Sui ricarichi delle bottiglie e della mescita

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Michelasso
Messaggi: 231
Iscritto il: 04 ott 2018 00:29

Sui ricarichi delle bottiglie e della mescita

Messaggioda Michelasso » 15 nov 2018 00:33

Ciao a tutti,
per un vino che si trova online a circa 15€, come definireste il trovarlo servito in mescita al calice a 5€? Ricarico eccessivo? O dipende anche da altre condizioni al contorno?
"Fra le poche cose che so fare con piacere e che ho sicuramente meglio saputo fare, è bere. Ho scritto molto meno della maggior parte degli scrittori, ma ho certamente bevuto di più della maggior parte di coloro che bevono."
(G. Debord)
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12463
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: Sui ricarichi delle bottiglie e della mescita

Messaggioda l'oste » 15 nov 2018 01:42

Michelasso ha scritto:Ciao a tutti,
per un vino che si trova online a circa 15€, come definireste il trovarlo servito in mescita al calice a 5€? Ricarico eccessivo? O dipende anche da altre condizioni al contorno?

Il prezzo online non sempre è indicativo del prezzo pagato dal winebar (più bottiglie compri meno le paghi ma anche metti in mescita la bottiglia rara, perfetta e la paghi salata).
Il costo alla mescita dipende soprattutto dalla quantitá di vino presente nel calice.
Chi utilizza tipo Enomatic che automaticamente eroga tot cc., oppure quelli che utilizzano Coravin, o quelli dove versano "a occhio" ma nell'ultimo caso non parliamo di vini importanti.
Il ricarico personalmente dipende anche dal vino in mescita, per un bicchiere da 100 c. di un barolo o brunello che mi piace pago volentieri un terzo del costo della bottiglia, per un dolcetto no.
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
Smarco
Messaggi: 3518
Iscritto il: 18 nov 2012 15:01
Località: Ascoli Piceno

Re: Sui ricarichi delle bottiglie e della mescita

Messaggioda Smarco » 15 nov 2018 10:34

Michelasso ha scritto:Ciao a tutti,
per un vino che si trova online a circa 15€, come definireste il trovarlo servito in mescita al calice a 5€? Ricarico eccessivo? O dipende anche da altre condizioni al contorno?

io il prezzo lo riterrei ottimo, considera che nei locali della mia zona alla mescita ci sono bottiglie che costano massimo 5/6€ e il bicchiere viene servito a 4€... tant'è che oramai quando vado da qualche parte mi faccio una birra
Bruciato
Messaggi: 270
Iscritto il: 10 ott 2014 21:18

Re: Sui ricarichi delle bottiglie e della mescita

Messaggioda Bruciato » 15 nov 2018 12:47

Michelasso ha scritto:Ciao a tutti,
per un vino che si trova online a circa 15€, come definireste il trovarlo servito in mescita al calice a 5€? Ricarico eccessivo? O dipende anche da altre condizioni al contorno?


fino a quando guarderemo al prezzo del vino che ci viene servito e non alla qualità del vino medesimo
resteremo confinati in un mondo di mescita fatto di prosecchi, morellini, prestige vari e spriz col brut...


comunque 5 euro ci sta
Michelasso
Messaggi: 231
Iscritto il: 04 ott 2018 00:29

Re: Sui ricarichi delle bottiglie e della mescita

Messaggioda Michelasso » 15 nov 2018 13:17

l'oste ha scritto:Il prezzo online non sempre è indicativo del prezzo pagato dal winebar (più bottiglie compri meno le paghi ma anche metti in mescita la bottiglia rara, perfetta e la paghi salata).


Giusto per capire meglio questa osservazione: immagino che tu intenda che nel ricarico del singolo bicchiere vada considerato complessivamente tutto l'assortimento che viene di volta in volta proposta in mescita, e che quindi un ricarico maggiore su una bottiglia "normale" vada a compensare il fatto di non poter ricaricare eccessivamente la bottiglia rara.
Perché penso che comunque il winebar riesca a spuntare un prezzo migliore di quello più economico che io possa trovare in rete come singolo acquirente.
"Fra le poche cose che so fare con piacere e che ho sicuramente meglio saputo fare, è bere. Ho scritto molto meno della maggior parte degli scrittori, ma ho certamente bevuto di più della maggior parte di coloro che bevono."
(G. Debord)
Michelasso
Messaggi: 231
Iscritto il: 04 ott 2018 00:29

Re: Sui ricarichi delle bottiglie e della mescita

Messaggioda Michelasso » 15 nov 2018 13:21

Bruciato ha scritto:
Michelasso ha scritto:Ciao a tutti,
per un vino che si trova online a circa 15€, come definireste il trovarlo servito in mescita al calice a 5€? Ricarico eccessivo? O dipende anche da altre condizioni al contorno?


fino a quando guarderemo al prezzo del vino che ci viene servito e non alla qualità del vino medesimo
resteremo confinati in un mondo di mescita fatto di prosecchi, morellini, prestige vari e spriz col brut...


comunque 5 euro ci sta


La mia era un'osservazione relativa solamente al rapporto prezzo bottiglia/prezzo calice, cercavo di capire quale viene considerato un rapporto corretto fra i due oltre il quale si può parlare di ricarico eccessivo sul prezzo del singolo bicchiere, in base al prezzo della bottiglia, indipendentemente dalla qualità del vino, che immagino comunque si rifletta sul prezzo della bottiglia stessa.
Che poi non è che i prosecchi al calice te li regalino da queste parti, eh...
"Fra le poche cose che so fare con piacere e che ho sicuramente meglio saputo fare, è bere. Ho scritto molto meno della maggior parte degli scrittori, ma ho certamente bevuto di più della maggior parte di coloro che bevono."
(G. Debord)
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12463
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: Sui ricarichi delle bottiglie e della mescita

Messaggioda l'oste » 15 nov 2018 13:28

Michelasso ha scritto:
l'oste ha scritto:Il prezzo online non sempre è indicativo del prezzo pagato dal winebar (più bottiglie compri meno le paghi ma anche metti in mescita la bottiglia rara, perfetta e la paghi salata).


Giusto per capire meglio questa osservazione: immagino che tu intenda che nel ricarico del singolo bicchiere vada considerato complessivamente tutto l'assortimento che viene di volta in volta proposta in mescita, e che quindi un ricarico maggiore su una bottiglia "normale" vada a compensare il fatto di non poter ricaricare eccessivamente la bottiglia rara.
Perché penso che comunque il winebar riesca a spuntare un prezzo migliore di quello più economico che io possa trovare in rete come singolo acquirente.

intendo dire che andrebbe visto caso per caso. C'è il winebar furbetto che ti vende a 5€ al calice un vino che paga poco di più la bottiglia intera. Poi ci sono quelli che invece propongono ottimi vini ben misurati per quantitá.
Purtroppo la mescita al bicchiere resta difficile se si vogliono proporre vini di livello, a parte chi ha un giro di bicchieri elevato e usa Enomatic o Coravin.
Altrimenti c'è il rischio che se un vino è troppo caro per il target del locale dopo un giorno o due il resto della bottiglia se la beve il titolare per non farla andare in ossidazione.
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
Timoteo
Messaggi: 2237
Iscritto il: 04 ott 2009 15:57

Re: Sui ricarichi delle bottiglie e della mescita

Messaggioda Timoteo » 15 nov 2018 13:41

l'oste ha scritto:
Michelasso ha scritto:
l'oste ha scritto:Il prezzo online non sempre è indicativo del prezzo pagato dal winebar (più bottiglie compri meno le paghi ma anche metti in mescita la bottiglia rara, perfetta e la paghi salata).


Giusto per capire meglio questa osservazione: immagino che tu intenda che nel ricarico del singolo bicchiere vada considerato complessivamente tutto l'assortimento che viene di volta in volta proposta in mescita, e che quindi un ricarico maggiore su una bottiglia "normale" vada a compensare il fatto di non poter ricaricare eccessivamente la bottiglia rara.
Perché penso che comunque il winebar riesca a spuntare un prezzo migliore di quello più economico che io possa trovare in rete come singolo acquirente.

intendo dire che andrebbe visto caso per caso. C'è il winebar furbetto che ti vende a 5€ al calice un vino che paga poco di più la bottiglia intera. Poi ci sono quelli che invece propongono ottimi vini ben misurati per quantitá.
Purtroppo la mescita al bicchiere resta difficile se si vogliono proporre vini di livello, a parte chi ha un giro di bicchieri elevato e usa Enomatic o Coravin.
Altrimenti c'è il rischio che se un vino è troppo caro per il target del locale dopo un giorno o due il resto della bottiglia se la beve il titolare per non farla andare in ossidazione.


il mio, non richiesto, parere è che se uno è capacino con la mescita guadagna bene. direi, ovviamente, meglio che a bottiglia.
però deve essere capace a vendere il vino delle bottiglie aperte.
segnalo per esempio il gran malabar di trieste per esempio o mauro lorenzon a venezia castello.
se uno non è capace non è obbligatorio fare l'imprenditore.
Patatasd
Messaggi: 656
Iscritto il: 23 lug 2012 11:17

Re: Sui ricarichi delle bottiglie e della mescita

Messaggioda Patatasd » 15 nov 2018 22:25

Per me si può dire ricarico onesto se un bicchiere che costa dai 4 ai 10 euro da 11/12,5cl lo proponi a circa la metà del costo della bottiglia.
Ultima modifica di Patatasd il 19 nov 2018 23:24, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 11659
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: Sui ricarichi delle bottiglie e della mescita

Messaggioda Alberto » 16 nov 2018 16:02

Patatasd ha scritto:da 11/12,5ml lo

Praticamente la monodose di fisiologica che uso per lavare il naso a mio figlio... :mrgreen:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Patatasd
Messaggi: 656
Iscritto il: 23 lug 2012 11:17

Re: Sui ricarichi delle bottiglie e della mescita

Messaggioda Patatasd » 19 nov 2018 23:13

hahaha vero... volevo dire CL!
maxer
Messaggi: 2980
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Sui ricarichi delle bottiglie e della mescita

Messaggioda maxer » 19 nov 2018 23:22

Patatasd ha scritto:hahaha vero... volevo dire CL!

Aaa, Comunione e Liberazione .....
carpe diem 8)
Avatar utente
bobbisolo
Messaggi: 339
Iscritto il: 08 set 2017 10:31
Località: Campagnolacucchiaio&stagnola

Re: Sui ricarichi delle bottiglie e della mescita

Messaggioda bobbisolo » 21 nov 2018 00:04

maxer ha scritto:Aaa, Comunione e Liberazione .....


I soldi sono lo sterco del diavolo 8)
mastrantonio
Messaggi: 11280
Iscritto il: 06 giu 2007 15:41

Re: Sui ricarichi delle bottiglie e della mescita

Messaggioda mastrantonio » 02 dic 2018 16:24

per un wine bar 5 euro al bicchiere, considerando i costi ed il servizio, sono il minimo, però di solito ci sono vini non molto strutturati, vini più semplici, un vino da 15 euro on line può costare anche 20 in enoteca su strada, on line, a volte, possibile facciano un ricarico netto di 1 / 1,50 euro
Comunque qualcosa di buono capita, basta selezionare i locali giusti, nei locali che fanno girare le bottiglie, ad esempio un amico dava 5 euro a bicchiere la Freisa 2015 di G Rinaldi ( che comunque non è un vino costoso)
Oppure si può salire di livello, e di costo, un amico con Coravin, ha dato Sassicaia 2015 in mescita 39 euro a bicchiere .
maxer
Messaggi: 2980
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Sui ricarichi delle bottiglie e della mescita

Messaggioda maxer » 02 dic 2018 19:38

mastrantonio ha scritto:Oppure si può salire di livello, e di costo, un amico con Coravin, ha dato Sassicaia 2015 in mescita 39 euro a bicchiere .

..... e c' era la fila .....
(sotto Natale a 49,99 euro a bicchiere) :mrgreen:

Belli amici che hai :D
carpe diem 8)
zuppadilatte
Messaggi: 233
Iscritto il: 21 ago 2016 16:00
Località: Liguria

Re: Sui ricarichi delle bottiglie e della mescita

Messaggioda zuppadilatte » 02 dic 2018 20:18

Una curiosità, con il coravin quanti bicchieri ( non so la quantità erogata...) si fanno con una bottiglia?
mastrantonio
Messaggi: 11280
Iscritto il: 06 giu 2007 15:41

Re: Sui ricarichi delle bottiglie e della mescita

Messaggioda mastrantonio » 02 dic 2018 21:22

maxer ha scritto:
mastrantonio ha scritto:Oppure si può salire di livello, e di costo, un amico con Coravin, ha dato Sassicaia 2015 in mescita 39 euro a bicchiere .

..... e c' era la fila .....
(sotto Natale a 49,99 euro a bicchiere) :mrgreen:

Belli amici che hai :D


Ne ha messa solo una, finita in due giorni. Però si è fatto pubblicità per tutta città, con il coravin non so come funziona il dosaggio, comunque, i bicchieri sono i soliti 6 o 7 per bottiglia, ogni volta che si utilizza costa sui 1.50, 2 euro di gas
Timoteo
Messaggi: 2237
Iscritto il: 04 ott 2009 15:57

Re: Sui ricarichi delle bottiglie e della mescita

Messaggioda Timoteo » 02 dic 2018 21:51

mastrantonio ha scritto:
Ne ha messa solo una, finita in due giorni. Però si è fatto pubblicità per tutta città, con il coravin non so come funziona il dosaggio, comunque, i bicchieri sono i soliti 6 o 7 per bottiglia, ogni volta che si utilizza costa sui 1.50, 2 euro di gas


se finita in due giorni si può ipotizzare l'inutilità di coravin?
anche se l'influenza di 1,5-2 euro di gas a bicchiere su 40 di vendita non è tantissima.
mastrantonio
Messaggi: 11280
Iscritto il: 06 giu 2007 15:41

Re: Sui ricarichi delle bottiglie e della mescita

Messaggioda mastrantonio » 02 dic 2018 22:57

Timoteo ha scritto:
mastrantonio ha scritto:
Ne ha messa solo una, finita in due giorni. Però si è fatto pubblicità per tutta città, con il coravin non so come funziona il dosaggio, comunque, i bicchieri sono i soliti 6 o 7 per bottiglia, ogni volta che si utilizza costa sui 1.50, 2 euro di gas


se finita in due giorni si può ipotizzare l'inutilità di coravin?
anche se l'influenza di 1,5-2 euro di gas a bicchiere su 40 di vendita non è tantissima.



ciao, si 2 euro di gas su 40 non influenzano molto
una volta aperta non si può prevedere in quanto tempo si finirà, fortuna era fine settimana subito dopo la vittoria mondiale.
se utilizzi il coravin la bottiglia non la stappi mai, ogni volta che versi una parte di gas va ad occupare lo spazio lasciato libero dal vino.
Timoteo
Messaggi: 2237
Iscritto il: 04 ott 2009 15:57

Re: Sui ricarichi delle bottiglie e della mescita

Messaggioda Timoteo » 02 dic 2018 23:05

mastrantonio ha scritto:
Timoteo ha scritto:
mastrantonio ha scritto:
Ne ha messa solo una, finita in due giorni. Però si è fatto pubblicità per tutta città, con il coravin non so come funziona il dosaggio, comunque, i bicchieri sono i soliti 6 o 7 per bottiglia, ogni volta che si utilizza costa sui 1.50, 2 euro di gas


se finita in due giorni si può ipotizzare l'inutilità di coravin?
anche se l'influenza di 1,5-2 euro di gas a bicchiere su 40 di vendita non è tantissima.



ciao, si 2 euro di gas su 40 non influenzano molto
una volta aperta non si può prevedere in quanto tempo si finirà


diciamo che senza l'attrezzo può rientrare in gioco la capacità di vendere il vino al bicchiere dell'oste/barista/quello che è.
con l'attrezzo sono bravo pure io.
forse.
mastrantonio
Messaggi: 11280
Iscritto il: 06 giu 2007 15:41

Re: Sui ricarichi delle bottiglie e della mescita

Messaggioda mastrantonio » 02 dic 2018 23:12

Timoteo ha scritto:
mastrantonio ha scritto:
Timoteo ha scritto:
mastrantonio ha scritto:
Ne ha messa solo una, finita in due giorni. Però si è fatto pubblicità per tutta città, con il coravin non so come funziona il dosaggio, comunque, i bicchieri sono i soliti 6 o 7 per bottiglia, ogni volta che si utilizza costa sui 1.50, 2 euro di gas


se finita in due giorni si può ipotizzare l'inutilità di coravin?
anche se l'influenza di 1,5-2 euro di gas a bicchiere su 40 di vendita non è tantissima.



ciao, si 2 euro di gas su 40 non influenzano molto
una volta aperta non si può prevedere in quanto tempo si finirà


diciamo che senza l'attrezzo può rientrare in gioco la capacità di vendere il vino al bicchiere dell'oste/barista/quello che è.
con l'attrezzo sono bravo pure io.
forse.



a che ne sò, non ho un ristorante :) Dirò al mio amico che non è molto capace a vendere vino alla mescita :D Scherzi a parte dipende anche dalla piazza o dalla zona, a Latina non c'è questo gran movimento di gente che spende per le bottiglie. e comunque nessuno Coravinizza tutte le bottiglie, sarebbe un matto;
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12463
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: Sui ricarichi delle bottiglie e della mescita

Messaggioda l'oste » 03 dic 2018 00:55

Timoteo ha scritto:
mastrantonio ha scritto:
Timoteo ha scritto:
mastrantonio ha scritto:
Ne ha messa solo una, finita in due giorni. Però si è fatto pubblicità per tutta città, con il coravin non so come funziona il dosaggio, comunque, i bicchieri sono i soliti 6 o 7 per bottiglia, ogni volta che si utilizza costa sui 1.50, 2 euro di gas


se finita in due giorni si può ipotizzare l'inutilità di coravin?
anche se l'influenza di 1,5-2 euro di gas a bicchiere su 40 di vendita non è tantissima.



ciao, si 2 euro di gas su 40 non influenzano molto
una volta aperta non si può prevedere in quanto tempo si finirà


diciamo che senza l'attrezzo può rientrare in gioco la capacità di vendere il vino al bicchiere dell'oste/barista/quello che è.
con l'attrezzo sono bravo pure io.
forse.

Il Coravin, la Enomatic forse ancor di più, ti danno l'ufficialità dei centilitri che bevi.
Nella mia zona varesina/varesotta, i locali con vini decenti a prezzo accettabile al bicchiere sono pochissimi, in uno dove vado ogni tanto hanno l'attrezzo e vini più noti, ma dall'altro il gestore/amico ha la mano più generosa e vini meno banali anche se minori.
E' una scelta, anche, credo.
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1490
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: Sui ricarichi delle bottiglie e della mescita

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 03 dic 2018 18:31

un ricarico onesto dovrebbe essere un quarto o un terzo del prezzo pagato dal venditore per la bottiglia..così' dicono..
quanto al discorso "non guardiamo il prezzo ma guardiamo la qualità" per me c'è un limite..è un discorso un po' troppo comodo, anzi per me bisognerebbe guardare sempre il prezzo di ciò che ti stanno proponendo e se è smisurato bere piuttosto acqua frizzante, non per una questione di soldi, per far capire a certa gente che se vuoi fare il furbo quanto meno devi impegnarti un attimo......
Lorenzo

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: gmi1, mennella e 13 ospiti