MIGLIORI VINI DEL LAZIO

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
vinót
Messaggi: 110
Iscritto il: 03 nov 2015 19:20

Re: MIGLIORI VINI DEL LAZIO

Messaggioda vinót » 11 nov 2015 12:17

sissì tengo anch'io sempre sul comò l'irrininunciabile "la piacevolezza del vino" ...che mi piace tanto quel disegno con tutti i sapori dentro...
ma anche le tabelle di conversione intrigano parecchio.
Chi più sa, più dubita. Enea Silvio Piccolomini
Avatar utente
flavmeister
Messaggi: 36
Iscritto il: 12 mar 2015 12:51

Re: MIGLIORI VINI DEL LAZIO

Messaggioda flavmeister » 11 nov 2015 12:25

Indrenalin ha scritto:
Fino al 2003 adoravo quei vini.. Poi purtroppo si sono standardizzati!! Ma è soltanto il mio modesto punto di vista!!


Standardizzati è la parola giusta. Grande produzione, quasi industriale, piantano qualsiasi vitigno, ho provato anche un tempranillo costoso e dimenticabile, ma la qualità è, appunto, standard. Prodotti onesti e senza sorprese, né belle né brutte....
Avatar utente
brifazio
Messaggi: 8404
Iscritto il: 06 giu 2007 13:20
Località: Roma
Contatta:

Re: MIGLIORI VINI DEL LAZIO

Messaggioda brifazio » 11 nov 2015 15:30

Da noi c'è poco. Malvasia puntinata, grechetto e cesanese.
A parte sopratutto le letture e i consigli altrui, i ricordi e le bottiglie di qualche anno fa, che sto vedendo, per il presente (in commercio e di reperibilità non troppo difficile) Casal Pilozzo, La Visciola e Ciolli per me sono imprescindibili. E poi per Mottura il Poggio della Costa che difficilmente sbaglia un colpo. Purtroppo il Cannellino non tira più e non ci si scommette. Ho sempre trovato onesto quello di Castel de Paolis, interessante in abbinamento.
A Piglio da provare, a trovarlo, il cesanese di Costa Graia.
Riprovato di recente non una, ma per ben due volte Montiano 2001, per me e non solo, nella migliore annata.
In passato lo avevo difeso sfidandolo nel tempo, ora lo scopro incapace di evolvere, si porterà sino alla fine il suo frutto quasi immutabile. Un'ottima produzione, proprio come una statua di cera a Madame Tussauds.
Mi piacerebbe invece provare tra qualche anno l'evoluzione dell'Habemus, grenache, syrah e carignan, ma il prezzo di uscita già alla prima annata era impressionante. E il vino negli assaggi passati era acerbo. A quei prezzi l'azienda potrebbe pensare di commercializzarlo con più calma. Il posto però è pazzesco, da visitare. È nella più vasta area, praticamente ininterrotta, meno abitata e con meno strade asfaltate, della regione, Appennini a parte. È selvaggia e affascinante, ricca di specie vegetali, fauna e funghi. E vede e sente il mare, anche quando non è vicinissimo.

Due domande che hanno un nesso:
a) davvero piacciono i nuovi Fiorano?
b) qualcuno ha provato veramente, intendo in bocca, con calma, seduti e più d'una volta, senza preconcetti, le due produzioni recenti di Casale del Giglio, il Biancolella di Ponza "Faro della Guardia" e il Bellone di Anzio "Antium"?
Indrenalin
Messaggi: 16
Iscritto il: 11 nov 2015 02:09
Località: Francia

Re: MIGLIORI VINI DEL LAZIO

Messaggioda Indrenalin » 17 nov 2015 19:42

brifazio ha scritto:Da noi c'è poco. Malvasia puntinata, grechetto e cesanese.
A parte sopratutto le letture e i consigli altrui, i ricordi e le bottiglie di qualche anno fa, che sto vedendo, per il presente (in commercio e di reperibilità non troppo difficile) Casal Pilozzo, La Visciola e Ciolli per me sono imprescindibili. E poi per Mottura il Poggio della Costa che difficilmente sbaglia un colpo. Purtroppo il Cannellino non tira più e non ci si scommette. Ho sempre trovato onesto quello di Castel de Paolis, interessante in abbinamento.
A Piglio da provare, a trovarlo, il cesanese di Costa Graia.
Riprovato di recente non una, ma per ben due volte Montiano 2001, per me e non solo, nella migliore annata.
In passato lo avevo difeso sfidandolo nel tempo, ora lo scopro incapace di evolvere, si porterà sino alla fine il suo frutto quasi immutabile. Un'ottima produzione, proprio come una statua di cera a Madame Tussauds.
Mi piacerebbe invece provare tra qualche anno l'evoluzione dell'Habemus, grenache, syrah e carignan, ma il prezzo di uscita già alla prima annata era impressionante. E il vino negli assaggi passati era acerbo. A quei prezzi l'azienda potrebbe pensare di commercializzarlo con più calma. Il posto però è pazzesco, da visitare. È nella più vasta area, praticamente ininterrotta, meno abitata e con meno strade asfaltate, della regione, Appennini a parte. È selvaggia e affascinante, ricca di specie vegetali, fauna e funghi. E vede e sente il mare, anche quando non è vicinissimo.

Due domande che hanno un nesso:
a) davvero piacciono i nuovi Fiorano?
b) qualcuno ha provato veramente, intendo in bocca, con calma, seduti e più d'una volta, senza preconcetti, le due produzioni recenti di Casale del Giglio, il Biancolella di Ponza "Faro della Guardia" e il Bellone di Anzio "Antium"?


Ultimo di fiorano provato un mese fà, un rosso, mi sembra un etichetta bianca con stemma rosso, non ć era scritto il vitigno in etichetta! Mi è piaciuto tantissimo, erbaceo, fresco, grasso ed equilibrato, il prezzo se non ricordo male era abbordabile!!!
Bianco Lella di Ponza prima annata buono poi STOP!!! Bellome di Anzio preferisco non commentare, penso sia stata un operazione di marketing dato la moda sul Bellone...
report
Messaggi: 4095
Iscritto il: 13 giu 2007 12:22

Re: MIGLIORI VINI DEL LAZIO

Messaggioda report » 18 nov 2015 01:08

E triste dirlo ma nel panorama laziale le bonta' vinicole sono una rarità , in più quelle poche aziende(non cito nomi ) che svettano nella media, altalenano anni interessanti a lunghi silenzi incomprensibili !

report
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2832
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: MIGLIORI VINI DEL LAZIO

Messaggioda Ludi » 18 nov 2015 11:32

brifazio ha scritto:Due domande che hanno un nesso:
a) davvero piacciono i nuovi Fiorano?
b) qualcuno ha provato veramente, intendo in bocca, con calma, seduti e più d'una volta, senza preconcetti, le due produzioni recenti di Casale del Giglio, il Biancolella di Ponza "Faro della Guardia" e il Bellone di Anzio "Antium"?


a. corretti e dimenticabili
b. corretti e dimenticabili
:mrgreen:
Avatar utente
beluga
Messaggi: 8930
Iscritto il: 07 giu 2007 11:21
Località: roma

Re: MIGLIORI VINI DEL LAZIO

Messaggioda beluga » 19 nov 2015 00:59

Ho letto con piacere questo 3D che mi ha sorpreso in quanto non sapevo che nel Lazio si producessero vini.
Cercherò di rimediare assaggiandone qualcuno.
Me ne importo
AmoSlade
Messaggi: 475
Iscritto il: 18 nov 2014 10:55

Re: MIGLIORI VINI DEL LAZIO

Messaggioda AmoSlade » 19 nov 2015 09:39

Copio e incollo dalle Bevute di Novembre le mie impressioni sulla già citata Biancolella delle Antiche Cantine Migliaccio, che secondo il mio modesto parere merita un assaggio:

Antiche Cantine Migliaccio, Lazio Biancolella 2014: da viti centenarie a piede franco sull'isola di Ponza. Giallo paglierino chiaro, al naso sprigiona profumi agrumati ma sopratutto una forte mineralità rocciosa. In bocca l'acidità è bene presente, ma controllata, ma ciò che colpisce è la sapidità. Forse manca un po' di complessità che potrebbe arrivare lasciandogli un po' di tempo in bottiglia, ma già ora è una bella bevuta, ottima compagna di piatti di pesce.
Indrenalin
Messaggi: 16
Iscritto il: 11 nov 2015 02:09
Località: Francia

Re: MIGLIORI VINI DEL LAZIO

Messaggioda Indrenalin » 19 nov 2015 10:55

beluga ha scritto:Ho letto con piacere questo 3D che mi ha sorpreso in quanto non sapevo che nel Lazio si producessero vini.
Cercherò di rimediare assaggiandone qualcuno.


Ti Consiglio d iniziare con il Cesanese di "Coletti Conti" e " Matteo Ceracchi", li compro spessissimo in una piccola enoteca( il Rap) a Parigi, mi sembrano molto buoni, ma questa è solo la mia opinione..
vinogodi
Messaggi: 28613
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: MIGLIORI VINI DEL LAZIO

Messaggioda vinogodi » 19 nov 2015 11:09

beluga ha scritto:Ho letto con piacere questo 3D che mi ha sorpreso in quanto non sapevo che nel Lazio si producessero vini.
...pure io : anzi, pensavo che nel Lazio si coltivassero solo reperti etruschi e romani ...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
brifazio
Messaggi: 8404
Iscritto il: 06 giu 2007 13:20
Località: Roma
Contatta:

Re: MIGLIORI VINI DEL LAZIO

Messaggioda brifazio » 19 nov 2015 16:45

Indrenalin ha scritto:
beluga ha scritto:Ho letto con piacere questo 3D che mi ha sorpreso in quanto non sapevo che nel Lazio si producessero vini.
Cercherò di rimediare assaggiandone qualcuno.


Ti Consiglio d iniziare con il Cesanese di "Coletti Conti" e " Matteo Ceracchi", li compro spessissimo in una piccola enoteca( il Rap) a Parigi, mi sembrano molto buoni, ma questa è solo la mia opinione..
Guarda che er sor beluga ce sta a cojonà.
flavio
Messaggi: 453
Iscritto il: 06 giu 2007 17:50
Località: Roma
Contatta:

Re: MIGLIORI VINI DEL LAZIO

Messaggioda flavio » 26 dic 2015 00:13

Tenuta di Fiorano Boncompagni Ludovisi (NO ANTINORI) Fiorano bianco e rosso

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: gianni femminella, piergi e 17 ospiti