Tre Bicchieri 2015. Campania

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
gambero_parlante
Site Admin
Messaggi: 1039
Iscritto il: 18 mag 2007 17:13

Tre Bicchieri 2015. Campania

Messaggioda gambero_parlante » 09 ott 2014 12:44

20 Tre Bicchieri, di cui ben 7 da agricoltura biologica o biodinamica e altrettanti al loro esordio con i Tre Bicchieri. È una fotografia che rende merito alla vivacità della Campania, patrimonio di territori, culture produttive e interpretazioni stilistiche diverse.

Campi Flegrei Falanghina 2013 La Sibilla
Cilento Fiano Pietraincatenata 2012 Luigi Maffini
Costa d'Amalfi Bianco Puntacroce 2013 Raffaele Palma
Fiano di Avellino 2013 Colli di Lapio
Fiano di Avellino 2012 Rocca del Principe
Fiano di Avellino 2013 Pietracupa
Fiano di Avellino Béchar 2013 Antonio Caggiano
Fiano di Avellino Pietramara 2013 I Favati
Greco di Tufo Claudio Quarta 2012 Sanpaolo - Magistravini
Greco di Tufo V. Cicogna 2013 Benito Ferrara
Grecomusc' 2012 Contrade di Taurasi
Montevetrano 2012 Montevetrano
Pian di Stio 2013 San Salvatore
Sabbie di Sopra il Bosco 2012 Nanni Copè
Sannio Falanghina Fois 2013 Cautiero
Sannio Falanghina Janare 2013 La Guardiense
Sannio Falanghina Svelato 2013 Terre Stregate
Taburno Falanghina 2013 Fontanavecchia
Taurasi 2010 Urciuolo
Taurasi Ris. 2006 Perillo
Gambero Rosso
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Tre Bicchieri 2015. Campania

Messaggioda gp » 09 ott 2014 12:50

(...)
Ultima modifica di gp il 09 ott 2014 16:52, modificato 1 volta in totale.
gp
gambero_parlante
Site Admin
Messaggi: 1039
Iscritto il: 18 mag 2007 17:13

Re: Tre Bicchieri 2015. Campania

Messaggioda gambero_parlante » 09 ott 2014 16:14

gp ha scritto:Non ho capito: 7 di questi 20 vini/aziende sarebbero esordienti sulla guida :?:



No, chiaramente no, 7 sono al loro esordio con i Tre Bicchieri. Ne abbiamo degustati troppi, ecco la causa dell'errore :oops: Grazie della segnalazione. Tra un po' cancelleremo questo nostro post e il tuo solo perché, avendo già corretto il primo post, si farebbe confusione. Cosa che a noi non capita mai di generare :)
Gambero Rosso
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Tre Bicchieri 2015. Campania

Messaggioda gp » 09 ott 2014 17:02

Non vorrei risultare molesto :oops:, ma se parliamo di aziende e non di vini a me le novità come YYY a occhio sembrano sei:
Campi Flegrei Falanghina 2013 La Sibilla
Costa d'Amalfi Bianco Puntacroce 2013 Raffaele Palma
Greco di Tufo Claudio Quarta 2012 Sanpaolo - Magistravini
Sannio Falanghina Fois 2013 Cautiero
Sannio Falanghina Janare 2013 La Guardiense
Sannio Falanghina Svelato 2013 Terre Stregate

Qual'è quella che mi sfugge?
gp
gambero_parlante
Site Admin
Messaggi: 1039
Iscritto il: 18 mag 2007 17:13

Re: Tre Bicchieri 2015. Campania

Messaggioda gambero_parlante » 09 ott 2014 18:15

gp ha scritto:Non vorrei risultare molesto :oops:, ma se parliamo di aziende e non di vini a me le novità come YYY a occhio sembrano sei:
Campi Flegrei Falanghina 2013 La Sibilla
Costa d'Amalfi Bianco Puntacroce 2013 Raffaele Palma
Greco di Tufo Claudio Quarta 2012 Sanpaolo - Magistravini
Sannio Falanghina Fois 2013 Cautiero
Sannio Falanghina Janare 2013 La Guardiense
Sannio Falanghina Svelato 2013 Terre Stregate

Qual'è quella che mi sfugge?


Su non fare il modesto, sai bene di essere un gran...molesto :D Comunque hai ragione, ebbene sì sono 6. Però almeno abbiamo scritto bene Campania e anche Taurasi, perfino Falanghina. Lo ammettiamo i numeri sono il tuo forte, però non puoi cadere su un apostrofo :P
Gambero Rosso
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Tre Bicchieri 2015. Campania

Messaggioda gp » 04 nov 2014 17:31

Visto che si è detto giustamente che parlare solo dei premiati significa rendere ragione solo in piccola parte del lavoro incorporato in una guida, il confronto tra finalisti e premiati della guida GR consente di scendere un ulteriore gradino in termini di profondità. Grazie a un dettagliato articolo recente su campaniastories, per la Campania questo confronto è agevolato.

Quello che a me balza all’occhio è che finalisti e premiati hanno caratteristiche abbastanza diverse, sia come dinamica sia come composizione. Come dinamica, basti dire che quest’anno i vini finalisti sono cresciuti quasi del 40% (da 66 a 91), mentre i premiati sono rimasti esattamente gli stessi (20). Mettendola in positivo, si può dire che in Campania è cresciuto il numero delle segnalazioni, dato che per chi maneggia la guida i YY rossi che indicano i finalisti non premiati costituiscono sicuramente un efficace “consiglio per gli assaggi”.

Come composizione, la differenza più evidente è quella bianchi/rossi. Se a livello di finalisti i bianchi sono il 60% e i rossi il 38% (il resto è un vino dolce), a livello di premiati la distanza diventa un abisso (80% contro 20%, cioè 4 vini). In pratica, dai 21 rossi a base di Aglianico e dai 14 a base di altri vitigni escono solo due premi a testa. La Campania come regione a dominante vocazione bianchista sembra quindi essere un risultato decretato a livello di finale nazionale, piuttosto che di selezione regionale.

Ma anche all’interno dei bianchi ne succedono delle belle. Il Fiano con 27* vini rappresenta il “50% - 1” di tutti i bianchi, ma ne porta al premio solo 7, cioè poco più di un quarto, e questo anche grazie al buon rendimento dei Fiani non irpini (2 premiati su 5 finalisti). La Falanghina e il Greco hanno all’incirca lo stesso numero di finalisti (11 contro 10), ma all’interno dei premiati il primo vitigno allunga le distanze (5 contro 3). Un risultato che dipende in modo cruciale dal successo della denominazione Falanghina del Sannio/Taburno, che porta al premio addirittura due terzi dei finalisti (4 su 6) -- anzi tutti meno uno, dato che due dei 6 sono della stessa azienda e in Campania la regola non scritta “massimo un YYY per azienda” viene applicata senza baffute eccezioni. Anche qui, la 2015 come edizione del boom della Falanghina nella guida è un risultato deciso a livello di finale nazionale.

* L’articolo di campaniastories dice 28, ma credo sia un refuso.
gp
Avatar utente
de magistris
Messaggi: 4495
Iscritto il: 14 lug 2007 13:33

Re: Tre Bicchieri 2015. Campania

Messaggioda de magistris » 04 nov 2014 17:57

gp ha scritto:
* L’articolo di campaniastories dice 28, ma credo sia un refuso.


28 contando anche il Mel, credo..

ps sapevo che saresti stato fiero di noi per il dettaglio statistico.. :lol:
Paolo De Cristofaro

http://www.tipicamente.it/

Ci si può divertire anche senza alcool. Ma perché correre il rischio? (Roy Hodgson)

Auspico una guida che non metta i vini DRC al vertice. Sarà la migliore. (Edoardo Francvino)
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Tre Bicchieri 2015. Campania

Messaggioda gp » 04 nov 2014 18:02

Ho capito, avete applicato il sistema maggioritario al Mel (70% Fiano e 30% Greco secondo l'azienda, cioè un... Fiagrè) :D

Però applicando lo stesso principio potresti trovarti qualche Costa d'Amalfi tra le Falanghine (il disciplinare dice 40% minimo ma non fissa un massimo, se non per il Costa d'Amalfi Furore bianco).
gp
vinogodi
Messaggi: 28500
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Tre Bicchieri 2015. Campania

Messaggioda vinogodi » 04 nov 2014 18:09

...tutto molto interessante ...Immagine
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Tre Bicchieri 2015. Campania

Messaggioda gp » 04 nov 2014 18:20

Per carità, niente di rivoluzionario, però a me interessa sapere quello che viene più dal livello regionale, che fa un lavoro "pancia a terra" tanto più interessante quanto più è svolto da persone davvero qualificate, e quello che viene più dalle finali nazionali, dove se non altro può prevalere la prospettiva "generalista" della maggioranza dei commissari, una prospettiva che a me interessa molto di meno.

Operativamente, se il buon de magistris & Co avessero portato in finale una ventina di Falanghine del Sannio/Taburno magari mi costringevo ad assaggiarne una, adesso che so che erano solo sei posso dormire sonni tranquilli anche se sono state premiate quasi tutte... :D
gp
Avatar utente
de magistris
Messaggi: 4495
Iscritto il: 14 lug 2007 13:33

Re: Tre Bicchieri 2015. Campania

Messaggioda de magistris » 04 nov 2014 18:42

gp ha scritto:Ho capito, avete applicato il sistema maggioritario al Mel (70% Fiano e 30% Greco secondo l'azienda, cioè un... Fiagrè) :D

Però applicando lo stesso principio potresti trovarti qualche Costa d'Amalfi tra le Falanghine (il disciplinare dice 40% minimo ma non fissa un massimo, se non per il Costa d'Amalfi Furore bianco).


storicamente il Mel è sempre stato Fiano passito in purezza e ancora così è registrato in data base, ultime schede tecniche alla mano. Sul sito riporta 70% fiano, ma non so dirti se si riferisce ad un'annata in particolare o se è ormai un blend consolidato.

I bianchi della Costa d'Amalfi prodotti dalle aziende più conosciute non hanno più del 50% di falanghina in uvaggio e ce ne sono diversi in cui di falanghina non ce n'è per nulla. E' abbastanza complicato da spiegare il motivo, che in linea di massima ha a che fare con la promiscuità varietale delle terrazze e la tendenza a registrare come biancazita (alias falanghina, ma è sinonimia già forzata di per sé) tutta una serie di vitigni locali mai profilati nel dna, che falanghine non sono.
Paolo De Cristofaro

http://www.tipicamente.it/

Ci si può divertire anche senza alcool. Ma perché correre il rischio? (Roy Hodgson)

Auspico una guida che non metta i vini DRC al vertice. Sarà la migliore. (Edoardo Francvino)
Avatar utente
de magistris
Messaggi: 4495
Iscritto il: 14 lug 2007 13:33

Re: Tre Bicchieri 2015. Campania

Messaggioda de magistris » 04 nov 2014 18:45

gp ha scritto:Per carità, niente di rivoluzionario, però a me interessa sapere quello che viene più dal livello regionale, che fa un lavoro "pancia a terra" tanto più interessante quanto più è svolto da persone davvero qualificate, e quello che viene più dalle finali nazionali, dove se non altro può prevalere la prospettiva "generalista" della maggioranza dei commissari, una prospettiva che a me interessa molto di meno.

Operativamente, se il buon de magistris & Co avessero portato in finale una ventina di Falanghine del Sannio/Taburno magari mi costringevo ad assaggiarne una, adesso che so che erano solo sei posso dormire sonni tranquilli anche se sono state premiate quasi tutte... :D


non ho assaggiato i vini campani per il GR quest'anno, non ho dato valutazioni (nemmeno in finale), non ho collaborato alla definizione dei timoni, né alla stesura delle schede.
Paolo De Cristofaro

http://www.tipicamente.it/

Ci si può divertire anche senza alcool. Ma perché correre il rischio? (Roy Hodgson)

Auspico una guida che non metta i vini DRC al vertice. Sarà la migliore. (Edoardo Francvino)
vinogodi
Messaggi: 28500
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Tre Bicchieri 2015. Campania

Messaggioda vinogodi » 04 nov 2014 22:49

de magistris ha scritto:
non ho assaggiato i vini campani per il GR quest'anno, non ho dato valutazioni (nemmeno in finale), non ho collaborato alla definizione dei timoni, né alla stesura delle schede.
... si , insomma, che cazzo hai fatto, quest'anno?... :lol:
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
de magistris
Messaggi: 4495
Iscritto il: 14 lug 2007 13:33

Re: Tre Bicchieri 2015. Campania

Messaggioda de magistris » 05 nov 2014 11:02

vinogodi ha scritto:
de magistris ha scritto:
non ho assaggiato i vini campani per il GR quest'anno, non ho dato valutazioni (nemmeno in finale), non ho collaborato alla definizione dei timoni, né alla stesura delle schede.
... si , insomma, che cazzo hai fatto, quest'anno?... :lol:


per lavoro ho monitorato tutti i thread "inutili" e noiosi (e ce ne sono parecchi), ma sono talmente pigro che ogni volta mi sono dimenticato di intervenire con la faccina che fa zzzzz e si addormenta.. :wink:
Paolo De Cristofaro

http://www.tipicamente.it/

Ci si può divertire anche senza alcool. Ma perché correre il rischio? (Roy Hodgson)

Auspico una guida che non metta i vini DRC al vertice. Sarà la migliore. (Edoardo Francvino)
vinogodi
Messaggi: 28500
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Tre Bicchieri 2015. Campania

Messaggioda vinogodi » 05 nov 2014 11:30

de magistris ha scritto:
vinogodi ha scritto:
de magistris ha scritto:
non ho assaggiato i vini campani per il GR quest'anno, non ho dato valutazioni (nemmeno in finale), non ho collaborato alla definizione dei timoni, né alla stesura delle schede.
... si , insomma, che cazzo hai fatto, quest'anno?... :lol:


per lavoro ho monitorato tutti i thread "inutili" e noiosi (e ce ne sono parecchi), ma sono talmente pigro che ogni volta mi sono dimenticato di intervenire con la faccina che fa zzzzz e si addormenta.. :wink:

...ma guarda che il thread era interessantissimo: poi c'è stato chi ha cominciato, come al solito, a contare i peli del culo delle pulci, e , sempre come al solito, la letargia ha assalito i lettori, soprattutto quei 103 "ospiti" che costantemente allietano il registro delle presenze anche notturne... :lol:
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Tre Bicchieri 2015. Campania

Messaggioda gp » 05 nov 2014 12:03

Se col contare ecc. ti riferisci a quello che ho scritto, si vede che non sei in grado di comprendere la differenza tra un testo che usa dei numeri per cercare di individuare questioni nodali e un altro che magari non li usa ma non dice una cippa -- questo sì soporifero perché superfluo.
vinogodi ha scritto:
de magistris ha scritto:non ho assaggiato i vini campani per il GR quest'anno, non ho dato valutazioni (nemmeno in finale), non ho collaborato alla definizione dei timoni, né alla stesura delle schede.
... si , insomma, che cazzo hai fatto, quest'anno?... :lol:

In effetti questa domanda ha un suo perché, se quello che dice de magistris è da prendere sul serio :!:
gp
Avatar utente
de magistris
Messaggi: 4495
Iscritto il: 14 lug 2007 13:33

Re: Tre Bicchieri 2015. Campania

Messaggioda de magistris » 05 nov 2014 12:21

gp ha scritto:Se col contare ecc. ti riferisci a quello che ho scritto, si vede che non sei in grado di comprendere la differenza tra un testo che usa dei numeri per cercare di individuare questioni nodali e un altro che magari non li usa ma non dice una cippa -- questo sì soporifero perché superfluo.
vinogodi ha scritto:
de magistris ha scritto:non ho assaggiato i vini campani per il GR quest'anno, non ho dato valutazioni (nemmeno in finale), non ho collaborato alla definizione dei timoni, né alla stesura delle schede.
... si , insomma, che cazzo hai fatto, quest'anno?... :lol:

In effetti questa domanda ha un suo perché, se quello che dice de magistris è da prendere sul serio :!:


non penso sia così importante invece: siamo un gruppo di 4-5 collaboratori principali che si affiancano ai curatori e seguono diverse zone, ruotando a seconda delle necessità. E' così già da parecchi anni, però appunto non è argomento così vitale quindi vengono informati i produttori, i consorzi e pochi altri.
Paolo De Cristofaro

http://www.tipicamente.it/

Ci si può divertire anche senza alcool. Ma perché correre il rischio? (Roy Hodgson)

Auspico una guida che non metta i vini DRC al vertice. Sarà la migliore. (Edoardo Francvino)

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Konstantin_Levin88 e 1 ospite