Gazzettino di Romagna - Succi's....

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
meursault
Messaggi: 5604
Iscritto il: 06 giu 2007 11:55

Gazzettino di Romagna - Succi's....

Messaggioda meursault » 23 set 2008 17:12

Mi ha appena chiamato l'ex ministro delle telecomunicazioni Maurizio Gasparri e mi ha segnalato che il forum non è in regola con le nuove disposizioni presenti nella legge che porta il suo stesso nome.
Il bollettino AVR viola palesemente le più intuitive regole della concorrenza e opera in un regime di monopolio.
Nell'ottica di aumetare il bacino di offerte proposte agli utenti mi ha promesso copiose sovvenzioni (e anche una segretaria molto particolare che agirà sotto la mio desco....) per dare vita a questo nuovo colosso dell'informazione sul buon vino.
Per evitare confilitti di interesse vari ed eventuali, visto che siamo persone corrette, eviteremo nostro malgrado di parlare di Sangiovese di Romagna e ci dovremo purtroppo concentrare su altre zone.
Invito i miei collaboratori a contribuire che tanto di lavorare seriamente voglia non ne hanno sicuramente.
Quindi Boston,Sanzves,Solarolo e compagnia danzante, datevi una mossa e iniziate a scrivere qualcosa di leggibile.
Prossimamente avremo anche noi una rubrica musicale di altissimo profilo, si parlerà per lo più di liscio e mazurka, nel prossimo numero una speciale intervista a Genio e Pierrot e Franco Paradise.
Ricordo anche ai miei collaboratori che i voti saranno espressi in "piadine" e vorrei auspicare anche una certa loro responsabilità nell'attribuire questi importanti riconoscimenti che influenzeranno certamente il mercato del vino.

Ma ora, ciancio alle bande, parliamo di vino.
Ci siamo trovati al Don Abbondio a Forli dove siamo stati accolti in modo esemplare, nonostante il nostro aspetto da alcolizzati all'ultimo stadio, e sfamati a dovere.
Abbiamo bevuto:

Meursault les Tessones 2002 - Pierre Morey: Gran bel vino, dritto come una spada si conficca nel palato e spolvera la bocca con grande pulizia.
I profumi all'inizio tendono più alla nocciolina e al burro di montagna ma poi il ruolo dell'ossigeno lavora per cesellarne i tratti e ci mostra una mineralità dirompente di roccia e mare.
Ipnotico il bicchiere vuoto, bevibilità altissima e bella scoperta.
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine

Honigvol Gruner Veltliner Smaragd 2001 - Hirtzberger:Naso molto interessante di idrocarburo appena accenato e frutta tropicale, risulta un pochino pesante in bocca ma non sgradevole.
Sfigura un po nel confronto col Meursault ma era comunque dura tenergli testa.
ImmagineImmagineImmagine

Echezaux 1996 - R.Engel:Parte con profumi terrosi e speziati bellissimi, sembra un Barolo di vecchio corso con un naso particolarmente esplosivo.
Peccato perchè tende a spegnersi progressivamente, a offuscarsi e a perdere definizione.
Anche la bocca subisce un processo simile, fino a non trovare più la scorrevolezza del sorso.
Mi aspettavo decisamente di più ma non posso dire che non abbia offerto spunti interessanti.
ImmagineImmagineImmagine e 1/2

Chapelle-Chambertin 2002 - Trapet père et fils:Questo invece parte malino, sul fruttino gelatinoso e un po dolcino, quasi a mostrare poca complessità.
Il tempo però lavora dalla sua parte e ci regala una bella progressione nel bicchiere che ci consegna a fine serata un gran bel vino con naso giustamente complesso e bocca equilibratissima, molto sensuale.
ImmagineImmagineImmagineImmagine

Clos de la Roche VV 1989 - Domaine Ponsot:Già dal colore si mostra piuttosto evoluto e terziarizzato, peccato perchè ne avevo sentita una bottiglia molto più in forma.
Mica male però neanche questo più "vissuto" , il naso profuma di foglie secche e fiori macerati, ha una grande profondità che emerge però solo a tratti, con discontinuità.
La bocca invece ha un piglio di categoria superiore, è seria ma languida, ampia e profonda.
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine

Per non rischiare di bere troppo poco apriamo anche, quasi per gioco:

Brunello riserva 1975 - S.Nardi:Bottiglia perfetta, sicuramente ben conservata, presenta un naso molto animale con pelo bagnato in evidenza, davvero interessante.
La bocca invece è molto corta e con una acidità un po scissa che penalizza la bevibilità.
Gli concediamo l'onore delle armi.

Annibaldo 2004 - Az.Agr. Missiroli:Giusto così per mostrare la coerenza dei nostri principi apriamo un Sangiovese di Romagna che ci viene segnalato dall'esperto patron del Don Abbondio.
Pronto all'ennesima "cagata" mi trovo invece nel bicchiere un vino che si fa bere con piacere, senza grosse forzature, senza esasperazioni si mostra per quello che è, ovvero un vino ben fatto e piacevole.
Avremmo bisogno di più vini del genere dalle nostre parti, e magari utilizzando qualche uva maggiormente selezionata e curata otterremo anche qualcosa in più.
Ultima modifica di meursault il 15 mar 2014 15:48, modificato 31 volte in totale.
Avatar utente
Bart
Messaggi: 916
Iscritto il: 06 giu 2007 11:04

Messaggioda Bart » 23 set 2008 18:00

La scala piadina è la più appetitosa fin qui vista, ma mi risulta di difficile lettura senza conoscere il denominatore.
Avatar utente
manichi
Messaggi: 1480
Iscritto il: 06 giu 2007 12:45
Località: A.V.R.

Re: Gazzettino di Romagna

Messaggioda manichi » 23 set 2008 18:16

meursault ha scritto:Meursault les Tessones - Pierre Morey:


Manca l'annata Sig. Direttore .
Finii con i campi alle ortiche
finii con un flauto spezzato
e un ridere rauco
ricordi tanti
e nemmeno un rimpianto.
Avatar utente
meursault
Messaggi: 5604
Iscritto il: 06 giu 2007 11:55

Messaggioda meursault » 23 set 2008 19:06

Bart ha scritto:La scala piadina è la più appetitosa fin qui vista, ma mi risulta di difficile lettura senza conoscere il denominatore.


5 piadine è il massimo, come 5 grappoli.
Poi eventualmente l'aggiunta di prosciutto, lardo, fontina o altro potrebbe impreziosire ulteriormente la valutazione di un vino che ha particolari meriti.
Avatar utente
Bart
Messaggi: 916
Iscritto il: 06 giu 2007 11:04

Messaggioda Bart » 23 set 2008 19:11

meursault ha scritto:
Bart ha scritto:La scala piadina è la più appetitosa fin qui vista, ma mi risulta di difficile lettura senza conoscere il denominatore.


5 piadine è il massimo, come 5 grappoli.
Poi eventualmente l'aggiunta di prosciutto, lardo, fontina o altro potrebbe impreziosire ulteriormente la valutazione di un vino che ha particolari meriti.

L'avevo sospettato, mi aveva messo un dubbio il confronto tra la nota ed il voto di Ponsot. Crudo e squacquerone mio "Monfortino" personale.
Avatar utente
boston
Messaggi: 2284
Iscritto il: 06 giu 2007 13:24
Località: ROMAGNA

Messaggioda boston » 24 set 2008 00:06

prima di entrare in merito ai vini un grandissimo complimento a chi ci ha ospitato, il Don Abbondio di Forlì, sia per l'accoglienza e, soprattutto, per la qualità della cucina offerta.

in gran parte a conferma di quanto riportato nell'editoriale dal Sig. Direttore

Meursault les Tessones 2002 Pierre Morey
4 PIADE
Vino che fa della bevibilità il suo punto di forza, naso non prorompente ma estremamente elegante.

Honigvol Gruner Veltliner Smaragd 2001 Hirtzberger
3 PIADE
In solitaria è forse troppo alcolico ma si rivela un portento nell'abbinamento con il risotto al limome alle erbette di campo.

Echezaux 1996 R.Engel
3 PIADE
All'inizio partenza da fuoriclasse con richiami terziarizzati di Langa che pian piano lasciano spazio a sentori di fragola matura.
Peccato che l'esplosività iniziale si attenui in maniera troppo veloce non confortando il pedigree della bottiglia.

Chapelle-Chambertin 2002 Trapet père et fils
3 PIADE e 1/2
Parte in sordina con naso compresso ma allunga nel finale lasciando indietro nel rettilineo l'Echezaux. Lascia intrevedere buon potenziale che si potrà meglio apprezzare più avanti nel tempo

Clos de la Roche VV 1989 Domaine Ponsot
4 PIADE e 1/2
Campione della serata.
Annichilisce su tutto i cuginetti precedenti che sembrano sparire nel confronto.
Evoluto e terziarizzato sì, ma bene, proprio bene anche se un filino di complessità in più al naso non gli avrebbe e non ci avrebbe fatto male.
In bocca è suadente e interminabile.

Brunello riserva 1975 S.Nardi
3 PIADE quasi
Questo l'ho apprezzato di più del Sig. Direttore.
E' vero, cortino in bocca, ma il naso dove oltre a note animali e di sottobosco si avvertono ancora chiaramente sentori di amarena è di indubbio fascino.

Annibaldo 2004 Az.Agr. Missiroli
Indubbiamente piacevole ma, a mio parere, di Sangiovesi Romagnoli base di pari livello se non superiore ce ne sono altri.........a me, ad es., il Bartongo di Celli piace di più

NOTA DI SERVIZIO
Sig. Direttore le piadine da Lei utilizzate sembrano arrotolate e non tagliate e sovrapposte..........verificare prego e sostituire se così fosse
Tutti avevano la faccia del Cristo nella livida aureola dell'elmetto. Tutti portavano l'insegna del supplizio nella croce della baionetta e nelle tasche il pane dell'ultima cena e nella gola il pianto dell'ultimo addio.
Avatar utente
JohnnyTheFly
Messaggi: 2373
Iscritto il: 11 giu 2007 20:33
Località: Porretta Terme (BO), capitale dell'AVR

Re: Gazzettino di Romagna

Messaggioda JohnnyTheFly » 24 set 2008 00:39

meursault ha scritto:Prossimamente avremo anche noi una rubrica musicale di altissimo profilo, si parlerà per lo più di liscio e mazurka, nel prossimo numero una speciale intervista a Genio e Pierrot e Franco Paradise.

Su Franco Paradise (e Claudia Raganella, ndr) abbiamo noi l'esclusiva.
" Parlando e piangendo appese la giacca al muro poi chiese una birra mettendosi al sicuro " - MASSIMO BUBOLA [tratto dall'incipit della canzone MARIA CHE CI CONSOLA, 1979]
solarolo
Messaggi: 806
Iscritto il: 06 giu 2007 11:56
Località: Faenza

Messaggioda solarolo » 24 set 2008 08:22

Io non ero presente di persona, ma con l'anima, le note me le ha suggerite in sogno l'anima dell'Artusi:



Honivogl Gruner Veltiver Smaragd 2001 Hirtzberger : naso minerale e profondo, bocca risolta, un filino calda e un po’ alcolica. Bel vino, peccato abbia incrociato il Meursault, che lo ha fatto sfigurare.

Meursault Les Tessons 2002 Pierre Morey: vino veramente grande. Se questo è il livello dei village partecipo ad ogni degustazione di bianchi di Borgogna da qui all’eternità: invitatemi. Burro e anice su un profondo minerale acido. Bocca maestosa, che riempie di velluto fresco il palato.

Chapelle Chambertin Grand Cru 2002 Trapet : Nitido lampone un po' monotòno all’inizio, per un vino che parte piano poi si dipana su un sottobosco terroso e fungoso, senza mai perdere il frutto fresco. Chiude la serata in gran condizione. Avercene.

Grand Cru Echezeaux 1996 Rene Engel : parte esplosivo, naso di terra e fiori macerati, avrei detto mille volte nebbiolo non avessi saputo cos’era. Purtroppo alla lunga si siede un po’, i profumi si fanno acquosi e perde il confronto con lo Chapelle.

Clos De La Roche Grand Cru-Cuvee V.V. 1989 Ponsot : naso antico di tabacco e foglie secche, decisamente terziarizzato, in cui spicca la quasi totale assenza di frutto. La bocca invece è maestosa. Piena e setosa, con un equilibrio mobile ed elegantissimo. Grande vino, grazie ad una bocca così.

Brunello Di Montalcino Riserva 1975 Brunello Silvio Nardi : Bel naso, anche se molto orientato su selvatico e animale. Si siede presto. Mai bevuto Brunello anni '70 che non facessero così. Al contrario di parecchi meravigliosi Chianti coetanei.

A chiudere, per amore della conoscenza:

Annibaldo Sangiovese di Romagna 2004 Giovanna Missiroli: fruttino croccante e fresco, beva trascinante. Il mio sangiovese romagnolo preferito. L’alternativa indigena ai Chianti di Carlino.
bocadolza
Messaggi: 38
Iscritto il: 20 set 2007 14:08

Messaggioda bocadolza » 24 set 2008 10:50

boston ha scritto:Annibaldo 2004 Az.Agr. Missiroli
Indubbiamente piacevole ma, a mio parere, di Sangiovesi Romagnoli base di pari livello se non superiore ce ne sono altri.........a me, ad es., il Bartongo di Celli piace di più


Io li ho bevuti vicini, Bartongo e Annibaldo (ma che caspita di nomi), e secondo me il primo, pur essendo buonino e pulitino, ha sfigurato parecchio per freschezza del frutto e vivacità.
Avatar utente
boston
Messaggi: 2284
Iscritto il: 06 giu 2007 13:24
Località: ROMAGNA

Messaggioda boston » 24 set 2008 12:08

la prossima volta porto un bartongo così li sento anche io assieme
Tutti avevano la faccia del Cristo nella livida aureola dell'elmetto. Tutti portavano l'insegna del supplizio nella croce della baionetta e nelle tasche il pane dell'ultima cena e nella gola il pianto dell'ultimo addio.
Avatar utente
COOMBE
Messaggi: 3649
Iscritto il: 06 giu 2007 12:16

Messaggioda COOMBE » 24 set 2008 13:35

meursault ha scritto:
Bart ha scritto:La scala piadina è la più appetitosa fin qui vista, ma mi risulta di difficile lettura senza conoscere il denominatore.


5 piadine è il massimo, come 5 grappoli.
Poi eventualmente l'aggiunta di prosciutto, lardo, fontina o altro potrebbe impreziosire ulteriormente la valutazione di un vino che ha particolari meriti.


credo che un po di uniformità nei bollettini faccia solo bene ai lettori, quindi invado il vostro spazio primo per fare un po di pubblicità a scrocco al teribbbile BACCA di noi campani, secondo per presentare la gustosa iniziativa che introdurrò d'imperio dalla prossima bevuta... voi le piade, noi le pizze, 5 pizze per i meglio vinelli e, sopratutto, la scala ulteriore dei condimenti...

come si inseriscono le immagini così piccole ed affiancate? non sono proprio capace... :cry:
"stiamo bene nella misura in cui le nostre idee sono umane" Kilgore Trout aka Kurt Vonnegut
Avatar utente
meursault
Messaggi: 5604
Iscritto il: 06 giu 2007 11:55

Messaggioda meursault » 24 set 2008 14:01

COOMBE ha scritto:
meursault ha scritto:
Bart ha scritto:La scala piadina è la più appetitosa fin qui vista, ma mi risulta di difficile lettura senza conoscere il denominatore.


5 piadine è il massimo, come 5 grappoli.
Poi eventualmente l'aggiunta di prosciutto, lardo, fontina o altro potrebbe impreziosire ulteriormente la valutazione di un vino che ha particolari meriti.


credo che un po di uniformità nei bollettini faccia solo bene ai lettori, quindi invado il vostro spazio primo per fare un po di pubblicità a scrocco al teribbbile BACCA di noi campani, secondo per presentare la gustosa iniziativa che introdurrò d'imperio dalla prossima bevuta... voi le piade, noi le pizze, 5 pizze per i meglio vinelli e, sopratutto, la scala ulteriore dei condimenti...

come si inseriscono le immagini così piccole ed affiancate? non sono proprio capace... :cry:


Fai una ricerca di immagini con google utilizzando l'opzione che ti visualizza solamente immagini di piccole dimensioni.
Poi copo l'url e le posti come una normale immagine, solo che ne metti due, tre,quattro o cinque infilate una dietro all'altra, come se inserissi 5 immagini diverse.
Comunque se fai il "quote" del mio intervento credo che si veda.
Avatar utente
COOMBE
Messaggi: 3649
Iscritto il: 06 giu 2007 12:16

Messaggioda COOMBE » 24 set 2008 14:30

meursault ha scritto:
COOMBE ha scritto:
meursault ha scritto:
Bart ha scritto:La scala piadina è la più appetitosa fin qui vista, ma mi risulta di difficile lettura senza conoscere il denominatore.


5 piadine è il massimo, come 5 grappoli.
Poi eventualmente l'aggiunta di prosciutto, lardo, fontina o altro potrebbe impreziosire ulteriormente la valutazione di un vino che ha particolari meriti.


credo che un po di uniformità nei bollettini faccia solo bene ai lettori, quindi invado il vostro spazio primo per fare un po di pubblicità a scrocco al teribbbile BACCA di noi campani, secondo per presentare la gustosa iniziativa che introdurrò d'imperio dalla prossima bevuta... voi le piade, noi le pizze, 5 pizze per i meglio vinelli e, sopratutto, la scala ulteriore dei condimenti...

come si inseriscono le immagini così piccole ed affiancate? non sono proprio capace... :cry:


Fai una ricerca di immagini con google utilizzando l'opzione che ti visualizza solamente immagini di piccole dimensioni.
Poi copo l'url e le posti come una normale immagine, solo che ne metti due, tre,quattro o cinque infilate una dietro all'altra, come se inserissi 5 immagini diverse.
Comunque se fai il "quote" del mio intervento credo che si veda.



proverò, ma la vedo dura... per me... :lol:
"stiamo bene nella misura in cui le nostre idee sono umane" Kilgore Trout aka Kurt Vonnegut
Avatar utente
meursault
Messaggi: 5604
Iscritto il: 06 giu 2007 11:55

Messaggioda meursault » 24 set 2008 14:36

COOMBE ha scritto:proverò, ma la vedo dura... per me... :lol:


ImmagineImmagineImmagine

Non è complicato, e poi voi avete anche gli spicchi per dare magari 1/4 di voto....

Immagine
Avatar utente
COOMBE
Messaggi: 3649
Iscritto il: 06 giu 2007 12:16

Messaggioda COOMBE » 24 set 2008 15:08

meursault ha scritto:
COOMBE ha scritto:proverò, ma la vedo dura... per me... :lol:


ImmagineImmagineImmagine

Non è complicato, e poi voi avete anche gli spicchi per dare magari 1/4 di voto....

Immagine


così effettivamente è a prova di scemo... ho copincollato... :lol: :lol: :lol:

ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine
"stiamo bene nella misura in cui le nostre idee sono umane" Kilgore Trout aka Kurt Vonnegut
Avatar utente
de magistris
Messaggi: 4495
Iscritto il: 14 lug 2007 13:33

Messaggioda de magistris » 24 set 2008 18:20

COOMBE ha scritto:
meursault ha scritto:
COOMBE ha scritto:proverò, ma la vedo dura... per me... :lol:


ImmagineImmagineImmagine

Non è complicato, e poi voi avete anche gli spicchi per dare magari 1/4 di voto....

Immagine


così effettivamente è a prova di scemo... ho copincollato... :lol: :lol: :lol:

ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine


mi appello al quinto emendamento e in quanto portavoce della cellula irpina, al momento in netta maggioranza su quella partenopea, chiediamo che per il bollettino BACCA la "scala pizza" sia sostituita da, da, da, non mi viene in mente niente a parte la minestra maritata e il carmasciano... Anzi, facciamo la "scala Juary"
Paolo De Cristofaro

http://www.tipicamente.it/

Ci si può divertire anche senza alcool. Ma perché correre il rischio? (Roy Hodgson)

Auspico una guida che non metta i vini DRC al vertice. Sarà la migliore. (Edoardo Francvino)
Avatar utente
COOMBE
Messaggi: 3649
Iscritto il: 06 giu 2007 12:16

Messaggioda COOMBE » 24 set 2008 21:17

de magistris ha scritto:
COOMBE ha scritto:
meursault ha scritto:
COOMBE ha scritto:proverò, ma la vedo dura... per me... :lol:


ImmagineImmagineImmagine

Non è complicato, e poi voi avete anche gli spicchi per dare magari 1/4 di voto....

Immagine


così effettivamente è a prova di scemo... ho copincollato... :lol: :lol: :lol:

ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine


mi appello al quinto emendamento e in quanto portavoce della cellula irpina, al momento in netta maggioranza su quella partenopea, chiediamo che per il bollettino BACCA la "scala pizza" sia sostituita da, da, da, non mi viene in mente niente a parte la minestra maritata e il carmasciano... Anzi, facciamo la "scala Juary
"



e che robb'è? :shock: :roll: :lol: :lol: :lol:

ma poi dalle vostre parti la pizza non la fanno? :?:
"stiamo bene nella misura in cui le nostre idee sono umane" Kilgore Trout aka Kurt Vonnegut
Avatar utente
manichi
Messaggi: 1480
Iscritto il: 06 giu 2007 12:45
Località: A.V.R.

Messaggioda manichi » 24 set 2008 21:34

COOMBE ha scritto:e che robb'è? :shock: :roll: :lol: :lol: :lol:



Immagine
Finii con i campi alle ortiche
finii con un flauto spezzato
e un ridere rauco
ricordi tanti
e nemmeno un rimpianto.
Avatar utente
meursault
Messaggi: 5604
Iscritto il: 06 giu 2007 11:55

Messaggioda meursault » 10 ott 2008 12:20

Stasera presso il "Don Abbondio" a Forli serata dedicata all'approfondimento sul Barbaresco con cosine veramente interessanti.
C'è qualcuno che vuole aggiungersi alla combriccola "last minute"?
Avatar utente
Guly
Messaggi: 807
Iscritto il: 06 giu 2007 12:19
Località: Piacenza

Messaggioda Guly » 10 ott 2008 12:21

meursault ha scritto:Stasera presso il "Don Abbondio" a Forli serata dedicata all'approfondimento sul Barbaresco con cosine veramente interessanti.
C'è qualcuno che vuole aggiungersi alla combriccola "last minute"?


Ciao Conte,
interessante! Peccato essere così lontani... cmq stasera non avrei potuto...
Cosa mettete in degustazione?
A l
Avatar utente
meursault
Messaggi: 5604
Iscritto il: 06 giu 2007 11:55

Messaggioda meursault » 10 ott 2008 12:24

Guly ha scritto:
meursault ha scritto:Stasera presso il "Don Abbondio" a Forli serata dedicata all'approfondimento sul Barbaresco con cosine veramente interessanti.
C'è qualcuno che vuole aggiungersi alla combriccola "last minute"?


Ciao Conte,
interessante! Peccato essere così lontani... cmq stasera non avrei potuto...
Cosa mettete in degustazione?


Degustazione cieca per tutti i partecipanti tranne che per me che preparo le batterie, così sarà una vera cieca.
Ci saranno 4 batterie da due vini della la stessa annata, cose interessanti credo, domani saprete......
Avatar utente
Palma
Messaggi: 6700
Iscritto il: 06 giu 2007 12:29

Messaggioda Palma » 10 ott 2008 13:42

meursault ha scritto:
Guly ha scritto:
meursault ha scritto:Stasera presso il "Don Abbondio" a Forli serata dedicata all'approfondimento sul Barbaresco con cosine veramente interessanti.
C'è qualcuno che vuole aggiungersi alla combriccola "last minute"?


Ciao Conte,
interessante! Peccato essere così lontani... cmq stasera non avrei potuto...
Cosa mettete in degustazione?


Degustazione cieca per tutti i partecipanti tranne che per me che preparo le batterie, così sarà una vera cieca.
Ci saranno 4 batterie da due vini della la stessa annata, cose interessanti credo, domani saprete......


Ho avuto delle anticipazioni. Di certo ci saranno Spinetta (penso tutti e 3 i 2000 ), Moccagatta (certamente 2003, ma non so quale) ed il Rabajà 1997 di Bruno Rocca. Di più nin zò.
ex Victor
Extreme fighet du chateau
Avatar utente
Guly
Messaggi: 807
Iscritto il: 06 giu 2007 12:19
Località: Piacenza

Messaggioda Guly » 10 ott 2008 14:02

Palma ha scritto:
meursault ha scritto:
Guly ha scritto:
meursault ha scritto:Stasera presso il "Don Abbondio" a Forli serata dedicata all'approfondimento sul Barbaresco con cosine veramente interessanti.
C'è qualcuno che vuole aggiungersi alla combriccola "last minute"?


Ciao Conte,
interessante! Peccato essere così lontani... cmq stasera non avrei potuto...
Cosa mettete in degustazione?


Degustazione cieca per tutti i partecipanti tranne che per me che preparo le batterie, così sarà una vera cieca.
Ci saranno 4 batterie da due vini della la stessa annata, cose interessanti credo, domani saprete......


Ho avuto delle anticipazioni. Di certo ci saranno Spinetta (penso tutti e 3 i 2000 ), Moccagatta (certamente 2003, ma non so quale) ed il Rabajà 1997 di Bruno Rocca. Di più nin zò.


:shock: :shock: :shock: Che culo!!! :lol: :lol: :lol:
A l
Avatar utente
meursault
Messaggi: 5604
Iscritto il: 06 giu 2007 11:55

Messaggioda meursault » 11 ott 2008 02:53

Alle 17.50 circa squilla il telefono, porca troia è Picard.
Che faccio?
Rispondo oppure no?
rispondo.
covenevoli.
Picard: che cosa bevete allora stasera?
Io (tra me e me): porca maiala eva (mano nei maroni)......rispondo: ma niente di che, qualche barbaresco.
altri discorsi trascurabili.
ore 20.15
mi appresto a stappare, come prima bottiglia la più importante.
Porca eva puttana.
tappo.
Rabajà riserva 2001 Bruno Giacosa.
pessimismo e fastidio.
Picard sei morto.
Avatar utente
Francvino
Messaggi: 4743
Iscritto il: 06 giu 2007 11:26

Messaggioda Francvino » 11 ott 2008 09:30

meursault ha scritto:Picard sei morto.



Immagine
La tradizione è la custodia del fuoco, non l'adorazione della cenere. [Gustav Mahler]

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Langa&Roero, win_67 e 3 ospiti