Pagina 1 di 69

Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) cap. 3

Inviato: 21 giu 2007 15:12
da Judasric
..come disse Enzo Tortora... dove eravamo rimasti?
Beh, riprendiamo da qui...

Da Carlone ( da Remo) .
Carlone pare sia il nome storico del locale, Remo ( scritto tra parentesi anche sull'insegna) è l'omone baffone che ha, ormai da anni, rilevato la baracca.
Sono stato qui tempo addietro con una numerosa comitiva di amici. Questa trattoria si trova a Trastevere, in via della Luce. Non c'ero mai stato, quindi l'incubo Ponentino ( locale in zona, dove presi una sòla clamorosa) incombeva.
Beh m'è andata bene. Fanno un po' di tutto, anche la pizza. Ma da quanto ho capito, la specialità del posto sono i primi. Il resto, che io non ho provato, lasciatelo stare, così mi hanno detto.
I primi invece li ho provati. Boni boni boni. Intendiamoci...Niente tortelli ripieni di capesante alla maggiorana, su letto di spuma di piselli, mousse di rape rosse allo zenzero con sopra il sale dell'oceano della costa meridionale della Groenlandia.... Siamo in una trattoria di trastevere, quindi carbonara, amatriciana, gnocchi agli asparagi... Eccellenti tutti e tre. Magari li facessero ovunque così.
La pancetta era veramente buona. Se si è in tanti, portano dei bei vassoi e ognuno si serve a piacere. Quindi ideale per chi vuole mangiare a spese altrui, tanto in questi posti si paga sempre alla romana, no? Però si paga poco.
Con venti euro scarsi, ti danno oltre ai su citati, anche bruschette e fritti vari, nonchè il dolce. Ossia torte varie, o il tiramisù d'ordinanza. Acqua, vino della casa, potabile, caffè e amari vari, all inclusive.
Ideale in gruppo, per una serata caciarona.


La Carbonara
Trattoria al rione Monti, nella via che è famosa per quei ragazzi...
Si mangia bene. Fritto vegetale misto, tra cui dei fiori di zucca veramente buoni. Per capirci, niente cose unte o olio puzzolente. Tagliolini al pesto di pistacchi e pomodorini, ottimi. Una sorpresa. Filetto all'aceto balsamico, tenerissimo e cotto come si deve. Provato anche un saporito abbacchio alla scotta dito. Dolci di tutto rispetto. Io ho preso una semifreddo allo zabaione con crema di cioccolato che non avrebbe sfigurato in un ristorante di ben altre pretese. Hanno anche una carta dei vini di più pagine... se non si vuole il vino della casa. Nell'occasione, Malandrino Cataldi Madonna a 22 euro e Vigna del Vassallo Colle Picchioni a 25 euro . Servizio giovane, ma cortese ed efficiente ( hanno pure cambiato i bicchieri ). Anche nei consigli e nelle spiegazioni.
Il quibus, 30 euro ( alcol escluso) per un antipasto da due che è andato bene per quattro, e poi a testa primo, secondo ( incluso contorno) e dolce.
Consigliato.


Zarazà
Giornata calda. Quindi, andiamo a Frascati. Però anche lì, faceva caldo, c'era caldo ed era caldo. Si mangia su una terrazza, ma se non c'è un alito di vento, meglio l'aria condizionata. La cucina romana poi, ovvero quella di questo ristorante, non aiuta. Forse non abbiamo scelto bene.
Il menù, esposto a voce, è molto ampio. Lo si capisce da subito, quando il titolare inizia con un "vi vorrei parlare di", che fa presagire un lungo elenco. Quello dei secondi invece inizia con "mi permettete di illustrarvi i secondi?"...
Ad ogni modo, il caldo non ha guastato il sapore dei tagliolini al sugo di coda, e neppure il gustoso prosciutto al forno con patate. Più indicato, certo, il dessert, ovvero delle fragole con una fresca crema pasticcera.
Conto finale, con gli ammennicoli vari, di euro 62,50; per due antipasti, che sono standard e vengono portati ad ogni tavolo (se li si accetta) due primi, due secondi, due dolci e un quartino di vino della casa. Quest'ultimo (preso dopo insistenza del titolare) in conto ad euro 1,50.
Buon posto, forse più adatto quando il termometro riandrà giù...
Certo... 62,50... e fai 60 no? Il vino l'ho preso per farti contento...Va bhè, forse è perchè faceva caldo, c'era caldo, ed era caldo, anche per lui.

Poi una parola su una pizzeria.

Spaccanapoli a via Eurialo (zona ponte Lungo).
Ok ok...Sforno, la Gatta, bla bla bla... lo so, lo so.
Però posso dire che la pizza qui, non mi è dispiaciuta.
Se qualche amico vi invita ad andarci, e siete diffidenti, potete cedere, sopravviverete. Inoltre hanno degli ottimi dolci ( che arrivano da fuori, quella sera proprio mentre ero al tavolo). Ho mangiato una pastiera da urlo.
Unica nota stonata, è il caso di dire, due tizi che cantano canzoni napoletane e sono lì un paio di volte a settimana. Non sono eccessivamente fastidiosi, ma... Che canzone preferite? Luna rossa! No per voi un'altra... Allora fate Anema e core!... Va bhè vi cantiamo sconosciuta ...
Morale: viva il jukebox.

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) ca

Inviato: 21 giu 2007 15:19
da veronica
Judasric ha scritto:..come disse Enzo Tortora... dove eravamo rimasti?
Beh, riprendiamo da qui...

Da Carlone ( da Remo) .
Carlone pare sia il nome storico del locale, Remo ( scritto tra parentesi anche sull'insegna) è l'omone baffone che ha, ormai da anni, rilevato la baracca.
Sono stato qui tempo addietro con una numerosa comitiva di amici. Questa trattoria si trova a Trastevere, in via della Luce. Non c'ero mai stato, quindi l'incubo Ponentino ( locale in zona, dove presi una sòla clamorosa) incombeva.
Beh m'è andata bene. Fanno un po' di tutto, anche la pizza. Ma da quanto ho capito, la specialità del posto sono i primi. Il resto, che io non ho provato, lasciatelo stare, così mi hanno detto.
I primi invece li ho provati. Boni boni boni. Intendiamoci...Niente tortelli ripieni di capesante alla maggiorana, su letto di spuma di piselli, mousse di rape rosse allo zenzero con sopra il sale dell'oceano della costa meridionale della Groenlandia.... Siamo in una trattoria di trastevere, quindi carbonara, amatriciana, gnocchi agli asparagi... Eccellenti tutti e tre. Magari li facessero ovunque così.
La pancetta era veramente buona. Se si è in tanti, portano dei bei vassoi e ognuno si serve a piacere. Quindi ideale per chi vuole mangiare a spese altrui, tanto in questi posti si paga sempre alla romana, no? Però si paga poco.
Con venti euro scarsi, ti danno oltre ai su citati, anche bruschette e fritti vari, nonchè il dolce. Ossia torte varie, o il tiramisù d'ordinanza. Acqua, vino della casa, potabile, caffè e amari vari, all inclusive.
Ideale in gruppo, per una serata caciarona.


La Carbonara
Trattoria al rione Monti, nella via che è famosa per quei ragazzi...
Si mangia bene. Fritto vegetale misto, tra cui dei fiori di zucca veramente buoni. Per capirci, niente cose unte o olio puzzolente. Tagliolini al pesto di pistacchi e pomodorini, ottimi. Una sorpresa. Filetto all'aceto balsamico, tenerissimo e cotto come si deve. Provato anche un saporito abbacchio alla scotta dito. Dolci di tutto rispetto. Io ho preso una semifreddo allo zabaione con crema di cioccolato che non avrebbe sfigurato in un ristorante di ben altre pretese. Hanno anche una carta dei vini di più pagine... se non si vuole il vino della casa. Nell'occasione, Malandrino Cataldi Madonna a 22 euro e Vigna del Vassallo Colle Picchioni a 25 euro . Servizio giovane, ma cortese ed efficiente ( hanno pure cambiato i bicchieri ). Anche nei consigli e nelle spiegazioni.
Il quibus, 30 euro ( alcol escluso) per un antipasto da due che è andato bene per quattro, e poi a testa primo, secondo ( incluso contorno) e dolce.
Consigliato.


Zarazà
Giornata calda. Quindi, andiamo a Frascati. Però anche lì, faceva caldo, c'era caldo ed era caldo. Si mangia su una terrazza, ma se non c'è un alito di vento, meglio l'aria condizionata. La cucina romana poi, ovvero quella di questo ristorante, non aiuta. Forse non abbiamo scelto bene.
Il menù, esposto a voce, è molto ampio. Lo si capisce da subito, quando il titolare inizia con un "vi vorrei parlare di", che fa presagire un lungo elenco. Quello dei secondi invece inizia con "mi permettete di illustrarvi i secondi?"...
Ad ogni modo, il caldo non ha guastato il sapore dei tagliolini al sugo di coda, e neppure il gustoso prosciutto al forno con patate. Più indicato, certo, il dessert, ovvero delle fragole con una fresca crema pasticcera.
Conto finale, con gli ammennicoli vari, di euro 62,50; per due antipasti, che sono standard e vengono portati ad ogni tavolo (se li si accetta) due primi, due secondi, due dolci e un quartino di vino della casa. Quest'ultimo (preso dopo insistenza del titolare) in conto ad euro 1,50.
Buon posto, forse più adatto quando il termometro riandrà giù...
Certo... 62,50... e fai 60 no? Il vino l'ho preso per farti contento...Va bhè, forse è perchè faceva caldo, c'era caldo, ed era caldo, anche per lui.

Poi una parola su una pizzeria.

Spaccanapoli a via Eurialo (zona ponte Lungo).
Ok ok...Sforno, la Gatta, bla bla bla... lo so, lo so.
Però posso dire che la pizza qui, non mi è dispiaciuta.
Se qualche amico vi invita ad andarci, e siete diffidenti, potete cedere, sopravviverete. Inoltre hanno degli ottimi dolci ( che arrivano da fuori, quella sera proprio mentre ero al tavolo). Ho mangiato una pastiera da urlo.
Unica nota stonata, è il caso di dire, due tizi che cantano canzoni napoletane e sono lì un paio di volte a settimana. Non sono eccessivamente fastidiosi, ma... Che canzone preferite? Luna rossa! No per voi un'altra... Allora fate Anema e core!... Va bhè vi cantiamo sconosciuta ...
Morale: viva il jukebox.


Fatto: tutte nella lista dei must go.Grazie! :D

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) ca

Inviato: 21 giu 2007 15:21
da amica speck
Judasric ha scritto:..come disse Enzo Tortora... dove eravamo rimasti?
Beh, riprendiamo da qui...


Finalmente! Ce ne hai messo di tempo per riaprire l'argomento ... vabbè, meglio tardi che mai! :D

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) ca

Inviato: 21 giu 2007 15:37
da Marco
Judasric ha scritto:..

La Carbonara


Zarazà
Giornata calda. Quindi, andiamo a Frascati. Però anche lì, faceva caldo, c'era caldo ed era caldo. Si mangia su una terrazza, ma se non c'è un alito di vento, meglio l'aria condizionata. La cucina romana poi, ovvero quella di questo ristorante, non aiuta. Forse non abbiamo scelto bene.
Il menù, esposto a voce, è molto ampio. Lo si capisce da subito, quando il titolare inizia con un "vi vorrei parlare di", che fa presagire un lungo elenco. Quello dei secondi invece inizia con "mi permettete di illustrarvi i secondi?"...
Ad ogni modo, il caldo non ha guastato il sapore dei tagliolini al sugo di coda, e neppure il gustoso prosciutto al forno con patate. Più indicato, certo, il dessert, ovvero delle fragole con una fresca crema pasticcera.
Conto finale, con gli ammennicoli vari, di euro 62,50; per due antipasti, che sono standard e vengono portati ad ogni tavolo (se li si accetta) due primi, due secondi, due dolci e un quartino di vino della casa. Quest'ultimo (preso dopo insistenza del titolare) in conto ad euro 1,50.
Buon posto, forse più adatto quando il termometro riandrà giù...
Certo... 62,50... e fai 60 no? Il vino l'ho preso per farti contento...Va bhè, forse è perchè faceva caldo, c'era caldo, ed era caldo, anche per lui.

Poi una parola su una pizzeria.

Spaccanapoli a via Eurialo (zona ponte Lungo).
Ok ok...Sforno, la Gatta, bla bla bla... lo so, lo so.
Però posso dire che la pizza qui, non mi è dispiaciuta.
Se qualche amico vi invita ad andarci, e siete diffidenti, potete cedere, sopravviverete. Inoltre hanno degli ottimi dolci ( che arrivano da fuori, quella sera proprio mentre ero al tavolo). Ho mangiato una pastiera da urlo.
Unica nota stonata, è il caso di dire, due tizi che cantano canzoni napoletane e sono lì un paio di volte a settimana. Non sono eccessivamente fastidiosi, ma... Che canzone preferite? Luna rossa! No per voi un'altra... Allora fate Anema e core!... Va bhè vi cantiamo sconosciuta ...
Morale: viva il jukebox.





Zarazà, che pure "mi rimane" a due passi, mai provato e non mi ha mai ispirato fiducia....
Spaccanapoli visitato tanto tempo fa: buonina la pizza e anche i primi (di pesce) erano da leccarsi i baffi. :wink:

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) ca

Inviato: 21 giu 2007 15:42
da Judasric
Marco ha scritto:
Judasric ha scritto:..

La Carbonara


Zarazà
Giornata calda. Quindi, andiamo a Frascati. Però anche lì, faceva caldo, c'era caldo ed era caldo. Si mangia su una terrazza, ma se non c'è un alito di vento, meglio l'aria condizionata. La cucina romana poi, ovvero quella di questo ristorante, non aiuta. Forse non abbiamo scelto bene.
Il menù, esposto a voce, è molto ampio. Lo si capisce da subito, quando il titolare inizia con un "vi vorrei parlare di", che fa presagire un lungo elenco. Quello dei secondi invece inizia con "mi permettete di illustrarvi i secondi?"...
Ad ogni modo, il caldo non ha guastato il sapore dei tagliolini al sugo di coda, e neppure il gustoso prosciutto al forno con patate. Più indicato, certo, il dessert, ovvero delle fragole con una fresca crema pasticcera.
Conto finale, con gli ammennicoli vari, di euro 62,50; per due antipasti, che sono standard e vengono portati ad ogni tavolo (se li si accetta) due primi, due secondi, due dolci e un quartino di vino della casa. Quest'ultimo (preso dopo insistenza del titolare) in conto ad euro 1,50.
Buon posto, forse più adatto quando il termometro riandrà giù...
Certo... 62,50... e fai 60 no? Il vino l'ho preso per farti contento...Va bhè, forse è perchè faceva caldo, c'era caldo, ed era caldo, anche per lui.

Poi una parola su una pizzeria.

Spaccanapoli a via Eurialo (zona ponte Lungo).
Ok ok...Sforno, la Gatta, bla bla bla... lo so, lo so.
Però posso dire che la pizza qui, non mi è dispiaciuta.
Se qualche amico vi invita ad andarci, e siete diffidenti, potete cedere, sopravviverete. Inoltre hanno degli ottimi dolci ( che arrivano da fuori, quella sera proprio mentre ero al tavolo). Ho mangiato una pastiera da urlo.
Unica nota stonata, è il caso di dire, due tizi che cantano canzoni napoletane e sono lì un paio di volte a settimana. Non sono eccessivamente fastidiosi, ma... Che canzone preferite? Luna rossa! No per voi un'altra... Allora fate Anema e core!... Va bhè vi cantiamo sconosciuta ...
Morale: viva il jukebox.





Zarazà, che pure "mi rimane" a due passi, mai provato e non mi ha mai ispirato fiducia....
Spaccanapoli visitato tanto tempo fa: buonina la pizza e anche i primi (di pesce) erano da leccarsi i baffi. :wink:


Zararà è buono. Magari aspetta settembre. Ma si mangia bene.

Da spaccanapoli un paio di settimane fa, la pizza mi ha soddisfatto. Non ci sono stati effetti collaterali notturni. I primi piatti li ho visti sul menù ( con l'accento perchè sono abituato così), ma, seppur di pesce, mi sono sembrati un po' cari.

Inviato: 21 giu 2007 15:42
da Arcy McB
carina la rece su La Carbonara mi ispira :wink:

grazie Riccardo

Inviato: 21 giu 2007 15:44
da Judasric
Arcy McB ha scritto:carina la rece su La Carbonara mi ispira :wink:

grazie Riccardo


Ideale per una cena a due... :wink:

Inviato: 21 giu 2007 15:47
da Arcy McB
:wink:

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) ca

Inviato: 21 giu 2007 17:02
da zupino
Zararà è buono. Magari aspetta settembre. Ma si mangia bene.[/quote]

Quoto. L'unico consiglio e' di evitare, il minuscolo antipasto proposto. Per il resto, rimane sempre un posto piu' che affidabile.

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) ca

Inviato: 21 giu 2007 17:31
da Crapapelata
Judasric ha scritto:..come disse Enzo Tortora... dove eravamo rimasti?
Beh, riprendiamo da qui...
La Carbonara
Trattoria al rione Monti, nella via che è famosa per quei ragazzi...
Si mangia bene. Fritto vegetale misto, tra cui dei fiori di zucca veramente buoni. Per capirci, niente cose unte o olio puzzolente. Tagliolini al pesto di pistacchi e pomodorini, ottimi. Una sorpresa. Filetto all'aceto balsamico, tenerissimo e cotto come si deve. Provato anche un saporito abbacchio alla scotta dito. Dolci di tutto rispetto. Io ho preso una semifreddo allo zabaione con crema di cioccolato che non avrebbe sfigurato in un ristorante di ben altre pretese. Hanno anche una carta dei vini di più pagine... se non si vuole il vino della casa. Nell'occasione, Malandrino Cataldi Madonna a 22 euro e Vigna del Vassallo Colle Picchioni a 25 euro . Servizio giovane, ma cortese ed efficiente ( hanno pure cambiato i bicchieri ). Anche nei consigli e nelle spiegazioni.
Il quibus, 30 euro ( alcol escluso) per un antipasto da due che è andato bene per quattro, e poi a testa primo, secondo ( incluso contorno) e dolce.
Consigliato.



.


Judas, l'unico commento extra-romani lo faccio io :D

Ma la Carbonara non era il famoso ristorante, un po' acchiappa-turisti (ce sò cascato anch'io :lol: ), in Campo de' Fiori ? meglio sempre comunque della pizzeria/ristorante sull'angolo venendo da Corso Vittorio :cry:

Ahò, la prossima volta che scendo a Roma seguirò tutti i vostri consigli ! :)


.

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) ca

Inviato: 21 giu 2007 17:43
da Pannocchia
Crapapelata ha scritto:
Judasric ha scritto:..come disse Enzo Tortora... dove eravamo rimasti?
Beh, riprendiamo da qui...
La Carbonara
Trattoria al rione Monti, nella via che è famosa per quei ragazzi...


Judas, l'unico commento extra-romani lo faccio io :D

Ma la Carbonara non era il famoso ristorante, un po' acchiappa-turisti (ce sò cascato anch'io :lol: ), in Campo de' Fiori ? .


Da quello che scrive, credo sia La Carbonara a via Panisperna, una trattoria che sta là da moltissimi anni, anche se il locale che era veramente frequentato dai "ragazzi di via Panisperna" sta verso l'inizio della via e si chiama Le Tavernelle.

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) ca

Inviato: 21 giu 2007 18:13
da Judasric
Pannocchia ha scritto:
Crapapelata ha scritto:
Judasric ha scritto:..come disse Enzo Tortora... dove eravamo rimasti?
Beh, riprendiamo da qui...
La Carbonara
Trattoria al rione Monti, nella via che è famosa per quei ragazzi...


Judas, l'unico commento extra-romani lo faccio io :D

Ma la Carbonara non era il famoso ristorante, un po' acchiappa-turisti (ce sò cascato anch'io :lol: ), in Campo de' Fiori ? .


Da quello che scrive, credo sia La Carbonara a via Panisperna, una trattoria che sta là da moltissimi anni, anche se il locale che era veramente frequentato dai "ragazzi di via Panisperna" sta verso l'inizio della via e si chiama Le Tavernelle.


Quello che dico io sta appunto in via Panisperna, nel tratto in salita della strada seguendo il senso unico. Poi, dove andassero a mangiare Amaldi e company non lo so.

Invece a Le Tavernelle ci va lui :D

Immagine
Immagine

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) ca

Inviato: 21 giu 2007 18:20
da Crapapelata
Judasric ha scritto:
Pannocchia ha scritto:
Crapapelata ha scritto:
Judasric ha scritto:..come disse Enzo Tortora... dove eravamo rimasti?
Beh, riprendiamo da qui...
La Carbonara
Trattoria al rione Monti, nella via che è famosa per quei ragazzi...


Judas, l'unico commento extra-romani lo faccio io :D

Ma la Carbonara non era il famoso ristorante, un po' acchiappa-turisti (ce sò cascato anch'io :lol: ), in Campo de' Fiori ? .


Da quello che scrive, credo sia La Carbonara a via Panisperna, una trattoria che sta là da moltissimi anni, anche se il locale che era veramente frequentato dai "ragazzi di via Panisperna" sta verso l'inizio della via e si chiama Le Tavernelle.


Quello che dico io sta appunto in via Panisperna, nel tratto in salita della strada seguendo il senso unico. Poi, dove andassero a mangiare Amaldi e company non lo so.


.


Sì, non mi ero spiegato bene, avevo capito che era quello di via Panisperna ma volevo sapere qualche novità su quello di Campo de Fiori :)

.

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) ca

Inviato: 21 giu 2007 18:25
da Judasric
Crapapelata ha scritto:
Judasric ha scritto:
Pannocchia ha scritto:
Crapapelata ha scritto:
Judasric ha scritto:..come disse Enzo Tortora... dove eravamo rimasti?
Beh, riprendiamo da qui...
La Carbonara
Trattoria al rione Monti, nella via che è famosa per quei ragazzi...


Judas, l'unico commento extra-romani lo faccio io :D

Ma la Carbonara non era il famoso ristorante, un po' acchiappa-turisti (ce sò cascato anch'io :lol: ), in Campo de' Fiori ? .


Da quello che scrive, credo sia La Carbonara a via Panisperna, una trattoria che sta là da moltissimi anni, anche se il locale che era veramente frequentato dai "ragazzi di via Panisperna" sta verso l'inizio della via e si chiama Le Tavernelle.


Quello che dico io sta appunto in via Panisperna, nel tratto in salita della strada seguendo il senso unico. Poi, dove andassero a mangiare Amaldi e company non lo so.


.


Sì, non mi ero spiegato bene, avevo capito che era quello di via Panisperna ma volevo sapere qualche novità su quello di Campo de Fiori :)

.


Ah avevo frainteso.
Quello di Campo dei Fiori non lo conosco.

Inviato: 21 giu 2007 22:57
da Costi
Dove eravamo rimasti? Ah, si .... stai sempre a magnà :shock: :lol: :lol: :wink:

Re: Due parole su alcune mangiate romane ( no blasonati ) ca

Inviato: 22 giu 2007 09:02
da Marco
Judasric ha scritto:
Marco ha scritto:
Judasric ha scritto:..

La Carbonara


Zarazà
Giornata calda. Quindi, andiamo a Frascati. Però anche lì, faceva caldo, c'era caldo ed era caldo. Si mangia su una terrazza, ma se non c'è un alito di vento, meglio l'aria condizionata. La cucina romana poi, ovvero quella di questo ristorante, non aiuta. Forse non abbiamo scelto bene.
Il menù, esposto a voce, è molto ampio. Lo si capisce da subito, quando il titolare inizia con un "vi vorrei parlare di", che fa presagire un lungo elenco. Quello dei secondi invece inizia con "mi permettete di illustrarvi i secondi?"...
Ad ogni modo, il caldo non ha guastato il sapore dei tagliolini al sugo di coda, e neppure il gustoso prosciutto al forno con patate. Più indicato, certo, il dessert, ovvero delle fragole con una fresca crema pasticcera.
Conto finale, con gli ammennicoli vari, di euro 62,50; per due antipasti, che sono standard e vengono portati ad ogni tavolo (se li si accetta) due primi, due secondi, due dolci e un quartino di vino della casa. Quest'ultimo (preso dopo insistenza del titolare) in conto ad euro 1,50.
Buon posto, forse più adatto quando il termometro riandrà giù...
Certo... 62,50... e fai 60 no? Il vino l'ho preso per farti contento...Va bhè, forse è perchè faceva caldo, c'era caldo, ed era caldo, anche per lui.

Poi una parola su una pizzeria.

Spaccanapoli a via Eurialo (zona ponte Lungo).
Ok ok...Sforno, la Gatta, bla bla bla... lo so, lo so.
Però posso dire che la pizza qui, non mi è dispiaciuta.
Se qualche amico vi invita ad andarci, e siete diffidenti, potete cedere, sopravviverete. Inoltre hanno degli ottimi dolci ( che arrivano da fuori, quella sera proprio mentre ero al tavolo). Ho mangiato una pastiera da urlo.
Unica nota stonata, è il caso di dire, due tizi che cantano canzoni napoletane e sono lì un paio di volte a settimana. Non sono eccessivamente fastidiosi, ma... Che canzone preferite? Luna rossa! No per voi un'altra... Allora fate Anema e core!... Va bhè vi cantiamo sconosciuta ...
Morale: viva il jukebox.





Zarazà, che pure "mi rimane" a due passi, mai provato e non mi ha mai ispirato fiducia....
Spaccanapoli visitato tanto tempo fa: buonina la pizza e anche i primi (di pesce) erano da leccarsi i baffi. :wink:


Zararà è buono. Magari aspetta settembre. Ma si mangia bene.

Da spaccanapoli un paio di settimane fa, la pizza mi ha soddisfatto. Non ci sono stati effetti collaterali notturni. I primi piatti li ho visti sul menù ( con l'accento perchè sono abituato così), ma, seppur di pesce, mi sono sembrati un po' cari.



Su Zarazà mi trattengo da raccontare alcune esperienze di amici o parenti semplicemente perchè sono abituato a scrivere in prima persona...
Per Spaccanapoli hai ragione: è un po' caro, ma si mangia bene.

Inviato: 22 giu 2007 17:56
da Marco
Domandina per Judas...sei mai stato in un locale alla Garbatella che si chiama Dar Moschino ?
Se si, cosa mi devo aspettare ? :?: :roll: :?:

Inviato: 22 giu 2007 18:04
da Don Antonio
Marco ha scritto:Domandina per Judas...sei mai stato in un locale alla Garbatella che si chiama Dar Moschino ?
Se si, cosa mi devo aspettare ? :?: :roll: :?:


Una bella piazzetta davanti, un'atmosfera molto tradizionale, vino della casa e una cucina piuttosto scadente

Inviato: 22 giu 2007 18:04
da veronica
Marco ha scritto:Domandina per Judas...sei mai stato in un locale alla Garbatella che si chiama Dar Moschino ?
Se si, cosa mi devo aspettare ? :?: :roll: :?:

vedi [http://www.gamberorosso.it/grforum/viewtopic.php?t=953]
:D

Inviato: 22 giu 2007 18:04
da Pannocchia
Marco ha scritto:Domandina per Judas...sei mai stato in un locale alla Garbatella che si chiama Dar Moschino ?
Se si, cosa mi devo aspettare ? :?: :roll: :?:


Se riesci a prenotare uno dei due tavolini esterni, di mangiare maluccio e spendere sui 30 euro seduto in una delle piazzette più belle e pittoresche di Roma.
Se non ci riesci, di mangiare maluccio e spendere sui 30 euro seduto in una delle sale meno belle e pittoresche di Roma. :D

Inviato: 22 giu 2007 18:08
da Judasric
Marco ha scritto:Domandina per Judas...sei mai stato in un locale alla Garbatella che si chiama Dar Moschino ?
Se si, cosa mi devo aspettare ? :?: :roll: :?:


Marco non ti so aiutare. Questo locale l'ho solo sentito nominare, ma non mi è mai capitato di andarci. Magari qualcun altro qui, se sa qualcosa.

Intanto nel web ho trovato questo commento ( ce ne sono anche altri, ma datati. Questo è recente - 24 marzo 2007 )

"
:mad: Incuriosita dalle varie,positive recenzioni sul " ristorante " in oggetto , decido di andare insieme alla mia famiglia per appurare di persona quanto di piu' buono è stato scritto riguardo alla cucina "tipica romana" e soprattutto al prezzo(considerate che siamo Romani).
Nel tardo pomeriggio di un venerdi' prenoto al " ristorante " per 5 persone per la cena,la signora dall'altro capo del filo mi raccomanda la puntualita' quasi minacciando la perdita del tavolo in caso di ritardo, anche solo di qualche minuto!
Il " ristorante " si rivela una bettola delle peggiori specie,voglio far presente che noi non siamo persone con " la puzza sotto il naso ", ma se si va in un locale tanto pubblicizzato, ti aspetti almeno un posto si' semplice,ma perlomeno caratteristico.
Sorvoliamo sull'accoglienza inesistente e sull'eccessiva confidenza gratuita del personale( persona sgradevole),l'infimo spazio nel quale siamo stati stipati,la tovaglia di carta e l'aria soffocata,parliamo della cena:
Antipasto per 5 : 5 fette di melanzane,1 mozzarella,5 fette di prosciutto e 1/4 di frittata(famoso antipasto del sor arrigo detto il " pelato ")
Primi :3 piatti scarsi di pasta e ceci e 2 altrettanto scarsi di maccheroni alla gricia(nelle caserme militari si mangia meglio e di piu')
Secondi :3 porzioni di polpette al sugo(piatto scarso e senza sapore) e 2 involtini(sempre molto inconsistenti)
Contorni : 3 testoline di carciofo e un piatto di finocchi.
Il dolce era finito e terminiamo quindi la cena con 5 caffe'
Il tutto per 152,63 euro (circa 30,00 euro a testa)senza ricevuta fiscale,ma con tanta delusione.
Dar Moschifo?attenti alle sole!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!:eek:

"

Diciamo che non è invitante. :lol:

Inviato: 22 giu 2007 18:13
da Marco
Judasric ha scritto:
Marco ha scritto:Domandina per Judas...sei mai stato in un locale alla Garbatella che si chiama Dar Moschino ?
Se si, cosa mi devo aspettare ? :?: :roll: :?:


Marco non ti so aiutare. Questo localellho solo sentito nominare, ma non mi èmai capitato di andarci. Magari qualcun altro qui, se sa qualcosa.

Intanto nel web ho trovato questo commento ( ce ne sono anche altri, ma datati. Questo è recente - 24 marzo 2007 )

"
:mad: Incuriosita dalle varie,positive recenzioni sul " ristorante " in oggetto , decido di andare insieme alla mia famiglia per appurare di persona quanto di piu' buono è stato scritto riguardo alla cucina "tipica romana" e soprattutto al prezzo(considerate che siamo Romani).
Nel tardo pomeriggio di un venerdi' prenoto al " ristorante " per 5 persone per la cena,la signora dall'altro capo del filo mi raccomanda la puntualita' quasi minacciando la perdita del tavolo in caso di ritardo, anche solo di qualche minuto!
Il " ristorante " si rivela una bettola delle peggiori specie,voglio far presente che noi non siamo persone con " la puzza sotto il naso ", ma se si va in un locale tanto pubblicizzato, ti aspetti almeno un posto si' semplice,ma perlomeno caratteristico.
Sorvoliamo sull'accoglienza inesistente e sull'eccessiva confidenza gratuita del personale( persona sgradevole),l'infimo spazio nel quale siamo stati stipati,la tovaglia di carta e l'aria soffocata,parliamo della cena:
Antipasto per 5 : 5 fette di melanzane,1 mozzarella,5 fette di prosciutto e 1/4 di frittata(famoso antipasto del sor arrigo detto il " pelato ")
Primi :3 piatti scarsi di pasta e ceci e 2 altrettanto scarsi di maccheroni alla gricia(nelle caserme militari si mangia meglio e di piu')
Secondi :3 porzioni di polpette al sugo(piatto scarso e senza sapore) e 2 involtini(sempre molto inconsistenti)
Contorni : 3 testoline di carciofo e un piatto di finocchi.
Il dolce era finito e terminiamo quindi la cena con 5 caffe'
Il tutto per 152,63 euro (circa 30,00 euro a testa)senza ricevuta fiscale,ma con tanta delusione.
Dar Moschifo?attenti alle sole!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!:eek:

"

Diciamo che non è invitante. :lol:



L'avevo letto anch'io....
Speravo di aver info di prima mano, ma tanto quando organizza mia moglie è sempre un rischiatutto !
Domenica o lunedi vi dirò tutto, ci vado sabato sera...

Inviato: 22 giu 2007 18:16
da Don Antonio
Marco ha scritto:Speravo di aver info di prima mano, ma tanto quando organizza mia moglie è sempre un rischiatutto !
Domenica o lunedi vi dirò tutto, ci vado sabato sera...


Le hai avute da me e Pannocchia le info di prima mano
Non ti preoccupare, vai sul sicuro: mangerai male :lol:

Inviato: 22 giu 2007 18:20
da Judasric
Marco ha scritto:
Judasric ha scritto:
Marco ha scritto:Domandina per Judas...sei mai stato in un locale alla Garbatella che si chiama Dar Moschino ?
Se si, cosa mi devo aspettare ? :?: :roll: :?:


Marco non ti so aiutare. Questo localellho solo sentito nominare, ma non mi èmai capitato di andarci. Magari qualcun altro qui, se sa qualcosa.

Intanto nel web ho trovato questo commento ( ce ne sono anche altri, ma datati. Questo è recente - 24 marzo 2007 )

"
:mad: Incuriosita dalle varie,positive recenzioni sul " ristorante " in oggetto , decido di andare insieme alla mia famiglia per appurare di persona quanto di piu' buono è stato scritto riguardo alla cucina "tipica romana" e soprattutto al prezzo(considerate che siamo Romani).
Nel tardo pomeriggio di un venerdi' prenoto al " ristorante " per 5 persone per la cena,la signora dall'altro capo del filo mi raccomanda la puntualita' quasi minacciando la perdita del tavolo in caso di ritardo, anche solo di qualche minuto!
Il " ristorante " si rivela una bettola delle peggiori specie,voglio far presente che noi non siamo persone con " la puzza sotto il naso ", ma se si va in un locale tanto pubblicizzato, ti aspetti almeno un posto si' semplice,ma perlomeno caratteristico.
Sorvoliamo sull'accoglienza inesistente e sull'eccessiva confidenza gratuita del personale( persona sgradevole),l'infimo spazio nel quale siamo stati stipati,la tovaglia di carta e l'aria soffocata,parliamo della cena:
Antipasto per 5 : 5 fette di melanzane,1 mozzarella,5 fette di prosciutto e 1/4 di frittata(famoso antipasto del sor arrigo detto il " pelato ")
Primi :3 piatti scarsi di pasta e ceci e 2 altrettanto scarsi di maccheroni alla gricia(nelle caserme militari si mangia meglio e di piu')
Secondi :3 porzioni di polpette al sugo(piatto scarso e senza sapore) e 2 involtini(sempre molto inconsistenti)
Contorni : 3 testoline di carciofo e un piatto di finocchi.
Il dolce era finito e terminiamo quindi la cena con 5 caffe'
Il tutto per 152,63 euro (circa 30,00 euro a testa)senza ricevuta fiscale,ma con tanta delusione.
Dar Moschifo?attenti alle sole!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!:eek:

"

Diciamo che non è invitante. :lol:



L'avevo letto anch'io....
Speravo di aver info di prima mano, ma tanto quando organizza mia moglie è sempre un rischiatutto !
Domenica o lunedi vi dirò tutto, ci vado sabato sera...


Ma con tanti locali, perchè proprio quello?

Alternative non lontano :

Domenico 1968, per qualcosa di romanesco ( ma oggi è venerdì e c'ha anche il pesce)

Taberna Recina

Felice a Testaccio

Inviato: 22 giu 2007 18:32
da Judasric
Don Antonio ha scritto:
Marco ha scritto:Speravo di aver info di prima mano, ma tanto quando organizza mia moglie è sempre un rischiatutto !
Domenica o lunedi vi dirò tutto, ci vado sabato sera...


Le hai avute da me e Pannocchia le info di prima mano
Non ti preoccupare, vai sul sicuro: mangerai male :lol:


Perchè, tu sei andato in un posto del genere? :lol: