Consiglio su Quintarelli

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1555
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Consiglio su Quintarelli

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 16 feb 2016 20:08

Molto probabilmente è una domanda idiota, ma ragionandoci sopra il dubbio mi è rimasto: ho un paio di valpolicella quintarelli 2006 prese qui sul forum per una cena che avevo in programma poi andata a monte..non ho mai testato nulla di quintarelli, ma prima di assaggiare questa mi piacerebbe testare qualcosa del bepi con "la mano del bepi"..a quanto ho capito l'ultima annata con la sua impronta è stata la 2000

Domanda: partendo dal presupposto che non vorrei spendere 200 euro per un amarone, ha senso cercare un valpolicella del bepi 2000 o ante 2000? o si tratta invece di vini che oggi sono già sul viale del tramonto rimanendomi come opzioni solo amarone e recioto?
Lorenzo
Patatasd
Messaggi: 666
Iscritto il: 23 lug 2012 11:17

Re: Consiglio su Quintarelli

Messaggioda Patatasd » 16 feb 2016 20:35

Hai anche il Rosso del Bepi come opzione, ovvero l'Amarone declassato nelle annate che lui non riteneva all'altezza di avere il nome Amarone, costo attorno ai 100 euro e comunque un gran bel bere.
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1555
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: Consiglio su Quintarelli

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 16 feb 2016 21:39

Patatasd ha scritto:Hai anche il Rosso del Bepi come opzione, ovvero l'Amarone declassato nelle annate che lui non riteneva all'altezza di avere il nome Amarone, costo attorno ai 100 euro e comunque un gran bel bere.


Giusto, non l'avevo nemmeno considerato..valpolicella quindi da escludere?
Lorenzo
supersonic76
Messaggi: 744
Iscritto il: 16 gen 2013 18:38
Località: Bologna

Re: Consiglio su Quintarelli

Messaggioda supersonic76 » 16 feb 2016 21:55

Bevuto di recente il Valpolicella 2004

:shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock:

Se tanto mi dà tanto, neanche oso immaginare cosa sia il suo Amarone
Memento Audere Semper
Vinos
Messaggi: 1012
Iscritto il: 09 feb 2015 23:26

Re: Consiglio su Quintarelli

Messaggioda Vinos » 16 feb 2016 22:02

Rosso del bepi 2002 gran bel vino, bevuto tre volte, queste le mie ultime note:

Colore rosso rubino scuro, al naso appena stappato abbastanza chiuso con qualche nota di cuoi e liquirizia, dopo 8 ore si apre con le classiche note quintarelliane di frutta sottospirito accompagnate da note di torrefazione e sbuffi di balsamicità.In bocca subito si avverte una dolcezza glicerica meno spinta rispetto ai fratelli maggiori anni novanta ma abbastanza gradevole, è rotondo, largo con un tannino perfettamente integrato ed elegante.Una buona acidità equilibria il tutto.Finale lungo.
Si avverte la differenza rispetto agli amaroni del maestro ma permette un buon approccio al mondo quintarelliano fatto di vini unici ed inimitabili.

Ps stappa la bottiglia almeno 12 ore prima, scolmala e riappoggia il tappo, per l'amarone anche 24 ore prima.
Pss nell vendemmia del 2006 quintarelli era ancora vivo quindi la mano sua c'è ed era vivo anche ferrarini l'enologo storico
Psss la valpo 2006 è buonissima e già bevibilissima
Vinos
Messaggi: 1012
Iscritto il: 09 feb 2015 23:26

Re: Consiglio su Quintarelli

Messaggioda Vinos » 16 feb 2016 22:06

È inutile dirti che se non berrai mai i suoi amarone non ti renderai mai conto del livello di questi gioiglielli.
Valpo e rosso del bepi sono ottimi vini, amarone ed alzero sono vini unici
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1555
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: Consiglio su Quintarelli

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 16 feb 2016 22:11

supersonic76 ha scritto:Bevuto di recente il Valpoicella 2004

:shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock:

Se tanto mi dà tanto neanche oso immaginare cosa sia il suo Amarone



Ma infatti da pivello innamorato del mito (o forse sarebbe più corretto parlare di leggenda) quintarelli quale sono, molto probabilmente se testassi adesso la 2006 sono quasi certo che me la scolerei da solo in angolino in preda al delirio...eppure ho letto su questo forum che con il nuovo millennio, non essendoci più la mano del maestro..(e se non erro anche l'enologo storico della cantina è venuto mancare l'anno scorso o giù di lì) qualcosa sia cambiato...da qui la mia curiosità di voler testare a tutti costi un prodotto figlio del bepi..mi piacerebbe rimanere sul valpolicella anche per vedere le differenze con la 2006 già in mio possesso..ovviamente se la cosa ha senso....
Lorenzo
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1555
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: Consiglio su Quintarelli

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 16 feb 2016 22:24

Vinos ha scritto:È inutile dirti che se non berrai mai i suoi amarone non ti renderai mai conto del livello di questi gioiglielli.
Valpo e rosso del bepi sono ottimi vini, amarone ed alzero sono vini unici


E anche questo è vero...anche se un valpolicella quintarelli si fa se non erro 6/7 anni di legno...credo che per reggere un affinamento simile la differenza di struttura e qualità con gli altri della categoria debba per forza di cose essere abissale, il che porterebbe a considerare parimenti un gioiello il semplice valpolicella..

Non molto tempo fa ho letto un articolo su quintarelli che riportava degli aneddoti riferiti mi sembra da Franco Allegrini..il quale diceva che diversi anni or sono, recandosi in visita nella cantina del Bepi, questi si avvicinó ad una botte, estrasse del vino e lo offrì ad Allegrini che dopo averlo assaggiato disse.."che buono questo amarone!" e il bepi rispose "Franco, è un valpolicella.."
Lorenzo
Vinos
Messaggi: 1012
Iscritto il: 09 feb 2015 23:26

Re: Consiglio su Quintarelli

Messaggioda Vinos » 16 feb 2016 22:36

Confermo che il valpolicella è meglio di molti amarone, ma c'è cmq Un 'abbisso tra il suo valpo ed il suo amarone.
Ps davvero simpatico questo aneddoto.
Mi hai fatto venire una voglia, per fortuna che domenica Prox a casa del grande vinogodi questa voglia verrà soddisfatta.
vinogodi
Messaggi: 28613
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Consiglio su Quintarelli

Messaggioda vinogodi » 16 feb 2016 22:41

gbaenergiaeco10 ha scritto:
Vinos ha scritto:È inutile dirti che se non berrai mai i suoi amarone non ti renderai mai conto del livello di questi gioiglielli.
Valpo e rosso del bepi sono ottimi vini, amarone ed alzero sono vini unici


E anche questo è vero...anche se un valpolicella quintarelli si fa se non erro 6/7 anni di legno...credo che per reggere un affinamento simile la differenza di struttura e qualità con gli altri della categoria debba per forza di cose essere abissale, il che porterebbe a considerare parimenti un gioiello il semplice valpolicella..

Non molto tempo fa ho letto un articolo su quintarelli che riportava degli aneddoti riferiti mi sembra da Franco Allegrini..il quale diceva che diversi anni or sono, recandosi in visita nella cantina del Bepi, questi si avvicinó ad una botte, estrasse del vino e lo offrì ad Allegrini che dopo averlo assaggiato disse.."che buono questo amarone!" e il bepi rispose "Franco, è un valpolicella.."
...diciamo che le Valpolicella di Dalforno e Quintarelli sono un "pochetto" particolari... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
vinogodi
Messaggi: 28613
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Consiglio su Quintarelli

Messaggioda vinogodi » 16 feb 2016 22:44

Vinos ha scritto:Confermo che il valpolicella è meglio di molti amarone, ma c'è cmq Un 'abbisso tra il suo valpo ed il suo amarone.
Ps davvero simpatico questo aneddoto.
Mi hai fatto venire una voglia, per fortuna che domenica Prox a casa del grande vinogodi questa voglia verrà soddisfatta.

...assolutamente non vorrei creare aspettative dalla bicchierata di domenica , perchè completamente immotivate. Diciamo che sarà una bicchierata della Madonna, per chi ama il genere. Visto che ne facciamo così poche, con tema Amarone, tanto vale togliersi qualche piccolo sfizio ... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1555
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: Consiglio su Quintarelli

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 16 feb 2016 23:03

Vinos ha scritto:Confermo che il valpolicella è meglio di molti amarone, ma c'è cmq Un 'abbisso tra il suo valpo ed il suo amarone.
Ps davvero simpatico questo aneddoto.
Mi hai fatto venire una voglia, per fortuna che domenica Prox a casa del grande vinogodi questa voglia verrà soddisfatta.


Tanta invidia! Io per adesso agli eventi del forum non mi ci avvicino neanche, non ho l'ossatura adatta (mi manca un bel po' di esperienza per poter capire certi vini) e spesso e mal volentieri nemmeno il portafoglio adatto! (Ad oggi non mi capacito di come si possano stappare tanti mostri tutti insieme.... :shock: :shock: )
Comunque sul discorso "dell'ultima annata del bepi" ti invito a fare una ricerca su questa sezione..un forumista di vecchia data aveva proprio fatto presente come dopo la 2000 qualcosa fosse cambiato..da li ho dedotto che, nonostante la dipartita del maestro fosse avvenuta ben 12 anni dopo, probabilmente dal 2001 in poi, per motivi di salute il bepi non fosse più stato nelle condizioni di poter lavorare (o di poter lavorare al meglio)
Lorenzo
Vinos
Messaggi: 1012
Iscritto il: 09 feb 2015 23:26

Re: Consiglio su Quintarelli

Messaggioda Vinos » 16 feb 2016 23:41

Parlando con zeno di monte dei ragni mi disse che quintarelli nei primi anni l 2000 era già molto malato e non c'era quasi mai in cantina, mentre francesco quintarelli( il nipote) mi disse che tutte le decisioni fino alla sua morte le prendeva sempre lui.
La discussione a cui ti riferisci fu fatta da un utente di nome davidef che mi sembra di capire sia tra i più esperti insiema a marco sull'argomento. Dopo il 2000 secondo lui qualcosa è cambiato, io non sono esperto come loro nella maniera più assoluta ma ti posso dire tranquillamente che la 2003 è squisita, inotre davidef mi pare di capire che non apprezzi tanto la sua valpolicella.
In definitiva cmq ti consiglio di stappare la 2006 che ti ripeto è giá buonissima in modo da risparmiare i soldi e poi di fare qualche sacrificio o trovare un socio, quindi comprare un amarone ,1995 o 2000 sarebbe il top ma anche 1998 o 2003 e godere.
Se vuoi invece provare ancora una cosa più rara buttati sull'alzero che è fantastico, anche li 1995 o1997 1998 o addirittura 2005.
Ps mi scuso con davidef Per averlo citato Senza conoscerlo anche se forse alla verticale di alzero del 3 marzo ci conosceremo.
Vinos
Messaggi: 1012
Iscritto il: 09 feb 2015 23:26

Re: Consiglio su Quintarelli

Messaggioda Vinos » 16 feb 2016 23:42

vinogodi ha scritto:
Vinos ha scritto:Confermo che il valpolicella è meglio di molti amarone, ma c'è cmq Un 'abbisso tra il suo valpo ed il suo amarone.
Ps davvero simpatico questo aneddoto.
Mi hai fatto venire una voglia, per fortuna che domenica Prox a casa del grande vinogodi questa voglia verrà soddisfatta.

...assolutamente non vorrei creare aspettative dalla bicchierata di domenica , perchè completamente immotivate. Diciamo che sarà una bicchierata della Madonna, per chi ama il genere. Visto che ne facciamo così poche, con tema Amarone, tanto vale togliersi qualche piccolo sfizio ... 8)

Non vedo l'ora :D
MarioC77
Messaggi: 162
Iscritto il: 12 set 2013 11:32
Località: Verona

Re: Consiglio su Quintarelli

Messaggioda MarioC77 » 16 feb 2016 23:45

vinogodi ha scritto:
gbaenergiaeco10 ha scritto:
Vinos ha scritto:È inutile dirti che se non berrai mai i suoi amarone non ti renderai mai conto del livello di questi gioiglielli.
Valpo e rosso del bepi sono ottimi vini, amarone ed alzero sono vini unici


E anche questo è vero...anche se un valpolicella quintarelli si fa se non erro 6/7 anni di legno...credo che per reggere un affinamento simile la differenza di struttura e qualità con gli altri della categoria debba per forza di cose essere abissale, il che porterebbe a considerare parimenti un gioiello il semplice valpolicella..

Non molto tempo fa ho letto un articolo su quintarelli che riportava degli aneddoti riferiti mi sembra da Franco Allegrini..il quale diceva che diversi anni or sono, recandosi in visita nella cantina del Bepi, questi si avvicinó ad una botte, estrasse del vino e lo offrì ad Allegrini che dopo averlo assaggiato disse.."che buono questo amarone!" e il bepi rispose "Franco, è un valpolicella.."
...diciamo che le Valpolicella di Dalforno e Quintarelli sono un "pochetto" particolari... 8)


Concordo pienamente! Peraltro gli stessi Dal Forno e Quintarelli sono, per me, diversi. Più austero il secondo, più piacione il primo. In generale una cosa bella della Valpolicella è che le tante microzone creano vini molto diversi fra loro. Ad esempio un Meroni è molto diverso da un Roccolo Grassi.
H/=\V
MarioC77
Messaggi: 162
Iscritto il: 12 set 2013 11:32
Località: Verona

Re: Consiglio su Quintarelli

Messaggioda MarioC77 » 16 feb 2016 23:48

Vinos ha scritto:Parlando con zeno di monte dei ragni mi disse che quintarelli nei primi anni l 2000 era già molto malato e non c'era quasi mai in cantina, mentre francesco quintarelli( il nipote) mi disse che tutte le decisioni fino alla sua morte le prendeva sempre lui.
La discussione a cui ti riferisci fu fatta da un utente di nome davidef che mi sembra di capire sia tra i più esperti insiema a marco sull'argomento. Dopo il 2000 secondo lui qualcosa è cambiato, io non sono esperto come loro nella maniera più assoluta ma ti posso dire tranquillamente che la 2003 è squisita, inotre davidef mi pare di capire che non apprezzi tanto la sua valpolicella.
In definitiva cmq ti consiglio di stappare la 2006 che ti ripeto è giá buonissima in modo da risparmiare i soldi e poi di fare qualche sacrificio o trovare un socio, quindi comprare un amarone ,1995 o 2000 sarebbe il top ma anche 1998 o 2003 e godere.
Se vuoi invece provare ancora una cosa più rara buttati sull'alzero che è fantastico, anche li 1995 o1997 1998 o addirittura 2005.
Ps mi scuso con davidef Per averlo citato Senza conoscerlo anche se forse alla verticale di alzero del 3 marzo ci conosceremo.

Il 2003 ti è piaciuto? L'ho sempre trovato troppo carico a causa del caldo dell'annata.
H/=\V
Vinos
Messaggi: 1012
Iscritto il: 09 feb 2015 23:26

Re: Consiglio su Quintarelli

Messaggioda Vinos » 16 feb 2016 23:51

Vorrei farti notare inoltre che il vino esce dopo 9 anni quindi secondo quella discussione quinarelli ha smesso di metterci le mani nel 2010, considera che nella vendemmia del 2006 lui era vivo e quindi la sua mano c'è stata non fino alla fine questo è certo, ma una volta messo il vino nelle botti ad invecchiare di importante rimangono solo gli assaggi periodi per il resto il vino si fa da "se".
Avatar utente
and.car
Messaggi: 921
Iscritto il: 14 mar 2011 17:47
Località: Padova

Re: Consiglio su Quintarelli

Messaggioda and.car » 16 feb 2016 23:53

Vinos ha scritto:Se vuoi invece provare ancora una cosa più rara buttati sull'alzero che è fantastico, anche li 1995 o1997 1998 o addirittura 2005.


2005 non so,lo stile è differente...più che altro 2000 e 2001
Lo spreco della vita si trova nell’amore che non si è saputo dare, nel potere che non si è saputo utilizzare, nell'egoistica prudenza che ci ha impedito di rischiare e che, evitandoci un dispiacere, ci ha fatto mancare la felicità. [Oscar Wilde]
Vinos
Messaggi: 1012
Iscritto il: 09 feb 2015 23:26

Re: Consiglio su Quintarelli

Messaggioda Vinos » 17 feb 2016 00:03

MarioC77 ha scritto:
Vinos ha scritto:Parlando con zeno di monte dei ragni mi disse che quintarelli nei primi anni l 2000 era già molto malato e non c'era quasi mai in cantina, mentre francesco quintarelli( il nipote) mi disse che tutte le decisioni fino alla sua morte le prendeva sempre lui.
La discussione a cui ti riferisci fu fatta da un utente di nome davidef che mi sembra di capire sia tra i più esperti insiema a marco sull'argomento. Dopo il 2000 secondo lui qualcosa è cambiato, io non sono esperto come loro nella maniera più assoluta ma ti posso dire tranquillamente che la 2003 è squisita, inotre davidef mi pare di capire che non apprezzi tanto la sua valpolicella.
In definitiva cmq ti consiglio di stappare la 2006 che ti ripeto è giá buonissima in modo da risparmiare i soldi e poi di fare qualche sacrificio o trovare un socio, quindi comprare un amarone ,1995 o 2000 sarebbe il top ma anche 1998 o 2003 e godere.
Se vuoi invece provare ancora una cosa più rara buttati sull'alzero che è fantastico, anche li 1995 o1997 1998 o addirittura 2005.
Ps mi scuso con davidef Per averlo citato Senza conoscerlo anche se forse alla verticale di alzero del 3 marzo ci conosceremo.

Il 2003 ti è piaciuto? L'ho sempre trovato troppo carico a causa del caldo dell'annata.
all'uscita mi piaque molto, sicuramente più di 2004 e 2006, c'è da dire che ho preferito più 2000 o 1995( che è completamente diversa,ovvero più dolce ed elegante, quando dico dolce mi riferisco proprio al residuo zuccherino che negli amaroni anni novanta era più alto perchè il disciplinare lo permetteva)cmq andrebbe riassaggiato con qualche anno sulle spalle, ne ho una da parte insieme alla riserva che non ho mai assaggiato.
Per il discorso valpo a me a 25 euro piace tantissimo monte dei ragni per non parlare del suo amarone.
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1555
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: Consiglio su Quintarelli

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 17 feb 2016 00:57

Avevo capito tutt'altro, del resto andando a memoria l'utente che citi se non sbaglio dice proprio che dalla 2000 (esclusa) manca qualcosa..comunque al di là della malattia di quintarelli e di come questo abbia inciso o meno sulla "magia" delle annate post 2000, è sconsigliabile buttarsi su un valpolicella degli anni 90, ho capito bene?

Però io dico, ma con tutto il legno che si fa quel vino (manco fosse un barolo riserva), e considerato che il terroir da cui viene fuori non è che sia proprio il giardino di casa mia, possibile che una 95, una 98, una 2000, non siano oggi perfettamente godibili e con la spina dorsale per reggere ancora qualche lustro?

Seguiró il consiglio e prenderò un amarone o un alzero di quella decade, ma cascasse il mondo un valpolicella quintarelli 90's lo devo provare.
Lorenzo
MarioC77
Messaggi: 162
Iscritto il: 12 set 2013 11:32
Località: Verona

Re: Consiglio su Quintarelli

Messaggioda MarioC77 » 17 feb 2016 01:06

Vinos ha scritto:
MarioC77 ha scritto:
Vinos ha scritto:Parlando con zeno di monte dei ragni mi disse che quintarelli nei primi anni l 2000 era già molto malato e non c'era quasi mai in cantina, mentre francesco quintarelli( il nipote) mi disse che tutte le decisioni fino alla sua morte le prendeva sempre lui.
La discussione a cui ti riferisci fu fatta da un utente di nome davidef che mi sembra di capire sia tra i più esperti insiema a marco sull'argomento. Dopo il 2000 secondo lui qualcosa è cambiato, io non sono esperto come loro nella maniera più assoluta ma ti posso dire tranquillamente che la 2003 è squisita, inotre davidef mi pare di capire che non apprezzi tanto la sua valpolicella.
In definitiva cmq ti consiglio di stappare la 2006 che ti ripeto è giá buonissima in modo da risparmiare i soldi e poi di fare qualche sacrificio o trovare un socio, quindi comprare un amarone ,1995 o 2000 sarebbe il top ma anche 1998 o 2003 e godere.
Se vuoi invece provare ancora una cosa più rara buttati sull'alzero che è fantastico, anche li 1995 o1997 1998 o addirittura 2005.
Ps mi scuso con davidef Per averlo citato Senza conoscerlo anche se forse alla verticale di alzero del 3 marzo ci conosceremo.

Il 2003 ti è piaciuto? L'ho sempre trovato troppo carico a causa del caldo dell'annata.
all'uscita mi piaque molto, sicuramente più di 2004 e 2006, c'è da dire che ho preferito più 2000 o 1995( che è completamente diversa,ovvero più dolce ed elegante, quando dico dolce mi riferisco proprio al residuo zuccherino che negli amaroni anni novanta era più alto perchè il disciplinare lo permetteva)cmq andrebbe riassaggiato con qualche anno sulle spalle, ne ho una da parte insieme alla riserva che non ho mai assaggiato.
Per il discorso valpo a me a 25 euro piace tantissimo monte dei ragni per non parlare del suo amarone.

Capito. L'annata 2003 forse perché particolarmente calda ha dato vini subito più pronti, forse per questo più piacevoli subito. 2004 e 2006 hanno bisogno di più tempo. La 2004 comincia ora per me ad esprimersi bene.
Sugli anni 90 (e 80) concordo in parte nel senso che un disciplinare in effetti molto "largo" permetteva grandi variazioni sul tema. Ad esempio Speri 1990 è molto più austero dell'attuale, Bertani 1977 idem, Bertani 1983 ad esempio estremamente più dolce ecc.ecc.
Sui basi Monte dei ragni molto buono in effetti.
H/=\V
alleg
Messaggi: 545
Iscritto il: 10 feb 2014 22:26
Località: Parma/Milano

Re: Consiglio su Quintarelli

Messaggioda alleg » 17 feb 2016 01:30

gbaenergiaeco10 ha scritto:Avevo capito tutt'altro, del resto andando a memoria l'utente che citi se non sbaglio dice proprio che dalla 2000 (esclusa) manca qualcosa..comunque al di là della malattia di quintarelli e di come questo abbia inciso o meno sulla "magia" delle annate post 2000, è sconsigliabile buttarsi su un valpolicella degli anni 90, ho capito bene?

Però io dico, ma con tutto il legno che si fa quel vino (manco fosse un barolo riserva), e considerato che il terroir da cui viene fuori non è che sia proprio il giardino di casa mia, possibile che una 95, una 98, una 2000, non siano oggi perfettamente godibili e con la spina dorsale per reggere ancora qualche lustro?

Seguiró il consiglio e prenderò un amarone o un alzero di quella decade, ma cascasse il mondo un valpolicella quintarelli 90's lo devo provare.


Io ho un paio di valpo 99 in cantina quindi spero di tutto cuore (e credo di non sbagliarmi) che siano ancora in forma.

Fiduciosi saluti
alleg
Messaggi: 545
Iscritto il: 10 feb 2014 22:26
Località: Parma/Milano

Re: Consiglio su Quintarelli

Messaggioda alleg » 17 feb 2016 01:32

Vinos ha scritto:
MarioC77 ha scritto:
Vinos ha scritto:Parlando con zeno di monte dei ragni mi disse che quintarelli nei primi anni l 2000 era già molto malato e non c'era quasi mai in cantina, mentre francesco quintarelli( il nipote) mi disse che tutte le decisioni fino alla sua morte le prendeva sempre lui.
La discussione a cui ti riferisci fu fatta da un utente di nome davidef che mi sembra di capire sia tra i più esperti insiema a marco sull'argomento. Dopo il 2000 secondo lui qualcosa è cambiato, io non sono esperto come loro nella maniera più assoluta ma ti posso dire tranquillamente che la 2003 è squisita, inotre davidef mi pare di capire che non apprezzi tanto la sua valpolicella.
In definitiva cmq ti consiglio di stappare la 2006 che ti ripeto è giá buonissima in modo da risparmiare i soldi e poi di fare qualche sacrificio o trovare un socio, quindi comprare un amarone ,1995 o 2000 sarebbe il top ma anche 1998 o 2003 e godere.
Se vuoi invece provare ancora una cosa più rara buttati sull'alzero che è fantastico, anche li 1995 o1997 1998 o addirittura 2005.
Ps mi scuso con davidef Per averlo citato Senza conoscerlo anche se forse alla verticale di alzero del 3 marzo ci conosceremo.

Il 2003 ti è piaciuto? L'ho sempre trovato troppo carico a causa del caldo dell'annata.
all'uscita mi piaque molto, sicuramente più di 2004 e 2006, c'è da dire che ho preferito più 2000 o 1995( che è completamente diversa,ovvero più dolce ed elegante, quando dico dolce mi riferisco proprio al residuo zuccherino che negli amaroni anni novanta era più alto perchè il disciplinare lo permetteva)cmq andrebbe riassaggiato con qualche anno sulle spalle, ne ho una da parte insieme alla riserva che non ho mai assaggiato.
Per il discorso valpo a me a 25 euro piace tantissimo monte dei ragni per non parlare del suo amarone.


Monte dei Ragni molto buono ma in cantina il suo Ripasso sta a 28, Valpolicella base non pervenuto...
Avatar utente
Vinory
Messaggi: 164
Iscritto il: 09 gen 2016 11:07
Località: Lisòndria

Re: Consiglio su Quintarelli

Messaggioda Vinory » 17 feb 2016 08:02

vinogodi ha scritto:
Vinos ha scritto:Confermo che il valpolicella è meglio di molti amarone, ma c'è cmq Un 'abbisso tra il suo valpo ed il suo amarone.
Ps davvero simpatico questo aneddoto.
Mi hai fatto venire una voglia, per fortuna che domenica Prox a casa del grande vinogodi questa voglia verrà soddisfatta.

...assolutamente non vorrei creare aspettative dalla bicchierata di domenica , perchè completamente immotivate. Diciamo che sarà una bicchierata della Madonna, per chi ama il genere. Visto che ne facciamo così poche, con tema Amarone, tanto vale togliersi qualche piccolo sfizio ... 8)


Sono già assetato come un cammello nel Sinai :twisted:
alì65
Messaggi: 11761
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: Consiglio su Quintarelli

Messaggioda alì65 » 17 feb 2016 09:20

per rendersi conto di cosa era veramente il Bepi bisogna andare indietro nel tempo con le sue riserve degli anni 70 e 80, inutile bere prima di 20 anni un suo amarone, 25/30 le riserve
penso che la 2000 sia l'ultima VERA annata importante
importante è il lavoro svolto nelle annate prima della sua dipartita ma molto più importante è quello che è stato fatto (o non stato fatto) dopo dagli eredi
mi sembra che sia più un "mi faccio ricco alla svelta" che "seguo le orme del nonno"..
futuro incerto...ma w la gnocca!!!

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: addre_91, boston e 13 ospiti