Pinot Nero italiano

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
pier2559
Messaggi: 1035
Iscritto il: 19 feb 2009 20:24
Località: Romagna

Re: Pinot Nero italiano

Messaggioda pier2559 » 03 feb 2016 19:49

Alberto ha scritto:
pier2559 ha scritto:Chiedo scusa se riapro questo thread, ma un buon/discreto pinot nero da 10/15 euro secondo voi non esiste proprio? :mrgreen:

Tra gli attuali, credo che qualche linea intermedia altoatesina (non necessariamente di cooperative) possa centrare l'obiettivo da te richiesto.

Tipo il Pinot Noir Patricia di Girlan o questo? http://percorsidivino.blogspot.it/2015/ ... ntina.html
Riempi il tuo cranio di vino, prima che si riempia di terra. (Nazim Hikmet)
MarioC77
Messaggi: 162
Iscritto il: 12 set 2013 11:32
Località: Verona

Re: Pinot Nero italiano

Messaggioda MarioC77 » 03 feb 2016 20:47

Il Patricia di Girlan sicuramente! Vino semplice semplice ma a quel prezzo bevi decisamente meglio che spenderne 18 per il base di Haas, ormai molto peggiorato.
Non ricordo se l'hausmannhof di Haderburg venga tanto di più, ma è un bel prodotto
H/=\V
M. de Hades
Messaggi: 6881
Iscritto il: 06 giu 2007 11:37

Re: Pinot Nero italiano

Messaggioda M. de Hades » 04 feb 2016 11:51

pier2559 ha scritto:Chiedo scusa se riapro questo thread, ma un buon/discreto pinot nero da 10/15 euro secondo voi non esiste proprio? :mrgreen:



Il Pinot Nero Riserva (non il Sanct Valentin...) di San Michele Appiano credo sia più o meno in questa fascia e tendenzialmente è sempre un bel bere.
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: Pinot Nero italiano

Messaggioda paperofranco » 04 feb 2016 22:52

Secondo me il pinot nero italiano fa cacare.
vinogodi
Messaggi: 28606
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Pinot Nero italiano

Messaggioda vinogodi » 04 feb 2016 23:00

paperofranco ha scritto:Secondo me il pinot nero italiano fa cacare.
...se ne bevi troppo , ti fa prima pisciare... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
Vinory
Messaggi: 164
Iscritto il: 09 gen 2016 11:07
Località: Lisòndria

Re: Pinot Nero italiano

Messaggioda Vinory » 05 feb 2016 09:40

Ahahhaha
M. de Hades
Messaggi: 6881
Iscritto il: 06 giu 2007 11:37

Re: Pinot Nero italiano

Messaggioda M. de Hades » 05 feb 2016 10:16

Mi chiedo, però, se abbia senso e, se ce l'ha, quale senso abbia continuare a sparare ad alzo zero sul Pinot Nero italico o, più in generale, su tutto il Pinot Noir che non sia di Borgogna.
Per carità, i gusti sono gusti, sono legittimi, vanno rispettati e li rispetto, però a volte pare un accanito preconcetto (e non mi riferisco in particolare al commento di paperofranco).
Forse la cosa andrebbe analizzata da altri punti di vista.
In novembre, alla presentazione della Riserva Vigna Ganger di Girlan, la Lauro prese la parola per fare i complimenti a Gerhard Kofler perché, nella degustazione orizzontale con altri nove Pinot Noir provenienti da diverse aree del mondo, il suo vino "aveva preso schiaffi" solo da un Grand Cru e da un Premier Cru di Borgogna.
A chiarirle le cose ci ha provato il successivo, come sempre "colorito", intervento di Giorgio Grai che, dopo essersi schernito nel sentir parlare di "vini che hanno preso schiaffi da altri" in un simile contesto, ha cercato di spiegare tra le righe a lei e alla platea come ciascuno di quei vini tentasse di esprimere l'eccellenza di un territorio e di una tradizione viticola uniche e particolari, per cui occorreva apprezzarne le diversità, comprenderle, indagarle, ma senza farne una disfida di Barletta (o di burletta).
Pare, però, che il concetto non sia passato, tant'è che pochi giorni dopo, in un articolo su Intravino, la Lauro riproponeva imperterrita la sua visione delle cose.
vinogodi
Messaggi: 28606
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Pinot Nero italiano

Messaggioda vinogodi » 05 feb 2016 11:18

M. de Hades ha scritto:Mi chiedo, però, se abbia senso e, se ce l'ha, quale senso abbia continuare a sparare ad alzo zero sul Pinot Nero italico o, più in generale, su tutto il Pinot Noir che non sia di Borgogna.
Per carità, i gusti sono gusti, sono legittimi, vanno rispettati e li rispetto, però a volte pare un accanito preconcetto (e non mi riferisco in particolare al commento di paperofranco).
Forse la cosa andrebbe analizzata da altri punti di vista.
In novembre, alla presentazione della Riserva Vigna Ganger di Girlan, la Lauro prese la parola per fare i complimenti a Gerhard Kofler perché, nella degustazione orizzontale con altri nove Pinot Noir provenienti da diverse aree del mondo, il suo vino "aveva preso schiaffi" solo da un Grand Cru e da un Premier Cru di Borgogna.
A chiarirle le cose ci ha provato il successivo, come sempre "colorito", intervento di Giorgio Grai che, dopo essersi schernito nel sentir parlare di "vini che hanno preso schiaffi da altri" in un simile contesto, ha cercato di spiegare tra le righe a lei e alla platea come ciascuno di quei vini tentasse di esprimere l'eccellenza di un territorio e di una tradizione viticola uniche e particolari, per cui occorreva apprezzarne le diversità, comprenderle, indagarle, ma senza farne una disfida di Barletta (o di burletta).
Pare, però, che il concetto non sia passato, tant'è che pochi giorni dopo, in un articolo su Intravino, la Lauro riproponeva imperterrita la sua visione delle cose.
...la mia era una battuta alla battuta , ma sono esattamente concorde con quanto dici tu, lasciando perdere gli pseudosnobismi della bella Cristiana e del personaggio altobevente che si è creata. Sta di fatto che il Pinot Nero in Alto Adige è tuttaltro che peregrino e lo bevo più spesso di quel che appare sul forum, paradossalmente su prodotti medium level che ritengo assolutamente degni di nota . Tra l'altro tutto ciò scritto dettagliatamente in altro momento del thread o in altro luogo, facendo anche "nomi e cognomi" . A maggior ragione , oggi , dove si capisce che la Borgogna è distante anni luce .... con i vertici , soprattutto legati ai produttori , e tanta merda gira a caro prezzo . Perché con 15 - 25 Euro in Alto Adige bevi degli onestissimi Pinot Nero mentre ormai, in Borgogna e per i produttori noti, difficilmente a quella cifra to mostrano si e no le foto autografate dei vignerons ...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
BorgognaMonAmour
Messaggi: 130
Iscritto il: 09 mag 2013 15:39
Località: Pordenone
Contatta:

Re: Pinot Nero italiano

Messaggioda BorgognaMonAmour » 05 feb 2016 11:58

quoto assolutamente. Tra i top 3 in Italia su questo cepage.
Francesco

e-commerce di vini di Borgogna: http://www.borgognamonamour.it
gpetrus
Messaggi: 2535
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: Pinot Nero italiano

Messaggioda gpetrus » 05 feb 2016 12:17

Anna Maria CH ha scritto:A me avevano consigliato il Pinot nero di Marco Buvoli dell'Opificio del Pinot Nero, sostenendo che era il migliore d'Italia...
L'ho comprato e assaggiato: possono tenerselo! Sí, va giù, ma non dá soddisfazione bere un pinot mediocre!

bevuto qualche volta , dipende molto dall'annata.Provato un 2008 di discreta levatura, mentre altre annate comprese la 2010 non mi hanno entusiasmato per niente.
stemolino
Messaggi: 581
Iscritto il: 25 nov 2011 12:27
Località: Alba
Contatta:

Re: Pinot Nero italiano

Messaggioda stemolino » 05 feb 2016 12:23

I valdostani Lo Triolet e Ottin, sui 10 euro.
"A chi non beve vino Dio neghi anche l'acqua"

http://www.instagram.com/winedays/
http://www.winedays.it
gpetrus
Messaggi: 2535
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: Pinot Nero italiano

Messaggioda gpetrus » 05 feb 2016 12:41

stemolino ha scritto:I valdostani Lo Triolet e Ottin, sui 10 euro.

quoto Ottin
landmax
Messaggi: 1030
Iscritto il: 13 set 2013 17:49

Re: Pinot Nero italiano

Messaggioda landmax » 05 feb 2016 12:56

M. de Hades ha scritto:Forse la cosa andrebbe analizzata da altri punti di vista....
....ciascuno di quei vini tentasse di esprimere l'eccellenza di un territorio e di una tradizione viticola uniche e particolari, per cui occorreva apprezzarne le diversità, comprenderle, indagarle...


Giusto e condivisibile, da un certo "rispetto".
Da altro "rispetto", è pur vero che la mente umana è portata a gerarchizzare.
Da questo "rispetto", non vi è dubbio che il pinot nero di Borgogna sia migliore di quello altoatesino (tendenzialmente o quanto meno ai suoi livelli assoluti). Per cui la contraddizione tra la visione della Lauro e la tua è solo apparente, semplicemente non state osservando il fenomeno dal "medesimo rispetto".
Ancora, e sempre volendo gerarchizzare, il rosso altoatesino che trovo di gran lunga migliore non è il pinot noir, ma la schiava.
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 11892
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: Pinot Nero italiano

Messaggioda Alberto » 05 feb 2016 13:02

landmax ha scritto:il rosso altoatesino che trovo di gran lunga migliore non è il pinot noir, ma la schiava.

Vabbè, dài, adesso non la "stracciamo", su... :roll:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
landmax
Messaggi: 1030
Iscritto il: 13 set 2013 17:49

Re: Pinot Nero italiano

Messaggioda landmax » 05 feb 2016 13:13

Alberto ha scritto:
landmax ha scritto:il rosso altoatesino che trovo di gran lunga migliore non è il pinot noir, ma la schiava.

Vabbè, dài, adesso non la "stracciamo", su... :roll:


Hai ragione, forse "di gran lunga" me lo potevo risparmiare! :mrgreen: :lol:
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7741
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Pinot Nero italiano

Messaggioda zampaflex » 05 feb 2016 13:44

stemolino ha scritto:I valdostani Lo Triolet e Ottin, sui 10 euro.


Per me Anselmet è superiore, ma lo è anche di prezzo... :roll:
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
dc87
Messaggi: 441
Iscritto il: 28 feb 2012 16:47

Re: Pinot Nero italiano

Messaggioda dc87 » 05 feb 2016 16:07

zampaflex ha scritto:
stemolino ha scritto:I valdostani Lo Triolet e Ottin, sui 10 euro.


Per me Anselmet è superiore, ma lo è anche di prezzo... :roll:


Lo Triolet e Ottin li ho sempre trovati più bravi sui bianchi... rispettivamente pinot gris e petite arvine (le versioni acciaio).
Per quel che riguarda il PN propendo anch'io per Anselmet, soprattutto da quest'anno con il Semel Pater.
stemolino
Messaggi: 581
Iscritto il: 25 nov 2011 12:27
Località: Alba
Contatta:

Re: Pinot Nero italiano

Messaggioda stemolino » 05 feb 2016 17:43

zampaflex ha scritto:
stemolino ha scritto:I valdostani Lo Triolet e Ottin, sui 10 euro.


Per me Anselmet è superiore, ma lo è anche di prezzo... :roll:


Esatto, dato che il portafoglio piange :cry: mi sembrano due buoni acquisti per q/p
"A chi non beve vino Dio neghi anche l'acqua"

http://www.instagram.com/winedays/
http://www.winedays.it
luc83
Messaggi: 431
Iscritto il: 10 ott 2008 14:56
Località: busto arsizio
Contatta:

Re: Pinot Nero italiano

Messaggioda luc83 » 08 feb 2016 21:47

Quoto Ottin anche se ormai costa sui 15.
INGE_FI
Messaggi: 2
Iscritto il: 26 dic 2015 00:42

Re: Pinot Nero italiano

Messaggioda INGE_FI » 09 feb 2016 16:43

Bevuto questo "Pinot Nero Riserva Laimburg 2012" Alto Adige 13,50 euro, ma mi ha dato poche soddisfazioni :cry:
Colpetroso
Messaggi: 4
Iscritto il: 03 mar 2016 12:51
Località: Monte Argentario

Re: Pinot Nero italiano

Messaggioda Colpetroso » 03 mar 2016 13:20

Un saluto grande a questo Forum visto che è il mio prima messaggio, ma è un sacco di tempo che vi leggo, quindi grazie mille alla community!
Ho tanta passione ma zero esperienza, purtroppo "dal vivo" non conosco nessuno che capisca davvero di Vino per poter approfondire un po'...
Mi sono innamorato per caso del Pinot Nero con una bottiglia di Rodel Pianezzi - Pojer e Sandri 2012, secondo voi è oggettivamente un buon vino? qualcuno mi può consigliare qualche vino sullo stesso stile (e sulla stessa fascia di prezzo, diciamo <35€)?

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: dani23, Konstantin_Levin88, MaurizioP, pedro65it, Seaworth, teo777full e 12 ospiti