vigna rionda

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
ZEL WINE
Messaggi: 7209
Iscritto il: 06 giu 2007 16:36

Re: vigna rionda

Messaggioda ZEL WINE » 08 apr 2011 17:58

non e' piacevole all alba del 08 aprile 2011 vedere sgretolarsi in pochi secondi tutta la propria convinzione enoica.

me supino :cry:
fama di loro il mondo esser non lassa;
misericordia e giustizia li sdegna:
non ragioniam di lor, ma guarda e passa.
vinogodi
Messaggi: 28628
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: vigna rionda

Messaggioda vinogodi » 08 apr 2011 20:39

ZEL WINE ha scritto:non e' piacevole all alba del 08 aprile 2011 vedere sgretolarsi in pochi secondi tutta la propria convinzione enoica.


... dopo tutte le cazzate che ho letto , pure io...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
vittoxx
Messaggi: 3696
Iscritto il: 22 gen 2009 13:04

Re: vigna rionda

Messaggioda vittoxx » 08 apr 2011 20:41

ZEL WINE ha scritto:non e' piacevole all alba del 08 aprile 2011 vedere sgretolarsi in pochi secondi tutta la propria convinzione enoica.

me supino :cry:

Penso tu sia ironico :mrgreen: Se no, per tranquillizzarti, fai a rovescio e vedrai che non sbagli di molto...
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4188
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: vigna rionda

Messaggioda Wineduck » 09 apr 2011 01:06

Io ormai non mi stupisco più per la sequenza di sciocchezze seriali che questo personaggio spara su questo forum da anni: come succede in molti altri campi, ci stiamo abituando al brutto e allo squallido in ogni angolo del nostro vivere quotidiano (ovvero, come dicono Stella e Rizzo, abbiamo perso il senso del bello e dell'armonico).
La cosa che non finirà mai di stupirmi, è che ci siano stuoli di forumisti che lo frequentano e che lo assecondano, finendo così per legittimarlo e dandogli una implicita approvazione di "esistenza forumistica" che io invece trovo totalmente folle. Anche la giustificazione da qualcuno accampata, ovvero che "di persona sia completamente diverso", non mi convince affatto. "Illo" non sbaglia (solo) il metodo di comunicazione, sostiene delle vere e proprie "minchiate galattiche" (1) che non sono condizionate dal "media", cioè distorte dalla forma scritta attraverso una tastiera: lo sono nella essenza più vera e profonda.
Il problema è prioritariamente il contenuto e successivamente la forma. Come si fa anche solo a pensare di poter intavolare un minimo di dibattito, partendo da simili sfondoni?
E' la tolleranza verso l'abominevole che sta fregando le società occidentali, in tutti i campi, anche nel vino!
Non ci salveremo da questa decadenza, siamo condannati.... Immagine




(1) ... e lo dice uno che non ha mai avuto tanto in simpatia i produttori di cui i Talibans sono innamorati e che dalla maggioranza dei forumisti GR vengono considerati "mostri sacri" intoccabili.
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
vinogodi
Messaggi: 28628
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: vigna rionda

Messaggioda vinogodi » 09 apr 2011 01:35

Wineduck ha scritto:Io ormai non mi stupisco più per la sequenza di sciocchezze seriali che questo personaggio spara su questo forum da anni: come succede in molti altri campi, ci stiamo abituando al brutto e allo squallido in ogni angolo del nostro vivere quotidiano (ovvero, come dicono Stella e Rizzo, abbiamo perso il senso del bello e dell'armonico).
La cosa che non finirà mai di stupirmi, è che ci siano stuoli di forumisti che lo frequentano e che lo assecondano, finendo così per legittimarlo e dandogli una implicita approvazione di "esistenza forumistica" che io invece trovo totalmente folle. Anche la giustificazione da qualcuno accampata, ovvero che "di persona sia completamente diverso", non mi convince affatto. "Illo" non sbaglia (solo) il metodo di comunicazione, sostiene delle vere e proprie "minchiate galattiche" (1) che non sono condizionate dal "media", cioè distorte dalla forma scritta attraverso una tastiera: lo sono nella essenza più vera e profonda.
Il problema è prioritariamente il contenuto e successivamente la forma. Come si fa anche solo a pensare di poter intavolare un minimo di dibattito, partendo da simili sfondoni?
E' la tolleranza verso l'abominevole che sta fregando le società occidentali, in tutti i campi, anche nel vino!
Non ci salveremo da questa decadenza, siamo condannati.... Immagine




(1) ... e lo dice uno che non ha mai avuto tanto in simpatia i produttori di cui i Talibans sono innamorati e che dalla maggioranza dei forumisti GR vengono considerati "mostri sacri" intoccabili.

..ma no , ma no , Ale . Io riesco ancora a ridere quando leggo certe coglionate. Penso idem per tanti altri forumisti . Certo dopo una bella risata non è necessario intervenire , come fa qualcuno , ma tanté ... vale più l'autolesionismo argomentativo che la risoluzione ... poco risolutiva di un admin...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
yuzu
Messaggi: 1815
Iscritto il: 02 set 2010 09:32

Re: vigna rionda

Messaggioda yuzu » 11 apr 2011 16:42

vinogodi ha scritto:
Wineduck ha scritto:Io ormai non mi stupisco più per la sequenza di sciocchezze seriali che questo personaggio spara su questo forum da anni: come succede in molti altri campi, ci stiamo abituando al brutto e allo squallido in ogni angolo del nostro vivere quotidiano (ovvero, come dicono Stella e Rizzo, abbiamo perso il senso del bello e dell'armonico).
La cosa che non finirà mai di stupirmi, è che ci siano stuoli di forumisti che lo frequentano e che lo assecondano, finendo così per legittimarlo e dandogli una implicita approvazione di "esistenza forumistica" che io invece trovo totalmente folle. Anche la giustificazione da qualcuno accampata, ovvero che "di persona sia completamente diverso", non mi convince affatto. "Illo" non sbaglia (solo) il metodo di comunicazione, sostiene delle vere e proprie "minchiate galattiche" (1) che non sono condizionate dal "media", cioè distorte dalla forma scritta attraverso una tastiera: lo sono nella essenza più vera e profonda.
Il problema è prioritariamente il contenuto e successivamente la forma. Come si fa anche solo a pensare di poter intavolare un minimo di dibattito, partendo da simili sfondoni?
E' la tolleranza verso l'abominevole che sta fregando le società occidentali, in tutti i campi, anche nel vino!
Non ci salveremo da questa decadenza, siamo condannati.... Immagine

..ma no , ma no , Ale . Io riesco ancora a ridere quando leggo certe coglionate. Penso idem per tanti altri forumisti . Certo dopo una bella risata non è necessario intervenire , come fa qualcuno , ma tanté ... vale più l'autolesionismo argomentativo che la risoluzione ... poco risolutiva di un admin...


rizzo e stella sono due grandi giornalisti, ciò che li distingue dai giornalisti farlocchi e da quelli come voi è che scrivono i loro articoli ARGOMENTANDO le loro tesi.. non partono dal presupposto che la verità gli sia stata rivelata su tavole scolpite nella pietra..

nel mio piccol(issim)o cerco quando parlo anche su questo forum, di mettere date, parlare di assaggi (numero degli stessi), informazioni su vigne, su parcelle.. insomma, qualche notizia o dato è sempre presente nei miei interventi, in modo che chi legge possa distinguere in ogni caso il mio giudizio dalle informazioni su cui questo è fondato.. e farsi una propria idea..

e, dunque, l'ubicazione infelice del vigneto francia, in alto e con esposizione a sud/sud ovest è facilmente riscontrabile, così come l'inforazione sull'acquisto dello stesso vigneto all'incirca nell'annata 74 (anno più anno meno), in modo che sia innegabile che tutti i vini di conterno venuti prima non son frutto di quel vigneto, quindi NON possono in alcun modo concorrere al giudizio sulla bontà di quel vigneto.. numerosi assaggi di annate sfortunate.. es. monfortino 88, o il fatto che il monfortino 89 non è nemmeno uscito.. ecc. ecc.

parimenti su giacosa ho citato varie decisioni susseguitesi nel corso degli anni, che mi fanno pensare a grandi cambiamenti (in negativo) di questa cantina. separazione di falletto e rocche del falletto, abbandono di collina rionda (di cui come ho segnalato lui comprava vino, non uve), acquisto di vigna croera, incremento numero bottiglie, utilizzo di lieviti selezionati, ecc. il fatto che un tempo lui macinava l'uva e la lasciava sulle bucce fino a gennaio, senza pensare alla fermentazione sono parole SUE (di giacosa) non mie.

di fronte a questi dati, uno può dire che il mio giudizio è incompleto, fondato su informazioni parziali (o eventualmente errate), contestarlo fornendo altre informazioni.. o può semplicemente divertirsi a prendere in giro affermando la propria superiorità infusa da non si sa chi.. a ciascuno il suo sport..

fra l'altro trovo che lo scherno e lo scanzonamento a piccole dosi e all'interno di una conversazione sul vino siano anche piacevoli (un pò di pepe non guasta) purchè inserite in un dibattito sul vino.. l'insulto o la denigrazione gratuita invece squalificano a mio avviso solo chi li mette in atto. quindi inutile dedicarci tempo.. faccio solo notare che i sopra citati rizzo e stella non vi farebbero mai ricorso
Avatar utente
Baroloonline
Messaggi: 3293
Iscritto il: 06 giu 2007 11:59
Località: Langhe

Re: vigna rionda

Messaggioda Baroloonline » 11 apr 2011 18:52

Visto che se ne parla, riporto le mie impressioni sul Monfortino post 1974, relativamente ai miei assaggi:

1975 non prodotto
1976 non prodotto
1977 non prodotto
1978 miglior vino dell'annata per me, il Villero riserva di Giacosa un gradino sotto, Collina Rionda mai assaggiato. Probabilmente il miglior vino rosso da me mai bevuto.
1979 non assaggiato
1980 non prodotto
1981 non prodotto
1982 sul podio dell'annata, insieme al Collina Rionda (dipende dalle bottiglie) mentre il Cascina Francia (Base e riserva), miglior base dell'annata
1983 non prodotto
1984 non prodotto
1985 miglior vino dell'annata per me
1986 non prodotto
1987 miglior vino dell'annata per me
1988 nel gruppo, annata che non amo.
1989 non prodotto, la grandine ha rovinato il 90% del raccolto
1990 secondo miglior vino dell'annata per me, dopo il Monprivato, sul Collina Rionda ho molti dubbi, visto che è buona una bottiglia su cinque
1991 non prodotto
1992 non prodotto
1993 normale, come tutti i vini dell'annata, comunque sempre sul podio
1994 non prodotto
1995 secondo miglior vino dell'annata per me, dopo il Ca di Morissio
1996 miglior vino dell'annata per me, qualche bottiglia chiusa come capita spesso per i vini dell'annata
1997 miglior vino dell'annata per me, trovamene un'altro migliore...
1998 normale, come tutti i vini dell'annata, comunque sempre sul podio
1999 miglior vino dell'annata per me
2000 miglior vino dell'annata per me, trovamene un'altro migliore...
2001 miglior vino dell'annata per me
2002 miglior vino dell'annata per me
2003 non prodotto.
Quindi sono di parte.

poi vorrei sapere chi sono le tue fonti che dicono che il vitigno Francia non è buono, visto che io mi sento ripetere da sempre, da tutti in Langa, che è la migliore parcella che c'è.

Ti vorrei poi chiedere se mi fai una classifica dei vini che ti sono piaciuti annata per annata, visto che qui sul forum parli sempre male dei vini che non ti piacciono (cosa assolutamente legittima), mentre non ti sento mai parlare bene dei vini che ti piacciono., anche perche' ho capito bene cosa non ti piace, ma non ho ancora capito cosa ti piace.
Living well is the best revenge

Francesco Oddenino alias "baroloonline"

info @ baroloonline.it
info @ bourgogneonline.it
Avatar utente
Palma
Messaggi: 6700
Iscritto il: 06 giu 2007 12:29

Re: vigna rionda

Messaggioda Palma » 11 apr 2011 19:11

Mi trovo molto in sintonia con Francesco, a parte alcune piccole differenze che espongo:

1975 non prodotto
1976 non prodotto
1977 non prodotto
1978 miglior vino dell'annata per me, assieme o subito dopo il Villero riserva di Giacosa un gradino sotto, Collina Rionda mai assaggiato. Certamente tra i migliori 5 vini italiani mai bevuti.
1979 non assaggiato
1980 non prodotto
1981 non prodotto
1982 sul podio dell'annata, dietro al Collina Rionda (dipende dalle bottiglie). Grandissimo vino, non raggiungerà i picchi assoluti del Rionda e forse neppure del Granbussia, ma lo vedo destinato a vivere più a lungo.
1983 non prodotto
1984 non prodotto
1985 miglior vino dell'annata per me.
1986 non prodotto
1987 bevuto una sola volta ed ho bevuto quasi niente dell'annata, ma dovrebbe essere il migliore, sì.
1988 bevuto 2 volte, 2 profonde delusioni.
1989 non prodotto, la grandine ha rovinato il 90% del raccolto. Qua i Giacosa sono mostruosi, ma mica è colpa di nessuno se la grandine ha colpito il vigneto Francia.
1990 secondo miglior vino dell'annata per me, dopo il Collina Rionda e subito prima del Monprivato.
1991 non prodotto
1992 non prodotto
1993 normale, come tutti i vini dell'annata, per me il migliore, abbastanza nettamente, altra roba rispetto al Collina Rionda (et. bianca)
1994 non prodotto
1995 miglior vino dell'annata assieme al Ca di Morissio, ancora giovanissimo ed incazzato, altro che calante.
1996 miglior vino italiano degli ultimi 20 anni
1997 miglior vino dell'annata, solo Cà d'Morissio gli è vicino.
1998 normale, come tutti i vini dell'annata, comunque sempre sul podio
1999 miglior vino dell'annata per me
2000 miglior vino dell'annata per me, trovamene un'altro migliore...
2001 tra i due migliori vini dell'annata
2002 miglior vino dell'annata per me, trovane uno migliore.
2003 non prodotto.
ex Victor
Extreme fighet du chateau
vittoxx
Messaggi: 3696
Iscritto il: 22 gen 2009 13:04

Re: vigna rionda

Messaggioda vittoxx » 11 apr 2011 19:34

Baroloonline ha scritto:Visto che se ne parla, riporto le mie impressioni sul Monfortino post 1974, relativamente ai miei assaggi:

1975 non prodotto
1976 non prodotto
1977 non prodotto
1978 miglior vino dell'annata per me, il Villero riserva di Giacosa un gradino sotto, Collina Rionda mai assaggiato. Probabilmente il miglior vino rosso da me mai bevuto.
1979 non assaggiato
1980 non prodotto
1981 non prodotto
1982 sul podio dell'annata, insieme al Collina Rionda (dipende dalle bottiglie) mentre il Cascina Francia (Base e riserva), miglior base dell'annata
1983 non prodotto
1984 non prodotto
1985 miglior vino dell'annata per me
1986 non prodotto
1987 miglior vino dell'annata per me
1988 nel gruppo, annata che non amo.
1989 non prodotto, la grandine ha rovinato il 90% del raccolto
1990 secondo miglior vino dell'annata per me, dopo il Monprivato, sul Collina Rionda ho molti dubbi, visto che è buona una bottiglia su cinque
1991 non prodotto
1992 non prodotto
1993 normale, come tutti i vini dell'annata, comunque sempre sul podio
1994 non prodotto
1995 secondo miglior vino dell'annata per me, dopo il Ca di Morissio
1996 miglior vino dell'annata per me, qualche bottiglia chiusa come capita spesso per i vini dell'annata
1997 miglior vino dell'annata per me, trovamene un'altro migliore...
1998 normale, come tutti i vini dell'annata, comunque sempre sul podio
1999 miglior vino dell'annata per me
2000 miglior vino dell'annata per me, trovamene un'altro migliore...
2001 miglior vino dell'annata per me
2002 miglior vino dell'annata per me
2003 non prodotto.
Quindi sono di parte.

poi vorrei sapere chi sono le tue fonti che dicono che il vitigno Francia non è buono, visto che io mi sento ripetere da sempre, da tutti in Langa, che è la migliore parcella che c'è.

Ti vorrei poi chiedere se mi fai una classifica dei vini che ti sono piaciuti annata per annata, visto che qui sul forum parli sempre male dei vini che non ti piacciono (cosa assolutamente legittima), mentre non ti sento mai parlare bene dei vini che ti piacciono., anche perche' ho capito bene cosa non ti piace, ma non ho ancora capito cosa ti piace.

Visto che la fatica l'ha fatta tutta francesco, lo quoto in toto e lo ringrazio. Stesse mie opinioni, almeno per le annate citate che ho bevute. Qualcosa mi manca (soprattutto extra monfo, ma non i più grandi), ma poca roba.
Avatar utente
Palma
Messaggi: 6700
Iscritto il: 06 giu 2007 12:29

Re: vigna rionda

Messaggioda Palma » 11 apr 2011 19:36

Aggiungo anche che Monfortino è uno dei vini che mi danno maggior tranquillità come costanza delle bottoglie e che quindi avqisto con meno patemi. Amo i grandi Giacosa, ma il rischio bottiglia sfigata lo reputo molto più alto
ex Victor

Extreme fighet du chateau
Avatar utente
Bart
Messaggi: 916
Iscritto il: 06 giu 2007 11:04

Re: vigna rionda

Messaggioda Bart » 11 apr 2011 19:39

Palma ha scritto:Mi trovo molto in sintonia con Francesco, a parte alcune piccole differenze che espongo:


2001 tra i due migliori vini dell'annata

Qual'è l'altro?
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12520
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: vigna rionda

Messaggioda l'oste » 11 apr 2011 19:46

Baroloonline ha scritto:
poi vorrei sapere chi sono le tue fonti che dicono che il vitigno Francia non è buono, visto che io mi sento ripetere da sempre, da tutti in Langa, che è la migliore parcella che c'è.

Forse sostiene che il vigneto francia è in una posizione non ottimale (infelice, sfortunata) solo perchè non è in Francia come il nome invece lascerebbe supporre...
Occhiolino.
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: vigna rionda

Messaggioda paperofranco » 11 apr 2011 20:06

Io non so quanto sia buono il vigneto Francia rispetto ad altri vigneti storici. Un dato incontestabile è che l'esposizione sud/sud-ovest è la migliore per il nebbiolo, questo detto da tutti i produttori di langa. Quindi chi ha parlato di posizione infelice per via dell'orientamento a sud/sud-ovest ha detto una cosa oggettivamente errata.
Avatar utente
Palma
Messaggi: 6700
Iscritto il: 06 giu 2007 12:29

Re: vigna rionda

Messaggioda Palma » 11 apr 2011 20:41

Bart ha scritto:
Palma ha scritto:Mi trovo molto in sintonia con Francesco, a parte alcune piccole differenze che espongo:


2001 tra i due migliori vini dell'annata

Qual'è l'altro?

Rocche del Falletto, ma so di essere l'unico a pensarlo e per una volta non ho pretese di oggettività :D
ex Victor

Extreme fighet du chateau
Avatar utente
Palma
Messaggi: 6700
Iscritto il: 06 giu 2007 12:29

Re: vigna rionda

Messaggioda Palma » 11 apr 2011 20:42

paperofranco ha scritto:Io non so quanto sia buono il vigneto Francia rispetto ad altri vigneti storici. Un dato incontestabile è che l'esposizione sud/sud-ovest è la migliore per il nebbiolo, questo detto da tutti i produttori di langa. Quindi chi ha parlato di posizione infelice per via dell'orientamento a sud/sud-ovest ha detto una cosa oggettivamente errata.

Qua inizio a tremare...
ex Victor

Extreme fighet du chateau
Avatar utente
Andyele
Messaggi: 5156
Iscritto il: 06 feb 2009 17:21
Località: Massa

Re: vigna rionda

Messaggioda Andyele » 11 apr 2011 20:53

paperofranco ha scritto:Io non so quanto sia buono il vigneto Francia rispetto ad altri vigneti storici. Un dato incontestabile è che l'esposizione sud/sud-ovest è la migliore per il nebbiolo, questo detto da tutti i produttori di langa. Quindi chi ha parlato di posizione infelice per via dell'orientamento a sud/sud-ovest ha detto una cosa oggettivamente errata.


Nella mia estrema ignoranza questa cosa l'avevo notata anche io ed ero rimasto un po' perplesso...non mi azzardavo però a dirla...son contento che l'hai fatto te :wink:
Avatar utente
Dedalus
Messaggi: 12916
Iscritto il: 07 giu 2007 10:57

Re: vigna rionda

Messaggioda Dedalus » 11 apr 2011 23:51

Il vigneto Francia è per la maggior parte della sua superficie esposto a ovest, solo la parte finale a sud-ovest. A sud pieno niente. Secondo tradizione, non la migliore esposizione teorica.

Per conto mio però quella dell'esposizione a priori è una sinecura.

Grande vigna è quando grande vino fa.

Penso che non esista grande vigna senza bravi produttori che ne rivelino la vocazione.

Credo che la vocazione non sia affatto solo una questione materiale ed intrinseca, ma anche e soprattutto una questione interpretativa, da parte del vitigno e del produttore.

Non fosse così, per conto mio il vino avrebbe finito di essere divertente.
Ultima modifica di Dedalus il 11 apr 2011 23:53, modificato 1 volta in totale.
“La cultura è organizzazione, disciplina del proprio io interiore; è presa di possesso della propria personalità, e conquista di coscienza superiore, per la quale si riesce a comprendere la propria funzione nella vita, i propri diritti e i propri doveri.”
vinogodi
Messaggi: 28628
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: vigna rionda

Messaggioda vinogodi » 12 apr 2011 00:28

...non mi stupisce che in tanti conoscano FRancia , mi stupisce che tante persone intelligenti abbocchino come pesci e alimentino , dando soddisfazione , chi insulta la loro intelligenza provocando discussioni capziose senza costrutto .
PS: La Naomi Campbell è orribile , sembra una scimmia , e negra e puzza . Non capisco proprio quei cretini che se la trombano ...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4188
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: vigna rionda

Messaggioda Wineduck » 12 apr 2011 01:29

vinogodi ha scritto:...non mi stupisce che in tanti conoscano FRancia , mi stupisce che tante persone intelligenti abbocchino come pesci e alimentino , dando soddisfazione , chi insulta la loro intelligenza provocando discussioni capziose senza costrutto .
PS: La Naomi Campbell è orribile , sembra una scimmia , e negra e puzza . Non capisco proprio quei cretini che se la trombano ...


Ecco, bravo, questo è il punto: come ha scritto Arthur Schopenhauer (L'arte di ottenere ragione) per discutere con qualcuno, è necessario essere d'accordo su qualcosa. Come si può intavolare un dibattito se la controparte non sostiene nemmeno una tesi che tu reputi sensata (fosse anche sensata per l'interlocutore stesso e non in assoluto). Meglio chiuderla lì subito, senza nemmeno un tentativo di dialogo, che tanto sarebbe vano se non foriero di equivoci, tensioni, provocazioni ecc. E' ovvio che in tutti questi casi si tenderà a trasformare la discussione in una logomachia e non ci sarà mai possibilità che le controparti possano rimanere centrate sul tema in oggetto. Ne è riprova il pistolotto che ha fatto seguire in cui tenta di sostenere che il suo è un approccio epistemologicamente corretto mentre noi saremmo una sorta di "pescivendoli cazzari" che non portano uno straccio di prova a sostegno delle proprie tesi. Ovviamente nel sostenere ciò ripropone una serie di ipotesi, impressioni, opinioni, "si dice", "mi hanno detto", "qualche volta ho assaggiato", ecc. ecc. Se per una volta riporta un dato apparentemente oggettivo, finisce pure per sbagliarlo.
Ma come si può pensare di rispondere ad un simile personaggio?

Perchè vogliamo trasformare definitivamente questo forum in una sorta di caricatura post-moderna e degenerata della prima trasmissione televisiva italiana che ha sdoganato il fare spettacolo sparando qualunque cazzata:

Immagine

Era il settembre del 1981.
Prima di allora potevano parlare solo gli "Aristos" o presunti tali. Dopo abbiamo dato la parola a tutti.
E questi sono i risultati...
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
vittoxx
Messaggi: 3696
Iscritto il: 22 gen 2009 13:04

Re: vigna rionda

Messaggioda vittoxx » 12 apr 2011 03:16

Esagerate, secondo me: primo perchè, pur essendo filosoficamente ed intellettualmente d'accordo per certi versi, negare il diritto di parola è pericoloso. Si può dire che uno ha detto una cazzata, non negargli il diritto di dirla. Nè il fatto di interloquire per puntualizzare che di cazzata trattasi automaticamente le concede la dignità di possibile verità. Secondo: perchè non tutti i lettori conoscono bene l'argomento trattato nè tantomeno gli interlocutori e la loro autorevolezza o inattendibilità, e un' idea dalla discussione la si puó ricavare. Terzo: perchè alcune cose interessanti sono uscite, come la classificazione monfortiniana di francesco, per la quale lo ringrazio.
chambertin
Messaggi: 210
Iscritto il: 05 dic 2008 13:59

Re: vigna rionda

Messaggioda chambertin » 12 apr 2011 10:01

Tornando al tema principale ho saputo da uno dei produttori stessi come funziona la cosa:

*3 eredi di circa 1 ettaro e 4 così suddivisi:

-Davide Rosso la parcella più grande di 8.000 metri, il resto se lo spartiscono Guido Porro e Ettore Germano

Per quello che ho capito io intendono tutti e tre produrre e vinificare.
vinogodi
Messaggi: 28628
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: vigna rionda

Messaggioda vinogodi » 12 apr 2011 10:49

vittoxx ha scritto:Esagerate, secondo me: primo perchè, pur essendo filosoficamente ed intellettualmente d'accordo per certi versi, negare il diritto di parola è pericoloso. Si può dire che uno ha detto una cazzata, non negargli il diritto di dirla. Nè il fatto di interloquire per puntualizzare che di cazzata trattasi automaticamente le concede la dignità di possibile verità. Secondo: perchè non tutti i lettori conoscono bene l'argomento trattato nè tantomeno gli interlocutori e la loro autorevolezza o inattendibilità, e un' idea dalla discussione la si puó ricavare. Terzo: perchè alcune cose interessanti sono uscite, come la classificazione monfortiniana di francesco, per la quale lo ringrazio.
...vero : ma ritengo ci sia qualche pregresso che ti sei perso . Mai nessuno ha negato né attenzione né contributo alla discussione quando essa è stata poco meno che "civile" dal punto di vista dello svolgersi della stessa . Poi la degenerazione è stata sistematicamente "spontanea" , e non parlo delle tesi cervellotiche o paradossali , che fanno parte del folklore del personaggio o delle variabili della discussione , e del conseguente tentativo , titanico , dei più di smontare come in questo caso tesi oggettivamente agghiaccianti dal punto di vista della fondatezza . Si parla proprio dell'irritante tentativo della tangente ad ogni costo mascherata da millantata conoscenza con una presupponenza il più delle volte disarmante . E sono stato a volte l'unico a , comunque , difendere sempre e comunque il diritto di parola che rimane per me un caposaldo . Vorrei solo tu avessi la pazienza di fare una bella ricerca di argomenti dove tutta questa genesi dialettica è stata fissata indelebilmente nella storia del forum . Poi , a ognuno il suo ....
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: vigna rionda

Messaggioda paperofranco » 12 apr 2011 11:00

chambertin ha scritto:Tornando al tema principale ho saputo da uno dei produttori stessi come funziona la cosa:

*3 eredi di circa 1 ettaro e 4 così suddivisi:

-Davide Rosso la parcella più grande di 8.000 metri, il resto se lo spartiscono Guido Porro e Ettore Germano

Per quello che ho capito io intendono tutti e tre produrre e vinificare.


Ciao Marco,
secondo me non è una brutta notizia, sicuramente poteva andare molto peggio, e poi va considerato che di fatto oramai da anni non usciva un vino prodotto seriamente con le uve di quella vigna.
I tre produttori che hai citato, pur con stili diversi, mi sembrano tutti validi.
Attendiamo con ansia e curiosità :wink: .
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20252
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: vigna rionda

Messaggioda pippuz » 12 apr 2011 11:22

paperofranco ha scritto:
chambertin ha scritto:Tornando al tema principale ho saputo da uno dei produttori stessi come funziona la cosa:

*3 eredi di circa 1 ettaro e 4 così suddivisi:

-Davide Rosso la parcella più grande di 8.000 metri, il resto se lo spartiscono Guido Porro e Ettore Germano

Per quello che ho capito io intendono tutti e tre produrre e vinificare.


Ciao Marco,
secondo me non è una brutta notizia, sicuramente poteva andare molto peggio, e poi va considerato che di fatto oramai da anni non usciva un vino prodotto seriamente con le uve di quella vigna.
I tre produttori che hai citato, pur con stili diversi, mi sembrano tutti validi.
Attendiamo con ansia e curiosità :wink: .

Che non sia una bella cosa suddividere una parcella così piccola sono d'accordo, ma sul fatto che non uscisse un vino serio da anni no.
Ultima modifica di pippuz il 12 apr 2011 11:30, modificato 1 volta in totale.
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
Avatar utente
Palma
Messaggi: 6700
Iscritto il: 06 giu 2007 12:29

Re: vigna rionda

Messaggioda Palma » 12 apr 2011 11:27

pippuz ha scritto:
paperofranco ha scritto:
chambertin ha scritto:Tornando al tema principale ho saputo da uno dei produttori stessi come funziona la cosa:

*3 eredi di circa 1 ettaro e 4 così suddivisi:

-Davide Rosso la parcella più grande di 8.000 metri, il resto se lo spartiscono Guido Porro e Ettore Germano

Per quello che ho capito io intendono tutti e tre produrre e vinificare.


Ciao Marco,
secondo me non è una brutta notizia, sicuramente poteva andare molto peggio, e poi va considerato che di fatto oramai da anni non usciva un vino prodotto seriamente con le uve di quella vigna.
I tre produttori che hai citato, pur con stili diversi, mi sembrano tutti validi.
Attendiamo con ansia e curiosità :wink: .

Che non una bella cosa suddividere una parcella così piccola sono d'accordo, ma sul fatto che non uscisse un vino serio da anni no.


Se così è, peccato davvero. Nutrivo grandi speranze in Roagna, non per arrivare ai livelli di Giacosa, ma comunque per avere un grande vino. Questi sono 3 produttori, nel migliore dei casi, bravini, ma lontani dal top, molto meglio chi ha già le altri parti della vigna come Oddero ed anche Massolino.
ex Victor

Extreme fighet du chateau

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: alleg, Biavo, lucastoner, quellocheaspetta, simone.dg7 e 10 ospiti