Dare un nome al vino

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Trevis
Messaggi: 119
Iscritto il: 17 mag 2016 12:39

Dare un nome al vino

Messaggioda Trevis » 08 lug 2019 23:00

Buonasera a tutti, ho un'azienda vinicola e sto collaborando con un grafico/consulente per realizzare delle etichette per 3 bottiglie rispettivamente di bianco, rosso e rosato.

Vado dritto al dunque e posto direttamente il suo suggerimento:

Per i nomi mi piacerebbe l’idea di usare dei nomi dei venti in dialetto siciliano, ho fatto delle ricerche e ti allego un interessante studio che raccoglie tutti i nomi dei venti siciliano declinati nei vari dialetti.

Io avrei pensato così:

Vino Bianco: Ricali
Vino Rosso: Sciloccu
Vino Rosato: Livandi


Come avrete intuito i vini sono prodotti da uve siciliane, secondo voi è un modo adatto per legare i rispettivi vini al territorio ?

L'intento sarebbe quello di utilizzare il nome per associare le bottiglie al territorio da cui sono prodotte, utilizzando un elemento del territorio o anche della cultura della Sicilia.

Avete suggerimenti in tal senso ?
win_67
Messaggi: 130
Iscritto il: 29 mar 2009 17:21

Re: Dare un nome al vino

Messaggioda win_67 » 09 lug 2019 00:03

Secondo me no non rispecchia del tutto il territorio, dovresti trovare qualcosa di più tipico (il vento scirocco spira anche da altre parti).
Mi verrebbe l'idea di dare il nome dei vini prendendo spunto dai nomi dei pupi siciliani abbinandogli qualche immagine in etichetta (altrimenti di Orlando ce ne sarebbero anche da altre parti, ma il pupo Orlando c'è solo in Sicilia).
Non so se ho interpretato bene quello che t'interessava.
Lascio la parola agli esperti.
Vincenzo
Trevis
Messaggi: 119
Iscritto il: 17 mag 2016 12:39

Re: Dare un nome al vino

Messaggioda Trevis » 09 lug 2019 07:01

Mi sembra un'ottima idea, giustamente come dici aspettiamo di sentire altri pareri e suggerimenti anche da altri utenti.
Avatar utente
emigrato
Messaggi: 471
Iscritto il: 12 apr 2014 10:28
Località: Gdansk (Polonia)

Re: Dare un nome al vino

Messaggioda emigrato » 09 lug 2019 07:59

Immagino che tu non stia sull'Etna o avresti risolto coi nomi delle contrade.In caso ci siano anche dalle tue parti e i vigneti sono in contrade differenti (o localita') sarebbe il modo migliore per nominare i vini.

Altra questione e' se questi che vuoi nominare sono i base o le selezioni/riserve? se sono i base ed hai anche le selezioni/riserve io onestamente non gli darei nome (che lascerei riservato appunto ai vini top della cantina).

Poi attento alle etichette, ce ne sono tante di veramente orribili in giro :wink:
Avatar utente
bobbisolo
Messaggi: 447
Iscritto il: 08 set 2017 10:31
Località: Campagnolacucchiaio&stagnola

Re: Dare un nome al vino

Messaggioda bobbisolo » 09 lug 2019 14:05

"Piuboun-Dalmond"

con accenti corretti :wink:
Trevis
Messaggi: 119
Iscritto il: 17 mag 2016 12:39

Re: Dare un nome al vino

Messaggioda Trevis » 09 lug 2019 14:26

Dunque la denominazione dei vini sarà IGP terre siciliane con aggiunta del tipo di vitigno (chardonnay, syrah etc.) la località non posso inserirla per questione di distanze tra cantina e luogo di raccolta delle uve.

Per quanto riguarda l'etichetta, per ora abbiamo realizzato solo il logo aziendale, ispirato alle maioliche siciliane sempre come richiamo al territorio: https://i.postimg.cc/PxvWrpCy/logo.png

L'idea dei pupi siciliani mi è piaciuta molto fin dall'inizio, facendo una ricerca ho scelto questi nomi

Rosso: Orlando

Rosato: Medoro

Bianco: Almonte


Altri nomi interessanti: Rinaldo ed Agolante, per il bianco ero indeciso tra Almonte ed Agolante (lo sono tuttora :mrgreen: ).

https://i.postimg.cc/gkzxgLG7/pupi1.jpg

https://i.postimg.cc/pXsp4VTL/pupi2.jpg
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12518
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: Dare un nome al vino

Messaggioda l'oste » 10 lug 2019 01:19

Per storia professionale nella pubblicitá e nell'ideazione nomi e brand di prodotto (alcuni durano immeritatamente negli anni) potrei fare un pistolone tedioso sui nomi e logo di un vino, analisi concorrenza, brand emotion, star strategy ecc ecc. Du' palle.

Riguardo alle idee che sono state proposte il nome Medoro (amante di Angelica e causa della follia di Orlando), lo associo ad un vino bianco, Medoro-oro, colore del vino.
Almonte, non essendo famoso come altri personaggi, non sembra nemmeno un uomo ma per assonanza può facilemnte far pensare ad un vino fatto nei monti, ma magari é il vostro caso.
Orlando, di pelle mi pare troppo inflazionato ma come spesso capita nella comunicazione contemporanea, la memoria é corta e comunque potrebbe dare un aiutino alla memorizzazione e diventa vincente con il consumatore.
Graficamente nel logo/vino giocherei sulla sdrammatizzazione dell'iconografia classica del paladino, guerriero etc e cercherei qualche linea tribale, usando nel lettering i nomi ma senza usare fonts noti, mi immagino un graffio, tipo tatuaggio.
My 2 cents.
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
br1861
Messaggi: 159
Iscritto il: 06 giu 2007 14:22
Località: Milano - Bologna

Re: Dare un nome al vino

Messaggioda br1861 » 10 lug 2019 09:28

Per esperienza ti direi che visto l'incredibile numero di etichette la scelta la dovrai fare tra i nomi effettivamente disponibili - immaginando che tu voglia registrare i nomi per proteggerti.
Per risparmiare tempo e soldi farei qualche ricerca on line prima della ricerca di anteriorità sull'uso che ti verrà consigliata da chi deve fare la registrazione.
Poi c'è anche chi decide di procedere senza guardare cosa è stato fatto e senza registrazione, però se dopo un anno di lavoro arriva la lettera del legale di chi ha registrato il marchio o un marchio simile vi trovate con un bel problema. E purtroppo non è un evento eccezionale
Trevis
Messaggi: 119
Iscritto il: 17 mag 2016 12:39

Re: Dare un nome al vino

Messaggioda Trevis » 10 lug 2019 10:54

Effettivamente Medoro sarebbe associabile più al bianco, Almonte mi è stato detto da un amico che ricorda almond, mandorla, associabile anch'essa ad un colore bianco, ma la cosa è meno diretta.

Per la disponibilità dei nomi, ho visto che c'è una bottiglia chiamata "villa medoro" che è anche il nome della tenuta.

Spiegando però che il mio nome, che è del vino e non del logo, si ispira ai pupi siciliani non credo ci siano problemi in tal senso. Magari se non nel logo nelle etichette o al limite nella retroetichetta si può spiegare il tipo di associazione così da fugare eventuali appigli legali.

Edit

Ricercando in modo più approfondito, e sopratutto riflettendo meglio, penso abbiate ragione sulla registrazione dei marchi.

In particolare c'è un altro vino, registrato, che si chiama scoglio d'orlando, ed un altro vino che si chiama Medoro.

Vedo però che scrivendo altri nomi, come "1890" e "divino" vi sono molti marchi registrati di prodotti anche simili tutti con lo stesso nome ma con scritte diverse e/o associati a delle grafiche diverse.

Pensate che basti variare le scritte o il tema o associare il concetto appunto ai pupi siciliani come ho già scritto, per evitare problemi legali ?
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12518
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: Dare un nome al vino

Messaggioda l'oste » 11 lug 2019 00:58

Trevis ha scritto:Effettivamente Medoro sarebbe associabile più al bianco, Almonte mi è stato detto da un amico che ricorda almond, mandorla, associabile anch'essa ad un colore bianco, ma la cosa è meno diretta.

Per la disponibilità dei nomi, ho visto che c'è una bottiglia chiamata "villa medoro" che è anche il nome della tenuta.

Spiegando però che il mio nome, che è del vino e non del logo, si ispira ai pupi siciliani non credo ci siano problemi in tal senso. Magari se non nel logo nelle etichette o al limite nella retroetichetta si può spiegare il tipo di associazione così da fugare eventuali appigli legali.

Edit

Ricercando in modo più approfondito, e sopratutto riflettendo meglio, penso abbiate ragione sulla registrazione dei marchi.

In particolare c'è un altro vino, registrato, che si chiama scoglio d'orlando, ed un altro vino che si chiama Medoro.

Vedo però che scrivendo altri nomi, come "1890" e "divino" vi sono molti marchi registrati di prodotti anche simili tutti con lo stesso nome ma con scritte diverse e/o associati a delle grafiche diverse.

Pensate che basti variare le scritte o il tema o associare il concetto appunto ai pupi siciliani come ho già scritto, per evitare problemi legali ?

Ho dato una mia opinione á la volée sui nomi scelti, se vuoi peró ti confesso che personalmente quella dei pupi non la trovo un'idea spaziale, non é direttamente collegabile al vino e/o suo mondo, é un po' anticotta, forse funzionerebbe bene per export in cittá estere con folte comunitá regionali.

Nomi di fantasia senza diritti da pagare se ne trovano almeno tanti quante sono le lettere dell'alfabeto.
Ci sarebbe poi da ragionare sull'immagine coordinata con il logo aziendale, l'uso dei colori in etichetta, scelta di fonts.
E' vero che se un vino é buono, nome e grafica etichetta vanno in secondo piano, vero anche peró che tutti i grandi vini (dai quasi, alcuni langaroli avrebbero taaanto bisogno di un aiutino) hanno belle etichette, riconoscibili, non improvvisate.
Mi fermo, sono solo opinioni dal vivo, non una consulenza.
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
Avatar utente
emigrato
Messaggi: 471
Iscritto il: 12 apr 2014 10:28
Località: Gdansk (Polonia)

Re: Dare un nome al vino

Messaggioda emigrato » 11 lug 2019 08:08

l'oste ha scritto:
Trevis ha scritto:Effettivamente Medoro sarebbe associabile più al bianco, Almonte mi è stato detto da un amico che ricorda almond, mandorla, associabile anch'essa ad un colore bianco, ma la cosa è meno diretta.

Per la disponibilità dei nomi, ho visto che c'è una bottiglia chiamata "villa medoro" che è anche il nome della tenuta.

Spiegando però che il mio nome, che è del vino e non del logo, si ispira ai pupi siciliani non credo ci siano problemi in tal senso. Magari se non nel logo nelle etichette o al limite nella retroetichetta si può spiegare il tipo di associazione così da fugare eventuali appigli legali.

Edit

Ricercando in modo più approfondito, e sopratutto riflettendo meglio, penso abbiate ragione sulla registrazione dei marchi.

In particolare c'è un altro vino, registrato, che si chiama scoglio d'orlando, ed un altro vino che si chiama Medoro.

Vedo però che scrivendo altri nomi, come "1890" e "divino" vi sono molti marchi registrati di prodotti anche simili tutti con lo stesso nome ma con scritte diverse e/o associati a delle grafiche diverse.

Pensate che basti variare le scritte o il tema o associare il concetto appunto ai pupi siciliani come ho già scritto, per evitare problemi legali ?

Ho dato una mia opinione á la volée sui nomi scelti, se vuoi peró ti confesso che personalmente quella dei pupi non la trovo un'idea spaziale, non é direttamente collegabile al vino e/o suo mondo, é un po' anticotta, forse funzionerebbe bene per export in cittá estere con folte comunitá regionali.

Nomi di fantasia senza diritti da pagare se ne trovano almeno tanti quante sono le lettere dell'alfabeto.
Ci sarebbe poi da ragionare sull'immagine coordinata con il logo aziendale, l'uso dei colori in etichetta, scelta di fonts.
E' vero che se un vino é buono, nome e grafica etichetta vanno in secondo piano, vero anche peró che tutti i grandi vini (dai quasi, alcuni langaroli avrebbero taaanto bisogno di un aiutino) hanno belle etichette, riconoscibili, non improvvisate.
Mi fermo, sono solo opinioni dal vivo, non una consulenza.

Iniziando a lavorare nel mondo del vino mi rendo conto solo ora di come quest'ultima affermazione sia troppo vera. E' importantissimo al giorno d'oggi avere un'etichetta quanto meno elegante, senza che sia perfetta o bellissima, ma anche una semplice in bianco fatta bene fa la sua bella figura.

In giro si trovano fin troppi vini fatti bene ma con etichette "meh" il che purtroppo conta quando si va a vendere il vino.
Trevis
Messaggi: 119
Iscritto il: 17 mag 2016 12:39

Re: Dare un nome al vino

Messaggioda Trevis » 11 lug 2019 11:52

Se il vino non ha un marchio forte e deve iniziare a ritagliarsi una fetta di mercato penso che una bella etichetta sia fondamentale altrimenti sei tagliato fuori.

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti