BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
maxer
Messaggi: 4333
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda maxer » 01 feb 2020 20:52

..... ancora niente ? ..... :shock:

dai, che è bisesto e si beve di più
Ultima modifica di maxer il 02 feb 2020 00:59, modificato 1 volta in totale.
carpe diem 8)
Max1991
Messaggi: 601
Iscritto il: 21 feb 2018 18:17
Località: veneto

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO 020 ?

Messaggioda Max1991 » 01 feb 2020 22:44

Chainti lamore di lamole 2016. (Etichetta bianca)
Easy, lineare ma buono. Semplice e pulito. Da bere senza pretese ci sta alla grande
ale1984
Messaggi: 442
Iscritto il: 10 gen 2018 15:40

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO 020 ?

Messaggioda ale1984 » 02 feb 2020 00:54

Chateau Cos d’Estournel 1988

Limpido, rosso granato con unghia aranciata.
Naso intenso di frutta in confettura, fiori secchi, il varietale è abbastanza evidente (peperone, caffè, cioccolato), cuoio, spezie orientali. Dopo qualche tempo salta fuori una spiccata nota di tabacco.
In bocca irrealmente giovane, se mi avessero detto post 2000 ci avrei creduto senza problemi. Il tannino è setoso, l’acidità ancora pimpante, la sensazione di calore appena accennata (l’etichetta dice 13%). In perfetto equilibrio, non penso possa avere cedimenti a breve, per cui aspetterò qualche tempo per stappare la prossima.

Una grande bottiglia.
Alessio
Messaggi: 262
Iscritto il: 03 gen 2008 16:55
Località: Paris
Contatta:

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda Alessio » 02 feb 2020 01:17

Stasera a casa con amici
Carema dei produttori etichetta bianca 2015. Già molto pronto per essere il riserva, naso discreto bocca molto golosa con dei bei fruttini Rossi, tannino discreto già piuttosto fuso.
Rosé vielles vignes Dumenil. Sboccatura di un paio di annetti ormai, il solito corredo olfattiva con in più una bella punta di menta e qualcosa di balsamico. Sempre molto gradevole.
Albana scaccomatto Fattoria Zerbina 2015, caleidoscopio di frutta esotica papaya, mango poi pesca e pure un po’ di albicocca, la muffa c’è e si sente ma il vino è ancora dotato di una bella freschezza. Sicuramente troppo giovane ma ha accompagnato egregiamente due bei mango maturi e buonissimi.
Ancora a gennaio degustazione con 20 e più vini, da ricordare uno Chablis premier cru 2003 di: “non mi ricordo più” e qualche bella bottiglia borgognona. C’era le jaja di ben di Ganevat, dopo 20 minuti di agitazione in caraffa per far svanire una C02 infinita il vino era anche discreto pur restando abbastanza estremo. Bella vena acida énaturale senza essere cattivo ma non sono rimasto del tutto cattivo. Sicuramente meglio i due Chardonnay che abbiamo bevuto uno da negoce, discreto ed uno da domaine davvero ben fatto.
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 2601
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda gianni femminella » 02 feb 2020 16:22

Unculin tinto 2016 José Antonio Garcia
Quando ci si crea una preconcetto non è scontato riuscire a cambiare prospettiva e a capire cosa si ha nel bicchiere.

Senza un motivo fondato pensavo che avrei bevuto un vino semplice e immediato. E invece la realtà è di un vino di quelli che puoi quasi masticare, non privo di freschezza, ma incentrato su un profilo dolce e mediterraneo, che ricorda certi vini del nostro sud. Alla fin fine non è pesante e si abbina a meraviglia con delle ottime salsicce, cotte sulla carbonella, del mio fornitore di fiducia ( magre e granulose, prodotte con 70% di maiale nostrano e 30% di maiale di cinta ).
Mike76
Messaggi: 1099
Iscritto il: 23 nov 2011 09:53
Località: Pontedera (PI)

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda Mike76 » 02 feb 2020 17:08

Immagine

Giuseppe Mascarello - Barolo Monprivato 2004

Sono passati 5-6 anni dall'ultima bottiglia bevuta, e questo 2004 mi sembra che sia ringiovanito (al contrario di me).
Solita setosa eleganza in doppiopetto, forza senza muscoli, e persistenza lunghissima.
Ma anche sale e pietra bagnata, che non mi immaginavo venir fuori a questo momento né da questo cru...acidità notevole e viva, che spinge continuamente al riassaggio.
Anche qualcosa di balsamico si percepisce sin da subito, insieme ad una speziatura elegante (liquirizia e cannella su tutti). Finale lungo, appagante...una sciarpa calda intorno alla gola.
Anche con il bicchiere vuoto, rimane una scia che si espande ad un metro di distanza.
E che dovrò lasciare in memoria, ché visti i prezzi odierni, sarà difficile da rinfrescare.
Mike76
Messaggi: 1099
Iscritto il: 23 nov 2011 09:53
Località: Pontedera (PI)

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda Mike76 » 02 feb 2020 17:12

gianni femminella ha scritto:Unculin tinto 2016 José Antonio Garcia
Quando ci si crea una preconcetto non è scontato riuscire a cambiare prospettiva e a capire cosa si ha nel bicchiere.

Senza un motivo fondato pensavo che avrei bevuto un vino semplice e immediato. E invece la realtà è di un vino di quelli che puoi quasi masticare, non privo di freschezza, ma incentrato su un profilo dolce e mediterraneo, che ricorda certi vini del nostro sud. Alla fin fine non è pesante e si abbina a meraviglia con delle ottime salsicce, cotte sulla carbonella, del mio fornitore di fiducia ( magre e granulose, prodotte con 70% di maiale nostrano e 30% di maiale di cinta ).


Comprato anch'io da Gianni per i miei, come vino semplice; ne hanno già bevute un paio di bottiglie e mi dicono che sia piaciuto.
Ora mi è venuta la curiosità di assaggiarlo, spero di fare in tempo...
littlewood
Messaggi: 2220
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda littlewood » 02 feb 2020 19:56

Mike76 ha scritto:Immagine

Giuseppe Mascarello - Barolo Monprivato 2004

Sono passati 5-6 anni dall'ultima bottiglia bevuta, e questo 2004 mi sembra che sia ringiovanito (al contrario di me).
Solita setosa eleganza in doppiopetto, forza senza muscoli, e persistenza lunghissima.
Ma anche sale e pietra bagnata, che non mi immaginavo venir fuori a questo momento né da questo cru...acidità notevole e viva, che spinge continuamente al riassaggio.
Anche qualcosa di balsamico si percepisce sin da subito, insieme ad una speziatura elegante (liquirizia e cannella su tutti). Finale lungo, appagante...una sciarpa calda intorno alla gola.
Anche con il bicchiere vuoto, rimane una scia che si espande ad un metro di distanza.
E che dovrò lasciare in memoria, ché visti i prezzi odierni, sarà difficile da rinfrescare.

Pero' pero'....dimmi dove lo trovi un vino di tale eleganza...si costa e' vero ma le mie 6 bt annue io le recupero sempre ....
Mike76
Messaggi: 1099
Iscritto il: 23 nov 2011 09:53
Località: Pontedera (PI)

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda Mike76 » 02 feb 2020 20:14

littlewood ha scritto:Pero' pero'....dimmi dove lo trovi un vino di tale eleganza...si costa e' vero ma le mie 6 bt annue io le recupero sempre ....


A parte l'eleganza, che - seppur in forma diversa - in taluni pari livello si può trovare, la capacità unica di Monprivato è che comunica non parlando, ma sussurrando all'orecchio (con relativo brividino lungo la schiena).
Vinos
Messaggi: 1086
Iscritto il: 09 feb 2015 23:26

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda Vinos » 02 feb 2020 20:28

Verticale di chave hermitage rosso, più qualcosina di contorno...è iniziata il 31 sera ed è finita alle 01:30... rientra in Febbraio giusto?

Beaufort polisy 2002
Hermitage blanc 2014
Hermitage rouge 1988, 1989, 1990, 1991,1994,1995,1996,1999,
Fonsalette syrah 1999, la chapelle jaboulet 1990..
A seguire richard leroy les noel de montbenault 2015, jj prum himmerleich 2005 spatlese, ledru extra brut ambonnay, bonnes mares 2006 bruno clair.
Vino della serata, chave hermitage 1990, vino immenso, ancora carico di energia e potenziale e dal finale di persistenza infinita...
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 13390
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda Alberto » 02 feb 2020 21:52

Vinos ha scritto: bonnes mares 2006 bruno clair.

Bottiglia di svacco messa là giusto come digestivo, immagino. :mrgreen:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Vinos
Messaggi: 1086
Iscritto il: 09 feb 2015 23:26

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda Vinos » 02 feb 2020 22:05

Alberto ha scritto:
Vinos ha scritto: bonnes mares 2006 bruno clair.

Bottiglia di svacco messa là giusto come digestivo, immagino. :mrgreen:


Bottiglia bevuta in appartamento, post degustazione con i compagni di stanza :mrgreen:
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 3084
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda Ludi » 03 feb 2020 09:54

Sabato visita da Damiano Ciolli: cortesissimo ed entusiasta, dopo il giro in vigna ci ha fatto assaggiare da botte la 2019, suddivisa per parcelle. Molto interessante il Botte 22, blend di 70% Trebbianverde e 30% Ottonese (traducibili rispettivamente in Verdicchio e Bombino Bianco), con breve macerazione sulle bucce. Aromi puliti ma non banali, si farà. I vibni base per il Silene spiccano per il contrasto tra le parcelle su tufo e quelle su argilla: le prima danno vini floreali e speziati, le seconde più potenti e sul frutto. Cirsium 2019, da vigna di quasi 70 anni (molto bella) spicca per una complessità notevole, mentre la 2018, ancora in cemento, preannuncia un grandissimo vino. IN tutte le bottiglie è evidente il modello borgognone e la ricerca della freschezza a scapito della potenza.
Nel we si è bevuto anche Vigna Molsino 2013 di Nervi, vino clamorosamente buono, profumato, sensuale, non lontano, nella mia impressione, da certi Barolo di Castiglione Falletto, e Passopisciaro Passorosso 2016, con evidenti e clamorose note di carne affimicata, tannino esemplare, e bevibilità notevolissima.
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 13390
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda Alberto » 03 feb 2020 10:05

Ludi ha scritto:Cirsium 2019, da vigna di quasi 70 anni (molto bella) spicca per una complessità notevole, mentre la 2018, ancora in cemento, preannuncia un grandissimo vino. IN tutte le bottiglie è evidente il modello borgognone e la ricerca della freschezza a scapito della potenza.

Bevuto il 2016 la scorsa settimana, per me uno dei vini più anonimi e "uninspiring" da lungo tempo a questa parte... :roll:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 3084
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda Ludi » 03 feb 2020 10:09

Alberto ha scritto:
Ludi ha scritto:Cirsium 2019, da vigna di quasi 70 anni (molto bella) spicca per una complessità notevole, mentre la 2018, ancora in cemento, preannuncia un grandissimo vino. IN tutte le bottiglie è evidente il modello borgognone e la ricerca della freschezza a scapito della potenza.

Bevuto il 2016 la scorsa settimana, per me uno dei vini più anonimi e "uninspiring" da lungo tempo a questa parte... :roll:


il 2016 al momento è un mistero: totalmente chiuso al naso, anche se la bocca mi è parsa assai meglio. Non so se potrà aprirsi e dare soddisfazioni tra tre-quattro anni, oppure se resterà così. La 2018 aveva tutt'altro carattere.
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1640
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 03 feb 2020 12:24

Chablis premier cru cote de lechet 2017, Laurent tribut
Naso intenso, di agrumi verdi, burro, frutta esotica, melone bianco..a una seconda snasata viene fuori un tratto più terroso, di sabbia bagnata..in bocca è lime, asprigno ma per niente amaro, anzi..riprendendo la saliva dopo aver deglutito torna una sensazione di frutta dolce che ricorda l'ananas.. un'acidità ovviamente importante ma per nulla invasiva..sembra lo strumento necessario per un viaggio continuo nella fase gusto olfattiva....chiude citrino, vagamente mandorlato....paura e delirio a Rue de Poinchy :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Lorenzo
Spectator
Messaggi: 3868
Iscritto il: 06 giu 2007 11:36

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO 020 ?

Messaggioda Spectator » 03 feb 2020 13:44

Max1991 ha scritto:Chainti lamore di lamole 2016. (Etichetta bianca)
Easy, lineare ma buono. Semplice e pulito. Da bere senza pretese ci sta alla grande
.

Prendo a..prestito quanto sopra..x la descrizione del Chianti cl/base di Villa Pomona 2016 :D .Uguale/uguale.
Max1991
Messaggi: 601
Iscritto il: 21 feb 2018 18:17
Località: veneto

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda Max1991 » 05 feb 2020 10:12

Bevutine sotto i 12euri.
Terre 2015 San leonardo
Naso fresco anche se con una nota erbacea che non mi faceva impazzire. Coerente in bocca, non spicca mai ma si lascia bere volentieri!
Viviani Valpolicella 2017
Sempre buona, vinosa e profumi di bella frutta fresca e forse qualche spezia dolce. Ottima come aperitivo :mrgreen:
Dolcetto 2014 Flavio Roddolo
8euro in cantina. Bo, sarà che mi sono innamorato del personaggio, ma che vino! Profumi intensi, una bellissima frutta scura e delle note di sottobosco. Appena aperta forse in bocca si sente ancora un pò di solforosa ma svanisce in fretta, il vino è davvero buono. Dopo mezzora, a bicchiere quasi vuoto, escono profumi che ti fanno capire subito che siamo in langa.
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 8961
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda zampaflex » 05 feb 2020 10:53

Giacomo Conterno - Nebbiolo Cerretta 2009

Poco prima che diventasse Barolo, ed aumentasse ovviamente i prezzi in maniera disarmante. C'è la firma dei lieviti di casa, un balsamico (anice) che si trasforma in polpa di anguria :mrgreen: su un corpo però non all'altezza del blasone come intensità, complessità e persistenza. L'annata calda incide sul tannino, un filo polveroso e scollegato. In ogni caso, una buona bevuta.

:D :D :D :) -
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
alì65
Messaggi: 12511
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda alì65 » 05 feb 2020 11:17

zampaflex ha scritto:Giacomo Conterno - Nebbiolo Cerretta 2009

polpa di anguria :mrgreen:


se lo viene a sapere il Conterno ti denuncia.... :mrgreen:
futuro incerto...2020 di merda!!!
Avatar utente
bobbisolo
Messaggi: 806
Iscritto il: 08 set 2017 10:31
Località: Campagnolacucchiaio&stagnola

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda bobbisolo » 05 feb 2020 11:54

JJ Confuron Clos Vougeot 2007
Colore cerasuolo carico, con leggerissima unghia granata, non del tutto limpido ma splendido splendente e senza fondo.
Naso nel complesso su sensazioni dolci, di fragola e lampone, ma anche di una mistura di frutti esotici :shock: ... seguono ricordi di cannella, cardamomo ed elicriso... Si capisce che non sarà una bevuta di mezz'oretta...
Bocca perfettamente corrispondente, tannini spariti, resta solo un'equilibrata acidità che alleggerisce il sorso... persistenza e allungo fuori dal normale su sensazioni questa volta più sulla dolcezza della mora che sull'asprezza del lampone, il melograno, ma ritornano anche i ricordi di frutta esotica sentiti al naso così come la cannella.
Non velluto e neanche da tracannare a secchi e in tutta fretta, ma di morbidezza confortante.
Grande vino anche se impegnativo per la mia esperienza data la quantità di sensazioni(rischiato ko tecnico a metà bottiglia)... forse ancora in grado di evolvere serenamente x qualche anno, visto che la frutta(abbastanza fresca) c'è ancora tutta
AmoSlade
Messaggi: 503
Iscritto il: 18 nov 2014 10:55

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda AmoSlade » 05 feb 2020 12:07

Erdener Treppchen Riesling Spätlese 1996 - Joh. Jos. Christoffel Erben: ambra liquida, profumi di agrumi canditi, mango e sciroppo di pesca, spezie quasi piccanti. In bocca lo zucchero si sente a malapena, tanta è l'acidità ancora bella viva. Ne avessi altre non avrei nessuna fretta di aprirle. Ogni volta che apro un vino di questi mi viene voglia di riempirmene la cantina per garantirmi una vecchiaia felice :)

Savigny les Beaune 1er Cru La Dominode 2012 - Bruno Clair: la letteratura lo vuole un vino piuttosto serioso e molto longevo. E da quel mi è sembrato non a torto. Profumi di frutta scura di rovo, pietra bagnata, cacao, legno appena percettibile. A tratti sembra quasi baroleggaire, anche per il tannino abbastanza deciso. L'ho trovato un po' troppo austero e monolitico,forse andava davvero aspettato più a lungo, ma resterà sempre lontano dai canoni della Borgogna seducente che spero sempre di trovare nel bicchiere.

Lessona 2014 - La Prevostura: i profumi sono quelli tipici del nebbiolo del nord Piemonte, eleganti e fini. In bocca snello con acidità elevata, peccato per una nota un po' verde/amarognola sul finale che lo ha un penalizzato.
Avatar utente
bobbisolo
Messaggi: 806
Iscritto il: 08 set 2017 10:31
Località: Campagnolacucchiaio&stagnola

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda bobbisolo » 05 feb 2020 12:13

Vinos ha scritto:richard leroy les noel de montbenault 2015


questo com'era?
Com'è appena uscito ?
Su che prezzi gira e fino a che cifra sarebbe ragionevole l'acquisto?
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 8961
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda zampaflex » 05 feb 2020 12:43

alì65 ha scritto:
zampaflex ha scritto:Giacomo Conterno - Nebbiolo Cerretta 2009

polpa di anguria :mrgreen:


se lo viene a sapere il Conterno ti denuncia.... :mrgreen:


Lo so, da cui la faccina… :wink:
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 8961
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: BEVUTINE/E/ONE di FEBBRAIO ...

Messaggioda zampaflex » 05 feb 2020 12:48

bobbisolo ha scritto:
Vinos ha scritto:richard leroy les noel de montbenault 2015


questo com'era?
Com'è appena uscito ?
Su che prezzi gira e fino a che cifra sarebbe ragionevole l'acquisto?


Meglio aspettarlo qualche anno, è giovane e molto ruspante.
Costo, almeno 150 a boccia sul mercato secondario. Se avessi la botta di fortuna di comprarlo in una enoteca onesta, meno di 50 (io ne presi tre appena uscito, mai più visto a prezzi decenti). Siamo ai livelli della Borgogna buona, anche, però, come qualità, soprattutto in questa annata.
Questo vino, e il Nourrissons di Bernaudeau (vigne centenarie) sono il sacro graal dello Chenin, meglio del Brezé di Clos Rougeard (Joly fa cagare da anni).
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Albetta, Biavo, littlewood, Paolino1985 e 1 ospite