Gazzettino di Romagna - Succi's....

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
bocadolza
Messaggi: 38
Iscritto il: 20 set 2007 14:08

Re: Gazzettino di romagna - Latour 90 e i suoi fratelli

Messaggioda bocadolza » 09 mar 2009 11:15

Per dare anche una versione alternativa dei fatti in modo che il verdetto non sia unanime, posso dire che secondo me Latour 90 si avvicinava parecchio alla mia idea di grande vino, e che né per spessore, né per profondità, né per stratificazione e pienezza, cascina francia 95 e rabajà 98 gli si avvicinavano.
L'unico altro vino che ha regalato emozioni paragonabili è Clos de la Mouchère.
solarolo
Messaggi: 806
Iscritto il: 06 giu 2007 11:56
Località: Faenza

Re: Gazzettino di romagna - Latour 90 e i suoi fratelli

Messaggioda solarolo » 09 mar 2009 11:46

In assoluto una delle più belle serate organizzate in Romagna e non solo per il vino, grandiosa la compagnia, ottimo il cibo, fantastico il torpedone aromatizzato al nebbiolo.

Tra i bianchi il mio preferito è stato il Corton Charlemaghe per la maggior freschezza rispetto al pur grande Clos de la mouchère.
Tra i rossi anche per me il top è stato lo Chateau Latour 1990 , che ho trovato più intrigante rispetto ai due ottimi nebbioli finali, anche se non è risultato il campionissimo assoluto che mi aspettavo.
Avatar utente
meursault
Messaggi: 5613
Iscritto il: 06 giu 2007 11:55

Re: Gazzettino di romagna -Boston festeggia il 25 aprile

Messaggioda meursault » 25 apr 2009 18:56

E' risaputo che il 25 aprile il compagno Boston festeggia con somma felicità l'avvenuta liberazione dell'Italia dall'oppressione fascista( :D ), daltronde da un predappiese questo è il minimo che ci si aspetta.
Secondariamente si festeggiava anche il terzo, o la terza, creatura figlia del nosto.....complimenti, ora sei in minoranza in famiglia, sarà dura.
Ogni ringraziamento sarebbe quasi riduttivo per esprimere quanto bene si sta in compagnia con una banda di alcolizzati come voi.
MA passiamo ai vini......
Prima bettria, i Sangiovese:

Brunello di Montalcino 1999 - Biondi-Santi : Il naso non è che sia proprio nitido e pulitissimo ma si avverte splendidamente che si tratta di Sangiovese, il cuoio e la frutta bianca sembrano predominanti, e fanno da viatico ad una bevibilità fuori dal comune.
Il vino, pur essendo giovane, ha una bella materia e in bocca garanitesce una perfetta pulizia e una più che dignitosa persistenza.
Vino di una classe sopraffina, davvero ben fatto, compagno del cibo eccelso. 91/100

Sangiovese di Romagna Ronco della Simia 1991 - Castelluccio : Cosa dire se non chapeau oppure porcaccia eva che peccato.... (che questi vini in Romagna non si fanno più)...
Una leggera volatile scopare quasi subito e lascia subito il campo a sentori di carruba e alla fine anche frutta bianca, anguria e melograno.
Un Sangiovese davvero di eleganza sopraffina, sembra quasi un Nebbiolo per l'eleganza che ostenta........
Davvero una bella conferma per i vini degli anni passati di questa cantina, la bevibilità è il suo punto di forza ma non lesina lunghezza e persistenza. 91-92/100

Percarlo 1997 - San Giusto a Rentennano : Parte con note smaltate al naso, di vernice e acetone, si pulisce progressivamente senza mai però far emergere quel bel frutto croccante del Sangiovese. Anche in bocca alterna momenti in cui il talento delle uve sembra prevalere ma poi alla fine la chiusura amara ed asciugante hanno una parte di rilievo.
Non un cattivo vino per carità ma l'impressione è sempre quella di un affinamento un po ingombrante.
Probabilmente sono io che non sono in grado di capire al meglio questo vino, sarà un mio limite. 84/100

Passiamo ai Nebbiolo.

Barolo Falletto riserva 1985 - Bruno Giacosa : All'inizio sembra veramente troppo in là con l'evoluzione, poi con l'ossigenazione si riprende.
Non convince comunque, e dal blasone e dall'annata ci si aspetta davvero di più.
Un vino sostanzialmente ben fatto ma privo di ogni slancio vitale, pulito ed etereo in bocca ma nulla più, senza mordente. 85-86/100

Barolo riserva Rocchette 1989 - Cav. Accomasso : Di una giovninezza imbarazzante, stappato con qualche ora di anticipo ci mette un po a smaltire qualche nota ridotta.
Poi si esprime su note di carne e rosa macerata, non pulitissimo ma piuttosto interessante.
In bocca non ha persistenza infinita ma bella coerenza e pulizia, durerà ancora parecchio ed è già oggi un gran bel bere, ha impressionato un po tutti. 90+/100

Barolo ris Granbussia 1989 - Aldo Conterno : Piuttosto terziarizzato ma dal naso ipnotico, tabacco da pipa, fiore secco e fogliame.
In bocca mostra la nobilità che lo contraddistingue, è di un'eleganza straordinaria ma riesce ad elargire un tannino presente abbinato ad una persistenza davvero fuori scala.
Il vino della giornata è questo, senza troppe discussioni, la sua classe è cristallina. 95/100

Ottimo anche il recioto di Dal Forno 1997, devvero di ottima materia ma gestita perfettamente, senza essere pesante sa essere un vino molto ricco, perfetto per concludere una giornata splendida.
Ultima modifica di meursault il 26 apr 2009 13:07, modificato 2 volte in totale.
...non può superare un certo delta, altrimenti, scusassero, uno dei due non ci ha capito un cazzo di quel vino(vinogodi)
La valutazione è oggettiva a meno di un delta (limitato, diciamo circa 5 punti) dovuto alla inevitabile componente soggettiva(fufluns)
Avatar utente
Dedalus
Messaggi: 12916
Iscritto il: 07 giu 2007 10:57

Re: Gazzettino di romagna -Boston festeggia il 25 aprile

Messaggioda Dedalus » 25 apr 2009 19:45

Eccerto. Un Barolo di 20 anni a posto non deve avere la benché minima traccia di terziarizzazione.

O era ossidazione?

Boh, queste sono cose da professoroni, mica da gente che scrive sui forum.

Sui forum può scrivere chiunque, mica serve capire la differenza fra terziarizzazione ed ossidazione.
“La cultura è organizzazione, disciplina del proprio io interiore; è presa di possesso della propria personalità, e conquista di coscienza superiore, per la quale si riesce a comprendere la propria funzione nella vita, i propri diritti e i propri doveri.”
Avatar utente
boston
Messaggi: 2292
Iscritto il: 06 giu 2007 13:24
Località: ROMAGNA

Re: Gazzettino di romagna -Boston festeggia il 25 aprile

Messaggioda boston » 25 apr 2009 20:12

dopo Rachele e Benito è arrivata Edda la mia terzogenita e quale occasione migliore per festeggiare il suo arrivo se non quella del 25 Aprile :)

Romagnoli di tutto il mondo unitevi e tornate a fare dei sangiovesi come il Ronco della Simia 1991....chapeau
Tutti avevano la faccia del Cristo nella livida aureola dell'elmetto. Tutti portavano l'insegna del supplizio nella croce della baionetta e nelle tasche il pane dell'ultima cena e nella gola il pianto dell'ultimo addio.
Avatar utente
Dedalus
Messaggi: 12916
Iscritto il: 07 giu 2007 10:57

Re: Gazzettino di romagna -Boston festeggia il 25 aprile

Messaggioda Dedalus » 25 apr 2009 22:59

Qualcuno gli spieghi cosa e quali sono le note terziarie, e se è possibile che un Barolo di 20 anni non ne abbia, esibendo solo e sltanto note primarie e secondarie.

Già che c'è il buon samaritano di turno gli potrebbe anche far comprendere come il fascino di un grande Barolo invecchiato comme il faut giri proprio intorno alla speciale capacità del Nebbiolo di terziarizzare in maniera estrema, mantenendo nel contempo un'integrità ossidativa fuori dal comune.

Però dovrebbe prepararsi a sorbirsi le solite scenette in cui si cerca di dimostrare fra una contraddizione e l'altra che leggendo "bene" i post precedenti... :lol: :lol: :lol:
“La cultura è organizzazione, disciplina del proprio io interiore; è presa di possesso della propria personalità, e conquista di coscienza superiore, per la quale si riesce a comprendere la propria funzione nella vita, i propri diritti e i propri doveri.”
Avatar utente
boston
Messaggi: 2292
Iscritto il: 06 giu 2007 13:24
Località: ROMAGNA

Re: Gazzettino di romagna -Boston festeggia il 25 aprile

Messaggioda boston » 26 apr 2009 15:17

Fare le 17 e, complici la compagnia, il vino e il cibo, non accorgersene; direi che abbiamo festeggiato nel migliore dei modi l'arrivo di Margherita, grazie a tutti.

Tornando ai vini mi ritrovo nelle note del Conte anche se a livello emozionale starei forse un pelino più abbondante nelle valutazioni di Accomasso e del Ronco della Simia (slurp !!) e porterei il Percarlo a 87-88
Confermo inoltre valutazione e descrizione del Gran Bussia e la delusione del Falletto ris. 85 di Giacosa (troppo evoluto).

Sorpreso in positivo, non avendolo mai bevuto prima, dal Recioto 97 di Dal Forno in quanto mi aspettavo una sorta di bomba atomica e invece ho trovato un vino perfettamente equilibrato e per nulla pesante.
Tutti avevano la faccia del Cristo nella livida aureola dell'elmetto. Tutti portavano l'insegna del supplizio nella croce della baionetta e nelle tasche il pane dell'ultima cena e nella gola il pianto dell'ultimo addio.
paolo7505
Messaggi: 1626
Iscritto il: 14 giu 2007 12:33
Località: parma

Re: Gazzettino di romagna -Boston festeggia il 25 aprile

Messaggioda paolo7505 » 27 apr 2009 01:38

boston ha scritto:Fare le 17 e, complici la compagnia, il vino e il cibo, non accorgersene; direi che abbiamo festeggiato nel migliore dei modi l'arrivo di Margherita, grazie a tutti.


Tanti auguri Luca, e complimenti!!!!! :wink:
Noi invece siamo ancora qui che aspettiamo che si decida ad uscire................... :roll: :roll: :roll:
Quindici contro quindici, e una palla ovale. Non c'è bisogno d'altro, neanche dell'arbitro.

Ci arrabbiamo se vinciamo senza stile. E non prendiamo neppure in considerazione l'eventualità di perdere.
Josh Kronfeld (All Black)
Avatar utente
boston
Messaggi: 2292
Iscritto il: 06 giu 2007 13:24
Località: ROMAGNA

Re: Gazzettino di romagna -Boston festeggia il 25 aprile

Messaggioda boston » 27 apr 2009 10:46

paolo7505 ha scritto:Tanti auguri Luca, e complimenti!!!!! :wink:
Noi invece siamo ancora qui che aspettiamo che si decida ad uscire................... :roll: :roll: :roll:


grazie Paolo, auguroni anche a te
In giugno sei al mare ?
Tutti avevano la faccia del Cristo nella livida aureola dell'elmetto. Tutti portavano l'insegna del supplizio nella croce della baionetta e nelle tasche il pane dell'ultima cena e nella gola il pianto dell'ultimo addio.
paolo7505
Messaggi: 1626
Iscritto il: 14 giu 2007 12:33
Località: parma

Re: Gazzettino di romagna -Boston festeggia il 25 aprile

Messaggioda paolo7505 » 27 apr 2009 14:51

boston ha scritto:
paolo7505 ha scritto:Tanti auguri Luca, e complimenti!!!!! :wink:
Noi invece siamo ancora qui che aspettiamo che si decida ad uscire................... :roll: :roll: :roll:


grazie Paolo, auguroni anche a te
In giugno sei al mare ?



Si, se tutto va bene, a fine giugno siamo una settimana in romagna................e stavolta vengo anch'io munito di bottiglie!!!!!! :wink: :wink:
Ci sentiamo più avanti per metterci d'accordo!!!!! 8) 8) 8)
Quindici contro quindici, e una palla ovale. Non c'è bisogno d'altro, neanche dell'arbitro.



Ci arrabbiamo se vinciamo senza stile. E non prendiamo neppure in considerazione l'eventualità di perdere.

Josh Kronfeld (All Black)
Avatar utente
boston
Messaggi: 2292
Iscritto il: 06 giu 2007 13:24
Località: ROMAGNA

Re: Gazzettino di romagna -Boston festeggia il 25 aprile

Messaggioda boston » 15 mag 2009 18:38

della serie "quando il gatto non c'è i topi ballano" abbiamo bevuto

Meursault Les Tessons 1996 - Pierre Morey
ImmagineImmagineImmagine 1/2

Saumur Champigny 2003 non ricordo
ImmagineImmagine

Chianti Poggio Monsanto Riserva 2004
ImmagineImmagineImmagineImmagine

Ronco della Simia 1993 - Castelluccio
ImmagineImmagineImmagineImmagine

Magnificat 1994 - Drei Donà
ImmagineImmagineImmagineImmagine

Barolo Brunate 1989 - Roberto Voerzio
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine

..........e complimenti al cuoco
Tutti avevano la faccia del Cristo nella livida aureola dell'elmetto. Tutti portavano l'insegna del supplizio nella croce della baionetta e nelle tasche il pane dell'ultima cena e nella gola il pianto dell'ultimo addio.
Avatar utente
boston
Messaggi: 2292
Iscritto il: 06 giu 2007 13:24
Località: ROMAGNA

Re: Gazzettino di romagna -Boston festeggia il 25 aprile

Messaggioda boston » 16 mag 2009 12:28

boston ha scritto:della serie "quando il gatto non c'è i topi ballano" abbiamo bevuto

Meursault Les Tessons 1996 - Pierre Morey: bello minerale e con ritorni di anice
ImmagineImmagineImmagine 1/2

Saumur Champigny 2003 non ricordo: note prevalenti di cipria/cosmetico, chiude con richiami di alga non piacevolissimi
ImmagineImmagine

Chianti Poggio Monsanto Riserva 2004: che buono, sottobosco, cuoio, tannini vivi, persistenza appagante, degno compare della fiorentina
ImmagineImmagineImmagineImmagine

Ronco della Simia 1993 - Castelluccio: ci risiamo ennesima bottiglia buonissima, impronta floreale e di humus con tannini finissimi
ImmagineImmagineImmagineImmagine

Magnificat 1994 - Drei Donà: che dire, abbiamo trovato un cabernet sauvignon che piace anche a quel talebano del Conte, un carro armato quasi masticabile esplosivo al naso e dalla beva per nulla pesante
ImmagineImmagineImmagineImmagine

Barolo Brunate 1989 - Roberto Voerzio: vino assoluto, fiori secchi, agrumato, ventaglio di frutta bianca che si spinge fino al cetriolo e che diventa via via predominante, bocca setosa ecc. ecc.
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine

..........e complimenti al cuoco
Tutti avevano la faccia del Cristo nella livida aureola dell'elmetto. Tutti portavano l'insegna del supplizio nella croce della baionetta e nelle tasche il pane dell'ultima cena e nella gola il pianto dell'ultimo addio.
Avatar utente
boston
Messaggi: 2292
Iscritto il: 06 giu 2007 13:24
Località: ROMAGNA

Re: Gazzettino di romagna -Boston festeggia il 25 aprile

Messaggioda boston » 19 mag 2009 18:51

branco di vagabondi ci si trova per l'ultima bevuta prima dell'estate ?
Tutti avevano la faccia del Cristo nella livida aureola dell'elmetto. Tutti portavano l'insegna del supplizio nella croce della baionetta e nelle tasche il pane dell'ultima cena e nella gola il pianto dell'ultimo addio.
Avatar utente
meursault
Messaggi: 5613
Iscritto il: 06 giu 2007 11:55

Re: Gazzettino di romagna -Boston festeggia il 25 aprile

Messaggioda meursault » 13 giu 2009 11:51

Degna chiusura della stagione "ufficiale".
Magari qualcuno vorrà descrivere le 5 dipendenti delle FS che cenavano tranquillamente nel tavolo vicino al nostro, finchè, con un signorile abbordaggio Sanzves ha cercato di far scoprire alle donzelle in questione le prelibatezze odorose del frutto bianco cascinafrancesco(cocumber).
Purtroppo le fanciulle erano astemie ( :shock: ), e una donna che bolla come puzzo vomitevole il profumo del Trebbiano d'Abruzzo 1992 del maestro non ha le carte in regola per sedere al nostro tavolo..... :D :D :D :D :D
Abbiamo bevuto:

Clos de Goisses 1996 - Philipponat

Chassagne Montrachet 1er Caillerets 2006 - Marc Colin
Meursault Clos de la Barre 2006 - Comte Lafon
Chablis 1er Vaillons 2005 - W.Fevre

Trebbiano 1992 - Valentini
Chardonnay 1992 - Cà del Bosco
Chardonnay ris 1991 - Gravner
Sauvignon Ronco del Re 1990 - Castelluccio

Gattinara Osso San Grato 2000 - Antoniolo
Barolo la rocca e la pira 2000 - Roagna

Barolo Cascina Francia 1996 - Conterno


Bellissima serata.
Francesi un pochino in "compressione", soprattutto i 2006 che partono malino ma poi si distendono bene nel bicchiere, preferenza per Colin, lo Chablis invece parte meglio ma si rivela un poco semplicino.
Batteria dei bianchi italiani semplicemente da mozzare il fiato, una delle più belle di sempre, peccato solo che il vino di Gravner non sia in forma.
Valentini è grandioso e il Ronco del Re lo segue a ruota, per alcuni risulta il Romagnolo vincitore della serata.......che bella complessità che tira fuori questo Sauvignon, veramente mobilissimo nel bicchiere e ancora molto giovane.
Per quanto riguarda il cà del Bosco mi sa che devo andare ad aggiornare il thread dei migliori Chardonnay italiani mai fatti.....parte un po "fegatoso" ma a fine serata è davvero stupendo, ancora giovane e con un bellissimo naso, chapeau.
Un ottimo Osso San Grato (scambiato per un Sangiovese) poleverizza un Roagna non perfetto e con un po di problemi al naso, un po anonimo in bocca.
Buono anche Cascina Francia.
Se bocadolza ne ha voglia, qualche nota più particolareggiata sui bianchi non sarebbe disdegnabile.......io sono "cotto".
...non può superare un certo delta, altrimenti, scusassero, uno dei due non ci ha capito un cazzo di quel vino(vinogodi)
La valutazione è oggettiva a meno di un delta (limitato, diciamo circa 5 punti) dovuto alla inevitabile componente soggettiva(fufluns)
Nebbiolino
Messaggi: 6732
Iscritto il: 06 feb 2008 21:53

Re: Gazzettino di romagna -Boston festeggia il 25 aprile

Messaggioda Nebbiolino » 14 giu 2009 10:54

meursault ha scritto: poleverizza un Roagna non perfetto e con un po di problemi al naso, un po anonimo in bocca.


Ma và? :lol: :lol: :lol:


Se avanzato, riprovatelo oggi... e pure domani. Non ho idea del perchè, forse i legni che usano... ma i vini di roagna vanno davvero fatti respirare ancora, ancora e ancora... e poi ancora un pò. :mrgreen:
A quel punto saltano fuori, in genere, bei vini davvero.
Verificato ancora di recente con un semplice dolcetto.
Come osservato giusto ieri da Luca/Il Comandante, l'ideale da scegliere al ristorante... :roll:
Avatar utente
marcolandia
Messaggi: 4388
Iscritto il: 06 giu 2007 12:30
Località: Milano
Contatta:

Re: Gazzettino di romagna - Congedo col botto

Messaggioda marcolandia » 14 giu 2009 11:00

meursault ha scritto:Chassagne Montrachet 1er Caillerets 2006 - Marc Colin


Qualcosa di più su questo?
Marco Grossi
Jó bornak nem kell cégér.

Adoss!!!!!
Avatar utente
meursault
Messaggi: 5613
Iscritto il: 06 giu 2007 11:55

Re: Gazzettino di romagna - Congedo col botto

Messaggioda meursault » 14 giu 2009 13:16

KADIO ha scritto:complimenti per le serate che organizzate... potrei parteciparvi anche io a qualcuna di queste oppure sono cose tra amici?

Enzo


Certo Enzo, cerchiamo di evitare solo i pessimi elementi residenti in quel di Bellaria Igea Marina e San Mauro a mare, per il resto gli altri romagnoli sono benvenuti.

marcolandia ha scritto:
meursault ha scritto:Chassagne Montrachet 1er Caillerets 2006 - Marc Colin


Qualcosa di più su questo?


E' stato indicato come il migliore della batteria, parte un filo legnoso ma si distende abbastanza bene.
Non sfodera però mai quella bella mineralità e purezza aromatica che ci aspetterebbe da un grande borgogna, in bocca fa il suo dovere ma forse presenta un filo di dolcezza di troppo.
Mi aspettavo qualcosina in più visto che il Caillerets viene considerato un'ottimo premier cru a Chassagne......magari l'annata non è delle migliori per noi amanti della "durezza".
Da stappare qualche ora prima.

Nebbiolino ha scritto:
meursault ha scritto: poleverizza un Roagna non perfetto e con un po di problemi al naso, un po anonimo in bocca.


Ma và? :lol: :lol: :lol:


Se avanzato, riprovatelo oggi... e pure domani. Non ho idea del perchè, forse i legni che usano... ma i vini di roagna vanno davvero fatti respirare ancora, ancora e ancora... e poi ancora un pò. :mrgreen:
A quel punto saltano fuori, in genere, bei vini davvero.
Verificato ancora di recente con un semplice dolcetto.
Come osservato giusto ieri da Luca/Il Comandante, l'ideale da scegliere al ristorante... :roll:


Lo so, ma non sempre si ha questa possibilità.
Di vino ne era rimasto ma lo abbiamo lasciato al ristorante.....
Non credo comunque siano i legni, in cantina, a parte una paio di barrique decrepite, ci sono quasi tutti legni grandi (nuovi o giu di lì) di Garbellotto.
E' possibile che queste forti riduzioni siano dovute ad altro.....boh, non saprei, magari l'affinamento a cappello sommerso e il contatto di 3 mesi e più con le bucce.
I prossimi crichet pajè avrò cura di stapparli almeno un giorno prima.
...non può superare un certo delta, altrimenti, scusassero, uno dei due non ci ha capito un cazzo di quel vino(vinogodi)
La valutazione è oggettiva a meno di un delta (limitato, diciamo circa 5 punti) dovuto alla inevitabile componente soggettiva(fufluns)
Avatar utente
marcolandia
Messaggi: 4388
Iscritto il: 06 giu 2007 12:30
Località: Milano
Contatta:

Re: Gazzettino di romagna - Congedo col botto

Messaggioda marcolandia » 14 giu 2009 14:05

meursault ha scritto:E' stato indicato come il migliore della batteria, parte un filo legnoso ma si distende abbastanza bene.
Non sfodera però mai quella bella mineralità e purezza aromatica che ci aspetterebbe da un grande borgogna, in bocca fa il suo dovere ma forse presenta un filo di dolcezza di troppo.
Mi aspettavo qualcosina in più visto che il Caillerets viene considerato un'ottimo premier cru a Chassagne......magari l'annata non è delle migliori per noi amanti della "durezza".
Da stappare qualche ora prima.


Bene, ho sia il 2006 che il 2007.
Il 2006 lo berrò a breve, dal 2007 come tutti mi aspetto grandi cose.
Marco Grossi
Jó bornak nem kell cégér.

Adoss!!!!!
Nebbiolino
Messaggi: 6732
Iscritto il: 06 feb 2008 21:53

Re: Gazzettino di romagna - Congedo col botto

Messaggioda Nebbiolino » 14 giu 2009 14:07

marcolandia ha scritto:
Bene, ho sia il 2006 che il 2007.
Il 2006 lo berrò a breve



Magari fai un fischio; ho anch'io un 2006 di questi pessimissimissimi borgogna bianchi da aprire. :wink:
Avatar utente
marcolandia
Messaggi: 4388
Iscritto il: 06 giu 2007 12:30
Località: Milano
Contatta:

Re: Gazzettino di romagna - Congedo col botto

Messaggioda marcolandia » 14 giu 2009 14:30

Nebbiolino ha scritto:
marcolandia ha scritto:
Bene, ho sia il 2006 che il 2007.
Il 2006 lo berrò a breve



Magari fai un fischio; ho anch'io un 2006 di questi pessimissimissimi borgogna bianchi da aprire. :wink:


Mah, sperèm. Su alcuni bianchi mi sto ricredendo o comunque bisogna cercare con il lumino quelli che stilisticamente si avvicinano di più al tuo (mio) gusto.
Ricerca costosa. E quando li trovi, bevuti giovani hanno poco poco senso. Da Alberto la volta scorsa mi sono scottato e fatto un'idea.

Il mio cuore, in Cote D'Or, resta per ora ai rossi. Stilisticamente Chablis fino ad ora mi ha dato più soddisfazioni. Logico, puro gusto personale.
Marco Grossi
Jó bornak nem kell cégér.

Adoss!!!!!
Raffo
Messaggi: 240
Iscritto il: 28 nov 2007 17:54
Località: Romagna-italy

Re: Gazzettino di romagna - Congedo col botto

Messaggioda Raffo » 14 giu 2009 18:44

hmm..slurp slurp...Ronco del Re 90 che meraviglia...passata l'estate si ricomincia?
Dai che sto prendendo la retta via,ieri con Venica mi son fatto il bidet... :mrgreen:
Avatar utente
boston
Messaggi: 2292
Iscritto il: 06 giu 2007 13:24
Località: ROMAGNA

Re: Gazzettino di romagna - Congedo col botto

Messaggioda boston » 15 giu 2009 09:53

Dopo la modesta batteria di francesi, tra i quali ho preferito un dignitoso Chablis 1er di Fevre, volevo alzarmi e tornare a casa :) ma poi a risollevare il morale sono arrivati loro

Trebbiano 1992 - Valentini
Chardonnay 1992 - Cà del Bosco
Chardonnay ris 1991 - Gravner
Sauvignon Ronco del Re 1990 - Castelluccio

ripensandoci alla fine ho preferito il Ronco del Re se non altro per una maggiore complessità al naso, veramente fuori dagli schemi.
Parte con una nota di pomodoro gratinato al forno alla quale si susseguono un'esplosiva florealità (glicine e gelsomino), polvere da sparo, idrocarburi per poi finire su note vegetali delicate di pomodoro.........veramente un campione di razza.
Bellissimo Valentini (piacuto moltissimo) e bello Cà del Bosco (piacuto molto), mentre Gravner piuttosto compresso.
Dei rossi ho preferito il Cascina, anche se non mi ha fatto impazzire perchè un pò troppo su toni scuri, Roagna pollice verso per i fastidiosi spunti al naso.

Nota a margine......terza bottiglia anzianotta di Castelluccio nell'ultimo mese e terza conferma della bontà di questi vini
Tutti avevano la faccia del Cristo nella livida aureola dell'elmetto. Tutti portavano l'insegna del supplizio nella croce della baionetta e nelle tasche il pane dell'ultima cena e nella gola il pianto dell'ultimo addio.
solarolo
Messaggi: 806
Iscritto il: 06 giu 2007 11:56
Località: Faenza

Re: Gazzettino di romagna - Congedo col botto

Messaggioda solarolo » 15 giu 2009 10:21

Anch'io nella fantastica batteria di bianchi italiani ho preferito il ronco del re 90, seconda volta che bevo questo vino nell'ultimo anno e ogni volta è una grande emozione, questa bottiglia è ancora meglio della prima. Un naso di una mobilità e complessità incredibili. Impressionante anche la gioventù di questo bianco romagnolo con 19 anni sulle spalle, uno dei migliori bianchi italiani di sempre e che rabbia pensare che in romagna si facevano vini del genere...
Avatar utente
diego
Messaggi: 2076
Iscritto il: 06 giu 2007 12:19
Località: MILANO
Contatta:

Re: Gazzettino di romagna - Congedo col botto

Messaggioda diego » 15 giu 2009 11:40

solarolo ha scritto:Anch'io nella fantastica batteria di bianchi italiani ho preferito il ronco del re 90, seconda volta che bevo questo vino nell'ultimo anno e ogni volta è una grande emozione, questa bottiglia è ancora meglio della prima. Un naso di una mobilità e complessità incredibili. Impressionante anche la gioventù di questo bianco romagnolo con 19 anni sulle spalle, uno dei migliori bianchi italiani di sempre e che rabbia pensare che in romagna si facevano vini del genere...


Curiosità ma il ronco del re '90, all'epoca, come era considerato dalla critica?
Soli di veronelli? 3 bicchieri?

O i sangiovesi di Ronco di Castelluccio che, dal 1995 che ho assaggiato io, non erano per nulla male.
Esiste una finestra specifica per esprimere compiutamente il carattere del territorio: sopra una certa resa per ettaro tale carattere si spegne, ma lo stesso accade anche sotto una certa resa per ettaro.
(Lalou Bize Leroy)
Avatar utente
mbrown
Messaggi: 4422
Iscritto il: 06 giu 2007 11:01
Località: Modena

Re: Gazzettino di romagna - Congedo col botto

Messaggioda mbrown » 15 giu 2009 12:20

Tutte le volte che leggo i commenti sui vini di Castelluccio di una volta mi scende una lacrima e mi viene un'incazzatura atomica. :evil:
Ma perchè cacchio non si fanno più vini così? Quale è il reale problema?
Forse ho sbagliato a giudicare Stromberg. Un uomo che beve Dom Perignon del '52 non può essere cattivo. (Bond)
Io nella guida dell'Emilia a 'sto Masseto gli dò 84!

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: dani23, JMB, pie2014, piergi, samuele77 e 14 ospiti