LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12949
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda Kalosartipos » 01 dic 2015 09:25

Venghino, Siori, venghino... :lol:
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
il chiaro
Messaggi: 6202
Iscritto il: 07 giu 2007 00:24

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda il chiaro » 01 dic 2015 09:32

Oggi sarò in Langa,come inizio mese non male :mrgreen: :mrgreen:
let me put my love into you babe
let me put my love on the line

let me put my love into you babe
let me cut your cake with my knife

Brian Johnson
pstrada75
Messaggi: 620
Iscritto il: 13 gen 2011 23:44
Località: Losanna - Svizzera

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda pstrada75 » 01 dic 2015 14:58

La bevuta e' dello scorso week end...ma dato che la posto solo ora e il topic e' ancora vergine la piazzo qui, anche perche' e stata veramente di buon livello.
Inizio con il botto:

POL ROGER-Champagne Cuvee' Winston Churchill 1999
Probabile che entri nei top 3 degli champagne da me mai bevuti....assolutamente SPETTACOLARE, bolla finissima, al naso un'esplosione, in bocca una seta magnifica....buono davvero.
Bottiglia aperto il giorno del primo compleanno di mio figlio che di nome fa....WINSTON.... (la moglie canadese ha avuto la meglio nella scelta di un nome anglofono...)

BERECHE ET FILS - Champagne Le Cran 2005
Ha il difficile compito di seguire il mostro....ma regge il colpo alla grande. Molto minerale e completamente di registro differente rispetto al Winston ma piacevolissimo e bottiglia seccata veramente in un amen.

HUBERT BOUZEREAU-GRUERE - Mersault Charmes 1993
Temevo fosse spirato ma aveva ancora qualcosa da dire....ottimo con delle capesante spadellate con pancetta e salvia croccante. Non estremamente complesso e non sicuramente al livello dei mostri sacri della zona ma bevibilissimo e piacevole

CHATEAU PAVIE - Saint Emilion 1985
Se non sbaglio a I tempi pavie non era ancora a gli altari della cronaca e credo che anche l'annata a Bordeaux non sia stata delle piu' entusiasmanti. Si fa bere ma il vino e' abbastanza strano, vira su dei sapori quasi dolciastri e il naso e' molto semplice....se non morto quasi in coma irreversebile.....

SCHLOSS REINHARTHAUSEN - Riesling Spatlese Erbacher Marcobrunn 1997
Qui invece ci siamo non alla grande ma alla grandissima. A partire da un colore nel bicchiere di un oro luccicante bellissimo, un naso che regala tutto quello che si vuole avere da un Riesling ed una bocca con una dolcezza appena accennata e di una bevibilita' pazzesca. Onestamente avrei potuto seccarmi la boccia tutto solo. Accompagna magnificamente un piatto di formaggi suntuoso con Neufchatel, Chabichou, Saint Marcelin et un formaggio italiano chiamato Verzin di cui ignoravo l'esistenza ma che e' piaciuto molto.

WARRE - Vintage Port 1994
Anche qui ci siamo alla grande. Va alla grande con una mega torta al cioccolato e qualche bel sigaro a fine cena. Ancora tutta una vita davanti, se devo trovarci un difetto ho un po' sofferto l'alcool specialmente dopo la meravigliosa bevibilita' del Riesling....

Per sciacquarsi la bocca a fine cena ci siamo pure aperti un Poire' di Eric Bordelet, sidro di pere (si chiama sidro anche in questo caso) che ha lavato via il sigaro e ben pulito la bocca (e fatto fare anche il ruttino).

In questi giorni bevuto anche un vino di cui mi sono innamorato questa estate....SAPERAVI 2012 di Zurab Tuporidze. Micro artigiano georgiano, regalo questo vino rosso di una bevibilita' assurda ma allo stesso tempo estremamente complesso ed elegante. Preso in loco credo sia pressoche' introvabile in Europa....ma se lo trovate fateci un pensiero. Etichetta disegnata a mano dal figlioletto di 5 anni che era in cura in ospedale per un tumore al cervello....per fortuna benigno e con le cose che si sono risolte per il meglio.....toccante...
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8640
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda arnaldo » 01 dic 2015 17:23

il chiaro ha scritto:Oggi sarò in Langa,come inizio mese non male :mrgreen: :mrgreen:


Beh.....facci sapere chi,cosa,come,perchè...... :D :D :D
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
vinogodi
Messaggi: 28210
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda vinogodi » 01 dic 2015 17:24

arnaldo ha scritto:
il chiaro ha scritto:Oggi sarò in Langa,come inizio mese non male :mrgreen: :mrgreen:


Beh.....facci sapere chi,cosa,come,perchè...... :D :D :D
..in Langa c'è la Ferrero: sono sicuro che è andato ad ingozzarsi di cioccolata... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda paperofranco » 02 dic 2015 10:31

Cote Catalanes “la D18” 2013 Olivier Pithon.
Il solito giallo paglierino medio, mai particolarmente luminoso. Profumo fresco e diretto, quasi primario, fruttato, di chicco d’uva e susina gialla. Bocca di bella struttura, saporita, un sorso pieno e di grande soddisfazione. Gioca come sempre più sulla sapidità che sull’acidità, ma nessun cedimento verso la grassezza, come ad esempio i bianchi rodaneschi, e ad essere sinceri non sembra proprio un bianco “sudista”.
Una gran boccia, in divenire, vorrei risentirla fra un paio d’annetti.

Barolo “Riserva Pernanno” 2006 Francesco Sobrero.
Rubino granato di una certa compattezza e intensità. Pulizia e definizione al naso, principalmente segnato da toni terrosi e agrumati, elegante. Bocca serrata da tannini fitti, giovane, dopo un po’ si distende, mantiene forza e tensione, ma trova anche una certo allungo.
Un bel barolo, di buona prospettiva, due/tre anni ancora.

Barolo “Santo Stefano di Perno” 2004 G. Mascarello.
Da sempre Il più scuro e duro dei baroli di casa Mascarello, e anche in quest’annata tiene fede al suo carattere. Profumi sempre eleganti, anche se qui si percepisce meno il floreale rispetto al Villero e al Monprivato; bocca ancora di bella presa tannica, ma succosa, anche “dolce”, come vuole quest’annata di “frutto”. Una levigatina ulteriore al tannino potrà solo giovargli, intanto si beve già alla grande. L’ultimo e unico bicchiere rimasto da domenica, bevuto ieri sera a cena, era stupendo.
bpdino
Messaggi: 1792
Iscritto il: 06 giu 2007 11:04
Località: Roma

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda bpdino » 02 dic 2015 10:54

...
Ultima modifica di bpdino il 02 dic 2015 15:27, modificato 1 volta in totale.
Bernardo
e-mail: bernardo.pancione@gmail.com
Utente "vecchio" Forum dal 20.Feb.2003
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2770
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda Ludi » 02 dic 2015 12:47

bpdino ha scritto:Stasera finalmente sarà la mia prima LA-LA-LA :lol: Sono proprio curioso!


annata?
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12949
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda Kalosartipos » 02 dic 2015 18:43

Ieri sera cena da un forumista, con stappature random..

Un bell'aperitivo... fresco senza essere particolarmente tagliente
Immagine

Un GF '02 (sboccatura 2013) non particolarmente in forma
Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12949
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda Kalosartipos » 02 dic 2015 18:46

Un buon Chablis, anche se l'annata non è di quelle che preferisco
Immagine

Pinot Nero toscano a me sconosciuto... più toscano che PN, piaciuto poco
Immagine

Peso leggero, ma gran bella bevuta e q/p... arancia rossa a go-go
Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12949
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda Kalosartipos » 02 dic 2015 18:50

Mi sono perso l'immagine :roll: di un Riesling Spätlese "Zeltinger Sonnenuhr" goldkapsel '08 di MARKUS MOLITOR veramente buono..

Ho bevuto annate decisamente migliori di questo passito '08 di San Colombano, un poco ossidato
Immagine
Immagine

A grande richiesta delle quote rose, si è proceduto a stappare pure questo Auslese... vero infanticidio...
Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
quellocheaspetta
Messaggi: 99
Iscritto il: 04 ott 2015 10:02
Località: val Tidone

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda quellocheaspetta » 03 dic 2015 11:39

Ieri sera per accompagnare un musino di maiale:

La Mercareccia Cuordileone 2008

bottiglia da 0,50l. Un'altro Sangiovese condito con dello Syrah. :cry:
Molto scuro di colore, impenetrabile. Al naso un vino cupo, ciliegia all'inizio e poi liquirizia e pepe, tutto spinto al naso da un fondo mentolato.
In bocca si perde molto, buona l'acidità che conferisce freschezza ma il vino è molto corto, poco persistente, e il finale è eccessivamente amaro. Il tannino è ruvido e lascia la bocca troppo asciutta.
Un vino dalla vocazione internazionale che può risultare molto interessante in un primo momento ma che si perde al secondo assaggio.
"Dio salvi la Barbera"
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7382
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Messaggioda zampaflex » 03 dic 2015 12:51

Miani - Rosso 2007 :D :D :D :D -
Quando Pontoni non esce con i cru resta sempre il dubbio sulla composizione del base...che ci sia Merlot è fuori discussione :mrgreen: dato il profilo da fruttone; che ci possa essere anche del Refosco in piccola quantità appare probabile, per una nota di sottofondo, un eco di vegetale e seriosità asburgica che contrappunta lo slancio parkeriano della confettura ancora un po' vanigliata. Ma va atteso a lungo; appena stappato l'affinamento picchiava, il giorno dopo meno ma il vino in bocca era un po' scomposto. Ieri, finalmente, si sono placati gli animal spirits e sembra avere assunto a modello l'identità che avrà quando sarà maturo.
Un gran bel vino per quel prezzo, chiaramente non per enogay, ma capace di evidenziare la feroce intensità che Enzo mette nel suo lavoro quotidiano.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Spectator
Messaggi: 3737
Iscritto il: 06 giu 2007 11:36

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda Spectator » 04 dic 2015 13:25

..Kurni 2001,Oasi degli Angeli.Bel colore rosso cupo,naso flebile di frutta rossa matura e qualche spezia,nulla di particolarmente complesso ; bocca leggermente..petillant :?(rifermentazione?) ,rotonda e di buona acidita' e freschezza ;tannini dolci dal sapore vinoso , beva scorrevole e media persistenza.Nel complesso un po' molle,sbragato;sinceramente,se avessi bevuto il vino senza conoscerne l'etichetta,avrei detto: un buon prodotto, ma niente di particolarmente profondo o emozionante, come tante volte letto sui soliti blog,libri..e quaderni.
Ultima modifica di Spectator il 05 dic 2015 17:25, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
boston
Messaggi: 2287
Iscritto il: 06 giu 2007 13:24
Località: ROMAGNA

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda boston » 04 dic 2015 13:46

Pieropan Soave Classico Calvarino 2013
mah, visti altri commenti in giro propendo per una bottiglia sfortunata. Questa mi ha dato l'impressione di un vino stanco, mineralità appena accennata (molto strano !!), poca freschezza e un po' di frutto...da riprovare.

Chianti Cl. Le Trame 2008
Naso che fatica a pulirsi di note animali poco piacevoli accompagnate qua e là da melagrana e lampone, la volatile c'è.
La bocca è molto migliore, succosa di frutto rosso, fresca.
Ultima modifica di boston il 04 dic 2015 13:59, modificato 1 volta in totale.
Tutti avevano la faccia del Cristo nella livida aureola dell'elmetto. Tutti portavano l'insegna del supplizio nella croce della baionetta e nelle tasche il pane dell'ultima cena e nella gola il pianto dell'ultimo addio.
chris715
Messaggi: 2045
Iscritto il: 12 giu 2007 07:47
Località: LECCO

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda chris715 » 04 dic 2015 13:51

boston ha scritto:Pieropan Soave Classico Calvarino 2013

mah, visti altri commenti in giro propendo per una bottiglia sfortunata. Questa mi ha dato l'impressione di un vino stanco, mineralità appena accennata (molto strano !!), poca freschezza e un po' di frutto...da riprovare



PERSONALMENTE ANCHE IO NON HO MAI CAPITO I VINI DI pIEROPAN ..
Ciao ,
Chris .
paolik
Messaggi: 1993
Iscritto il: 06 giu 2007 19:31
Località: Barbarano Mossano

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda paolik » 05 dic 2015 14:47

Dopo un po' di bottiglie accumulate ho finalmente bevuto con alcuni amici Il pergole torte e abbiamo fatto una piccola verticale

Iniziamo con un mg di franciacorta bersi serlini extra brut millesimo 2008, diciamo che ormai per chi si e' abituato alle bolle d'oltre alpe, si guarda con un po' di snobbismo le italiche bolle, escluso l'ottimo giulio.
Questa bolla e' stata una piacevole sorpresa bella acidita' bolla abbastanza fine, non molto ampio nei profumi, in bocca nettamente migliore, come aperitivo decisamente buono.

Consigliato da chi sul pergole ne sa molto piu' di me abbiamo fatto cosi,
avevamo 93, 94,03,07
Abbiamo aperto le bottiglie a coppie prima 93,94, circa 30 minuti prima, solo stappato e poi li abbiamo lasciato evolvere nel bicchiere.
Subito il 94 risulta migliore, ma nel giro di mezz'ora cala fino a farmi temere che da li a poco si sarebbe spento, cio' non e' comunque avvenuto anche se il meglio di se lo aveva gia' dato tempo fa, il 93 parte in sordina, ma dopo un po' si apre e la varieta' di profumi mi impressiona per la quantita' cosa confermata in bocca, e la cosa che mi ha stupito e' stata la tenuta nel tempo, il vino e' stato finito nel giro di un paio d'ore ed e' risultato sempre in forma.
In sintesi se bevuto da solo il 94 considerando annata e 21 anni non avrebbe sfigurato, confrontato con il 93 il risultato e' impietoso.
Poi abbiamo aperto 03 e 07, il 03 e' quello che piaciuto proprio a tutto potente e di grosso corpo, 07 si puo' sintetizzare come una grande amarena che spiccava sugli altri profumi, ma piu' esile ed elegante, e qui come sopra il confronto con il 2003 non c'e' storia.

Infine per concludere a me e' piaciuto piu' di tutti il 93, la cosa bellissima e' stata che sono stati 4 vini completamente diversi uno dall'altro che dire e' stata una bellissima bevuta
Avatar utente
vinotec
Messaggi: 26892
Iscritto il: 09 giu 2007 14:19
Località: BRISIGHELLA
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda vinotec » 06 dic 2015 07:47

Ieri sera:
- CHAMPAGNE LAMIABLE EXTRA BRUT: concordo con Kalos sul giudizio...perlage fine e persistente, naso bello pulito con sentori di pane appena sfornato, in bocca scivola giù che è un piacere...da provare per credere: :D :D :D :D
- GIULIO FERRARI RIS. FOND. 2004: delusione quasi totale... io spero sia perchè è ancora giovanissimo e dovrà affinarsi ancora il bottiglia, ma la voglia di provarlo è stata tropo forte: consiglio a chi ne ha comperato di non aprirlo se non tra qualche anno; ho notato, forse è una mia impressione, che il G.F., ha una vita media non paragonabile agli champagne...devi coglierlo al momento giusto in un arco temporale di un lustro...ora è splendido il 2002, ma se vai più giù con i vintage, è come avventurarsi in terreni sconosciuti... :D :D
- PECORINO DI CUI NON RICORDO IL PRODUTTORE: vino che nonostante i 13,5 gradi va giù che è un piacere: :D :D :D
- PERCARLO 2004: qui si che ci siamo e alla grande; appena stappato era un po' chiuso, ma con il passare del tempo si è aperto a coda di pavone facendo risaltare tutti i suoi pregi: naso favoloso e bocca turgida ed intensa: :D :D :D :D :D
...ne avevo messo una bottiglia in vendita, ma ora la vado a togliere subito :wink:
UBI MAIOR, MINOR CESSAT !
Avatar utente
ilvinaio
Messaggi: 1747
Iscritto il: 06 giu 2007 11:18
Località: Cassina de Pecchi (MI)

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda ilvinaio » 06 dic 2015 10:11

vinotec ha scritto:Ieri sera:
- CHAMPAGNE LAMIABLE EXTRA BRUT: concordo con Kalos sul giudizio...perlage fine e persistente, naso bello pulito con sentori di pane appena sfornato, in bocca scivola giù che è un piacere...da provare per credere: :D :D :D :D
- GIULIO FERRARI RIS. FOND. 2004: delusione quasi totale... io spero sia perchè è ancora giovanissimo e dovrà affinarsi ancora il bottiglia, ma la voglia di provarlo è stata tropo forte: consiglio a chi ne ha comperato di non aprirlo se non tra qualche anno; ho notato, forse è una mia impressione, che il G.F., ha una vita media non paragonabile agli champagne...devi coglierlo al momento giusto in un arco temporale di un lustro...ora è splendido il 2002, ma se vai più giù con i vintage, è come avventurarsi in terreni sconosciuti... :D :D
- PECORINO DI CUI NON RICORDO IL PRODUTTORE: vino che nonostante i 13,5 gradi va giù che è un piacere: :D :D :D
- PERCARLO 2004: qui si che ci siamo e alla grande; appena stappato era un po' chiuso, ma con il passare del tempo si è aperto a coda di pavone facendo risaltare tutti i suoi pregi: naso favoloso e bocca turgida ed intensa: :D :D :D :D :D
...ne avevo messo una bottiglia in vendita, ma ora la vado a togliere subito :wink:



Scusa giusto per capire meglio il Giulio lo avete bevuto dopo lo champagne ?
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12949
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda Kalosartipos » 06 dic 2015 11:11

Ieri avevamo organizzato un pranzo per fare la festa a questo bombolone da 4 litri (formato alquanto insolito), recente acquisto di un amico:
Immagine

Purtroppo, la sera precedente, alla stappatura anticipata, il contenuto del bombolone si è rivelato morto e defunto, per probabile conservazione inadeguata :(

Avendo già prenotato la trattoria, con piatti abruzzese-style, abbiamo trasformato la bevuta in una di quelle "va-bene-tutto"... sarà stato un caso ma, ieri, era giorno-radice :roll: , soddisfazioni avare...
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12949
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda Kalosartipos » 06 dic 2015 11:12

Partiamo con due bolle... con mia preferenza per il 555
Immagine
Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12949
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda Kalosartipos » 06 dic 2015 11:14

La classica batteria di bianchi abruzzesi: VALENTINI buono, ma non eccelso, PEPE troppo evoluto, MASCIARELLI assai legnoso.
Immagine
Immagine
Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12949
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda Kalosartipos » 06 dic 2015 11:18

A seguire, anarchia totale..
L'unico Montepulciano si è rivelato di stile modernista... marmellatona di ciliegia confezionata nel legno.. un po' meglio il Bucerchiale, ma pure lui troppo legnoso.
Immagine
Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12949
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda Kalosartipos » 06 dic 2015 11:20

MONTEVERTINE piaciuto, meno MASSAVECCHIA pari annata che, per me, aveva una nota acetica fastidiosa.
Immagine
Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12949
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2015

Messaggioda Kalosartipos » 06 dic 2015 11:23

Della batteria finale, mi sono perso la foto del Brunello '04 di SILVIO NARDI, restano il Gratamacco '04 ed il Vigna Soccorso '06 (preferito quest'ultimo).
Immagine
Immagine

Dolce bagnato da Moscato '14 SARACCO, in doppia bottiglia... :mrgreen:
Immagine
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Ludi, MarcelloR e 43 ospiti