HARLEQUIN

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1555
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

HARLEQUIN

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 23 apr 2018 16:11

Impazza una discussione su faccialibro..chi lo ritiene un vino finto, costruito, chi lo ritiene un vino importante per la valpolicella, chi lo considera una spremuta di legno, chi troppo caro..chi questo, chi quell'altro..
Qual è l'opinione e la polemica dei forumisti?
PS: mi è capitato di assaggiarlo qualche volta, sempre in annate recenti...mi sembrò tutt'altro che malvagio....
Lorenzo
PoderedelGufo
Messaggi: 22
Iscritto il: 18 apr 2018 14:02

Re: HARLEQUIN

Messaggioda PoderedelGufo » 23 apr 2018 16:24

Assaggiato a Vinitaly non mi è dispiaciuto.
Territorialità beh non molta
Sicuramente a quel prezzo compro altro e bevo molto meglio a prezzi inferiori
vinogodi
Messaggi: 28622
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: HARLEQUIN

Messaggioda vinogodi » 23 apr 2018 16:44

.... lo adoro ... vino sfaccettatissimo , meditativo, di complessità straordinaria , originalissimo , di variegatura unica. La prima volta che lo assaggiai (si parla di oltre un decennio fa , quasi un quindicennio) , ne feci un articolo ( Dream wines) sul mensile del Gambero Rosso perché, partito con un preconcetto (più che un blended mi sembrava una cacofonia di vigneti buttati alla rinfusa , con quattro uvaggi di bianco e 11 di rosso ) ... invece la mia sorpresa fu enorme , davanti a questo vino "da meditare" in silenzio , con pochi eguali per originalità. Da allora l'ho seguito con interesse tutti gli anni , dove da giovane è scalpitante e un po' scisso, seppur di ragguardevole potenza ... ma negli anni si distende serafico ed assume note , secondo me , straordinarie . Meno caro , in proporzione, di quanto fu all'inizio della sua giovane carriera, quando costava quanto una Riserva di Quintarelli . Colpo di genio di Celestino? Operazione di Marketing? Per certi versi molta comunicazione ma anche molta sostanza, come lo furono (e come tali visti malissimo dagli utenti) i vari Pingus , Valandraud , Palazzi e Trinoro, Asteroide, Le Pin e altre super rarità , costose ma assolutamente uniche ...
Ultima modifica di vinogodi il 23 apr 2018 20:24, modificato 1 volta in totale.
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20252
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: HARLEQUIN

Messaggioda pippuz » 23 apr 2018 16:53

Ho risposto anche io a quella discussione. E pure a quella sul Prestige di Ca del Bosco. :shock:

"Non è la mia tipologia preferita di vino, ma l'harlequin è buonissimo. Peccato il prezzo"
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
MarioC77
Messaggi: 162
Iscritto il: 12 set 2013 11:32
Località: Verona

Re: HARLEQUIN

Messaggioda MarioC77 » 23 apr 2018 16:56

Probabile limite mio... ma a me non ha mai detto nulla come vino.
L'ho sempre trovato un semplice prodotto da marketing, nessun legame con il territorio.
Non è male, però a quei prezzi concordo con quanto scritto prima: bevo meglio!
H/=\V
littlewood
Messaggi: 1878
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: HARLEQUIN

Messaggioda littlewood » 23 apr 2018 16:57

Da giovane e' vero e' un po' scoclusionato e anche se preferisco la mattonara un paio di bt ad annata le prendo. Dategli una decina d' anni di cantina e vedrete...e poi nn e' un prezzo fuori di testa. Se penso cosa costa l' hurlo di Garbole.....
Smarco
Messaggi: 3594
Iscritto il: 18 nov 2012 15:01
Località: Ascoli Piceno

Re: HARLEQUIN

Messaggioda Smarco » 23 apr 2018 17:09

assaggiato al vinitaly, quando mi ha detto che faceva due passaggi in barrique nuove ho storto subito il naso, sinceramente il legno non era invadente, non è il mio tipo di vino ma sicuramente non è un pessimo vino o spremuta di legno.
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1555
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: HARLEQUIN

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 23 apr 2018 17:12

Smarco ha scritto:assaggiato al vinitaly, quando mi ha detto che faceva due passaggi in barrique nuove ho storto subito il naso, sinceramente il legno non era invadente, non è il mio tipo di vino ma sicuramente non è un pessimo vino o spremuta di legno.


ho pensato la stessa cosa nei miei rari e meno recenti assaggi..per alcuni il legno da la botta negli anni successivi..hai avuto occasione di testarlo con qualche anno sulle spalle?
Lorenzo
alì65
Messaggi: 11770
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: HARLEQUIN

Messaggioda alì65 » 23 apr 2018 17:27

vino che va contestualizzato per quello che è; non è di territorio e non vuole esserlo
è da capire (anche) in che momento storico di Celestino è nato questo progetto
comunque la 01 bevuta qualche mese fa è da mettere assieme ai grandi vini da garage e non sfigura assolutamente
adesso non so il suo costo ma è un vino affascinante proprio perchè fa capire il manico del creatore
vi fate tante storie sul costo della bt, e della cassetta in legno (allora di ciliegio) nessuno dice nulla!!?? :shock: :shock:
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
Carlitos83
Messaggi: 791
Iscritto il: 21 gen 2015 00:51
Località: camisano vicentino

Re: HARLEQUIN

Messaggioda Carlitos83 » 23 apr 2018 18:56

Io non l ho mai bevuto, ma quello che si definisce il narratore su face mi stà altamente nei co....ni 8)
Il fenomeno di turno che beve da due anni e salta già i fossi per lungo...
pawn55
Messaggi: 295
Iscritto il: 08 giu 2007 22:35

Re: HARLEQUIN

Messaggioda pawn55 » 23 apr 2018 20:01

....mi posiziono sull'onda dei vari Ali65 e Vinogodi.....conobbi Gaspari una quindicina di anni fa in quel di Merano al Festival del vino,in quell'occasione posizionato come stand nei vini estremi insieme a Dettori.....degustai appunto Harlequin e Kairos suo fratello minore.
Da come mi descrisse le peculiarità dei due vini con l'assemblaggio di questi 15 vitigni e niente di territorio come disciplinare ma tante tipologie di viti che si trovano in zona Valpolicella pensai ad una grandiosa ciofeca solo al fine di venire alla ribalta come assemblatore (probabilmente unico al mondo) di tanti vitigni e niente di più.
Mi sbagliai perchè al primo assaggio compresi il grande lavoro eseguito da Gaspari in cantina e non era solo per venire alla ribalta dei media e fare sensazione per quei 15 vitigni assemblati,lo trovai un grande prodotto che non misi mai nella mia cantina per via del prezzo spropositato (all'epoca 180 euro) che non ritenni adeguato per via del fatto che con 40 euro in più acquistavo una riserva del 1990 di amarone di Quintarelli (se non ricordo male,ho ancora i listini da qualche parte e posso sempre controllare),questo vale per l'Hurlo di Garbole (per ricollegarmi a quello che scrive Littlewood) che è un ottimo prodotto ma fuori prezzo,ne ho messo qualcuno in cantina e bevuto poco tempo fa ma troppo pochi i 9 anni di vita per avere le idee chiare anche se dotato di un grande potenziale,troppo il residuo zuccherino che marca e per le mie corde,però di grande prospettiva
Smarco
Messaggi: 3594
Iscritto il: 18 nov 2012 15:01
Località: Ascoli Piceno

Re: HARLEQUIN

Messaggioda Smarco » 23 apr 2018 20:35

gbaenergiaeco10 ha scritto:
Smarco ha scritto:assaggiato al vinitaly, quando mi ha detto che faceva due passaggi in barrique nuove ho storto subito il naso, sinceramente il legno non era invadente, non è il mio tipo di vino ma sicuramente non è un pessimo vino o spremuta di legno.


ho pensato la stessa cosa nei miei rari e meno recenti assaggi..per alcuni il legno da la botta negli anni successivi..hai avuto occasione di testarlo con qualche anno sulle spalle?

No mi dispiace, fino a qualche giorno fa era un vino a me sconosciuto, comunque se sa di legno questo allora il cervaro di che sa?
littlewood
Messaggi: 1878
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: HARLEQUIN

Messaggioda littlewood » 23 apr 2018 20:51

pawn55 ha scritto:....mi posiziono sull'onda dei vari Ali65 e Vinogodi.....conobbi Gaspari una quindicina di anni fa in quel di Merano al Festival del vino,in quell'occasione posizionato come stand nei vini estremi insieme a Dettori.....degustai appunto Harlequin e Kairos suo fratello minore.
Da come mi descrisse le peculiarità dei due vini con l'assemblaggio di questi 15 vitigni e niente di territorio come disciplinare ma tante tipologie di viti che si trovano in zona Valpolicella pensai ad una grandiosa ciofeca solo al fine di venire alla ribalta come assemblatore (probabilmente unico al mondo) di tanti vitigni e niente di più.
Mi sbagliai perchè al primo assaggio compresi il grande lavoro eseguito da Gaspari in cantina e non era solo per venire alla ribalta dei media e fare sensazione per quei 15 vitigni assemblati,lo trovai un grande prodotto che non misi mai nella mia cantina per via del prezzo spropositato (all'epoca 180 euro) che non ritenni adeguato per via del fatto che con 40 euro in più acquistavo una riserva del 1990 di amarone di Quintarelli (se non ricordo male,ho ancora i listini da qualche parte e posso sempre controllare),questo vale per l'Hurlo di Garbole (per ricollegarmi a quello che scrive Littlewood) che è un ottimo prodotto ma fuori prezzo,ne ho messo qualcuno in cantina e bevuto poco tempo fa ma troppo pochi i 9 anni di vita per avere le idee chiare anche se dotato di un grande potenziale,troppo il residuo zuccherino che marca e per le mie corde,però di grande prospettiva

Beh! Tra l' harlequin e hurlo sia x il prezzo che per tanti altri motivi scelgo il primo tutta la vita!!!
pawn55
Messaggi: 295
Iscritto il: 08 giu 2007 22:35

Re: HARLEQUIN

Messaggioda pawn55 » 23 apr 2018 21:18

littlewood ha scritto:
pawn55 ha scritto:....mi posiziono sull'onda dei vari Ali65 e Vinogodi.....conobbi Gaspari una quindicina di anni fa in quel di Merano al Festival del vino,in quell'occasione posizionato come stand nei vini estremi insieme a Dettori.....degustai appunto Harlequin e Kairos suo fratello minore.
Da come mi descrisse le peculiarità dei due vini con l'assemblaggio di questi 15 vitigni e niente di territorio come disciplinare ma tante tipologie di viti che si trovano in zona Valpolicella pensai ad una grandiosa ciofeca solo al fine di venire alla ribalta come assemblatore (probabilmente unico al mondo) di tanti vitigni e niente di più.
Mi sbagliai perchè al primo assaggio compresi il grande lavoro eseguito da Gaspari in cantina e non era solo per venire alla ribalta dei media e fare sensazione per quei 15 vitigni assemblati,lo trovai un grande prodotto che non misi mai nella mia cantina per via del prezzo spropositato (all'epoca 180 euro) che non ritenni adeguato per via del fatto che con 40 euro in più acquistavo una riserva del 1990 di amarone di Quintarelli (se non ricordo male,ho ancora i listini da qualche parte e posso sempre controllare),questo vale per l'Hurlo di Garbole (per ricollegarmi a quello che scrive Littlewood) che è un ottimo prodotto ma fuori prezzo,ne ho messo qualcuno in cantina e bevuto poco tempo fa ma troppo pochi i 9 anni di vita per avere le idee chiare anche se dotato di un grande potenziale,troppo il residuo zuccherino che marca e per le mie corde,però di grande prospettiva

Beh! Tra l' harlequin e hurlo sia x il prezzo che per tanti altri motivi scelgo il primo tutta la vita!!!


....questione di gusti......l'Hurlo anche se è fuori dal disciplinare è a tutti gli effetti un amarone in quanto usa le uve tradizionali.....Harlequin è un'altro mondo.....a me piacciono entrambi anche se Harlequin ha una complessità che l'altro non ha
davidef
Messaggi: 7791
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: HARLEQUIN

Messaggioda davidef » 24 apr 2018 08:48

.
Ultima modifica di davidef il 05 nov 2018 00:33, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20252
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: HARLEQUIN

Messaggioda pippuz » 24 apr 2018 09:43

davidef ha scritto:
gbaenergiaeco10 ha scritto:Impazza una discussione su faccialibro..chi lo ritiene un vino finto, costruito, chi lo ritiene un vino importante per la valpolicella, chi lo considera una spremuta di legno, chi troppo caro..chi questo, chi quell'altro..
Qual è l'opinione e la polemica dei forumisti?
PS: mi è capitato di assaggiarlo qualche volta, sempre in annate recenti...mi sembrò tutt'altro che malvagio....


Impazza è un termine grosso, se poi guardi gli avversatori la discussione manco inizia

Tra quel gruppo e quell'altro ...

Le discussioni che c'erano qui erano di ben altro spessore
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
gbaenergiaeco10
Messaggi: 1555
Iscritto il: 24 feb 2015 20:07

Re: HARLEQUIN

Messaggioda gbaenergiaeco10 » 24 apr 2018 10:53

pippuz ha scritto:
davidef ha scritto:
gbaenergiaeco10 ha scritto:Impazza una discussione su faccialibro..chi lo ritiene un vino finto, costruito, chi lo ritiene un vino importante per la valpolicella, chi lo considera una spremuta di legno, chi troppo caro..chi questo, chi quell'altro..
Qual è l'opinione e la polemica dei forumisti?
PS: mi è capitato di assaggiarlo qualche volta, sempre in annate recenti...mi sembrò tutt'altro che malvagio....


Impazza è un termine grosso, se poi guardi gli avversatori la discussione manco inizia

Tra quel gruppo e quell'altro ...

Le discussioni che c'erano qui erano di ben altro spessore


sempre detto io che il forum è di un'altra pasta :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Lorenzo
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7773
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: HARLEQUIN

Messaggioda zampaflex » 24 apr 2018 10:53

pippuz ha scritto:Ho risposto anche io a quella discussione. E pure a quella sul Prestige di Ca del Bosco. :shock:

"Non è la mia tipologia preferita di vino, ma l'harlequin è buonissimo. Peccato il prezzo"

Ma noi vogliamo sapere cosa scrivesti sul Prestige!
:mrgreen:
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
dc87
Messaggi: 441
Iscritto il: 28 feb 2012 16:47

Re: HARLEQUIN

Messaggioda dc87 » 24 apr 2018 11:57

Scusate ma dove le trovate queste discussioni su fb?
Linkate! 8) :mrgreen:
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20252
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: HARLEQUIN

Messaggioda pippuz » 24 apr 2018 13:24

zampaflex ha scritto:
pippuz ha scritto:Ho risposto anche io a quella discussione. E pure a quella sul Prestige di Ca del Bosco. :shock:

"Non è la mia tipologia preferita di vino, ma l'harlequin è buonissimo. Peccato il prezzo"

Ma noi vogliamo sapere cosa scrivesti sul Prestige!
:mrgreen:

Ho scritto "A me fa schifo".

Qualcuno si è scandalizzato per il termine fino ad arrivare a "perle" che vaneggiavano di rispetto del lavoro di chi fa vino e di vignaioli con le mani sporche. PER IL PRESTIGE ????

Sul forum avrei scritto: "Mi fa cagare".
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
vinogodi
Messaggi: 28622
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: HARLEQUIN

Messaggioda vinogodi » 24 apr 2018 16:51

pippuz ha scritto:
zampaflex ha scritto:
pippuz ha scritto:Ho risposto anche io a quella discussione. E pure a quella sul Prestige di Ca del Bosco. :shock:

"Non è la mia tipologia preferita di vino, ma l'harlequin è buonissimo. Peccato il prezzo"

Ma noi vogliamo sapere cosa scrivesti sul Prestige!
:mrgreen:

Ho scritto "A me fa schifo".

Qualcuno si è scandalizzato per il termine fino ad arrivare a "perle" che vaneggiavano di rispetto del lavoro di chi fa vino e di vignaioli con le mani sporche. PER IL PRESTIGE ????

Sul forum avrei scritto: "Mi fa cagare".
...perché vivi di preconcetti... se te lo vendessero a 2,80 Euro la boccia , lo giudicheresti così?
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20252
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: HARLEQUIN

Messaggioda pippuz » 26 apr 2018 12:58

vinogodi ha scritto:
pippuz ha scritto:
zampaflex ha scritto:
pippuz ha scritto:Ho risposto anche io a quella discussione. E pure a quella sul Prestige di Ca del Bosco. :shock:

"Non è la mia tipologia preferita di vino, ma l'harlequin è buonissimo. Peccato il prezzo"

Ma noi vogliamo sapere cosa scrivesti sul Prestige!
:mrgreen:

Ho scritto "A me fa schifo".

Qualcuno si è scandalizzato per il termine fino ad arrivare a "perle" che vaneggiavano di rispetto del lavoro di chi fa vino e di vignaioli con le mani sporche. PER IL PRESTIGE ????

Sul forum avrei scritto: "Mi fa cagare".
...perché vivi di preconcetti... se te lo vendessero a 2,80 Euro la boccia , lo giudicheresti così?

2,80 più IVA o senza? :lol:
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
Bruciato
Messaggi: 271
Iscritto il: 10 ott 2014 21:18

Re: HARLEQUIN

Messaggioda Bruciato » 26 apr 2018 20:22

bevuto due volte
sicuramente costruito in cantina ma è una bomba
personalità da vendere

peccato il prezzo
meno male che c'è il kairos che ha la stessa originalità ma costa un quarto :)
davidef
Messaggi: 7791
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: HARLEQUIN

Messaggioda davidef » 27 apr 2018 14:06

.
Ultima modifica di davidef il 05 nov 2018 00:32, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8675
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: HARLEQUIN

Messaggioda arnaldo » 27 apr 2018 14:38

Bruciato ha scritto:bevuto due volte
sicuramente costruito in cantina ma è una bomba
personalità da vendere

peccato il prezzo
meno male che c'è il kairos che ha la stessa originalità ma costa un quarto :)


Fai te...secondo me c'entra poco nulla il kairos col Harlequin. il secondo ha una densita'....una concentrazione...una quota ppassimento che il kairos se la scorda totalmente. pensa te che sull enorme gamma di Zymè....e vini che cominciano a piacermi partono dall amarone in su'.
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti