si va in francia a vendere

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
maxb
Messaggi: 737
Iscritto il: 15 nov 2012 09:49
Località: cocquio trevisago (va)

si va in francia a vendere

Messaggioda maxb » 07 ott 2019 00:36

Se vuoi descrivere ciò che è vero, lascia l'eleganza al sarto.
bondo
Messaggi: 43
Iscritto il: 08 set 2017 07:28
Località: Veltlin

Re: si va in francia a vendere

Messaggioda bondo » 07 ott 2019 06:56

Il problema è che, mentre in Italia c'è parecchia gente che si prostituisce a bere vini francesi (basta leggere le pagine del forum per capire quanti invasati di champagne e m.erda varia francese ci sono) e magari beve solo quelli, di francesi che comprano e bevono vini italiani ce ne sono un decimo (a dir tanto).
Drink french wine? Not if they tied me to a horse and pulled me forty miles by my tongue.
Drink spanish wine? Not if they hung me from a tree and put a lit bomb in my mouth.
littlewood
Messaggi: 1842
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: si va in francia a vendere

Messaggioda littlewood » 07 ott 2019 07:15

bondo ha scritto:Il problema è che, mentre in Italia c'è parecchia gente che si prostituisce a bere vini francesi (basta leggere le pagine del forum per capire quanti invasati di champagne e m.erda varia francese ci sono) e magari beve solo quelli, di francesi che comprano e bevono vini italiani ce ne sono un decimo (a dir tanto).

Ma sei serio???? :shock:
vinogodi
Messaggi: 28498
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: si va in francia a vendere

Messaggioda vinogodi » 07 ott 2019 07:23

bondo ha scritto:Il problema è che, mentre in Italia c'è parecchia gente che si prostituisce a bere vini francesi (basta leggere le pagine del forum per capire quanti invasati di champagne e m.erda varia francese ci sono) e magari beve solo quelli, di francesi che comprano e bevono vini italiani ce ne sono un decimo (a dir tanto).
...ti stavo rispondendo in maniera circostanziata , poi ho contato fino a 10 e ho preferito approfondire , potrebbe essere un bello spunto di discussione . Puoi spiegarti meglio , perché all'apparenza sembra una gran pestata di merda,la tua affermazione , soprattutto nei confronti di tanti forumisti che leggono , bevono e si confrontano ... e , soprattutto , fuori dalla realtà "reale" ...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
george7179
Messaggi: 1955
Iscritto il: 05 feb 2011 21:32
Località: Reggio Emilia

Re: si va in francia a vendere

Messaggioda george7179 » 07 ott 2019 07:54

:lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
é giusto così, almeno qualcuno che non cerca vini francesi c'è… così ce li beviamo tutti noi prostitute invasate… è un mondo difficile!!
:lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
#23# "The best there ever was, the best there ever will be" #23#
maxb
Messaggi: 737
Iscritto il: 15 nov 2012 09:49
Località: cocquio trevisago (va)

Re: si va in francia a vendere

Messaggioda maxb » 07 ott 2019 08:35

io non la metterei su quei toni, ma resta il fatto che nel mondo i primi detrattori di tutto quanto sia made in italy sono gli italiani stessi. e non parlo solo di vino... e spesso lo facciamo NON a ragione veduta, ma per puro spirito polemico, dote in cui siamo maestri nei secoli e nellla galassia intera. quindi onore al merito ai francesi, come agli spagnoli, come ai tedeschi, neozelandesi, sud africani, australiani ma anche georgiani, sloveni ecc. che prima di tutto fanno il tifo per loro stessi.

ciò detto, riusciranno i 20 intrepidi di cui al notizia sopra linkata a conquistare qualche mezzo punto percentuale in più di export? in francia? di certo io tifo per loro.
Se vuoi descrivere ciò che è vero, lascia l'eleganza al sarto.
Biavo
Messaggi: 502
Iscritto il: 11 nov 2016 12:46
Località: Parma

Re: si va in francia a vendere

Messaggioda Biavo » 07 ott 2019 08:37

bondo ha scritto:Il problema è che, mentre in Italia c'è parecchia gente che si prostituisce a bere vini francesi (basta leggere le pagine del forum per capire quanti invasati di champagne e m.erda varia francese ci sono) e magari beve solo quelli, di francesi che comprano e bevono vini italiani ce ne sono un decimo (a dir tanto).



M.erda varia francese?

ça alors... :lol:
ALEX82
Messaggi: 326
Iscritto il: 02 ago 2017 17:27
Località: MILANO

Re: si va in francia a vendere

Messaggioda ALEX82 » 07 ott 2019 10:18

io personalmente devo constatare che in moltissime occasioni in cui mi è capitato di aprire alcuni grandi francesi, hanno sempre surclassato il resto del tavolo italiano. In questi Ultimi anni dove a parer mio il nostro livello si è alzato tantissimo, penso sia giusto che le nostre eccellenze si presentino proprio ai cugini. È abbastanza normale che chi fa da Centinaia di anni vino, spesso lo sappia fare meglio. Attenzione, io amo e bevo principalmente italiano... però mi rendo conto che su alcune cose ancora non ci siamo.... aldilà della qualità indiscussa e del gusto personale, anche solo nella forma siamo un po’ indietro e stiamo arrivando adesso a certi livelli. Le nostre eccellenze venete per esempio... vini da diverse centinaia di euro, spesso le presentiamo ancora in cartone. Per i francesi la cura dei dettagli è sempre stata altissima e la qualità anche. Poi... se stasera mi apro un Barolo Monorivato godrò come un maniaco... ma sulle bolle il franciacorta lo lascio agli ospiti e io continuo ad aprirmi uno Champagne tutta la vita!!! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Bevo per ricordare!!!
lucastoner
Messaggi: 485
Iscritto il: 20 giu 2009 09:59

Re: si va in francia a vendere

Messaggioda lucastoner » 07 ott 2019 10:35

ALEX82 ha scritto: ma sulle bolle il franciacorta lo lascio agli ospiti e io continuo ad aprirmi uno Champagne tutta la vita!!! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:


Mai dovessi invitarti a casa mia , di sta cosa ne terrò conto :lol: :lol:
Avatar utente
and.car
Messaggi: 916
Iscritto il: 14 mar 2011 17:47
Località: Padova

Re: si va in francia a vendere

Messaggioda and.car » 07 ott 2019 10:38

vinogodi ha scritto:
bondo ha scritto:Il problema è che, mentre in Italia c'è parecchia gente che si prostituisce a bere vini francesi (basta leggere le pagine del forum per capire quanti invasati di champagne e m.erda varia francese ci sono) e magari beve solo quelli, di francesi che comprano e bevono vini italiani ce ne sono un decimo (a dir tanto).
...ti stavo rispondendo in maniera circostanziata , poi ho contato fino a 10 e ho preferito approfondire , potrebbe essere un bello spunto di discussione . Puoi spiegarti meglio , perché all'apparenza sembra una gran pestata di merda,la tua affermazione , soprattutto nei confronti di tanti forumisti che leggono , bevono e si confrontano ... e , soprattutto , fuori dalla realtà "reale" ...


qua ci sono le premesse per una giornata interessante :mrgreen: ...sperando che Bondo non sia sparito....
Lo spreco della vita si trova nell’amore che non si è saputo dare, nel potere che non si è saputo utilizzare, nell'egoistica prudenza che ci ha impedito di rischiare e che, evitandoci un dispiacere, ci ha fatto mancare la felicità. [Oscar Wilde]
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1510
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: si va in francia a vendere

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 07 ott 2019 10:43

vinogodi ha scritto:
bondo ha scritto:Il problema è che, mentre in Italia c'è parecchia gente che si prostituisce a bere vini francesi (basta leggere le pagine del forum per capire quanti invasati di champagne e m.erda varia francese ci sono) e magari beve solo quelli, di francesi che comprano e bevono vini italiani ce ne sono un decimo (a dir tanto).
...ti stavo rispondendo in maniera circostanziata , poi ho contato fino a 10 e ho preferito approfondire , potrebbe essere un bello spunto di discussione . Puoi spiegarti meglio , perché all'apparenza sembra una gran pestata di merda,la tua affermazione , soprattutto nei confronti di tanti forumisti che leggono , bevono e si confrontano ... e , soprattutto , fuori dalla realtà "reale" ...


questa è peggio delle mie inutili crociate in difesa della franciacorta :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Lorenzo
bondo
Messaggi: 43
Iscritto il: 08 set 2017 07:28
Località: Veltlin

Re: si va in francia a vendere

Messaggioda bondo » 07 ott 2019 10:48

Per non scrivere un messaggio troppo lungo, forse sono stato un po' criptico.

1) Ho scritto m.erda francese non perché ritengo che i vini francesi siano di bassa qualità ma perché, per me hanno valore pari a zero.
Per intenderci: se qualcuno mi regala un vino francese, riciclo il regalo; tra bere uno stratosferico Champagne e una malvasia emiliana preferisco cento volte la seconda (anche a parità di prezzo).

2) Ho parlato di invasati perché talvolta, a leggere certe note di degustazione, quella è l'impressione che ho avuto. Io piuttosto che dare soldi ai francesi, li brucio.

3) Sarò tra i pochi, ma guardo sempre alla provenienza delle cose che compro (e che magari mangio o bevo) e sono disponibile ad avere un prodotto di qualità leggermente inferiore (o a un prezzo più alto) se è fatto dove voglio io:
Per me è inconcepibile
- Comprare prosciutto spagnolo (quando posso avere Parma e s. Daniele, senza conservanti poi)
- Comprare auto francesi quando fanno cagare quanto quelle italiane
- Comprare vino francese o spagnolo quando in Italia abbiamo centinaia di vitigni e un buon numero di produttori seri
- Comprare vestiti fatti in Cina (ecc.)
- Comprare telefoni fatti in Cina (ecc.)

Ovvio che in alcuni casi non ci sono alternative (non per il vino, direi) e che spesso è difficile vivisezionare un prodotto per vedere la provenienza dei singoli componenti.

4) Se prostituer: Accomplir par intérêt ou par obligation une tâche dégradante, déshonorante ou rebutante; renoncer à sa dignité pour des motifs d'intérêts.
In questo caso bere vino francese.
Drink french wine? Not if they tied me to a horse and pulled me forty miles by my tongue.
Drink spanish wine? Not if they hung me from a tree and put a lit bomb in my mouth.
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13144
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: si va in francia a vendere

Messaggioda Kalosartipos » 07 ott 2019 11:02

bondo ha scritto:tra bere uno stratosferico Champagne e una malvasia emiliana preferisco cento volte la seconda (anche a parità di prezzo).

Posso fare cambio? :mrgreen:
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
fr78it
Messaggi: 34
Iscritto il: 14 dic 2015 11:30
Località: Milano

Re: si va in francia a vendere

Messaggioda fr78it » 07 ott 2019 11:06

in tono scherzoso mi vien da dire che si tratta di una sorta di feticismo del vino: godi non a berlo ma a leggerne la provenienza in etichetta. Chissà che ci sia chi gode della forma della bottiglia o del suo colore o altro :mrgreen: :mrgreen:
maxb
Messaggi: 737
Iscritto il: 15 nov 2012 09:49
Località: cocquio trevisago (va)

Re: si va in francia a vendere

Messaggioda maxb » 07 ott 2019 11:07

bondo ha scritto:- Comprare vino francese o spagnolo quando in Italia abbiamo centinaia di vitigni e un buon numero di produttori seri
-


questo è u dato di fatto che sottolineo; il nostro patrimonio ampelografico nazionale è il più ricco di tutto il mondo (forse nei balcani?). ma vedo troppo pochi sforzi a valorizzarlo come meriterebbe. vitigni rari che vengono abbandonati per far spazio ai soliti internazionali, un caso emblematico troppo diffuso. a mio modestissimo parare ovviamente, quello di una nullità enologica.
Se vuoi descrivere ciò che è vero, lascia l'eleganza al sarto.
littlewood
Messaggi: 1842
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: si va in francia a vendere

Messaggioda littlewood » 07 ott 2019 11:08

Kalosartipos ha scritto:
bondo ha scritto:tra bere uno stratosferico Champagne e una malvasia emiliana preferisco cento volte la seconda (anche a parità di prezzo).

Posso fare cambio? :mrgreen:

E no Marco....mettiti in fila!
vinogodi
Messaggi: 28498
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: si va in francia a vendere

Messaggioda vinogodi » 07 ott 2019 11:09

bondo ha scritto:- Comprare telefoni fatti in Cina (ecc.)

...ah , ok , ora ho capito e concordo. Pure io compro e utilizzo esclusivamente cellulari costruiti in Italia e ne sono davvero soddisfatto... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7656
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: si va in francia a vendere

Messaggioda zampaflex » 07 ott 2019 11:13

bondo ha scritto:Per non scrivere un messaggio troppo lungo, forse sono stato un po' criptico.

1) Ho scritto m.erda francese non perché ritengo che i vini francesi siano di bassa qualità ma perché, per me hanno valore pari a zero.
Per intenderci: se qualcuno mi regala un vino francese, riciclo il regalo; tra bere uno stratosferico Champagne e una malvasia emiliana preferisco cento volte la seconda (anche a parità di prezzo).

2) Ho parlato di invasati perché talvolta, a leggere certe note di degustazione, quella è l'impressione che ho avuto. Io piuttosto che dare soldi ai francesi, li brucio.

3) Sarò tra i pochi, ma guardo sempre alla provenienza delle cose che compro (e che magari mangio o bevo) e sono disponibile ad avere un prodotto di qualità leggermente inferiore (o a un prezzo più alto) se è fatto dove voglio io:
Per me è inconcepibile
- Comprare prosciutto spagnolo (quando posso avere Parma e s. Daniele, senza conservanti poi)
- Comprare auto francesi quando fanno cagare quanto quelle italiane
- Comprare vino francese o spagnolo quando in Italia abbiamo centinaia di vitigni e un buon numero di produttori seri
- Comprare vestiti fatti in Cina (ecc.)
- Comprare telefoni fatti in Cina (ecc.)

Ovvio che in alcuni casi non ci sono alternative (non per il vino, direi) e che spesso è difficile vivisezionare un prodotto per vedere la provenienza dei singoli componenti.

4) Se prostituer: Accomplir par intérêt ou par obligation une tâche dégradante, déshonorante ou rebutante; renoncer à sa dignité pour des motifs d'intérêts.
In questo caso bere vino francese.



https://encrypted-vtbn3.gstatic.com/video?q=tbn:ANd9GcRalN9l5G6o1R_7dUanbGDMJZqFx4t_Mz8g936TDz7e28_tIsqs
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
pstrada75
Messaggi: 646
Iscritto il: 13 gen 2011 23:44
Località: Losanna - Svizzera

Re: si va in francia a vendere

Messaggioda pstrada75 » 07 ott 2019 11:16

bondo ha scritto:1) Ho scritto m.erda francese non perché ritengo che i vini francesi siano di bassa qualità ma perché, per me hanno valore pari a zero.
Per intenderci: se qualcuno mi regala un vino francese, riciclo il regalo; tra bere uno stratosferico Champagne e una malvasia emiliana preferisco cento volte la seconda (anche a parità di prezzo)


Pero' scusa, perche' scrivi su un forum di vini quando chiaramente non ne sei appassionato???
Perche' uno che scrive una frase come quella sopra e' chiaramente non interessato al mondo del vino.....oppure un masochista.......
Avatar utente
george7179
Messaggi: 1955
Iscritto il: 05 feb 2011 21:32
Località: Reggio Emilia

Re: si va in francia a vendere

Messaggioda george7179 » 07 ott 2019 11:17

bondo ha scritto:Per non scrivere un messaggio troppo lungo, forse sono stato un po' criptico.

1) Ho scritto m.erda francese non perché ritengo che i vini francesi siano di bassa qualità ma perché, per me hanno valore pari a zero.
Per intenderci: se qualcuno mi regala un vino francese, riciclo il regalo; tra bere uno stratosferico Champagne e una malvasia emiliana preferisco cento volte la seconda (anche a parità di prezzo).

2) Ho parlato di invasati perché talvolta, a leggere certe note di degustazione, quella è l'impressione che ho avuto. Io piuttosto che dare soldi ai francesi, li brucio.

3) Sarò tra i pochi, ma guardo sempre alla provenienza delle cose che compro (e che magari mangio o bevo) e sono disponibile ad avere un prodotto di qualità leggermente inferiore (o a un prezzo più alto) se è fatto dove voglio io:
Per me è inconcepibile
- Comprare prosciutto spagnolo (quando posso avere Parma e s. Daniele, senza conservanti poi)
- Comprare auto francesi quando fanno cagare quanto quelle italiane
- Comprare vino francese o spagnolo quando in Italia abbiamo centinaia di vitigni e un buon numero di produttori seri
- Comprare vestiti fatti in Cina (ecc.)
- Comprare telefoni fatti in Cina (ecc.)

Ovvio che in alcuni casi non ci sono alternative (non per il vino, direi) e che spesso è difficile vivisezionare un prodotto per vedere la provenienza dei singoli componenti.

4) Se prostituer: Accomplir par intérêt ou par obligation une tâche dégradante, déshonorante ou rebutante; renoncer à sa dignité pour des motifs d'intérêts.
In questo caso bere vino francese.

Guarda, quello che hai scritto denota solamente un'apertura mentale uguale a zero ed uno sciovinismo ridicolo ed inconcepibile… forse sarebbe meglio togliersi la maglia da tifoso della curva sud e provare le cose prima di sparare certe cazzate.
Da italiano (e Reggiano) ti posso dire che neanche io ho bisogno di comprare Patanegra… macchine francesi? sì fanno cagare come le italiane, infatti compro quelle tedesche… tu cosa fai? compri una macchina italiana anche sapendo (da quello che scrivi) che fanno cagare solo perché DEVI comprare italiano?!?! Vini? il mio preferito al mondo è il Barolo, ma non posso bere Barolo tutti i giorni, diventerebbe monotono, tolto questo, quindi, da appassionato voglio anche altro, ho provato, confrontato, fatto degustazioni alla cieca… risultato: Francia-Italia 4-0 purtroppo c'è poco da dire… poi se ti gusta la tua Malvasia vai pure, per me è solo una persona in meno che cerca vini francesi, però evita di scrivere assurdità e criticare chi, forse in modo più avveduto, ha provato e giudicato migliore qualcosa che non è stato fatto a 100 metri casa.
Poi volendo c'è anche la storia della volpe e l'uva… sempre per restare in tema di vino...
Ultima modifica di george7179 il 07 ott 2019 11:21, modificato 2 volte in totale.
#23# "The best there ever was, the best there ever will be" #23#
littlewood
Messaggi: 1842
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: si va in francia a vendere

Messaggioda littlewood » 07 ott 2019 11:19

Ragazzi nn scherziamo! I francesi son piu' bravi e quindi fan vini piu' buoni sulle bolle e sui bianchi. Qui nn c'è partita! Dire il contrario e' negare l' evidenza o fare scelte ideologiche che ci stanno per carita' ma NULLA hanno a che vedere con la qualita' di un vino. Sui rossi c'è la giochiamo magari nn sulle vette altissime( in Italia ad es un chave un guigal o un bonneau nn esiste) ma sulle medio alte c'è la facciamo alla grande! Ora per me se in Burkina Faso facessero grandi vini prenderei anche quelli!
Sul confronto malvasia emiliana vs champagne x carita' di patria nn mi esprimo......
bondo
Messaggi: 43
Iscritto il: 08 set 2017 07:28
Località: Veltlin

Re: si va in francia a vendere

Messaggioda bondo » 07 ott 2019 11:28

george7179 ha scritto:Guarda, quello che hai scritto denota solamente un'apertura mentale uguale a zero ed uno sciovinismo ridicolo ed inconcepibile… forse sarebbe meglio togliersi la maglia da tifoso della curva sud e provare le cose prima di sparare certe cazzate.
Da italiano (e Reggiano) ti posso dire che neanche io ho bisogno di comprare Patanegra… macchine francesi? sì fanno cagare come le italiane, infatti compro quelle tedesche… tu cosa fai? compri una macchina italiana anche sapendo (da quello che scrivi) che fanno cagare solo perché DEVI comprare italiano?!?! Vini? il mio preferito al mondo è il Barolo, ma non posso bere Barolo tutti i giorni, diventerebbe monotono, tolto questo, quindi, da appassionato voglio anche altro, ho provato, confrontato, fatto degustazioni alla cieca… risultato: Francia-Italia 4-0 purtroppo c'è poco da dire… poi se ti gusta la tua Malvasia vai pure, per me è solo una persona in meno che cerca vini francesi, però evita di scrivere assurdità e criticare chi, forse in modo più avveduto, ha provato e giudicato migliore qualcosa che non è stato fatto a 100 metri casa.
Poi volendo c'è anche la storia della volpe e l'uva… sempre per restare in tema di vino...


Tutte cose che hai dedotto tu (sbagliando).
Sciovinismo? Io ho parlato solo di vini francesi. Tedeschi e sloveni (per citarne alcuni) li acquisto senza problemi.
Mai detto che ho un'auto italiana (ho scritto solo che quelle francesi fanno cagare uguale).

Quella della volpe e dell'uva c'entra come i cavoli a merenda, mi sa che non hai capito una mazza del nocciolo del discorso.
Comprensione del testo : 4 (a dir tanto).
Drink french wine? Not if they tied me to a horse and pulled me forty miles by my tongue.
Drink spanish wine? Not if they hung me from a tree and put a lit bomb in my mouth.
Avatar utente
and.car
Messaggi: 916
Iscritto il: 14 mar 2011 17:47
Località: Padova

Re: si va in francia a vendere

Messaggioda and.car » 07 ott 2019 11:32

il nazionalismo sui prodotti enogastronomici non si può sentire...suvvia dai!
Lo spreco della vita si trova nell’amore che non si è saputo dare, nel potere che non si è saputo utilizzare, nell'egoistica prudenza che ci ha impedito di rischiare e che, evitandoci un dispiacere, ci ha fatto mancare la felicità. [Oscar Wilde]
Avatar utente
george7179
Messaggi: 1955
Iscritto il: 05 feb 2011 21:32
Località: Reggio Emilia

Re: si va in francia a vendere

Messaggioda george7179 » 07 ott 2019 12:00

bondo ha scritto:
george7179 ha scritto:Guarda, quello che hai scritto denota solamente un'apertura mentale uguale a zero ed uno sciovinismo ridicolo ed inconcepibile… forse sarebbe meglio togliersi la maglia da tifoso della curva sud e provare le cose prima di sparare certe cazzate.
Da italiano (e Reggiano) ti posso dire che neanche io ho bisogno di comprare Patanegra… macchine francesi? sì fanno cagare come le italiane, infatti compro quelle tedesche… tu cosa fai? compri una macchina italiana anche sapendo (da quello che scrivi) che fanno cagare solo perché DEVI comprare italiano?!?! Vini? il mio preferito al mondo è il Barolo, ma non posso bere Barolo tutti i giorni, diventerebbe monotono, tolto questo, quindi, da appassionato voglio anche altro, ho provato, confrontato, fatto degustazioni alla cieca… risultato: Francia-Italia 4-0 purtroppo c'è poco da dire… poi se ti gusta la tua Malvasia vai pure, per me è solo una persona in meno che cerca vini francesi, però evita di scrivere assurdità e criticare chi, forse in modo più avveduto, ha provato e giudicato migliore qualcosa che non è stato fatto a 100 metri casa.
Poi volendo c'è anche la storia della volpe e l'uva… sempre per restare in tema di vino...


Tutte cose che hai dedotto tu (sbagliando).
Sciovinismo? Io ho parlato solo di vini francesi. Tedeschi e sloveni (per citarne alcuni) li acquisto senza problemi.
Mai detto che ho un'auto italiana (ho scritto solo che quelle francesi fanno cagare uguale).

Quella della volpe e dell'uva c'entra come i cavoli a merenda, mi sa che non hai capito una mazza del nocciolo del discorso.
Comprensione del testo : 4 (a dir tanto).

Mi fai morir dal ridere e ti contraddici che è un piacere… Sciovinismo? alla grande, hai parlato di vini Francesi, prosciutto spagnolo, cose fatte in Cina… dici che compri qualcosa di qualità più bassa se è fatto dove vuoi tu... quindi o nessuno di quelli che hanno risposto non ha capito niente oppure a volte una pessima comprensione del testo deriva da un'altrettanta pessima esposizione e spiegazione dei propri punti di vista...
#23# "The best there ever was, the best there ever will be" #23#
littlewood
Messaggi: 1842
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: si va in francia a vendere

Messaggioda littlewood » 07 ott 2019 12:07

bondo ha scritto:
george7179 ha scritto:Guarda, quello che hai scritto denota solamente un'apertura mentale uguale a zero ed uno sciovinismo ridicolo ed inconcepibile… forse sarebbe meglio togliersi la maglia da tifoso della curva sud e provare le cose prima di sparare certe cazzate.
Da italiano (e Reggiano) ti posso dire che neanche io ho bisogno di comprare Patanegra… macchine francesi? sì fanno cagare come le italiane, infatti compro quelle tedesche… tu cosa fai? compri una macchina italiana anche sapendo (da quello che scrivi) che fanno cagare solo perché DEVI comprare italiano?!?! Vini? il mio preferito al mondo è il Barolo, ma non posso bere Barolo tutti i giorni, diventerebbe monotono, tolto questo, quindi, da appassionato voglio anche altro, ho provato, confrontato, fatto degustazioni alla cieca… risultato: Francia-Italia 4-0 purtroppo c'è poco da dire… poi se ti gusta la tua Malvasia vai pure, per me è solo una persona in meno che cerca vini francesi, però evita di scrivere assurdità e criticare chi, forse in modo più avveduto, ha provato e giudicato migliore qualcosa che non è stato fatto a 100 metri casa.
Poi volendo c'è anche la storia della volpe e l'uva… sempre per restare in tema di vino...


Tutte cose che hai dedotto tu (sbagliando).
Sciovinismo? Io ho parlato solo di vini francesi. Tedeschi e sloveni (per citarne alcuni) li acquisto senza problemi.
Mai detto che ho un'auto italiana (ho scritto solo che quelle francesi fanno cagare uguale).

Quella della volpe e dell'uva c'entra come i cavoli a merenda, mi sa che non hai capito una mazza del nocciolo del discorso.
Comprensione del testo : 4 (a dir tanto).

Amico ti stanno sulle palle i francesi? Bene! Ma questo nn ha nulla a che fare con la qualita' dei loro vini.NULLA! Nessun produttore SERIO che io conosca si sognerebbe MAI di fare un' affermazione del genere! E se vuoi ti faccio nomi e cognomi....senza timore di smentita alcuna!

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: markov, Roland, teknopadre, teo777full, zarlingo e 1 ospite