LE BEVUTE DI DICEMBRE 2019

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 8171
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2019

Messaggioda zampaflex » 20 dic 2019 14:58

Messner ha scritto:
Ludi ha scritto:
littlewood ha scritto:
zampaflex ha scritto:Guigal - Hermitage blanc 2011

Non confondetevi, è un vin de négoce; ed è bolso e fiacco e insipido e inutile come del ghiaccio al Polo.
Soldi buttati.

Quoto quotidiano! La doriane e' un' altro pianeta!!


rimanendo in tema di Hermitage Blanc, anche l'Ex Voto dello stesso Guigal lo è....i vini "base" di Guigal, in genere, non valgono granché.


Meno male che poi ci sono i La La La's :D


Ma anche lo Château d'Ampuis non è male (poi costicchia, ehm…)
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Messner
Messaggi: 929
Iscritto il: 05 lug 2017 12:05
Località: Mantova

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2019

Messaggioda Messner » 20 dic 2019 15:00

zampaflex ha scritto:
Messner ha scritto:
Ludi ha scritto:
littlewood ha scritto:
zampaflex ha scritto:Guigal - Hermitage blanc 2011

Non confondetevi, è un vin de négoce; ed è bolso e fiacco e insipido e inutile come del ghiaccio al Polo.
Soldi buttati.

Quoto quotidiano! La doriane e' un' altro pianeta!!


rimanendo in tema di Hermitage Blanc, anche l'Ex Voto dello stesso Guigal lo è....i vini "base" di Guigal, in genere, non valgono granché.


Meno male che poi ci sono i La La La's :D


Ma anche lo Château d'Ampuis non è male (poi costicchia, ehm…)


Vero è buono ma un po' caro.. Secondo me a quel prezzo si prende di meglio in zona :wink:
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2913
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2019

Messaggioda Ludi » 20 dic 2019 16:51

Messner ha scritto:
Vero è buono ma un po' caro.. Secondo me a quel prezzo si prende di meglio in zona :wink:


concordo. Per quel prezzo mi prendo Jamet, che è un altro mondo.
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 8171
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2019

Messaggioda zampaflex » 22 dic 2019 20:03

Rocca Rondinaria - Vino da tavola Retrò (2015)

Dolcetto da vecchie viti, sessant'anni, in zona Ovada, ovviamente bio-x, ovviamente naturale, lieviti indigeni, non filtrato, e tutto l'ambaradan. Pochissime bottiglie prodotte.
Il non interventismo, incluso controllo della temperatura, fa sì che un filo di volatile sia scappato. Il profilo iniziale è quello di un vino da contadino, svelto, un po' rustico, agro appena versato. Con una buona aerazione emerge il lato nobile, l'aspirazione a un diverso modello che involontariamente prende corpo: perché l'uso dei raspi crea un immediato rimando al Monvigliero di Burlotto, con la sua oliva così marcante, e dona un risultato per nulla omologato e piuttosto intrigante. Il sorso si arrotonda il giusto e, pur senza possedere una grande prestanza né imprimere ricordi indelebili, la bottiglia si fa bere molto bene e chiude con sapore.

:D :D :D :)
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Michelasso
Messaggi: 277
Iscritto il: 04 ott 2018 00:29

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2019

Messaggioda Michelasso » 22 dic 2019 20:46

Ieri appuntamento annuale con un gruppo di amici e pranzo a base di bollito alla friulana, non ho preso note dato il contesto estremamente gaudente, mi limito alle faccine:
Ferrari - Perlé Zero Cuvée Zero 11 :D :D :D
Deutz - Brut Classic :D :D :)
Skerk - Ograde 2017 :D :D :D :)
Zidarich - Teran 2016 :D :D :D :)
Borgo del Tiglio - Rosso della Centa 2007 :D :D :D :D :)
"Fra le poche cose che so fare con piacere e che ho sicuramente meglio saputo fare, è bere. Ho scritto molto meno della maggior parte degli scrittori, ma ho certamente bevuto di più della maggior parte di coloro che bevono."
(G. Debord)
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 12341
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2019

Messaggioda Alberto » 22 dic 2019 21:34

Michelasso ha scritto:bollito alla friulana

Che tagli? Che salse? Oltre al musetto col cren... :mrgreen:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Nebbiolino
Messaggi: 6737
Iscritto il: 06 feb 2008 21:53

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2019

Messaggioda Nebbiolino » 22 dic 2019 22:11

Ludi ha scritto:
Messner ha scritto:
Vero è buono ma un po' caro.. Secondo me a quel prezzo si prende di meglio in zona :wink:


concordo. Per quel prezzo mi prendo Jamet, che è un altro mondo.


Eh, ormai Jamet non si trova più, a quel prezzo... :roll:
littlewood
Messaggi: 1998
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2019

Messaggioda littlewood » 22 dic 2019 22:24

Stasera con i miei ragazzi
ESSENZIA 2016 POJER E SANDRI
Forse troppo giovane ma grande equilibrio acidita'/zuccheri. Sorso bello fresco con note idrocarburiche in evidenza.
UN PICULIT DAL NOUF MARCO SARA
Marco secondo me e' uno dei piu' bravi produttori di vino dolci e questo picolit 09 lo conferma. Grande varieta' al naso con nette note di albicocca disidratata e datteri. In bocca e' grasso glicerico profondo di bell' equilibrio fra i zuccheri nn pochi e la spiccata acidita' piaciuto
BRUNELLO DI MONTALCINO 012 FATTORIA DEL PINO
Jessica sta' diventando sempre piu' brava ! Sangiovese ilcinese sino al midollo ha una golosita' terrosa tipica di montosoli che ne' rende la beva compulsiva anche in un' annata nn semplice come la 012. Grande tensione e bevibilita'! 14.5 gradi nn pervenuti. ....
maxer
Messaggi: 3590
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2019

Messaggioda maxer » 22 dic 2019 23:15

Alberto ha scritto:
Michelasso ha scritto:bollito alla friulana

Che tagli? Che salse? Oltre al musetto col cren... :mrgreen:

..... Michelasso, occhio eh ..... :wink:
carpe diem 8)
Michelasso
Messaggi: 277
Iscritto il: 04 ott 2018 00:29

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2019

Messaggioda Michelasso » 23 dic 2019 00:19

maxer ha scritto:
Alberto ha scritto:
Michelasso ha scritto:bollito alla friulana

Che tagli? Che salse? Oltre al musetto col cren... :mrgreen:

..... Michelasso, occhio eh ..... :wink:


E' un esame? Comunque un bollito sui generis, con elementi della classica porcina triestina (coppa, testina, zampetti), più altri tagli di manzo e pollo (coscia, lingua, ecc...), ora non ricordo esattamente tutto, salse varie fra cui anche rafano fresco da grattugiare...comunque l'attenzione è più al ritrovo fra amici più che al pranzo in sè :D
"Fra le poche cose che so fare con piacere e che ho sicuramente meglio saputo fare, è bere. Ho scritto molto meno della maggior parte degli scrittori, ma ho certamente bevuto di più della maggior parte di coloro che bevono."
(G. Debord)
maxer
Messaggi: 3590
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2019

Messaggioda maxer » 23 dic 2019 02:30

Michelasso ha scritto:
maxer ha scritto:
Alberto ha scritto:
Michelasso ha scritto:bollito alla friulana

Che tagli? Che salse? Oltre al musetto col cren... :mrgreen:

..... Michelasso, occhio eh ..... :wink:


E' un esame? Comunque un bollito sui generis, con elementi della classica porcina triestina (coppa, testina, zampetti), più altri tagli di manzo e pollo (coscia, lingua, ecc...), ora non ricordo esattamente tutto, salse varie fra cui anche rafano fresco da grattugiare...comunque l'attenzione è più al ritrovo fra amici più che al pranzo in sè :D

..... niente esami, da parte mia :wink:

aggiungici anche della mostarda, ma bella piccante (magari con un' aggiunta clandestina di gocce di essenza di senape da parte di qualche droghiere tuo complice) e, se lo trovi, un classico bagnetto verde piemontese .....

la prossima volta prova anche della peara' veronese, così fai il giro delle quattro migliori salse da bollito
carpe diem 8)
Avatar utente
Kustenland
Messaggi: 249
Iscritto il: 18 ott 2007 12:11
Località: Muia

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2019

Messaggioda Kustenland » 23 dic 2019 08:14

Michelasso ha scritto:Ieri appuntamento annuale con un gruppo di amici e pranzo a base di bollito alla friulana, non ho preso note dato il contesto estremamente gaudente, mi limito alle faccine:
Borgo del Tiglio - Rosso della Centa 2007 :D :D :D :D :)


Periodicamente con gli amici assaggiamo bottiglie di rosso della centa anni 90 e 00 e difficilmente ne troviamo qualcuna che non sia meno di molto buona
Stefano
Avatar utente
Ludi
Messaggi: 2913
Iscritto il: 22 lug 2008 10:02
Località: Roma

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2019

Messaggioda Ludi » 23 dic 2019 09:30

Nebbiolino ha scritto:
Ludi ha scritto:
Messner ha scritto:
Vero è buono ma un po' caro.. Secondo me a quel prezzo si prende di meglio in zona :wink:


concordo. Per quel prezzo mi prendo Jamet, che è un altro mondo.


Eh, ormai Jamet non si trova più, a quel prezzo... :roll:


Chateau d'Ampuis ormai viaggia verso e spesso supera i 100....oramai sono molti i vini in zona che, ahimé, non si trovano più al prezzo di una volta :wink:
Messner
Messaggi: 929
Iscritto il: 05 lug 2017 12:05
Località: Mantova

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2019

Messaggioda Messner » 23 dic 2019 09:47

Ludi ha scritto:
Nebbiolino ha scritto:
Ludi ha scritto:
Messner ha scritto:
Vero è buono ma un po' caro.. Secondo me a quel prezzo si prende di meglio in zona :wink:


concordo. Per quel prezzo mi prendo Jamet, che è un altro mondo.


Eh, ormai Jamet non si trova più, a quel prezzo... :roll:


Chateau d'Ampuis ormai viaggia verso e spesso supera i 100....oramai sono molti i vini in zona che, ahimé, non si trovano più al prezzo di una volta :wink:


Verissimo
Almeno spendendoli sai di bere un vino come si deve, in Borgogna non ne sarei così sicuro :mrgreen:
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1613
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2019

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 23 dic 2019 11:56

Montepulciano Valentini 2012

Parte con una riduzione che un po' fa sudare freddo..ma ero preparato. Stappato e scolmato 3 ore prima del consumo..l'ossigeno fa il suo sporco lavoro e arriva il il paradiso, vestito di un frutto scuro e una bella salvia burrosa, e poi quella dannata crema di caffè che leggenda vuole sia legata ai lieviti delle uve valentiniane..balsamico da morire, tanto che a volte sembra di buttare il naso in un infuso a base di eucalipto..quando pensi che il viaggio sia finito arrivano carne cruda e pepe bianco..fa capolino una nota floreale, quasi fosse uno scherzo, quasi a volerti confondere ancora di più..frammenti di radice di liquirizia si intervallano tra un sorso e l'altro..la bocca accompagna la costoletta (di agnello) come un padre premuroso la figlia all'altare..rotondo, denso, elegante, fresco, tannino fine, di una dolcezza che poco ha da spartire con la sensazione salina che rimane dopo la deglutizione..ma se ne stanno lì insieme, come vecchie amiche che si ritrovano dopo una vita..i francesi contano i secondi per capire se la persistenza vale l'appellativo di Grand cru..qui non c'è bisogno di contare niente..questo caffè ce l'avrò nel naso anche domattina..
Lorenzo
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4232
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2019

Messaggioda Wineduck » 23 dic 2019 12:16

Ludi ha scritto:
Messner ha scritto:
Vero è buono ma un po' caro.. Secondo me a quel prezzo si prende di meglio in zona :wink:


concordo. Per quel prezzo mi prendo Jamet, che è un altro mondo.


Per la prima volta in vita mia non sono d'accordo su un'affermazione di Ludi (in merito al Rodano): la fine del mondo è forse vicina.... :lol:
Intanto posso assicurare che Chateau d'Ampuis è uno dei pochissimi vini del Rodano che ha mantenuto il prezzo di alcuni anni or sono finendo per invertire il rapporto Q/P che aveva fino a pochi anni or sono. Una volta a 70-80 euro era caro rispetto a tanti piccoli produttori della zona che viaggiavano fra i 35 ed i 50 (es. Jamet) e che facevano vini meno precisi ma più profondi ed originali. Adesso che il prezzo è sostanzialmente rimasto invariato (ho preso qui sul forum comodo-comodo il 2015 a 75 euro ed annate più vecchie a 50 cad. dopo molti giorni che nessuno considerava quelle inserzioni) la sua grande qualità risalta rispetto ai concorrenti di zona che sono praticamente raddoppiati: i nostri amici forumisti che si recano ogni anno al Marché aux vins ci riportano prezzi che a me suonano allucinanti (cantine che fino al 2013 facevano fatica a vendere i loro cru fra i 30 ed 40 adesso vendono "a cartoni" per non dire "a bancali" gli stessi prodotti a prezzi che vanno oltre i 70... :shock: ).
Personalmente quindi la grande eleganza, pulizia e tipicità di Chateau d'Ampuis (che ho sempre apprezzato) adesso mi risultano ancora più gradite e sono tornato a classificare "buy strong" la selezione "base" del grande maestro e vero scopritore della Cote Rotie (se non ci fosse stato il nonno Etienne il 90% dei produttori locali a quest'ora sarebbe ancora impegnata a vendere gli ortaggi al mercato di Lione, diciamocela tutta... 8) )
Ultima modifica di Wineduck il 23 dic 2019 16:20, modificato 1 volta in totale.
"Sperare è rischiare di essere delusi. Provare è rischiare di fallire. Rischiare è una necessità. Solo chi osa rischiare è veramente libero."
A. Merini


follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
Michelasso
Messaggi: 277
Iscritto il: 04 ott 2018 00:29

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2019

Messaggioda Michelasso » 23 dic 2019 13:14

Kustenland ha scritto:
Michelasso ha scritto:Ieri appuntamento annuale con un gruppo di amici e pranzo a base di bollito alla friulana, non ho preso note dato il contesto estremamente gaudente, mi limito alle faccine:
Borgo del Tiglio - Rosso della Centa 2007 :D :D :D :D :)


Periodicamente con gli amici assaggiamo bottiglie di rosso della centa anni 90 e 00 e difficilmente ne troviamo qualcuna che non sia meno di molto buona


Non ho mai bevuto i mostri sacri nostrani e d'oltralpe (Miani, Petrus, ecc...), ma è sicuramente, nella mia breve carriera di bevitore consapevole, il merlot che mi ha emozionato di più.
"Fra le poche cose che so fare con piacere e che ho sicuramente meglio saputo fare, è bere. Ho scritto molto meno della maggior parte degli scrittori, ma ho certamente bevuto di più della maggior parte di coloro che bevono."
(G. Debord)
Avatar utente
Kustenland
Messaggi: 249
Iscritto il: 18 ott 2007 12:11
Località: Muia

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2019

Messaggioda Kustenland » 23 dic 2019 15:49

Michelasso ha scritto:
Kustenland ha scritto:
Michelasso ha scritto:Ieri appuntamento annuale con un gruppo di amici e pranzo a base di bollito alla friulana, non ho preso note dato il contesto estremamente gaudente, mi limito alle faccine:
Borgo del Tiglio - Rosso della Centa 2007 :D :D :D :D :)


Periodicamente con gli amici assaggiamo bottiglie di rosso della centa anni 90 e 00 e difficilmente ne troviamo qualcuna che non sia meno di molto buona


Non ho mai bevuto i mostri sacri nostrani e d'oltralpe (Miani, Petrus, ecc...), ma è sicuramente, nella mia breve carriera di bevitore consapevole, il merlot che mi ha emozionato di più.


Credo che Manferrari sia uno dei produttori più sottovalutati in FVG (sia sui bianchi che sui rossi).
Bisogna solo avere pazienza di aspettare I vini.
Stefano
Avatar utente
cskdv
Messaggi: 398
Iscritto il: 04 gen 2017 13:32
Località: Vicenza

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2019

Messaggioda cskdv » 23 dic 2019 18:42

Rientrato in Italia ieri dopo 3 settimane....Inutile dire che c'era una leggera sete.
Mi sono accorto di aver fatto 24h un po' monotematiche, da domani prometto che passo ad altri vitigni. :lol:

Ieri a pranzo
Barolo Vigna Rionda 2004 - Massolino :D :D :D :D :)
Naso complesso e ben evoluto, molto intenso.
In bocca elegante, teso, fresco e molto balsamico. Mi aspettavo che il tannino fosse un po più marcato e invece il tutto mi è sembrato molto pettinato...in ogni caso assolutamente piacevole. :mrgreen:
Immagine
Riassaggiato alla sera al naso era deviato su note un po più mature (pur sempre piacevoli) ma in bocca ancora perfettamente integro.

Ieri sera
Barbaresco 2016 - Cascina Roccalini :D :D :D :)
Fresco, profumatissimo e di grande beva, mi è sembrata più una bibita che un vino, un filino in più di struttura non gli avrebbe fatto male di certo.

Barolo Vigna Lazzairasco 2015 - Guido Porro :D :D :D :D
Qui si ragiona! Struttura, tannino, persistenza.
Al naso un bel bouquet dove spiccano rose e fragoline.
Vino giovane certo ma già molto godibile.

Barolo Unio 2014 - Brovia :D :D :D :)
Naso intenso, molto più cupo rispetto al precedente e più concentrato su note balsamiche piuttosto che fruttate o floreali.
In bocca c'è una nota amarognola che stona che non mi lascia apprezzare a pieno il sorso, vino comunque di buona struttura e persistenza.

Oggi a pranzo
Barolo 2013 - Bartolo Mascarello :D :D :D :D :)
Minchia che buono. Austero e con una balsamicità atomica ed inebriante.
In bocca teso, elegante, tannino presente ma non aggressivo. Molto persistente.
Mi sarei bevuto un'altra bottiglia da solo. Prezzo in carta vini del ristorante 85€.
Immagine
Bottiglia aperta con gli antipasti e che ha accompagnato perfettamente ogni pietanza. Molto soddisfatto.
“Leroy sa di f**a di alto livello”
Bue House, 28/10/2018
:lol:
apple
Messaggi: 1302
Iscritto il: 18 set 2010 14:52

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2019

Messaggioda apple » 23 dic 2019 18:44

Non mi sembra molto sottovalutato...
"Il salutista è uno che vive da malato per morire sano..."
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 8171
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2019

Messaggioda zampaflex » 23 dic 2019 23:27

Vacheron - Sancerre Les Romains 2012

Annata solare, molto buona in zona, che si rispecchia in un profilo più sudista del solito; richiami di miele e passata di pera, fiori di campo, quasi erba secca, per un corpo con alcune rotondità gliceriche che non riescono, comunque, ad occultare la classica e tipica chiusura sapido/acida.

:D :D :D :)
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Vinos
Messaggi: 1044
Iscritto il: 09 feb 2015 23:26

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2019

Messaggioda Vinos » 24 dic 2019 13:13

cskdv ha scritto:Rientrato in Italia ieri dopo 3 settimane....Inutile dire che c'era una leggera sete.
Mi sono accorto di aver fatto 24h un po' monotematiche, da domani prometto che passo ad altri vitigni. :lol:

Ieri a pranzo
Barolo Vigna Rionda 2004 - Massolino :D :D :D :D :)
Naso complesso e ben evoluto, molto intenso.
In bocca elegante, teso, fresco e molto balsamico. Mi aspettavo che il tannino fosse un po più marcato e invece il tutto mi è sembrato molto pettinato...in ogni caso assolutamente piacevole. :mrgreen:
Immagine
Riassaggiato alla sera al naso era deviato su note un po più mature (pur sempre piacevoli) ma in bocca ancora perfettamente integro.

Ieri sera
Barbaresco 2016 - Cascina Roccalini :D :D :D :)
Fresco, profumatissimo e di grande beva, mi è sembrata più una bibita che un vino, un filino in più di struttura non gli avrebbe fatto male di certo.

Barolo Vigna Lazzairasco 2015 - Guido Porro :D :D :D :D
Qui si ragiona! Struttura, tannino, persistenza.
Al naso un bel bouquet dove spiccano rose e fragoline.
Vino giovane certo ma già molto godibile.

Barolo Unio 2014 - Brovia :D :D :D :)
Naso intenso, molto più cupo rispetto al precedente e più concentrato su note balsamiche piuttosto che fruttate o floreali.
In bocca c'è una nota amarognola che stona che non mi lascia apprezzare a pieno il sorso, vino comunque di buona struttura e persistenza.

Oggi a pranzo
Barolo 2013 - Bartolo Mascarello :D :D :D :D :)
Minchia che buono. Austero e con una balsamicità atomica ed inebriante.
In bocca teso, elegante, tannino presente ma non aggressivo. Molto persistente.
Mi sarei bevuto un'altra bottiglia da solo. Prezzo in carta vini del ristorante 85€.
Immagine
Bottiglia aperta con gli antipasti e che ha accompagnato perfettamente ogni pietanza. Molto soddisfatto.


Buono sì Bartolo 2013, alla recente barolata sui 2013 più di qualcuno l’ha preferito al monfo 2013 in questo momento....
Avatar utente
bobbisolo
Messaggi: 632
Iscritto il: 08 set 2017 10:31
Località: Campagnolacucchiaio&stagnola

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2019

Messaggioda bobbisolo » 24 dic 2019 14:24

Bartolo in carta a 85€, prendete nota frequentatori delle due rive del compra e vendi :wink:

Grazie per il report
Messner
Messaggi: 929
Iscritto il: 05 lug 2017 12:05
Località: Mantova

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2019

Messaggioda Messner » 24 dic 2019 19:47

bobbisolo ha scritto:Bartolo in carta a 85€, prendete nota frequentatori delle due rive del compra e vendi :wink:

Grazie per il report


Finchè ci saranno persone molto intelligenti.. ahem, abbienti, che lo comprano a 5-6 volte il prezzo di cantina... :mrgreen:
Brunate Rinaldi e Monvigliero Burlotto, sempre per rimanere in tema, giocano lo stesso campionato :wink:
Avatar utente
bobbisolo
Messaggi: 632
Iscritto il: 08 set 2017 10:31
Località: Campagnolacucchiaio&stagnola

Re: LE BEVUTE DI DICEMBRE 2019

Messaggioda bobbisolo » 25 dic 2019 15:35

Messner ha scritto:
bobbisolo ha scritto:Bartolo in carta a 85€, prendete nota frequentatori delle due rive del compra e vendi :wink:

Grazie per il report


Finchè ci saranno persone molto intelligenti.. ahem, abbienti, che lo comprano a 5-6 volte il prezzo di cantina... :mrgreen:
Brunate Rinaldi e Monvigliero Burlotto, sempre per rimanere in tema, giocano lo stesso campionato :wink:


Ringrazio ancora chi mi ha venduto un acclivi 2006 l'anno scorso a 60 euro... Già non erano pochi in assoluto per quel produttore e quel vino...
Non so se ridere o piagne

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Biavo, Ludi e 10 ospiti