Degustazione Barolo Cannubi

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Sir Panzy
Messaggi: 1173
Iscritto il: 09 giu 2010 00:25

Re: Degustazione Barolo Cannubi

Messaggioda Sir Panzy » 22 gen 2014 18:52

non dimentichiamoci che nella testa di noi langhetti la valenza di un cru rispetto ad un altro è data anche e soprattutto dalla "facilità" di maturazione dell' uva.
Detto oggi vuol dire poco o nulla, anzi...
Detto 50-70-100 anni fa, quando di annate davvero buone ne uscivano 2\3 ogni decade, il cru Cannubi maturava sempre, decisamente, meglio degli altri cru.
Per esposizione, per quella vena sabbiosa per mille motivi empirici e non... nel corso degli anni cannubi è diventata la collina più ambita e conosciuta di barolo.
Dico questo perchè diverse volte mi è capitato di sentire dagli anziani di barolo questo tipo di ragionamento... ragionamento "spicciolo" e da bar... ma da langhetto non faccio fatica a capirlo...

Senza entrare nella qualità dei vini prodotti oggi vi posso garantire che quella "menzione" sull' etichetta è come avere un pollaio di galline dalle uova d'oro...

se fai barolo e fai cannubi vendi tutto e strappi pure un gran bel prezzo... anche se la "qualità" non corrisponde al blasone del cru.

(Ovvio, non parlo del mercato italiano)
Si può sognare una moltitudine di bevande, ma quando si ha veramente sete bisogna svegliarsi per bere. (F)
Gli specialisti dell'anti grillismo sono quasi + patologici dei grillini. (A.M)
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: Degustazione Barolo Cannubi

Messaggioda paperofranco » 22 gen 2014 20:27

Sir Panzy ha scritto:non dimentichiamoci che nella testa di noi langhetti la valenza di un cru rispetto ad un altro è data anche e soprattutto dalla "facilità" di maturazione dell' uva.
Detto oggi vuol dire poco o nulla, anzi...
Detto 50-70-100 anni fa, quando di annate davvero buone ne uscivano 2\3 ogni decade, il cru Cannubi maturava sempre, decisamente, meglio degli altri cru.
Per esposizione, per quella vena sabbiosa per mille motivi empirici e non... nel corso degli anni cannubi è diventata la collina più ambita e conosciuta di barolo.
Dico questo perchè diverse volte mi è capitato di sentire dagli anziani di barolo questo tipo di ragionamento... ragionamento "spicciolo" e da bar... ma da langhetto non faccio fatica a capirlo...

Senza entrare nella qualità dei vini prodotti oggi vi posso garantire che quella "menzione" sull' etichetta è come avere un pollaio di galline dalle uova d'oro...

se fai barolo e fai cannubi vendi tutto e strappi pure un gran bel prezzo... anche se la "qualità" non corrisponde al blasone del cru.

(Ovvio, non parlo del mercato italiano)


Mi sembra un intervento molto "centrale" in questa discussione.
Ziliovino
Messaggi: 3117
Iscritto il: 10 giu 2007 17:48
Località: (Bg)

Re: Degustazione Barolo Cannubi

Messaggioda Ziliovino » 22 gen 2014 22:34

Posto che sul passato credo ci sia poco da discutere, la storia dice che Cannubi è uno dei migliori cru del Barolo, e che magari oggi invece se ne possa discutere (ho qualche dubbio, ma troppo pochi assaggi per avere una panoramica completa...) provo a ribaltare la domanda: quali sono allora oggi i 3 vigneti migliori? (i monopole non valgono eh, furbacchioni...)
"Il successo di tavernello invita a riflettere"
(Anonimo, bomboletta spray su muro)

"Il vino non lo scegli... è lui che sceglie te"
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: Degustazione Barolo Cannubi

Messaggioda paperofranco » 22 gen 2014 22:57

Ziliovino ha scritto:Posto che sul passato credo ci sia poco da discutere, la storia dice che Cannubi è uno dei migliori cru del Barolo, e che magari oggi invece se ne possa discutere (ho qualche dubbio, ma troppo pochi assaggi per avere una panoramica completa...) provo a ribaltare la domanda: quali sono allora oggi i 3 vigneti migliori? (i monopole non valgono eh, furbacchioni...)


Io non so quali siano i vigneti migliori, non sono un esperto vignaiolo, né agronomo, né enologo, posso solo dire la MIA sulle interpretazioni. Te dici che sul passato c'è poco da discutere. Discutiamone invece: perché? Vuoi dire che i migliori baroli del passato sono dei Cannubi? Può darsi che tu abbia ragione, ma per quel che ho bevuto io non posso dire la stessa cosa.
Torno alla tua, (giustamente)un pizzico provocatoria, domanda.
Lasciando stare i monopole e pensando a cru molto estesi e frazionati fra diversi produttori(come è il Cannubi), a me piacciono molto il Brunate e il Cerequio a La Morra(anche a Barolo, per il Brunate), la Bussia a Monforte, le Rocche a Castiglion Falletto, la Vigna Rionda a Serralunga.
Avatar utente
Teddy
Messaggi: 1255
Iscritto il: 08 ago 2008 21:42

Re: Degustazione Barolo Cannubi

Messaggioda Teddy » 22 gen 2014 23:53

Non vedo perchè escludere i monopole. Mica è colpa del terreno se la proprietà non è frammentata.

Comunque la selezione di paperofranco credo trovi ampio consenso, si tratta di vigne storicamente considerate eccellenti.
Ho un dubbio sul Cerquio, non tanto per la qualità intrinseca, per la quale tendo a fidarmi dei dati storici, quanto per le espressioni recenti. Il migliore che mi viene in mente è Roberto Voerzio ma non mi strappo i capelli, anche perchè me ne restano sempre meno ....
Avatar utente
tasteclimber
Messaggi: 10951
Iscritto il: 06 giu 2007 13:24
Località: Milano

Re: Degustazione Barolo Cannubi

Messaggioda tasteclimber » 23 gen 2014 00:10

paperofranco ha scritto:
tasteclimber ha scritto:Anche Francesco Rinaldi fa Cannubi.


E ti piace?


No, ma é OT. Mi sembrava si chiedesse di sapere tutti i produttori
CHI BANNA CIRO HA LE CORNA
Ziliovino
Messaggi: 3117
Iscritto il: 10 giu 2007 17:48
Località: (Bg)

Re: Degustazione Barolo Cannubi

Messaggioda Ziliovino » 23 gen 2014 00:13

Teddy ha scritto:Non vedo perchè escludere i monopole. Mica è colpa del terreno se la proprietà non è frammentata.



No, non è certo colpa sua, ma diventa un discorso un po' sterile e troppo vincolato alla bravura dell'unico vignaiolo...
"Il successo di tavernello invita a riflettere"
(Anonimo, bomboletta spray su muro)

"Il vino non lo scegli... è lui che sceglie te"
Ziliovino
Messaggi: 3117
Iscritto il: 10 giu 2007 17:48
Località: (Bg)

Re: Degustazione Barolo Cannubi

Messaggioda Ziliovino » 23 gen 2014 00:18

paperofranco ha scritto:
Ziliovino ha scritto:Posto che sul passato credo ci sia poco da discutere, la storia dice che Cannubi è uno dei migliori cru del Barolo, e che magari oggi invece se ne possa discutere (ho qualche dubbio, ma troppo pochi assaggi per avere una panoramica completa...) provo a ribaltare la domanda: quali sono allora oggi i 3 vigneti migliori? (i monopole non valgono eh, furbacchioni...)


Io non so quali siano i vigneti migliori, non sono un esperto vignaiolo, né agronomo, né enologo, posso solo dire la MIA sulle interpretazioni. Te dici che sul passato c'è poco da discutere. Discutiamone invece: perché? Vuoi dire che i migliori baroli del passato sono dei Cannubi? Può darsi che tu abbia ragione, ma per quel che ho bevuto io non posso dire la stessa cosa.


Beh, mi limito a riportare quello si trova nelle pubblicazioni in merito e già citate qua e la (atlante di langa, Ratti) che mi sembra siano abbastanza univoche, e non ho mai letto o sentito parlare del contrario dai produttori in zona...
"Il successo di tavernello invita a riflettere"
(Anonimo, bomboletta spray su muro)

"Il vino non lo scegli... è lui che sceglie te"
Avatar utente
Teddy
Messaggi: 1255
Iscritto il: 08 ago 2008 21:42

Re: Degustazione Barolo Cannubi

Messaggioda Teddy » 23 gen 2014 01:02

Ziliovino ha scritto:
Teddy ha scritto:Non vedo perchè escludere i monopole. Mica è colpa del terreno se la proprietà non è frammentata.



No, non è certo colpa sua, ma diventa un discorso un po' sterile e troppo vincolato alla bravura dell'unico vignaiolo...


Vero, ma vale anche il ragionamento opposto: se un vigneron ottiene vino eccellente da un determinato cru, seppure monopole, e solo "buono" da altri che sono invece lavorati da una pluralità di aziende, è molto probabile che il cru faccia la differenza rispetto al manico, pur valido che sia.
A scanso di equivoci, sto pensando al Monprivato, che non puo' non comparire tra i grandissimi cru di langa.
Mike76
Messaggi: 1004
Iscritto il: 23 nov 2011 09:53
Località: Pontedera (PI)

Re: Degustazione Barolo Cannubi

Messaggioda Mike76 » 23 gen 2014 02:46

Sir Panzy ha scritto:
fenocchio '08 bevuto di recente... squisito è dire poco...


Già si può bere con soddisfazione, adesso?
Avatar utente
Pigigres
Messaggi: 3757
Iscritto il: 10 feb 2010 20:17
Località: Mediolanum

Re: Degustazione Barolo Cannubi

Messaggioda Pigigres » 23 gen 2014 03:32

Per come la vedo io la valenza di un vigneto non dipende dall'abilità del produttore. Se mi date da vinificare una parcella di La Tache, sappiate di per certo che ne farò una merda di vino. :D
In this land
There shall be one cigarette to two men,
To two women one half pint of bitter
Ale. In this land
No man has hired us.
Our life is unwelcome, our death
Unmentioned in "The Times."
Sir Panzy
Messaggi: 1173
Iscritto il: 09 giu 2010 00:25

Re: Degustazione Barolo Cannubi

Messaggioda Sir Panzy » 23 gen 2014 11:46

Mike76 ha scritto:
Sir Panzy ha scritto:
fenocchio '08 bevuto di recente... squisito è dire poco...


Già si può bere con soddisfazione, adesso?



Imho, si.. ne ho altre 5 che berrò in futuro e senza fretta ma già da ora l'ho trovato leggibile e godibile.. :wink:
Si può sognare una moltitudine di bevande, ma quando si ha veramente sete bisogna svegliarsi per bere. (F)
Gli specialisti dell'anti grillismo sono quasi + patologici dei grillini. (A.M)
Avatar utente
ugc
Messaggi: 1701
Iscritto il: 05 dic 2008 19:36
Località: 'UCC - Polacchia

Re: Degustazione Barolo Cannubi

Messaggioda ugc » 23 gen 2014 13:00

...dico solo che mi sembra paradossale si vada a discutere sui quarti di nobiltà dei Cannubi...
Rien n'y fait, menace ou prière, l'un parle bien, l'autre se tait;
et c'est l'autre que je préfère, il n'a rien dit, mais il me plaît.
claudietto
Messaggi: 789
Iscritto il: 06 giu 2007 11:24
Località: Milano

Re: Degustazione Barolo Cannubi

Messaggioda claudietto » 23 gen 2014 15:30

paperofranco ha scritto:
Ziliovino ha scritto:Posto che sul passato credo ci sia poco da discutere, la storia dice che Cannubi è uno dei migliori cru del Barolo, e che magari oggi invece se ne possa discutere (ho qualche dubbio, ma troppo pochi assaggi per avere una panoramica completa...) provo a ribaltare la domanda: quali sono allora oggi i 3 vigneti migliori? (i monopole non valgono eh, furbacchioni...)


Io non so quali siano i vigneti migliori, non sono un esperto vignaiolo, né agronomo, né enologo, posso solo dire la MIA sulle interpretazioni. Te dici che sul passato c'è poco da discutere. Discutiamone invece: perché? Vuoi dire che i migliori baroli del passato sono dei Cannubi? Può darsi che tu abbia ragione, ma per quel che ho bevuto io non posso dire la stessa cosa.
Torno alla tua, (giustamente)un pizzico provocatoria, domanda.
Lasciando stare i monopole e pensando a cru molto estesi e frazionati fra diversi produttori(come è il Cannubi), a me piacciono molto il Brunate e il Cerequio a La Morra(anche a Barolo, per il Brunate), la Bussia a Monforte, le Rocche a Castiglion Falletto, la Vigna Rionda a Serralunga.


Direi lista condivisibilissima, aggiungerei forse Villero, un cru che a me non dispiace e che per fortuna ha degli ottimi interpreti...
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12429
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: Degustazione Barolo Cannubi

Messaggioda l'oste » 23 gen 2014 15:38

ugc ha scritto:...dico solo che mi sembra paradossale si vada a discutere sui quarti di nobiltà dei Cannubi...

Anche per me e non capisco il fine, a parte la moda di voler mettere sempre in ordine di classfica le cose.
Poi è ovvio, ci sono i gusti personali indiscutibili e sacrosanti, anche se magari senza molti assaggi in profondità nel tempo e dei migliori manici di oggi.
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: Degustazione Barolo Cannubi

Messaggioda paperofranco » 23 gen 2014 15:55

l'oste ha scritto:
ugc ha scritto:...dico solo che mi sembra paradossale si vada a discutere sui quarti di nobiltà dei Cannubi...

Anche per me e non capisco il fine, a parte la moda di voler mettere sempre in ordine di classfica le cose.
Poi è ovvio, ci sono i gusti personali indiscutibili e sacrosanti, anche se magari senza molti assaggi in profondità nel tempo e dei migliori manici di oggi.


Non c'è nessun fine, si fa per chiacchierare, talvolta o spesso possono essere anche discussioni poco profonde o di puro cazzeggio. Le classifiche non sono intenzionali o mirate, se vengono fuori(e non mi sembra questo il caso), è nel normale discorrere, siamo su un forum di gente che beve(almeno credo), no? Altrimenti si sta tutti zitti e non ci si pensa più, perché se possono parlare solo gli esperti, quelli che hanno bevuto tutti i vini di tutte le annate, il forum può chiudere, penso.
Avatar utente
Andyele
Messaggi: 5111
Iscritto il: 06 feb 2009 17:21
Località: Massa

Re: Degustazione Barolo Cannubi

Messaggioda Andyele » 23 gen 2014 16:07

paperofranco ha scritto:
l'oste ha scritto:
ugc ha scritto:...dico solo che mi sembra paradossale si vada a discutere sui quarti di nobiltà dei Cannubi...

Anche per me e non capisco il fine, a parte la moda di voler mettere sempre in ordine di classfica le cose.
Poi è ovvio, ci sono i gusti personali indiscutibili e sacrosanti, anche se magari senza molti assaggi in profondità nel tempo e dei migliori manici di oggi.


Non c'è nessun fine, si fa per chiacchierare, talvolta o spesso possono essere anche discussioni poco profonde o di puro cazzeggio. Le classifiche non sono intenzionali o mirate, vengono fuori nel normale discorrere, siamo su un forum di gente che beve(almeno credo), no? Altrimenti si sta tutti zitti e non ci si pensa più, perché se possono parlare solo gli esperti, quelli che hanno bevuto tutti i vini di tutte le annate, il forum può chiudere, penso.


Quoto il papero (e dio solo sa quanto mi costa) perchè semplicemente il chiaccherare, scrivere e cazzeggiare su alcun argomenti come questo permette a molti, me compreso, che non hanno bevuto purtroppo così tanto da avere granitiche e proprie assolute certezze, di conoscere, approfondire e capire molte cose.
D'altronde questa non è la bellezza e grandezza del forum?
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4166
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: Degustazione Barolo Cannubi

Messaggioda Wineduck » 23 gen 2014 16:09

Sir Panzy ha scritto:Per esposizione, per quella vena sabbiosa....


Quoto il nostro Sir.
Ricordo che diversi produttori mi hanno raccontato di come oggi Cannubi sia poco favorito dai cambiamenti climatici proprio per la sua bassa altitudine e per il terreno sabbioso e sciolto che tende a favorire la maturazione precoce. Solo un paio di decenni or sono queste stesse caratteristiche erano un "plus" non indifferente. Ne abbiamo la controprova dal progressivo miglioramento dei vini provenienti da vigneti della zona "nord" e più elevata (come altitudine) della denominazione: Monvigliero e Massara a Verduno, Bricco delle Viole a Barolo (i primi che mi vengono in mente). Fabio Alessandria (GB Burlotto) sostiene che a Verduno non si siano mai fatti vini così buoni come negli ultimi 15 anni.
Ritengo quindi molto plausibile che Cannubi goda ancora di questa fama. Questo non toglie che i migliori produttori riescano, soprattutto con accorgimenti in vigna, a produrre vini eccellenti anche nelle ultime annate, mediamente molto più calde (quoto anche io Cannubi '08 di GB Burlotto).
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12429
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: Degustazione Barolo Cannubi

Messaggioda l'oste » 23 gen 2014 16:33

Andyele ha scritto:
paperofranco ha scritto:
l'oste ha scritto:
ugc ha scritto:...dico solo che mi sembra paradossale si vada a discutere sui quarti di nobiltà dei Cannubi...

Anche per me e non capisco il fine, a parte la moda di voler mettere sempre in ordine di classfica le cose.
Poi è ovvio, ci sono i gusti personali indiscutibili e sacrosanti, anche se magari senza molti assaggi in profondità nel tempo e dei migliori manici di oggi.


Non c'è nessun fine, si fa per chiacchierare, talvolta o spesso possono essere anche discussioni poco profonde o di puro cazzeggio. Le classifiche non sono intenzionali o mirate, vengono fuori nel normale discorrere, siamo su un forum di gente che beve(almeno credo), no? Altrimenti si sta tutti zitti e non ci si pensa più, perché se possono parlare solo gli esperti, quelli che hanno bevuto tutti i vini di tutte le annate, il forum può chiudere, penso.


Quoto il papero (e dio solo sa quanto mi costa) perchè semplicemente il chiaccherare, scrivere e cazzeggiare su alcun argomenti come questo permette a molti, me compreso, che non hanno bevuto purtroppo così tanto da avere granitiche e proprie assolute certezze, di conoscere, approfondire e capire molte cose.
D'altronde questa non è la bellezza e grandezza del forum?

Ci mancherebbe, se c'è una cosa che non mi appartiene sono le certezze granitiche e sono d'accordo che la chiacchera (anche se non diventa discussione approfondita) è il sale del forum.
Quello che non mi è chiaro è perchè anche quando vengono fatti esempi virtuosi del passato ma anche attuali del Cannubi (Burlotto, Fenocchio) li si consideri al massimo delle eccezioni "di manico" (e a volte può anche essere così, beninteso, ma non credo nel caso di Cannubi).
Anche a Morey St.Denis i cru in generale sono meno "prestanti" e celebrati di quelli -per esempio- a Vosne, ma poi bevi un Clos St.Denis di Dujac e arriva la magia.
Il mio timore quindi è che sebbene sia comunque piacevole e interessante scambiarsi opinioni, info e note, a volte nelle chiaccherate si tenda un po' a generalizzare mentre andando nello specifico forse la chiacchera può diventare una discussione più profonda.
Per esempio paperofranco, senza provocazione ma poichè come te sono un bevitore appassionato e voglio sempre imparare, capire e cercare bottiglie speciali...di Cerequio e Brunate quali versioni memorabili negli ultimi anni?
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: Degustazione Barolo Cannubi

Messaggioda paperofranco » 23 gen 2014 16:40

l'oste ha scritto:
Andyele ha scritto:
paperofranco ha scritto:
l'oste ha scritto:
ugc ha scritto:...dico solo che mi sembra paradossale si vada a discutere sui quarti di nobiltà dei Cannubi...

Anche per me e non capisco il fine, a parte la moda di voler mettere sempre in ordine di classfica le cose.
Poi è ovvio, ci sono i gusti personali indiscutibili e sacrosanti, anche se magari senza molti assaggi in profondità nel tempo e dei migliori manici di oggi.


Non c'è nessun fine, si fa per chiacchierare, talvolta o spesso possono essere anche discussioni poco profonde o di puro cazzeggio. Le classifiche non sono intenzionali o mirate, vengono fuori nel normale discorrere, siamo su un forum di gente che beve(almeno credo), no? Altrimenti si sta tutti zitti e non ci si pensa più, perché se possono parlare solo gli esperti, quelli che hanno bevuto tutti i vini di tutte le annate, il forum può chiudere, penso.


Quoto il papero (e dio solo sa quanto mi costa) perchè semplicemente il chiaccherare, scrivere e cazzeggiare su alcun argomenti come questo permette a molti, me compreso, che non hanno bevuto purtroppo così tanto da avere granitiche e proprie assolute certezze, di conoscere, approfondire e capire molte cose.
D'altronde questa non è la bellezza e grandezza del forum?

Ci mancherebbe, se c'è una cosa che non mi appartiene sono le certezze granitiche e sono d'accordo che la chiacchera (anche se non diventa discussione approfondita) è il sale del forum.
Quello che non mi è chiaro è perchè anche quando vengono fatti esempi virtuosi del passato ma anche attuali del Cannubi (Burlotto, Fenocchio) li si consideri al massimo delle eccezioni "di manico" (e a volte può anche essere così, beninteso, ma non credo nel caso di Cannubi).
Anche a Morey St.Denis i cru in generale sono meno "prestanti" e celebrati di quelli -per esempio- a Vosne, ma poi bevi un Clos St.Denis di Dujac e arriva la magia.
Il mio timore quindi è che sebbene sia comunque piacevole e interessante scambiarsi opinioni, info e note, a volte nelle chiaccherate si tenda un po' a generalizzare mentre andando nello specifico forse la chiacchera può diventare una discussione più profonda.
Per esempio paperofranco, senza provocazione ma poichè come te sono un bevitore appassionato e voglio sempre imparare, capire e cercare bottiglie speciali...di Cerequio e Brunate quali versioni memorabili negli ultimi anni?


Sinceramente? Nessuna. Touché.
Avatar utente
manichi
Messaggi: 1480
Iscritto il: 06 giu 2007 12:45
Località: A.V.R.

Re: Degustazione Barolo Cannubi

Messaggioda manichi » 23 gen 2014 16:47

papero i brunate 99-01-04 di marcarini non me li consideri ?
Finii con i campi alle ortiche
finii con un flauto spezzato
e un ridere rauco
ricordi tanti
e nemmeno un rimpianto.
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: Degustazione Barolo Cannubi

Messaggioda paperofranco » 23 gen 2014 16:59

manichi ha scritto:papero i brunate 99-01-04 di marcarini non me li consideri ?


Buonissimi Emiliano, ed è un vino che preferisco regolarmente ai vari Cannubi citati, come preferisco sempre il Brunate-Le Coste al Cannubi San Lorenzo-Ravera di Beppe Rinaldi. Ma in effetti, sono stato io a parlare di vini "memorabili", e mi rendo conto che sono pochi, molto pochi, qualsiasi cru si voglia analizzare.
Sir Panzy
Messaggi: 1173
Iscritto il: 09 giu 2010 00:25

Re: Degustazione Barolo Cannubi

Messaggioda Sir Panzy » 23 gen 2014 17:57

manichi ha scritto:papero i brunate 99-01-04 di marcarini non me li consideri ?


mi hai tolto il quote di bocca :wink:
tra l'altro nella barola '78 da barolonline era partito davvero bene perdendosi poi un pochetto nel bicchiere...
Si può sognare una moltitudine di bevande, ma quando si ha veramente sete bisogna svegliarsi per bere. (F)
Gli specialisti dell'anti grillismo sono quasi + patologici dei grillini. (A.M)
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20201
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: Degustazione Barolo Cannubi

Messaggioda pippuz » 23 gen 2014 18:14

paperofranco ha scritto:
manichi ha scritto:papero i brunate 99-01-04 di marcarini non me li consideri ?


Buonissimi Emiliano, ed è un vino che preferisco regolarmente ai vari Cannubi citati, come preferisco sempre il Brunate-Le Coste al Cannubi San Lorenzo-Ravera di Beppe Rinaldi. Ma in effetti, sono stato io a parlare di vini "memorabili", e mi rendo conto che sono pochi, molto pochi, qualsiasi cru si voglia analizzare.

Il Cannubi San Lorenzo Ravera 2008 di ieri sera era strepitoso, se il Brunate è meglio ... 8) 8) 8) (speriamo perchè di 2008 ho solo il Brunate)
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
billo
Messaggi: 145
Iscritto il: 17 apr 2009 09:21

Re: Degustazione Barolo Cannubi

Messaggioda billo » 23 gen 2014 22:47

Non ho ben capito se è una questione di vigna o anche di manico. Avrei quindi una domanda: a parte il caso Rinaldi citato qui sopra, potreste dirmi quali altri produttori, tra quelli che producono il Cannubi, riescono ad ottenere risultati migliori da altre vigne? Grazie in anticipo a chi mi vorrà rispondere.
Ciao

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: alexer3b, gabresso, Langa&Roero, Luca90, MarcelloR, Yahoo, Ziliovino e 13 ospiti