Valentini, che fine ha fatto?

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
win_67
Messaggi: 293
Iscritto il: 29 mar 2009 17:21

Valentini, che fine ha fatto?

Messaggioda win_67 » 04 apr 2021 22:44

Due anni fa circa, forse tre.....come passa il tempo......qui sul forum si dava come miglior bianco in assoluto il Trebbiano di Valentini.
Ad oggi, non ne sento più molto parlare quanto prima, forse qualche problema di costanza del prodotto o non saprei.
Vi chiedo se è ancora il miglior bianco italiano, se si perchè non se ne parla più, se no (o anche se si), quali sono valide alternative per poter assurgere al posto di miglior bianco italiano?
Ant0ni0
Messaggi: 348
Iscritto il: 05 dic 2018 01:17

Re: Valentini, che fine ha fatto?

Messaggioda Ant0ni0 » 04 apr 2021 23:55

per quanto mi riguarda ultima annata memorabile la 2013 non che le ultime annate siano brutti vini per carità però non all'altezza del nome e soprattutto del prezzo, ho aperto la 2016, comprata da lui in cantina quindi mai viaggiata, era un buon bianco ma non da mettersi le mani hai capelli. Invece il cerasuolo 2019 comprato insieme al trebbiano aperta una bottiglia imbevibile super riduzione.
Kevmit
Messaggi: 534
Iscritto il: 19 ott 2012 12:16

Re: Valentini, che fine ha fatto?

Messaggioda Kevmit » 05 apr 2021 10:28

È sempre il solito discorso , a 40-45 è ottimo a 90 uno ci pensa bene prima di comprarlo e “rischiare”..



Cioè anche il Trebbiano di emidio pepe è eccezionale per me , ma anche lui sta salendo di prezzo ...

Ora a 25-30 è ottimo , se arriverà mai ( e spero di no ) a 60 ci penso due volte prima di comprarlo
Il Parente
Messaggi: 92
Iscritto il: 28 mar 2021 21:34

Re: Valentini, che fine ha fatto?

Messaggioda Il Parente » 05 apr 2021 10:31

L'ultima annata di trebbiano che ho bevuto è la 2012, ha ancora tanto da dare in bottiglia però abbastanza pronta. Le altre annate le ho in cantina penso che aprirò prima 2015. La 2016 ha permesso buona maturazione fenolica e dare un giudizio oggi sul trebbiano è fuorviante perché il vino è pressoché inespresso... Il cerasuolo nn l'ho assaggiato. Una cosa è certa, i prezzi sono diventati realmente esagerati soprattutto se gira sui vari siti di vendita online...
Avatar utente
george7179
Messaggi: 2172
Iscritto il: 05 feb 2011 21:32
Località: Reggio Emilia

Re: Valentini, che fine ha fatto?

Messaggioda george7179 » 05 apr 2021 11:25

Kevmit ha scritto:È sempre il solito discorso , a 40-45 è ottimo a 90 uno ci pensa bene prima di comprarlo e “rischiare”..



Cioè anche il Trebbiano di emidio pepe è eccezionale per me , ma anche lui sta salendo di prezzo ...

Ora a 25-30 è ottimo , se arriverà mai ( e spero di no ) a 60 ci penso due volte prima di comprarlo

Concordo pienamente, anche a mio parere è andato fuori prezzo, se poi si aggiunge, giustamente, la variabilità... :roll:
#23# "The best there ever was, the best there ever will be" #23#
Avatar utente
emigrato
Messaggi: 655
Iscritto il: 12 apr 2014 10:28
Località: Gdansk (Polonia)

Re: Valentini, che fine ha fatto?

Messaggioda emigrato » 05 apr 2021 12:04

Kevmit ha scritto:È sempre il solito discorso , a 40-45 è ottimo a 90 uno ci pensa bene prima di comprarlo e “rischiare”..



Cioè anche il Trebbiano di emidio pepe è eccezionale per me , ma anche lui sta salendo di prezzo ...

Ora a 25-30 è ottimo , se arriverà mai ( e spero di no ) a 60 ci penso due volte prima di comprarlo

non fa una piega, che alcuni vini stiano sforando i prezzi per comuni mortali mi sembra sotto gli occhi di tutti :roll:
vinogodi
Messaggi: 31089
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Valentini, che fine ha fatto?

Messaggioda vinogodi » 05 apr 2021 13:23

... È il covid, ragazzi...un' epidemia sui prezzi 8) ...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Ant0ni0
Messaggi: 348
Iscritto il: 05 dic 2018 01:17

Re: Valentini, che fine ha fatto?

Messaggioda Ant0ni0 » 05 apr 2021 14:03

Tralaltro loro appena uscito il 16 mi dissero che causa situazione attuale avevano mantenuto gli stessi prezzi dell'anno prima come per dire che l'anno prossimo arriva la sorpresa :roll:
Il Parente
Messaggi: 92
Iscritto il: 28 mar 2021 21:34

Re: Valentini, che fine ha fatto?

Messaggioda Il Parente » 05 apr 2021 14:39

vinogodi ha scritto:... È il covid, ragazzi...un' epidemia sui prezzi 8) ...

Cazzo, però, ha colpito duro il covid ... Soprattutto il MdA... Da terapia intensiva! :mrgreen:
bpdino
Messaggi: 1999
Iscritto il: 06 giu 2007 11:04
Località: Roma

Re: Valentini, che fine ha fatto?

Messaggioda bpdino » 05 apr 2021 18:10

No scusate, perché, voi aprite un Trebbiano Valentini del 2015 o 2016 :roll:
Ieri ho aperto un 2009 ed era talmente giovane che voleva tornare in bottiglia.
Ci vuole pazienza, tanta pazienza
Bernardo
e-mail: [email protected]
Utente "vecchio" Forum dal 20.Feb.2003
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4452
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: Valentini, che fine ha fatto?

Messaggioda Wineduck » 05 apr 2021 19:14

bpdino ha scritto:No scusate, perché, voi aprite un Trebbiano Valentini del 2015 o 2016 :roll:
Ieri ho aperto un 2009 ed era talmente giovane che voleva tornare in bottiglia.
Ci vuole pazienza, tanta pazienza


Io sto ancora adesso ai '93 :roll:
Personalmente questa moda di aprire vini non dozzinali con anni di anticipo rispetto al top della loro fisiologica parabola di maturazione mi sembra che sia leggermente sfuggita di mano alle nuove generazioni. Ho la sensazione che molti sopravvalutino le loro capacità di percepire la grandezza di un vino in gioventù. E se anche se uno ci riuscisse, si perderebbe l'oggettiva piacevolezza di un vino completamente disteso ed espressivo. Servono anni ragazzi, rassegnatevi, nulla potrà accelerare il vostro percorso di crescita. Siamo tutti passati dai tavoli di coloro che avevano annate mature in cantina: il vino non perdona chi ha troppa fretta.
Quella stessa velocità che sta dominando la società contemporanea, sta forse colpendo anche il mondo dei grandi vini: ci vuole pazienza, serve una bella cantina fresca ed areata e tanta passione. Comprare annate giovani e stappare è un altro sport: lasciatelo praticare ai popoli senza cultura enogastronomica. La nostra storia dovrebbe essere diversa.
"You're in my blood like holy wine, so bitter, so sweet, I drink a case of you, still be on my feet, still be on my feet"
Joni Mitchell


follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
Smarco
Messaggi: 4760
Iscritto il: 18 nov 2012 15:01

Re: Valentini, che fine ha fatto?

Messaggioda Smarco » 06 apr 2021 00:52

Wineduck ha scritto:
bpdino ha scritto:No scusate, perché, voi aprite un Trebbiano Valentini del 2015 o 2016 :roll:
Ieri ho aperto un 2009 ed era talmente giovane che voleva tornare in bottiglia.
Ci vuole pazienza, tanta pazienza


Io sto ancora adesso ai '93 :roll:
Personalmente questa moda di aprire vini non dozzinali con anni di anticipo rispetto al top della loro fisiologica parabola di maturazione mi sembra che sia leggermente sfuggita di mano alle nuove generazioni. Ho la sensazione che molti sopravvalutino le loro capacità di percepire la grandezza di un vino in gioventù. E se anche se uno ci riuscisse, si perderebbe l'oggettiva piacevolezza di un vino completamente disteso ed espressivo. Servono anni ragazzi, rassegnatevi, nulla potrà accelerare il vostro percorso di crescita. Siamo tutti passati dai tavoli di coloro che avevano annate mature in cantina: il vino non perdona chi ha troppa fretta.
Quella stessa velocità che sta dominando la società contemporanea, sta forse colpendo anche il mondo dei grandi vini: ci vuole pazienza, serve una bella cantina fresca ed areata e tanta passione. Comprare annate giovani e stappare è un altro sport: lasciatelo praticare ai popoli senza cultura enogastronomica. La nostra storia dovrebbe essere diversa.

Certo che oggi come oggi immagazzinare le 3/6 bottiglie da tenere e bere quando saranno pronte è un dispendio economico non da poco, prima era sicuramente più facile comprarsi un cartone spendendo 100/150€ oggi per un cartone di Valentini ci vorrebbero 450€ circa... ciò vuol dire che uno che ha uno stipendio base ha già sforato il budget e quindi diventa veramente difficile aspettare che una bt sia pronta da bere, vorrebbe dire che o immagazzini o bevi a questo punto
Probabilmente questa è la causa che fa cercare alle persone bottiglie più da bere subito che da aspettare anni e anni
a differenza di qualcuno spedisco dopo ricezione pagamento
Avatar utente
sbrega
Messaggi: 4052
Iscritto il: 03 lug 2007 14:53

Re: Valentini, che fine ha fatto?

Messaggioda sbrega » 06 apr 2021 08:30

Valentini 2010 bevuto 1 mese fa...si... miglior bianco italiano :shock:
e se la gioca molto bene anche fuori dall'italia.
Prezzo? trovato in carta ristorante, con consegna a casa, a 75 euro.
Lo ricomprerei molto volentieri
Non esistono brutte donne... esiste solo poco RUM!

Abbuffino N°1

21 Giugno: IO C'ERO!
21 Giugno BIS: IO C'ERO!
21 Giugno TRIS: IO l'HO ORGANIZZATO
21 Giugno IV: IO C'ERO!
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 9688
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Valentini, che fine ha fatto?

Messaggioda zampaflex » 06 apr 2021 10:15

Wineduck ha scritto:
bpdino ha scritto:No scusate, perché, voi aprite un Trebbiano Valentini del 2015 o 2016 :roll:
Ieri ho aperto un 2009 ed era talmente giovane che voleva tornare in bottiglia.
Ci vuole pazienza, tanta pazienza


Io sto ancora adesso ai '93 :roll:
Personalmente questa moda di aprire vini non dozzinali con anni di anticipo rispetto al top della loro fisiologica parabola di maturazione mi sembra che sia leggermente sfuggita di mano alle nuove generazioni. Ho la sensazione che molti sopravvalutino le loro capacità di percepire la grandezza di un vino in gioventù. E se anche se uno ci riuscisse, si perderebbe l'oggettiva piacevolezza di un vino completamente disteso ed espressivo. Servono anni ragazzi, rassegnatevi, nulla potrà accelerare il vostro percorso di crescita. Siamo tutti passati dai tavoli di coloro che avevano annate mature in cantina: il vino non perdona chi ha troppa fretta.
Quella stessa velocità che sta dominando la società contemporanea, sta forse colpendo anche il mondo dei grandi vini: ci vuole pazienza, serve una bella cantina fresca ed areata e tanta passione. Comprare annate giovani e stappare è un altro sport: lasciatelo praticare ai popoli senza cultura enogastronomica. La nostra storia dovrebbe essere diversa.


Dimentichi il fatto che chi ha cominciato da poco non ha ancora avuto la possibilità di costruirsi una cantina adeguatamente stratificata, e qualcosa vorra pur bersi; per cui è comprensibile che ogni tanto il cavatappi sfugga di mano.
Tu resteresti a fianco di una bella ragazza per dieci anni senza toccarla mai? :mrgreen:
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
bpdino
Messaggi: 1999
Iscritto il: 06 giu 2007 11:04
Località: Roma

Re: Valentini, che fine ha fatto?

Messaggioda bpdino » 06 apr 2021 10:34

zampaflex ha scritto:
Wineduck ha scritto:
bpdino ha scritto:No scusate, perché, voi aprite un Trebbiano Valentini del 2015 o 2016 :roll:
Ieri ho aperto un 2009 ed era talmente giovane che voleva tornare in bottiglia.
Ci vuole pazienza, tanta pazienza


Io sto ancora adesso ai '93 :roll:
Personalmente questa moda di aprire vini non dozzinali con anni di anticipo rispetto al top della loro fisiologica parabola di maturazione mi sembra che sia leggermente sfuggita di mano alle nuove generazioni. Ho la sensazione che molti sopravvalutino le loro capacità di percepire la grandezza di un vino in gioventù. E se anche se uno ci riuscisse, si perderebbe l'oggettiva piacevolezza di un vino completamente disteso ed espressivo. Servono anni ragazzi, rassegnatevi, nulla potrà accelerare il vostro percorso di crescita. Siamo tutti passati dai tavoli di coloro che avevano annate mature in cantina: il vino non perdona chi ha troppa fretta.
Quella stessa velocità che sta dominando la società contemporanea, sta forse colpendo anche il mondo dei grandi vini: ci vuole pazienza, serve una bella cantina fresca ed areata e tanta passione. Comprare annate giovani e stappare è un altro sport: lasciatelo praticare ai popoli senza cultura enogastronomica. La nostra storia dovrebbe essere diversa.


...
Tu resteresti a fianco di una bella ragazza per dieci anni senza toccarla mai? :mrgreen:


Se è minorenne direi proprio di si :lol:
Bernardo
e-mail: [email protected]
Utente "vecchio" Forum dal 20.Feb.2003
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4452
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: Valentini, che fine ha fatto?

Messaggioda Wineduck » 06 apr 2021 11:14

zampaflex ha scritto:
Wineduck ha scritto:
bpdino ha scritto:No scusate, perché, voi aprite un Trebbiano Valentini del 2015 o 2016 :roll:
Ieri ho aperto un 2009 ed era talmente giovane che voleva tornare in bottiglia.
Ci vuole pazienza, tanta pazienza


Io sto ancora adesso ai '93 :roll:
Personalmente questa moda di aprire vini non dozzinali con anni di anticipo rispetto al top della loro fisiologica parabola di maturazione mi sembra che sia leggermente sfuggita di mano alle nuove generazioni. Ho la sensazione che molti sopravvalutino le loro capacità di percepire la grandezza di un vino in gioventù. E se anche se uno ci riuscisse, si perderebbe l'oggettiva piacevolezza di un vino completamente disteso ed espressivo. Servono anni ragazzi, rassegnatevi, nulla potrà accelerare il vostro percorso di crescita. Siamo tutti passati dai tavoli di coloro che avevano annate mature in cantina: il vino non perdona chi ha troppa fretta.
Quella stessa velocità che sta dominando la società contemporanea, sta forse colpendo anche il mondo dei grandi vini: ci vuole pazienza, serve una bella cantina fresca ed areata e tanta passione. Comprare annate giovani e stappare è un altro sport: lasciatelo praticare ai popoli senza cultura enogastronomica. La nostra storia dovrebbe essere diversa.


Dimentichi il fatto che chi ha cominciato da poco non ha ancora avuto la possibilità di costruirsi una cantina adeguatamente stratificata, e qualcosa vorra pur bersi; per cui è comprensibile che ogni tanto il cavatappi sfugga di mano.
Tu resteresti a fianco di una bella ragazza per dieci anni senza toccarla mai? :mrgreen:


Guarda che il punto è proprio questo, ci siamo passati tutti, non è un'esclusiva di questa generazione. La differenza è che noi prendevamo le nostre macchinette (o il treno come i capitò più volte per andare a Viadana scendendo a Parma e poi facendomi dare un passaggio da qualche parmense) e andavamo da chi i vini maturi li aveva in cantina: adesso tutti super impegnati, super indaffarati, super concentrati sui fatti propri, ecc. ecc. Le occasioni per vedersi fra appassionati sono diventati una rarità. Agli esordi del Forum GR si girava letteralmente l'Italia: Brescia, Vicenza, Roma, Ferrara, ecc. abbiamo fatto molti più chilometri che litri di vino. Ogni 2-3 mesi c'era un evento e non ci pensavamo due volte ad andarci, magari con le famiglie con tutte le difficoltà pratiche e psicologiche del caso.
Diciamoci la verità: adesso stappare giovane "fa figo" ma è semplicemente il ripiego per una passione che non è la n.1 nella testa degli enostrippati. E' una come tante, importante per carità, ma l'amore vero, quello che ti fa fremere dalla testa ai piedi, è un'altra cosa.
"You're in my blood like holy wine, so bitter, so sweet, I drink a case of you, still be on my feet, still be on my feet"
Joni Mitchell


follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
Avatar utente
emigrato
Messaggi: 655
Iscritto il: 12 apr 2014 10:28
Località: Gdansk (Polonia)

Re: Valentini, che fine ha fatto?

Messaggioda emigrato » 06 apr 2021 11:25

sbrega ha scritto:Valentini 2010 bevuto 1 mese fa...si... miglior bianco italiano :shock:
e se la gioca molto bene anche fuori dall'italia.
Prezzo? trovato in carta ristorante, con consegna a casa, a 75 euro.
Lo ricomprerei molto volentieri

Buono a sapersi, anche se per ora le mie due rimangono tappate :mrgreen:

Sul discorso aprire troppo presto mi trovo abbastanza con quanto dice Luciano. Non solo non ho annate vecchie da poter provare ma anche lo spazio ha un certo limite e se voglio comprare ancora qualcosa dovra' pur uscire :lol: Non Valentini quello sta bene dove sta :wink:

Mi sa che l'anno prossimo dovro' affrontare con mia moglie il discorso "seconda cantinetta" :roll:
SommelierSardo
Messaggi: 1669
Iscritto il: 26 mar 2015 20:51
Località: Pisa

Re: Valentini, che fine ha fatto?

Messaggioda SommelierSardo » 06 apr 2021 11:36

Le ultime bevute:
2011, non rilevante, "poco" in tutto.
2013 molto buona, ma avrà da farsi.
2015 molto molto buona, anch'essa darà grande prova sulla lunga distanza ma già molto godibile.
Avatar utente
ioenontu
Messaggi: 113
Iscritto il: 18 mar 2019 21:41

Re: Valentini, che fine ha fatto?

Messaggioda ioenontu » 06 apr 2021 12:40

qualche consiglio sul miglior abbinamento per il trebbiano?
Avatar utente
pumpkin
Messaggi: 1656
Iscritto il: 11 giu 2007 11:55
Località: milano

Re: Valentini, che fine ha fatto?

Messaggioda pumpkin » 06 apr 2021 12:52

ioenontu ha scritto:qualche consiglio sul miglior abbinamento per il trebbiano?


Carbonara! :wink:
Kevmit
Messaggi: 534
Iscritto il: 19 ott 2012 12:16

Re: Valentini, che fine ha fatto?

Messaggioda Kevmit » 06 apr 2021 14:01

Si ok aprire Valentini dopo averlo fatto invecchiare ...

Ma quale è il nesso con i prezzi che sono diventati folli ?

Posso anche Comprare oggi a 90 euro , il prossimo a 100 ecc..:

Ma sempre cari sono diventerò rispetto ai 45 euro di qualche anno fa
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 2992
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: Valentini, che fine ha fatto?

Messaggioda gianni femminella » 06 apr 2021 15:44

pumpkin ha scritto:
ioenontu ha scritto:qualche consiglio sul miglior abbinamento per il trebbiano?


Carbonara! :wink:


Anzi, coniglio, sennò Emidio ci cazzia :mrgreen:
win_67
Messaggi: 293
Iscritto il: 29 mar 2009 17:21

Re: Valentini, che fine ha fatto?

Messaggioda win_67 » 06 apr 2021 18:41

Qualche altro produttore ha scalato le vette per arrivare ai primi posti dov'è (dov'era?) posizionato Valentini?
Il Parente
Messaggi: 92
Iscritto il: 28 mar 2021 21:34

Re: Valentini, che fine ha fatto?

Messaggioda Il Parente » 06 apr 2021 18:45

gianni femminella ha scritto:
pumpkin ha scritto:
ioenontu ha scritto:qualche consiglio sul miglior abbinamento per il trebbiano?


Carbonara! :wink:


Anzi, coniglio, sennò Emidio ci cazzia :mrgreen:

Emidio chi? Pepe? :mrgreen: ... App gli scherzi trebbiano con baccalà e pipundun a 'rrosct... Top!
Il Parente
Messaggi: 92
Iscritto il: 28 mar 2021 21:34

Re: Valentini, che fine ha fatto?

Messaggioda Il Parente » 06 apr 2021 18:50

win_67 ha scritto:Qualche altro produttore ha scalato le vette per arrivare ai primi posti dov'è (dov'era?) posizionato Valentini?

Se parli di Abruzzo... No... però ci sono dei giovani produttori Con le loro cantine... tipo Amorotti e Colle Florido da tenere sott'occhio :wink:

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite