Champagne, il thread definitivo

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
ugc
Messaggi: 1701
Iscritto il: 05 dic 2008 19:36
Località: 'UCC - Polacchia

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ugc » 01 apr 2011 17:07

de magistris ha scritto:In attesa di Gregorio, il giovanissimo '96 non lo escluderei a priori: è vero che è ancora bla bla bla, che tra dieci anni sarà sicuramente bla bla bla, ma minkia quanto è buono già adesso?
Altrimenti l'85, che per i miei gusti era già un po' oltre nella maturazione un paio d'anni fa.
E in ogni caso, buona ricorrenza! :D

Mi fa piacere che siamo allineati.
E secondo me il 96 di bollinger tra 10 anni più che bla bla bla rischia di essere bleah bleah bleah...
:lol:
Rien n'y fait, menace ou prière, l'un parle bien, l'autre se tait;
et c'est l'autre que je préfère, il n'a rien dit, mais il me plaît.
Avatar utente
de magistris
Messaggi: 4495
Iscritto il: 14 lug 2007 13:33

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda de magistris » 01 apr 2011 17:09

ugc ha scritto:
de magistris ha scritto:In attesa di Gregorio, il giovanissimo '96 non lo escluderei a priori: è vero che è ancora bla bla bla, che tra dieci anni sarà sicuramente bla bla bla, ma minkia quanto è buono già adesso?
Altrimenti l'85, che per i miei gusti era già un po' oltre nella maturazione un paio d'anni fa.
E in ogni caso, buona ricorrenza! :D

Mi fa piacere che siamo allineati.
E secondo me il 96 di bollinger tra 10 anni più che bla bla bla rischia di essere bleah bleah bleah...
:lol:


:lol:
Paolo De Cristofaro

http://www.tipicamente.it/

Ci si può divertire anche senza alcool. Ma perché correre il rischio? (Roy Hodgson)

Auspico una guida che non metta i vini DRC al vertice. Sarà la migliore. (Edoardo Francvino)
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12518
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda l'oste » 01 apr 2011 17:18

ugc ha scritto:
de magistris ha scritto:In attesa di Gregorio, il giovanissimo '96 non lo escluderei a priori: è vero che è ancora bla bla bla, che tra dieci anni sarà sicuramente bla bla bla, ma minkia quanto è buono già adesso?
Altrimenti l'85, che per i miei gusti era già un po' oltre nella maturazione un paio d'anni fa.
E in ogni caso, buona ricorrenza! :D

Mi fa piacere che siamo allineati.
E secondo me il 96 di bollinger tra 10 anni più che bla bla bla rischia di essere bleah bleah bleah...
:lol:

Sono abbastanza un fan di RD forse perchè non sono un grande esperto di bolle e devo il mio erudimento proprio al SdB (Greg) e alla Gang del Bosco che me lo fecero provare per la prima volta quattro anni fa (un mitico '88).
Il '96 era in effetti la mia prima scelta, avendo bevuto e verificato quest'ottima annata in altri "grandi" champagne, Clos de Goisses sopra a tutti. Ma cercando in giro ho notato che RD '96 costicchia e potrei anche cambiare annata per non spremere troppo il c/c (con i borgogna rossi 2009 in arrivo...).
Come seconda scelta mi piacerebbe ri-bere il Brut D'autrefois che nelle tre precedenti prove mi ha fatto provare un enorme piacere e credo costi pure meno di RD.
Grazie a voi per i consigli.
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
Avatar utente
ugc
Messaggi: 1701
Iscritto il: 05 dic 2008 19:36
Località: 'UCC - Polacchia

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ugc » 01 apr 2011 17:25

l'oste ha scritto:Sono abbastanza un fan di RD forse perchè non sono un grande esperto di bolle e devo il mio erudimento proprio al SdB (Greg) e alla Gang del Bosco che me lo fecero provare per la prima volta quattro anni fa (un mitico '88).
Il '96 era in effetti la mia prima scelta, avendo bevuto e verificato quest'ottima annata in altri "grandi" champagne, Clos de Goisses sopra a tutti. Ma cercando in giro ho notato che RD '96 costicchia e potrei anche cambiare annata per non spremere troppo il c/c (con i borgogna rossi 2009 in arrivo...).
Come seconda scelta mi piacerebbe ri-bere il Brut D'autrefois che nelle tre precedenti prove mi ha fatto provare un enorme piacere e credo costi pure meno di RD.
Grazie a voi per i consigli.

Ma allora segui marwine e vai sul 95...oppure D'Autrefois che non è affatto una seconda scelta, anzi per me scatta in pole...
Rien n'y fait, menace ou prière, l'un parle bien, l'autre se tait;
et c'est l'autre que je préfère, il n'a rien dit, mais il me plaît.
Avatar utente
gremul
Messaggi: 12641
Iscritto il: 06 giu 2007 14:01
Località: Lainate (MI), Comabbio (VA)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda gremul » 01 apr 2011 17:41

ugc ha scritto:
l'oste ha scritto:Sono abbastanza un fan di RD forse perchè non sono un grande esperto di bolle e devo il mio erudimento proprio al SdB (Greg) e alla Gang del Bosco che me lo fecero provare per la prima volta quattro anni fa (un mitico '88).
Il '96 era in effetti la mia prima scelta, avendo bevuto e verificato quest'ottima annata in altri "grandi" champagne, Clos de Goisses sopra a tutti. Ma cercando in giro ho notato che RD '96 costicchia e potrei anche cambiare annata per non spremere troppo il c/c (con i borgogna rossi 2009 in arrivo...).
Come seconda scelta mi piacerebbe ri-bere il Brut D'autrefois che nelle tre precedenti prove mi ha fatto provare un enorme piacere e credo costi pure meno di RD.
Grazie a voi per i consigli.

Ma allora segui marwine e vai sul 95...oppure D'Autrefois che non è affatto una seconda scelta, anzi per me scatta in pole...


anche io non sono (più) un grande fan dell'RD ma quell' 88 bevuto insieme era davvero spettacolare, concordo

come dice bene Umberto mi muoverei altrimenti viste le cifre a cui gira soprattutto il 96, il Brut d'Autrefois rimane una gran bella bottiglia e appunto costa assai meno di RD, rimanendo su altre bocce importanti probabilmente nelle tue corde ti consiglierei il "solito" Enchanteleurs, sempre una garanzia

se vuoi spendere invece una cifra ben più ragionevole puoi anche rivolgerti al nostro vicino di casa Davide che propone un Maurice Vesselle (Bouzy quindi terra di Pinot Noir) 1996, secondo me potrebbe piacerti
La diversità di ognuno di noi non è un'arma per discriminare, etichettare, ma una ricchezza (P.P. Pasolini)
A Broccolino i rom eravamo noi (M. Pannella)
SIAMO TUTTI STRANIERI
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20252
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda pippuz » 01 apr 2011 17:50

ugc ha scritto:
de magistris ha scritto:In attesa di Gregorio, il giovanissimo '96 non lo escluderei a priori: è vero che è ancora bla bla bla, che tra dieci anni sarà sicuramente bla bla bla, ma minkia quanto è buono già adesso?
Altrimenti l'85, che per i miei gusti era già un po' oltre nella maturazione un paio d'anni fa.
E in ogni caso, buona ricorrenza! :D

Mi fa piacere che siamo allineati.
E secondo me il 96 di bollinger tra 10 anni più che bla bla bla rischia di essere bleah bleah bleah...
:lol:

Allora lo apro, magari quando non c'è Greg a cui non piace (più). :lol:
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12518
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda l'oste » 01 apr 2011 17:52

gremul ha scritto:
ugc ha scritto:
l'oste ha scritto:Sono abbastanza un fan di RD forse perchè non sono un grande esperto di bolle e devo il mio erudimento proprio al SdB (Greg) e alla Gang del Bosco che me lo fecero provare per la prima volta quattro anni fa (un mitico '88).
Il '96 era in effetti la mia prima scelta, avendo bevuto e verificato quest'ottima annata in altri "grandi" champagne, Clos de Goisses sopra a tutti. Ma cercando in giro ho notato che RD '96 costicchia e potrei anche cambiare annata per non spremere troppo il c/c (con i borgogna rossi 2009 in arrivo...).
Come seconda scelta mi piacerebbe ri-bere il Brut D'autrefois che nelle tre precedenti prove mi ha fatto provare un enorme piacere e credo costi pure meno di RD.
Grazie a voi per i consigli.

Ma allora segui marwine e vai sul 95...oppure D'Autrefois che non è affatto una seconda scelta, anzi per me scatta in pole...


anche io non sono (più) un grande fan dell'RD ma quell' 88 bevuto insieme era davvero spettacolare, concordo

come dice bene Umberto mi muoverei altrimenti viste le cifre a cui gira soprattutto il 96, il Brut d'Autrefois rimane una gran bella bottiglia e appunto costa assai meno di RD, rimanendo su altre bocce importanti probabilmente nelle tue corde ti consiglierei il "solito" Enchanteleurs, sempre una garanzia

se vuoi spendere invece una cifra ben più ragionevole puoi anche rivolgerti al nostro vicino di casa Davide che propone un Maurice Vesselle (Bouzy quindi terra di Pinot Noir) 1996, secondo me potrebbe piacerti

Mi avete convinto in pieno e risparmio pure.
Per l'anniversario sarà Brut D'Autrefois (e comunque grazie per la dritta sul Vesselle '96, lo prendo lo stesso perchè so che mi conosci bene e so che ami l'abbinamento col pata negra, occhiolino).
Grazie a todos.

PS: come consiglio da marwine mi aspettavo un '69...risatina...
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
enogastronauta
Messaggi: 1750
Iscritto il: 06 giu 2007 19:12
Località: lucca

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda enogastronauta » 02 apr 2011 14:26

gremul ha scritto:
ugc ha scritto:P.S.: ho un po' l'impressione che nelle ultime uscite le mitiche "spade" di Jacquesson stiano un po' perdendo il filo...


stessissima impressione anche da parte mia, si sta un po' imborghesendo ?



o magari siete voi che vi state aristocratizando il palato ?

a parte gli scherzi la mia è una riflessione seria, derivante da innumerevoli volte in cui mi trovo a valutare aziende che negli anni passati mi avevano particolarmente convinto come stile e che ora trovo meno complesse e accattivanti, non sarà che con il passare degli anni e della notevole esperienza in più, il nostro giudizio sia più severo e selettivo prima di esclamare: cavolo! questo si che è un gran vino
42195mt in 3h13'23"
Avatar utente
ilvinaio
Messaggi: 1757
Iscritto il: 06 giu 2007 11:18
Località: Cassina de Pecchi (MI)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ilvinaio » 03 apr 2011 23:31

enogastronauta ha scritto:non sarà che con il passare degli anni e della notevole esperienza in più, il nostro giudizio sia più severo e selettivo prima di esclamare: cavolo! questo si che è un gran vino





Si
Avatar utente
marwine
Messaggi: 2768
Iscritto il: 06 giu 2007 15:24
Località: Verona nel cuore

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda marwine » 04 apr 2011 17:01

l'oste ha scritto:
gremul ha scritto:
ugc ha scritto:
l'oste ha scritto:Sono abbastanza un fan di RD forse perchè non sono un grande esperto di bolle e devo il mio erudimento proprio al SdB (Greg) e alla Gang del Bosco che me lo fecero provare per la prima volta quattro anni fa (un mitico '88).
Il '96 era in effetti la mia prima scelta, avendo bevuto e verificato quest'ottima annata in altri "grandi" champagne, Clos de Goisses sopra a tutti. Ma cercando in giro ho notato che RD '96 costicchia e potrei anche cambiare annata per non spremere troppo il c/c (con i borgogna rossi 2009 in arrivo...).
Come seconda scelta mi piacerebbe ri-bere il Brut D'autrefois che nelle tre precedenti prove mi ha fatto provare un enorme piacere e credo costi pure meno di RD.
Grazie a voi per i consigli.

Ma allora segui marwine e vai sul 95...oppure D'Autrefois che non è affatto una seconda scelta, anzi per me scatta in pole...


anche io non sono (più) un grande fan dell'RD ma quell' 88 bevuto insieme era davvero spettacolare, concordo

come dice bene Umberto mi muoverei altrimenti viste le cifre a cui gira soprattutto il 96, il Brut d'Autrefois rimane una gran bella bottiglia e appunto costa assai meno di RD, rimanendo su altre bocce importanti probabilmente nelle tue corde ti consiglierei il "solito" Enchanteleurs, sempre una garanzia

se vuoi spendere invece una cifra ben più ragionevole puoi anche rivolgerti al nostro vicino di casa Davide che propone un Maurice Vesselle (Bouzy quindi terra di Pinot Noir) 1996, secondo me potrebbe piacerti

Mi avete convinto in pieno e risparmio pure.
Per l'anniversario sarà Brut D'Autrefois (e comunque grazie per la dritta sul Vesselle '96, lo prendo lo stesso perchè so che mi conosci bene e so che ami l'abbinamento col pata negra, occhiolino).
Grazie a todos.

PS: come consiglio da marwine mi aspettavo un '69...risatina...


Per una serata del genere,volevo evitare di suggerirti un sicuro doppione :D :wink:
I'm a Veronese man in Bassan

I VOSTRI ETILOMETRI NON FERMERANNO LA NOSTRA SETE (N/≡\V)

Nondum matura est, nolo acerbam sumere
Avatar utente
gremul
Messaggi: 12641
Iscritto il: 06 giu 2007 14:01
Località: Lainate (MI), Comabbio (VA)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda gremul » 06 apr 2011 15:43

Causa lavoro ahimè poco tempo per scrivere sul forum ultimamente, ad ogni modo posto un paio di note su qualche bolla più o meno interessante bevuta con amici extraforum lo scorso week end:

Cava Castillo Perelada Gran Claustro Nature 2007, devo dire uno dei migliori se non il miglior Cava mai assaggiato con Pinot Noir e Chardonnay in grandissima maggioranza e non quelle uvacce, perdonatemi il termine, solite catalane (vorrà dire qualcosa??), fresco, agrumato, delicato, dal sorso pulito senza amarezze o stranezze, pas dosè (vorrà dire qualcosa anche questo??), discreto aperitivo

Champagne Voirin-Desmoulins Grand Cru Brut BdB 2006, non so se è l’annata non particolarmente felice o la mano del produttore ad ogni modo naso non male su note di agrumi maturi e crosta di pane, bella mineralità che lasciava presagire cose positive invece in bocca purtroppo dosaggio imbarazzante, da abbinare con il panettone, davvero male equilibrato con zucchero che copriva malamente il tutto, come rovinare uno Champagne

Champagne Meteyer Brut Carte D’Argent, prodotto corretto dal naso pulito e fresco, bocca anche qui dal dosagio un po’ troppo presente, discreto aperitivo senza particolari strappi di capelli

Champagne Corbon Absolument Brut, il pas dosè della casa, naso fresco e chabliseggiante davvero gradevole, bocca tirata come piace a me, non da urlo ma bel prodottino da abbinare a pesci crudi o conchigliame con sommo godimento

Champagne Raymond Boulard Les Rachais 2004, eh questo veramente il vino della serata anche se è stato molto controverso, dico subito che ho preferito il 2002, monumentale, bevuto qualche mese fa, ad ogni modo bel colore piuttosto intenso, naso inizialmente un po’ sporchino (capita ogni tanto con Boulard) poi tira fuori note prepotenti di calcare con anche un po’ di legno (buono), bocca devastante per grip acido/gessoso, veramente impegnativo da bere per non amanti del “genere mineral hard”, a me è piaciuto molto naturalmente anche se avrei gradito sentire un filo di legno in meno soprattutto in bocca (che non avevo avvertito assolutamente nel 2002) ma forse sarebbe da aprire tra qualche anno (questo sboccatura ottobre 09 se non ricordo male) ora l’equilibrio non è il suo forte
La diversità di ognuno di noi non è un'arma per discriminare, etichettare, ma una ricchezza (P.P. Pasolini)
A Broccolino i rom eravamo noi (M. Pannella)
SIAMO TUTTI STRANIERI
Avatar utente
paipus
Messaggi: 1531
Iscritto il: 04 dic 2007 21:33

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda paipus » 07 apr 2011 02:10

Davvero buono il corbon, anche il base.. Avercen di bolle così..

Ieri a propoosito di vini base ho bevuto il brut di Aubry che mi ha fatto una piacevole impressione, acidità quanto basta e una buona persistenza mai stucchevole.. Sapete dirmi qualcosa in più su Aubry e i suoi prodotti? ( rapporto q/p da urlo)
..quelli che non sbadigliano mai e non dicono mai banalità ma bruciano, bruciano, bruciano come favolosi fuochi d'artificio gialli che esplodono simili a ragni sopra le stelle e nel mezzo si vede scoppiare la luce azzurra e tutti fanno «Oooooh!»..
Avatar utente
gremul
Messaggi: 12641
Iscritto il: 06 giu 2007 14:01
Località: Lainate (MI), Comabbio (VA)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda gremul » 07 apr 2011 11:31

paipus ha scritto:Davvero buono il corbon, anche il base.. Avercen di bolle così..

Ieri a propoosito di vini base ho bevuto il brut di Aubry che mi ha fatto una piacevole impressione, acidità quanto basta e una buona persistenza mai stucchevole.. Sapete dirmi qualcosa in più su Aubry e i suoi prodotti? ( rapporto q/p da urlo)


il base di Aubry è sempre stato uno dei miei preferiti con appunto uno strepitoso rapporto q/p !

gli altri prodotti meritano sicuramente, un po' particolari alcuni ma sempre interessanti
La diversità di ognuno di noi non è un'arma per discriminare, etichettare, ma una ricchezza (P.P. Pasolini)
A Broccolino i rom eravamo noi (M. Pannella)
SIAMO TUTTI STRANIERI
pstrada75
Messaggi: 656
Iscritto il: 13 gen 2011 23:44
Località: Losanna - Svizzera

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda pstrada75 » 07 apr 2011 12:34

Premetto che di Sciampi non so assolutamente una mazza :oops: ma grazie anche alle vostre note (e quelle di LPV) mi sono finalmente deciso di "sverginare" a livello bolle e comprare ieri sera:

Pierre Peters - Blanc de Blanc Brut Cuvee' Speciale 1999

Che dite ho fatto un buon acquisto? Con che cosa mi consigliate di abbinarla????? non vedo l'ora di provarla sta boccia....
Avatar utente
ugc
Messaggi: 1701
Iscritto il: 05 dic 2008 19:36
Località: 'UCC - Polacchia

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ugc » 07 apr 2011 13:08

gremul ha scritto:Champagne Corbon Absolument Brut, il pas dosè della casa, naso fresco e chabliseggiante davvero gradevole, bocca tirata come piace a me, non da urlo ma bel prodottino da abbinare a pesci crudi o conchigliame con sommo godimento

Si, non da urlo, o forse non ancora. Diciamo che secondo me per adesso hanno provato a fare un non dosato con quel che avevano in casa. Però io rimango dell'idea che uno champagne non dosato deve essere pensato già come tale al momento della preparazione della cuvée, e non tutte le cuvée se lo possono permettere...
gremul ha scritto:Champagne Raymond Boulard Les Rachais 2004, eh questo veramente il vino della serata anche se è stato molto controverso, dico subito che ho preferito il 2002, monumentale, bevuto qualche mese fa, ad ogni modo bel colore piuttosto intenso, naso inizialmente un po’ sporchino (capita ogni tanto con Boulard) poi tira fuori note prepotenti di calcare con anche un po’ di legno (buono), bocca devastante per grip acido/gessoso, veramente impegnativo da bere per non amanti del “genere mineral hard”, a me è piaciuto molto naturalmente anche se avrei gradito sentire un filo di legno in meno soprattutto in bocca (che non avevo avvertito assolutamente nel 2002) ma forse sarebbe da aprire tra qualche anno (questo sboccatura ottobre 09 se non ricordo male) ora l’equilibrio non è il suo forte

Per me la mancanza di equilibrio che moltissimi millesimati 2004 hanno è un'ulteriore conferma del valore del millesimo, assolutamente medio.
Nello specifico, credo che Rachais 04 non raggiungerà mai il livello del 2002, mentre punto decisamente sul 2005, in attesa di sentire il 2006...
Rien n'y fait, menace ou prière, l'un parle bien, l'autre se tait;
et c'est l'autre que je préfère, il n'a rien dit, mais il me plaît.
Avatar utente
ugc
Messaggi: 1701
Iscritto il: 05 dic 2008 19:36
Località: 'UCC - Polacchia

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ugc » 07 apr 2011 13:17

gremul ha scritto:
paipus ha scritto:Davvero buono il corbon, anche il base.. Avercen di bolle così..

Ieri a propoosito di vini base ho bevuto il brut di Aubry che mi ha fatto una piacevole impressione, acidità quanto basta e una buona persistenza mai stucchevole.. Sapete dirmi qualcosa in più su Aubry e i suoi prodotti? ( rapporto q/p da urlo)


il base di Aubry è sempre stato uno dei miei preferiti con appunto uno strepitoso rapporto q/p !

gli altri prodotti meritano sicuramente, un po' particolari alcuni ma sempre interessanti

Concordo. Oltre al base mi piace anche il Campaniae Veteres Vites "normale", mentre non amo particolarmente il Nombre d'or sablé, l'Ivoire et Ebene, ed il resto della gamma con l'eccezione dell'Humbert di cui non posso che parlar bene visto che è mio omonimo... :mrgreen:
Rien n'y fait, menace ou prière, l'un parle bien, l'autre se tait;
et c'est l'autre que je préfère, il n'a rien dit, mais il me plaît.
Avatar utente
gremul
Messaggi: 12641
Iscritto il: 06 giu 2007 14:01
Località: Lainate (MI), Comabbio (VA)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda gremul » 07 apr 2011 13:24

ugc ha scritto:
gremul ha scritto:Champagne Corbon Absolument Brut, il pas dosè della casa, naso fresco e chabliseggiante davvero gradevole, bocca tirata come piace a me, non da urlo ma bel prodottino da abbinare a pesci crudi o conchigliame con sommo godimento

Si, non da urlo, o forse non ancora. Diciamo che secondo me per adesso hanno provato a fare un non dosato con quel che avevano in casa. Però io rimango dell'idea che uno champagne non dosato deve essere pensato già come tale al momento della preparazione della cuvée, e non tutte le cuvée se lo possono permettere...
gremul ha scritto:Champagne Raymond Boulard Les Rachais 2004, eh questo veramente il vino della serata anche se è stato molto controverso, dico subito che ho preferito il 2002, monumentale, bevuto qualche mese fa, ad ogni modo bel colore piuttosto intenso, naso inizialmente un po’ sporchino (capita ogni tanto con Boulard) poi tira fuori note prepotenti di calcare con anche un po’ di legno (buono), bocca devastante per grip acido/gessoso, veramente impegnativo da bere per non amanti del “genere mineral hard”, a me è piaciuto molto naturalmente anche se avrei gradito sentire un filo di legno in meno soprattutto in bocca (che non avevo avvertito assolutamente nel 2002) ma forse sarebbe da aprire tra qualche anno (questo sboccatura ottobre 09 se non ricordo male) ora l’equilibrio non è il suo forte

Per me la mancanza di equilibrio che moltissimi millesimati 2004 hanno è un'ulteriore conferma del valore del millesimo, assolutamente medio.
Nello specifico, credo che Rachais 04 non raggiungerà mai il livello del 2002, mentre punto decisamente sul 2005, in attesa di sentire il 2006...


Umberto ma il 2006 dici che sarà un bel millesimo? non ho letto cose particolarmente esaltanti

p.s. pare sia uscito finalmente Salon 99
La diversità di ognuno di noi non è un'arma per discriminare, etichettare, ma una ricchezza (P.P. Pasolini)
A Broccolino i rom eravamo noi (M. Pannella)
SIAMO TUTTI STRANIERI
Avatar utente
ugc
Messaggi: 1701
Iscritto il: 05 dic 2008 19:36
Località: 'UCC - Polacchia

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ugc » 07 apr 2011 13:33

pstrada75 ha scritto:Premetto che di Sciampi non so assolutamente una mazza :oops: ma grazie anche alle vostre note (e quelle di LPV) mi sono finalmente deciso di "sverginare" a livello bolle e comprare ieri sera:

Pierre Peters - Blanc de Blanc Brut Cuvee' Speciale 1999

Che dite ho fatto un buon acquisto? Con che cosa mi consigliate di abbinarla????? non vedo l'ora di provarla sta boccia....

Direi di si. Peters è sicuramente un buon inizio :D
il 99 non è una grande annata anche se a Mesnil non ha dato brutti risultati. Dovrebbe essere già pronta da bere, quindi apri senza esitazioni. L'abbinamento non è semplicissimo, visto che Mesnil in genere e Peters in particolare tendono ad essere un filo spigolosi.
In ogni caso non ho assaggi in particolare di questa bottiglia, quindi ti rimando a chi ne sa di più...
Rien n'y fait, menace ou prière, l'un parle bien, l'autre se tait;
et c'est l'autre que je préfère, il n'a rien dit, mais il me plaît.
Avatar utente
ugc
Messaggi: 1701
Iscritto il: 05 dic 2008 19:36
Località: 'UCC - Polacchia

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ugc » 07 apr 2011 13:38

gremul ha scritto:
ugc ha scritto:
gremul ha scritto:Champagne Raymond Boulard Les Rachais 2004, eh questo veramente il vino della serata anche se è stato molto controverso, dico subito che ho preferito il 2002, monumentale, bevuto qualche mese fa, ad ogni modo bel colore piuttosto intenso, naso inizialmente un po’ sporchino (capita ogni tanto con Boulard) poi tira fuori note prepotenti di calcare con anche un po’ di legno (buono), bocca devastante per grip acido/gessoso, veramente impegnativo da bere per non amanti del “genere mineral hard”, a me è piaciuto molto naturalmente anche se avrei gradito sentire un filo di legno in meno soprattutto in bocca (che non avevo avvertito assolutamente nel 2002) ma forse sarebbe da aprire tra qualche anno (questo sboccatura ottobre 09 se non ricordo male) ora l’equilibrio non è il suo forte

Per me la mancanza di equilibrio che moltissimi millesimati 2004 hanno è un'ulteriore conferma del valore del millesimo, assolutamente medio.
Nello specifico, credo che Rachais 04 non raggiungerà mai il livello del 2002, mentre punto decisamente sul 2005, in attesa di sentire il 2006...


Umberto ma il 2006 dici che sarà un bel millesimo? non ho letto cose particolarmente esaltanti
p.s. pare sia uscito finalmente Salon 99

In genere il 2006 non sarà grandissimo, ma nella zona di Boulard (Petite Montagne e Massif St Thierry) è andata direi per lo meno bene se non molto bene.
Chissà a che prezzo scandaloso proporranno Salon 99...vedremo!
Rien n'y fait, menace ou prière, l'un parle bien, l'autre se tait;
et c'est l'autre que je préfère, il n'a rien dit, mais il me plaît.
Avatar utente
gremul
Messaggi: 12641
Iscritto il: 06 giu 2007 14:01
Località: Lainate (MI), Comabbio (VA)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda gremul » 07 apr 2011 13:51

ugc ha scritto:
gremul ha scritto:
ugc ha scritto:
gremul ha scritto:Champagne Raymond Boulard Les Rachais 2004, eh questo veramente il vino della serata anche se è stato molto controverso, dico subito che ho preferito il 2002, monumentale, bevuto qualche mese fa, ad ogni modo bel colore piuttosto intenso, naso inizialmente un po’ sporchino (capita ogni tanto con Boulard) poi tira fuori note prepotenti di calcare con anche un po’ di legno (buono), bocca devastante per grip acido/gessoso, veramente impegnativo da bere per non amanti del “genere mineral hard”, a me è piaciuto molto naturalmente anche se avrei gradito sentire un filo di legno in meno soprattutto in bocca (che non avevo avvertito assolutamente nel 2002) ma forse sarebbe da aprire tra qualche anno (questo sboccatura ottobre 09 se non ricordo male) ora l’equilibrio non è il suo forte

Per me la mancanza di equilibrio che moltissimi millesimati 2004 hanno è un'ulteriore conferma del valore del millesimo, assolutamente medio.
Nello specifico, credo che Rachais 04 non raggiungerà mai il livello del 2002, mentre punto decisamente sul 2005, in attesa di sentire il 2006...


Umberto ma il 2006 dici che sarà un bel millesimo? non ho letto cose particolarmente esaltanti
p.s. pare sia uscito finalmente Salon 99

In genere il 2006 non sarà grandissimo, ma nella zona di Boulard (Petite Montagne e Massif St Thierry) è andata direi per lo meno bene se non molto bene.
Chissà a che prezzo scandaloso proporranno Salon 99...vedremo!


mah io attendo il 2002 in quel caso mi sa che un paio di sacrifici li farò, rischia di essere una delle più belle bottiglie del dopoguerra!! :D :D
La diversità di ognuno di noi non è un'arma per discriminare, etichettare, ma una ricchezza (P.P. Pasolini)
A Broccolino i rom eravamo noi (M. Pannella)
SIAMO TUTTI STRANIERI
Avatar utente
ugc
Messaggi: 1701
Iscritto il: 05 dic 2008 19:36
Località: 'UCC - Polacchia

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ugc » 07 apr 2011 14:18

gremul ha scritto:mah io attendo il 2002 in quel caso mi sa che un paio di sacrifici li farò, rischia di essere una delle più belle bottiglie del dopoguerra!! :D :D

Quoto, ma dovremo ancora aspettare un po' credo...così come per Krug, CdG, e compagnia bella...
Rien n'y fait, menace ou prière, l'un parle bien, l'autre se tait;
et c'est l'autre que je préfère, il n'a rien dit, mais il me plaît.
ulisse19x82
Messaggi: 249
Iscritto il: 23 ago 2010 16:56

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ulisse19x82 » 11 apr 2011 04:01

Maurice Vesselle Cuvée Reservée Brut Grand Cru - Preso da Davide e bevuto oggi...gran rapporto qualità prezzo con buona persistenza e note agrumate che si sposavano perfettamente ai gamberoni che avevo nel piatto :D :D :D decisamente consigliato
davidef
Messaggi: 7791
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda davidef » 11 apr 2011 11:26

ugc ha scritto:
pstrada75 ha scritto:Premetto che di Sciampi non so assolutamente una mazza :oops: ma grazie anche alle vostre note (e quelle di LPV) mi sono finalmente deciso di "sverginare" a livello bolle e comprare ieri sera:

Pierre Peters - Blanc de Blanc Brut Cuvee' Speciale 1999

Che dite ho fatto un buon acquisto? Con che cosa mi consigliate di abbinarla????? non vedo l'ora di provarla sta boccia....

Direi di si. Peters è sicuramente un buon inizio :D
il 99 non è una grande annata anche se a Mesnil non ha dato brutti risultati. Dovrebbe essere già pronta da bere, quindi apri senza esitazioni. L'abbinamento non è semplicissimo, visto che Mesnil in genere e Peters in particolare tendono ad essere un filo spigolosi.
In ogni caso non ho assaggi in particolare di questa bottiglia, quindi ti rimando a chi ne sa di più...



P.Peters a livello distributivo in Italia è stato appena preso da Allegrini...voi dove lo pigliate ?

(tra l'altro, sentito venerdì di sfuggita al Vinitaly, gran bel bicchiere)
pstrada75
Messaggi: 656
Iscritto il: 13 gen 2011 23:44
Località: Losanna - Svizzera

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda pstrada75 » 11 apr 2011 21:14

Io vivo in svizzera e l'ho preso in loco...quindi non faccio testo....
Avatar utente
ugc
Messaggi: 1701
Iscritto il: 05 dic 2008 19:36
Località: 'UCC - Polacchia

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ugc » 11 apr 2011 22:37

davidef ha scritto:P.Peters a livello distributivo in Italia è stato appena preso da Allegrini...voi dove lo pigliate ?
(tra l'altro, sentito venerdì di sfuggita al Vinitaly, gran bel bicchiere)

Francia, direttamente da lui (quel poco che dà a chi lo conosce visto che non accetta più clienti) o in giro in qualche enoteca. Non è facilissimo da trovare ma si trova...
Rien n'y fait, menace ou prière, l'un parle bien, l'autre se tait;
et c'est l'autre que je préfère, il n'a rien dit, mais il me plaît.

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti