Champagne, il thread definitivo

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
ilvinaio
Messaggi: 1748
Iscritto il: 06 giu 2007 11:18
Località: Cassina de Pecchi (MI)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ilvinaio » 07 nov 2018 11:45

Immagine

Selosse Initial sboccatura 5 novembre 2017 quindi un anno fa ultima uscita.
Bevo molto spesso questo vino e lo seguo da molti anni, vorrei condividere alcune mie impressioni.
Sino ad alcuni anni fa riposava sui lieviti per due anni e mezzo - tre, una volta messo in commercio era molto poco espressivo, scomposto ed aveva bisogno di qualche anno ancora per affinarsi ed iniziare a dare il meglio di se anche se con gli anni perdeva in frescezza, oggi è uno champagne completamente diverso fresco molto espressivo dello stile Selosse con un perlage fine e persistente, un vino nuovo.Attualmente esce dopo 7 anni sui lieviti e secondo me Anselme ha trovato la quadratura del cercho :shock:
Avatar utente
ilvinaio
Messaggi: 1748
Iscritto il: 06 giu 2007 11:18
Località: Cassina de Pecchi (MI)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ilvinaio » 07 nov 2018 11:48

ilvinaio ha scritto:Immagine

Selosse Initial sboccatura 5 novembre 2017 quindi un anno fa, ultima uscita.
Bevo molto spesso questo vino e lo seguo da molti anni, vorrei condividere alcune mie impressioni.
Sino ad alcuni anni fa riposava sui lieviti per due anni e mezzo - tre, una volta messo in commercio era molto poco espressivo, scomposto ed aveva bisogno di qualche anno ancora per affinarsi ed iniziare a dare il meglio di se anche se con gli anni perdeva in frescezza, oggi è uno champagne completamente diverso fresco molto espressivo dello stile Selosse con un perlage fine e persistente, un vino nuovo.Attualmente esce dopo 7 anni sui lieviti e secondo me Anselme ha trovato la quadratura del cercho :shock:
Smarco
Messaggi: 3481
Iscritto il: 18 nov 2012 15:01
Località: Ascoli Piceno

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Smarco » 07 nov 2018 12:27

ilvinaio ha scritto:
ilvinaio ha scritto:Selosse Initial sboccatura 5 novembre 2017 quindi un anno fa, ultima uscita.
Bevo molto spesso questo vino e lo seguo da molti anni, vorrei condividere alcune mie impressioni.
Sino ad alcuni anni fa riposava sui lieviti per due anni e mezzo - tre, una volta messo in commercio era molto poco espressivo, scomposto ed aveva bisogno di qualche anno ancora per affinarsi ed iniziare a dare il meglio di se anche se con gli anni perdeva in frescezza, oggi è uno champagne completamente diverso fresco molto espressivo dello stile Selosse con un perlage fine e persistente, un vino nuovo.Attualmente esce dopo 7 anni sui lieviti e secondo me Anselme ha trovato la quadratura del cercho :shock:

Dottore è sempre un piacere leggerla :mrgreen:
maxer
Messaggi: 2827
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda maxer » 07 nov 2018 14:09

Smarco ha scritto:
ilvinaio ha scritto:..... Attualmente esce dopo 7 anni sui lieviti e secondo me Anselme ha trovato la quadratura del cerchio :shock:

Dottore è sempre un piacere leggerla :mrgreen:

Un po' meno la firma .....
Konkordo sul resto :wink:
carpe diem 8)
alì65
Messaggi: 11549
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda alì65 » 07 nov 2018 15:30

maxer ha scritto:
Smarco ha scritto:
ilvinaio ha scritto:..... Attualmente esce dopo 7 anni sui lieviti e secondo me Anselme ha trovato la quadratura del cerchio :shock:

Dottore è sempre un piacere leggerla :mrgreen:

Un po' meno la firma .....
Konkordo sul resto :wink:


hai l'arterio!!! quando scrive Francesco la meno sulla firma....e fattene una ragione, amico!!! :wink:
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
maxer
Messaggi: 2827
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda maxer » 07 nov 2018 18:10

alì65 ha scritto:
maxer ha scritto:
Smarco ha scritto:
ilvinaio ha scritto:..... Attualmente esce dopo 7 anni sui lieviti e secondo me Anselme ha trovato la quadratura del cerchio :shock:

Dottore è sempre un piacere leggerla :mrgreen:

Un po' meno la firma .....
Konkordo sul resto :wink:


hai l'arterio!!! quando scrive Francesco la meno sulla firma....e fattene una ragione, amico!!! :wink:

E lasciami scherzare !

https://youtu.be/06XuUF-XoHk
carpe diem 8)
Avatar utente
mvalto
Messaggi: 593
Iscritto il: 07 giu 2007 14:09
Località: lombardo-brianzola

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda mvalto » 12 nov 2018 19:59

ilvinaio ha scritto:
ilvinaio ha scritto:Immagine

Selosse Initial sboccatura 5 novembre 2017 quindi un anno fa, ultima uscita.
Bevo molto spesso questo vino e lo seguo da molti anni, vorrei condividere alcune mie impressioni.
Sino ad alcuni anni fa riposava sui lieviti per due anni e mezzo - tre, una volta messo in commercio era molto poco espressivo, scomposto ed aveva bisogno di qualche anno ancora per affinarsi ed iniziare a dare il meglio di se anche se con gli anni perdeva in frescezza, oggi è uno champagne completamente diverso fresco molto espressivo dello stile Selosse con un perlage fine e persistente, un vino nuovo.Attualmente esce dopo 7 anni sui lieviti e secondo me Anselme ha trovato la quadratura del cercho :shock:


Concordo con le affermazioni di Francesco,bevuto da lui un mese fa mi ha letterelmente sorpreso.
Un vino davvero potente ma con le ossidazioi "fresche" nel senso che le sboccature vecchie hanno quei sentori ma la bolla è meno presente ed anche la nota acida ne risente.
Piu che quadratura del cerchio io la chiamerei evoluzione in quanto e correlata al suo modo di intendere e di fare vino.
L'importante è pedalare......sempre !!!
Avatar utente
mvalto
Messaggi: 593
Iscritto il: 07 giu 2007 14:09
Località: lombardo-brianzola

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda mvalto » 12 nov 2018 20:01

mvalto ha scritto:
ilvinaio ha scritto:
ilvinaio ha scritto:Immagine

Selosse Initial sboccatura 5 novembre 2017 quindi un anno fa, ultima uscita.
Bevo molto spesso questo vino e lo seguo da molti anni, vorrei condividere alcune mie impressioni.
Sino ad alcuni anni fa riposava sui lieviti per due anni e mezzo - tre, una volta messo in commercio era molto poco espressivo, scomposto ed aveva bisogno di qualche anno ancora per affinarsi ed iniziare a dare il meglio di se anche se con gli anni perdeva in frescezza, oggi è uno champagne completamente diverso fresco molto espressivo dello stile Selosse con un perlage fine e persistente, un vino nuovo.Attualmente esce dopo 7 anni sui lieviti e secondo me Anselme ha trovato la quadratura del cercho :shock:


Concordo con le affermazioni di Francesco,bevuto da lui (Selosse) un mese fa mi ha letterelmente sorpreso.
Un vino davvero potente ma con le ossidazioni "fresche" nel senso che le sboccature vecchie hanno quei sentori ma la bolla è meno presente ed anche la nota acida ne risente.
Piu che quadratura del cerchio io la chiamerei evoluzione in quanto e correlata al suo modo di intendere e di fare vino.
L'importante è pedalare......sempre !!!
TEO85
Messaggi: 27
Iscritto il: 29 ott 2018 11:53

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda TEO85 » 12 nov 2018 22:00

Con il prezzo di quella bottiglia oltre alla quadratura del cerchio, dovrebbero fornirti l'accompagnatrice che te lo "STAPPA" :mrgreen: :mrgreen:
Avatar utente
ilvinaio
Messaggi: 1748
Iscritto il: 06 giu 2007 11:18
Località: Cassina de Pecchi (MI)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ilvinaio » 12 nov 2018 22:05

TEO85 ha scritto:Con il prezzo di quella bottiglia oltre alla quadratura del cerchio, dovrebbero fornirti l'accompagnatrice che te lo "STAPPA" :mrgreen: :mrgreen:



Commento inutile in questo forum :wink:
TEO85
Messaggi: 27
Iscritto il: 29 ott 2018 11:53

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda TEO85 » 12 nov 2018 22:08

Scherzi a parte....
Essendo io un estimatore del Perignon e di Beaufort. ....
Questo Initial fa la differenza?
Avatar utente
ilvinaio
Messaggi: 1748
Iscritto il: 06 giu 2007 11:18
Località: Cassina de Pecchi (MI)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ilvinaio » 12 nov 2018 22:12

TEO85 ha scritto:Scherzi a parte....
Essendo io un estimatore del Perignon e di Beaufort. ....
Questo Initial fa la differenza?



Il mondo dello champagne non si restringe a Perignon e Beaufort ma è un pelino più vasto :wink:
Smarco
Messaggi: 3481
Iscritto il: 18 nov 2012 15:01
Località: Ascoli Piceno

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Smarco » 12 nov 2018 22:19

ilvinaio ha scritto:
TEO85 ha scritto:Scherzi a parte....
Essendo io un estimatore del Perignon e di Beaufort. ....
Questo Initial fa la differenza?



Il mondo dello champagne non si restringe a Perignon e Beaufort ma è un pelino più vasto :wink:

C’è anche clicquotte e pommmmmery :mrgreen:
TEO85
Messaggi: 27
Iscritto il: 29 ott 2018 11:53

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda TEO85 » 12 nov 2018 22:21

Smarco ha scritto:
ilvinaio ha scritto:
TEO85 ha scritto:Scherzi a parte....
Essendo io un estimatore del Perignon e di Beaufort. ....
Questo Initial fa la differenza?



Il mondo dello champagne non si restringe a Perignon e Beaufort ma è un pelino più vasto :wink:

C’è anche clicquotte e pommmmmery :mrgreen:

Già. ....per non parlare del MUMM :mrgreen:
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12421
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda l'oste » 30 nov 2018 01:59

videodrome ha scritto:Che fine ha fatto venicka che sullo champagne era uno dei pochi attivi e scriveva cose interessanti?

Non solo sullo champagne.
Me lo chiedevo anch'io.
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
Smarco
Messaggi: 3481
Iscritto il: 18 nov 2012 15:01
Località: Ascoli Piceno

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Smarco » 30 nov 2018 09:38

l'oste ha scritto:
videodrome ha scritto:Che fine ha fatto venicka che sullo champagne era uno dei pochi attivi e scriveva cose interessanti?

Non solo sullo champagne.
Me lo chiedevo anch'io.

Che fine ha fatto videodrome :lol: :lol: :lol:
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 12950
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Kalosartipos » 30 nov 2018 11:14

Smarco ha scritto:Che fine ha fatto videodrome :lol: :lol: :lol:

Gastrite.. :roll:
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Smarco
Messaggi: 3481
Iscritto il: 18 nov 2012 15:01
Località: Ascoli Piceno

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Smarco » 30 nov 2018 11:19

Kalosartipos ha scritto:
Smarco ha scritto:Che fine ha fatto videodrome :lol: :lol: :lol:

Gastrite.. :roll:

:? :cry:
dc87
Messaggi: 440
Iscritto il: 28 feb 2012 16:47

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda dc87 » 30 nov 2018 14:18

Anch'io rivoglio Venicka!
egio
Messaggi: 1179
Iscritto il: 09 set 2009 12:15
Località: Bologna

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda egio » 03 dic 2018 13:18

Visti i diversi latitanti e la scarsa quantità di bottiglie raccontate, aggiorno con il resoconto di un piccolo controllo dello stato di salute della annata 1996 di livello medio-buono, nel corso di una bella merenda di un paio di settimane fa in quel di Trecasali, con acciughe e ventresca fenomenali, salumi di casa e vari formaggi da sbavo (morbier, comté, storico ribelle, ecc.) e una pasta e fagioli con le cotiche di antica sapienza:
Per preparare calici e commensali, una sboccatura datata di Murgiers di Boulard davvero convincente.
. Michel Genet: Sempre sorprendente per chi non lo conosce, l'ho fatto assaggiare ai presenti alla cieca e si stentava a credere fosse un '96. Freschissimo e goduriosissimo, con bel dialogo tra le note di crosta di pane e le componenti agrumate; in bocca non è certo un peso leggero, ma ha una bevibilità impressionante, impossibile limitarsi. Ha ancora ampi spazi di maturazione ma, ahimé, era l'ultima bottiglia in cantina...
- Rodez Empreinte du Terroir Chardonnay: produttore più conosciuto per i suoi blanc de noirs, ma qui fa centro con un grande chardonnay, prima ancora che un ottimo champagne. Bottiglia al giusto grado di maturazione, parte molto "1996", ossia con la componete cicciona e quella acida che se ne vanno bellamente ciascuna per i fatti suoi. Poi però si assesta e, grazie anche al salire di qualche grado di temperatura, si esprime alla grandissima. Armonia e grazia in dimensioni oversized. Direi che è nel momento di beva.
- Belle Epoque: 'nnaggia, bottiglia non a posto. Ma dal poco sentito, la bottiglia giusta deve regalare soddisfazioni notevolissime.
- Bollinger R.D.: anche lui, nonostante una apertura anticipata di un paio d'ore, ha poi bisogno di sgranchirsi a dovere nel bicchiere, per tirar fuori tutto quello di cui è capace. Ha tutto quel che ci si aspetta da un R.D. e ce l'ha in misura elevata, con una nota ossidativa invece appena percettibile, già pronto a regalare una bevuta meravigliosa e comunque con una bella vita davanti a sé.
Ultima modifica di egio il 03 dic 2018 23:45, modificato 1 volta in totale.
guggenheim
Messaggi: 47
Iscritto il: 19 gen 2016 10:40

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda guggenheim » 03 dic 2018 23:12

741 ancora giovane e scomposto.
Citofonare fra 1 anno
Avatar utente
venicka
Messaggi: 395
Iscritto il: 01 nov 2016 14:14

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda venicka » 07 dic 2018 12:41

Ariecchime cornuti, purtroppo una serie di casini e lavorativi e di salute mi hanno allontanato per un po’ dall’alcolismo nobile, tuttavia grazie a lunghe sessioni di adorazione del maligno (sempre sia lodato satana) mo’ la situazione è tornata decente e io posso continuare la mia via crucis verso la cirrosi.
Ah, e visto il topic, ecchive un paio di bolle ad minchiam tra le ultime bevute (sia mai si lascia morire sto topic splendido per colpa dell’infame volgo vinofermista :mrgreen: )

NV Cuvée Laetitia - Billiot

Vecchia sboccatura.
Potente, aperto e diretto, parte con paste di mandorla, la parte esterna dei croccantini (i gelati non quelli dei gatti), poi la frutta succosa e piena con pesca bianca e bucce di mele rosse, lieve fumé, in bocca pieno, rotondo, masticabile e con lievi ritorni quasi metallici.
Vino molto gastronomico, con bistecca di secreto iberico c’è stato da dio, m’è piaciuto decisamente ma gli avrei tolto 2/3 grammi di dosaggio (era intorno alla decina giusto per capirsi).

NV Heritage - Roger Coulon

A parte il cognome che a me purtroppo fa partire in automatico un migliaio di battute mentali di un infantilismo che alvaro vitali levati trattasi di oloroso con le bolle, né più né meno.
Un bicchiere è interessante, di più (mi) stanca.

2000 Brut Millesimé - Egly-Ouriet

Eccola, la splendida bestiaccia: caffè, stecca di liquirizia, mela gialla concentrata e intensissima, speziatura agrumata quasi da marmellata di arance amare, lievi note di tabacco, nocciola e pirica.
In bocca è il classico carro armato della casa, ovvero largo, potente, di gran persistenza ma mai stucchevole o pesante, gran manico, punto.
Con tortellini in brodo è stato amore brutale e incontrollabile, splendido abbinamento che straconsiglio a tutti, belli e brutti.

NV Blanc de Noirs - Piconnet

100% Pinot Nero made in Aube, non la zona del mio cuore usando un eufemismo ma bolla che sa il fatto suo.
Mele rosse, pesche acerbe, sensazione di frutti rossi quasi ciliegiosa e minerale scuro.
Bocca importante, decisamente piena, con bolle un po’ grossolane e aggressive.
Prima boccia che bevo di sto produttore, buona impressione.

2013 Le Mont Benoit Premier Cru - Savart

Prima annata prodotta (e primo assaggio per me) per sta boccia, e qui la curiosità era davvero tanta considerando che da sta vigna(really solo premier cru???) Brochet tira fuori tre vini uno più da madonne danzanti dell’altro e che Savart è un produttore che m’è sempre piaciuto.
Pinot nero con un minisaldo (5%) di chardonnay, praticamente un blanc de noirs.
Appena aperto subito esplode di mineralità bianca calcarea e gessosa quasi accecante nella sua purezza e immediatezza totalizzante.
Poi presenza di piccoli frutti rossi ma sempre sottotono, ora come ora è quella splendida mineralità bianca a sovrastare il tutto.
In bocca si sente la piena maturità del frutto, la dolcezza della polpa succosa e un lunghissimo finale con ritorni di lieviti e panificio.
Giovanissimo ma piaciuto tremendamente, bevuto con tigelle fumanti traboccanti di salsiccia di bra cruda è stato un piacere osceno e carnale, pura sensualità.
Biavo
Messaggi: 441
Iscritto il: 11 nov 2016 12:46
Località: Parma

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Biavo » 07 dic 2018 12:53

Benrientrato Venicka, è sempre un piacere leggerti. :D
maxer
Messaggi: 2827
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda maxer » 07 dic 2018 19:23

Anche se un po' acciaccato, più in forma che mai !
carpe diem 8)
GabrieleB.
Messaggi: 859
Iscritto il: 02 lug 2012 14:57

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda GabrieleB. » 07 dic 2018 19:29

Ottimo Venicka,la penna(o la tastiera...) è sempre in forma.Bentornato

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti