Coche Dury

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
vinogodi
Messaggi: 28606
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Coche Dury

Messaggioda vinogodi » 09 apr 2013 16:29

...curiosità personale: a chi non piace e per quale motivo? Nell'ultimo anno (non necessariamente solare) ne ho bevuto davvero tanto, almeno una trentina di bottiglie, ma l'ho sempre apprezzato in maniera notevole i suoi vini, di qualsiasi classificazione o annata.Non parliamo degli anni precedenti. Vorrei , comuqnue, conoscere l'opinione di chi è un "no Coche" ... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13169
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: Coche Dury

Messaggioda Kalosartipos » 09 apr 2013 16:32

No COCHE, no party...
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
alì65
Messaggi: 11756
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: Coche Dury

Messaggioda alì65 » 09 apr 2013 17:01

premetto che non ho mai bevuto annate vecchie perchè sempre troppo costose e per lo stesso motivo Corton
detto questo sono per il no:
-no perchè la nota pirica, più che pirica è più verso lo zolfanello zolfato, questa intensità è troppo alta, mi da fastidio e mi smorza tutto quello che di buono c'è sotto....sarà la gioventù ad elevarla così ma ora mi infastidisce anche perchè non è normale che in vinificazione avvenga questo...aprendo la bt giorni prima forse si smorza, mi toccherà provare....
-no perchè se proprio devo vado con Leflaive, nota zolfosa meno intensa e vino più decifrabile senza mancare di intensità
-no perchè mi devo prostituire per avere le bt
-no perchè per ultimo e non ultimo, anzi per primo, costa veramente troppo dove ho la possibilità di acquistare....fossi un suo amico le cose cambierebbero di parecchio ma così non è...con gli stessi soldi godo molto di più con Ramonet e Roulot dove posso acquistare senza mutuo in banca....

tolto tutto questo può essere anche molto buono, tanto come Leroy se smettesse di far fare il vino al contadino... :wink:
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
Avatar utente
meursault
Messaggi: 5612
Iscritto il: 06 giu 2007 11:55

Re: Coche Dury

Messaggioda meursault » 09 apr 2013 19:53

alì65 ha scritto:....no perchè mi devo prostituire per avere le bt....


alì65 ha scritto:a breve lavorerò di sera ......


....mettendo assime alcuni dei tuoi ultimi posto il "quadro" inizia ad essere chiaro, e sono anche contento che tu abbia deciso di fare "outing"...... :shock: :shock: :shock:
...non può superare un certo delta, altrimenti, scusassero, uno dei due non ci ha capito un cazzo di quel vino(vinogodi)
La valutazione è oggettiva a meno di un delta (limitato, diciamo circa 5 punti) dovuto alla inevitabile componente soggettiva(fufluns)
Avatar utente
fabird
Messaggi: 2830
Iscritto il: 06 giu 2007 17:24
Località: MB

Re: Coche Dury

Messaggioda fabird » 09 apr 2013 20:48

nei pochi assaggi di coche dury non sono mai riuscito ad appassionarmi alla costruzione dei suoi vini.
alcuni no di ali fanno parte del mio pensiero ma aggiungerei anche la scelta dei tappi.
L'arrampicata, un gioco infinito....... Un gioco finito si gioca per vincerlo,un gioco infinito per continuare a giocare. I partecipanti ad un gioco finito giocano entro confini ben precisi, i partecipanti ad un gioco infinito giocano con i confini
Avatar utente
hansen
Messaggi: 1461
Iscritto il: 06 giu 2007 12:53

Re: Coche Dury

Messaggioda hansen » 09 apr 2013 21:37

premetto che conosco poco i vini di coscia lunga,per la cronaca posso raccontare che un mesetto fa' ho bevuto alla cieca il Puligny les Enseigneres 99 e mi sembrava un trebbiano di Valentini sparato!..ad ingannarmi al naso una nocciolina americana e tanta mortadella da farmi pensare subito ad un bianco del maestro,in bocca era abbastanza largo ma nel complesso molto statico se poi consideriamo il prezzo direi esperenzia non eccezionale,forse Puligny non è il suo forte o ho beccato bottiglia sfortunatella?
Avatar utente
fabird
Messaggi: 2830
Iscritto il: 06 giu 2007 17:24
Località: MB

Re: Coche Dury

Messaggioda fabird » 09 apr 2013 21:41

hansen ha scritto:premetto che conosco poco i vini di coscia lunga,per la cronaca posso raccontare che un mesetto fa' ho bevuto alla cieca il Puligny les Enseigneres 99 e mi sembrava un trebbiano di Valentini sparato!..ad ingannarmi al naso una nocciolina americana e tanta mortadella da farmi pensare subito ad un bianco del maestro,in bocca era abbastanza largo ma nel complesso molto statico se poi consideriamo il prezzo direi esperenzia non eccezionale,forse Puligny non è il suo forte o ho beccato bottiglia sfortunatella?

no. normale. :roll:
L'arrampicata, un gioco infinito....... Un gioco finito si gioca per vincerlo,un gioco infinito per continuare a giocare. I partecipanti ad un gioco finito giocano entro confini ben precisi, i partecipanti ad un gioco infinito giocano con i confini
vinogodi
Messaggi: 28606
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Coche Dury

Messaggioda vinogodi » 09 apr 2013 21:54

...non avrei aperto un thread così se non avessi rispetto di ogni contributo . Proprio perchè è uno dei pochi produttori a non aver mai vanificato , né i personali sforzi di ricerca (faticosi) né quelli economici (rilevanti), ero davvero curioso di avere opinioni da chi aveva avuto, per esperienza diretta o per gusto personale, difformità di veduta su questo produttore. La sorpresa è che il quadro di alcuni assaggi che leggo, ho avuto la fortuna di non averli mai riscontrati. Posso solo confermare l'infelice scelta dei tappi o , perlomeno, la discutibile prassi di incapsulare il tappo appena dopo tappatura con successiva conservazione, anche lunga, delle bocce in ambiente umidissimo formante quindi, nell'intercapedine fra capsula e tappo, condensa e conseguente ammuffimento... presentandosi al consumatore in maniera indecente. Penso però alla percentuale di difettosità del tappo fin qui riscontrata nelle bocce del Coche (su 188 bottiglie aperte, due soli tappi netti) e allora vedo la cosa con più benevolenza... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
Lalas
Messaggi: 573
Iscritto il: 21 gen 2009 10:46
Località: Bulagna

Re: Coche Dury

Messaggioda Lalas » 10 apr 2013 07:46

vinogodi ha scritto:...non avrei aperto un thread così se non avessi rispetto di ogni contributo . Proprio perchè è uno dei pochi produttori a non aver mai vanificato , né i personali sforzi di ricerca (faticosi) né quelli economici (rilevanti), ero davvero curioso di avere opinioni da chi aveva avuto, per esperienza diretta o per gusto personale, difformità di veduta su questo produttore. La sorpresa è che il quadro di alcuni assaggi che leggo, ho avuto la fortuna di non averli mai riscontrati. Posso solo confermare l'infelice scelta dei tappi o , perlomeno, la discutibile prassi di incapsulare il tappo appena dopo tappatura con successiva conservazione, anche lunga, delle bocce in ambiente umidissimo formante quindi, nell'intercapedine fra capsula e tappo, condensa e conseguente ammuffimento... presentandosi al consumatore in maniera indecente. Penso però alla percentuale di difettosità del tappo fin qui riscontrata nelle bocce del Coche (su 188 bottiglie aperte, due soli tappi netti) e allora vedo la cosa con più benevolenza... 8)


Ma non erano solo 30?......ah, ho capito.....30 dall'inizio dell'anno! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Ecco la felicità della vita, amore e vino ugualmente dobbiamo aver vicino.
alì65
Messaggi: 11756
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: Coche Dury

Messaggioda alì65 » 10 apr 2013 08:48

meursault ha scritto:
alì65 ha scritto:....no perchè mi devo prostituire per avere le bt....


alì65 ha scritto:a breve lavorerò di sera ......


....mettendo assime alcuni dei tuoi ultimi posto il "quadro" inizia ad essere chiaro, e sono anche contento che tu abbia deciso di fare "outing"...... :shock: :shock: :shock:


e non hai messo

...sarebbe bello ci fossi, così ci conosciamo....magari mi piaci..


la chiusura del cerchio!! :wink: :mrgreen:
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
Nebbiolino
Messaggi: 6732
Iscritto il: 06 feb 2008 21:53

Re: Coche Dury

Messaggioda Nebbiolino » 10 apr 2013 09:11

Non ho bevuto tanto di Coche, per lo più solo meursault base e bourgougne.
Sempre buonissimi.
Ma carissimi.
Troppo.
E in borgogna bianca c'è tanto con cui divertirsi...
Avatar utente
alexer3b
Messaggi: 10554
Iscritto il: 06 giu 2007 11:45
Località: Roma

Re: Coche Dury

Messaggioda alexer3b » 10 apr 2013 09:16

alì65 ha scritto:
meursault ha scritto:
alì65 ha scritto:....no perchè mi devo prostituire per avere le bt....


alì65 ha scritto:a breve lavorerò di sera ......


....mettendo assime alcuni dei tuoi ultimi posto il "quadro" inizia ad essere chiaro, e sono anche contento che tu abbia deciso di fare "outing"...... :shock: :shock: :shock:


e non hai messo

...sarebbe bello ci fossi, così ci conosciamo....magari mi piaci..


la chiusura del cerchio!! :wink: :mrgreen:

Che froceria dilagante.

Alex
Oggi, in latino...l'ha pijata ar culo. (Romano ad honorem 08-10-2008)

... a Nossiter (come ai suoi compaesani) bisognerebbe spiegare che quando avrà capito l’importanza di usare il bidet sarà sempre troppo tardi… :lol: (anonimo 07-02-2012)
Nebbiolino
Messaggi: 6732
Iscritto il: 06 feb 2008 21:53

Re: Coche Dury

Messaggioda Nebbiolino » 10 apr 2013 09:22

alexer3b ha scritto:
alì65 ha scritto:
meursault ha scritto:
alì65 ha scritto:....no perchè mi devo prostituire per avere le bt....


alì65 ha scritto:a breve lavorerò di sera ......


....mettendo assime alcuni dei tuoi ultimi posto il "quadro" inizia ad essere chiaro, e sono anche contento che tu abbia deciso di fare "outing"...... :shock: :shock: :shock:


e non hai messo

...sarebbe bello ci fossi, così ci conosciamo....magari mi piaci..


la chiusura del cerchio!! :wink: :mrgreen:

Che froceria dilagante.

Alex


Il solito attacco di gelosia...

Ce n'è per tutti, sciocchina!
vinogodi
Messaggi: 28606
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Coche Dury

Messaggioda vinogodi » 10 apr 2013 09:30

Lalas ha scritto:...Ma non erano solo 30?......ah, ho capito.....30 dall'inizio dell'anno! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

...eh , magari... 30 in circa anno solare come premesso, cioè da Marzo 2012 ... circa... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
Palma
Messaggi: 6700
Iscritto il: 06 giu 2007 12:29

Re: Coche Dury

Messaggioda Palma » 10 apr 2013 09:33

Coche, a mio avviso, ha un unico solo difetto, costa tanto, per il resto se non è il miglior produttore di bianchi della Borgogna (e quindi del mondo) ci manca davvero poco.
Il Meursault base è a livello dei migliori 1er degli altri "migliori" e da lì si parte, per arrivare al Corton ed al Perrieres che sono tra i pochissimi, se non gli unici, a poter davvero essere equiparati ai più grandi Montrachet.
Vini che invecchiando diventerebbero leggende, purtroppo la mia cantina non è adatta al loro invecchiamento, nel senso che purtroppo proprio perchè mia, io ho le chiavi :mrgreen:
I vini da me bevuti evidentemente erano dello stesso lotto di quelli di Marco :mrgreen:
Chicco io qualche Valentini ce l'ho se vuoi scambiare senza problemi, aggiungo anche qualcosina :mrgreen:
ex Victor
Extreme fighet du chateau
vinogodi
Messaggi: 28606
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Coche Dury

Messaggioda vinogodi » 10 apr 2013 09:40

Palma ha scritto:...I vini da me bevuti evidentemente erano dello stesso lotto di quelli di Marco :mrgreen:
...

...si , si , gli stessi, me l'ha confessato di persona... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
Geo
Messaggi: 1593
Iscritto il: 06 giu 2007 20:32
Località: Provincia di Modena

Re: Coche Dury

Messaggioda Geo » 10 apr 2013 11:06

L'unico difetto dei vini di Coche Dury è il prezzo, ma dovuto solo alla speculazione, dato che mi risulta che lo stesso Perrieres in cantina viene venduto ad una 50ina di euro....sarebbe il miglior RQP del mondo! :mrgreen:
Nella comparata di tutti i Mersault fatta qualche tempo fa qualcuno aveva sostenuto una mano un po' omologante tra i diversi vini, ma io non sono d'accordo, basti pensare alla dirompente personalità di Rougeots (imho il miglior vino del lotto se guardiamo anche al portafoglio) rispetto al Mersault (base)

Certo se i tappi di Coche li vede Conterno devono chiamre il 118!! :mrgreen: :mrgreen:
Posso resistere a tutto tranne che alle tentazioni
Avatar utente
hansen
Messaggi: 1461
Iscritto il: 06 giu 2007 12:53

Re: Coche Dury

Messaggioda hansen » 10 apr 2013 11:18

Palma ha scritto:Chicco io qualche Valentini ce l'ho se vuoi scambiare senza problemi, aggiungo anche qualcosina :mrgreen:


pensavo avevi solo Cervaro di Italiano in cantina :mrgreen:
sui Mersault ho dei ricordi molto remoti ma positivi pure io
...parlavo del Pouligny 99 quindi sarà sarà stata sfortunata?
Avatar utente
@ndre@
Messaggi: 2117
Iscritto il: 17 nov 2008 14:58
Località: Parma (petite capital) ora in fase rinascimentale

Re: Coche Dury

Messaggioda @ndre@ » 10 apr 2013 12:13

Geo ha scritto:Nella comparata di tutti i Mersault fatta qualche tempo fa qualcuno aveva sostenuto una mano un po' omologante tra i diversi vini, ma io non sono d'accordo...

mi fischiano le orecchie :D
e,anche se sei in disaccordo lo ribadisco.
lo ritengo uno dei vini bianchi più buoni assaggiati ma,seppur con piccoli distinguo tra i cru,le sensazioni sono assimilabili...stop ho detto!!!!
L'è méj al vén sénsa bicér, che al bicér sénsa vén
Avatar utente
Unodimille
Messaggi: 931
Iscritto il: 13 gen 2013 18:48
Località: Rapallo

Re: Coche Dury

Messaggioda Unodimille » 10 apr 2013 13:56

vinogodi ha scritto:... (su 188 bottiglie aperte, due soli tappi netti) e allora vedo la cosa con più benevolenza... 8)


Vinogodi, tutte le volte che leggo i tuoi post mi viene da piangere :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :wink:
Avatar utente
Baroloonline
Messaggi: 3293
Iscritto il: 06 giu 2007 11:59
Località: Langhe

Re: Coche Dury

Messaggioda Baroloonline » 10 apr 2013 14:34

Dal mio punto di vista, pur rimanendo tranquillamente il mio produttore di bianchi preferito e quello che vorrei bere tutte le sere, un difetto l'ho trovato.
E' un produttore che riesce ad ottenere la massima "pressione minerale" sui suoi vini, che risultano sempre enormemente lunghi, sferici e potenti in bocca, pur rimanendo molto equilibrati.
E' capitato che anche poche goccie di vino riempiano completamente la bocca e si attacchino alla mucosa ma spesso (su tutti i vini) la potenza sovrumana non è abbinata ad una adeguata sfaccettatura del quadro olfattivo e retrogustativo, che rimane abbastanza simile lungo tutto l'arco di bevuta della bottiglia.
Non che i Borgogna bianca evolvano molto olfattivamente con l'aria nell'arco temporale di permanenza nel bicchiere ( i pinot neri, i nebbioli e co.... evolgono spesso piu' in fretta, nelle grandi riuscite ogni snasata è diversa dalla precedente), ma in generale il percorso floreale chiaro, minerale salino, floreale giallo, fruttato giallo, caramellato i Meursault di qualità lo fanno piu' o meno tutti (parlo di Roulot, Lafon, Boillot, PY Colin, Germain, Matrot).
Coche nasce con un naso al primo bicchiere e muore con lo stesso naso all'ultimo bicchiere della bottiglia.
Qualche tappo l'ho trovato anche io, un paio su diverse bottiglie bevute, polvere da sparo fastidiosa e solforosa mai su nessuna bottiglia.
My 2 cent
Living well is the best revenge

Francesco Oddenino alias "baroloonline"

info @ baroloonline.it
info @ bourgogneonline.it
vittoxx
Messaggi: 3696
Iscritto il: 22 gen 2009 13:04

Re: Coche Dury

Messaggioda vittoxx » 10 apr 2013 14:41

Coche dury fa vinelli e l'emiro del kuwait è un pezzente 8)
alì65
Messaggi: 11756
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: Coche Dury

Messaggioda alì65 » 10 apr 2013 15:00

vittoxx ha scritto:Coche dury fa vinelli e l'emiro del kuwait è un pezzente 8)


perchè no....il sultano con le pezze al culo sarebbe divertente...
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
alì65
Messaggi: 11756
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: Coche Dury

Messaggioda alì65 » 10 apr 2013 15:06

Baroloonline ha scritto:Dal mio punto di vista, pur rimanendo tranquillamente il mio produttore di bianchi preferito e quello che vorrei bere tutte le sere, un difetto l'ho trovato.
E' un produttore che riesce ad ottenere la massima "pressione minerale" sui suoi vini, che risultano sempre enormemente lunghi, sferici e potenti in bocca, pur rimanendo molto equilibrati.
E' capitato che anche poche goccie di vino riempiano completamente la bocca e si attacchino alla mucosa ma spesso (su tutti i vini) la potenza sovrumana non è abbinata ad una adeguata sfaccettatura del quadro olfattivo e retrogustativo, che rimane abbastanza simile lungo tutto l'arco di bevuta della bottiglia.
Non che i Borgogna bianca evolvano molto olfattivamente con l'aria nell'arco temporale di permanenza nel bicchiere ( i pinot neri, i nebbioli e co.... evolgono spesso piu' in fretta, nelle grandi riuscite ogni snasata è diversa dalla precedente), ma in generale il percorso floreale chiaro, minerale salino, floreale giallo, fruttato giallo, caramellato i Meursault di qualità lo fanno piu' o meno tutti (parlo di Roulot, Lafon, Boillot, PY Colin, Germain, Matrot).
Coche nasce con un naso al primo bicchiere e muore con lo stesso naso all'ultimo bicchiere della bottiglia.
Qualche tappo l'ho trovato anche io, un paio su diverse bottiglie bevute, polvere da sparo fastidiosa e solforosa mai su nessuna bottiglia.
My 2 cent


non metto in dubbio faccia grandi vini ma in tutta sincerità ti emoziona più un Roulot--tipo Charmes o Perrieres--in bella annata o uno vino statico come i CDury.....pensando anche al portafogli, cosa che per me è fondamentale.....potrebbe anche essere che potendomelo permettere farei un'eccezzione con Perrieres e Corton che non ho bevuto, la curiosità è sempre molto attiva...
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
Avatar utente
Baroloonline
Messaggi: 3293
Iscritto il: 06 giu 2007 11:59
Località: Langhe

Re: Coche Dury

Messaggioda Baroloonline » 10 apr 2013 15:16

alì65 ha scritto:
Baroloonline ha scritto:Dal mio punto di vista, pur rimanendo tranquillamente il mio produttore di bianchi preferito e quello che vorrei bere tutte le sere, un difetto l'ho trovato.
E' un produttore che riesce ad ottenere la massima "pressione minerale" sui suoi vini, che risultano sempre enormemente lunghi, sferici e potenti in bocca, pur rimanendo molto equilibrati.
E' capitato che anche poche goccie di vino riempiano completamente la bocca e si attacchino alla mucosa ma spesso (su tutti i vini) la potenza sovrumana non è abbinata ad una adeguata sfaccettatura del quadro olfattivo e retrogustativo, che rimane abbastanza simile lungo tutto l'arco di bevuta della bottiglia.
Non che i Borgogna bianca evolvano molto olfattivamente con l'aria nell'arco temporale di permanenza nel bicchiere ( i pinot neri, i nebbioli e co.... evolgono spesso piu' in fretta, nelle grandi riuscite ogni snasata è diversa dalla precedente), ma in generale il percorso floreale chiaro, minerale salino, floreale giallo, fruttato giallo, caramellato i Meursault di qualità lo fanno piu' o meno tutti (parlo di Roulot, Lafon, Boillot, PY Colin, Germain, Matrot).
Coche nasce con un naso al primo bicchiere e muore con lo stesso naso all'ultimo bicchiere della bottiglia.
Qualche tappo l'ho trovato anche io, un paio su diverse bottiglie bevute, polvere da sparo fastidiosa e solforosa mai su nessuna bottiglia.
My 2 cent


non metto in dubbio faccia grandi vini ma in tutta sincerità ti emoziona più un Roulot--tipo Charmes o Perrieres--in bella annata o uno vino statico come i CDury.....pensando anche al portafogli, cosa che per me è fondamentale.....potrebbe anche essere che potendomelo permettere farei un'eccezzione con Perrieres e Corton che non ho bevuto, la curiosità è sempre molto attiva...


tra Coche e Roulot prendo sempre Coche. Anche se per una bottiglia di Perrieres devo spenderne 600 euro contro 200.
Nelle ultime annate (post 2007) puo' darsi che se dovessi scegliere tra Coche e Lafon avrei qualche dubbio considerando i prezzi, al netto dei prezzi non avrei nessun dubbio.
Living well is the best revenge

Francesco Oddenino alias "baroloonline"

info @ baroloonline.it
info @ bourgogneonline.it

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: b10, Biavo, didok, Konstantin_Levin88, pedro65it, teo777full e 14 ospiti