SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda gp » 02 mar 2014 18:54

robf ha scritto:Salve Prodi enonautici,

vi scrivo perche domani mi reco a Teglio nel pieno della valtellina e vorrie consigli da enomaestri su che rossi assaggiare

cantina e nome del vino!

Grazie mille come sempre!
:mrgreen:

Ciao.

beluga ha scritto:ARPEPE tutti.

mandrillo66 ha scritto:Rainoldi.

l'oste ha scritto:Ar.pe.pe. e I Dirupi.


trikki ha scritto:Leggi il thread sullo Sforzato che aprii non molto tempo fa.
Comunque ultimamente ho provato l'azienda Mamete Prevostini. Bei vini.

gp ha scritto:Trikki, devi 7 euri a Zampaflex (tratterrò il 10% come aggio). :wink:

Prevostini è un modernista e un... turbovinificatore, nel senso che i suoi vini sono sempre i primi a uscire nelle rispettive tipologie. In zona molti lo considerano un epigono di Negri (GIV), se si cerca una qualche "voce del territorio" meglio rivolgersi altrove: per me, al già citato ArPepe. alla Coop. Triasso Sassella e alla Fondazione Fojanini, in primis.
Su Dirupi citato sopra ho qualche dubbio, mi sembra che la ricerca delle luci della ribalta li porti a volte a (stra)fare vini che fanno di tutto per attirare l'attenzione: così per esempio il deludente Valtellina Sup. 2010 che ho assaggiato da poco a Roma, un vino-frutto addirittura pacchiano (ho ricordi decisamente migliori del loro 2009 bevuto tempo fa in zona).

Comunque chi ha aperto il thread sembra essere uno di quelli che credono al "gusto unico": se non si specificano un minimo le proprie preferenze, che senso ha chiedere consigli? Per esempio, c'è una linea di separazione abbastanza netta tra quelli che per Valtellina intendono soprattutto "V Superiore (anche Riserva)" e quelli che intendono soprattutto "Sforzato": se per caso sei della seconda categoria vai di Prevostini (che di Sforzati ne fa due) e di Rainoldi (idem) se non addirittura di Negri (idem), quelli che ti ho consigliato io spesso lo Sforzato non lo fanno proprio...

PS Comunque per correttezza questo thread andrebbe trasferito in blocco in quello citato e proseguito lì, chiudendo questo: peccato che adesso non ho tempo di fare la prima cosa (e comunque solo chi ha aperto questo thread potrebbe fare la terza).

trikki ha scritto:
gp ha scritto:Trikki, devi 7 euri a Zampaflex (tratterrò il 10% come aggio). :wink:


e perché questo ? :cry: :cry:

zampaflex ha scritto:E' tradizione forumistica dare 7 euro (virtuali :wink: ) al primo che risponde ad una domanda, quando arrivi dopo non te ne accorgi e ripeti.

il chiaro ha scritto:Oltre al già citato Ar.Pe.Pe. direi Terrazzi Alti.

Se si vuole un Valtellina a metà tra moderno e tradizione a me garba molto Sando Fay
gp
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda gp » 02 mar 2014 19:13

Beh, riguardo a Fay, più che metà direi al massimo...un quarto :wink:
Anzi, se devo essere proprio sincero mi sfugge che cosa possa richiamare la tradizione nei loro vini, senza nessun bisogno di dare un'interpretazione talebana della tradizione stessa (e ribadendo la piena legittimità di ogni produttore di fare i vini come crede, se ce ne fosse bisogno) -- a meno di sviluppi recenti, dato che dev'essere almeno un anno che non assaggio un loro vino.
Il mio ricordo è di vini molto segnati e incupiti dal legno (piccolo e più o meno nuovo), spesso alcolici, difficili da identificare come nebbioli di montagna. Le volte che mi è capitato di assaggiare un loro vino alla cieca l'ho sempre inserito in una batteria modernista per evitare divaricazioni eccessive tra i vini a confronto, per esempio se ricordo bene col Crespino di Rainoldi, e non me ne sono mai pentito. L'ultimo nato, il Nebbiolo Costa Bassa, l'ho assaggiato quando non era stato ancora promosso a Valtellina Superiore, e mi era sembrato ben poca cosa.
Quello che non ho mai assaggiato, non a caso, è il loro Igt La Faya, un imperdibile Syrah valtellinese :shock: :roll:
gp
Avatar utente
enociccio
Messaggi: 14
Iscritto il: 15 set 2010 19:52

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda enociccio » 04 mar 2014 16:32

Nebbiolino ha scritto:Rainoldi per lo sforzato; Terrazze Alte e Fay per tutto il resto.
Ovviamente Ar.pe.pe ci piace, ma date le premesse l'ho escluso.

Rainoldi c'ho trovato spesso puzze varie.
Per Fay quoto senz'altro! Soprattutto Cà Morei!
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20249
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda pippuz » 04 mar 2014 16:54

enociccio ha scritto:
Nebbiolino ha scritto:Rainoldi per lo sforzato; Terrazze Alte e Fay per tutto il resto.
Ovviamente Ar.pe.pe ci piace, ma date le premesse l'ho escluso.

Rainoldi c'ho trovato spesso puzze varie.
Per Fay quoto senz'altro! Soprattutto Cà Morei!

Puzze sullo sforzato o su tutti i vini ?

Lo chiedo perchè le riserve di Sassella e Inferno le ho sempre trovate molto precise e pulite.
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
Avatar utente
iulo
Messaggi: 873
Iscritto il: 06 giu 2007 11:47
Località: PESARO

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda iulo » 05 mar 2014 18:30

Sono stato in ottobre in Valtellina e, oltre a ARPEPE, ho visitato Fay.
Non ho percepito nei loro vini tracce di legno invadenti e mi sono sembrati (VALGELLA CA MOREI,VALGELLA CARTERIA,SASSELLA IL GLICINE), tutti annata 2010, dei discreti nebioli di montagna, abbastanza eleganti e fini.
So che fanno legno piccolo ma, almeno nei miei assaggi, mi sembra non si senta.
Buono anche il loro metodo classico sempre da uve nebiolo.
Per la cronaca quando vado in langa bazzico i tradizionalisti (B. Mascarello, G. Rinaldi, Accommaso).

saluti
VOLARE NECESSE EST VIVERE NON EST NECESSE
Avatar utente
trikki
Messaggi: 3552
Iscritto il: 11 dic 2012 18:17
Contatta:

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda trikki » 05 mar 2014 18:34

iulo ha scritto:Sono stato in ottobre in Valtellina e, oltre a ARPEPE, ho visitato Fay.
Non ho percepito nei loro vini tracce di legno invadenti e mi sono sembrati (VALGELLA CA MOREI,VALGELLA CARTERIA,SASSELLA IL GLICINE), tutti annata 2010, dei discreti nebioli di montagna, abbastanza eleganti e fini.
So che fanno legno piccolo ma, almeno nei miei assaggi, mi sembra non si senta.
Buono anche il loro metodo classico sempre da uve nebiolo.
Per la cronaca quando vado in langa bazzico i tradizionalisti (B. Mascarello, G. Rinaldi, Accommaso).

saluti

Cosa ci dici di ARPEPE?
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda gp » 05 mar 2014 19:23

"So che fanno legno grande ma, almeno nei miei assaggi, mi sembra non si senta." :D
gp
Avatar utente
iulo
Messaggi: 873
Iscritto il: 06 giu 2007 11:47
Località: PESARO

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda iulo » 06 mar 2014 18:18

trikki ha scritto:
iulo ha scritto:Sono stato in ottobre in Valtellina e, oltre a ARPEPE, ho visitato Fay.
Non ho percepito nei loro vini tracce di legno invadenti e mi sono sembrati (VALGELLA CA MOREI,VALGELLA CARTERIA,SASSELLA IL GLICINE), tutti annata 2010, dei discreti nebioli di montagna, abbastanza eleganti e fini.
So che fanno legno piccolo ma, almeno nei miei assaggi, mi sembra non si senta.
Buono anche il loro metodo classico sempre da uve nebiolo.
Per la cronaca quando vado in langa bazzico i tradizionalisti (B. Mascarello, G. Rinaldi, Accommaso).

saluti

Cosa ci dici di ARPEPE?


La visita da ARPEPE è stata una bella esperienza. Magnifica la cantina scavata nella roccia.
La loro filosofia privilegia sulle riserve un lungo affinamento, forse anche eccessivo. Il Sassella Riserva delle Rocce Rosse 2001, mi sembrava, pur essendo un bel vino, un pelo "stanco". Meglio il 2002 (se non sbaglio in commercio da settembre 2013).
Molto godibile il Stella Retica 2006 e dotato di una beva assassina il Rosso di valtellina sia 2010 sia 2011.
Nota di demerito: in cantina i vini costano a listino più che in enoteca (ad esempio da Ciapponi a Morbegno) e la degustazione di 6 vini prezza 15 euro; poi però acquistando una dozzina di bocce miste mi hanno abbuonato il costo della degustazione (per me e signora) e regalato un Grumello Ris. del Buon Consiglio (a listino a circa 25 euro).

Saluti
VOLARE NECESSE EST VIVERE NON EST NECESSE
Avatar utente
iulo
Messaggi: 873
Iscritto il: 06 giu 2007 11:47
Località: PESARO

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda iulo » 06 mar 2014 18:26

gp ha scritto:"So che fanno legno grande ma, almeno nei miei assaggi, mi sembra non si senta." :D


Parlavo di Fay non di ARPEPE..
saluti
VOLARE NECESSE EST VIVERE NON EST NECESSE
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda gp » 06 mar 2014 19:16

Non ti offendere, era una battutaccia! Certo che parlavi di Fay, infatti ho sostituito "piccolo" con "grande" :wink:

I prezzi di Ciapponi sono un'eccezione perché applica volutamente un margine più basso sui vini valtellinesi, al fine di promuoverli.
gp
luc83
Messaggi: 414
Iscritto il: 10 ott 2008 14:56
Località: busto arsizio
Contatta:

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda luc83 » 06 mar 2014 21:43

Valgella Carteria 2010 Fay
Legno e tannino verdolino sul finale, pollice verso.

Ps ci siamo fatti dei pizzoccheri con pasta fresca fatta in casa, e il rosso di arpepe 09 ha vinto a mani basse.
Avatar utente
il chiaro
Messaggi: 6204
Iscritto il: 07 giu 2007 00:24

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda il chiaro » 06 mar 2014 23:26

iulo ha scritto:Nota di MERITO: in cantina i vini costano a listino più che in enoteca (ad esempio da Ciapponi a Morbegno) e la degustazione di 6 vini prezza 15 euro; poi però acquistando una dozzina di bocce miste mi hanno abbuonato il costo della degustazione (per me e signora) e regalato un Grumello Ris. del Buon Consiglio (a listino a circa 25 euro).

Saluti


:mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
let me put my love into you babe
let me put my love on the line

let me put my love into you babe
let me cut your cake with my knife

Brian Johnson
Avatar utente
iulo
Messaggi: 873
Iscritto il: 06 giu 2007 11:47
Località: PESARO

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda iulo » 07 mar 2014 09:10

il chiaro ha scritto:
iulo ha scritto:Nota di MERITO: in cantina i vini costano a listino più che in enoteca (ad esempio da Ciapponi a Morbegno) e la degustazione di 6 vini prezza 15 euro; poi però acquistando una dozzina di bocce miste mi hanno abbuonato il costo della degustazione (per me e signora) e regalato un Grumello Ris. del Buon Consiglio (a listino a circa 25 euro).

Saluti


:mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:


Dicesi: fatdentintelcul
VOLARE NECESSE EST VIVERE NON EST NECESSE
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7653
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda zampaflex » 08 mar 2014 21:11

Appena stappato Sassi Solivi Sassella Riserva 2009. Questo mi piace, a differenza del base, perchè tra annata ottimale e uve più scelte quel pizzico di volatile che si sente è molto contenuta ed aiuta a rendere dinamico un sorso più pastoso di quanto l'aspetto diafano farebbe intuire. Quattro sorrisi.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7653
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda zampaflex » 21 apr 2014 14:13

Azienda mai sentita prima, trovata a Livigno...3 ettari a San Giacomo di Teglio, unico cru, 450/500 m slm con esposizione sud-sudest (insomma, quasi la perfezione in Valle).

Barbacan - Valt. Sup. Valgella Söl 2011 :D :D :D :D
Classico vino valtellinese trasparente, più rosa che rubino. L'annata piuttosto calda produce un bouquet di frutta macerata (ciliegia, fragola), spezie (chiodo di garofano), il consueto lato floreale della chiavennasca e viene innervato da una lievissima volatile. Sorso rotondo ma con alcool ben gestito: la scarsa presenza dell'acidità viene compensata da un tannino maschio ma gentile. Buona lunghezza anche se la consistenza cala decisamente da centro bocca. Francamente, bella gestione dell'annata con mano leggera. Bravi, e il prezzo aiuta.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda gp » 22 apr 2014 12:40

Ho notato che la scheda aziendale parla di "piccoli fusti di rovere", senza specificare.
Peraltro non si tratterebbe di una piccola produzione: 3 ettari in totale, di cui una quota non specificata nel vigneto Söl che ha 5.500 ceppi/Ha e una resa di 1,2 kg uva/ceppo, significherebbe tra i 46,2 Hl (ipotizzando un ettaro di vigneto, con la resa massima uva/vino fissata dal disciplinare, il 70%) e i 42,9 Hl di vino (resa del 65%). Quindi non ci sarebbe una ragione di forza maggiore per avere botti più piccole di 20 Hl.
Tu che impressione hai avuto? Peraltro, se si tratta della prima annata prodotta come tutto lascia pensare, è facile che i legni, di qualunque dimensione, siano nuovi.
gp
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7653
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda zampaflex » 22 apr 2014 16:52

gp ha scritto:Ho notato che la scheda aziendale parla di "piccoli fusti di rovere", senza specificare.
Peraltro non si tratterebbe di una piccola produzione: 3 ettari in totale, di cui una quota non specificata nel vigneto Söl che ha 5.500 ceppi/Ha e una resa di 1,2 kg uva/ceppo, significherebbe tra i 46,2 Hl (ipotizzando un ettaro di vigneto, con la resa massima uva/vino fissata dal disciplinare, il 70%) e i 42,9 Hl di vino (resa del 65%). Quindi non ci sarebbe una ragione di forza maggiore per avere botti più piccole di 20 Hl.
Tu che impressione hai avuto? Peraltro, se si tratta della prima annata prodotta come tutto lascia pensare, è facile che i legni, di qualunque dimensione, siano nuovi.


Impatto del legno (se fosse piccolo) molto leggero, mi è sembrato di sentire un lievissimo sentore di vaniglia (e sono corso a leggere l'etichetta :mrgreen: ), ma non mi è sembrato di sentire del tannino da legno da botte, anche se era mediamente un po' superiore a quello che trovo di solito in questi nebbioli di impostazione leggera (tutti i "minors" valtellinesi). Potrebbero anche (per ipotesi) avere comprato barriques usate, averle ripulite ben bene e tostate con parsimonia. Nemmeno Sala Cereali, che sta facendo un ottimo lavoro di pubblicistica per fare conoscere i produttori minori, li cita finora: bisognerà passare a trovarli.
E per la produzione considera quanta parte va nel nebbiolo base, mi sa che siamo a metà.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda gp » 22 apr 2014 17:19

In assenza di indicazioni, ho ipotizzato che al VS Söl sia destinato un ettaro sui 3 che dichiarano (il resto va nel Rosso di Valtellina). Se fosse mezzo ettaro i numeri si dimezzerebbero.
gp
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7653
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda zampaflex » 27 apr 2014 00:37

Fay - Ca' Morei 2010 :D :D :D :)
Naso piuttosto legato ad aromi di frutta macerata, bocca un po' sempliciotta. Non all'altezza della annata precedente.

Nobili - Sforzato Montescale 2006 :D :D :D :D +
Qui ci siamo. Granato tendente all'aranciato, naso complesso il giusto con prevalenza di frutta macerata e un fondo di terziari a fare capolino; sorso rotondo, morbido senza fare a meno di un tannino fine e una giusta chiusura fresca. Si sente poco la nota minerale della valle ma il risultato finale è quello di un vino falso piacione.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7653
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda zampaflex » 29 ago 2014 09:17

Up!

Ieri sera ho stappato il Sassella Riserva Le Barbarine 2007 della Fondazione Fojanini - La Castellina.
Bello, molto bello e atipico. Molto più agrumato che floreale, l'olfazione "buca" le fosse nasali sprigionando una energia inconsueta.
I tratti caratteristici del nebbiolo valtellinese (florealità, mineralità) sono sullo sfondo, presenti ma al momento quasi silenziati.
Struttura perfetta, tannino delicatissimo ma presente, passaggio delle componenti sulla lingua da manuale. Vino che magnetizza e chiama sorso dopo sorso.
Invecchierà bene e a lungo. Per ora lo definirei giovane.

Si capisce ora il votone dell'Espresso (19,5/20): questo vino apre una strada nuova nel panorama della Valle, esce dai due binari "scuro con volatile" (le majors) / "merletto floreale" (i minors) e si propone con personalità unica. Anche a volere essere pignoli, 90 punti se li merita tutti.

Avrei voluto provarlo con una degustatrice che conosco, che fa parte del panel AIS lombardo, con la quale ho aperto una decisa polemica a proposito dello stile dei valtellinesi...ancien régime, purtroppo... :x
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda gp » 29 ago 2014 14:56

Mah, guarda, a me è parsa un'edizione meno riuscita di altre annate, un po' quieta e come sedata, senza l'abituale furia minerale di questa etichetta, possibile specchio di un'annata molto poco classica. A qualche giorno di distanza ho risentito la 2005 ed era tutt'altra musica, come mi ricordavo, una sorta di Ghemme (riuscito) travestito da Valtellina.
Mi è rimasto naturalmente il dubbio di una bottiglia sfortunata, anche se era tenuta perfettamente, ma non ho fatto in tempo a verificare con un secondo assaggio. Anche Masnaghetti, che fino a qualche anno fa era poco in sintonia con questa etichetta, oltre a dargli un votone su Enogea n. 53 ne dà una descrizione che ne sottolinea l'assenza di spigoli, se mi ricordo bene.
zampaflex ha scritto:nel panorama della Valle (...) i due binari "scuro con volatile" (le majors) / "merletto floreale" (i minors)

Il primo binario non l'ho capito, chi hai in mente? Per il secondo invece mi viene subito in mente la Coop. Triasso e Sassella.
gp
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7653
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda zampaflex » 29 ago 2014 16:40

gp ha scritto:Mah, guarda, a me è parsa un'edizione meno riuscita di altre annate, un po' quieta e come sedata ...
Mi è rimasto naturalmente il dubbio di una bottiglia sfortunata....


Probabile.
Per l'assenza di spigoli, concordo con Masnaghetti. Vino cesellato nella struttura, con le durezze benissimo intessute, e aguzzo nell'aromaticità*. Intendevo questo con la mia rece.

*mi ha ricordato un Pergole Torte 97 aperto lo scorso anno, di una vivacità inconsueta fin dal colore, che fece strabuzzare gli occhi anche ai co-beventi :D

gp ha scritto:
zampaflex ha scritto:nel panorama della Valle (...) i due binari "scuro con volatile" (le majors) / "merletto floreale" (i minors)

Il primo binario non l'ho capito, chi hai in mente? Per il secondo invece mi viene subito in mente la Coop. Triasso e Sassella.


Per le majors intendo Negri, Nera, Bettini, Triacca, Plozza, Rainoldi, Fay, Mamete Prevostini...per me i minors sono Menegola, Dirupi, Terrazzi Alti, Boffalora, Söl, Zanolari, Mozzi.
Poi c'è qualcuno piccolo nella terra di mezzo che ancora non sa da che parte stare o lavora un po' all'antica, come Strie, Nobili, Triasso e Sassella, Marsetti.
Ar.Pe.Pe. va per la sua strada.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda gp » 29 ago 2014 17:06

Avevo intuito riguardo alle "majors", che sono praticamente tutti negociants. Però non mi ritrovo con la tua sintesi, sia perché i vini negli ultimi anni sono un po' meno scuri (quelli di Negri, per esempio), sia e soprattutto perché la volatile non ce la trovo proprio, se non in un base di Sertoli Salis assaggiato da poco, azienda a dire di molti in stato comatoso. Semmai un tratto che si ritrova qua e là è la presenza di note surmature, come se si stesse diffondendo una sorta di "Valtellina Ripasso" per attrazione rispetto allo Sforzato, come è successo in Valpolicella rispetto all'Amarone. Sono comunque vini frutto di un certo interventismo in cantina, non sempre ben riuscito (per esempio, le selezioni di Bettini sono spesso cannate), anche perché la qualità della materia prima non è la stessa di chi lavora solo uve di proprietà.

C'è molto più varietale nei "minors", è vero. Con una certa scalettatura nella naturalezza varietale dei vini, che come dico mi sembra massima in Triasso e Sassella, mentre Dirupi a volte fa vini un po' chiassosi, e altri fanno vini che possono ricordare per alcuni versi quelli delle majors, magari perché partono forzatamente con legni piccoli e nuovi (come era il caso all'inizio di Buzzetti col suo Terrazzi Alti e adesso secondo me è il caso di Mozzi), oppure perchè a loro volta non sembrano tanto lontani dall'estetica del Valtellina Ripasso, come mi è sembrato il caso del Söl di Barbacàn. Altra scalettatura è la maturazione dei vini al momento dell'uscita, perché quasi tutti i piccoli nati negli ultimi 10 anni escono presto (hanno già fuori i 2011 da qualche mese), mentre Fojanini -- e qui rientra anche ArPePe -- sono decisamente più retrodatati nelle loro uscite.
Ultima modifica di gp il 29 ago 2014 18:04, modificato 1 volta in totale.
gp
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7653
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda zampaflex » 29 ago 2014 17:43

gp ha scritto:Barbacàn di Söl
...
hanno già fuori i 2011 da qualche mese
...


Due piccole precisazioni:
- ho sbagliato anche io prima, l'azienda agricola si chiama Barbacan e Söl è la vigna destinata al Valt. Sup.;
- la cifra distintiva nelle majors è meno la volatile quanto soprattutto la ricerca della corposità a scapito della naturale leggerezza; come hai rilevato anche tu.
Riguardo all'acquisto di uve, lo fanno in molti, anche tra i piccoli; così come molti dei grandi hanno appezzamenti propri anche grandi (esempio, la zona Fracia è quasi monopolio Negri).

Peraltro la ricerca del vino di maggiore struttura è dovuta soprattutto alla domanda del mercato, che identifica (nella sua massa) la Valtellina con lo Sforzato e non conosce ancora la qualità raggiunta da questi vinellini esili e trasparenti fatti dai giovani. Purtroppo.
La 2011 si preannuncia annata non felicissima, ho assaggiato un po' di cose e le ho trovate un po' cotte. Tranne per Barbacan, per ora.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda gp » 29 ago 2014 18:03

D'accordo sulla 2011, di cui ho assaggiato anche un Dirupi piuttosto largo e un Pietrisco di Boffalora invece un po' più gentile del solito, secondo me molto riuscito proprio perché parte da un'impostazione decisamente verticale -- come si vede con la 2010 che a me piace molto, ma non consiglierei a tutti.

Vero, ho invertito Barba e Sole, adesso correggo! Un vino un po' troppo dolcino per i miei gusti, 14° di alcol secondo me cercati (tanto più nella sottozona Valgella).

La distinzione basata su uve proprie (da vigneti di proprietà o in conduzione) / uve acquistate la manterrei, secondo me è preziosa per capire la Valtellina. I negociant realizzano una frazione minima della loro produzione con uve di proprietà, e lo stesso vale a parti inverse per i piccoli (che semmai in parecchi casi continuano a conferire parte delle uve!). I numeri di bottiglie che si vedono stampati su alcune etichette dei piccoli lo testimoniano: Boffalora per esempio fa meno di 3.000 bottiglie di Pietrisco, pure Buzzetti ha sempre riportato numeri da vin de garage. Lo stesso ArPePe che è più medio che piccolo se compra qualcosa è per il Rosso di Valtellina, e forse neanche quello.
Ultima modifica di gp il 30 ago 2014 11:17, modificato 1 volta in totale.
gp

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite