Vini da vitigni a piede franco

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
Deruj
Messaggi: 4145
Iscritto il: 06 giu 2007 11:15

Re: Vini da vitigni a piede franco

Messaggioda Deruj » 12 mar 2014 10:23

pippuz ha scritto:Se la vigna non è innestata su viti americane la devi bombare di antibiotici. A meno che non sia sopra una certa quota o in condizioni climatiche molto particolari.

tolto il freddo, ed ecco il perchè di una certa quota, è la presenza della sabbia o di materiale vulcanico a far la differenza.
Jadis, si je me souviens bien, ma vie était un festin où s’ouvraient tous les cœurs, où tous les vins coulaient.Un soir, j’ai assis la Beauté sur mes genoux. — Et je l’ai trouvée amère. — Et je l’ai injuriée...
...Et j’ai joué de bons tours à la folie.
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7442
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Vini da vitigni a piede franco

Messaggioda zampaflex » 12 mar 2014 10:24

pippuz ha scritto:Se la vigna non è innestata su viti americane la devi bombare di antibiotici. A meno che non sia sopra una certa quota o in condizioni climatiche molto particolari.


Oppure, se mi ricordo bene, posta su terreni molto sabbiosi, quindi acidi: condizione dove la fillossera non si sviluppa.

PS: Tre euro e mezzo a Deruj per pochi secondi di anticipo :mrgreen:
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
kubik
Messaggi: 2106
Iscritto il: 22 nov 2007 01:20
Località: piemonte

Re: Vini da vitigni a piede franco

Messaggioda kubik » 12 mar 2014 10:39

come avete già detto il prié blanc a Morgex, val d'Aosta ( qui la resistenza è dovuta al freddo
più che al terreno sabbioso) . Non credo siano i terreni acidi
in quanto il nord Piemonte sennò sarebbe un isola felice di piede franco, è proprio il terreno
sabbioso che ostacola la fillossera meccanicamente nei movimenti ( o una cosa simile).
Avatar utente
giacobbepavese
Messaggi: 173
Iscritto il: 07 feb 2012 10:11
Località: Udine

Re: Vini da vitigni a piede franco

Messaggioda giacobbepavese » 12 mar 2014 10:52

Moschioni ha una vigna di Merlot a piede franco nei pressi di Cividale impiantata sicuramente post fillossera (siamo sui 60anni di età), non ho idea di come sia il terreno.
Avatar utente
xoan
Messaggi: 1107
Iscritto il: 13 nov 2012 23:58

Re: Vini da vitigni a piede franco

Messaggioda xoan » 12 mar 2014 16:43

ok terreni sabbiosi o vulcanici, altitudine e altro... Cappellano in quali di questi casi rientra?
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: Vini da vitigni a piede franco

Messaggioda paperofranco » 12 mar 2014 16:58

xoan ha scritto:ok terreni sabbiosi o vulcanici, altitudine e altro... Cappellano in quali di questi casi rientra?


Direi in nessuno di questi, io penso che il vecchio Teobaldo abbia voluto togliersi la soddisfazione di provare a ricreare il barolo di un tempo molto lontano. Non so se sia riuscito nel suo intento prima di lasciare questo mondo, comunque è un vino che mi è sempre piaciuto molto quando l'ho sentito; lo trovo un po' più fine e meno "terroso", secondo le caratteristiche di questo cru di Serralunga, del fratello "normale". Ho una boccia di 2004 ed è già da un po' che ci giro intorno col cavatappi.
Avatar utente
xoan
Messaggi: 1107
Iscritto il: 13 nov 2012 23:58

Re: Vini da vitigni a piede franco

Messaggioda xoan » 12 mar 2014 17:08

xoan ha scritto:ok terreni sabbiosi o vulcanici, altitudine e altro... Cappellano in quali di questi casi rientra?


mi autorispondo pescando dalla rete:
"Augusto Cappellano interviene nella trattazione di Intini e racconta come 25 anni fa suo padre avesse piantato una vigna franca di piede in un terreno né sabbioso né vulcanico, accanto ad un vigneto del 1930. Papà Cappellano di cui tutti ricordiamo la simpatia e le grandi intuizioni enologiche, a chi gli chiedeva quale fosse il segreto per cui quel vigneto resistesse, si schermiva confessando di recarsi in chiesa a pregare tutte le mattine. Augusto parla del vino che nasce da quel vigneto e ne descrive le caratteristiche: “è più pronto, racconta, ha dei tannini più duri per le dimensioni più ridotte degli acini e la pianta su piè franco ha uno sviluppo vegetativo più scarso rispetto a quella innestata ed i grappoli e gli acini sono più piccoli.”
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: Vini da vitigni a piede franco

Messaggioda paperofranco » 12 mar 2014 17:31

Anche Fattoria di lamole dovrebbe uscire con un nuovo chianti da una vigna a piede franco.
Avatar utente
FiloBianco
Messaggi: 434
Iscritto il: 18 giu 2007 21:39
Località: Pescheria Claudio, Milano

Re: Vini da vitigni a piede franco

Messaggioda FiloBianco » 12 mar 2014 18:53

Giusto per ricordare che il Cile e' esente da filossera e presenta terreni di tutti I tipi. E' una questione di clima piu' che di terreno. Non entro nello specifico perche' di una noia mortale.
"Il "cavaliere Jedi" del provincialismo: Obi-Wan-Gnurànt." D. Cernilli
DipWSET, MW Wannabe
ITB = In two businesses. I have a conflict of interest when discussing Barolo/Barbaresco and Prosecco
Avatar utente
xoan
Messaggi: 1107
Iscritto il: 13 nov 2012 23:58

Re: Vini da vitigni a piede franco

Messaggioda xoan » 12 mar 2014 19:33

FiloBianco ha scritto:Giusto per ricordare che il Cile e' esente da filossera e presenta terreni di tutti I tipi. E' una questione di clima piu' che di terreno. Non entro nello specifico perche' di una noia mortale.



Più che una questione di clima credo che sia dovuto al fatto che la fillossera abbia trovato questi insormontabili ostacoli : la Cordigliera della Ande a est, l'Oceano Pacifico a ovest, il deserto di Atacama a nord e le distese ghiacciate della Patagonia a sud.
Avatar utente
gaprile
Messaggi: 647
Iscritto il: 29 giu 2011 12:15

Re: Vini da vitigni a piede franco

Messaggioda gaprile » 12 mar 2014 20:15

Deruj ha scritto:
pippuz ha scritto:Se la vigna non è innestata su viti americane la devi bombare di antibiotici. A meno che non sia sopra una certa quota o in condizioni climatiche molto particolari.

tolto il freddo, ed ecco il perchè di una certa quota, è la presenza della sabbia o di materiale vulcanico a far la differenza.

infatti sull'Etna c'è ancora qualcosa a piede franco

------------------Semi OT
paperofranco ha scritto:Senza stare ad aprire un 3ad apposta, che ne pensate del "prefillossera vigna di Don Beppino" di Tenuta delle Terre Nere?
E' uno dei pochi vini siciliani ad avermi veramente colpito quando l'ho assaggiato, insieme al Vinupetra de I Vigneri, ma sono sempre stato scoraggiato nell'acquisto dal prezzo decisamente elevato.

A proposito di "franco" :mrgreen:, il Prefylloxera l'ho assaggiato all'evento Heres e ha colpito anche me! Sempre di Tenuta Terre Nere, ho un ricordo di un Calderara Sottana 2007 niente male, e sicuramente più abbordabile, economicamente, del "fratello maggiore".
per aspera ad astra
dc87
Messaggi: 440
Iscritto il: 28 feb 2012 16:47

Re: Vini da vitigni a piede franco

Messaggioda dc87 » 13 mar 2014 13:56

kubik ha scritto:come avete già detto il prié blanc a Morgex, val d'Aosta ( qui la resistenza è dovuta al freddo
più che al terreno sabbioso) . Non credo siano i terreni acidi
in quanto il nord Piemonte sennò sarebbe un isola felice di piede franco, è proprio il terreno
sabbioso che ostacola la fillossera meccanicamente nei movimenti ( o una cosa simile).


In realtà non è ancora ben chiaro il motivo per cui resiste.
Fosse solo per il freddo allora sarebbero resistenti alla fillossera anche gli altri vitigni, se piantati nello stesso punto. Invece è stato provato che non è così.
littlewood
Messaggi: 1736
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: Vini da vitigni a piede franco

Messaggioda littlewood » 13 mar 2014 14:10

Di luoghi dove ci sono le viti a piede franco sono essenzialmente quelli con terreni molto sciolti oppure rocciosi dove la forma larvata dell'insetto che attacca le radici non riesce a vivere Certamente molti vigneti in calabria sono a piede franco e se non erro anche molti riesling del reno! Infatti mi sembra che ci fosse una legge che gli imponeva di espiantarli tutti con una perdita in termini qualitativi inimmaginabile! La vigna di Capellano mi raccontava Augusto ha un terreno particolarmente sciolto inoltre e' abbastanza isolata dalle altre e circondata da boschi certo deve pregare molto perche' sulle mie viti appena c'e' un tralcio sotto l'innesto compaiono subito le galle!Certo i vini di quelle viti sono diversi le piante sono certamente meno rigogliose e meno produttive.E' come se il terreno non avesse filtri! Per cui le sue caratteristiche arrivano in pieno!Il portainnesto americano e come un lievito selezionato : si fanno sicuramente grandi vini ma sono diversi!
Avatar utente
kubik
Messaggi: 2106
Iscritto il: 22 nov 2007 01:20
Località: piemonte

Re: Vini da vitigni a piede franco

Messaggioda kubik » 13 mar 2014 14:45

dc87 ha scritto:
kubik ha scritto:come avete già detto il prié blanc a Morgex, val d'Aosta ( qui la resistenza è dovuta al freddo
più che al terreno sabbioso) . Non credo siano i terreni acidi
in quanto il nord Piemonte sennò sarebbe un isola felice di piede franco, è proprio il terreno
sabbioso che ostacola la fillossera meccanicamente nei movimenti ( o una cosa simile).


In realtà non è ancora ben chiaro il motivo per cui resiste.
Fosse solo per il freddo allora sarebbero resistenti alla fillossera anche gli altri vitigni, se piantati nello stesso punto. Invece è stato provato che non è così.

Dici a Morgex? Quindi altri vitigni messi li insieme al prié blanc vengono invece attaccati?
Se così allora è una resistenza genetica, proprio come la vite americana .. no?
dc87
Messaggi: 440
Iscritto il: 28 feb 2012 16:47

Re: Vini da vitigni a piede franco

Messaggioda dc87 » 13 mar 2014 15:16

kubik ha scritto:
dc87 ha scritto:
kubik ha scritto:come avete già detto il prié blanc a Morgex, val d'Aosta ( qui la resistenza è dovuta al freddo
più che al terreno sabbioso) . Non credo siano i terreni acidi
in quanto il nord Piemonte sennò sarebbe un isola felice di piede franco, è proprio il terreno
sabbioso che ostacola la fillossera meccanicamente nei movimenti ( o una cosa simile).


In realtà non è ancora ben chiaro il motivo per cui resiste.
Fosse solo per il freddo allora sarebbero resistenti alla fillossera anche gli altri vitigni, se piantati nello stesso punto. Invece è stato provato che non è così.

Dici a Morgex? Quindi altri vitigni messi li insieme al prié blanc vengono invece attaccati?
Se così allora è una resistenza genetica, proprio come la vite americana .. no?

Sì a morgex, gli altri vitigni messi li vengono attaccati.
Hanno provato poi a spostare anche il prié blanc da un'altra parte... e viene attaccato.
Sembra inspiegabile...
Gamberetto
Messaggi: 60
Iscritto il: 06 giu 2007 17:15

Re: Vini da vitigni a piede franco

Messaggioda Gamberetto » 13 mar 2014 15:55

In Cile praticamente tutti, non essendo il paese mai stato attaccato dalla fillossera.
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20201
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: Vini da vitigni a piede franco

Messaggioda pippuz » 13 mar 2014 16:06

Anche dalle parti della grande muraglia. Li l'uva ancora la seminano.
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
Avatar utente
kubik
Messaggi: 2106
Iscritto il: 22 nov 2007 01:20
Località: piemonte

Re: Vini da vitigni a piede franco

Messaggioda kubik » 13 mar 2014 17:02

dc87 ha scritto:
kubik ha scritto:
dc87 ha scritto:
kubik ha scritto:come avete già detto il prié blanc a Morgex, val d'Aosta ( qui la resistenza è dovuta al freddo
più che al terreno sabbioso) . Non credo siano i terreni acidi
in quanto il nord Piemonte sennò sarebbe un isola felice di piede franco, è proprio il terreno
sabbioso che ostacola la fillossera meccanicamente nei movimenti ( o una cosa simile).


In realtà non è ancora ben chiaro il motivo per cui resiste.
Fosse solo per il freddo allora sarebbero resistenti alla fillossera anche gli altri vitigni, se piantati nello stesso punto. Invece è stato provato che non è così.

Dici a Morgex? Quindi altri vitigni messi li insieme al prié blanc vengono invece attaccati?
Se così allora è una resistenza genetica, proprio come la vite americana .. no?

Sì a morgex, gli altri vitigni messi li vengono attaccati.
Hanno provato poi a spostare anche il prié blanc da un'altra parte... e viene attaccato.
Sembra inspiegabile...

E' un' espressione di terroir, connubio unico di clima, territorio, vitigno ( e uomo)..
Avatar utente
brifazio
Messaggi: 8402
Iscritto il: 06 giu 2007 13:20
Località: Roma
Contatta:

Re: Vini da vitigni a piede franco

Messaggioda brifazio » 13 mar 2014 17:15

kubik ha scritto:
dc87 ha scritto:
kubik ha scritto:
dc87 ha scritto:
kubik ha scritto:come avete già detto il prié blanc a Morgex, val d'Aosta ( qui la resistenza è dovuta al freddo
più che al terreno sabbioso) . Non credo siano i terreni acidi
in quanto il nord Piemonte sennò sarebbe un isola felice di piede franco, è proprio il terreno
sabbioso che ostacola la fillossera meccanicamente nei movimenti ( o una cosa simile).


In realtà non è ancora ben chiaro il motivo per cui resiste.
Fosse solo per il freddo allora sarebbero resistenti alla fillossera anche gli altri vitigni, se piantati nello stesso punto. Invece è stato provato che non è così.

Dici a Morgex? Quindi altri vitigni messi li insieme al prié blanc vengono invece attaccati?
Se così allora è una resistenza genetica, proprio come la vite americana .. no?

Sì a morgex, gli altri vitigni messi li vengono attaccati.
Hanno provato poi a spostare anche il prié blanc da un'altra parte... e viene attaccato.
Sembra inspiegabile...

E' un' espressione di terroir, connubio unico di clima, territorio, vitigno ( e uomo)..
Uomo ∉ Terroir. Semmai Uomo+Terroir come somma disgiunta.
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 1986
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: Vini da vitigni a piede franco

Messaggioda gianni femminella » 13 mar 2014 17:31

littlewood ha scritto:... i vini di quelle viti sono diversi le piante sono certamente meno rigogliose e meno produttive.E' come se il terreno non avesse filtri! Per cui le sue caratteristiche arrivano in pieno!Il portainnesto americano è come un lievito selezionato : si fanno sicuramente grandi vini ma sono diversi!


Interessante. Di per sè potrebbe essere già un buon motivo per assaggiare vini da vitigni a piede franco.
Foied vino pipafo cra carefo
Oggi bevo vino domani non ne avrò
littlewood
Messaggi: 1736
Iscritto il: 04 mag 2010 10:32
Località: Valpollicella

Re: Vini da vitigni a piede franco

Messaggioda littlewood » 13 mar 2014 21:25

Non e' solo un motivo commerciale (e poi cosa ci sarebbe di male?!!) che si rischia di piantare a piede franco ma la ricerca di qualcosa di piu' aderente al territorio basta pensare i vari portainnesti quanto influiscano nella capacita' di eradicare delle viti e nella loro piu' o meno vigoria vegetativa! Inoltre gli innesti stanno provocando in molti casi dei fenomeni di rigetto e delle fonti di infezioni che poi dai vivai noi ci troviamo in campo! Voi provate a pagare piu' di 3 euro a barbatella e poi trovarti il vigneto pieno di cancri all'innesto! :evil: :evil: Per quanto riguarda l'argentina e il cile e' vero sono esenti dalla fillossera ma soprattutto perche' hanno terreni tendenzialmente sabbiosi e poi le viti (es la prima azienda che mi viene in mente facilmente reperibile in italia Achaval Ferrer) i vigneti arrivano facilmente oltre i 2000 mt di altezza! altro che morgex!!
Cantina Comune
Messaggi: 3
Iscritto il: 24 ott 2014 22:32

Re: Vini da vitigni a piede franco

Messaggioda Cantina Comune » 26 ott 2014 20:55

paperofranco ha scritto:Anche Fattoria di lamole dovrebbe uscire con un nuovo chianti da una vigna a piede franco.



Il Livio di Paolo Socci.( Chianti Classico DOCG )

Ancora in fase di studio la vigna è veramente interessante varrebbe una visita di chi non c'è mai stato.
Difatti siamo in una zona molto antica e piena di storia e il produttore è un depositario di saperi legati profondamente alla storia di Lamole
MANUZ
Messaggi: 2281
Iscritto il: 12 ago 2008 17:47

Re: Vini da vitigni a piede franco

Messaggioda MANUZ » 26 ott 2014 23:45

littlewood ha scritto:Voi provate a pagare piu' di 3 euro a barbatella

:shock: :shock: :shock:
Scusa dove paghi 3€la barbatella?... Ma sono di base forse???
Avete bisogno di barbatelle?
Sono qui...
Smarco
Messaggi: 3494
Iscritto il: 18 nov 2012 15:01
Località: Ascoli Piceno

Re: Vini da vitigni a piede franco

Messaggioda Smarco » 28 ott 2014 14:54

xoan ha scritto:Mi interesserebbe conoscere quelli che ritenete le migliori espressioni della tipologia.

Non li ho mai assaggiati ma la curiosità è tanta
Didier dagueneau clos du calvaire
Didier dagueneau asteroide
Se qualcuno ne sa qualcosa mi piacerebbe sapere....
dorello
Messaggi: 167
Iscritto il: 05 gen 2013 02:55
Contatta:

Re: Vini da vitigni a piede franco

Messaggioda dorello » 02 nov 2014 11:54

io conosco a Tramonti diversi produttori che lavorano col piede franco (ho un amico e ci vado spesso)

certe vigne con tronchi che sembrano sequoie
in particolare Tenuta San Francesco, di proprietà di un veterinario, Gaetano Bove, che fa un vino con vigna prefilosseriche, è iss, un tintore in purezza, ma anche gli altri prodotti hanno dentro un sacco di uve prefilossera

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti