioda Wineduck » 17 set 2011 14:59

Immagine

Questa bevuta mi ha aiutato a capire alcune cosette sui bianchi francesi:
a) Clos Rougeard non vale i soldi che costa
b) i bianchi di Bordeaux sono i miei bianchi francesi preferiti dopo quelli del Rodano;
c) il Viogner è un vitigno di grande longevità, acidità e rotondità allo stesso tempo: una sorta di quadratura del cerchio. Veramente adorabile.
d) meno male che a rendere potabili i bianchi borgognoni ci sono produttori come Comtes Lafon che anche a Puligny realizzano vini che sembrano Meursault... :roll:
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4185
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: The Drunk Ducks' Nest - Riapertura autunnale...

Messaggioda Wineduck » 17 set 2011 15:03

Immagine

"Telefonami... tra vent'anni..."
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4185
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: The Drunk Ducks' Nest - Riapertura autunnale...

Messaggioda Wineduck » 17 set 2011 15:07

Immagine

Nessuno di questi tre mi ha fatto pensare che stessi bevendo dei grandissimi vini.
La prima mezzora di Deuz è stata notevole ma poi si è ammosciato. L'altra bottiglia di Comtes che avevno in cantina l'ho rivenduta: sicuramente ci sono persone in grado di apprezzarla maggiormente (in altre parole, questa volta sono d'accordo con Gremul: devo essere diventato un caso disperato, mi devo far vedere presto da uno bravo... :? ). GA non in annata memorabile.
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4185
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: The Drunk Ducks' Nest - Riapertura autunnale...

Messaggioda Wineduck » 17 set 2011 15:14

Immagine

Altra bevuta che ricorderò a lungo: vini tutti giovanissimi e godibilissimi. Palazzi ottimo per i meno esperti, Grattamacco in fasce, Lupicaia in fase un po' cupa ma con grande potenza e poca eleganza, Sassicai molto buono ma ipersopravvalutato nell'annata, Saffredi quasi eccellente e Alceo .... datemene delle damigiane!
Dimostrazione che si può essere profondamente chiantigiani anche con il cabernet. Ovvero quando il territorio è ecellente ed il produttore è bravo, la storia dei vitigni autoctoni/alloctoni è un "reality" per far discutere, come se fossimo a "Forum" di Canale 5, i gonzi come noi... :twisted:
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4185
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: The Drunk Ducks' Nest - Riapertura autunnale...

Messaggioda Wineduck » 17 set 2011 15:18

Immagine

Malgrado l'annata (che si è sentita nella prima ora dopo l'apertura), dopo opportuna areazione, è diventato un vino della Mad...na :roll:
Veramente affascinante, di quelli che la mattina dopo ti svegli e lo percepisci ancora, non sai se con il palato o con la memoria o con entrambi.
Complimentoni.
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
Avatar utente
Dedalus
Messaggi: 12916
Iscritto il: 07 giu 2007 10:57

Re: The Drunk Ducks' Nest - Riapertura autunnale...

Messaggioda Dedalus » 17 set 2011 16:20

Wineduck ha scritto:la storia dei vitigni autoctoni/alloctoni è un "reality" per far discutere, come se fossimo a "Forum" di Canale 5, i gonzi come noi...


La storia dei vitigni autoctoni ed alloctoni di norma fa discutere quando vengono mischiati fra di loro, legalmente e non, in denominazioni che portano il nome di vini storici e tipici.

Quando sono invece vinificati a sé, o imbottigliati sotto denominazioni non storiche e non tipicamente legate ad altri uvaggi, come è il caso di questa tua degustazione, non credo che facciano polemizzare alcuno. Ovviamente ad alcuni piacciono di più e ad altri meno, ma questo è un altro paio di maniche, da cui nascono discussioni normalissime e raramente conflittuali.

Pensa che addirittura qualche anno fa dall'oste ad una degustazione dedicata al Cabernet e dintorni io fui l'unico a portare un vino italiano: non a caso proprio l'Alceo 1997 che ti è piaciuto tanto, se non leggo male dalla foto l'annata è la stessa.

Comunque è verissimo, qui c'è chi parla sempre come se fosse "a favore di telecamera", parlando a nuora perché suocera intenda. Ad alcuni i bisticci piacciono tanto perché sì, ad altri tornano molto comodi. Potenza della lirica.
“La cultura è organizzazione, disciplina del proprio io interiore; è presa di possesso della propria personalità, e conquista di coscienza superiore, per la quale si riesce a comprendere la propria funzione nella vita, i propri diritti e i propri doveri.”
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4185
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: The Drunk Ducks' Nest - Riapertura autunnale...

Messaggioda Wineduck » 17 set 2011 17:06

Immagine

Qui ci sarebbe molto di più da dire. Mi limito a far notare che Percarlo 04 ha ancora qualche problemuccio olfattivo nelle prime ore dopo l'apertura ma che in bocca per me non ha uguali nel mondo, che CSJ è un vino notevole anche in annata minore (04) (migliorato bestialmente 16 ore dopo), che Rousseau è un produttore sublime anche con i premier cru (Les Cazieteres) in annata dificile (03), quantunque i produttori come Comte Liger-Belair, che usano il legno in modo più evoluto, mi lascino sempre un bellissimo ricordo.
Infine lo stile ossidativo negli Champagne, come questo Tarlant, "amme mme piasce"... :wink:
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4185
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: The Drunk Ducks' Nest - Riapertura autunnale...

Messaggioda Wineduck » 17 set 2011 17:08

Dedalus ha scritto:
Wineduck ha scritto:la storia dei vitigni autoctoni/alloctoni è un "reality" per far discutere, come se fossimo a "Forum" di Canale 5, i gonzi come noi...


La storia dei vitigni autoctoni ed alloctoni di norma fa discutere quando vengono mischiati fra di loro, legalmente e non, in denominazioni che portano il nome di vini storici e tipici.

Quando sono invece vinificati a sé, o imbottigliati sotto denominazioni non storiche e non tipicamente legate ad altri uvaggi, come è il caso di questa tua degustazione, non credo che facciano polemizzare alcuno. Ovviamente ad alcuni piacciono di più e ad altri meno, ma questo è un altro paio di maniche, da cui nascono discussioni normalissime e raramente conflittuali.

Pensa che addirittura qualche anno fa dall'oste ad una degustazione dedicata al Cabernet e dintorni io fui l'unico a portare un vino italiano: non a caso proprio l'Alceo 1997 che ti è piaciuto tanto, se non leggo male dalla foto l'annata è la stessa.

Comunque è verissimo, qui c'è chi parla sempre come se fosse "a favore di telecamera", parlando a nuora perché suocera intenda. Ad alcuni i bisticci piacciono tanto perché sì, ad altri tornano molto comodi. Potenza della lirica.



Immagine
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
mofise
Messaggi: 7807
Iscritto il: 06 giu 2007 16:49

Re: The Drunk Ducks' Nest - Riapertura autunnale...

Messaggioda mofise » 17 set 2011 18:24

Wineduck ha scritto:Immagine

Qui ci sarebbe molto di più da dire. Mi limito a far notare che Percarlo 04 ha ancora qualche problemuccio olfattivo nelle prime ore dopo l'apertura ma che in bocca per me non ha uguali nel mondo, che CSJ è un vino notevole anche in annata minore (04) (migliorato bestialmente 16 ore dopo), che Rousseau è un produttore sublime anche con i premier cru (Les Cazieteres) in annata dificile (03), quantunque i produttori come Comte Liger-Belair, che usano il legno in modo più evoluto, mi lascino sempre un bellissimo ricordo.
Infine lo stile ossidativo negli Champagne, come questo Tarlant, "amme mme piasce"... :wink:

Ciao Alessa'!
Mai trovati problemi olfattivi sul percarlo 2004....problemi di che tipo?
Dalla ricezione del pagamento impieghiamo pochissimo tempo! I vini partono il martedì e il mercoledì con corriere espresso 24 H.
VIENE SEMPRE EMESSO SCONTRINO FISCALE O FATTURA.
PER INFO CEL ( ANCHE VIA WA ) 3773833030 Diego
10santolo
Messaggi: 1168
Iscritto il: 15 gen 2011 19:40
Località: Roma

Re: The Drunk Ducks' Nest - Riapertura autunnale...

Messaggioda 10santolo » 17 set 2011 19:01

Ciao,
non ho sicuramente capito io una cippa... ma tutta sta roba te al se succhiata in un giorno solo??? E dove di razia che la prossima volta mi faccio trovar anche io... :o ...Beh una la porto anche io va... :mrgreen:
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13169
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: The Drunk Ducks' Nest - Riapertura autunnale...

Messaggioda Kalosartipos » 17 set 2011 20:32

Wineduck ha scritto: le principali bevute degli utlimi mesi.

10santolo! Sei ancora 'mbriaco da giovedì sera.. :lol:
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4185
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: The Drunk Ducks' Nest - Riapertura autunnale...

Messaggioda Wineduck » 17 set 2011 22:41

mofise ha scritto:Ciao Alessa'!
Mai trovati problemi olfattivi sul percarlo 2004....problemi di che tipo?


Ciao Ezio, provo a spiegarmi meglio.
Non ho potuto far ossigenare bene il vino aprendolo quelle 6-7 ore in anticipo come la gioventù dell'annata suggerirebbe. Bevuto ad un paio d'ore dall'pertura e senza scaraffatura, Percarlo '04 non ha ancora la componente olfattiva coerente con quella gustativa: mancano i fiori rossi e la terra di Gaiole sud, manca la mineralità che invece percepisci in bocca. Il naso è coperto da una cipria fastidiosa, che qualcuno chiama "legnetto", ma in ogni caso è prevaricante e non propriamente piacevole. Con le ore scompare del tutto ma è indubbio che in quella fase intermedia dell'areazione si percepisce nettamente. Sarebbe infatti preferibile berlo appena aperto: la bocca sarebeb più contratta ma l'olfatto non sarebeb così penalizzato.
Il rammatico è tanto più grande se lo accosti alal grandezza incommensurabile della bocca: succosa, golosa di frutta rossa, fresca di un misto di acidità e mineralità come solo i grandissimi sangiovese riescono a darti ed un tannino.... madonna che tannino! Di estrazione più nobile della regina d'Inghilterra, più compatto dell'acciaio al nichel, più cazzuto di Rocco Siffredi ma anche di una dolcezza finale come solo i grandi, gradissimi vini riescono a farti percepire.
Per la PAI, ripassare il giorno dopo... ad ogni sorso!
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4185
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: The Drunk Ducks' Nest - Riapertura autunnale...

Messaggioda Wineduck » 17 set 2011 22:44

10santolo ha scritto:Ciao,
non ho sicuramente capito io una cippa... ma tutta sta roba te al se succhiata in un giorno solo??? E dove di razia che la prossima volta mi faccio trovar anche io... :o ...Beh una la porto anche io va... :mrgreen:


Sono le principali bevute degli ultimi 6 mesi.
Nei prossimi giorni vedo di trovare il tempo di aggiungere quelle di cui non ho foto disponibili.
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
10santolo
Messaggi: 1168
Iscritto il: 15 gen 2011 19:40
Località: Roma

Re: The Drunk Ducks' Nest - Riapertura autunnale...

Messaggioda 10santolo » 17 set 2011 23:33

Kalosartipos ha scritto:
Wineduck ha scritto: le principali bevute degli utlimi mesi.

10santolo! Sei ancora 'mbriaco da giovedì sera.. :lol:

E na cosa perenne oramai.... :) ...e che mi sono fatto irretire dal nugulo di bottiglie che mi piacciono un succo e non c'ò capito più una cippa .. come bellamente da me stesso ammesso si dall'inizio...

Ma dove sono state sturate?
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8674
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: The Drunk Ducks' Nest - Riapertura autunnale...

Messaggioda arnaldo » 18 set 2011 12:30

Complimenti Ale....ti si legge poco ma quando ti metti serio....acciderbola.......pero' cambia la macchina fotografica....sulle ultime foto si vede da cacchio.... :D :D
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
Avatar utente
gremul
Messaggi: 12641
Iscritto il: 06 giu 2007 14:01
Località: Lainate (MI), Comabbio (VA)

Re: The Drunk Ducks' Nest - Riapertura autunnale...

Messaggioda gremul » 23 set 2011 11:51

Wineduck ha scritto: L'altra bottiglia di Comtes che avevno in cantina l'ho rivenduta: sicuramente ci sono persone in grado di apprezzarla maggiormente (in altre parole, questa volta sono d'accordo con Gremul: devo essere diventato un caso disperato, mi devo far vedere presto da uno bravo... :? ). GA non in annata memorabile.


ahia, la cosa allora è davvero grave, povero te non ti auguro di fare la mia fine!!!! :D :D
La diversità di ognuno di noi non è un'arma per discriminare, etichettare, ma una ricchezza (P.P. Pasolini)
A Broccolino i rom eravamo noi (M. Pannella)
SIAMO TUTTI STRANIERI
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4185
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: The Drunk Ducks' Nest - Sangiovese 2001 a San Giusto a Rent.

Messaggioda Wineduck » 11 dic 2011 23:17

Serata a dir copo spettacolare a San Giusto venerdì pomeriggio. E' un appuntamento ormai fisso, con cadenza annuale, nel quale si incontrano appassionati e produttori. Quest'anno abbiamo voluto riproporre i grandi Sangiovese 2001 con i quali avevamo inaugurato questa serie di incontri nel 2004 (anno di uscita sul mercato degli IGT di questa splendida annata). Personalmente lo considero un momento di grandissima crescita nella capacità di conoscere questo vitigno così difficile e così affascinante: sentire dalla viva voce di chi lo coltiva e lo vinifica da decine di anni l'interpretazione di certi giudizi di degustazione, non può che essere di grandissimo aiuto tecnico, oltre che di insospettabile divertimento.
I miei più sinceri ringraziamenti a Luca Martini Cigala, padrone di casa generosissimo e amabile, per l'organizzazione logistica, la cena e le fantastiche bottiglie che ha "portato alla luce" dalla sua riserva personale. Un abbraccio grande, grande (anche in senso fisico altrimenti non ci arriverei... :lol: ) all'amico Luca (lucalu) che riesce a far cementare il gruppo come nessun altro e a farlo divertire con la sua simpatia e soprattutto con la sua generosità spropositata (sue la maggior parte delle bottiglie stappate durante la cena che troverete elencate di seguito). L'amico Riccardo è allo stesso tempo un appassionato ed un esperto come pochi altri fra quelli che ho conosciuto (senza di lui ormai sono perso); Andrea Giovannini, tra le molte qualità, possiede una capacità olfattiva che meriterebbe l'Oscar della categoria. Johannes e Aljoscha sono due persone veramente piacevoli oltre che due produttori che amano la Toscana forse molto più di quanto non facciano la maggior parte degli indigeni.

Di seguito l'elenco delle bottiglie che hanno costituito il panel per la degustazione coperta avvenuta nel tardo pomeriggio:

IGT Toscana
- Il Torrione - Petrolo
- Cepparello - Isole e Olena
- La Gioia - Riecine
- Flaccianello della Pieve - Fontodi
- I Sodi di S.Niccolò - Castellare di Castellina
- Percarlo - San Giusto a Rentennano
- San Martino - Villa Cafaggio
(c'era anche un Le Pergole Torte purtroppo totalmente ossidato)

Chianti Classico Riserva
- Il Poggio - Castello di Monsanto
- Grosso Sanese - Podere il Palazzino
- Riserva Ducale Oro - Ruffino
- Casasilia - Poggio al Sole
- I Tre Borri - Corzano e Paterno (soltanto Chianti, non dalla zona del Classico)

Brunello di Montalcino (tutti annata)
- Il Paradiso di Manfredi
- Poggio di Sotto
- Il Greppo Biondi Santi
- Tenuta Nuova Casanova di Neri
- Uccelliera

Vino Nobile di Montepulciano
- Vigna Asinone (100% sangiovese nell'annata 2001 secondo l'azienda)



Bottiglie per la cena
:

Chianti Classico Riserva - San Giusto a Rentennano - annate:
- 1985 emozione pura
- 1986 in declino ma con dignità
- 1987 :shock: che bevibilità!
- 1988 (due TCA consevutivi poi abbiamo fermato Luca)
- 1990 simply the best... ora e per molti anni ancora!

La Ricolma 1995 (teza annata): la assagggiasse Parker adesso, toglierebbe una manciata di punti a tutti gli altri merlot toscani del decennio successivo... :lol:
Percarlo 1999 puro godimento per le mie papille... un infante! :P

by Lucalu
- Mas de Daumas Gassac 1986 animalescamente affascinante
- Le Pergole Torte 1982 ....TCA... :evil: :evil: :evil:
- Sammarco 1982 andato... :( :?
- Kurni 2008 lo capisco poco ma "me piase un fracco" :shock:
- Alzero 1998 Quintarelli questo non lo capisco per niente anche se è impossibile dire che non sia un vino impressionante; probabilmente mi mancano gli strumenti per comprenderne la grandezza.

Prossimamente conto di inserire qualche nota sulla degutazione dei 2001 ed i risultati delle votazioni.
Saluti
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
davidef
Messaggi: 7791
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: The Drunk Ducks' Nest - Sangiovese 2001 a San Giusto a Rent.

Messaggioda davidef » 12 dic 2011 00:31

Wineduck ha scritto:- Alzero 1998 Quintarelli questo non lo capisco per niente anche se è impossibile dire che non sia un vino impressionante; probabilmente mi mancano gli strumenti per comprenderne la grandezza.

Prossimamente conto di inserire qualche nota sulla degutazione dei 2001 ed i risultati delle votazioni.
Saluti



ti spieghi meglio Ale ? sono curioso su questo vino (che adeguatamente maturo uno dei miei vini del cuore)
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4185
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: The Drunk Ducks' Nest - Italia vs. Francia 21-01-12

Messaggioda Wineduck » 22 gen 2012 19:50

Immagine
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4185
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: The Drunk Ducks' Nest - Italia vs. Francia 21-01-12

Messaggioda Wineduck » 22 gen 2012 19:51

Immagine
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4185
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: The Drunk Ducks' Nest - Italia vs. Francia 21-01-12

Messaggioda Wineduck » 22 gen 2012 19:52

Immagine
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: dtts_it, Moiraghi, SommelierSardo e 16 ospiti