Coldiretti: autarchici, retrogradi e un po' fascisti

Dove discutere, confrontarsi o scherzare sempre in modo civile su argomenti attinenti al mondo del food&wine e non solo.

Avatar utente
tenente Drogo
Messaggi: 27170
Iscritto il: 06 giu 2007 11:23
Località: Roma
Contatta:

Coldiretti: autarchici, retrogradi e un po' fascisti

Messaggioda tenente Drogo » 18 lug 2023 13:02

Coldiretti invita un relatore a parlare di carne coltivata e poi lo caccia

"Qual è la morale di questa diretta esperienza della Coldiretti? Che una buona parte del settore produttivo italiano in campo zootecnico e agricolo è schierato su posizioni che ricordano più il blocco agrario reazionario che sosteneva il Ventennio, con tutta la sua prosopopea e la cura di interessi puramente di rendita, in assoluto spregio del patrimonio ambientale."

https://www.gamberorosso.it/notizie/col ... coltivata/
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")

http://fortezza-bastiani.blogspot.com
Avatar utente
Travolta
Messaggi: 545
Iscritto il: 07 lug 2014 22:07
Località: Genova,Genoa,Zena

Re: Coldiretti: autarchici, retrogradi e un po' fascisti

Messaggioda Travolta » 18 lug 2023 13:29

Su questo argomento non ho una conoscenza specifica.Non so come e quale sia il processo per fare la cosidetta carne coltivata ,non conosco metodi procedimenti e materiali e probabilmente anche me li spiegassero mi risulterebbe difficile capirli diciamo pure che sono ignorante in materia e quindi ho solo un pensiero "ideologico" .Mi danno fastidio le battute idiote a riguardo senza pensare che potremmo risolvere buona parte dei problemi di alimentazione mondiale. Quindi fatta la doverosa premessa iniziale sono favorevole alla "carne coltivata" .Coldiretti fa i suoi interessi piu' preoccupante un governo e parte della popolazione totalmente e pregiudizialmente antiscienza.
Avatar utente
tenente Drogo
Messaggi: 27170
Iscritto il: 06 giu 2007 11:23
Località: Roma
Contatta:

Re: Coldiretti: autarchici, retrogradi e un po' fascisti

Messaggioda tenente Drogo » 18 lug 2023 13:51

Travolta ha scritto:piu' preoccupante un governo e parte della popolazione totalmente e pregiudizialmente antiscienza.


un po' per endogeno fascismo autarchico e un po' per compiacere la pancia del paese
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")

http://fortezza-bastiani.blogspot.com
maxer
Messaggi: 5855
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: Coldiretti: autarchici, retrogradi e un po' fascisti

Messaggioda maxer » 18 lug 2023 14:58

...
e tutto in mano a quel ....ione di Lollobrigida, la peggiore espressione di un governo dei peggiori
...

e abbi il coraggio di togliere quell' # UN PO' # nel titolo !
carpe diem 8)
Avatar utente
lloyd142
Messaggi: 1044
Iscritto il: 20 feb 2008 15:31
Località: legnano

Re: Coldiretti: autarchici, retrogradi e un po' fascisti

Messaggioda lloyd142 » 18 lug 2023 16:34

Un po' come scopare con una bambola gonfiabile.... :?
«E coloro che furono visti danzare, vennero giudicati pazzi da quelli che non potevano sentire la musica»
Avatar utente
tenente Drogo
Messaggi: 27170
Iscritto il: 06 giu 2007 11:23
Località: Roma
Contatta:

Re: Coldiretti: autarchici, retrogradi e un po' fascisti

Messaggioda tenente Drogo » 18 lug 2023 16:47

lloyd142 ha scritto:Un po' come scopare con una bambola gonfiabile.... :?


sempre meglio che una mignotta tenuta in schiavitù (= allevamenti intensivi)
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")

http://fortezza-bastiani.blogspot.com
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 13418
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: Coldiretti: autarchici, retrogradi e un po' fascisti

Messaggioda l'oste » 19 lug 2023 01:04

Non immaginavo che Coldiretti fosse aFFratellata d'Italia, conosco uno di loro nel nord Piemonte che addirittura ti saluta col pugno chiuso.
Sospetto, ma sono malizioso, che Coldiretti sia un buon bacino di voti da prendere (per il fondo schiena) con qualche promessa.

Premetto che da molti anni la mia dieta quotidiana non comprende molta carne, soprattutto della gdo. Un paio di volte al mese mi servo direttamente da un macellaro di super fiducia, alcuni forumisti deĺla mia zona lo conoscono bene, un integralista che macella solo queĺlo che alleva (manzo e pollame) e per il porco si affida ad un altro allevatore/macellaro integralista quanto lui.

Però sulla carne sintetica sono molto all'antica e poco democratico, non mi importa se il mercato la richiede (con tutte le stronxate che il mercato di massa richiede grazie alla creazione di bisogni, status e abitudini). Allo stesso modo sono molto poco democratico anche con gli allevamenti intensivi, le galline in gabbia eccetera.
Capisco che le mucche inquinano ma fare la carne sintetica è Frankenstein, scientificamente evoluto ma sempre "mostri" fuori dalle dinamiche naturali (toro tromba mucca nasce vitello).
La carne "intensiva" non è sostenibile?
C'è troppa richiesta per soddisfarla senza la carne "intensiva"?
Bene, è provato che la carne non è indispensabile e salutare per il quotidiano quindi facciamo una campagna virtuosa, che tra l'altro va in sintonia con una corretta alimentazione, ovvero mangiamo meno carne, togliamo questa abitudine dai piatti. Mangiamone meno mangiamola migliore.
Lo stesso dicasi per i pesci allevati nelle vasche di guano.
Lo stesso dicasi per le verdure che viaggiano dalle serre di ovunque fino ad arrivare a noi.
Ripensiamo l'alimentazione come ad una cosa seria, un'educazione, senza puttanate new age tipo il mio corpo è un tempio, ma anche senza le abitudini indotte da pubblicità, stili di vita fuorvianti in nome della comodità e rapidità di preparazione (hamburger, hot dogs, nuggets, rolle' di tendini, buste di insalata già lavata eccetera) e senza mangiare col piccolo chimico una chianina sintetica.
Riacquistiamo il diritto di scegliere e gustare anche con il cervello oltre all'umami, agli esaltatori, ai 5 minuti in microonde, allo spot rassicurante e ai confort junk foods.
Aggiungo il vizio aumentato a dismisura col covid di comprare on delivery (proprio sull'ultimo numero del Gambero Rosso interessante indagine sui batteri che ci portano a casa con il cibo). Muoviamo il çulo e il nostro interesse per ciò che ci circonda naturalmente.
Stiamo veramente diventando degli schiavi alimentari dalla grigliatina di carne (ma presa al super che si risparmia) o alla scofanata di sushi (ma allyoucaneat che vai di quantità/prezzo).
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
Avatar utente
bobbisolo
Messaggi: 2010
Iscritto il: 08 set 2017 10:31
Località: Campagnolacucchiaio&stagnola

Re: Coldiretti: autarchici, retrogradi e un po' fascisti

Messaggioda bobbisolo » 19 lug 2023 10:28

l'oste ha scritto:C'è troppa richiesta per soddisfarla senza la carne "intensiva"?


ma poi è vera sta cosa?
di sicuro pare "distribuita" male, perchè si recuperano articoli di tonnellate di carne buttata perchè scaduta...
Avatar utente
tenente Drogo
Messaggi: 27170
Iscritto il: 06 giu 2007 11:23
Località: Roma
Contatta:

Re: Coldiretti: autarchici, retrogradi e un po' fascisti

Messaggioda tenente Drogo » 19 lug 2023 10:49

mangiare meno carne e mangiarla da allevamenti non intensivi è cosa buona e giusta ma è un discorso applicabile ai popoli più ricchi del pianeta

in tutto il resto del mondo la domanda di carne è in ascesa e le possibilità che ci offre la scienza per la sicurezza alimentare (inclusi gli OGM) vanno sfruttate

in Cina stanno progettando un enorme casermone cubico per allevare un milione di maiali (potenziale incubatore di virus oltre la crudeltà verso gli animali)
vai a dire a un miliardo di cinesi di non mangiare maiale?

per tornare all'Italia, compreremo carne coltivata quando la UE l'avrà approvata, ma una generazione di ricercatori non potrà contribuire allo sviluppo di soluzioni innovative perché purtroppo lo scetticismo e l'ignoranza in questo paese prevalgono, cavalcati dal governo dei patrioti ma anche da Slow Food
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")

http://fortezza-bastiani.blogspot.com
Avatar utente
Travolta
Messaggi: 545
Iscritto il: 07 lug 2014 22:07
Località: Genova,Genoa,Zena

Re: Coldiretti: autarchici, retrogradi e un po' fascisti

Messaggioda Travolta » 19 lug 2023 11:01

l'oste ha scritto:cuct cut
Premetto che da molti anni la mia dieta quotidiana non comprende molta carne, soprattutto della gdo. Un paio di volte al mese mi servo direttamente da un macellaro di super fiducia, alcuni forumisti deĺla mia zona lo conoscono bene, un integralista che macella solo queĺlo che alleva (manzo e pollame) e per il porco si affida ad un altro allevatore/macellaro integralista quanto lui.
cut cut


Scrivi cose sacrosante e che personalmente condivido.Potrebbe sembrare una contraddizione in quanto io ho scritto di avere un approccio ideologicamente favorevole alla cosidetta " carne coltivata " e quindi vado a spiegarmi meglio. Con un po' di dedizione ,pazienza e possibilita' economiche quello che scrivi e' sicuramente l'optimum ma io pensavo e penso a quei paesi africani nei quali ancora oggi si soffre di denutrizione e all'insostenibilita' degli allevamenti intensivi riguardo all'occidente ( e qui mi pare siamo finora tutti d'accordo).Ecco credo che la maggior parte della popolazione mondiale non abbia la possibilita' di scegliere come abbiamo io e te.Il tutto finira' in mano alle multinazionali , sara' un grande business e del terzo mondo se ne fotteranno il cazzo ? Puo' essere non lo escludo ma al fatto che ci sia un barlume di luce e di speranza in questo mondo, forse utopisticamente, ma ancora ci spero .
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 13418
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: Coldiretti: autarchici, retrogradi e un po' fascisti

Messaggioda l'oste » 19 lug 2023 12:31

Travolta ha scritto:
l'oste ha scritto:cuct cut
Premetto che da molti anni la mia dieta quotidiana non comprende molta carne, soprattutto della gdo. Un paio di volte al mese mi servo direttamente da un macellaro di super fiducia, alcuni forumisti deĺla mia zona lo conoscono bene, un integralista che macella solo queĺlo che alleva (manzo e pollame) e per il porco si affida ad un altro allevatore/macellaro integralista quanto lui.
cut cut


Scrivi cose sacrosante e che personalmente condivido.Potrebbe sembrare una contraddizione in quanto io ho scritto di avere un approccio ideologicamente favorevole alla cosidetta " carne coltivata " e quindi vado a spiegarmi meglio. Con un po' di dedizione ,pazienza e possibilita' economiche quello che scrivi e' sicuramente l'optimum ma io pensavo e penso a quei paesi africani nei quali ancora oggi si soffre di denutrizione e all'insostenibilita' degli allevamenti intensivi riguardo all'occidente ( e qui mi pare siamo finora tutti d'accordo).Ecco credo che la maggior parte della popolazione mondiale non abbia la possibilita' di scegliere come abbiamo io e te.Il tutto finira' in mano alle multinazionali , sara' un grande business e del terzo mondo se ne fotteranno il cazzo ? Puo' essere non lo escludo ma al fatto che ci sia un barlume di luce e di speranza in questo mondo, forse utopisticamente, ma ancora ci spero .

Visti i costi attuali di produzione non credo che il mercato del terzo mondo possa permettersi carne sintetica. Magari si continuerà a produrre ugualmente carne "intensiva" da mandare sui mercati più poveri e diffondere quella sintetica nei paesi più ricchi grazie ad una massiva propaganda spingendo sull'assenza di antibiotici e minor rischio di virus oltre a cavalcare un finto senso di pietà per gli animali e far breccia nella sensibilità animalista già molto forte nei paesi più ricchi.
È un business, una nuova strada per imporre una way of life più rispettosa ed etica con il mero scopo di fare tanti tanti soldini.
Oggi il paese con il numero più alto di produttori di carne sintetica sono gli US, con un numero di aziende doppio del secondo paese produttore (mi pare sia Israele).
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 11917
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Coldiretti: autarchici, retrogradi e un po' fascisti

Messaggioda zampaflex » 19 lug 2023 15:50

Non progredi est regredi
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 13418
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: Coldiretti: autarchici, retrogradi e un po' fascisti

Messaggioda l'oste » 19 lug 2023 19:30

tenente Drogo ha scritto:.
per tornare all'Italia, compreremo carne coltivata quando la UE l'avrà approvata, ma una generazione di ricercatori non potrà contribuire allo sviluppo di soluzioni innovative perché purtroppo lo scetticismo e l'ignoranza in questo paese prevalgono, cavalcati dal governo dei patrioti ma anche da Slow Food

Spero che in Italia si sviluppi una resistenza all'approvazione della carne sintetica, non politica per convenienze o strumentale, ma di popolo.
Quelli che tu chiami scetticismo ed ignoranza per me sono rispetto delle tradizioni e buon senso, per fare un esempio è grazie a questi due valori che abbiamo ancora produttori di vino che non si chinano a pecora alle mode, agli alchimisti, al mercato ed al potere mediatico dei critici soloni Usa.
Carlo Petrini è un uomo che divide, ha preso qualche bufala (scagli la prima pietra chi non) ma il manifesto e le azioni di tutela di Slow Food sono per la gran maggioranza dei fatti concreti che hanno dato lustro e importanza alla nostra ricchezza di biodiversità.
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
vinogodi
Messaggi: 33910
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Coldiretti: autarchici, retrogradi e un po' fascisti

Messaggioda vinogodi » 19 lug 2023 19:40

...diciamo che sono un pochetto sorpreso su alcuni aspetti dubitativi di alcuni amici qua dentro, dubbi sollevati in ambiente che penso legati al buon bere e al buon mangiare come dev'essere forum enogastronomico, legati quindi alla civiltà del mangiare, come rito/tradizione/savoir vivre . Chiaro , i paesi e le popolazioni che non hanno tradizione culinaria, devono soddisfare i bisogni primari, vivono per ... sopravvivere, qualsiasi soluzione sarà "meglio di niente" ... quando poi vedrete che le multinazionali della carne sintetica ( o , meglio , da clonazione animale ... pensate sia di origine vegetale? ...ma quando mai ...) che mica è un progetto per l'artigiano dietro casa, avranno tutto l'interesse a sostituire in parte l'allevamento o l'agricoltura tradizionale , perchè il bacino di utenza si allargherà in maniera abnorme e c'è già chi si sta muovendo in tal senso , strutture da oltre 12 zeri di fatturato ...
PS: se è per la pace del mondo , la vittoria della pancia piena sulla fame del pianeta , l'equalitario senso della ricchezza diffusa, la salute mondiale... ben vengano farine e cibi a base di coleotteri , ditteri ed imenotteri, carni false da staminali moltiplicate con i bioreattori , cereali e legumi OGM ecc ... che tanto noi che ci frega , io mangio orate e branzini ( e ricciole e mazzancolle) pescate , carne di Kobe , salmone delle Far Oer innaffiati da del buon Jayer tutti i giorni ...si , insomma , quasi , a furia di berne , pochissime me ne sono rimaste... ma posso sempre ripiegare con Coche Dury , Monfortino e Montrachet , quando butta male davvero... 8)
Ente Nazionale Tutela dei Bevitori Capiscitori (EnTuBeCa) - Ministero della Cultura Enologica Popolare (MinCulEnPop)
Avatar utente
tenente Drogo
Messaggi: 27170
Iscritto il: 06 giu 2007 11:23
Località: Roma
Contatta:

Re: Coldiretti: autarchici, retrogradi e un po' fascisti

Messaggioda tenente Drogo » 19 lug 2023 20:05

l'oste ha scritto:
tenente Drogo ha scritto:.
per tornare all'Italia, compreremo carne coltivata quando la UE l'avrà approvata, ma una generazione di ricercatori non potrà contribuire allo sviluppo di soluzioni innovative perché purtroppo lo scetticismo e l'ignoranza in questo paese prevalgono, cavalcati dal governo dei patrioti ma anche da Slow Food

Spero che in Italia si sviluppi una resistenza all'approvazione della carne sintetica, non politica per convenienze o strumentale, ma di popolo.
Quelli che tu chiami scetticismo ed ignoranza per me sono rispetto delle tradizioni e buon senso, per fare un esempio è grazie a questi due valori che abbiamo ancora produttori di vino che non si chinano a pecora alle mode, agli alchimisti, al mercato ed al potere mediatico dei critici soloni Usa.
Carlo Petrini è un uomo che divide, ha preso qualche bufala (scagli la prima pietra chi non) ma il manifesto e le azioni di tutela di Slow Food sono per la gran maggioranza dei fatti concreti che hanno dato lustro e importanza alla nostra ricchezza di biodiversità.


ma se Nazareno Strampelli avesse rispettato le tradizioni non mangeremmo la pasta che mangiamo oggi

e se il marchese Incisa della Rocchetta avesse rispettato le tradizioni non avremmo il Sassicaia
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")

http://fortezza-bastiani.blogspot.com
Avatar utente
lloyd142
Messaggi: 1044
Iscritto il: 20 feb 2008 15:31
Località: legnano

Re: Coldiretti: autarchici, retrogradi e un po' fascisti

Messaggioda lloyd142 » 19 lug 2023 20:22

tenente Drogo ha scritto:
lloyd142 ha scritto:Un po' come scopare con una bambola gonfiabile.... :?


sempre meglio che una mignotta tenuta in schiavitù (= allevamenti intensivi)


Continuo a preferire la zoccola.
Anche se tu non puoi capire...qui siete tutti gay :? :mrgreen:
«E coloro che furono visti danzare, vennero giudicati pazzi da quelli che non potevano sentire la musica»
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 13418
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: Coldiretti: autarchici, retrogradi e un po' fascisti

Messaggioda l'oste » 19 lug 2023 20:26

tenente Drogo ha scritto:
l'oste ha scritto:
tenente Drogo ha scritto:.
per tornare all'Italia, compreremo carne coltivata quando la UE l'avrà approvata, ma una generazione di ricercatori non potrà contribuire allo sviluppo di soluzioni innovative perché purtroppo lo scetticismo e l'ignoranza in questo paese prevalgono, cavalcati dal governo dei patrioti ma anche da Slow Food

Spero che in Italia si sviluppi una resistenza all'approvazione della carne sintetica, non politica per convenienze o strumentale, ma di popolo.
Quelli che tu chiami scetticismo ed ignoranza per me sono rispetto delle tradizioni e buon senso, per fare un esempio è grazie a questi due valori che abbiamo ancora produttori di vino che non si chinano a pecora alle mode, agli alchimisti, al mercato ed al potere mediatico dei critici soloni Usa.
Carlo Petrini è un uomo che divide, ha preso qualche bufala (scagli la prima pietra chi non) ma il manifesto e le azioni di tutela di Slow Food sono per la gran maggioranza dei fatti concreti che hanno dato lustro e importanza alla nostra ricchezza di biodiversità.


ma se Nazareno Strampelli avesse rispettato le tradizioni non mangeremmo la pasta che mangiamo oggi

e se il marchese Incisa della Rocchetta avesse rispettato le tradizioni non avremmo il Sassicaia

Non è il caso isolato che fa la virtù.
A proposito di pasta senza Strampelli ma anche senza Slow Food il senatore Cappelli forse sarebbe rimasto un politico.
Riguardo il Sassicaia, Bolgheri prima del marchese non aveva una tradizione vinicola rilevante per qualità, non possedendo i requisiti geoclimatici di altre zone toscane elette e comunque sebbene francofona, leggenda narra che il marchese abbia comprato barbatelle selezionate di cab sauvignon e franc anche da un produttore storico e in seguito Tibor G'al ha seguito la tradizione secolare di vinificazione bordolese.
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
Avatar utente
tenente Drogo
Messaggi: 27170
Iscritto il: 06 giu 2007 11:23
Località: Roma
Contatta:

Re: Coldiretti: autarchici, retrogradi e un po' fascisti

Messaggioda tenente Drogo » 22 lug 2023 09:42

I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")

http://fortezza-bastiani.blogspot.com
Trabateo
Messaggi: 768
Iscritto il: 10 mar 2022 17:57
Località: Milano

Re: Coldiretti: autarchici, retrogradi e un po' fascisti

Messaggioda Trabateo » 22 lug 2023 10:34

tenente Drogo ha scritto:https://www.stradeonline.it/scienza-e-razionalita/4800-il-terrore-della-conoscenza-il-grande-intervento-di-elena-cattaneo-contro-il-bando-alla-carne-coltivata#


Dai su, tutti sti capricci, nel medioevo non si sta poi così male... :shock:

Ordine, disciplina e marciare tutti compatti verso l'autodistruzione.
Un passo alla volta, un respiro alla volta.
Tanto se non sopravvivi alla pallottola più vicina alla fronte, non devi preoccuparti di quella dopo...
Avatar utente
tenente Drogo
Messaggi: 27170
Iscritto il: 06 giu 2007 11:23
Località: Roma
Contatta:

Re: Coldiretti: autarchici, retrogradi e un po' fascisti

Messaggioda tenente Drogo » 22 lug 2023 13:01

Trabateo ha scritto:
tenente Drogo ha scritto:https://www.stradeonline.it/scienza-e-razionalita/4800-il-terrore-della-conoscenza-il-grande-intervento-di-elena-cattaneo-contro-il-bando-alla-carne-coltivata#


Dai su, tutti sti capricci, nel medioevo non si sta poi così male... :shock:

Ordine, disciplina e marciare tutti compatti verso l'autodistruzione.


e un fiorino
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")

http://fortezza-bastiani.blogspot.com
Avatar utente
tenente Drogo
Messaggi: 27170
Iscritto il: 06 giu 2007 11:23
Località: Roma
Contatta:

Re: Coldiretti: autarchici, retrogradi e un po' fascisti

Messaggioda tenente Drogo » 15 ott 2023 09:32

certamente molti iscritti saranno di sinistra

ma l'organizzazione si delinea sempre di più come alleata del governo, in sintonia con i valori di autarchia, ostilità alle innovazioni, protezionismo

https://www.repubblica.it/politica/2023 ... 417822815/
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")

http://fortezza-bastiani.blogspot.com
Avatar utente
Tex Willer
Messaggi: 8439
Iscritto il: 18 mag 2008 17:52

Re: Coldiretti: autarchici, retrogradi e un po' fascisti

Messaggioda Tex Willer » 15 ott 2023 13:10

tenente Drogo ha scritto:certamente molti iscritti saranno di sinistra

ma l'organizzazione si delinea sempre di più come alleata del governo, in sintonia con i valori di autarchia, ostilità alle innovazioni, protezionismo

https://www.repubblica.it/politica/2023 ... 417822815/

Perdonami, hai il brutto vizio di voler etichettare tutto. Magari e' vero il contrario: Coldiretti e' una organizzazione di gente che lavora nel settore agricolo e sono i politici(ed i media che gli vanno appresso)a volerseli accreditare a seconda se sono al governo o meno.
Se qualcosa è gratis, il prodotto sei tu
"E’ più facile imbrogliare la gente che convincere la gente che è stata imbrogliata” Mark Twain
Avatar utente
tenente Drogo
Messaggi: 27170
Iscritto il: 06 giu 2007 11:23
Località: Roma
Contatta:

Re: Coldiretti: autarchici, retrogradi e un po' fascisti

Messaggioda tenente Drogo » 15 ott 2023 13:56

Tex Willer ha scritto:
tenente Drogo ha scritto:certamente molti iscritti saranno di sinistra

ma l'organizzazione si delinea sempre di più come alleata del governo, in sintonia con i valori di autarchia, ostilità alle innovazioni, protezionismo

https://www.repubblica.it/politica/2023 ... 417822815/

Perdonami, hai il brutto vizio di voler etichettare tutto. Magari e' vero il contrario: Coldiretti e' una organizzazione di gente che lavora nel settore agricolo e sono i politici(ed i media che gli vanno appresso)a volerseli accreditare a seconda se sono al governo o meno.


ma il presidente di Coldiretti ha elogiato la Meloni, come dice l'articolo
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")

http://fortezza-bastiani.blogspot.com
Avatar utente
Tex Willer
Messaggi: 8439
Iscritto il: 18 mag 2008 17:52

Re: Coldiretti: autarchici, retrogradi e un po' fascisti

Messaggioda Tex Willer » 15 ott 2023 16:34

tenente Drogo ha scritto:
Tex Willer ha scritto:
tenente Drogo ha scritto:certamente molti iscritti saranno di sinistra

ma l'organizzazione si delinea sempre di più come alleata del governo, in sintonia con i valori di autarchia, ostilità alle innovazioni, protezionismo

https://www.repubblica.it/politica/2023 ... 417822815/

Perdonami, hai il brutto vizio di voler etichettare tutto. Magari e' vero il contrario: Coldiretti e' una organizzazione di gente che lavora nel settore agricolo e sono i politici(ed i media che gli vanno appresso)a volerseli accreditare a seconda se sono al governo o meno.


ma il presidente di Coldiretti ha elogiato la Meloni, come dice l'articolo

Non ho molta memoria ma mi pare che anche Conte sia andato alla festa di Coldiretti.Non ricordo gli abbiano tirato i pomodori(come indubbiamente avrebbe meritato)
Se qualcosa è gratis, il prodotto sei tu
"E’ più facile imbrogliare la gente che convincere la gente che è stata imbrogliata” Mark Twain
Avatar utente
tenente Drogo
Messaggi: 27170
Iscritto il: 06 giu 2007 11:23
Località: Roma
Contatta:

Re: Coldiretti: autarchici, retrogradi e un po' fascisti

Messaggioda tenente Drogo » 17 ott 2023 10:44

I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")

http://fortezza-bastiani.blogspot.com

Torna a “La piazza dei forumisti”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 30 ospiti