LA RISCOSSA DEI TRADERS

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
davidef
Messaggi: 7791
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

LA RISCOSSA DEI TRADERS

Messaggioda davidef » 29 set 2017 09:28

.
Ultima modifica di davidef il 05 nov 2018 18:12, modificato 1 volta in totale.
maxer
Messaggi: 2887
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: LA RISCOSSA DEI TRADERS

Messaggioda maxer » 29 set 2017 09:41

Ma quanto hai ragione ! ! ! (purtroppo :cry: )
carpe diem 8)
Avatar utente
george7179
Messaggi: 1940
Iscritto il: 05 feb 2011 21:32
Località: Reggio Emilia

Re: LA RISCOSSA DEI TRADERS

Messaggioda george7179 » 29 set 2017 10:03

Qualcuno è rimasto, pochi, ma ci sono ancora... vedi il sottoscritto.

Poi quello che scrivi è purtroppo verissimo, infatti ormai non si riesce a comprare praticamente più niente.
#23# "The best there ever was, the best there ever will be" #23#
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7453
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: LA RISCOSSA DEI TRADERS

Messaggioda zampaflex » 29 set 2017 11:29

E' la fase della pre maturità di un nuovo mercato; gli appassionati storici (first movers) lasciano il passo ai newcomers, aumentano i volumi complessivi, diminuiscono la cultura media e la conoscenza del mercato, si affacciano tensioni sui prezzi.

Gli speculatori vanno fatti morire di inedia, e sicuramente una parte di loro, dopo un po' di tentativi, abbandonerà.

Tanto di annate del secolo ce ne sono almeno venti, in un secolo :mrgreen:

Immagine
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
gpetrus
Messaggi: 2481
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: LA RISCOSSA DEI TRADERS

Messaggioda gpetrus » 29 set 2017 11:55

davidef ha scritto:sarà che son stato distante un pochino dal forum causa vari motivi ma ritornatoci seppur in modo lieve non ho potuto fare a meno di notare sostanzialmente due cose, in negativo entrambe:

l'evoluzione del compra&vendi dove nel "vendi" son sparite le inserzioni di bottiglie golose e si ripetono perpetuamente offerte di bottiglie a prezzi spesso superiori alle enoteche e sostanzialmente solo speculative e nel "compra" dove si ripete la litania di personaggi che cercano le bottiglie speculative a prezzo ovviamente non speculativo per specularci :mrgreen:

l'evoluzione dell'appassionato di nuovo corso che cerca di crearsi una fonte di ricchezza fugace dall'accaparramento di bottiglie normali (leggasi Rinaldi, Mascarello, Madonna delle Grazie e via dicendo perchè la lista è lunga) per poi provare a far cassa rapida per poi sembrerebbe ricomprare altre bottiglie e rifar cassa in un circolo vizioso, da qua la processione dai produttori a implorare per pseudocantine proprie e pseudoserate con amici bottiglie su bottiglie che mai verranno apprezzate

ma in tutto questo tentato girare di bottiglie, qualcuno che fa ancora cantina, che compra per il piacere di mettere via e al momento giusto bere una bella bottiglia, qualcuno che va da Maria Teresa Mascarello (esempio) per il piacere di acquistare un pezzettino di storia del Barolo, qualcuno che si smazza chilometri su chilometri e spende tutti i suoi risparmini per far crescere una passione realmente nel bicchiere è rimasto ?

eccomi qua.Ogni anno una settimana in Langa per visite cantine ( di solito 9-10 ) . Questa e' la tappa fissa .Poi vista la vicinanza a spasso nella mia regione . Ultimo anno due volte in Reno , ma soprattutto Mosella , una volta in Sicilia approfittando delle ferie e un volta in Alto Adige .....
gpetrus
Messaggi: 2481
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: LA RISCOSSA DEI TRADERS

Messaggioda gpetrus » 29 set 2017 11:56

dimenticavo.....non spendo tutti i risparmi...altrimenti sarei gia' diseredato da mia moglie :roll: :mrgreen:
Avatar utente
puspo
Messaggi: 654
Iscritto il: 29 ago 2012 14:29
Località: Brescia

Re: LA RISCOSSA DEI TRADERS

Messaggioda puspo » 29 set 2017 12:24

Ogni anno mi faccio almeno 1 giro di qualche giorno in ciascuna di queste 3 zone: Barolo, Borgogna e Champagne. Lì compro bottiglie per me e a volte ad alcuni amici, con piccoli gruppi di acquisto oramai consolidati, dove (per rispondere al tuo messaggio iniziale) non ci guadagno nulla se non un abbattimento parziale delle spese di viaggio (praticamente, invece di farmi spedire le bottiglie, me le vado a prendere).

Queste bottiglie finiscono TUTTE nella mia cantina, ed ogni tanto le si apre ... come per esempio, l'altra sera, un FANTASTICO Brunate Le Coste 2004 di Beppe Rinaldi.
(questo, ad esempio, non l'avevo preso in cantina, ma qui sul forum 5 anni fa, mi pare a 55/60 euro ... potevo certamente rivenderlo a cifre folli, ma ho preferito ovviamente bermelo con gli amici).
Il mio sistema di monitoraggio della cantina:
http://www.checkmycellar.com/Cellar_001.html
AlessandroMarzocchi
Messaggi: 242
Iscritto il: 25 giu 2016 21:57

Re: LA RISCOSSA DEI TRADERS

Messaggioda AlessandroMarzocchi » 29 set 2017 12:50

Qualcosa di interessante a me sembra di vederlo ancora girare nella zona delle offerte: le bottiglie di Gianni (Roland), quelle di Steve e Richebourg, Tuscany e Chooselife sono il linea con i prezzi enoteca qui a Parma, non so quali siano i prezzi in piazze più grandi come Milano e Roma (che immagino per forza di cose più alti), quindi direi che ci stanno.

I prezzi fuori mercato si sistemano da soli, non mi sembra che chi compra qui sul forum sia uno sprovveduto senza alcuna idea delle quotazioni...

Per la questione della rivendita di qualche bottiglia presa in giro non ci vedo nulla di male. Cioè se io vado dal Cavaliere una volta all'anno, facendomi circa 500 km tra una cosa e l'altra, mi fermo da lui un paio d'ore, contratto su quantità e prezzi, e al ritorno voglio vendere qualche bottiglia (così magari ci saltano fuori le spese) sto solamente facendo il mio lavoro. Che poi le venda al ristorante o qui sul forum, poco cambia.
ZEL WINE
Messaggi: 7134
Iscritto il: 06 giu 2007 16:36

Re: LA RISCOSSA DEI TRADERS

Messaggioda ZEL WINE » 29 set 2017 13:03

quanti duri e puri :lol:
fama di loro il mondo esser non lassa;
misericordia e giustizia li sdegna:
non ragioniam di lor, ma guarda e passa.
davidef
Messaggi: 7791
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: LA RISCOSSA DEI TRADERS

Messaggioda davidef » 29 set 2017 14:11

.
Ultima modifica di davidef il 05 nov 2018 18:13, modificato 1 volta in totale.
ZEL WINE
Messaggi: 7134
Iscritto il: 06 giu 2007 16:36

Re: LA RISCOSSA DEI TRADERS

Messaggioda ZEL WINE » 29 set 2017 14:15

davidef ha scritto:
ZEL WINE ha scritto:quanti duri e puri :lol:


Sai solo far cinismo spiccio ultimamente Zel, occhio che è un segno dell'età che avanza :mrgreen:


In effetti potevi intitolare: la riscossa degli enofilantropi
fama di loro il mondo esser non lassa;
misericordia e giustizia li sdegna:
non ragioniam di lor, ma guarda e passa.
davidef
Messaggi: 7791
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: LA RISCOSSA DEI TRADERS

Messaggioda davidef » 29 set 2017 14:31

.
Ultima modifica di davidef il 05 nov 2018 18:13, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
venicka
Messaggi: 395
Iscritto il: 01 nov 2016 14:14

Re: LA RISCOSSA DEI TRADERS

Messaggioda venicka » 29 set 2017 14:34

io non ci trovo niente di male negli speculatori, anzi.
Personalmente tra strapagare una bottiglia e riceverla a casa bello tranquillo o dovermi affittare la macchina, pagare la benzina, ristorante, albergo, giorni di ferie per elemosinare due bottiglie da qualche povero cristo di produttore che magari vorrebbe solo lavorare in vigna e si trova costretto a recitare il solito copione di fronte a me beh, preferisco la prima, non dico che risparmio ma quantomeno non mi rovino la vita.
Poi io la speculazione la trovo una cosa estremamente romantica.
Trovo splendido scoprire da solo produttori alla prima annata di cui nessuno ha ancora parlato né in italia né in USA, niente blog niente forum niente galloni niente di niente, investire nel loro talento e riempirmi la cantina avendo fiducia solo nel mio gusto e nella mia passione, con la certezza che tempo 5/6 anni con quelle bottiglie ci potrò pagare l'affitto se dovessi ritrovarmi senza lavoro.
Ho recentemente venduto una vecchia boccia di chardonnay di overnoy pagata poco più di un lambrusco a prezzi da montrachet.
Sono brutto, sporco e cattivo per questo?
Secondo me no, amen.
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4166
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: LA RISCOSSA DEI TRADERS

Messaggioda Wineduck » 29 set 2017 14:36

venicka ha scritto:io non ci trovo niente di male negli speculatori, anzi.
Personalmente tra strapagare una bottiglia e riceverla a casa bello tranquillo o dovermi affittare la macchina, pagare la benzina, ristorante, albergo, giorni di ferie per elemosinare due bottiglie da qualche povero cristo di produttore che magari vorrebbe solo lavorare in vigna e si trova costretto a recitare il solito copione di fronte a me beh, preferisco la prima, non dico che risparmio ma quantomeno non mi rovino la vita.
Poi io la speculazione la trovo una cosa estremamente romantica.
Trovo splendido scoprire da solo produttori alla prima annata di cui nessuno ha ancora parlato né in italia né in USA, niente blog niente forum niente galloni niente di niente, investire nel loro talento e riempirmi la cantina avendo fiducia solo nel mio gusto e nella mia passione, con la certezza che tempo 5/6 anni con quelle bottiglie ci potrò pagare l'affitto se dovessi ritrovarmi senza lavoro.
Ho recentemente venduto una vecchia boccia di chardonnay di overnoy pagata poco più di un lambrusco a prezzi da montrachet.
Sono brutto, sporco e cattivo per questo?
Secondo me no, amen.


92 minuti di applausi.... 8)
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
ZEL WINE
Messaggi: 7134
Iscritto il: 06 giu 2007 16:36

Re: LA RISCOSSA DEI TRADERS

Messaggioda ZEL WINE » 29 set 2017 14:39

davidef ha scritto:
ZEL WINE ha scritto:
davidef ha scritto:
ZEL WINE ha scritto:quanti duri e puri :lol:


Sai solo far cinismo spiccio ultimamente Zel, occhio che è un segno dell'età che avanza :mrgreen:


In effetti potevi intitolare: la riscossa degli enofilantropi


Io non so che rapporto tu abbia col vino, sicuramente non il mio, filantropo è uno che dona, qua non si parla di donare ma di non far speculazioni spicce sul cartoncino dai su che hai capito benissimo

Io non ho nn rapporto con il vino, ho rapporti con le persone, scelgo e mi faccio scegliere da quelle con cui sto bene, con cui convidiamo una o più passioni senza troppe pippe : se tra queste c'è chi fa speculazioni spicce, elemosina un cartoncino ecc ecc non me ne fotte un caZzo. I guai sono altri e di solito quando ci sono interessi il più pulito ha la rogna.
Magari mi fanno un po' tenerezza i falsi, quelli che ti regalano un sorso di sapienza o lo fanno senza interesse per puro spirito di condivisone :lol: :lol: :lol:
fama di loro il mondo esser non lassa;
misericordia e giustizia li sdegna:
non ragioniam di lor, ma guarda e passa.
Ziliovino
Messaggi: 3119
Iscritto il: 10 giu 2007 17:48
Località: (Bg)

Re: LA RISCOSSA DEI TRADERS

Messaggioda Ziliovino » 29 set 2017 14:54

l'uso personale è stato depenalizzato.
lo spaccio è reato.
sapevatelo... :mrgreen:
"Il successo di tavernello invita a riflettere"
(Anonimo, bomboletta spray su muro)

"Il vino non lo scegli... è lui che sceglie te"
gpetrus
Messaggi: 2481
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: LA RISCOSSA DEI TRADERS

Messaggioda gpetrus » 29 set 2017 15:24

thread degenerato :mrgreen: :mrgreen:
davidef
Messaggi: 7791
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: LA RISCOSSA DEI TRADERS

Messaggioda davidef » 29 set 2017 15:57

.
Ultima modifica di davidef il 05 nov 2018 18:13, modificato 1 volta in totale.
davidef
Messaggi: 7791
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: LA RISCOSSA DEI TRADERS

Messaggioda davidef » 29 set 2017 15:57

.
Ultima modifica di davidef il 05 nov 2018 18:13, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Travolta
Messaggi: 239
Iscritto il: 07 lug 2014 22:07
Località: Genova,Genoa,Zena

Re: LA RISCOSSA DEI TRADERS

Messaggioda Travolta » 29 set 2017 16:09

venicka ha scritto:cut cut
,Trovo splendido scoprire da solo produttori alla prima annata di cui nessuno ha ancora parlato né in italia né in USA oni niente di niente, investire nel loro talento e riempirmi la cantina avendo fiducia solo nel mio gusto e nella mia passione, con la certezza che tempo 5/6 anni con quelle bottiglie ci potrò pagare l'affitto se dovessi ritrovarmi senza lavoro.
Ho recentemente venduto una vecchia boccia di chardonnay di overnoy pagata poco più di un lambrusco a prezzi da montrachet.
Sono brutto, sporco e cattivo per questo?
Secondo me no, amen.


Io l'ho capita in altro modo .
Forse e' solo sbagliata la terminologia :D
Tu sei un vero "trader" nello scoprire bottiglie da cantine poco conosciute per poi magari rivenderne una parte dopo qualche anno per poter ricomprare altri vini , mi pare che invece davidef ce l'avesse piu' che altro con gli "scalper" ovvero chi cerca di fare l'affare o presunto tale per poi rivendersi subito la bottiglia dopo qualche giorno... cosa legittima comunque intendiamoci ma forse piu' atta ad ebay che allo spirito di un forum.
Io l'ho intesa cosi :D
Ultima modifica di Travolta il 29 set 2017 16:15, modificato 1 volta in totale.
ZEL WINE
Messaggi: 7134
Iscritto il: 06 giu 2007 16:36

Re: LA RISCOSSA DEI TRADERS

Messaggioda ZEL WINE » 29 set 2017 16:16

davidef ha scritto:
gpetrus ha scritto:thread degenerato :mrgreen: :mrgreen:


Era ovvio

Si era partiti da una riflessione su come sia cambiato lo spirito di alcune sezioni viste in chiave amatoriale da appassionato per arrivare al fenomeno di turno o ai codoni di paglia

Certi discorsi si vede che scotta farli, nessun problema dai, anzi visto quello che posso immettere nel compra&vendi speriamo la bolla raddoppi ulteriormente, avanti così :mrgreen:


io non so chi sia il "fenomeno" o il "codone" perche' contrariamente al tuo stile le cose le dico chiaramente e in faccia. Se posso aver una certezza pero' su noi due chi possa essere il fenomeno ce l'ho. il thread non e' andato in vacca per nulla, perche' da sempre il C&V e' popolato da chi si fa i cazzi di affari propri. in 15 anni non ho mai conosciuto un filantropo che mi cedesse le sue belle bottigliette a prezzo da amico, d'appassionato, da morigerato padre di famiglia, e ci mancherebbe aggiungo io! Potrei fare un elenco lungo un km, ma di che cazzo stiamo parlando??? :lol: :lol: :lol:
Dello spirito cambiato, muoro.
Mentre ho conosciuto decine di persone interessanti,motivate e preparate.Alcune serissime altre meno come e' normale che sia.
Ma per favore lasciamo stare la poesia e la passione che mi scappa da ridere
fama di loro il mondo esser non lassa;
misericordia e giustizia li sdegna:
non ragioniam di lor, ma guarda e passa.
davidef
Messaggi: 7791
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: LA RISCOSSA DEI TRADERS

Messaggioda davidef » 29 set 2017 16:18

.
Ultima modifica di davidef il 05 nov 2018 18:13, modificato 1 volta in totale.
davidef
Messaggi: 7791
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: LA RISCOSSA DEI TRADERS

Messaggioda davidef » 29 set 2017 16:19

.
Ultima modifica di davidef il 05 nov 2018 18:14, modificato 1 volta in totale.
davidef
Messaggi: 7791
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: LA RISCOSSA DEI TRADERS

Messaggioda davidef » 29 set 2017 16:22

.
Ultima modifica di davidef il 05 nov 2018 18:14, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
george7179
Messaggi: 1940
Iscritto il: 05 feb 2011 21:32
Località: Reggio Emilia

Re: LA RISCOSSA DEI TRADERS

Messaggioda george7179 » 29 set 2017 16:24

ZEL WINE ha scritto:
davidef ha scritto:
gpetrus ha scritto:thread degenerato :mrgreen: :mrgreen:


Era ovvio

Si era partiti da una riflessione su come sia cambiato lo spirito di alcune sezioni viste in chiave amatoriale da appassionato per arrivare al fenomeno di turno o ai codoni di paglia

Certi discorsi si vede che scotta farli, nessun problema dai, anzi visto quello che posso immettere nel compra&vendi speriamo la bolla raddoppi ulteriormente, avanti così :mrgreen:


io non so chi sia il "fenomeno" o il "codone" perche' contrariamente al tuo stile le cose le dico chiaramente e in faccia. Se posso aver una certezza pero' su noi due chi possa essere il fenomeno ce l'ho. il thread non e' andato in vacca per nulla, perche' da sempre il C&V e' popolato da chi si fa i cazzi di affari propri. in 15 anni non ho mai conosciuto un filantropo che mi cedesse le sue belle bottigliette a prezzo da amico, d'appassionato, da morigerato padre di famiglia, e ci mancherebbe aggiungo io! Potrei fare un elenco lungo un km, ma di che cazzo stiamo parlando??? :lol: :lol: :lol:
Dello spirito cambiato, muoro.

Dai ZEL aspetta un attimo, io non sono nel forum dai suoi albori, però quando sono entrato c'erano molte più liste di appassionati che vendevano a prezzi corretti, certo non dei filantropi e ci mancherebbe (cit.)... adesso invece è molto difficile trovare offerte che abbiano prezzi come un tempo... e questo lo vedo perché qui compro molto meno di prima e mi rifornisco tramite altri canali... Poi ovvio che se chi vende Rinaldi a 4 volte il prezzo di cantina trova sempre acquirenti pronti a sborsare fa benissimo a proseguire così, sarebbe assurdo il contrario...
#23# "The best there ever was, the best there ever will be" #23#

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti