SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda gp » 01 ott 2018 12:36

zampaflex ha scritto:Coop Triasso Sassella - Valt Sup Sassella Riserva Sassi Solivi 2013

Altro vino di questa annata che mi lascia perplesso. Ben fatto, pettinato, tutte le cosine a posto, ma non ha personalità. Che avevo trovato invece in passato. Che la selezione Ciaz abbia sottratto? Che la 13 sia stata, qui, un po' troppo leggera?
Per me, l'annata veramente leggera in Valtellina è la 2015, che ha dato vini pronti da subito e con scarsa attitudine a un invecchiamento anche minimo. Se provi il Sassella Sassi Solivi 2015, è un condensato dei limiti dell'annata, amplificato dal fatto che la selezione I Ciaz (saltata nel 2014) è stata prodotta, con risultati migliori del "base" ma nettamente inferiori rispetto a I Ciaz 2013.
Purtroppo è probabile che chi produce selezioni e riserve le abbia fatte nel 2015, avendo quasi tutti saltato la 2014 per il clima inclemente. Arpepe invece è uscito prima del solito con Sassella Stella Retica 2015 e compagnia: anche se già i 2012 non erano più classificati Riserva, questa è la prima volta che il periodo di invecchiamento è stato effettivamente accorciato.

Del 2015, anche a me è piaciuto il Sassella Terrazzi Alti, il migliore assaggio dell'annata di cui fornisce un'interpretazione molto centrata, anche se non del tutto esente dai limiti di leggerezza e immediatezza che ho detto. Sarà un caso, ma il produttore fa solo questo vino. Però l'austerità che attribuisci alle annate precedenti non la ritrovo, e non mi risulta che in genere il suo stile venga sintetizzato in questi termini.
zampaflex ha scritto:Stimolato dall'articolo di Nani su Intravino ho preso il Sassella Terrazzi Alti 2015, che nelle ultime annate non mi aveva convinto. Freddo e scuro, come una vecchia casa di pietra.
In questa annata invece pare un attico romano. Cannella e scorza d'arancia amara a farla da padrone, introducendo in sottofondo le note più classiche. Tannino abbondante ma non fastidioso, bella continuazione d'azione nella post deglutizione, ritorni floreali e di pesca. Come un nebbiolo d'annata calda non sbracato.
Buono, lo consiglio vivamente.

Riguardo alle potenzialità della 2013, è stata scelta da Arpepe come annata per uscire con le "grandi riserve", la prima dopo il 2009. Non che Arpepe sia il vangelo, ma qualcosa vorrà pur dire...
gp
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7317
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda zampaflex » 01 ott 2018 12:59

gp ha scritto:
zampaflex ha scritto:Coop Triasso Sassella - Valt Sup Sassella Riserva Sassi Solivi 2013

Altro vino di questa annata che mi lascia perplesso. Ben fatto, pettinato, tutte le cosine a posto, ma non ha personalità. Che avevo trovato invece in passato. Che la selezione Ciaz abbia sottratto? Che la 13 sia stata, qui, un po' troppo leggera?
Per me, l'annata veramente leggera in Valtellina è la 2015, che ha dato vini pronti da subito e con scarsa attitudine a un invecchiamento anche minimo. Se provi il Sassella Sassi Solivi 2015, è un condensato dei limiti dell'annata, amplificato dal fatto che la selezione I Ciaz (saltata nel 2014) è stata prodotta, con risultati migliori del "base" ma nettamente inferiori rispetto a I Ciaz 2013.
Purtroppo è probabile che chi produce selezioni e riserve le abbia fatte nel 2015, avendo quasi tutti saltato la 2014 per il clima inclemente. Arpepe invece è uscito prima del solito con Sassella Stella Retica 2015 e compagnia: anche se già i 2012 non erano più classificati Riserva, questa è la prima volta che il periodo di invecchiamento è stato effettivamente accorciato.

Del 2015, anche a me è piaciuto il Sassella Terrazzi Alti, il migliore assaggio dell'annata di cui fornisce un'interpretazione molto centrata, anche se non del tutto esente dai limiti di leggerezza e immediatezza che ho detto. Sarà un caso, ma il produttore fa solo questo vino. Però l'austerità che attribuisci alle annate precedenti non la ritrovo, e non mi risulta che in genere il suo stile venga sintetizzato in questi termini.
zampaflex ha scritto:Stimolato dall'articolo di Nani su Intravino ho preso il Sassella Terrazzi Alti 2015, che nelle ultime annate non mi aveva convinto. Freddo e scuro, come una vecchia casa di pietra.
In questa annata invece pare un attico romano. Cannella e scorza d'arancia amara a farla da padrone, introducendo in sottofondo le note più classiche. Tannino abbondante ma non fastidioso, bella continuazione d'azione nella post deglutizione, ritorni floreali e di pesca. Come un nebbiolo d'annata calda non sbracato.
Buono, lo consiglio vivamente.

Riguardo alle potenzialità della 2013, è stata scelta da Arpepe come annata per uscire con le "grandi riserve", la prima dopo il 2009. Non che Arpepe sia il vangelo, ma qualcosa vorrà pur dire...



Su Terrazzi Alti ho scritto a memoria, poi ieri sera riguardando gli appunti delle vecchie degustazioni ho visto che in realtà mi era piaciuto piuttosto, le altre volte (2009 e 2011). Mi sono reso conto di avere scritto più sull'onda dell'emozione complessiva per i risultati degli altri produttori, ne faccio ammenda. Ma sulla 2015, anche se fosse più immediata, chissene. E' un vino aperto e godibilissimo. Ieri un amico ha bevuto Bartolo 2011, che assaggiai all'uscita, un vino ruffianissimo, ed era ancora molto buono...non sempre il vino austero è l'unica via :D

Sulla 2013 devo dire che, vista la qualità del meteo, mi sarei aspettato una certa facilità nel portare a casa il risultato dai vari produttori. E invece ciò che bevuto non è stato sempre all'altezza delle mie aspettative. Vedremo, ho ancora cose da provare, che ho comprato e messo via.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7317
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda zampaflex » 28 ott 2018 19:40

Marsetti - Valt. Sup. Le Prudenze 2012
Che non sia una grande annata si vede anche qui; il mix è scomposto, toni surmaturi si affiancano a ondate alcooliche e una certa aggressività al palato. E' mancato uno sviluppo armonico in vigna, che si riflette fin troppo bene. Ora, pare faccia schifo da quanto ho scritto ma non è così, si beve tranquillamente. E' che la 2009 era molto molto più buona...
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7317
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda zampaflex » 04 nov 2018 14:31

Così come ha fatto Vincenzo col Cristal, mi immolo per la causa del giovane degustatore alle prese col votone :mrgreen:

Fay - Valt. Sup. Valgella Costa Bassa 2015 (vino slow)
Un passatempo, un divertissement. Vino leggero, profumato, tipico. Ma tutto ciò è anche il suo limite: può un vino dalle ambizioni prettamente quotidiane essere premiato come paradigma della zona, specie quando abbiamo visto vini migliori (per esempio terrazzi alti) nella stessa fascia?

Rainoldi - Sfursat Fruttaio Ca' Rizzieri 2015
Mi ha spiazzato. Fruttatissimo, tanta frutta rossa schiacciata, fragole a go-go, cannella, i classici sentori grezzi da vino giovane sono coperti (ma presenti ). Coerente, molto alcoolico (kirsch), poca freschezza e tanto alcool discretamente gestito. Si allarga, un po' frenato, gli manca allungo.
Piacione e d'impatto. Effettivamente, non so come possa reggere gli anni.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Messner
Messaggi: 667
Iscritto il: 05 lug 2017 12:05
Località: Mantova

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda Messner » 04 nov 2018 23:53

zampaflex ha scritto:Così come ha fatto Vincenzo col Cristal, mi immolo per la causa del giovane degustatore alle prese col votone :mrgreen:

Fay - Valt. Sup. Valgella Costa Bassa 2015 (vino slow)
Un passatempo, un divertissement. Vino leggero, profumato, tipico. Ma tutto ciò è anche il suo limite: può un vino dalle ambizioni prettamente quotidiane essere premiato come paradigma della zona, specie quando abbiamo visto vini migliori (per esempio terrazzi alti) nella stessa fascia?

Rainoldi - Sfursat Fruttaio Ca' Rizzieri 2015
Mi ha spiazzato. Fruttatissimo, tanta frutta rossa schiacciata, fragole a go-go, cannella, i classici sentori grezzi da vino giovane sono coperti (ma presenti ). Coerente, molto alcoolico (kirsch), poca freschezza e tanto alcool discretamente gestito. Si allarga, un po' frenato, gli manca allungo.
Piacione e d'impatto. Effettivamente, non so come possa reggere gli anni.


Terrazzi Alti 2016 bevuto la settimana scorsa in fiera, è una gran bella bottiglia, sarà un gran vino di valtellina 8) 8)
Cà RIzzieri 2015 l'ho bevuto, non posso che essere d'accordo con te. Gli anni non li regge, soprattutto vista l'annata..
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda gp » 05 nov 2018 13:51

zampaflex ha scritto:Fay - Valt. Sup. Valgella Costa Bassa 2015 (vino slow)
Un passatempo, un divertissement. Vino leggero, profumato, tipico. Ma tutto ciò è anche il suo limite: può un vino dalle ambizioni prettamente quotidiane essere premiato come paradigma della zona, specie quando abbiamo visto vini migliori (per esempio terrazzi alti) nella stessa fascia?

Quest’anno Slowine a quanto pare ha dedicato più della metà dei premi della zona a Valtellina Superiore 2015 “base di gamma”: oltre al Valgella Costa Bassa di Fay, è Vino slow il Pettirosso di ArPePe, mentre il Maroggia di Assoviuno è addirittura Grande vino (non l'ho assaggiato, ma come direbbe Crozza "questo non creto..." :D ).
Vero è che l’annata 2015 ha prodotto risultati secondo me molto poco entusiasmanti in zona, e questo può avere rimescolato le carte tra vini base e vini di maggiore ambizione, ma forse scavando un po’ tra questi qualcosa si trovava: per esempio il Sassella Terrazzi Alti 2015, nonostante qualche smagliatura rispetto alle annate più riuscite. Non metterei comunque nella stessa fascia Costa Bassa e Terrazzi Alti, le ambizioni nonché i prezzi sono ben diversi.
Ultima modifica di gp il 05 nov 2018 15:49, modificato 1 volta in totale.
gp
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7317
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda zampaflex » 05 nov 2018 15:40

gp ha scritto:Non metterei comunque nella stessa fascia Costa Bassa e Terrazzi Alti, le ambizioni nonché i prezzi sono ben diversi.


Appunto. Valutandolo usando la metrica della scheda AIS, CB per me starebbe a 84. Lasciando stare TA, come si potrebbe pensare a premiare con il riconoscimento di vino slow un vino siffatto? Pregevole, per carità. Abbastanza emozionante, per alcuni versi. Ma privo della necessaria complessità per assurgere a livelli premiali, cosa che talvolta ho trovato più giustificata invece negli altri cru di casa Fay.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda gp » 05 nov 2018 16:30

zampaflex ha scritto:
gp ha scritto:Non metterei comunque nella stessa fascia Costa Bassa e Terrazzi Alti, le ambizioni nonché i prezzi sono ben diversi.
Appunto. Valutandolo usando la metrica della scheda AIS, CB per me starebbe a 84. Lasciando stare TA, come si potrebbe pensare a premiare con il riconoscimento di vino slow un vino siffatto? Pregevole, per carità. Abbastanza emozionante, per alcuni versi. Ma privo della necessaria complessità per assurgere a livelli premiali, cosa che talvolta ho trovato più giustificata invece negli altri cru di casa Fay.

Al momento dell’uscita (e magari per qualche anno) Costa Bassa è spesso più riuscito dei fratelli maggiori, molto segnati dal legno. Quest’anno per giunta Carterìa Riserva era probabilmente l’edizione 2014, una delle pochissime riserve fatte in Valtellina in quella difficile annata. Sul requisito della complessità sono d’accordo se interpretato cum grano salis, altrimenti si arriva al paradosso che bisogna sempre premiare la tipologia superiore anche se è un mattone imbevibile, come pareva obbligatorio 15 anni fa. Se un “base di gamma” è particolarmente azzeccato, è giusto dargli una valutazione inconsueta, come faceva spesso la guida L’Espresso, e può avere senso premiarlo tra i migliori nazionali, invece di dargli un riconoscimento di serie B (vino quotidiano, almanacco del berebene ecc.). In questo caso come ho scritto forse ci ha messo lo zampino anche la bizzarra annata 2015.
gp
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7317
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda zampaflex » 20 nov 2018 16:30

Boffalora - Valt. Sup. Pietrisco 2014
Tra le sorprese ricevute ultimamente, dato che non mi aspettavo un '14 stile Barbaresco (ben maturi e rotondi), quanto di stile Barolo (sottili e non lunghi). Invece, voilà. Probabilmente raccolto il più tardi possibile, è quasi corposo, saporito, profumato di frutti con venature floreali, minerali, speziate; anche se un arruffone. Molto bene per l'annata.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda gp » 22 nov 2018 16:51

zampaflex ha scritto:Boffalora - Valt. Sup. Pietrisco 2014
Tra le sorprese ricevute ultimamente, dato che non mi aspettavo un '14 stile Barbaresco (ben maturi e rotondi), quanto di stile Barolo (sottili e non lunghi). Invece, voilà. Probabilmente raccolto il più tardi possibile, è quasi corposo, saporito, profumato di frutti con venature floreali, minerali, speziate; anche se un arruffone. Molto bene per l'annata.

Per me, uno dei migliori (se non il migliore) Valtellina Superiore di quella difficile annata fin da quando è uscito circa un anno e mezzo fa, e si è confermato tale nel riassaggio di questa estate. Sembra valorizzare appieno il lieu dit (poco oltre il confine della sottozona Sassella) riuscendo a domare le note vegetali dell'annata, pur presenti, e facendo emergere già ora un'impronta minerale di tutto rispetto. Di sicuro la riduzione della produzione rispetto all'annata precedente è stata notevole (credo circa il 30%, stando al numero di bottiglie riportato in etichetta) e ha aiutato a raggiungere il risultato finale, ma in annate come queste se il vigneto non è ben curato non c'è riduzione che tenga -- quindi è bene girare alla larga dai 2014 dei negociant della zona.

Deludente invece il primo assaggio del Pietrisco 2015 di questa estate, per la prima volta marcato dal legno (un rinnovo di legni che è andato a cadere proprio su un'annata svampita come la 2015 in Valtellina?). Si spera che non sia una ricerca di maggiore vistosità (come potrebbe sembrare dalla nuova etichetta), abbandonando l'impronta austera che questo piccolo produttore ha avuto fin dall'inizio, una costante pur a fronte di una certa discontinuità di risultati. Comunque lo dovrei riassaggiare a breve, vediamo se si è assestato un po'.
gp
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7317
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda zampaflex » 26 dic 2018 11:12

Abbinamento "chiamato" con delle crespelle casera e speck dello storico negozietto (come definirlo? Né drogheria né gastronomia né supermercatino...) K2 di Bormio:

Az. Agr. Barbacan - Valt. Sup. Valgella Pizaméj 2015


Da vecchie vigne (secondo la retroetichetta risalenti al 1930) in contrada Pila di Teglio, un vino lieve dai toni di terra, liquirizia, mou, violetta, mora. Sorso aereo, leggiadro, punteggiato da tannini smussati e chiuso da una giusta acidità ben integrata.
:D :D :D :)
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7317
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda zampaflex » 29 gen 2019 15:21

Piccolo produttore in zona Valgella (Ponte), convinto pare dai clienti dell'agriturismo ad imbottigliare invece che vendere solo lo sfuso (e produce attualmente poche bottiglie, in versione base e superiore), col vantaggio di sfruttare delle vigne di sessant'anni:

Marino Lanzini - Valt. Sup. Valgella 2015

Ancora molto primario, dotato di un frutto vivace, anche abbastanza semplice se vogliamo; però pieno, carico, di buona materia (in senso, sempre, relativo alla Valle), di bella lunghezza e sapidità. Non si trovano qui, ora, né chiusure minerali né note autunnali. Potrebbe essere interessante vederlo evolvere, cosa per cui bisognerà pazientare non poco.

:D :D :D :) +
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7317
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda zampaflex » 18 feb 2019 22:05

Bottiglia sicuramente poco vista in giro (1333 prodotte), ambizioso tentativo di una cantina minore in annata miracolata. Scovata su uno scaffale di una enoteca valtellinese non particolarmente frequentata (anche se sicuro approdo per i vini locali).

Dei Giop - Valtellina Superiore Riserva Al Regiur 2007

Azienda di Villa di Tirano, nel novero delle piccole con diversi anni di vita a differenza della nouvelle vague recentemente conosciuta. 40 mesi di botte (Slavonia, grande), 14° in etichetta. Lieve appassimento in pianta.
Il tappo ha tenuto non benissimo, trafilando fino ai due terzi della lunghezza. Il colore difatti è evoluto e mattonato come più non si potrebbe su un nebbiolo, epperò....naso caleidoscopico e bocca corrispondente, fusione di gioventù e anzianità: pot pourri, spezie indiane, liquirizia, concentrato di pomodoro, violette, prugna secca, scorza d'arancia, ginger la bibita, cumino, balsamo mentolato, glutammato e fungo secco...il bicchiere vuoto è ispiratore di ogni visione possibile.
Tannino vigoroso e acidità vivace danno la spinta ad una discesa lungo il palato ricca di azione e scevra da difetti (scomposta si, sporca no).
Grande sorpresa in atto unico.
:D :D :D :D ++
Ultima modifica di zampaflex il 19 feb 2019 11:19, modificato 1 volta in totale.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
maxer
Messaggi: 2708
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda maxer » 19 feb 2019 00:42

zampaflex ha scritto:... Il tappo ha tenuto non benissimo, trafilando fino ai due terzi della lunghezza. Il colore difatti è evoluto e mattonato come più non si potrebbe su un nebbiolo, epperò ....

... naso caleidoscopico e bocca corrispondente, fusione di gioventù e anzianità: pot pourri, 1) spezie indiane, 2) liquirizia, 3) concentrato di pomodoro, 4) violette, 5) prugna secca, 6) scorza d'arancia, 7) ginger la bibita, 8 ) cumino, 9) balsamo mentolato, 10) glutammato e 11) fungo secco ...

... il bicchiere vuoto è ispiratore di ogni visione possibile ...

..... ti ho sempre raccomandato di non fumare certe erbette prima di bere ..... 8)
carpe diem 8)
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12879
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda Kalosartipos » 19 feb 2019 10:31

zampaflex ha scritto:Bottiglia sicuramente poco vista in giro (1333 prodotte), ambizioso tentativo di una cantina minore in annata miracolata. Scovata su uno scaffale di una enoteca valtellinese non particolarmente frequentata (anche se sicuro approdo per i vini locali).

Dei Giop - Valtellina Superiore Riserva Al Regiur 2007

Azienda di Villa di Tirano, nel novero delle piccole con diversi anni di vita a differenza della nouvelle vague recentemente conosciuta. 40 mesi di botte (Slavonia, grande), 14° in etichetta.

Gianluigi Rumo.. avevo bevuto la 2009, circa tre anni fa, in una degustazione condotta dal "Falco", con focus Valtellina.. per me, non fu fra le migliori della serata, ma si lasciava bere.
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7317
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda zampaflex » 19 feb 2019 10:58

maxer ha scritto:
zampaflex ha scritto:... Il tappo ha tenuto non benissimo, trafilando fino ai due terzi della lunghezza. Il colore difatti è evoluto e mattonato come più non si potrebbe su un nebbiolo, epperò ....

... naso caleidoscopico e bocca corrispondente, fusione di gioventù e anzianità: pot pourri, 1) spezie indiane, 2) liquirizia, 3) concentrato di pomodoro, 4) violette, 5) prugna secca, 6) scorza d'arancia, 7) ginger la bibita, 8 ) cumino, 9) balsamo mentolato, 10) glutammato e 11) fungo secco ...

... il bicchiere vuoto è ispiratore di ogni visione possibile ...

..... ti ho sempre raccomandato di non fumare certe erbette prima di bere ..... 8)


Adesso fumo direttamente i tappi; quando sono sintetici non ti dico che visioni… :lol:
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7317
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda zampaflex » 19 feb 2019 11:00

Kalosartipos ha scritto:
zampaflex ha scritto:Bottiglia sicuramente poco vista in giro (1333 prodotte), ambizioso tentativo di una cantina minore in annata miracolata. Scovata su uno scaffale di una enoteca valtellinese non particolarmente frequentata (anche se sicuro approdo per i vini locali).

Dei Giop - Valtellina Superiore Riserva Al Regiur 2007

Azienda di Villa di Tirano, nel novero delle piccole con diversi anni di vita a differenza della nouvelle vague recentemente conosciuta. 40 mesi di botte (Slavonia, grande), 14° in etichetta.

Gianluigi Rumo.. avevo bevuto la 2009, circa tre anni fa, in una degustazione condotta dal "Falco", con focus Valtellina.. per me, non fu fra le migliori della serata, ma si lasciava bere.


Ho visto: sono andato a curiosare sul forum se ci fossero state altre segnalazioni ed ho trovato al tua serata valtellinese.
Questa bottiglia è stata francamente sorprendente, se vi postassi il colore che ha il vino ne sareste perplessi. Eppure... :D
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
BarbarEdo
Messaggi: 718
Iscritto il: 25 apr 2017 23:11

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda BarbarEdo » 19 feb 2019 11:05

zampaflex ha scritto:
Kalosartipos ha scritto:
zampaflex ha scritto:Bottiglia sicuramente poco vista in giro (1333 prodotte), ambizioso tentativo di una cantina minore in annata miracolata. Scovata su uno scaffale di una enoteca valtellinese non particolarmente frequentata (anche se sicuro approdo per i vini locali).

Dei Giop - Valtellina Superiore Riserva Al Regiur 2007

Azienda di Villa di Tirano, nel novero delle piccole con diversi anni di vita a differenza della nouvelle vague recentemente conosciuta. 40 mesi di botte (Slavonia, grande), 14° in etichetta.

Gianluigi Rumo.. avevo bevuto la 2009, circa tre anni fa, in una degustazione condotta dal "Falco", con focus Valtellina.. per me, non fu fra le migliori della serata, ma si lasciava bere.


Ho visto: sono andato a curiosare sul forum se ci fossero state altre segnalazioni ed ho trovato al tua serata valtellinese.
Questa bottiglia è stata francamente sorprendente, se vi postassi il colore che ha il vino ne sareste perplessi. Eppure... :D

Da come la descrivi, penso sia molto soggettivo l'apprezzamento, bisogna amare quel profilo autunnale del nebbiolo un po' avanti (a me personalmente piace molto, ad altri palati no..).
Hai per caso bevute recenti di Alfio Mozzi? Ho una 2010 e una 2011 in cantina, quale apro?
Primum bibere deinde philosophari
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7317
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda zampaflex » 19 feb 2019 11:17

BarbarEdo ha scritto:
zampaflex ha scritto:
Kalosartipos ha scritto:
zampaflex ha scritto:Bottiglia sicuramente poco vista in giro (1333 prodotte), ambizioso tentativo di una cantina minore in annata miracolata. Scovata su uno scaffale di una enoteca valtellinese non particolarmente frequentata (anche se sicuro approdo per i vini locali).

Dei Giop - Valtellina Superiore Riserva Al Regiur 2007

Azienda di Villa di Tirano, nel novero delle piccole con diversi anni di vita a differenza della nouvelle vague recentemente conosciuta. 40 mesi di botte (Slavonia, grande), 14° in etichetta.

Gianluigi Rumo.. avevo bevuto la 2009, circa tre anni fa, in una degustazione condotta dal "Falco", con focus Valtellina.. per me, non fu fra le migliori della serata, ma si lasciava bere.


Ho visto: sono andato a curiosare sul forum se ci fossero state altre segnalazioni ed ho trovato al tua serata valtellinese.
Questa bottiglia è stata francamente sorprendente, se vi postassi il colore che ha il vino ne sareste perplessi. Eppure... :D

Da come la descrivi, penso sia molto soggettivo l'apprezzamento, bisogna amare quel profilo autunnale del nebbiolo un po' avanti (a me personalmente piace molto, ad altri palati no..).
Hai per caso bevute recenti di Alfio Mozzi? Ho una 2010 e una 2011 in cantina, quale apro?


Non sono un amante dei terziari, ma quando come in questo caso si sposano agli ultimi slanci giovanili il fascino è notevole.
Infatti ho apprezzato molto la svolta "giovanilista" di ArPePe.

Del Grisone di Mozzi ho bevuto ambedue le annate che dici, ma da un po' di tempo; non so come abbiano potuto evolvere e da alcuni indizi dell'ultima bevuta direi non benissimo (ma spero di sbagliarmi). Sfrutterei un giorno fiore :mrgreen: per aprire il 2010 prima che...sfiorisca.
Il 2011 è stato scomposto e alcoolico fin dall'inizio quindi non credo possa essere migliorato, oggi vale domani per lui.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
BarbarEdo
Messaggi: 718
Iscritto il: 25 apr 2017 23:11

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda BarbarEdo » 19 feb 2019 11:46

zampaflex ha scritto:
BarbarEdo ha scritto:
zampaflex ha scritto:
Kalosartipos ha scritto:
zampaflex ha scritto:Bottiglia sicuramente poco vista in giro (1333 prodotte), ambizioso tentativo di una cantina minore in annata miracolata. Scovata su uno scaffale di una enoteca valtellinese non particolarmente frequentata (anche se sicuro approdo per i vini locali).

Dei Giop - Valtellina Superiore Riserva Al Regiur 2007

Azienda di Villa di Tirano, nel novero delle piccole con diversi anni di vita a differenza della nouvelle vague recentemente conosciuta. 40 mesi di botte (Slavonia, grande), 14° in etichetta.

Gianluigi Rumo.. avevo bevuto la 2009, circa tre anni fa, in una degustazione condotta dal "Falco", con focus Valtellina.. per me, non fu fra le migliori della serata, ma si lasciava bere.


Ho visto: sono andato a curiosare sul forum se ci fossero state altre segnalazioni ed ho trovato al tua serata valtellinese.
Questa bottiglia è stata francamente sorprendente, se vi postassi il colore che ha il vino ne sareste perplessi. Eppure... :D

Da come la descrivi, penso sia molto soggettivo l'apprezzamento, bisogna amare quel profilo autunnale del nebbiolo un po' avanti (a me personalmente piace molto, ad altri palati no..).
Hai per caso bevute recenti di Alfio Mozzi? Ho una 2010 e una 2011 in cantina, quale apro?


Non sono un amante dei terziari, ma quando come in questo caso si sposano agli ultimi slanci giovanili il fascino è notevole.
Infatti ho apprezzato molto la svolta "giovanilista" di ArPePe.

Del Grisone di Mozzi ho bevuto ambedue le annate che dici, ma da un po' di tempo; non so come abbiano potuto evolvere e da alcuni indizi dell'ultima bevuta direi non benissimo (ma spero di sbagliarmi). Sfrutterei un giorno fiore :mrgreen: per aprire il 2010 prima che...sfiorisca.
Il 2011 è stato scomposto e alcoolico fin dall'inizio quindi non credo possa essere migliorato, oggi vale domani per lui.

Grazie. Vado con la 10, allora.
Primum bibere deinde philosophari
Avatar utente
pier2559
Messaggi: 1033
Iscritto il: 19 feb 2009 20:24
Località: Romagna

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda pier2559 » 19 feb 2019 21:02

Tenuta Scerscé - Rosso di Valtellina Nettare 2016
Naso elegante che ricorda quasi un pinot nero. In bocca è scorrevole, giovane e delicato (quasi troppo), comunque piacevole. Pagato 10 euro da Eataly nel periodo degli sconti a quel prezzo lo ricomprerei, invece al prezzo normele che credo sia attorno ai 15 euro probabilmente comprerei altro...
Riempi il tuo cranio di vino, prima che si riempia di terra. (Nazim Hikmet)
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12394
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda l'oste » 20 feb 2019 00:49

Pietrisco 2015 Boffalora, colore molto bello scarico, naso non banale tra fiori fruttini e liquirizia, selvatico con giudizio, addomesticato con giudizio, bocca non lunga ma di buon peso, succoso, invitante al sorso. Potrebbe anche invecchiare bene. Penso che nella fascia 15€ possa dire la sua. Piaciuto
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7317
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda zampaflex » 25 feb 2019 21:03

ArPePe - Valt. Sup. Sassella Riserva Rocce Rosse 2007

Consueta estiva aromaticità, molte spezie; ma bocca un po' troppo sottile per riuscire a nascondere l'alcool che allarga e scalda il finale.

:D :D :D :) ++
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
pier2559
Messaggi: 1033
Iscritto il: 19 feb 2009 20:24
Località: Romagna

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda pier2559 » 07 mar 2019 20:09

Qualcuno ha assaggiato i vini della Cooperativa Sociale Il Gabbiano? Grazie
Riempi il tuo cranio di vino, prima che si riempia di terra. (Nazim Hikmet)
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7317
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: SFURSAT e Valtellina Sup. - Quali secondo i forumisti

Messaggioda zampaflex » 08 mar 2019 09:32

pier2559 ha scritto:Qualcuno ha assaggiato i vini della Cooperativa Sociale Il Gabbiano? Grazie

No e credo mai visti.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Stefano-zaccarini e 14 ospiti