Commercializzazione vino

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Sharon
Messaggi: 47
Iscritto il: 21 ott 2018 20:55

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda Sharon » 12 nov 2018 17:00

Timoteo ha scritto:
vinogodi ha scritto:...sono perplesso ... non sono né commerciale Né commerciante , ma per un discorso relativo a business , la competenza specifica (e passione) penso sia fondamentale , indipendentemente dalle capacità personali . Perché il vino è un prodotto che va argomentato , ma anche conosciuto a fondo. Incontrare un venditore incompetente è quanto di più selettivo , nella scelta, di un compratore appassionato . Ripeto, sono molto perplesso non per l'aspetto economico di start up , quanto per le necessità culturali per farlo. Come aprire un negozio di pet food e accessori per animali odiando cani , gatti ed animali domestici ...


teoricamente, ammesso interessi, la penserei pure io più o meno così.
però ci stanno eccezioni che come si dice confermano la regola.
uno, un amico diciamo, ha aperto almeno tre ristoranti e non sa nemmeno cosa sia il porro. per dire.
apre sti cazzo di ristoranti e gli funzionano.
come prima gli funzionavano attività completamente diverse.
sarà culo.
e comunque se non sbaglio qui abbiamo dato un sacco di consigli senza essere nessuno di noi un professionista del settore.
e meno se ne sa e più si è categorici.
ma fortunatamente c'è libertà d'espressione.


I prendo tutti i commenti e li leggo, li analizzo e traggo le mie conclusioni ;)

per me questo sarebbe un business diciamo secondario, sto valutando questa cosa come altre. Essendo in business con margini molto bassi non mi spaventa provare e rischiare.
Facendo i miei studi capirò se avrà senso!
TEO85
Messaggi: 27
Iscritto il: 29 ott 2018 11:53

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda TEO85 » 12 nov 2018 20:02

Come dice lui molti non sono del settore.... però io produco e commercio un prodotto di nicchia, e i canali sono sempre i soliti....
Se fai rimarchiare vai dall editore, ma sei spennato perché rischia con te e ci mette la faccia.
Il distributore ti fa guadagnare di più ma rischia un po' meno, e in parte può tenerti come specchietto per le allodole.
Avere degli agenti che girano per te invece, diventa più remunerativo ma dovresti creare un Brand dietro alla tua distribuzione ....

Una cosa é sicura, il mercato di nicchia andrà a sparire....in che senso....pochi lo sapranno fare ma lo faranno bene!

Tutti gli altri prodotti saranno standardizzati.....

É un po' lo specchio di quello che sta succedendo nelle imprese..... aziende meccanizzate che creano prodotti molto standard....
Il problema é che quando saranno troppo meccanizzate e gli operai saranno per Strada, chi comprerá i prodotti. ....I robot? :mrgreen: :mrgreen:
Avatar utente
tenente Drogo 2
Messaggi: 743
Iscritto il: 24 nov 2017 18:03

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda tenente Drogo 2 » 12 nov 2018 20:08

TEO85 ha scritto:Il problema é che quando saranno troppo meccanizzate e gli operai saranno per Strada, chi comprerá i prodotti. ....I robot? :mrgreen: :mrgreen:


se per caso sei a Roma giovedì sera
https://www.maxxi.art/events/luciano-fl ... entivogli/
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")
vinogodi
Messaggi: 28498
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda vinogodi » 12 nov 2018 20:33

Timoteo ha scritto:...e comunque se non sbaglio qui abbiamo dato un sacco di consigli senza essere nessuno di noi un professionista del settore.
e meno se ne sa e più si è categorici.
...non offenderti, non sto dicendo che sei scemo , anzi , ti leggo sempre con piacere apprezzando la tua arguzia disputandi .. . Dico solo che una frase così scema in un forum di discussione enoica era tempo che non la leggevo.
PS: qui si parla tutti di vino, più o meno incautamente, più o meno "in maniera categorica" a seconda del proprio ego oppure esperienza diretta , indiretta o presunta … senza essere né enologi , né professionisti della mescita ... quanti pixels sprecati , quindi ... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Timoteo
Messaggi: 2251
Iscritto il: 04 ott 2009 15:57

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda Timoteo » 12 nov 2018 20:47

vinogodi ha scritto:
Timoteo ha scritto:...e comunque se non sbaglio qui abbiamo dato un sacco di consigli senza essere nessuno di noi un professionista del settore.
e meno se ne sa e più si è categorici.
...non offenderti, non sto dicendo che sei scemo , anzi , ti leggo sempre con piacere apprezzando la tua arguzia disputandi .. . Dico solo che una frase così scema in un forum di discussione enoica era tempo che non la leggevo.
PS: qui si parla tutti di vino, più o meno incautamente, più o meno "in maniera categorica" a seconda del proprio ego oppure esperienza diretta , indiretta o presunta … senza essere né enologi , né professionisti della mescita ... quanti pixels sprecati , quindi ... 8)


non ho capito (quindi l'ipotesi "scemo" potrebbe sussistere).
vuoi dire che nei forum di vino, per esempio, si parla incautamente in genere?
vinogodi
Messaggi: 28498
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda vinogodi » 12 nov 2018 21:19

Timoteo ha scritto:
vinogodi ha scritto:
Timoteo ha scritto:...e comunque se non sbaglio qui abbiamo dato un sacco di consigli senza essere nessuno di noi un professionista del settore.
e meno se ne sa e più si è categorici.
...non offenderti, non sto dicendo che sei scemo , anzi , ti leggo sempre con piacere apprezzando la tua arguzia disputandi .. . Dico solo che una frase così scema in un forum di discussione enoica era tempo che non la leggevo.
PS: qui si parla tutti di vino, più o meno incautamente, più o meno "in maniera categorica" a seconda del proprio ego oppure esperienza diretta , indiretta o presunta … senza essere né enologi , né professionisti della mescita ... quanti pixels sprecati , quindi ... 8)


non ho capito (quindi l'ipotesi "scemo" potrebbe sussistere).
vuoi dire che nei forum di vino, per esempio, si parla incautamente in genere?
...solo che non è necessario essere Rocco Siffredi per parlare di fica ...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
maxer
Messaggi: 3059
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda maxer » 12 nov 2018 21:45

vinogodi ha scritto:
Timoteo ha scritto:
vinogodi ha scritto:
Timoteo ha scritto:...e comunque se non sbaglio qui abbiamo dato un sacco di consigli senza essere nessuno di noi un professionista del settore.
e meno se ne sa e più si è categorici.
...non offenderti, non sto dicendo che sei scemo , anzi , ti leggo sempre con piacere apprezzando la tua arguzia disputandi .. . Dico solo che una frase così scema in un forum di discussione enoica era tempo che non la leggevo.
PS: qui si parla tutti di vino, più o meno incautamente, più o meno "in maniera categorica" a seconda del proprio ego oppure esperienza diretta , indiretta o presunta … senza essere né enologi , né professionisti della mescita ... quanti pixels sprecati , quindi ... 8)


non ho capito (quindi l'ipotesi "scemo" potrebbe sussistere).
vuoi dire che nei forum di vino, per esempio, si parla incautamente in genere?
...solo che non è necessario essere Rocco Siffredi per parlare di fica ...

Forse adesso ha capito.
È l' argomento in cui, lui, si sente più preparato ..... :lol: :lol: :lol:
carpe diem 8)
TEO85
Messaggi: 27
Iscritto il: 29 ott 2018 11:53

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda TEO85 » 12 nov 2018 21:47

maxer ha scritto:
vinogodi ha scritto:
Timoteo ha scritto:
vinogodi ha scritto:
Timoteo ha scritto:...e comunque se non sbaglio qui abbiamo dato un sacco di consigli senza essere nessuno di noi un professionista del settore.
e meno se ne sa e più si è categorici.
...non offenderti, non sto dicendo che sei scemo , anzi , ti leggo sempre con piacere apprezzando la tua arguzia disputandi .. . Dico solo che una frase così scema in un forum di discussione enoica era tempo che non la leggevo.
PS: qui si parla tutti di vino, più o meno incautamente, più o meno "in maniera categorica" a seconda del proprio ego oppure esperienza diretta , indiretta o presunta … senza essere né enologi , né professionisti della mescita ... quanti pixels sprecati , quindi ... 8)


non ho capito (quindi l'ipotesi "scemo" potrebbe sussistere).
vuoi dire che nei forum di vino, per esempio, si parla incautamente in genere?
...solo che non è necessario essere Rocco Siffredi per parlare di fica ...

Forse adesso ha capito.
È l' argomento in cui, lui, si sente più preparato ..... :lol:

Beh si , Rocco ha un bel cavatappi con all'occorrenza vuoto incorporato :mrgreen:
maxer
Messaggi: 3059
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda maxer » 12 nov 2018 21:52

TEO85 ha scritto:
maxer ha scritto:
vinogodi ha scritto:
Timoteo ha scritto:
vinogodi ha scritto:...non offenderti, non sto dicendo che sei scemo , anzi , ti leggo sempre con piacere apprezzando la tua arguzia disputandi .. . Dico solo che una frase così scema in un forum di discussione enoica era tempo che non la leggevo.
PS: qui si parla tutti di vino, più o meno incautamente, più o meno "in maniera categorica" a seconda del proprio ego oppure esperienza diretta , indiretta o presunta … senza essere né enologi , né professionisti della mescita ... quanti pixels sprecati , quindi ... 8)


non ho capito (quindi l'ipotesi "scemo" potrebbe sussistere).
vuoi dire che nei forum di vino, per esempio, si parla incautamente in genere?
...solo che non è necessario essere Rocco Siffredi per parlare di fica ...

Forse adesso ha capito.
È l' argomento in cui, lui, si sente più preparato ..... :lol:

Beh si , Rocco ha un bel cavatappi con all'occorrenza vuoto incorporato :mrgreen:

Hai sbagliato "lui" :wink:
carpe diem 8)
Timoteo
Messaggi: 2251
Iscritto il: 04 ott 2009 15:57

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda Timoteo » 12 nov 2018 22:10

vinogodi ha scritto:
Timoteo ha scritto:
vinogodi ha scritto:
Timoteo ha scritto:...e comunque se non sbaglio qui abbiamo dato un sacco di consigli senza essere nessuno di noi un professionista del settore.
e meno se ne sa e più si è categorici.
...non offenderti, non sto dicendo che sei scemo , anzi , ti leggo sempre con piacere apprezzando la tua arguzia disputandi .. . Dico solo che una frase così scema in un forum di discussione enoica era tempo che non la leggevo.
PS: qui si parla tutti di vino, più o meno incautamente, più o meno "in maniera categorica" a seconda del proprio ego oppure esperienza diretta , indiretta o presunta … senza essere né enologi , né professionisti della mescita ... quanti pixels sprecati , quindi ... 8)


non ho capito (quindi l'ipotesi "scemo" potrebbe sussistere).
vuoi dire che nei forum di vino, per esempio, si parla incautamente in genere?
...solo che non è necessario essere Rocco Siffredi per parlare di fica ...


io la intendevo in modo diverso, non che abbia tutta questa importanza però.
tipo che uno ignorante (metti io) legge qui una serie di commenti sul vino, sulla bontà del vino, la piacevolezza, il fatto che sia prodotto in una maniera cristiana, ecc e si sintonizza con gli utenti forum con cui pensa di avere un sentire comune (come capita con i film, i libri, i lavori teatrali ecc c'è sempre qualcuno con cui condividi i gusti, no?).
inoltre qui ci stanno pure alcune professionalità. tu, non credo sia un segreto, partecipi a doctor wine, almeno un paio di utenti il vino lo fanno e così via.
quindi l'ignorante (sempre io) sa dove appoggiarsi. o non appoggiarsi.
sulla commercializzazione no.
ma la storia s'è fatta troppo lunga.
io comunico alla vasta utenza che stasera, mentre lo bevevo, ho scoperto che aligoté non è solo il nome di un vino ma anche dell'uva. pensa quanto sto indietro...... me toccherà beve un casino.
TEO85
Messaggi: 27
Iscritto il: 29 ott 2018 11:53

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda TEO85 » 12 nov 2018 22:17

Timoteo ha scritto:
vinogodi ha scritto:
Timoteo ha scritto:
vinogodi ha scritto:
Timoteo ha scritto:...e comunque se non sbaglio qui abbiamo dato un sacco di consigli senza essere nessuno di noi un professionista del settore.
e meno se ne sa e più si è categorici.
...non offenderti, non sto dicendo che sei scemo , anzi , ti leggo sempre con piacere apprezzando la tua arguzia disputandi .. . Dico solo che una frase così scema in un forum di discussione enoica era tempo che non la leggevo.
PS: qui si parla tutti di vino, più o meno incautamente, più o meno "in maniera categorica" a seconda del proprio ego oppure esperienza diretta , indiretta o presunta … senza essere né enologi , né professionisti della mescita ... quanti pixels sprecati , quindi ... 8)


non ho capito (quindi l'ipotesi "scemo" potrebbe sussistere).
vuoi dire che nei forum di vino, per esempio, si parla incautamente in genere?
...solo che non è necessario essere Rocco Siffredi per parlare di fica ...


io la intendevo in modo diverso, non che abbia tutta questa importanza però.
tipo che uno ignorante (metti io) legge qui una serie di commenti sul vino, sulla bontà del vino, la piacevolezza, il fatto che sia prodotto in una maniera cristiana, ecc e si sintonizza con gli utenti forum con cui pensa di avere un sentire comune (come capita con i film, i libri, i lavori teatrali ecc c'è sempre qualcuno con cui condividi i gusti, no?).
inoltre qui ci stanno pure alcune professionalità. tu, non credo sia un segreto, partecipi a doctor wine, almeno un paio di utenti il vino lo fanno e così via.
quindi l'ignorante (sempre io) sa dove appoggiarsi. o non appoggiarsi.
sulla commercializzazione no.
ma la storia s'è fatta troppo lunga.
io comunico alla vasta utenza che stasera, mentre lo bevevo, ho scoperto che aligoté non è solo il nome di un vino ma anche dell'uva. pensa quanto sto indietro...... me toccherà beve un casino.


Per esperienza (non di vino ci mancherebbe)ti dico che in parte hai ragione e in parte torto.
Se tu fossi nato per vendere venderesti anche qualcosa che non conosci (vuoi o non vuoi i meccanismi di vendita sono sempre gli stessi)
Diversa é la produzione vera e propria..... a volte nell'alto artigianato non basterebbero due vite :roll:
Timoteo
Messaggi: 2251
Iscritto il: 04 ott 2009 15:57

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda Timoteo » 12 nov 2018 22:21

TEO85 ha scritto:
Timoteo ha scritto:
vinogodi ha scritto:
Timoteo ha scritto:
vinogodi ha scritto:...non offenderti, non sto dicendo che sei scemo , anzi , ti leggo sempre con piacere apprezzando la tua arguzia disputandi .. . Dico solo che una frase così scema in un forum di discussione enoica era tempo che non la leggevo.
PS: qui si parla tutti di vino, più o meno incautamente, più o meno "in maniera categorica" a seconda del proprio ego oppure esperienza diretta , indiretta o presunta … senza essere né enologi , né professionisti della mescita ... quanti pixels sprecati , quindi ... 8)


non ho capito (quindi l'ipotesi "scemo" potrebbe sussistere).
vuoi dire che nei forum di vino, per esempio, si parla incautamente in genere?
...solo che non è necessario essere Rocco Siffredi per parlare di fica ...


io la intendevo in modo diverso, non che abbia tutta questa importanza però.
tipo che uno ignorante (metti io) legge qui una serie di commenti sul vino, sulla bontà del vino, la piacevolezza, il fatto che sia prodotto in una maniera cristiana, ecc e si sintonizza con gli utenti forum con cui pensa di avere un sentire comune (come capita con i film, i libri, i lavori teatrali ecc c'è sempre qualcuno con cui condividi i gusti, no?).
inoltre qui ci stanno pure alcune professionalità. tu, non credo sia un segreto, partecipi a doctor wine, almeno un paio di utenti il vino lo fanno e così via.
quindi l'ignorante (sempre io) sa dove appoggiarsi. o non appoggiarsi.
sulla commercializzazione no.
ma la storia s'è fatta troppo lunga.
io comunico alla vasta utenza che stasera, mentre lo bevevo, ho scoperto che aligoté non è solo il nome di un vino ma anche dell'uva. pensa quanto sto indietro...... me toccherà beve un casino.


Per esperienza (non di vino ci mancherebbe)ti dico che in parte hai ragione e in parte torto.
Se tu fossi nato per vendere venderesti anche qualcosa che non conosci (vuoi o non vuoi i meccanismi di vendita sono sempre gli stessi)
Diversa é la produzione vera e propria..... a volte nell'alto artigianato non basterebbero due vite :roll:


veramente avrei voluto dire un'altra cosa.
ma mi accontento della parte "ragione"....... non è che succeda sempre nella vita.
TEO85
Messaggi: 27
Iscritto il: 29 ott 2018 11:53

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda TEO85 » 12 nov 2018 22:23

Timoteo ha scritto:
TEO85 ha scritto:
Timoteo ha scritto:
vinogodi ha scritto:
Timoteo ha scritto:
non ho capito (quindi l'ipotesi "scemo" potrebbe sussistere).
vuoi dire che nei forum di vino, per esempio, si parla incautamente in genere?
...solo che non è necessario essere Rocco Siffredi per parlare di fica ...


io la intendevo in modo diverso, non che abbia tutta questa importanza però.
tipo che uno ignorante (metti io) legge qui una serie di commenti sul vino, sulla bontà del vino, la piacevolezza, il fatto che sia prodotto in una maniera cristiana, ecc e si sintonizza con gli utenti forum con cui pensa di avere un sentire comune (come capita con i film, i libri, i lavori teatrali ecc c'è sempre qualcuno con cui condividi i gusti, no?).
inoltre qui ci stanno pure alcune professionalità. tu, non credo sia un segreto, partecipi a doctor wine, almeno un paio di utenti il vino lo fanno e così via.
quindi l'ignorante (sempre io) sa dove appoggiarsi. o non appoggiarsi.
sulla commercializzazione no.
ma la storia s'è fatta troppo lunga.
io comunico alla vasta utenza che stasera, mentre lo bevevo, ho scoperto che aligoté non è solo il nome di un vino ma anche dell'uva. pensa quanto sto indietro...... me toccherà beve un casino.


Per esperienza (non di vino ci mancherebbe)ti dico che in parte hai ragione e in parte torto.
Se tu fossi nato per vendere venderesti anche qualcosa che non conosci (vuoi o non vuoi i meccanismi di vendita sono sempre gli stessi)
Diversa é la produzione vera e propria..... a volte nell'alto artigianato non basterebbero due vite :roll:


veramente avrei voluto dire un'altra cosa.
ma mi accontento della parte "ragione"....... non è che succeda sempre nella vita.

Solo perché hai il mio nome :mrgreen: :mrgreen:
Avatar utente
Cristianmark
Messaggi: 1179
Iscritto il: 28 feb 2013 22:55

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda Cristianmark » 12 nov 2018 22:33

Tannico e’ una macchina da guerra e Magnocavsllo uno bravo con il web.
Fare un ecommerce e’ il meno in problema e’ farsi vedere on-line devi avere le spalle belle grosse.
Trova un’idea innovativa, vendere on line non basta.
TEO85
Messaggi: 27
Iscritto il: 29 ott 2018 11:53

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda TEO85 » 12 nov 2018 22:39

Cristianmark ha scritto:Tannico e’ una macchina da guerra e Magnocavsllo uno bravo con il web.
Fare un ecommerce e’ il meno in problema e’ farsi vedere on-line devi avere le spalle belle grosse.
Trova un’idea innovativa, vendere on line non basta.

Ma la catena signor vino che tu sappia e legata a qualche e-commerce?
champagne70
Messaggi: 180
Iscritto il: 03 feb 2012 19:29
Località: Lago di Garda (BS)

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda champagne70 » 13 nov 2018 16:02

TEO85 ha scritto:Ma la catena signor vino che tu sappia e legata a qualche e-commerce?

Sono del gruppo Calzedonia forse vendono qualcosa tramite Internet, ma non come attività principale
Avatar utente
il chiaro
Messaggi: 6204
Iscritto il: 07 giu 2007 00:24

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda il chiaro » 13 nov 2018 23:56

Cristianmark ha scritto:Tannico e’ una macchina da guerra (...)


Ed è in pesante perdita.
Credo che appartenga ad un fondo pieno di soldi e che si sia dato una scadenza lunga durante la quale siringano dentro tanti bei soldini per ammazzare la concorrenza e diventare autentici leader di mercato.
Staremo a vedere, ma di certo con i 100K euro non ci paghi nemmeno la pubblicità di tannico.
let me put my love into you babe
let me put my love on the line

let me put my love into you babe
let me cut your cake with my knife

Brian Johnson
TEO85
Messaggi: 27
Iscritto il: 29 ott 2018 11:53

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda TEO85 » 14 nov 2018 00:08

champagne70 ha scritto:
TEO85 ha scritto:Ma la catena signor vino che tu sappia e legata a qualche e-commerce?

Sono del gruppo Calzedonia forse vendono qualcosa tramite Internet, ma non come attività principale

Ah calzedonia.....
Gira e rigira tutti imparano dal buon vecchio LOUIS VUITTON :mrgreen:
ORSO85
Messaggi: 982
Iscritto il: 26 gen 2017 11:04
Contatta:

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda ORSO85 » 14 nov 2018 09:38

Dipende da dove vuoi partire e dai tuoi mezzi (nel tuo caso una bella somma).
Io sto partendo con il mio e-commerce e non mi sono mai sognato di fare concorrenza a tannico, il primo obiettivo di questo mio secondo lavoro è farlo per passione, conoscere meglio il vino e questo ambiente che trovo molto stimolante.
Il secondo (non per importanza) è rientrare delle spese vive.
Il terzo, non lo nascondo :D , è avere un piccolo guadagno per pagarmi le mie bevute 8)

Poi a seguire il resto, farlo diventare il mio primo lavoro? boh vedremo.
fatturare mille mila euro? magari.

Però ho investito molto ma molto meno dei 100K, ho fatto qualcosa di più modesto, non ho tante etichette ecc. però bisogna pur iniziare no? un passo alla volta si fa tutto io credo e andare con calma ti aiuta anche a capire dove mettere i piedi per il prossimo passo.
Il sito internet è autocostruito, il logo anche, grazie ad amici e conoscenze ho avuto contatti per imballi, biglietti da visita ecc.

Insomma dipende perchè lo fai, se devi investire io sceglierei altro, auto d'epoca per esempio.
Quelle giuste basta acquistarle e lasciarle in garage, tra 5/10 anni ha già guadagnato bene.

Dal tuo messaggio mi sembra un buttarsi "all-In" in una cosa che conosci poco e che non sai bene da dove partire....
http://www.latanadelvino.com
Non spedisco il venerdì per evitare di lasciare il vostro vino in deposito dai corrieri.
Spedisco il giorno successivo alla visualizzazione del pagamento, consegna in 24/48h.
maxer
Messaggi: 3059
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda maxer » 14 nov 2018 10:43

ORSO85 ha scritto:..... se devi investire io sceglierei altro, auto d'epoca per esempio.
Quelle giuste basta acquistarle e lasciarle in garage, tra 5/10 anni hai già guadagnato bene.

..... allora, per prima cosa acquista un bel garage, però grande, che possa contenere almeno sei - sette auto d' epoca. Poi, se forse ti rimane qualche euro ..... 8)
:wink:
carpe diem 8)
ORSO85
Messaggi: 982
Iscritto il: 26 gen 2017 11:04
Contatta:

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda ORSO85 » 14 nov 2018 11:01

maxer ha scritto:
ORSO85 ha scritto:..... se devi investire io sceglierei altro, auto d'epoca per esempio.
Quelle giuste basta acquistarle e lasciarle in garage, tra 5/10 anni hai già guadagnato bene.

..... allora, per prima cosa acquista un bel garage, però grande, che possa contenere almeno sei - sette auto d' epoca. Poi, se forse ti rimane qualche euro ..... 8)
:wink:


Giusto Maxer, dimenticavo la premessa :D
Senza garage non si parte neanche
http://www.latanadelvino.com
Non spedisco il venerdì per evitare di lasciare il vostro vino in deposito dai corrieri.
Spedisco il giorno successivo alla visualizzazione del pagamento, consegna in 24/48h.
Timoteo
Messaggi: 2251
Iscritto il: 04 ott 2009 15:57

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda Timoteo » 14 nov 2018 11:56

TEO85 ha scritto:
champagne70 ha scritto:
TEO85 ha scritto:Ma la catena signor vino che tu sappia e legata a qualche e-commerce?

Sono del gruppo Calzedonia forse vendono qualcosa tramite Internet, ma non come attività principale

Ah calzedonia.....
Gira e rigira tutti imparano dal buon vecchio LOUIS VUITTON :mrgreen:


allora auguri a sharon di arrivare a fare un posto come questo.

Immagine
bondo
Messaggi: 43
Iscritto il: 08 set 2017 07:28
Località: Veltlin

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda bondo » 14 nov 2018 13:51

il chiaro ha scritto:
Cristianmark ha scritto:Tannico e’ una macchina da guerra (...)

Ed è in pesante perdita.


E' in pesante perdita solo perché spendono tanto in pubblicità presumo.
Visti i prezzi che hanno su moltissimi vini non me lo spiegherei altrimenti :?: .
Drink french wine? Not if they tied me to a horse and pulled me forty miles by my tongue.
Drink spanish wine? Not if they hung me from a tree and put a lit bomb in my mouth.
Ziliovino
Messaggi: 3129
Iscritto il: 10 giu 2007 17:48
Località: (Bg)

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda Ziliovino » 14 nov 2018 17:12

Boh, io non mi butterei mai in un settore che non conosco minimamente, e di cui non ne sono appassionato, solo perchè ho un vago sentore di affare... a quel punto molto meglio affidare il capitale ad un consulente finanziario come qualcuno ha già scritto.
Se voglio comunque lanciarmi nell'avventura riterrei fondamentale farlo con un socio appassionato/conoscitore. E per evitare l'inutile scontro con i colossi già esistenti molto meglio specializzarsi (es. solo vini della regione/zona in cui si ha sede, solo BIO, solo Champagne etc...)
Starei comunque molto alla larga da ristoranti e bar...
L'alternativa è lanciarsi nel settore vecchie annate, ma qui la cosa è forse molto più complicata per un neofita, anche se probabilmente molto più remunerativa.
"Il successo di tavernello invita a riflettere"
(Anonimo, bomboletta spray su muro)

"Il vino non lo scegli... è lui che sceglie te"
Avatar utente
Cristianmark
Messaggi: 1179
Iscritto il: 28 feb 2013 22:55

Re: Commercializzazione vino

Messaggioda Cristianmark » 14 nov 2018 18:54

bondo ha scritto:
il chiaro ha scritto:
Cristianmark ha scritto:Tannico e’ una macchina da guerra (...)

Ed è in pesante perdita.


E' in pesante perdita solo perché spendono tanto in pubblicità presumo.
Visti i prezzi che hanno su moltissimi vini non me lo spiegherei altrimenti :?: .


Tannico lo devi valutare con la logica delle start up in base a quanto scala.
In 5 anni ha raccolto circa 8 mln di euro di equity, ancora pochini.
Opera in 20 paesi sviluppando oltre 11 mln di fatturato annui con archivio di 85 mila clienti.
Da fornitore di vino vs clienti sta diventando fornitore di informazioni e servizi vs i produttori
"Tannico è infatti un cliente sempre più importante per molte cantine nazionali e internazionali che, grazie a Tannico Intelligence, una piattaforma gratuita che rende disponibili ai produttori tutti i big data relativi ai dati di vendite ma anche l‘identikit profilato dei consumatori, possono, per la prima volta, ottenere i dati di ritorno dal mercato per capire meglio il loro target di clienti e confrontarsi con i competitor.
WinePlatform è invece un altro servizio che nasce con l’obiettivo di dare la possibilità ai produttori di appoggiarsi sull’infrastruttura logistica e tecnologica di Tannico per le spedizioni anche verso i paesi esteri,"

Il tutto da zero... in 5 anni.

Ciao

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Spectator e 1 ospite