agenzie di rating

Dove discutere, confrontarsi o scherzare sempre in modo civile su argomenti attinenti al mondo del food&wine e non solo.

pawn55
Messaggi: 295
Iscritto il: 08 giu 2007 22:35

agenzie di rating

Messaggioda pawn55 » 26 ott 2018 10:58

Fanno a gara a chi dà le cantonate più eclatanti tipo quella che Botswana,Bangladesh e Nigeria hanno un rating superiore all'Italia :shock: :shock: :shock: :shock: .....a dimostrazione del fatto che le agenzie fotografano solo interessi fiananziari e non certo la qualità della vita
pawn55
Messaggi: 295
Iscritto il: 08 giu 2007 22:35

Re: agenzie di rating

Messaggioda pawn55 » 26 ott 2018 11:02

Moody's è stata condannata a pagare circa 1 miliardo di dollari di multa per aver gonfiato i suoi ratings!!!
Avatar utente
beluga
Messaggi: 8926
Iscritto il: 07 giu 2007 11:21
Località: roma

Re: agenzie di rating

Messaggioda beluga » 26 ott 2018 11:48

Fantastico, siamo una squadra di pippe ed è colpa degli arbitri.
Qualche arbitro sbaglierà pure ma il nostro debito è abissale e questi cazzari che qualcuno tenta di difendere lo stanno aumentando gettandoci nel baratro del default.
Altrimenti gli investitori sono tutti coglioni che danno retta ad istituzioni prive di attendibilità e le Istituzioni finanziarie obbligate a non acqustare titoli col rating "spazzatura" lo fanno perché non sanno giudicare i propri investimenti.
Me ne importo
Timoteo
Messaggi: 2267
Iscritto il: 04 ott 2009 15:57

Re: agenzie di rating

Messaggioda Timoteo » 26 ott 2018 11:53

io credo (credo) che la qualità della vita sia studiata altrove, non da agenzie tipo moody o come cazzo si scrive.

https://www.weforum.org/agenda/2018/01/how-s-life-where-you-are/
pawn55
Messaggi: 295
Iscritto il: 08 giu 2007 22:35

Re: agenzie di rating

Messaggioda pawn55 » 26 ott 2018 12:30

beluga ha scritto:Fantastico, siamo una squadra di pippe ed è colpa degli arbitri.
Qualche arbitro sbaglierà pure ma il nostro debito è abissale e questi cazzari che qualcuno tenta di difendere lo stanno aumentando gettandoci nel baratro del default.
Altrimenti gli investitori sono tutti coglioni che danno retta ad istituzioni prive di attendibilità e le Istituzioni finanziarie obbligate a non acqustare titoli col rating "spazzatura" lo fanno perché non sanno giudicare i propri investimenti.


....noi default? noi non solo godiamo di ottima salute ma siamo uno dei paesi più ricchi al mondo,abbiamo qualcosa come circa 8 miliardi di beni,l'arbitro che tu dici è quello che classificò la Lehman Brothers come affidabile e poco dopo fallì,classificò come "A" anche la Enron pochi giorni prima del default,poi non parliamo di S&P e Fitch con le cantonate Argentina e Parmalat e così via.....chi ha interesse nel mondo che noi andiamo in default? io credo proprio nessuno in quanto abbiamo quegli 8 miliardi che vogliono venirci a prendere,il giochetto è solo questo....
Avatar utente
beluga
Messaggi: 8926
Iscritto il: 07 giu 2007 11:21
Località: roma

Re: agenzie di rating

Messaggioda beluga » 26 ott 2018 13:16

pawn55 ha scritto:
beluga ha scritto:Fantastico, siamo una squadra di pippe ed è colpa degli arbitri.
Qualche arbitro sbaglierà pure ma il nostro debito è abissale e questi cazzari che qualcuno tenta di difendere lo stanno aumentando gettandoci nel baratro del default.
Altrimenti gli investitori sono tutti coglioni che danno retta ad istituzioni prive di attendibilità e le Istituzioni finanziarie obbligate a non acqustare titoli col rating "spazzatura" lo fanno perché non sanno giudicare i propri investimenti.


....noi default? noi non solo godiamo di ottima salute ma siamo uno dei paesi più ricchi al mondo,abbiamo qualcosa come circa 8 miliardi di beni,l'arbitro che tu dici è quello che classificò la Lehman Brothers come affidabile e poco dopo fallì,classificò come "A" anche la Enron pochi giorni prima del default,poi non parliamo di S&P e Fitch con le cantonate Argentina e Parmalat e così via.....chi ha interesse nel mondo che noi andiamo in default? io credo proprio nessuno in quanto abbiamo quegli 8 miliardi che vogliono venirci a prendere,il giochetto è solo questo....


Ti consiglio di investire metà di quello che hai nella Borsa di Milano e il resto in Btp italici.
Sarai presto ripagato della tua fiducia nelle liete e progressive sorti di un Paese così ben amministrato.
Da Totò e Peppino.
Me ne importo
pawn55
Messaggi: 295
Iscritto il: 08 giu 2007 22:35

Re: agenzie di rating

Messaggioda pawn55 » 26 ott 2018 13:51

beluga ha scritto:
pawn55 ha scritto:
beluga ha scritto:Fantastico, siamo una squadra di pippe ed è colpa degli arbitri.
Qualche arbitro sbaglierà pure ma il nostro debito è abissale e questi cazzari che qualcuno tenta di difendere lo stanno aumentando gettandoci nel baratro del default.
Altrimenti gli investitori sono tutti coglioni che danno retta ad istituzioni prive di attendibilità e le Istituzioni finanziarie obbligate a non acqustare titoli col rating "spazzatura" lo fanno perché non sanno giudicare i propri investimenti.


....noi default? noi non solo godiamo di ottima salute ma siamo uno dei paesi più ricchi al mondo,abbiamo qualcosa come circa 8 miliardi di beni,l'arbitro che tu dici è quello che classificò la Lehman Brothers come affidabile e poco dopo fallì,classificò come "A" anche la Enron pochi giorni prima del default,poi non parliamo di S&P e Fitch con le cantonate Argentina e Parmalat e così via.....chi ha interesse nel mondo che noi andiamo in default? io credo proprio nessuno in quanto abbiamo quegli 8 miliardi che vogliono venirci a prendere,il giochetto è solo questo....


Ti consiglio di investire metà di quello che hai nella Borsa di Milano e il resto in Btp italici.
Sarai presto ripagato della tua fiducia nelle liete e progressive sorti di un Paese così ben amministrato.
Da Totò e Peppino.

....scusami questa non l'ho capita.....mi dici di investire in Btp?.....secondo te dopo quello che ho scritto tu hai capito che potrei essere un investitore di Btp?....innanzitutto non sono uno speculatore per investire in Btp semmai un risparmiatore che andrebbe su Cct o Bot se fossero con segno positivo,ma il mio riferimento non alludeva all'operato del governo attuale,che non commento,ma all'attendibilità delle agenzie di rating sui suoi giudizi che influenzano come meglio credono lo spread a trucco...vedi il processo di Trani di alcuni anni fa che è stato significativo di come ha mostrato che all'epoca la declassificazione dell'Italia da "A" a "B" con relativo spread alle stelle era stato puramente arbitrario dietro un disegno di oligarchia...tutto qua...per cui il nocciolo del mio argomento sta a confermare che le agenzie di rating non sono attendibili in quanto queste agenzie non sono gestite da privati del settore come vogliono far credere ma da oligarchi del settore e ci manovrano a loro piacimento,siamo in deflazione e vogliono mantenere questa situazione perchè vogliono che il debito rimanga per cuccarci i soldini con gli interessi,io non so se questo governo si è messo di traverso con l'Europa e ha disatteso le direttive perchè l'ha intuito,ma sino a quando prendiamo denaro dagli altri paesi con la vendita dei Btp pagando interessi folli e non accettiamo il denaro dei nostri risparmiatori con la vendita di Cct o Bot non so dove potremo parare....vedremo.
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7746
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: agenzie di rating

Messaggioda zampaflex » 26 ott 2018 14:19

pawn55 ha scritto:
beluga ha scritto:
pawn55 ha scritto:
beluga ha scritto:Fantastico, siamo una squadra di pippe ed è colpa degli arbitri.
Qualche arbitro sbaglierà pure ma il nostro debito è abissale e questi cazzari che qualcuno tenta di difendere lo stanno aumentando gettandoci nel baratro del default.
Altrimenti gli investitori sono tutti coglioni che danno retta ad istituzioni prive di attendibilità e le Istituzioni finanziarie obbligate a non acqustare titoli col rating "spazzatura" lo fanno perché non sanno giudicare i propri investimenti.


....noi default? noi non solo godiamo di ottima salute ma siamo uno dei paesi più ricchi al mondo,abbiamo qualcosa come circa 8 miliardi di beni,l'arbitro che tu dici è quello che classificò la Lehman Brothers come affidabile e poco dopo fallì,classificò come "A" anche la Enron pochi giorni prima del default,poi non parliamo di S&P e Fitch con le cantonate Argentina e Parmalat e così via.....chi ha interesse nel mondo che noi andiamo in default? io credo proprio nessuno in quanto abbiamo quegli 8 miliardi che vogliono venirci a prendere,il giochetto è solo questo....


Ti consiglio di investire metà di quello che hai nella Borsa di Milano e il resto in Btp italici.
Sarai presto ripagato della tua fiducia nelle liete e progressive sorti di un Paese così ben amministrato.
Da Totò e Peppino.

....scusami questa non l'ho capita.....mi dici di investire in Btp?.....secondo te dopo quello che ho scritto tu hai capito che potrei essere un investitore di Btp?....innanzitutto non sono uno speculatore per investire in Btp semmai un risparmiatore che andrebbe su Cct o Bot se fossero con segno positivo,ma il mio riferimento non alludeva all'operato del governo attuale,che non commento,ma all'attendibilità delle agenzie di rating sui suoi giudizi che influenzano come meglio credono lo spread a trucco...vedi il processo di Trani di alcuni anni fa che è stato significativo di come ha mostrato che all'epoca la declassificazione dell'Italia da "A" a "B" con relativo spread alle stelle era stato puramente arbitrario dietro un disegno di oligarchia...tutto qua...per cui il nocciolo del mio argomento sta a confermare che le agenzie di rating non sono attendibili in quanto queste agenzie non sono gestite da privati del settore come vogliono far credere ma da oligarchi del settore e ci manovrano a loro piacimento,siamo in deflazione e vogliono mantenere questa situazione perchè vogliono che il debito rimanga per cuccarci i soldini con gli interessi,io non so se questo governo si è messo di traverso con l'Europa e ha disatteso le direttive perchè l'ha intuito,ma sino a quando prendiamo denaro dagli altri paesi con la vendita dei Btp pagando interessi folli e non accettiamo il denaro dei nostri risparmiatori con la vendita di Cct o Bot non so dove potremo parare....vedremo.


Il processo di Trani è naufragato nel nulla assoluto (e il procuratore rischia pure il trasferimento perché di minchiate ne ha accumulate a raffica) in quanto non è stato provato alcunché di illecito.
Poi, che le agenzie di rating siano bravissime ad accodarsi al funerale invece che curare il malato (leggi: assegnare rating corretti per tempo e non declassare a raffica quando i problemi sono sotto gli occhi di tutti), è verissimo. Ho letto in settimana una analisi riguardo alle emissioni delle prime 50 aziende USA coinvolte in M&A, e per la maggior parte avrebbero dovuto ricevere un declassamento a junk, cosa ovviamente non avvenuta.

Ah, gli 8 triliardi di beni a disposizione degli italiani sono molto meno; in realtà il valore è molto superiore, ma allocato per la grandissima maggioranza in attività poco negoziabili e soggette a svalutazione come terreni, immobili e partecipazioni in aziende non quotate.
https://www.ilmessaggero.it/economia/economia_e_finanza/italia_istat_ricchezza-3520757.html
https://www.repubblica.it/economia/2018/08/11/news/famiglie_ricchezza_debiti-203870637/
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
pawn55
Messaggi: 295
Iscritto il: 08 giu 2007 22:35

Re: agenzie di rating

Messaggioda pawn55 » 26 ott 2018 14:38

zampaflex ha scritto:
pawn55 ha scritto:
beluga ha scritto:
pawn55 ha scritto:
beluga ha scritto:Fantastico, siamo una squadra di pippe ed è colpa degli arbitri.
Qualche arbitro sbaglierà pure ma il nostro debito è abissale e questi cazzari che qualcuno tenta di difendere lo stanno aumentando gettandoci nel baratro del default.
Altrimenti gli investitori sono tutti coglioni che danno retta ad istituzioni prive di attendibilità e le Istituzioni finanziarie obbligate a non acqustare titoli col rating "spazzatura" lo fanno perché non sanno giudicare i propri investimenti.


....noi default? noi non solo godiamo di ottima salute ma siamo uno dei paesi più ricchi al mondo,abbiamo qualcosa come circa 8 miliardi di beni,l'arbitro che tu dici è quello che classificò la Lehman Brothers come affidabile e poco dopo fallì,classificò come "A" anche la Enron pochi giorni prima del default,poi non parliamo di S&P e Fitch con le cantonate Argentina e Parmalat e così via.....chi ha interesse nel mondo che noi andiamo in default? io credo proprio nessuno in quanto abbiamo quegli 8 miliardi che vogliono venirci a prendere,il giochetto è solo questo....


Ti consiglio di investire metà di quello che hai nella Borsa di Milano e il resto in Btp italici.
Sarai presto ripagato della tua fiducia nelle liete e progressive sorti di un Paese così ben amministrato.
Da Totò e Peppino.

....scusami questa non l'ho capita.....mi dici di investire in Btp?.....secondo te dopo quello che ho scritto tu hai capito che potrei essere un investitore di Btp?....innanzitutto non sono uno speculatore per investire in Btp semmai un risparmiatore che andrebbe su Cct o Bot se fossero con segno positivo,ma il mio riferimento non alludeva all'operato del governo attuale,che non commento,ma all'attendibilità delle agenzie di rating sui suoi giudizi che influenzano come meglio credono lo spread a trucco...vedi il processo di Trani di alcuni anni fa che è stato significativo di come ha mostrato che all'epoca la declassificazione dell'Italia da "A" a "B" con relativo spread alle stelle era stato puramente arbitrario dietro un disegno di oligarchia...tutto qua...per cui il nocciolo del mio argomento sta a confermare che le agenzie di rating non sono attendibili in quanto queste agenzie non sono gestite da privati del settore come vogliono far credere ma da oligarchi del settore e ci manovrano a loro piacimento,siamo in deflazione e vogliono mantenere questa situazione perchè vogliono che il debito rimanga per cuccarci i soldini con gli interessi,io non so se questo governo si è messo di traverso con l'Europa e ha disatteso le direttive perchè l'ha intuito,ma sino a quando prendiamo denaro dagli altri paesi con la vendita dei Btp pagando interessi folli e non accettiamo il denaro dei nostri risparmiatori con la vendita di Cct o Bot non so dove potremo parare....vedremo.


Il processo di Trani è naufragato nel nulla assoluto (e il procuratore rischia pure il trasferimento perché di minchiate ne ha accumulate a raffica) in quanto non è stato provato alcunché di illecito.
Poi, che le agenzie di rating siano bravissime ad accodarsi al funerale invece che curare il malato (leggi: assegnare rating corretti per tempo e non declassare a raffica quando i problemi sono sotto gli occhi di tutti), è verissimo. Ho letto in settimana una analisi riguardo alle emissioni delle prime 50 aziende USA coinvolte in M&A, e per la maggior parte avrebbero dovuto ricevere un declassamento a junk, cosa ovviamente non avvenuta.

Ah, gli 8 triliardi di beni a disposizione degli italiani sono molto meno; in realtà il valore è molto superiore, ma allocato per la grandissima maggioranza in attività poco negoziabili e soggette a svalutazione come terreni, immobili e partecipazioni in aziende non quotate.
https://www.ilmessaggero.it/economia/economia_e_finanza/italia_istat_ricchezza-3520757.html
https://www.repubblica.it/economia/2018/08/11/news/famiglie_ricchezza_debiti-203870637/


il processo di Trani non è che sia naufragato nel nulla (ci sono intercettazioni imbarazzanti che avvalorano quanto il procuratore ha fatto emergere) non sono stati condannati perchè i giudici non sono stati in grado di stabilire se le manipolazioni siano state fatte intenzionalmente o solo perchè i redattori si sono sbagliati....la cosa è ben diversa non ti pare?....poi la giustizia si sa come è politicizzata e corrotta,convieni?....gli 8 miliardi dici che sono molto meno non so, come invece so che il debito è gonfiato a dismisura appositamente
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7746
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: agenzie di rating

Messaggioda zampaflex » 26 ott 2018 15:27

pawn55 ha scritto:
zampaflex ha scritto:
pawn55 ha scritto:
beluga ha scritto:
pawn55 ha scritto:
....noi default? noi non solo godiamo di ottima salute ma siamo uno dei paesi più ricchi al mondo,abbiamo qualcosa come circa 8 miliardi di beni,l'arbitro che tu dici è quello che classificò la Lehman Brothers come affidabile e poco dopo fallì,classificò come "A" anche la Enron pochi giorni prima del default,poi non parliamo di S&P e Fitch con le cantonate Argentina e Parmalat e così via.....chi ha interesse nel mondo che noi andiamo in default? io credo proprio nessuno in quanto abbiamo quegli 8 miliardi che vogliono venirci a prendere,il giochetto è solo questo....


Ti consiglio di investire metà di quello che hai nella Borsa di Milano e il resto in Btp italici.
Sarai presto ripagato della tua fiducia nelle liete e progressive sorti di un Paese così ben amministrato.
Da Totò e Peppino.

....scusami questa non l'ho capita.....mi dici di investire in Btp?.....secondo te dopo quello che ho scritto tu hai capito che potrei essere un investitore di Btp?....innanzitutto non sono uno speculatore per investire in Btp semmai un risparmiatore che andrebbe su Cct o Bot se fossero con segno positivo,ma il mio riferimento non alludeva all'operato del governo attuale,che non commento,ma all'attendibilità delle agenzie di rating sui suoi giudizi che influenzano come meglio credono lo spread a trucco...vedi il processo di Trani di alcuni anni fa che è stato significativo di come ha mostrato che all'epoca la declassificazione dell'Italia da "A" a "B" con relativo spread alle stelle era stato puramente arbitrario dietro un disegno di oligarchia...tutto qua...per cui il nocciolo del mio argomento sta a confermare che le agenzie di rating non sono attendibili in quanto queste agenzie non sono gestite da privati del settore come vogliono far credere ma da oligarchi del settore e ci manovrano a loro piacimento,siamo in deflazione e vogliono mantenere questa situazione perchè vogliono che il debito rimanga per cuccarci i soldini con gli interessi,io non so se questo governo si è messo di traverso con l'Europa e ha disatteso le direttive perchè l'ha intuito,ma sino a quando prendiamo denaro dagli altri paesi con la vendita dei Btp pagando interessi folli e non accettiamo il denaro dei nostri risparmiatori con la vendita di Cct o Bot non so dove potremo parare....vedremo.


Il processo di Trani è naufragato nel nulla assoluto (e il procuratore rischia pure il trasferimento perché di minchiate ne ha accumulate a raffica) in quanto non è stato provato alcunché di illecito.
Poi, che le agenzie di rating siano bravissime ad accodarsi al funerale invece che curare il malato (leggi: assegnare rating corretti per tempo e non declassare a raffica quando i problemi sono sotto gli occhi di tutti), è verissimo. Ho letto in settimana una analisi riguardo alle emissioni delle prime 50 aziende USA coinvolte in M&A, e per la maggior parte avrebbero dovuto ricevere un declassamento a junk, cosa ovviamente non avvenuta.

Ah, gli 8 triliardi di beni a disposizione degli italiani sono molto meno; in realtà il valore è molto superiore, ma allocato per la grandissima maggioranza in attività poco negoziabili e soggette a svalutazione come terreni, immobili e partecipazioni in aziende non quotate.
https://www.ilmessaggero.it/economia/economia_e_finanza/italia_istat_ricchezza-3520757.html
https://www.repubblica.it/economia/2018/08/11/news/famiglie_ricchezza_debiti-203870637/


il processo di Trani non è che sia naufragato nel nulla (ci sono intercettazioni imbarazzanti che avvalorano quanto il procuratore ha fatto emergere) non sono stati condannati perchè i giudici non sono stati in grado di stabilire se le manipolazioni siano state fatte intenzionalmente o solo perchè i redattori si sono sbagliati....la cosa è ben diversa non ti pare?....poi la giustizia si sa come è politicizzata e corrotta,convieni?....gli 8 miliardi dici che sono molto meno non so, come invece so che il debito è gonfiato a dismisura appositamente


Scusa, non so se capisco bene: quale debito sarebbe gonfiato?

Riguardo al procedimento, totale buco nell'acqua. Se il giudice di sentenzia che il fatto non sussiste e la Procura non oppone appello, evidentemente non esiste la benché minima prova che la tesi dell'accusa (e ricordiamo che si parlava di "complotto", quindi assimilabile alla associazione per delinquere) fosse fondata.
Giusto per rinfrescare la memoria: https://www.ilpost.it/2017/03/30/inchiesta-trani-agenzie-di-rating/
L'articolo ricorda oltre tutto che i downgrade hanno SEGUITO il mercato, che ha punito i BTP ben prima di quanto avrebbe potuto fare una decisione sul rating. Inoltre, abbiamo mantenuto l'investment grade (adesso rischiamo di perderlo per la politica fiscale del nuovo governo, ma per ora ci resta).
Poi, giustizia politicizzata in parte si, ma in ogni direzione: alle ultime votazioni del CSM ha vinto la corrente di destra (Magistratura Indipendente), seconda la corrente di centro (Unicost), ultima quella di sinistra (Magistratura Democratica e il davighiano Movimento giustizia). Mi pare non faccia altro che rappresentare il paese, no?
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
pawn55
Messaggi: 295
Iscritto il: 08 giu 2007 22:35

Re: agenzie di rating

Messaggioda pawn55 » 26 ott 2018 15:55

zampaflex ha scritto:
pawn55 ha scritto:
zampaflex ha scritto:
pawn55 ha scritto:
beluga ha scritto:
Ti consiglio di investire metà di quello che hai nella Borsa di Milano e il resto in Btp italici.
Sarai presto ripagato della tua fiducia nelle liete e progressive sorti di un Paese così ben amministrato.
Da Totò e Peppino.

....scusami questa non l'ho capita.....mi dici di investire in Btp?.....secondo te dopo quello che ho scritto tu hai capito che potrei essere un investitore di Btp?....innanzitutto non sono uno speculatore per investire in Btp semmai un risparmiatore che andrebbe su Cct o Bot se fossero con segno positivo,ma il mio riferimento non alludeva all'operato del governo attuale,che non commento,ma all'attendibilità delle agenzie di rating sui suoi giudizi che influenzano come meglio credono lo spread a trucco...vedi il processo di Trani di alcuni anni fa che è stato significativo di come ha mostrato che all'epoca la declassificazione dell'Italia da "A" a "B" con relativo spread alle stelle era stato puramente arbitrario dietro un disegno di oligarchia...tutto qua...per cui il nocciolo del mio argomento sta a confermare che le agenzie di rating non sono attendibili in quanto queste agenzie non sono gestite da privati del settore come vogliono far credere ma da oligarchi del settore e ci manovrano a loro piacimento,siamo in deflazione e vogliono mantenere questa situazione perchè vogliono che il debito rimanga per cuccarci i soldini con gli interessi,io non so se questo governo si è messo di traverso con l'Europa e ha disatteso le direttive perchè l'ha intuito,ma sino a quando prendiamo denaro dagli altri paesi con la vendita dei Btp pagando interessi folli e non accettiamo il denaro dei nostri risparmiatori con la vendita di Cct o Bot non so dove potremo parare....vedremo.


Il processo di Trani è naufragato nel nulla assoluto (e il procuratore rischia pure il trasferimento perché di minchiate ne ha accumulate a raffica) in quanto non è stato provato alcunché di illecito.
Poi, che le agenzie di rating siano bravissime ad accodarsi al funerale invece che curare il malato (leggi: assegnare rating corretti per tempo e non declassare a raffica quando i problemi sono sotto gli occhi di tutti), è verissimo. Ho letto in settimana una analisi riguardo alle emissioni delle prime 50 aziende USA coinvolte in M&A, e per la maggior parte avrebbero dovuto ricevere un declassamento a junk, cosa ovviamente non avvenuta.

Ah, gli 8 triliardi di beni a disposizione degli italiani sono molto meno; in realtà il valore è molto superiore, ma allocato per la grandissima maggioranza in attività poco negoziabili e soggette a svalutazione come terreni, immobili e partecipazioni in aziende non quotate.
https://www.ilmessaggero.it/economia/economia_e_finanza/italia_istat_ricchezza-3520757.html
https://www.repubblica.it/economia/2018/08/11/news/famiglie_ricchezza_debiti-203870637/


il processo di Trani non è che sia naufragato nel nulla (ci sono intercettazioni imbarazzanti che avvalorano quanto il procuratore ha fatto emergere) non sono stati condannati perchè i giudici non sono stati in grado di stabilire se le manipolazioni siano state fatte intenzionalmente o solo perchè i redattori si sono sbagliati....la cosa è ben diversa non ti pare?....poi la giustizia si sa come è politicizzata e corrotta,convieni?....gli 8 miliardi dici che sono molto meno non so, come invece so che il debito è gonfiato a dismisura appositamente


Scusa, non so se capisco bene: quale debito sarebbe gonfiato?

Riguardo al procedimento, totale buco nell'acqua. Se il giudice di sentenzia che il fatto non sussiste e la Procura non oppone appello, evidentemente non esiste la benché minima prova che la tesi dell'accusa (e ricordiamo che si parlava di "complotto", quindi assimilabile alla associazione per delinquere) fosse fondata.
Giusto per rinfrescare la memoria: https://www.ilpost.it/2017/03/30/inchiesta-trani-agenzie-di-rating/
L'articolo ricorda oltre tutto che i downgrade hanno SEGUITO il mercato, che ha punito i BTP ben prima di quanto avrebbe potuto fare una decisione sul rating. Inoltre, abbiamo mantenuto l'investment grade (adesso rischiamo di perderlo per la politica fiscale del nuovo governo, ma per ora ci resta).
Poi, giustizia politicizzata in parte si, ma in ogni direzione: alle ultime votazioni del CSM ha vinto la corrente di destra (Magistratura Indipendente), seconda la corrente di centro (Unicost), ultima quella di sinistra (Magistratura Democratica e il davighiano Movimento giustizia). Mi pare non faccia altro che rappresentare il paese, no?


.....intendo il debito pubblico,è gonfiato!!
come non c'erano le prove al processo di Trani? ..... c'erano a verbale le intercettazioni forse non era sufficiente?....le motivazioni dei giudici che hanno depositato l'ho menzionato sopra del perchè non sono stati condannati,non avevano le prove della volontarietà,quindi a tutti gli effetti colpevoli anche se involontari a loro detta ,cioè solo errori di calcolo:D :D ...mi vien da ridere....poi per il resto vieni dalla mia parte
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7746
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: agenzie di rating

Messaggioda zampaflex » 26 ott 2018 16:08

pawn55 ha scritto:
zampaflex ha scritto:
pawn55 ha scritto:
zampaflex ha scritto:
pawn55 ha scritto:....scusami questa non l'ho capita.....mi dici di investire in Btp?.....secondo te dopo quello che ho scritto tu hai capito che potrei essere un investitore di Btp?....innanzitutto non sono uno speculatore per investire in Btp semmai un risparmiatore che andrebbe su Cct o Bot se fossero con segno positivo,ma il mio riferimento non alludeva all'operato del governo attuale,che non commento,ma all'attendibilità delle agenzie di rating sui suoi giudizi che influenzano come meglio credono lo spread a trucco...vedi il processo di Trani di alcuni anni fa che è stato significativo di come ha mostrato che all'epoca la declassificazione dell'Italia da "A" a "B" con relativo spread alle stelle era stato puramente arbitrario dietro un disegno di oligarchia...tutto qua...per cui il nocciolo del mio argomento sta a confermare che le agenzie di rating non sono attendibili in quanto queste agenzie non sono gestite da privati del settore come vogliono far credere ma da oligarchi del settore e ci manovrano a loro piacimento,siamo in deflazione e vogliono mantenere questa situazione perchè vogliono che il debito rimanga per cuccarci i soldini con gli interessi,io non so se questo governo si è messo di traverso con l'Europa e ha disatteso le direttive perchè l'ha intuito,ma sino a quando prendiamo denaro dagli altri paesi con la vendita dei Btp pagando interessi folli e non accettiamo il denaro dei nostri risparmiatori con la vendita di Cct o Bot non so dove potremo parare....vedremo.


Il processo di Trani è naufragato nel nulla assoluto (e il procuratore rischia pure il trasferimento perché di minchiate ne ha accumulate a raffica) in quanto non è stato provato alcunché di illecito.
Poi, che le agenzie di rating siano bravissime ad accodarsi al funerale invece che curare il malato (leggi: assegnare rating corretti per tempo e non declassare a raffica quando i problemi sono sotto gli occhi di tutti), è verissimo. Ho letto in settimana una analisi riguardo alle emissioni delle prime 50 aziende USA coinvolte in M&A, e per la maggior parte avrebbero dovuto ricevere un declassamento a junk, cosa ovviamente non avvenuta.

Ah, gli 8 triliardi di beni a disposizione degli italiani sono molto meno; in realtà il valore è molto superiore, ma allocato per la grandissima maggioranza in attività poco negoziabili e soggette a svalutazione come terreni, immobili e partecipazioni in aziende non quotate.
https://www.ilmessaggero.it/economia/economia_e_finanza/italia_istat_ricchezza-3520757.html
https://www.repubblica.it/economia/2018/08/11/news/famiglie_ricchezza_debiti-203870637/


il processo di Trani non è che sia naufragato nel nulla (ci sono intercettazioni imbarazzanti che avvalorano quanto il procuratore ha fatto emergere) non sono stati condannati perchè i giudici non sono stati in grado di stabilire se le manipolazioni siano state fatte intenzionalmente o solo perchè i redattori si sono sbagliati....la cosa è ben diversa non ti pare?....poi la giustizia si sa come è politicizzata e corrotta,convieni?....gli 8 miliardi dici che sono molto meno non so, come invece so che il debito è gonfiato a dismisura appositamente


Scusa, non so se capisco bene: quale debito sarebbe gonfiato?

Riguardo al procedimento, totale buco nell'acqua. Se il giudice di sentenzia che il fatto non sussiste e la Procura non oppone appello, evidentemente non esiste la benché minima prova che la tesi dell'accusa (e ricordiamo che si parlava di "complotto", quindi assimilabile alla associazione per delinquere) fosse fondata.
Giusto per rinfrescare la memoria: https://www.ilpost.it/2017/03/30/inchiesta-trani-agenzie-di-rating/
L'articolo ricorda oltre tutto che i downgrade hanno SEGUITO il mercato, che ha punito i BTP ben prima di quanto avrebbe potuto fare una decisione sul rating. Inoltre, abbiamo mantenuto l'investment grade (adesso rischiamo di perderlo per la politica fiscale del nuovo governo, ma per ora ci resta).
Poi, giustizia politicizzata in parte si, ma in ogni direzione: alle ultime votazioni del CSM ha vinto la corrente di destra (Magistratura Indipendente), seconda la corrente di centro (Unicost), ultima quella di sinistra (Magistratura Democratica e il davighiano Movimento giustizia). Mi pare non faccia altro che rappresentare il paese, no?


.....intendo il debito pubblico,è gonfiato!!
come non c'erano le prove al processo di Trani? ..... c'erano a verbale le intercettazioni forse non era sufficiente?....le motivazioni dei giudici che hanno depositato l'ho menzionato sopra del perchè non sono stati condannati,non avevano le prove della volontarietà,quindi a tutti gli effetti colpevoli anche se involontari a loro detta ,cioè solo errori di calcolo:D :D ...mi vien da ridere....poi per il resto vieni dalla mia parte


No, debito pubblico italiano gonfiato proprio no.
E' tutto verissimo, figlio di decenni di sprechi, pensioni facili e non parlo di quelle statali, imposte non chieste e evasione galoppante, industria pubblica fallimentare e cassa integrazione generosa, e gestione allegra delle emissioni del debito.
I 2200 miliardi e rotti ci sono tutti, figli della Prima Repubblica e dei 44 anni di ininterrotto dominio prima della DC e satelliti e poi del duo DC-PSI.
Quando nel 1992 è scoppiata Tangentopoli il debito arrivò al 105%, e nella crisi generale sia del bilancio statale che della Lira, rattoppate alla meglio dai governi tecnici, siamo arrivati alle prime elezioni della Seconda Repubblica a giugno 1994 col debito al 120%.
In vent'anni siamo riusciti faticosamente a rientrare fino a quota 100 (2007, secondo governo Prodi), prima di cadere preda delle contraddizioni irrisolte e delle crisi gemelle del 2008-2009 e 2011-2013.

Magari, fosse gonfiato. Potremmo respirare un po'. Ma è tutto autentico fino all'ultimo centesimo, e per ESSErcela spassata allegramente negli anni '80 abbiamo ipotecato un bel pezzo del nostro futuro.
Ultima modifica di zampaflex il 26 ott 2018 17:02, modificato 1 volta in totale.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
pawn55
Messaggi: 295
Iscritto il: 08 giu 2007 22:35

Re: agenzie di rating

Messaggioda pawn55 » 26 ott 2018 16:29

...debito pubblico gonfiato perchè per gonfiato intendo dire che metà del debito non è da restituire in quanto sono emissioni......tutto qua,per cui non reale come si sottolinea....dei 2000 miliardi di debito ne vanno restituiti la metà gli altri 1000 è dovuto ad emissioni
Avatar utente
tenente Drogo 2
Messaggi: 772
Iscritto il: 24 nov 2017 18:03

Re: agenzie di rating

Messaggioda tenente Drogo 2 » 26 ott 2018 16:31

mi stavo perdendo il topic
il solito sovranista tragicomico
poche idee ma confuse

escono dalle fottute pareti
Ultima modifica di tenente Drogo 2 il 26 ott 2018 16:35, modificato 1 volta in totale.
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")
pawn55
Messaggi: 295
Iscritto il: 08 giu 2007 22:35

Re: agenzie di rating

Messaggioda pawn55 » 26 ott 2018 16:35

tenente Drogo 2 ha scritto:mi stavo perdendo il topic
il solito sovranista tragicomico

escono dalle fottute pareti


...e chi sarebbe il sovranista tragicomico
Avatar utente
tenente Drogo 2
Messaggi: 772
Iscritto il: 24 nov 2017 18:03

Re: agenzie di rating

Messaggioda tenente Drogo 2 » 26 ott 2018 16:41

zampaflex ha scritto:
pawn55 ha scritto:
zampaflex ha scritto:
pawn55 ha scritto:
zampaflex ha scritto:
Il processo di Trani è naufragato nel nulla assoluto (e il procuratore rischia pure il trasferimento perché di minchiate ne ha accumulate a raffica) in quanto non è stato provato alcunché di illecito.
Poi, che le agenzie di rating siano bravissime ad accodarsi al funerale invece che curare il malato (leggi: assegnare rating corretti per tempo e non declassare a raffica quando i problemi sono sotto gli occhi di tutti), è verissimo. Ho letto in settimana una analisi riguardo alle emissioni delle prime 50 aziende USA coinvolte in M&A, e per la maggior parte avrebbero dovuto ricevere un declassamento a junk, cosa ovviamente non avvenuta.

Ah, gli 8 triliardi di beni a disposizione degli italiani sono molto meno; in realtà il valore è molto superiore, ma allocato per la grandissima maggioranza in attività poco negoziabili e soggette a svalutazione come terreni, immobili e partecipazioni in aziende non quotate.
https://www.ilmessaggero.it/economia/economia_e_finanza/italia_istat_ricchezza-3520757.html
https://www.repubblica.it/economia/2018/08/11/news/famiglie_ricchezza_debiti-203870637/


il processo di Trani non è che sia naufragato nel nulla (ci sono intercettazioni imbarazzanti che avvalorano quanto il procuratore ha fatto emergere) non sono stati condannati perchè i giudici non sono stati in grado di stabilire se le manipolazioni siano state fatte intenzionalmente o solo perchè i redattori si sono sbagliati....la cosa è ben diversa non ti pare?....poi la giustizia si sa come è politicizzata e corrotta,convieni?....gli 8 miliardi dici che sono molto meno non so, come invece so che il debito è gonfiato a dismisura appositamente


Scusa, non so se capisco bene: quale debito sarebbe gonfiato?

Riguardo al procedimento, totale buco nell'acqua. Se il giudice di sentenzia che il fatto non sussiste e la Procura non oppone appello, evidentemente non esiste la benché minima prova che la tesi dell'accusa (e ricordiamo che si parlava di "complotto", quindi assimilabile alla associazione per delinquere) fosse fondata.
Giusto per rinfrescare la memoria: https://www.ilpost.it/2017/03/30/inchiesta-trani-agenzie-di-rating/
L'articolo ricorda oltre tutto che i downgrade hanno SEGUITO il mercato, che ha punito i BTP ben prima di quanto avrebbe potuto fare una decisione sul rating. Inoltre, abbiamo mantenuto l'investment grade (adesso rischiamo di perderlo per la politica fiscale del nuovo governo, ma per ora ci resta).
Poi, giustizia politicizzata in parte si, ma in ogni direzione: alle ultime votazioni del CSM ha vinto la corrente di destra (Magistratura Indipendente), seconda la corrente di centro (Unicost), ultima quella di sinistra (Magistratura Democratica e il davighiano Movimento giustizia). Mi pare non faccia altro che rappresentare il paese, no?


.....intendo il debito pubblico,è gonfiato!!
come non c'erano le prove al processo di Trani? ..... c'erano a verbale le intercettazioni forse non era sufficiente?....le motivazioni dei giudici che hanno depositato l'ho menzionato sopra del perchè non sono stati condannati,non avevano le prove della volontarietà,quindi a tutti gli effetti colpevoli anche se involontari a loro detta ,cioè solo errori di calcolo:D :D ...mi vien da ridere....poi per il resto vieni dalla mia parte


No, debito pubblico italiano gonfiato proprio no.
E' tutto verissimo, figlio di decenni di sprechi, pensioni facili e non parlo di quelle statali, imposte non chieste e evasione galoppante, industria pubblica fallimentare e cassa integrazione generosa, e gestione allegra delle emissioni del debito.
I 2200 miliardi e rotti ci sono tutti, figli della Prima Repubblica e dei 44 anni di ininterrotto dominio prima della DC e satelliti e poi del duo DC-PSI.
Quando nel 1992 è scoppiata Tangentopoli il debito arrivò al 105%, e nella crisi generale sia del bilancio statale che della Lira, rattoppate alla meglio dai governi tecnici, siamo arrivati alle prime elezioni della Seconda Repubblica a giugno 1994 col debito al 120%.
In vent'anni siamo riusciti faticosamente a rientrare fino a quota 100 (2007, secondo governo Prodi), prima di cadere preda delle contraddizioni irrisolte e delle crisi gemelle del 2008-2009 e 2011-2013.

Magari, fosse gonfiato. Potremmo respirare un po'. Ma è tutto autentico fino all'ultimo centesimo, e per avercela spassata allegramente negli anni '80 abbiamo ipotecato un bel pezzo del nostro futuro.


ma no, metà del debito non è da restituire perché è dovuto a emissioni , whatever it means
(questo ha studiato sugli appunti di uno che aveva seguito un corso di Bagnai a Pescaracas)

inoltre abbiamo la ricchezza privata sicché basta essere obbligati a comprare BTP o tassare gli immobili e il problema è risolto

di che ti preoccupi
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7746
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: agenzie di rating

Messaggioda zampaflex » 26 ott 2018 17:12

pawn55 ha scritto:...debito pubblico gonfiato perchè per gonfiato intendo dire che metà del debito non è da restituire in quanto sono emissioni......tutto qua,per cui non reale come si sottolinea....dei 2000 miliardi di debito ne vanno restituiti la metà gli altri 1000 è dovuto ad emissioni


No, sei completamente fuori strada.
Fai un mutuo e poi prova a chiedere alla tua banca se te ne abbuona metà.
Ecco, col debito pubblico è uguale. C'è tutto, altroché.

Non so come tu sia arrivato a questa conclusione: se sulla base dei discorsi di un Borghi, di un Bagnai o del canale di disinformazione di Byoblu, sappi che sono tutte falsità, terribilmente grossolane, ma confezionate sufficientemente bene per fare sì che chi non ha cultura finanziaria di un certo spessore ci creda. E in Italia, in questo campo, siamo terribilmente sotto la media del mondo occidentale.

PS: "emissione" non è altro che il momento della vendita del BOT o del BTP da parte del Tesoro, durante l'asta. Tutti i titoli del debito pubblico sono stati emessi. A fine 2017 il debito pubblico ammontava a 2256 miliardi di euro, di cui 1911 sotto forma di obbligazioni (80% BTP, poi via via gli altri).
Ognuno di questi 1911 mld è stato venduto all'asta, pubblica e trasparente (i meccanismi di collocamento del debito italiano sono, per necessità visto l'ammontare, tra i più efficienti del mondo).
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
pawn55
Messaggi: 295
Iscritto il: 08 giu 2007 22:35

Re: agenzie di rating

Messaggioda pawn55 » 26 ott 2018 17:16

zampaflex ha scritto:
pawn55 ha scritto:...debito pubblico gonfiato perchè per gonfiato intendo dire che metà del debito non è da restituire in quanto sono emissioni......tutto qua,per cui non reale come si sottolinea....dei 2000 miliardi di debito ne vanno restituiti la metà gli altri 1000 è dovuto ad emissioni


No, sei completamente fuori strada.
Fai un mutuo e poi prova a chiedere alla tua banca se te ne abbuona metà.
Ecco, col debito pubblico è uguale. C'è tutto, altroché.

Non so come tu sia arrivato a questa conclusione: se sulla base dei discorsi di un Borghi, di un Bagnai o del canale di disinformazione di Byoblu, sappi che sono tutte falsità, terribilmente grossolane, ma confezionate sufficientemente bene per fare sì che chi non ha cultura finanziaria di un certo spessore ci creda. E in Italia, in questo campo, siamo terribilmente sotto la media del mondo occidentale.

PS: "emissione" non è altro che il momento della vendita del BOT o del BTP da parte del Tesoro, durante l'asta. Tutti i titoli del debito pubblico sono stati emessi. A fine 2017 il debito pubblico ammontava a 2256 miliardi di euro, di cui 1911 sotto forma di obbligazioni (80% BTP, poi via via gli altri).
Ognuno di questi 1911 mld è stato venduto all'asta, pubblica e trasparente (i meccanismi di collocamento del debito italiano sono, per necessità visto l'ammontare, tra i più efficienti del mondo).


....emissione di moneta dalla banca centrale no Btp,non lo puoi mettere a bilancio
Avatar utente
beluga
Messaggi: 8926
Iscritto il: 07 giu 2007 11:21
Località: roma

Re: agenzie di rating

Messaggioda beluga » 26 ott 2018 17:20

Ai tempi del primo Berlusconi che ancora non aveva vinto niente (a parte con il Milan ma si è dimostrato insufficente per vincere scudetti con L'Italia) ero ad una cena con persone che non conoscevo.
Si parlava del più o del meno e a che lavoro fai? uno ha risposto che era un consulente economico.
Ho chiesto che tipo di consulenze erogasse e quello, entusiasta, ha raccontato che aiutava tutte le persone indebitate a non restituire quello che avevano preso in prestito. Ha cominciato ad enumerare decine di trucchi legali per tenere per sè il maltolto.
Nella seconda parte della cena ha cominciato a decantare le virtù del nuovo partito che avrebbe salvato l'Italia dai debiti e dai pavidi governi che si prospettavano.
Come è andata a finire è storia nota.
Anche adesso i sovranisti alle vongole ci rassicurano che i debiti fatti non vanno restituiti anzi possiamo abbassare le tasse, diminuire l'età pensionabile e dare il reddito a chi non ha lavoro.
Alcuni ci hanno creduto ma qualcosa mi dice che anche questa volta finirà male.
Me ne importo
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7746
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: agenzie di rating

Messaggioda zampaflex » 26 ott 2018 17:26

pawn55 ha scritto:
zampaflex ha scritto:
pawn55 ha scritto:...debito pubblico gonfiato perchè per gonfiato intendo dire che metà del debito non è da restituire in quanto sono emissioni......tutto qua,per cui non reale come si sottolinea....dei 2000 miliardi di debito ne vanno restituiti la metà gli altri 1000 è dovuto ad emissioni


No, sei completamente fuori strada.
Fai un mutuo e poi prova a chiedere alla tua banca se te ne abbuona metà.
Ecco, col debito pubblico è uguale. C'è tutto, altroché.

Non so come tu sia arrivato a questa conclusione: se sulla base dei discorsi di un Borghi, di un Bagnai o del canale di disinformazione di Byoblu, sappi che sono tutte falsità, terribilmente grossolane, ma confezionate sufficientemente bene per fare sì che chi non ha cultura finanziaria di un certo spessore ci creda. E in Italia, in questo campo, siamo terribilmente sotto la media del mondo occidentale.

PS: "emissione" non è altro che il momento della vendita del BOT o del BTP da parte del Tesoro, durante l'asta. Tutti i titoli del debito pubblico sono stati emessi. A fine 2017 il debito pubblico ammontava a 2256 miliardi di euro, di cui 1911 sotto forma di obbligazioni (80% BTP, poi via via gli altri).
Ognuno di questi 1911 mld è stato venduto all'asta, pubblica e trasparente (i meccanismi di collocamento del debito italiano sono, per necessità visto l'ammontare, tra i più efficienti del mondo).


....emissione di moneta dalla banca centrale no Btp,non lo puoi mettere a bilancio


Le banconote e monete emesse dalla Banca d'Italia e in circolazione ammontano a poco più di 190 mld
https://www.bancaditalia.it/pubblicazioni/moneta-banche/2018-moneta/statistiche_BAM_20180710.pdf
Pagina 39, tavola 3.3B
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
maxer
Messaggi: 3121
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: agenzie di rating

Messaggioda maxer » 27 ott 2018 01:16

zampaflex ha scritto:Poi, giustizia politicizzata in parte si, ma in ogni direzione: alle ultime votazioni del CSM ha vinto la corrente di destra (Magistratura Indipendente), seconda la corrente di centro (Unicost), ultima quella di sinistra (Magistratura Democratica e il davighiano Movimento giustizia). Mi pare non faccia altro che rappresentare il paese, no?

Infatti.
E chi è stato eletto vicepresidente del Csm ?
Ma il compagno :shock: piddino Ermini !
Un vero e proprio futuro baluardo dell' imparzialità.
carpe diem 8)
Timoteo
Messaggi: 2267
Iscritto il: 04 ott 2009 15:57

Re: agenzie di rating

Messaggioda Timoteo » 27 ott 2018 07:11

Dice che nel cestino del pranzo che si porta al CSM ci sta sempre un bambino.
L'hanno visto.
Avatar utente
beluga
Messaggi: 8926
Iscritto il: 07 giu 2007 11:21
Località: roma

Re: agenzie di rating

Messaggioda beluga » 27 ott 2018 22:50

Il debito italiano cresce di 14.000 euro al secondo
Ma non c’è problema tanto non lo restituiamo
Me ne importo
Avatar utente
harmattan
Messaggi: 5452
Iscritto il: 13 apr 2008 13:56
Località: Roma San Giovanni

Re: agenzie di rating

Messaggioda harmattan » 27 ott 2018 23:39

beluga ha scritto:Il debito italiano cresce di 14.000 euro al secondo
Ma non c’è problema tanto non lo restituiamo



A forza di scriverlo finisce che più di qualcuno ci crede.

Cmq prima o poi, una bella patrimoniale sugli immobili di proprietà non ce la toglie nessuno.
Avatar utente
tenente Drogo 2
Messaggi: 772
Iscritto il: 24 nov 2017 18:03

Re: agenzie di rating

Messaggioda tenente Drogo 2 » 28 ott 2018 00:12

harmattan ha scritto:
beluga ha scritto:Il debito italiano cresce di 14.000 euro al secondo
Ma non c’è problema tanto non lo restituiamo



A forza di scriverlo finisce che più di qualcuno ci crede.

Cmq prima o poi, una bella patrimoniale sugli immobili di proprietà non ce la toglie nessuno.


e chi avrebbe il coraggio di metterla? Totò e Peppino?
tasse solo con un governo tecnico, se restano loro una qualche moneta parallela tipo i miniBot
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")

Torna a “La piazza dei forumisti”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti