CHE BEVESSIMO A FEBBRAIO 2014

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
calzidavide
Messaggi: 1532
Iscritto il: 26 feb 2009 12:32
Località: Crema
Contatta:

Re: CHE BEVESSIMO A FEBBRAIO 2014

Messaggioda calzidavide » 04 feb 2014 15:06

Alberto ha scritto:
calzidavide ha scritto:FERDINANDO PRINCIPIANO Barbera d’Alba “La Romualda” ’10. 85,1

Qualche nota su questa, plz? Una Barberona?

Diciamo di si: siamo al confine tra Monforte e Serralunga, le viti sono molto vecchie e le rese basse (credo sul mezzo chilo a pianta)...e Principiano dalla vinificazione credo volesse proprio questo: colore intenso, naso inizialmente compresso ma in attesa di "esplodere" e bocca piena e soddisfacente.... di certo non si devono cercare freschezze Chablisieneggianti 8) 8)
Avatar utente
petitbogho
Messaggi: 3510
Iscritto il: 10 ott 2008 11:01
Località: Salò

Re: CHE BEVESSIMO A FEBBRAIO 2014

Messaggioda petitbogho » 04 feb 2014 15:18

calzidavide ha scritto:
Alberto ha scritto:
calzidavide ha scritto:FERDINANDO PRINCIPIANO Barbera d’Alba “La Romualda” ’10. 85,1

Qualche nota su questa, plz? Una Barberona?

Diciamo di si: siamo al confine tra Monforte e Serralunga, le viti sono molto vecchie e le rese basse (credo sul mezzo chilo a pianta)...e Principiano dalla vinificazione credo volesse proprio questo: colore intenso, naso inizialmente compresso ma in attesa di "esplodere" e bocca piena e soddisfacente.... di certo non si devono cercare freschezze Chablisieneggianti 8) 8)


Davide spero che di freschezza ce ne sia comunque un bel pò altrimenti addio :wink:
BorgognaMonAmour
Messaggi: 130
Iscritto il: 09 mag 2013 15:39
Località: Pordenone
Contatta:

Re: CHE BEVESSIMO A FEBBRAIO 2014

Messaggioda BorgognaMonAmour » 04 feb 2014 15:29

la Romualda (che nasce da Pian di Romualda, interamente situato in Monforte d'Alba) è esperienza da vivere, meglio se raccontata direttamente da Ferdinando, come è accaduto a me, ad ottobre dello scorso anno: baroleggia, nel tempo (meglio infatti aspettare almeno un lustro per affrontarla)
Francesco

e-commerce di vini di Borgogna: http://www.borgognamonamour.it
calzidavide
Messaggi: 1532
Iscritto il: 26 feb 2009 12:32
Località: Crema
Contatta:

Re: CHE BEVESSIMO A FEBBRAIO 2014

Messaggioda calzidavide » 04 feb 2014 15:58

petitbogho ha scritto:
calzidavide ha scritto:
Alberto ha scritto:
calzidavide ha scritto:FERDINANDO PRINCIPIANO Barbera d’Alba “La Romualda” ’10. 85,1

Qualche nota su questa, plz? Una Barberona?

Diciamo di si: siamo al confine tra Monforte e Serralunga, le viti sono molto vecchie e le rese basse (credo sul mezzo chilo a pianta)...e Principiano dalla vinificazione credo volesse proprio questo: colore intenso, naso inizialmente compresso ma in attesa di "esplodere" e bocca piena e soddisfacente.... di certo non si devono cercare freschezze Chablisieneggianti 8) 8)


Davide spero che di freschezza ce ne sia comunque un bel pò altrimenti addio :wink:

Certo Paolo... la mia voleva essere una battuta per tutte quelle volte che sento gente che assaggia vino non certo famoso per le sue acidità citrine... e lo giudica negativamente se non le trova 8) ... era solo una battuta... la Romualda di freschezza ne ha eccome. :wink:
Avatar utente
marcolandia
Messaggi: 4388
Iscritto il: 06 giu 2007 12:30
Località: Milano
Contatta:

Re: CHE BEVESSIMO A FEBBRAIO 2014

Messaggioda marcolandia » 04 feb 2014 17:21

Ieri sera con i soliti ubriaconi, dopo circa cinque Ginmare e 1724 a testa ci siamo concessi qualche bottiglia per concludere una bella serata. Il classico Tarlant Zero (sboccatura 2011), sempre bono e molto verticale, solo leggermente viziato da una nota casearia, Cuvée Precieuse 2008 Ruffin e Meursault Goutte D'Or 2009 di Buisson Battault.

Gli ultimi due sono veramente dei vini cattivi e due annate del cazzo. Non comprateli. Ora volo via sulle ali del mio asino.


:mrgreen:
Marco Grossi
Jó bornak nem kell cégér.

Adoss!!!!!
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 11683
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: CHE BEVESSIMO A FEBBRAIO 2014

Messaggioda Alberto » 04 feb 2014 17:24

davidef ha scritto:
Alberto ha scritto:
Da Franca Miotti (azienda Firmino Miotti) ho ritrovato un mio vecchio "pallino", il Gruajo 2012 antico rosso vernacolare di Breganze, vinificato in purezza in acciaio per poco più di 1000 bottiglie all'anno, dal naso affascinante di incenso e pelliccia, e dalla bocca calda e rustica, un vino dal taglio quasi ancestrale e sicuramente affascinante.


se non ricordo male, memoria permettendo, si tratta comunque di vino abbastanza semplice nelle sue sfaccettature e nel comportamento tutto, con una bocca abbastanza sgrassante nel complesso, vino da costine e salsiccie di maiale per eccellenza se non sbaglio...o mi confondo ?

come sta lavorando poi quest'azienda sul resto della gamma ? ricordo un discreto Valletta ad esempio...

Esattamente, sgrassante e ruspante solo che per me non si tratta assolutamente di un "minus" in quanto il vino è ben fatto, equilibrato, dalla bella materia.

Il Valletta non era in assaggio, in compenso ho provato il Pedevendo 2012 frizzante sur-lie quello sì davvero semplice, nel senso non proprio positivo. Saltato il Torcolato.
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20234
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: CHE BEVESSIMO A FEBBRAIO 2014

Messaggioda pippuz » 04 feb 2014 17:28

marcolandia ha scritto:Ieri sera con i soliti ubriaconi, dopo circa cinque Ginmare e 1724 a testa ci siamo concessi qualche bottiglia per concludere una bella serata. Il classico Tarlant Zero (sboccatura 2011), sempre bono e molto verticale, solo leggermente viziato da una nota casearia, Cuvée Precieuse 2008 Ruffin e Meursault Goutte D'Or 2009 di Buisson Battault.

Gli ultimi due sono veramente dei vini cattivi e due annate del cazzo. Non comprateli. Ora volo via sulle ali del mio asino.


:mrgreen:

Solo cinque di gin tonic ? :lol:
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
Avatar utente
marcolandia
Messaggi: 4388
Iscritto il: 06 giu 2007 12:30
Località: Milano
Contatta:

Re: CHE BEVESSIMO A FEBBRAIO 2014

Messaggioda marcolandia » 04 feb 2014 17:30

pippuz ha scritto:
marcolandia ha scritto:Ieri sera con i soliti ubriaconi, dopo circa cinque Ginmare e 1724 a testa ci siamo concessi qualche bottiglia per concludere una bella serata. Il classico Tarlant Zero (sboccatura 2011), sempre bono e molto verticale, solo leggermente viziato da una nota casearia, Cuvée Precieuse 2008 Ruffin e Meursault Goutte D'Or 2009 di Buisson Battault.

Gli ultimi due sono veramente dei vini cattivi e due annate del cazzo. Non comprateli. Ora volo via sulle ali del mio asino.


:mrgreen:

Solo cinque di gin tonic ? :lol:


Io ho perso il conto, avevo sempre un bicchiere in mano. Sono arrivato a casa con un'emiparesi all'arto destro :D
Marco Grossi
Jó bornak nem kell cégér.

Adoss!!!!!
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20234
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: CHE BEVESSIMO A FEBBRAIO 2014

Messaggioda pippuz » 04 feb 2014 17:38

marcolandia ha scritto:
pippuz ha scritto:
marcolandia ha scritto:Ieri sera con i soliti ubriaconi, dopo circa cinque Ginmare e 1724 a testa ci siamo concessi qualche bottiglia per concludere una bella serata. Il classico Tarlant Zero (sboccatura 2011), sempre bono e molto verticale, solo leggermente viziato da una nota casearia, Cuvée Precieuse 2008 Ruffin e Meursault Goutte D'Or 2009 di Buisson Battault.

Gli ultimi due sono veramente dei vini cattivi e due annate del cazzo. Non comprateli. Ora volo via sulle ali del mio asino.


:mrgreen:

Solo cinque di gin tonic ? :lol:


Io ho perso il conto, avevo sempre un bicchiere in mano. Sono arrivato a casa con un'emiparesi all'arto destro :D

Anche io avevo il braccio anchilosato, ho dovuto curarlo con sollevamenti di kebab e di una mezza litrata di Budějovický Budvar.
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
Avatar utente
videodrome
Messaggi: 3404
Iscritto il: 14 apr 2008 19:25
Località: Mantova

Re: CHE BEVESSIMO A FEBBRAIO 2014

Messaggioda videodrome » 04 feb 2014 18:50

Alberto ha scritto:
calzidavide ha scritto:FERDINANDO PRINCIPIANO Barbera d’Alba “La Romualda” ’10. 85,1

Qualche nota su questa, plz? Una Barberona?

Dico la mia... in una barbera cerco freschezza, facile bevibilità, un sorso goloso che invoglia al successivo.
Francamente questa l'ho trovata molto carica, un vino atipico ed un pò barocco per essere una barbera, degustibus....
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8662
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: CHE BEVESSIMO A FEBBRAIO 2014

Messaggioda arnaldo » 05 feb 2014 09:33

Ieri sera
MARCEL LAPIERRE - Morgon 2011 - rubino trasparente. Naso confuso,pecca di precisione.Una nota di cassetto nel quale cerca di uscire la classica sensazione di violetta ma a fatica con lampi erbacei. Manca qualla classica notapimpante e precisa,scintillante che si sente nelle buone annate. In bocca tanta freschezza scarsamente accompagnata da frutto/fiore/sale, pare tanto sbilanciato o comunque poverello complice sicuramente l'annata un po' sfigatella. Diamogli ancora fiducia e un paio d'anni di vetro.
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: CHE BEVESSIMO A FEBBRAIO 2014

Messaggioda paperofranco » 05 feb 2014 09:41

arnaldo ha scritto:Ieri sera
MARCEL LAPIERRE - Morgon 2011 - rubino trasparente. Naso confuso,pecca di precisione.Una nota di cassetto nel quale cerca di uscire la classica sensazione di violetta ma a fatica con lampi erbacei. Manca qualla classica notapimpante e precisa,scintillante che si sente nelle buone annate. In bocca tanta freschezza scarsamente accompagnata da frutto/fiore/sale, pare tanto sbilanciato o comunque poverello complice sicuramente l'annata un po' sfigatella. Diamogli ancora fiducia e un paio d'anni di vetro.


Non mi ci ritrovo Arnaldo, sono riuscito a ripescare la mia nota di un annetto fa che, se mi permetti, ti riporto qui sotto.

di paperofranco il 11 mar 2013 11:13

Morgon 2011 Marcel Lapierre.
Ne avevo già scritto, quindi chiedo scusa se mi ripeto ma a me questo vinellino garba parecchio.
E’ la versione senza solforosa aggiunta, almeno così è specificato in etichetta, e per quel che può interessare.
Al naso è pulito, espressivo, con una nota ematica in bella evidenza su una base di fruttato rosso freschissimo, di ciliegie e lamponi. In bocca, più che un vino è un succo d’uva, veramente, hai la sensazione di abbuffarti su un bel grappolone d’uva matura appena staccato dalla pianta. Una sensazione così netta che raramente mi è capitata. Primario, diretto, tenero, goloso, “dolce”; da bere ad ampie sorsate senza pensieri, per puro piacere.
Ieri a pranzo ad accompagnare un cancello di rosticciane alla brace, praticamente perfetto.

Concordo con Davidef quando dice che “se devo bere uno dei tanti insignificanti bourgogne da 15 euro bevo più volentieri uno di questi….”. Ora, io non so dire se “uno di questi”, ma questo in particolare ne mette in fila tanti di bourgogne, almeno di quelli che ho sentito.
alì65
Messaggi: 11639
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: CHE BEVESSIMO A FEBBRAIO 2014

Messaggioda alì65 » 05 feb 2014 10:10

ieri sera festeggiamenti di compleanno per un amico, tante bt ma una su tutte, Belle Helene 2004, una marcia decisamente maggiore rispetto ad un molto, troppo giovane Jamet Cote-Rotie 2005
Ogier sempre molto preciso, chirurgico, un legnetto presente ma lieve, si sente più a bicchiere vuoto, profondità e complessità da fuoriclasse
ammetto la miglior classe di BH ma a bicchieri vuoti la pulizia di frutto di Jamet era imbarazzante!!! :shock: :shock: :shock: :shock:

altre boccie degne di nota DP 82, perfetto adesso, ancora bella acidità di supporto e una bolla ancora finissima, la solita bolla che ti prende e ti avvolge, una garanzia!!!
Ducale Oro 90, perfetto ora, smussato, quella dolcezza del sangio maturo, vino molto territoriale, bella bevuta!!

GRAZIE MICHELE
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
Avatar utente
Andyele
Messaggi: 5133
Iscritto il: 06 feb 2009 17:21
Località: Massa

Re: CHE BEVESSIMO A FEBBRAIO 2014

Messaggioda Andyele » 05 feb 2014 11:28

alì65 ha scritto:ieri sera festeggiamenti di compleanno per un amico, tante bt ma una su tutte, Belle Helene 2004, una marcia decisamente maggiore rispetto ad un molto, troppo giovane Jamet Cote-Rotie 2005
Ogier sempre molto preciso, chirurgico, un legnetto presente ma lieve, si sente più a bicchiere vuoto, profondità e complessità da fuoriclasse
ammetto la miglior classe di BH ma a bicchieri vuoti la pulizia di frutto di Jamet era imbarazzante!!! :shock: :shock: :shock: :shock:

altre boccie degne di nota DP 82, perfetto adesso, ancora bella acidità di supporto e una bolla ancora finissima, la solita bolla che ti prende e ti avvolge, una garanzia!!!
Ducale Oro 90, perfetto ora, smussato, quella dolcezza del sangio maturo, vino molto territoriale, bella bevuta!!

GRAZIE MICHELE


mi fa piacere per la Belle Helene (anche perchè io solitamente tanto bevo a bicchiere pieno :mrgreen: )

A parte gli scherzi, come hai trovato la 2004 rispetto alle altre annate bevute?
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8662
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: CHE BEVESSIMO A FEBBRAIO 2014

Messaggioda arnaldo » 05 feb 2014 11:34

paperofranco ha scritto:
Non mi ci ritrovo Arnaldo, sono riuscito a ripescare la mia nota di un annetto fa che, se mi permetti, ti riporto qui sotto.



Purtroppo il confronto/ricordo con le due annate precedenti (09 e 010) lo penalizza in tutto. Questo è beverino,fresco ma ha un pochetto di tutto lasciando un senso di pochezza/leggerezza/diluizione senza lasciare grosse tracce. Tutt'altra musica aveva ad esempio la 2009..... :cry: :cry:
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
Avatar utente
de magistris
Messaggi: 4495
Iscritto il: 14 lug 2007 13:33

Re: CHE BEVESSIMO A FEBBRAIO 2014

Messaggioda de magistris » 05 feb 2014 11:37

arnaldo ha scritto:
paperofranco ha scritto:
Non mi ci ritrovo Arnaldo, sono riuscito a ripescare la mia nota di un annetto fa che, se mi permetti, ti riporto qui sotto.



Purtroppo il confronto/ricordo con le due annate precedenti (09 e 010) lo penalizza in tutto. Questo è beverino,fresco ma ha un pochetto di tutto lasciando un senso di pochezza/leggerezza/diluizione senza lasciare grosse tracce. Tutt'altra musica aveva ad esempio la 2009..... :cry: :cry:


concordo: il 2009 era buono forte..
Paolo De Cristofaro

http://www.tipicamente.it/

Ci si può divertire anche senza alcool. Ma perché correre il rischio? (Roy Hodgson)

Auspico una guida che non metta i vini DRC al vertice. Sarà la migliore. (Edoardo Francvino)
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7576
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: CHE BEVESSIMO A FEBBRAIO 2014

Messaggioda zampaflex » 05 feb 2014 13:56

petitbogho ha scritto:Cupo 2010 - Pietracupa
Bravo, proprio bravo. Paglierino pieno, al naso agrume, limone-cedro, fiori bianchi, e quel timbro minerale tipico delle colline di Montefredane, castagna non rilevata e se c'è bisogna provare con il carbonio 14. Bocca equilibrata, c'è ciccia e freschezza ma soprattutto tanto sapore e sapidità. Lunga strada davanti.


Assolutamente da ricomprare in quantità tali da poterne stappare almeno una all'anno per un bel po' :D
Ha per me una grandissima tensione, grazie ad acidità e sapidità da riferimento.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
alì65
Messaggi: 11639
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: CHE BEVESSIMO A FEBBRAIO 2014

Messaggioda alì65 » 05 feb 2014 18:33

Andyele ha scritto:
alì65 ha scritto:ieri sera festeggiamenti di compleanno per un amico, tante bt ma una su tutte, Belle Helene 2004, una marcia decisamente maggiore rispetto ad un molto, troppo giovane Jamet Cote-Rotie 2005
Ogier sempre molto preciso, chirurgico, un legnetto presente ma lieve, si sente più a bicchiere vuoto, profondità e complessità da fuoriclasse
ammetto la miglior classe di BH ma a bicchieri vuoti la pulizia di frutto di Jamet era imbarazzante!!! :shock: :shock: :shock: :shock:

altre boccie degne di nota DP 82, perfetto adesso, ancora bella acidità di supporto e una bolla ancora finissima, la solita bolla che ti prende e ti avvolge, una garanzia!!!
Ducale Oro 90, perfetto ora, smussato, quella dolcezza del sangio maturo, vino molto territoriale, bella bevuta!!

GRAZIE MICHELE


mi fa piacere per la Belle Helene (anche perchè io solitamente tanto bevo a bicchiere pieno :mrgreen: )

A parte gli scherzi, come hai trovato la 2004 rispetto alle altre annate bevute?


sempre perfettamente eseguito, unico neo manca di forza, quella forza del 2003, 2005 e 2001; annata 04 e 06 son quelle che sono, abbastanza scheletriche ma non scarse
se piace la saturazione palatale (piace molto) non è l'annata giusta, se cerchi finezza ed equilibrio con pochi muscoli è l'annata giusta
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
Avatar utente
picenum
Messaggi: 879
Iscritto il: 10 nov 2011 13:50
Località: Roma

Re: CHE BEVESSIMO A FEBBRAIO 2014

Messaggioda picenum » 05 feb 2014 18:44

Ieri sera gran bella bevuta... oltre una serie di dignitosissimi galoppini due grandi (sempre per le mie modeste papille): Puzelat e DR Loosen
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8662
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: CHE BEVESSIMO A FEBBRAIO 2014

Messaggioda arnaldo » 05 feb 2014 18:49

Pouzelat è buona tutta la gamma...se trovi anche gli altri prodotti (compresi i sauvignon d'entrèe) prendili......hanno anche i giusti prezzi.......
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
Avatar utente
Alberto
Messaggi: 11683
Iscritto il: 06 giu 2007 13:59
Località: Graticolato Romano (noto anche come Centuriazione)

Re: CHE BEVESSIMO A FEBBRAIO 2014

Messaggioda Alberto » 05 feb 2014 19:45

Ultimi due rossi stappati:

Castel del Monte Nero di Troia Puer Apuliae, Rivera, 2002 (13,5%)
Colore scuro e leggermente opaco, ma non sembra evoluto. Terroso e vegetale al naso, in bocca sorprendentemente elegante e floreale (soprattutto appena stappato, poi si perde un po' via...la bottiglia è stata consumata nell'arco di tre giorni), pur in un quadro di un "peso" e di una maturità del frutto chiaramente meridionali, con la prugna in evidenza. Mantiene però un carattere rigoroso, quasi bordolese come impostazione generale. Non emoziona, ma non gli puoi appuntare nulla.

Marche Sangiovese, Contrada Tenna, 2005 (14%)
Finalmente trovo un vino di Contrada Tenna disteso, senza troppo influsso del legno e declinato in freschezza, grazie credo all'annata non foriera (in genere) di grandi concentrazioni; colore rubino vivace e giovane, bel frutto rosso pimpante e "dolce", bocca morbida ma anche fresca, più sapida che acida, leggermente carente in struttura credo appunto in conseguenza del millesimo. Molto meglio del montepulciano Nereus pari annata: Manferrari che fa vini beverini, incredibile. :wink:
Signora Libertà, Signorina Fantasia
così preziosa come il vino
così gratis come la tristezza...

F. De Andrè
Rabona
Messaggi: 1007
Iscritto il: 04 nov 2013 22:49

Re: CHE BEVESSIMO A FEBBRAIO 2014

Messaggioda Rabona » 05 feb 2014 21:26

picenum ha scritto:Ieri sera gran bella bevuta... oltre una serie di dignitosissimi galoppini due grandi (sempre per le mie modeste papille): Puzelat e DR Loosen




Ciao,
Hai 2 parole per dr loosen ?
Grazie
Daniele
Papo ma il vino e' il latte dei grandi?!
Certo amore! :mrgreen:
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: CHE BEVESSIMO A FEBBRAIO 2014

Messaggioda paperofranco » 05 feb 2014 21:45

Chianti Classico 2011 Istine.
Dopo qualche giorno d'intasamento da raffreddore mi bevo oggi un paio di bicchieri di questo chianti di una micro azienda raddese con poche vendemmie all'attivo(prima annata 2009, credo).
Al colore è rubino vivo compatto di media trasparenza. Al naso, erbe officinali ed una leggera pungenza alcolica che tende a "bruciare" i profumi, subito confermata in bocca, dove una struttura di medio peso non regge la botta di calore, un pochino sopra le righe; tannino presente, probabilmente di buona qualità, ma in secondo piano. Persistenza discreta.
La sensazione complessiva è di una mancanza di "collante", un po' arruffato, un po' grezzo, non privo di carattere. Rimandato.
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7576
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: CHE BEVESSIMO A FEBBRAIO 2014

Messaggioda zampaflex » 05 feb 2014 22:30

Montresor - Amarone Cl. Capitel della Crosara 2005 :D :D :D :)

Devo dire che il mio istinto maronita qui si è divertito: polpa e frutto, ma senza esagerare col secondo. Più analiticamente, pecca nella forte spinta alcoolica che oscura e stuzzica, ed in bocca non ha ancora una integrazione sufficiente tra le parti. Un po' brusco nonostante la notevole estrazione.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
picenum
Messaggi: 879
Iscritto il: 10 nov 2011 13:50
Località: Roma

Re: CHE BEVESSIMO A FEBBRAIO 2014

Messaggioda picenum » 05 feb 2014 22:31

Rabona ha scritto:Ciao, Hai 2 parole per dr loosen ? Grazie Daniele


Un vino eccezionale che nonostante i suoi quasi trentanni avrà ancora moltissimo da raccontare; sentori dolciastri percepiti si ma non esagerati, molto ben bilanciati da una freschezza ancora incredibile, con quella nota di idrocarburo che a me piace tanto e quella spalla acidità ben presente, con note agrumate ma soprattutto per me pompelmo e ananas (per altri era netta la mela cotogna)... il colore si vede e penso parli da solo.

arnaldo ha scritto:Pouzelat è buona tutta la gamma...se trovi anche gli altri prodotti (compresi i sauvignon d'entrèe) prendili......hanno anche i giusti prezzi.......


si è vero già provati e devo dire che Puzelat mi piace moltissimo, anche i suoi chenin, così come anche i sauvignon di Riffault (ieri mi sono bevuto anche il suo Le Rouet proprio niente male) ...però il Pouilly è un'altra cosa e il costo non è proprio inaccessibile (sui 25€)

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: aldog, Ale Lenzi, Bart, bobbisolo, declar, emigrato, gbaenergiaeco10, ioenontu, ninetto, supersonic76 e 16 ospiti