Quali sono i migliori spumanti italiani?

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Il Comandante
Messaggi: 5946
Iscritto il: 11 giu 2007 13:51

Messaggioda Il Comandante » 13 lug 2007 17:49

http://www.sancolombanodoc.it/

A San Colombano l'uva è coltivata fin dal XV secolo, 5 secoli prima che in Franciacorta! Noi di Milano sì che rappresentiamo la viticoltura di qualità! Aspettate solo che impariamo a mettere le bollicine dentro le bottiglie...
Avatar utente
vignadelmar
Messaggi: 20857
Iscritto il: 06 giu 2007 11:44
Località: Monopoli
Contatta:

Messaggioda vignadelmar » 13 lug 2007 17:49

Il Comandante ha scritto:
vignadelmar ha scritto:Pesatele le parole........che dietro i nomi ci sono persone che lavorano duramente .

Ciao



Vorrei vedere voi se parlassero del vostro comprensorio lavorativo come voi state parlando di questo come vi sentireste !!


Hai pienamente ragione.
Parliamo del comprensorio di San Colombano al Lambro; è l'unica DOC che ricade parzialmente nella provincia di Milano, per cui ci sono affezionato.
Se ne hai assaggiato qualcuno, cosa ne pensi? Ti piacciono? Lo ritieni un territorio vocato? Anche lì ci sono sicuramente persone che lavorano duramente.



E' la prima volta che ne sento parlare. Credo di non aver mai assaggiato niente........almeno consapevolmente.

Ciao
Pigigres 20/09/'10 "A me è capitato con il Tildin....ho capito Nebbiolo turbomodernista. Poi usando un pò di cervello.... ho detto Gaja."
Tessera n.1 e Presidente Lenin Fans Club
Tessera n°0 e Presidente Circolo Conviviale Colonna Pugliese
Il Comandante
Messaggi: 5946
Iscritto il: 11 giu 2007 13:51

Messaggioda Il Comandante » 13 lug 2007 17:51

vignadelmar ha scritto:
Il Comandante ha scritto:Hai pienamente ragione.
Parliamo del comprensorio di San Colombano al Lambro; è l'unica DOC che ricade parzialmente nella provincia di Milano, per cui ci sono affezionato.
Se ne hai assaggiato qualcuno, cosa ne pensi? Ti piacciono? Lo ritieni un territorio vocato? Anche lì ci sono sicuramente persone che lavorano duramente.



E' la prima volta che ne sento parlare. Credo di non aver mai assaggiato niente........almeno consapevolmente.

Ciao


E' perché come marketing noi milanesi siamo meno bravi dei bresciani, ma sentirete presto parlare di noi, ah se ne sentirete parlare!!
Avatar utente
Dedalus
Messaggi: 12916
Iscritto il: 07 giu 2007 10:57

Messaggioda Dedalus » 13 lug 2007 17:52

vignadelmar ha scritto:Certo che ha un ufficio marketing di tutto rispetto ma credo anche che non sia un'Azienda solo ufficio marketing !!
Come non credo lo siano la maggior parte delle Aziende della Franciacorta fatte di soli uffici marketing !!

Credo che dietro ci sia indipendentemente dalle giuste ed opportune politiche commerciali anche della sostanza e non solo arie e vini molto spesso mediocri, su di un territorio che bontà vostra più di tanto non può dare !!


Mi pare che tu metta insieme due concetti molto differenti.

Una cosa è il marketing, che in teoria potrebbe applicarsi al siciliano nuddo 'mpastato cu' nnente, ma che quando è buon marketing si applica invece alla concretezza della realtà aziendale e alla concretezza dei mercati, per ottimizzare la comunicazione dei valori intrinsechi del prodotto e non per millantarlo.

Un'altra cosa è la realtà produttiva, ovvero le vigne e le cantine.
Le cantine, uomini e mezzi, sono espressione della capacità imprenditoriale di un produttore, in chiave artigianale o industriale che sia.
Le vigne, ed è qui che tu mischi i due concetti diversi, sono invece una compartecipazione fra uomo e natura. Metà spetta all'organizzazione aziendale, come per le vigne. Si tratta della capacità ancora imprenditoriale (ed ancora sia artigianale sia industriale, secondo i casi) di mettere in campo (cioé in vigna...) gli uomini e i mezzi migliori. L'altra metà spetta però alla natura, ed è la vocazione pura di quel territorio a dare grandi uve da cui trarre grandi vini. Geologia e clima, principalmente.

Se un imprenditore spinge molto sul marketing, a meno che non sia un imprenditore incapace spinge anche molto sulla produzione, per ottenere il miglior prodotto possibile. Purtroppo, ci si può impegnare quanto è possibile ed anche di più nel marketing, nelle cantine e nella gestione delle vigne, facendo un serissimo lavoro di produzione, ma tutto questo non migliora di una virgola la vocazione pura ed originaria del singolo pezzo di terra su cui si decide di piantare vigna.

Poiché il consumatore giudica la bontà del risultato complessivo che stringe in mano dopo aver pagato l'enotecaro, e non il merito morale del produttore che si è impegnato tanto o poco a fare le cose seriamente o meno, se al suo gusto la limitata vocazione del territorio emerge all'atto della degustazione, credo che non ci sia proprio da scandalizzare né offendere nessuno se quel singolo consumatore esprima le sue idee in proposito.

Peraltro qui l'unico a parlare di metri di merda, di prezzemolo, di mazzette e tutto il resto sei stato tu, mettendo le parole in bocca agli altri intervenuti, per poi assumere atteggiamenti intimidatori che rasentano i rischi di minacce di querela e simili. Non credi che i buoni multimilionari franciacortini possano benissimo sopportare le opinioni critiche di un pugno di appassionati terminali su uno spazio libero e non qualificato di espressione delle opinioni individuali come è questo forum? Peraltro, se il tuo avatar sapesse che proprio tu ti preoccupi di queste cose, forse non sarebbe molto contento... com'era quella canzone di Enzo Jannacci?

Ho visto un Re...

- Ho visto un ric...
- Sa l'ha vist cus'è?
- Ha visto un ricco! Un sciur!
- Sì...Ah, beh; sì, beh.
- Il tapino lacrimava su un calice di vino
ed ogni go, ed ogni goccia andava...
- Deren't al vin?
- Sì, che tutto l'annacquava!
- Pover tapin!
- E povero anche il vin!
- Ah, beh; sì, beh.

...
E sempre allegri bisogna stare
che il nostro piangere fa male al re
fa male al ricco e al cardinale
diventan tristi se noi piangiam,
e sempre allegri bisogna stare
che il nostro piangere fa male al re
fa male al ricco e al cardinale
diventan tristi se noi piangiam!


:roll:
Ultima modifica di Dedalus il 13 lug 2007 18:05, modificato 2 volte in totale.
“La cultura è organizzazione, disciplina del proprio io interiore; è presa di possesso della propria personalità, e conquista di coscienza superiore, per la quale si riesce a comprendere la propria funzione nella vita, i propri diritti e i propri doveri.”
Avatar utente
vignadelmar
Messaggi: 20857
Iscritto il: 06 giu 2007 11:44
Località: Monopoli
Contatta:

Messaggioda vignadelmar » 13 lug 2007 17:53

Il Comandante ha scritto:
vignadelmar ha scritto:
Il Comandante ha scritto:Hai pienamente ragione.
Parliamo del comprensorio di San Colombano al Lambro; è l'unica DOC che ricade parzialmente nella provincia di Milano, per cui ci sono affezionato.
Se ne hai assaggiato qualcuno, cosa ne pensi? Ti piacciono? Lo ritieni un territorio vocato? Anche lì ci sono sicuramente persone che lavorano duramente.



E' la prima volta che ne sento parlare. Credo di non aver mai assaggiato niente........almeno consapevolmente.

Ciao


E' perché come marketing noi milanesi siamo meno bravi dei bresciani, ma sentirete presto parlare di noi, ah se ne sentirete parlare!!



Non vedo l'ora, mandami qualche campione da provare...........te lo pago eh !! :lol: :lol:

Ciao
Pigigres 20/09/'10 "A me è capitato con il Tildin....ho capito Nebbiolo turbomodernista. Poi usando un pò di cervello.... ho detto Gaja."
Tessera n.1 e Presidente Lenin Fans Club
Tessera n°0 e Presidente Circolo Conviviale Colonna Pugliese
Avatar utente
vignadelmar
Messaggi: 20857
Iscritto il: 06 giu 2007 11:44
Località: Monopoli
Contatta:

Messaggioda vignadelmar » 13 lug 2007 17:56

vignadelmar ha scritto:
gremul ha scritto:Luciano, a questo punto te la dico tutta: io penso che la Franciacorta è stata ed è solo una grandissima operazione di marketing. punto.

il vino non c'entra nulla, è solo un prodotto come un altro in questo specifico caso.

sono volutamente estremista me ne rendo conto ma alla fine la penso così, inutile girarci intorno.






Rossano per favore mi commenti questa perentoria affermazione di Gremul che ti ho riportata ??


Ciao
Pigigres 20/09/'10 "A me è capitato con il Tildin....ho capito Nebbiolo turbomodernista. Poi usando un pò di cervello.... ho detto Gaja."
Tessera n.1 e Presidente Lenin Fans Club
Tessera n°0 e Presidente Circolo Conviviale Colonna Pugliese
Avatar utente
vignadelmar
Messaggi: 20857
Iscritto il: 06 giu 2007 11:44
Località: Monopoli
Contatta:

Messaggioda vignadelmar » 13 lug 2007 17:57

Gremul[/quote]

in soldoni la penso così. poi qualche prodotto interessante ogni tanto c'è (sono io che ho scritto bene del Cavalleri Pas Dosè 2002 l'altro giorno!!).
Non è certo terra da prezzemolo è terra da vini normalissimi e spesso anonimi che grazie ad una grande ed abile operezione di marketing (Cà del Bosco in testa e non mi dire di no!) si sono fatti un nome presso il grande pubblico.[/quote]





Rossano per favore mi commenti questo scritto di Gremul che ti ho riportato.

Ciao
Pigigres 20/09/'10 "A me è capitato con il Tildin....ho capito Nebbiolo turbomodernista. Poi usando un pò di cervello.... ho detto Gaja."
Tessera n.1 e Presidente Lenin Fans Club
Tessera n°0 e Presidente Circolo Conviviale Colonna Pugliese
Avatar utente
Dedalus
Messaggi: 12916
Iscritto il: 07 giu 2007 10:57

Messaggioda Dedalus » 13 lug 2007 17:59

E che sono io, l'Ufficio della Commentazione Spintanea?

Mi hai chiesto la mia opinione, te l'ho offerta. Credo di aver fatto quanto dovevo.
“La cultura è organizzazione, disciplina del proprio io interiore; è presa di possesso della propria personalità, e conquista di coscienza superiore, per la quale si riesce a comprendere la propria funzione nella vita, i propri diritti e i propri doveri.”
Avatar utente
Deruj
Messaggi: 4145
Iscritto il: 06 giu 2007 11:15

Messaggioda Deruj » 13 lug 2007 17:59

meursault ha scritto:Luciano , le opinioni non sono tutte uguali nè tantomeno hanno lo stesso diritto di essere considerate degne e rispettabili.
La discriminante è solo e semplicemente la quantità di argomentazioni specifiche che vengono portate a supporto.
Paolo ha cercato di argomentare , tu no.
Tu hai detto solo mi piace questo e quello ma non hai minimamente spiegato ne come ne perchè.
...
Ora tu che argomenti porti a supporto della tesi?


Quelle son pietre e queste son sante parole.

Pardon,
sono incise nella pietra.

Ti chiederei di argomentare, cortesemente.
Senza fatti terzi.
Avatar utente
vignadelmar
Messaggi: 20857
Iscritto il: 06 giu 2007 11:44
Località: Monopoli
Contatta:

Messaggioda vignadelmar » 13 lug 2007 18:04

Io mi sono veramente scocciato di essere posto continuamente sotto processo da un insime di persone che aprioristicamente possono scrivere tutto ed il contrario di tutto senza mai doversi giustificare ne dare spiegazioni sulle motivazioni che stanno dietro le loro affermazioni.


Quando ho parlato di merda e prezzemolo se badate bene l'ho fatto in difesa del comprensorio della Franciacorta.

Se dico che le parole sono pietre è perchè taluni perentori giudizi buttati lì quasi per caso possono essere per chi li legge offensivi ed aver ricadute anche commerciali importanti.

Ricordatevi, questa non è e non vule essere un'intimidazione, che quello che scrivete viene letto e se riportato legittimamente da giornalisti o da altri organi di stampa ve ne assumete la responsabilità.


Infine il mio lenin lasciatelo in pace. Io difendo chi, come e quando voglio senza per questo dover chiedere in qualisiasi modo il vostro assenso.

Ciao
Pigigres 20/09/'10 "A me è capitato con il Tildin....ho capito Nebbiolo turbomodernista. Poi usando un pò di cervello.... ho detto Gaja."
Tessera n.1 e Presidente Lenin Fans Club
Tessera n°0 e Presidente Circolo Conviviale Colonna Pugliese
Avatar utente
vignadelmar
Messaggi: 20857
Iscritto il: 06 giu 2007 11:44
Località: Monopoli
Contatta:

Messaggioda vignadelmar » 13 lug 2007 18:05

Dedalus ha scritto:E che sono io, l'Ufficio della Commentazione Spintanea?

Mi hai chiesto la mia opinione, te l'ho offerta. Credo di aver fatto quanto dovevo.



E com'è che non perdi occasione per giustamente commentare i miei interventi e quando ti chiedo di commentare quelli degli altri ti astieni ??

Sei proprio gentile. Grazie

Ciao


.
Pigigres 20/09/'10 "A me è capitato con il Tildin....ho capito Nebbiolo turbomodernista. Poi usando un pò di cervello.... ho detto Gaja."
Tessera n.1 e Presidente Lenin Fans Club
Tessera n°0 e Presidente Circolo Conviviale Colonna Pugliese
Avatar utente
Dedalus
Messaggi: 12916
Iscritto il: 07 giu 2007 10:57

Messaggioda Dedalus » 13 lug 2007 18:06

vignadelmar ha scritto:
Dedalus ha scritto:E che sono io, l'Ufficio della Commentazione Spintanea?

Mi hai chiesto la mia opinione, te l'ho offerta. Credo di aver fatto quanto dovevo.



E com'è che non perdi occasione per giustamente commentare i miei interventi e quando ti chiedo di commentare quelli degli altri ti astieni ??

Sei proprio gentile. Grazie

Ciao


.


Perché, adesso non posso nemmeno scegliere cosa commentare e cosa non commentare?

Ma ti leggi?
“La cultura è organizzazione, disciplina del proprio io interiore; è presa di possesso della propria personalità, e conquista di coscienza superiore, per la quale si riesce a comprendere la propria funzione nella vita, i propri diritti e i propri doveri.”
Avatar utente
fabird
Messaggi: 2830
Iscritto il: 06 giu 2007 17:24
Località: MB

Messaggioda fabird » 13 lug 2007 18:08

vignadelmar ha scritto:Gremul


in soldoni la penso così. poi qualche prodotto interessante ogni tanto c'è (sono io che ho scritto bene del Cavalleri Pas Dosè 2002 l'altro giorno!!).
Non è certo terra da prezzemolo è terra da vini normalissimi e spesso anonimi che grazie ad una grande ed abile operezione di marketing (Cà del Bosco in testa e non mi dire di no!) si sono fatti un nome presso il grande pubblico.[/quote]





Rossano per favore mi commenti questo scritto di Gremul che ti ho riportato.

Ciao[/quote]
ghe pensi mi.

gremul s'è sfrantecato 'o *** di discutere con un muro di gomma e ha tirato il pugnale affilato conficcandolo nel muro.
Avatar utente
Deruj
Messaggi: 4145
Iscritto il: 06 giu 2007 11:15

Messaggioda Deruj » 13 lug 2007 18:09

vignadelmar ha scritto:Ricordatevi, questa non è e non vule essere un'intimidazione, che quello che scrivete viene letto e se riportato legittimamente da giornalisti o da altri organi di stampa ve ne assumete la responsabilità.



Questa è fantastica.

STASIcuro che nessuno l'ha pensato.

Da parte mia mi riprometto di leggerti solamente.
Avatar utente
vignadelmar
Messaggi: 20857
Iscritto il: 06 giu 2007 11:44
Località: Monopoli
Contatta:

Messaggioda vignadelmar » 13 lug 2007 18:09

Dedalus ha scritto:
vignadelmar ha scritto:
Dedalus ha scritto:E che sono io, l'Ufficio della Commentazione Spintanea?

Mi hai chiesto la mia opinione, te l'ho offerta. Credo di aver fatto quanto dovevo.



E com'è che non perdi occasione per giustamente commentare i miei interventi e quando ti chiedo di commentare quelli degli altri ti astieni ??

Sei proprio gentile. Grazie

Ciao


.


Perché, adesso non posso nemmeno scegliere cosa commentare e cosa non commentare?

Ma ti leggi?





Infatti, lo avevo chiesto a te e per favore.
Legittimamente non vuoi farlo.
Grazie per la mancanza di cortesia riservata solo a me.

Ciao
Pigigres 20/09/'10 "A me è capitato con il Tildin....ho capito Nebbiolo turbomodernista. Poi usando un pò di cervello.... ho detto Gaja."
Tessera n.1 e Presidente Lenin Fans Club
Tessera n°0 e Presidente Circolo Conviviale Colonna Pugliese
Avatar utente
Dedalus
Messaggi: 12916
Iscritto il: 07 giu 2007 10:57

Messaggioda Dedalus » 13 lug 2007 18:13

vignadelmar ha scritto:
Dedalus ha scritto:
vignadelmar ha scritto:
Dedalus ha scritto:E che sono io, l'Ufficio della Commentazione Spintanea?

Mi hai chiesto la mia opinione, te l'ho offerta. Credo di aver fatto quanto dovevo.



E com'è che non perdi occasione per giustamente commentare i miei interventi e quando ti chiedo di commentare quelli degli altri ti astieni ??

Sei proprio gentile. Grazie

Ciao


.


Perché, adesso non posso nemmeno scegliere cosa commentare e cosa non commentare?

Ma ti leggi?





Infatti, lo avevo chiesto a te e per favore.
Legittimamente non vuoi farlo.
Grazie per la mancanza di cortesia riservata solo a me.

Ciao


Credo che la discussione stia scivolando sottilmente fuori argomento.
“La cultura è organizzazione, disciplina del proprio io interiore; è presa di possesso della propria personalità, e conquista di coscienza superiore, per la quale si riesce a comprendere la propria funzione nella vita, i propri diritti e i propri doveri.”
Avatar utente
vignadelmar
Messaggi: 20857
Iscritto il: 06 giu 2007 11:44
Località: Monopoli
Contatta:

Messaggioda vignadelmar » 13 lug 2007 18:20

Deruj ha scritto:
meursault ha scritto:Luciano , le opinioni non sono tutte uguali nè tantomeno hanno lo stesso diritto di essere considerate degne e rispettabili.
La discriminante è solo e semplicemente la quantità di argomentazioni specifiche che vengono portate a supporto.
Paolo ha cercato di argomentare , tu no.
Tu hai detto solo mi piace questo e quello ma non hai minimamente spiegato ne come ne perchè.
...
Ora tu che argomenti porti a supporto della tesi?


Quelle son pietre e queste son sante parole.

Pardon,
sono incise nella pietra.

Ti chiederei di argomentare, cortesemente.
Senza fatti terzi.






Riassumo


secondo me, da consumatore finale, la Franciacorta rappresenta un comprensorio vitivinicolo importante, con una qualità media della produzione in costante aumento ma già come minimo di buona qualità.
Alcuni prodotti che ho precedentemente elencati sono addirettura eccellenti.
Ogni paragone con la più grande Champagne è improprio vista la più antica natura delle propria esperienza viti vinicola.
Il 95% (la percentuale vuol rendere solo l'idea di una mia idea) della produzione della Champagne è nettamente superiore a qualsiasi altra bollicina nel mondo.

In Franciacorta però, nonostante la recente conversione a questa produzione, ha fatto ultimamente enormi passi avanti. frutto di impegno, investimenti in opere e persone ed a sentore mio siccome non si cava il sangue dalle rape anche frutto del proprio terroir.
Quest'ultimo essendo molto diverso da quello della Champagne da vini con delle caretteristiche molto diverse.

Gli sforzi produttivi ed economici della Franciacorta sono stati accompagnati da un importante sforzo commerciale che ha aiutato questo comprensorio ad uscire dall'anonimato.

Il giusto riconoscimento a questi sforzi combinati, tutti e tre insieme e con pari dignità, hanno portato ad una giusta rappresentanza della Franciacorta sulle Guide di settore.

Ciao





Questo è il succo del mio ragionamento.
Pigigres 20/09/'10 "A me è capitato con il Tildin....ho capito Nebbiolo turbomodernista. Poi usando un pò di cervello.... ho detto Gaja."
Tessera n.1 e Presidente Lenin Fans Club
Tessera n°0 e Presidente Circolo Conviviale Colonna Pugliese
Avatar utente
vignadelmar
Messaggi: 20857
Iscritto il: 06 giu 2007 11:44
Località: Monopoli
Contatta:

Messaggioda vignadelmar » 13 lug 2007 18:21

Dedalus ha scritto:
vignadelmar ha scritto:
Dedalus ha scritto:
vignadelmar ha scritto:
Dedalus ha scritto:E che sono io, l'Ufficio della Commentazione Spintanea?

Mi hai chiesto la mia opinione, te l'ho offerta. Credo di aver fatto quanto dovevo.



E com'è che non perdi occasione per giustamente commentare i miei interventi e quando ti chiedo di commentare quelli degli altri ti astieni ??

Sei proprio gentile. Grazie

Ciao


.


Perché, adesso non posso nemmeno scegliere cosa commentare e cosa non commentare?

Ma ti leggi?





Infatti, lo avevo chiesto a te e per favore.
Legittimamente non vuoi farlo.
Grazie per la mancanza di cortesia riservata solo a me.

Ciao


Credo che la discussione stia scivolando sottilmente fuori argomento.




Io credo stia strisciando fuori argomento.




.
Pigigres 20/09/'10 "A me è capitato con il Tildin....ho capito Nebbiolo turbomodernista. Poi usando un pò di cervello.... ho detto Gaja."
Tessera n.1 e Presidente Lenin Fans Club
Tessera n°0 e Presidente Circolo Conviviale Colonna Pugliese
Avatar utente
Deruj
Messaggi: 4145
Iscritto il: 06 giu 2007 11:15

Messaggioda Deruj » 13 lug 2007 18:27

vignadelmar ha scritto:
Riassumo


secondo me, da consumatore finale, la Franciacorta rappresenta un comprensorio vitivinicolo importante, con una qualità media della produzione in costante aumento ma già come minimo di buona qualità.
Alcuni prodotti che ho precedentemente elencati sono addirettura eccellenti.
Ogni paragone con la più grande Champagne è improprio vista la più antica natura delle propria esperienza viti vinicola.
Il 95% (la percentuale vuol rendere solo l'idea di una mia idea) della produzione della Champagne è nettamente superiore a qualsiasi altra bollicina nel mondo.

In Franciacorta però, nonostante la recente conversione a questa produzione, ha fatto ultimamente enormi passi avanti. frutto di impegno, investimenti in opere e persone ed a sentore mio siccome non si cava il sangue dalle rape anche frutto del proprio terroir.
Quest'ultimo essendo molto diverso da quello della Champagne da vini con delle caretteristiche molto diverse.

Gli sforzi produttivi ed economici della Franciacorta sono stati accompagnati da un importante sforzo commerciale che ha aiutato questo comprensorio ad uscire dall'anonimato.

Il giusto riconoscimento a questi sforzi combinati, tutti e tre insieme e con pari dignità, hanno portato ad una giusta rappresentanza della Franciacorta sulle Guide di settore.

Ciao

Questo è il succo del mio ragionamento.


Grazie.
Avatar utente
valino
Messaggi: 736
Iscritto il: 06 giu 2007 12:21

Messaggioda valino » 13 lug 2007 18:29

Dal vignaiolo Gaja ai produttori del Franciacorta (spesso industrialotti).
Due prese di posizione nette, in nome dalla salvaguardia della dignità delle persone, lesa da poveri degustatori senza scrupoli e senza cuore.
Se la tua prossima difesa a spada tratta, legittima sia chiaro, sarà di Zonin o della Gallo vinery, io mi riprometto di dire, per evitare denunce, che fanno vini della madonna e da vigne vocatissssssime.
" in te si correggono le austere doti del tuo maggior fratello.. a te non son misurati i calici, come convensi ai pesanti e capitosi tuoi rivali; a te ogni ora è propizia ed ogni vivanda buona compagna.. "
D. Cavazza
Ode al Barbaresco 1897
Avatar utente
vignadelmar
Messaggi: 20857
Iscritto il: 06 giu 2007 11:44
Località: Monopoli
Contatta:

Messaggioda vignadelmar » 13 lug 2007 18:41

valino ha scritto:Dal vignaiolo Gaja ai produttori del Franciacorta (spesso industrialotti).
Due prese di posizione nette, in nome dalla salvaguardia della dignità delle persone, lesa da poveri degustatori senza scrupoli e senza cuore.
Se la tua prossima difesa a spada tratta, legittima sia chiaro, sarà di Zonin o della Gallo vinery, io mi riprometto di dire, per evitare denunce, che fanno vini della madonna e da vigne vocatissssssime.




Grazie per l'equilibratissimo intervento. Che giustamente si accoda come in processione ai tanti altri di pari tono che lo hanno preceduto.
Mi congratulo con l'autore per l'enorme autonomia di giudizio dimostrata, anche questa pari a quella di almeno un altro che lo ha preceduto

Ancora non capisco perchè un comunista non possa amare/difendere Gaja.
Ancora non capisco perchè un comunista non possa difendere un comprensorio vitivinicolo i cui proprietari credo non siano tutti industrialotti........ed anche se lo fossero ??

Poi sarei io quello dogmatico e con i paraocchi........!!!

Dai vostri commenti sembrerebbe che gli steccati ideologici nel cervello li abbiate voi e belli alti.

Ciao
Pigigres 20/09/'10 "A me è capitato con il Tildin....ho capito Nebbiolo turbomodernista. Poi usando un pò di cervello.... ho detto Gaja."
Tessera n.1 e Presidente Lenin Fans Club
Tessera n°0 e Presidente Circolo Conviviale Colonna Pugliese
Avatar utente
valino
Messaggi: 736
Iscritto il: 06 giu 2007 12:21

Messaggioda valino » 13 lug 2007 19:00

Vigna, a me importa nulla della politica (in questa sede).
io però se devo difendere, a spada tratta qualcuno, difenderei i tanti.-troppo vignaioli che non caga nessuno, magari i tanti produttori di metodo classico da vitigni autoctoni che rischiano di scomparire.
Tu parli di grandi investimenti e va bene, a me che un industriale faccia vino, reinvestendo gli utili delle fabbriche, anche. Se la franciacorta vende meglio.
Quello che trovo sbagliato è questo infervoro, questi do di petto, l'idea che tu debba difendere, lancia in resta, l'onorabilità di qualcuno, come se questi personaggi, che non sono proprio sprovveduti, possano aver timore delle opinioni (opinioni, non calunnie) di qualche appassionato. Di la tua, altri la loro, ma lascia stare le querele che con un forum libero, centrano nulla.
" in te si correggono le austere doti del tuo maggior fratello.. a te non son misurati i calici, come convensi ai pesanti e capitosi tuoi rivali; a te ogni ora è propizia ed ogni vivanda buona compagna.. "
D. Cavazza
Ode al Barbaresco 1897
Avatar utente
vignadelmar
Messaggi: 20857
Iscritto il: 06 giu 2007 11:44
Località: Monopoli
Contatta:

Messaggioda vignadelmar » 13 lug 2007 19:08

valino ha scritto:Vigna, a me importa nulla della politica (in questa sede).
io però se devo difendere, a spada tratta qualcuno, difenderei i tanti.-troppo vignaioli che non caga nessuno, magari i tanti produttori di metodo classico da vitigni autoctoni che rischiano di scomparire.
Tu parli di grandi investimenti e va bene, a me che un industriale faccia vino, reinvestendo gli utili delle fabbriche, anche. Se la franciacorta vende meglio.
Quello che trovo sbagliato è questo infervoro, questi do di petto, l'idea che tu debba difendere, lancia in resta, l'onorabilità di qualcuno, come se questi personaggi, che non sono proprio sprovveduti, possano aver timore delle opinioni (opinioni, non calunnie) di qualche appassionato. Di la tua, altri la loro, ma lascia stare le querele che con un forum libero, centrano nulla.





Grazie per la precisazione,
continuate però a commentare solo ed esclusivamente i miei interventi.
Mi fate le pulci su ogni virgola.

Io farò un eccesso di difesa, alcuni altri di offesa (nel senso di attacco), i miei li criticate, chi attacca no.

Perchè ?
Pigigres 20/09/'10 "A me è capitato con il Tildin....ho capito Nebbiolo turbomodernista. Poi usando un pò di cervello.... ho detto Gaja."
Tessera n.1 e Presidente Lenin Fans Club
Tessera n°0 e Presidente Circolo Conviviale Colonna Pugliese
Avatar utente
Deruj
Messaggi: 4145
Iscritto il: 06 giu 2007 11:15

Messaggioda Deruj » 13 lug 2007 19:14

vignadelmar ha scritto:
valino ha scritto:Vigna, a me importa nulla della politica (in questa sede).
io però se devo difendere, a spada tratta qualcuno, difenderei i tanti.-troppo vignaioli che non caga nessuno, magari i tanti produttori di metodo classico da vitigni autoctoni che rischiano di scomparire.
Tu parli di grandi investimenti e va bene, a me che un industriale faccia vino, reinvestendo gli utili delle fabbriche, anche. Se la franciacorta vende meglio.
Quello che trovo sbagliato è questo infervoro, questi do di petto, l'idea che tu debba difendere, lancia in resta, l'onorabilità di qualcuno, come se questi personaggi, che non sono proprio sprovveduti, possano aver timore delle opinioni (opinioni, non calunnie) di qualche appassionato. Di la tua, altri la loro, ma lascia stare le querele che con un forum libero, centrano nulla.





Grazie per la precisazione,
continuate però a commentare solo ed esclusivamente i miei interventi.
Mi fate le pulci su ogni virgola.

Io farò un eccesso di difesa, alcuni altri di offesa (nel senso di attacco), i miei li criticate, chi attacca no.

Perchè ?

Perchè non sai dire: "scusate; come tutti, a volte, mi capita di sbagliare".

E a me la gente che non cambia idea o fa tenerezza o paura.

Altri magari per puro divertimento.

PS
Scusami se puoi, avevo detto che ti avrei solo letto.

Mi sono sbagliato.
Avatar utente
vignadelmar
Messaggi: 20857
Iscritto il: 06 giu 2007 11:44
Località: Monopoli
Contatta:

Messaggioda vignadelmar » 13 lug 2007 19:23

Va bene và, avete bisogno di un bersaglio ed io grande e grosso faccio al caso vostro.

Agite da gruppo e del gruppo avete le dinamiche. Nel bene e nel male.

Vi difendete, vi spalleggiate, mi attaccate, vi divertite.

Contenti voi........continuate così !!

A me non sembra un modo corretto di includere nelle discussioni.
Altri prima di me in questo topic hanno usato espressioni forti come pietre....nessun commento.

Appena rispondo alla plurima giuria, tutti con le orecchie puntate a sentire ogni possibile e minima stonatura.

Bravi complimenti per lo stile.

Ciao
Pigigres 20/09/'10 "A me è capitato con il Tildin....ho capito Nebbiolo turbomodernista. Poi usando un pò di cervello.... ho detto Gaja."
Tessera n.1 e Presidente Lenin Fans Club
Tessera n°0 e Presidente Circolo Conviviale Colonna Pugliese

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: MarcelloR, simone.dg7, traffico e 11 ospiti