Chianti

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Chianti Classico

Messaggioda gp » 20 feb 2014 12:57

alì65 ha scritto:quoto il chiaro e aggiungo alcoli troppo imponenti

D'accordissimo, almeno mezzo grado in meno (per me anche uno) sul 95% dei vini assaggiati sarebbe stato meglio per tutti.

Riguardo ad alcuni dei produttori nominati:
Cacchiano (assaggiato in realtà recentemente a Sangiovese Purosangue) 2009 sicuramente buono, però sono la bellezza di 15° all'ombra... :shock: La loro Riserva 2007 mi è risultata completamente laconica sia al naso che in bocca, sempre ovviamente nei tempi stretti (ma nel mio caso non strettissimi) dei banchi d'assaggio.
Zona Lamole e dintorni: d'accordo su I Fabbri, Podere Castellinuzza d'accordo per 2/3 (i due base, cioè il nuovo 2012 e il collaudato 2011), non per la Riserva 2011 con preponderanza di ciliegia cotta, burro e legno -- che d'altronde sono gli ingredienti base di molti C Cl Riserva.
Le Miccine non pervenuto, per qualche motivo non l'avevo incluso nell'itinerario (ovviamente obbligatissimo, essendoci quasi 150 aziende!).
A me ha colpito molto Lilliano 2011 per la sua austerità classica, un tratto sempre più raro, quando non confuso con una disposizione sgarbata acida-vegetale del sapore (come secondo me nel caso delle due Riserve 2010 di Monteraponi, e non è la prima volta). Anche Castell'in Villa, in particolare la Riserva Poggio delle Rose 2009 dalla mineralità travolgente, al lordo del grado di troppo di cui sopra.
gp
mofise
Messaggi: 7697
Iscritto il: 06 giu 2007 16:49

Re: Chianti

Messaggioda mofise » 20 feb 2014 13:25

alì65 ha scritto:quoto il chiaro e aggiungo alcoli troppo imponenti, vini fuori temperatura e qualche proposta indecente.....(enoica non figosa!! :D )

comunque gli emiliano/romagnoli presenti alzavano la media figacciona, i toscani e bresiani la abbassavano!!! :mrgreen: :mrgreen:

In merito agli alcoli va detta anche una cosa... tutta la parte "nord" della Leopolda, zona Lamole per intenderci, era un forno crematorio... il 90% dei vini assaggiati saranno stati ad almeno 22 gradi...il grospoli era un vin brulé! improponibile.... In queste condizioni è normale che esplodano gli alcoli, se poi ci mettiamo che c'erano una valanga di 2011.... :D
Mi piace degustare sangiovese intorno ai 15/16 gradi, per le mie abitudini un vero disastro...
Dalla ricezione del pagamento impieghiamo pochissimo tempo! I vini partono il martedì e il mercoledì con corriere espresso 24 H.
VIENE SEMPRE EMESSO SCONTRINO FISCALE O FATTURA.
PER INFO CEL ( ANCHE VIA WA ) 3773833030 Diego
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: Chianti

Messaggioda paperofranco » 20 feb 2014 14:00

alì65 ha scritto:quoto il chiaro e aggiungo alcoli troppo imponenti, vini fuori temperatura e qualche proposta indecente.....(enoica non figosa!! :D )

comunque gli emiliano/romagnoli presenti alzavano la media figacciona, i toscani e bresiani la abbassavano!!! :mrgreen: :mrgreen:


Ma va là, fava, se non v'indicavo io dove stava "la roba buona" a quest'ora eravate sempre a girare a vuoto, tu e il tuo compare....... :mrgreen:
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: Chianti

Messaggioda paperofranco » 20 feb 2014 14:04

gabriele succi ha scritto:Ieri semiriunione forumista alla Leopolda per la chianti classico collection 2014.
Qualche impressione?

La mia prima è che i 2011, esclusa qualche eccezione, non siano granchè; i 2012 per me usciranno bene e la 2010 in certe riserve è veramente ok.
Vino del giorno però, IMHO, Poggio 09 di Monsanto.


Ti piace vincere facile, eh? :D

Quoto Lele.
Dei 2011 sentiti, la miglior riuscita mi è sembrata Valdellecorti, so di non peccare di eccesso di fantasia, ma tant'è.
Tutto sommato non mi è diapiaciuta la 12 mentre stanno uscendo cose interessanti sulla 10. Stiamo a vedere.
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Chianti Classico

Messaggioda gp » 20 feb 2014 15:10

Base e Riserva Val delle Corti 2011 sono sicuramente validi, però mi sono sembrati entrambi parecchio indietro (curiosamente la Riserva non più del base), soprattutto al sapore che ha una componente sorda-verticale.
C'era anche la Riserva 2009 come termine di paragone: ovviamente ben più risolta, questa volta l'acidità quasi assassina e la dolcezza di ciliegia matura mi sono sembrate ben integrate, mentre in altri assaggi se ne andavano un po' per conto loro.
Alcol in etichetta 14,5° in entrambe le annate della Riserva, per la cronaca: a me la 2011 è sembrata avere un mezzo grado in più della 2009, ma può essere una questione di maggiore fusione nell'annata più vecchia grazie ai due anni di vetro in più.
gp
alì65
Messaggi: 11639
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: Chianti Classico

Messaggioda alì65 » 20 feb 2014 15:13

gp ha scritto:
alì65 ha scritto:quoto il chiaro e aggiungo alcoli troppo imponenti

D'accordissimo, almeno mezzo grado in meno (per me anche uno) sul 95% dei vini assaggiati sarebbe stato meglio per tutti.

Riguardo ad alcuni dei produttori nominati:
Cacchiano (assaggiato in realtà recentemente a Sangiovese Purosangue) 2009 sicuramente buono, però sono la bellezza di 15° all'ombra... :shock: La loro Riserva 2007 mi è risultata completamente laconica sia al naso che in bocca, sempre ovviamente nei tempi stretti (ma nel mio caso non strettissimi) dei banchi d'assaggio.
Zona Lamole e dintorni: d'accordo su I Fabbri, Podere Castellinuzza d'accordo per 2/3 (i due base, cioè il nuovo 2012 e il collaudato 2011), non per la Riserva 2011 con preponderanza di ciliegia cotta, burro e legno -- che d'altronde sono gli ingredienti base di molti C Cl Riserva.
Le Miccine non pervenuto, per qualche motivo non l'avevo incluso nell'itinerario (ovviamente obbligatissimo, essendoci quasi 150 aziende!).
A me ha colpito molto Lilliano 2011 per la sua austerità classica, un tratto sempre più raro, quando non confuso con una disposizione sgarbata acida-vegetale del sapore (come secondo me nel caso delle due Riserve 2010 di Monteraponi, e non è la prima volta). Anche Castell'in Villa, in particolare la Riserva Poggio delle Rose 2009 dalla mineralità travolgente, al lordo del grado di troppo di cui sopra.


a me, invece, Castell'in Villa è un vino sopravvalutato, niente a che vedere con quelle che erano prima degli anni 90, ora li trovo molto "oltreoceano" come idea di vino, in più troppo cari
tantissimo buonissimo Valdellecorti r.09 ed in generale tutta la gamma, meno la 2011...la G.Selezione 2011 de I Fabbri un grande vino, punto
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
alì65
Messaggi: 11639
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: Chianti

Messaggioda alì65 » 20 feb 2014 15:15

paperofranco ha scritto:
alì65 ha scritto:quoto il chiaro e aggiungo alcoli troppo imponenti, vini fuori temperatura e qualche proposta indecente.....(enoica non figosa!! :D )

comunque gli emiliano/romagnoli presenti alzavano la media figacciona, i toscani e bresiani la abbassavano!!! :mrgreen: :mrgreen:


Ma va là, fava, se non v'indicavo io dove stava "la roba buona" a quest'ora eravate sempre a girare a vuoto, tu e il tuo compare....... :mrgreen:


ma valà, valà, noi avevamo il registro tarato sulla gonna non sul pantalone.....il nostro vagare era dato da quello!! :D
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
Stefano-zaccarini
Messaggi: 6028
Iscritto il: 14 feb 2009 14:52
Località: Cesena

Re: Chianti

Messaggioda Stefano-zaccarini » 20 feb 2014 15:39

Qualcuno ha sentito rocca di montegrossi?
Steve
paolo7505
Messaggi: 1627
Iscritto il: 14 giu 2007 12:33
Località: parma

Re: Chianti

Messaggioda paolo7505 » 20 feb 2014 16:25

paperofranco ha scritto:
manichi ha scritto:
il chiaro ha scritto: Alla domanda "porto franco?" tanti accendono google translate per capire di cosa si stia parlando.


No, E' che temevano gli andasti in cantina col papero , quello gli beve una botte :mrgreen:


:lol: :mrgreen:

Ieri, purtroppo, ero frenato da una palla al piede, e quindi non ho potuto assaggiare con la mia normale fluidità. :mrgreen:



Guarda a chi lo dici, e pensa che io sono anni che me lo porto appresso, perchè è di Alì che stai parlando vero?!? :twisted: :twisted: :twisted:

Tornando seri, ringrazio Franco, Gabriele e anche il buon Alì per avermi condotto nei meandri di questo "vino minore" :mrgreen: che è il Chainti Classico, devo dire però che sono sinceramente rimasto abbastanza deluso dal livello medio e ancora di più dall'organizzazione. Ok sapevo che ci saremmo trovati ad assaggiare annate sicuramente non memorabili, però qualcosa di più me lo aspettavo. Fra vini ridotti, cotti, scheletrici e cortini non è che se ne siano salvati più di tanti, anzi.......
Oltre a quelli già citati aggiungerei la riserva di Castello D' Albola (anche se fra i miei compagni di bevuta è piaciuto solo a me) e la gamma di Caparsino, oltre ad un piacevolmente salato Chianti Classico e ancora di più riserva di............ (Franco aiutami che essendo io una sola non mi ricordo più la cantina).

Capitolo organizzazione, riprendo quel che ha già detto Ezio sulla temperatura e mi chiedo come si faccia ad organizzare un evento come questo e ad avere, in febbraio, una temperatura tale dentro la sala degustazione, dove si sudava star fermi.
Solo i pochi chi avevano con se frigo o similari per refrigerare le bottiglie si sono salvati dal connubio alcool-alta temperatura, per gli altri si è dovuto cercare di capire come sarebbero stati i vini ad una temperatura di servizio adeguata. :roll: :evil:
Quindici contro quindici, e una palla ovale. Non c'è bisogno d'altro, neanche dell'arbitro.

Ci arrabbiamo se vinciamo senza stile. E non prendiamo neppure in considerazione l'eventualità di perdere.
Josh Kronfeld (All Black)
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: Chianti

Messaggioda paperofranco » 20 feb 2014 16:49

paolo7505 ha scritto:
paperofranco ha scritto:
manichi ha scritto:
il chiaro ha scritto: Alla domanda "porto franco?" tanti accendono google translate per capire di cosa si stia parlando.


No, E' che temevano gli andasti in cantina col papero , quello gli beve una botte :mrgreen:


:lol: :mrgreen:

Ieri, purtroppo, ero frenato da una palla al piede, e quindi non ho potuto assaggiare con la mia normale fluidità. :mrgreen:



Guarda a chi lo dici, e pensa che io sono anni che me lo porto appresso, perchè è di Alì che stai parlando vero?!? :twisted: :twisted: :twisted:

Tornando seri, ringrazio Franco, Gabriele e anche il buon Alì per avermi condotto nei meandri di questo "vino minore" :mrgreen: che è il Chainti Classico, devo dire però che sono sinceramente rimasto abbastanza deluso dal livello medio e ancora di più dall'organizzazione. Ok sapevo che ci saremmo trovati ad assaggiare annate sicuramente non memorabili, però qualcosa di più me lo aspettavo. Fra vini ridotti, cotti, scheletrici e cortini non è che se ne siano salvati più di tanti, anzi.......
Oltre a quelli già citati aggiungerei la riserva di Castello D' Albola (anche se fra i miei compagni di bevuta è piaciuto solo a me) e la gamma di Caparsino, oltre ad un piacevolmente salato Chianti Classico e ancora di più riserva di............ (Franco aiutami che essendo io una sola non mi ricordo più la cantina).

Capitolo organizzazione, riprendo quel che ha già detto Ezio sulla temperatura e mi chiedo come si faccia ad organizzare un evento come questo e ad avere, in febbraio, una temperatura tale dentro la sala degustazione, dove si sudava star fermi.
Solo i pochi chi avevano con se frigo o similari per refrigerare le bottiglie si sono salvati dal connubio alcool-alta temperatura, per gli altri si è dovuto cercare di capire come sarebbero stati i vini ad una temperatura di servizio adeguata. :roll: :evil:



Se ti ricordi Paolo, la riserva ‘10 di Castello d’Albola è piaciuta anche a me. Rimanendo su questa tipologia e annata secondo me sono degne di nota anche la Bugialla di Poggerino, la Lucarello di Borgo Salcetino, la nuova(mi sembra gran selezione) Lama della Villa di Fattoria Lamole e la Gran Selezione(di questo sono certo) di Fattoria Montemaggio.
Il chianti salato a cui ti riferisci è dell’azienda Fietri di Gaiole.
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: Chianti

Messaggioda paperofranco » 20 feb 2014 16:52

Stefano-zaccarini ha scritto:Qualcuno ha sentito rocca di montegrossi?


Buonissimo Stefano, il vigna San Marcellino. Mi sembra che fosse annata 2009; come al solito legno ben percepibile, ma una materia di prim'ordine. Sulla stessa lunghezza d'onda, anche perché siamo sempre a Monti in Chianti, il Grosso Sanese 2008 di Podere il Palazzino, forse anche superiore.
paolo7505
Messaggi: 1627
Iscritto il: 14 giu 2007 12:33
Località: parma

Re: Chianti

Messaggioda paolo7505 » 20 feb 2014 16:59

paperofranco ha scritto:
paolo7505 ha scritto:
paperofranco ha scritto:
manichi ha scritto:
il chiaro ha scritto: Alla domanda "porto franco?" tanti accendono google translate per capire di cosa si stia parlando.


No, E' che temevano gli andasti in cantina col papero , quello gli beve una botte :mrgreen:


:lol: :mrgreen:

Ieri, purtroppo, ero frenato da una palla al piede, e quindi non ho potuto assaggiare con la mia normale fluidità. :mrgreen:



Guarda a chi lo dici, e pensa che io sono anni che me lo porto appresso, perchè è di Alì che stai parlando vero?!? :twisted: :twisted: :twisted:

Tornando seri, ringrazio Franco, Gabriele e anche il buon Alì per avermi condotto nei meandri di questo "vino minore" :mrgreen: che è il Chainti Classico, devo dire però che sono sinceramente rimasto abbastanza deluso dal livello medio e ancora di più dall'organizzazione. Ok sapevo che ci saremmo trovati ad assaggiare annate sicuramente non memorabili, però qualcosa di più me lo aspettavo. Fra vini ridotti, cotti, scheletrici e cortini non è che se ne siano salvati più di tanti, anzi.......
Oltre a quelli già citati aggiungerei la riserva di Castello D' Albola (anche se fra i miei compagni di bevuta è piaciuto solo a me) e la gamma di Caparsino, oltre ad un piacevolmente salato Chianti Classico e ancora di più riserva di............ (Franco aiutami che essendo io una sola non mi ricordo più la cantina).

Capitolo organizzazione, riprendo quel che ha già detto Ezio sulla temperatura e mi chiedo come si faccia ad organizzare un evento come questo e ad avere, in febbraio, una temperatura tale dentro la sala degustazione, dove si sudava star fermi.
Solo i pochi chi avevano con se frigo o similari per refrigerare le bottiglie si sono salvati dal connubio alcool-alta temperatura, per gli altri si è dovuto cercare di capire come sarebbero stati i vini ad una temperatura di servizio adeguata. :roll: :evil:



Se ti ricordi Paolo, la riserva ‘10 di Castello d’Albola è piaciuta anche a me. Rimanendo su questa tipologia e annata secondo me sono degne di nota anche la Bugialla di Poggerino, la Lucarello di Borgo Salcetino, la nuova(mi sembra gran selezione) Lama della Villa di Fattoria Lamole e la Gran Selezione(di questo sono certo) di Fattoria Montemaggio.
Il chianti salato a cui ti riferisci è dell’azienda Fietri di Gaiole.


No Franco non ricordavo che la riserva di d'Albola fosse piaciuta anche a te, bene allora come al solito quello che non c'ha capito nulla è stato Claudio. :mrgreen: Giusto, era Fietri (mo me lo segno), d'accordo poi su Montemaggio, meno su Lamole, ma li il caldo la faceva veramente da padrone, gli altri 2 non è che me li ricordi molto....... :roll: Ma quel'era invece l'azienda della tua amica con la zip?
Quindici contro quindici, e una palla ovale. Non c'è bisogno d'altro, neanche dell'arbitro.



Ci arrabbiamo se vinciamo senza stile. E non prendiamo neppure in considerazione l'eventualità di perdere.

Josh Kronfeld (All Black)
Stefano-zaccarini
Messaggi: 6028
Iscritto il: 14 feb 2009 14:52
Località: Cesena

Re: Chianti

Messaggioda Stefano-zaccarini » 20 feb 2014 17:00

paperofranco ha scritto:
Stefano-zaccarini ha scritto:Qualcuno ha sentito rocca di montegrossi?


Buonissimo Stefano, il vigna San Marcellino. Mi sembra che fosse annata 2009; come al solito legno ben percepibile, ma una materia di prim'ordine. Sulla stessa lunghezza d'onda, anche perché siamo sempre a Monti in Chianti, il Grosso Sanese 2008 di Podere il Palazzino, forse anche superiore.

Grazie Franco
Mi incuriosiva riprovare qualcosa di questa azienda che non sento dal san Marcellino 99 (forse una ne ho ancora)
Steve
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: Chianti

Messaggioda paperofranco » 20 feb 2014 17:15

paolo7505 ha scritto:[No Franco non ricordavo che la riserva di d'Albola fosse piaciuta anche a te, bene allora come al solito quello che non c'ha capito nulla è stato Claudio. :mrgreen: Giusto, era Fietri (mo me lo segno), d'accordo poi su Montemaggio, meno su Lamole, ma li il caldo la faceva veramente da padrone, gli altri 2 non è che me li ricordi molto....... :roll: Ma quel'era invece l'azienda della tua amica con la zip?


C'è la privacy da rispettare, Paolo, non posso dirtelo...... :mrgreen:
alì65
Messaggi: 11639
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: Chianti

Messaggioda alì65 » 20 feb 2014 17:27

paolo7505 ha scritto:
paperofranco ha scritto:
paolo7505 ha scritto:
paperofranco ha scritto: :lol: :mrgreen:

Ieri, purtroppo, ero frenato da una palla al piede, e quindi non ho potuto assaggiare con la mia normale fluidità. :mrgreen:



Guarda a chi lo dici, e pensa che io sono anni che me lo porto appresso, perchè è di Alì che stai parlando vero?!? :twisted: :twisted: :twisted:

Tornando seri, ringrazio Franco, Gabriele e anche il buon Alì per avermi condotto nei meandri di questo "vino minore" :mrgreen: che è il Chainti Classico, devo dire però che sono sinceramente rimasto abbastanza deluso dal livello medio e ancora di più dall'organizzazione. Ok sapevo che ci saremmo trovati ad assaggiare annate sicuramente non memorabili, però qualcosa di più me lo aspettavo. Fra vini ridotti, cotti, scheletrici e cortini non è che se ne siano salvati più di tanti, anzi.......
Oltre a quelli già citati aggiungerei la riserva di Castello D' Albola (anche se fra i miei compagni di bevuta è piaciuto solo a me) e la gamma di Caparsino, oltre ad un piacevolmente salato Chianti Classico e ancora di più riserva di............ (Franco aiutami che essendo io una sola non mi ricordo più la cantina).

Capitolo organizzazione, riprendo quel che ha già detto Ezio sulla temperatura e mi chiedo come si faccia ad organizzare un evento come questo e ad avere, in febbraio, una temperatura tale dentro la sala degustazione, dove si sudava star fermi.
Solo i pochi chi avevano con se frigo o similari per refrigerare le bottiglie si sono salvati dal connubio alcool-alta temperatura, per gli altri si è dovuto cercare di capire come sarebbero stati i vini ad una temperatura di servizio adeguata. :roll: :evil:



Se ti ricordi Paolo, la riserva ‘10 di Castello d’Albola è piaciuta anche a me. Rimanendo su questa tipologia e annata secondo me sono degne di nota anche la Bugialla di Poggerino, la Lucarello di Borgo Salcetino, la nuova(mi sembra gran selezione) Lama della Villa di Fattoria Lamole e la Gran Selezione(di questo sono certo) di Fattoria Montemaggio.
Il chianti salato a cui ti riferisci è dell’azienda Fietri di Gaiole.


No Franco non ricordavo che la riserva di d'Albola fosse piaciuta anche a te, bene allora come al solito quello che non c'ha capito nulla è stato Claudio. :mrgreen: Giusto, era Fietri (mo me lo segno), d'accordo poi su Montemaggio, meno su Lamole, ma li il caldo la faceva veramente da padrone, gli altri 2 non è che me li ricordi molto....... :roll: Ma quel'era invece l'azienda della tua amica con la zip?


andate in culo tutti e due!!! le bt più buone non le avete assaggiate per quello non le avete memorizzate.....non siete attenti, non è colpa mia!! :D
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: Chianti

Messaggioda paperofranco » 20 feb 2014 17:30

Stefano-zaccarini ha scritto:
paperofranco ha scritto:
Stefano-zaccarini ha scritto:Qualcuno ha sentito rocca di montegrossi?


Buonissimo Stefano, il vigna San Marcellino. Mi sembra che fosse annata 2009; come al solito legno ben percepibile, ma una materia di prim'ordine. Sulla stessa lunghezza d'onda, anche perché siamo sempre a Monti in Chianti, il Grosso Sanese 2008 di Podere il Palazzino, forse anche superiore.

Grazie Franco
Mi incuriosiva riprovare qualcosa di questa azienda che non sento dal san Marcellino 99 (forse una ne ho ancora)


Poco tempo fa ho aperto un 2001 strepitoso.
Avatar utente
gabriele succi
Messaggi: 1903
Iscritto il: 04 apr 2009 15:13
Località: Chateau de Bologne

Re: Chianti

Messaggioda gabriele succi » 20 feb 2014 18:16

paperofranco ha scritto:... Rimanendo su questa tipologia e annata secondo (2010) me sono degne di nota anche la Bugialla di Poggerino, la Lucarello di Borgo Salcetino, la nuova(mi sembra gran selezione) Lama della Villa di Fattoria Lamole e la Gran Selezione(di questo sono certo) di Fattoria Montemaggio.
Il chianti salato a cui ti riferisci è dell’azienda Fietri di Gaiole.

Giusto Franco, la gran selezione 2010 di Fattoria Montemaggio è un vino ottimo, io lo farei uscire ora...non aspetterei oltre.
Anche un orologio rotto, due volte al giorno segna l'ora precisa (Anonimo)
Adosss, se gli chiedi il prestige, ti sbatte fuori (pippuz)
Uno vorrebbe anche discutere seriamente, ma come si fa? (il comandante)
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Chianti Classico

Messaggioda gp » 20 feb 2014 18:16

paperofranco ha scritto:Buonissimo Stefano, il vigna San Marcellino. Mi sembra che fosse annata 2009; come al solito legno ben percepibile, ma una materia di prim'ordine. Sulla stessa lunghezza d'onda, anche perché siamo sempre a Monti in Chianti, il Grosso Sanese 2008 di Podere il Palazzino, forse anche superiore.

Podere il Palazzino sono stati tra gli ultimi dei circa 35 vini che ho sentito. Mi interessava anche perché Argenina 2008 mi era piaciuto, mentre il 2009 non mi aveva convinto: uno di quei vini che partono bene e poi più passa il tempo più si fanno arruffati e confusi nel bicchiere (da quello che dico si capisce che in questo caso non sto parlando di banchi di assaggio, ma di assaggi seri).
Di Argenina 2010 e Grosso Sanese 2007 (ma credo anche 2008) ho registrato solo i tratti comuni: vini interessanti per la notevole salinità, ma veramente appesantiti dall'alcol. La temperatura avrà sicuramente aiutato, ma non credo che abbia fatto tutto da sola.
Ultima modifica di gp il 27 feb 2014 16:08, modificato 2 volte in totale.
gp
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Chianti Classico

Messaggioda gp » 20 feb 2014 18:30

gabriele succi ha scritto:
paperofranco ha scritto:... Rimanendo su questa tipologia e annata secondo (2010) me sono degne di nota anche la Bugialla di Poggerino, la Lucarello di Borgo Salcetino, la nuova(mi sembra gran selezione) Lama della Villa di Fattoria Lamole e la Gran Selezione(di questo sono certo) di Fattoria Montemaggio.
Il chianti salato a cui ti riferisci è dell’azienda Fietri di Gaiole.

Giusto Franco, la gran selezione 2010 di Fattoria Montemaggio è un vino ottimo, io lo farei uscire ora...non aspetterei oltre.

Sicuri che sia 2010 e non 2009, come da brochure dei 35 Gran Selezione?
Comunque, se pensi che il 2010 "semplice" era a tutti gli effetti un'anteprima, dato che uscirà tra circa un anno... :shock:
L'azienda mi interessava sulla carta anche per questa loro lentezza, ma sia il 2009 sia il 2010 non mi hanno convinto per la marcatura di legno comune a entrambi, come se tutto questo tempo si traducesse in un eccesso di esposizione al legno. Nasi in entrambi i casi secondo me poco brillanti, come invece ci si aspetterebbe da Radda: a questo, in bocca il 2009 aggiunge note di farina di castagna da surmaturazione/ appassimento, il 2010 una nota vegetale- amarognola insistita. Gran Selezione non pervenuto (li ho evitati quasi tutti 8) ).
Ultima modifica di gp il 20 feb 2014 19:11, modificato 1 volta in totale.
gp
pudepu
Messaggi: 1186
Iscritto il: 06 giu 2007 18:09

Re: Chianti

Messaggioda pudepu » 20 feb 2014 19:08

Bel pomeriggio , a parte le temperature assurde della zona Lamole dove ho fatto assaggi inutili, VIgna Grospoli e Fabbri . Si intuiva il valore ma a tali temperature il vino non si puo' servire. E' indispensabile che i consorzi si attivino per migliorare questa situazione, portando ghiaccio o mettendo frigoriferi dietro i banchi. QUalsiasi cosa ma non si puo' rovinare una manifestazione per il troppo caldo. Cio' detto metto di seguito i miei preferiti:
Monteraponi - tutti ottimi , gamma di altissima qualita' 2011 di grande freschezza e bevibilita' per l'annata, tra le riserve 2010 buonissimo il Campitello piu' aperto e godibile mentre il Baron Ugo e' ancora un po' chiuso ma lascia intravedere un grandissimo potenziale. Peccato per lo spocchiosissimo Braganti e i suoi terribili cravattini :lol:
Monsanto -Il Poggio 2009 mi ha sorpreso, un bel tannino serrato e maschio vista l'annata. Bellissimo vino comunque ancora da aspettare
Valdellecorti , ho assaggiato solo la Ris 2011 che mi ha comunque colpito. Altro vino di grande freschezza per quest' annata che non riesce proprio a piacermi.
Caparsino 2010, buonissimo. Probabilmente il miglior vino che abbia mai assaggiato da quest azienda, complesso lungo, fresco. Consigliatissimo
Pomona- Li ho trovato molto territoriali e ben fatti cosi' come Montebernardi

E' stato un piacere vedere tanti forumisti , inclusi quelli che hanno preso la Sita da Poggibonsi
patetico valutatore di etichette
gp
Messaggi: 2662
Iscritto il: 22 apr 2008 11:39

Re: Chianti Classico

Messaggioda gp » 20 feb 2014 19:19

Allora siamo quasi completamente d'accordo! :wink: :D
pudepu ha scritto:metto di seguito i miei preferiti:
Monteraponi - tutti ottimi , gamma di altissima qualita' 2011 di grande freschezza e bevibilita' per l'annata, tra le riserve 2010 buonissimo il Campitello piu' aperto e godibile mentre il Baron Ugo e' ancora un po' chiuso ma lascia intravedere un grandissimo potenziale.

gp ha scritto:A me ha colpito molto Lilliano 2011 per la sua austerità classica, un tratto sempre più raro, quando non confuso con una disposizione sgarbata acida-vegetale del sapore (come secondo me nel caso delle due Riserve 2010 di Monteraponi, e non è la prima volta: vedi Il Campitello 2006 sempre alla Leopolda nell'ottobre 2009).
gp
paolo7505
Messaggi: 1627
Iscritto il: 14 giu 2007 12:33
Località: parma

Re: Chianti

Messaggioda paolo7505 » 20 feb 2014 19:59

paperofranco ha scritto:
paolo7505 ha scritto:[No Franco non ricordavo che la riserva di d'Albola fosse piaciuta anche a te, bene allora come al solito quello che non c'ha capito nulla è stato Claudio. :mrgreen: Giusto, era Fietri (mo me lo segno), d'accordo poi su Montemaggio, meno su Lamole, ma li il caldo la faceva veramente da padrone, gli altri 2 non è che me li ricordi molto....... :roll: Ma quel'era invece l'azienda della tua amica con la zip?


C'è la privacy da rispettare, Paolo, non posso dirtelo...... :mrgreen:



Si, si la fava!!!! :lol: :lol:

gabriele succi ha scritto:Giusto Franco, la gran selezione 2010 di Fattoria Montemaggio è un vino ottimo, io lo farei uscire ora...non aspetterei oltre.


Comunque ha ragione Gabriele, tu "hai contatti" 8) digli di farli uscire prima i vini. :wink:
Quindici contro quindici, e una palla ovale. Non c'è bisogno d'altro, neanche dell'arbitro.



Ci arrabbiamo se vinciamo senza stile. E non prendiamo neppure in considerazione l'eventualità di perdere.

Josh Kronfeld (All Black)
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: Chianti Classico

Messaggioda paperofranco » 20 feb 2014 20:28

gp ha scritto:
gabriele succi ha scritto:
paperofranco ha scritto:... Rimanendo su questa tipologia e annata secondo (2010) me sono degne di nota anche la Bugialla di Poggerino, la Lucarello di Borgo Salcetino, la nuova(mi sembra gran selezione) Lama della Villa di Fattoria Lamole e la Gran Selezione(di questo sono certo) di Fattoria Montemaggio.
Il chianti salato a cui ti riferisci è dell’azienda Fietri di Gaiole.

Giusto Franco, la gran selezione 2010 di Fattoria Montemaggio è un vino ottimo, io lo farei uscire ora...non aspetterei oltre.

Sicuri che sia 2010 e non 2009, come da brochure dei 35 Gran Selezione?
Comunque, se pensi che il 2010 "semplice" era a tutti gli effetti un'anteprima, dato che uscirà tra circa un anno... :shock:
L'azienda mi interessava sulla carta anche per questa loro lentezza, ma sia il 2009 sia il 2010 non mi hanno convinto per la marcatura di legno comune a entrambi, come se tutto questo tempo si traducesse in un eccesso di esposizione al legno. Nasi in entrambi i casi secondo me poco brillanti, come invece ci si aspetterebbe da Radda: a questo, in bocca il 2009 aggiunge note di farina di castagna da surmaturazione/ appassimento, il 2010 una nota vegetale- amarognola insistita. Gran Selezione non pervenuto (li ho evitati quasi tutti 8) ).


Mah, sinceramente io tutto codesto legno non lo sento e non l'ho sentito, poiché qualche boccia me la sono già bevuta con calma a tavola. Men che meno la farina di castagna, comunque questo non vuol dire niente; se ci si mette a disquisire sul primo naso di un banco d'assaggio, nel mezzo del casino, coi vini serviti per lo più a temperature sbagliate, non se ne esce più; c'è anche chi ha sentito delle chiare note da osmosi inversa, non rivelo il nome per la privacy e qui mi fermo :mrgreen: :mrgreen: . Secondo me il naso è molto fascinoso, con un profilo balsamico, tipico della zona di Volpaia, che è ben diverso dal "Radda" di Montevertine, Monteraponi, Valdellecorti, ecc. d'altronde versante e altitudine sono quelli del Castello di Volpaia. I vini escono tutti un po' evoluti, e su questo penso che ci possiamo trovare d'accordo in diversi nasi e palati; ma se da una parte trovo il chianti base effettivamente un po' leggerino, la riserva secondo me ha una bella grinta, saporita in bocca, e tiene bene quella che io considero un'impronta vecchio chianti d'antan. Magari non avrà una vita lunghissima, è un vino sicuramente pronto, ma la materia sottostante mi sembra molto buona, quindi non mi meraviglierei che evolvesse con molta lentezza, com'è uscita.
Non sono vini che ti fanno gridare al miracolo, non l'ho mai detto, sicuramente si possono migliorare tante cose, ma secondo me il potenziale c'è, perché le vigne sono in un terroir di prim'ordine. Tutto qui.
Ultima modifica di paperofranco il 20 feb 2014 21:18, modificato 1 volta in totale.
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: Chianti

Messaggioda paperofranco » 20 feb 2014 20:30

paolo7505 ha scritto:
paperofranco ha scritto:
paolo7505 ha scritto:[No Franco non ricordavo che la riserva di d'Albola fosse piaciuta anche a te, bene allora come al solito quello che non c'ha capito nulla è stato Claudio. :mrgreen: Giusto, era Fietri (mo me lo segno), d'accordo poi su Montemaggio, meno su Lamole, ma li il caldo la faceva veramente da padrone, gli altri 2 non è che me li ricordi molto....... :roll: Ma quel'era invece l'azienda della tua amica con la zip?


C'è la privacy da rispettare, Paolo, non posso dirtelo...... :mrgreen:



Si, si la fava!!!! :lol: :lol:

gabriele succi ha scritto:Giusto Franco, la gran selezione 2010 di Fattoria Montemaggio è un vino ottimo, io lo farei uscire ora...non aspetterei oltre.


Comunque ha ragione Gabriele, tu "hai contatti" 8) digli di farli uscire prima i vini. :wink:


Glielo dirò senz'altro, magari la convinco a togliere anche quell'inutile piccola percentuale di merlot :wink: .
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: Chianti

Messaggioda paperofranco » 20 feb 2014 20:34

pudepu ha scritto:Bel pomeriggio , a parte le temperature assurde della zona Lamole dove ho fatto assaggi inutili, VIgna Grospoli e Fabbri . Si intuiva il valore ma a tali temperature il vino non si puo' servire. E' indispensabile che i consorzi si attivino per migliorare questa situazione, portando ghiaccio o mettendo frigoriferi dietro i banchi. QUalsiasi cosa ma non si puo' rovinare una manifestazione per il troppo caldo. Cio' detto metto di seguito i miei preferiti:
Monteraponi - tutti ottimi , gamma di altissima qualita' 2011 di grande freschezza e bevibilita' per l'annata, tra le riserve 2010 buonissimo il Campitello piu' aperto e godibile mentre il Baron Ugo e' ancora un po' chiuso ma lascia intravedere un grandissimo potenziale. Peccato per lo spocchiosissimo Braganti e i suoi terribili cravattini :lol:
Monsanto -Il Poggio 2009 mi ha sorpreso, un bel tannino serrato e maschio vista l'annata. Bellissimo vino comunque ancora da aspettare
Valdellecorti , ho assaggiato solo la Ris 2011 che mi ha comunque colpito. Altro vino di grande freschezza per quest' annata che non riesce proprio a piacermi.
Caparsino 2010, buonissimo. Probabilmente il miglior vino che abbia mai assaggiato da quest azienda, complesso lungo, fresco. Consigliatissimo
Pomona- Li ho trovato molto territoriali e ben fatti cosi' come Montebernardi

E' stato un piacere vedere tanti forumisti , inclusi quelli che hanno preso la Sita da Poggibonsi


Mi dispiace solo di non poter venire ad infamarti a Montalcino quando stai a fare il bischero dietro al banco d'assaggio........ :mrgreen:

Sono d'accordo sul base di Monteraponi 2011, veramente una riuscita eccellente nell'annata, insieme a pochi altri. Mi permetto anche di aggiungere che, come spesso mi capita, facendo le debite proporzioni, è il mio vino preferito della gamma. Per me, un valore sicuro.

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Belluccio, Biavo, giodiui, karroth e 22 ospiti