Nebbiolata 1971

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
PiGi
Messaggi: 24
Iscritto il: 24 apr 2013 00:15
Località: Torino

Re: In Piemonte si beve bene

Messaggioda PiGi » 28 giu 2013 00:19

Se si può parteciperei volentieri anch'io.
Giorgio
alì65
Messaggi: 11704
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: In Piemonte si beve bene

Messaggioda alì65 » 28 giu 2013 06:34

caveavin70 ha scritto:
SUBSTANCE DEG. 02
naso abbastanza mobile ma con ritorni costanti sulla pasticceria. A tratti un po' stucchevole. Nota ossidativa sorprendentemente limitata. Mi è piaciuta decisamente di più la bocca, verticale come non la ricordavo.

MONFO 78:
MITO!
Nel bicchiere piccolo è rimasto bloccato per un'oretta su sentori ferrosi tra la ruggine e il sangue.
Messo nel vaso adatto è girato subito sull'officinale per poi arrivare al potpurri di fiori secchi e poi il culmine: terra, sottobosco e soprattutto radice. Trama olfattiva raffinatissima. Senza dubbio il miglior naso di nebbiolo della mia vita.
In bocca è tensione allo stato puro. Rispetto all'82 nettamente più longilineo, più spostato sull'acidità. Incredibile il tannino ancora non completamente risolto a 35 anni di età. La minore materia (rispetto all'82) però secondo me non lo penalizza, lo rende solo più essenziale.
Difficilissimo rapportarlo ad un'annata torrida.
100 punti secchi al naso. A seconda del metro da 96 a 98 in bocca.


non mi sorprende Substance che con i giusti anni di maturazione da sempre belle soddisfazioni, indubbiamente uno dei champo più caratteriali, in senso buono...

dalle note del Monfo anche a me non sarebbe piaciuto tanto, senza una spinta da dietro il vino troppo longilineo non piace, come avete già detto in mancanza di frutta, anche se poca, comincio a far fatica ad apprezzare il genere.......tenendo ben presente, comunque, che mi sarebbe piaciuto berlo...
proprio questo tuo riferimento all'82 con "...nettamente più longilineo..." mi fa pensare ad un vino "complicato" per goderlo appieno, 82 che resta, per me, un punto fermo dei vini in Italia...
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
Avatar utente
videodrome
Messaggi: 3405
Iscritto il: 14 apr 2008 19:25
Località: Mantova

Re: In Piemonte si beve bene

Messaggioda videodrome » 28 giu 2013 11:41

Baroloonline ha scritto:sabato 28 Settembre, pranzo.
Massimo 7/8 bicchieri, visto il probabile fondo.
Faccio il conto economico e vi dico.

Sarei interessato anch'io se c'è un posto
Avatar utente
Baroloonline
Messaggi: 3293
Iscritto il: 06 giu 2007 11:59
Località: Langhe

Re: In Piemonte si beve bene

Messaggioda Baroloonline » 28 giu 2013 12:03

credo che tra messaggi in chiaro e in privato saremo oltre le 20 persone.
Vedo quello che riesco a fare, ma non piu' di sette oltre me. Altrementi beviamo una goccia a testa...
Per ora prenotazioni chiuse.
Living well is the best revenge

Francesco Oddenino alias "baroloonline"

info @ baroloonline.it
info @ bourgogneonline.it
Avatar utente
Sydney
Messaggi: 5926
Iscritto il: 06 giu 2007 11:28
Località: Venezia

Re: In Piemonte si beve bene

Messaggioda Sydney » 28 giu 2013 12:57

Io confermo interesse e la data mi va bene.
apa
Messaggi: 101
Iscritto il: 14 set 2011 12:00

Re: In Piemonte si beve bene

Messaggioda apa » 28 giu 2013 13:35

Ciao, vorrei mettermi in lista anch"io, grazie
alì65
Messaggi: 11704
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: In Piemonte si beve bene

Messaggioda alì65 » 28 giu 2013 15:37

io sarò un po' impegnato in quel giorno ma se passate da Parma vi ospito io.... :wink:
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
Avatar utente
MCSE
Messaggi: 6744
Iscritto il: 06 giu 2007 11:28
Località: LAGO

Re: In Piemonte si beve bene

Messaggioda MCSE » 28 giu 2013 16:48

de magistris ha scritto:
MCSE ha scritto:
de magistris ha scritto:
petitbogho ha scritto:
MCSE ha scritto:Io me lo segno anche se in famiglia si parlava di andare via in quel periodo, però posso organizzarmi, spero :lol: :lol:


vai pure, che poi verrà organizzata quella del tuo anno. qui solo '78 :mrgreen:


di che anno è Fabio?


Più anziano :lol: :lol:

"Le gambe delle donne" come diceva il buon Mike B. a BIS :P


e vabbè, mica vai male col '77: c'è Biondi Santi, la Riserva di Mastro, ma in generale in Italia c'è buona scelta. All'estero mi sa che è annata meno brillante e reperibile.


Ehehe della mia annata in cantina ho proprio quello 77 riserva e poi solo WHISKY COGNAC e RHUM :wink:
Avatar utente
Baroloonline
Messaggi: 3293
Iscritto il: 06 giu 2007 11:59
Località: Langhe

Re: In Piemonte si beve bene

Messaggioda Baroloonline » 25 nov 2013 10:08

78
Allegati
78.jpg
78.jpg (139.04 KiB) Visto 5457 volte
Living well is the best revenge

Francesco Oddenino alias "baroloonline"

info @ baroloonline.it
info @ bourgogneonline.it
paperofranco
Messaggi: 5966
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: In Piemonte si beve bene

Messaggioda paperofranco » 25 nov 2013 10:33

C'era qualcosa di buono?
Avatar utente
fable_81
Messaggi: 3254
Iscritto il: 15 ott 2008 11:07
Località: Calcinato (BS)

Re: In Piemonte si beve bene

Messaggioda fable_81 » 25 nov 2013 10:33

Baroloonline ha scritto:78


Questo fine settimana, nel forum bevute mica male complimenti!
Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma.
https://instagram.com/fable_81/
Avatar utente
Baroloonline
Messaggi: 3293
Iscritto il: 06 giu 2007 11:59
Località: Langhe

Re: In Piemonte si beve bene

Messaggioda Baroloonline » 25 nov 2013 11:11

paperofranco ha scritto:C'era qualcosa di buono?


direi tutto....grande grande annata.
Lascio spazio a chi ha preso le note (Sir Panzy???), comunque abbiamo bevuto:

Vouvray Le Mont Molleaux 1985 Huet

Barolo riserva Monfortino 1978 G.Conterno
Barolo Villero riserva speciale 1978 B.Giacosa
Barolo Villero 1978 Giuseppe Mascarello
Barolo 1978 Bartolo Mascarello
Barolo Brunate 1978 Ceretto
Barolo Brunate 1978 Marcarini Cogno
Barolo Le Coste di Monforte 1978 Scarpa
Barolo Riserva 1978 Borgogno

Barbaresco Pora Riserva 1971 Produttori
Auslese 2006 Egon Muller
Ultima modifica di Baroloonline il 25 nov 2013 11:13, modificato 1 volta in totale.
Living well is the best revenge

Francesco Oddenino alias "baroloonline"

info @ baroloonline.it
info @ bourgogneonline.it
vinogodi
Messaggi: 28506
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: In Piemonte si beve bene

Messaggioda vinogodi » 25 nov 2013 11:13

Baroloonline ha scritto:
paperofranco ha scritto:C'era qualcosa di buono?


Auslese 2006 Egon Muller
..esticazzi... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
arnaldo
Messaggi: 8669
Iscritto il: 07 giu 2007 08:21
Località: Bassano del Grappa

Re: In Piemonte si beve bene

Messaggioda arnaldo » 25 nov 2013 11:19

Lasciami indovinare Francesco......comparativa Piemonte 1978 ???? Ho vinto qualccheccosa ??? :D :D Fateci sapere tutto. Dell'Auslese di Egon......no,una bottiglietta...quella..... :D :D :lol:
follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/ARNALDO2262/
Avatar utente
Geo
Messaggi: 1593
Iscritto il: 06 giu 2007 20:32
Località: Provincia di Modena

Re: In Piemonte si beve bene

Messaggioda Geo » 25 nov 2013 13:01

Grazie Francesco x la bella degustazione. Organizzazione e vini perfetti.
Non ho preso molte note, direi che a livello di tavolo i vini migliori sono stati Giacosa, Monfortino, G.Mascarello, Scarpa e Marcarini.
Il mio podio vede Monfortino ad un livello molto alto, seguito da Giacosa di 2-3 punti, poi Mascarello, Marcarini e Scarpa nell'ordine.
Solo Bartolo Mascarello non performante.
Sorpresa x me Scarpa, che non conoscevo, da una della vigne utilizzata per il Monfortino pre Cascina Francia.
Strepitosi Huet e Egon Muller, vini di rara grazia e precisione.
Poi come sia possibile produrre un vino del genere (Monfortino) da una vigna di 4 anni (piantata dove prima c'era pascolo) non è comprensibile a noi umani, ma solo al genio di Giovanni Conterno, davvero Maestro con due emme maiuscole.
Posso resistere a tutto tranne che alle tentazioni
Avatar utente
nebbiolone
Messaggi: 3973
Iscritto il: 10 ott 2007 12:15
Località: Nebbioli del Nord Piemonte

Re: In Piemonte si beve bene

Messaggioda nebbiolone » 25 nov 2013 22:48

Vouvray Le Mont Molleaux 1985 Huet un gran bere, non siamo abituati a certi dosaggi ma se un vino è fatto bene ci si abitua facilmente :mrgreen:

Barolo riserva Monfortino 1978 G.Conterno sul secondo gradino del podio per me. Primo assaggio mio per questa annata, gran vino ma ho avuto qualche difficoltà a riconoscerne i tratti tradizionali del monfortino a cui sono abiutuato, limite mio per carità.
Barolo Villero riserva speciale 1978 B.Giacosa Il vino della giornata, entusiasma per l'imperfezione specie su sentori non sempre definiti nelle ore della degustazione però che carrarmato che è.
Barolo Villero 1978 Giuseppe Mascarello : medaglia di bronzo
Barolo 1978 Bartolo Mascarello sv difettato, non si capisce se tappo o altro ma non ci siamo.
Barolo Brunate 1978 Ceretto la più grossa delusione della giornata se penso a quello che era sul finire degli anni 70
Barolo Brunate 1978 Marcarini Cogno bravi lo sappiamo giò che lo sono, ma sapere che lo erano già ai tempi...
Barolo Le Coste di Monforte 1978 Scarpa: messo in 4° ma solo perchè rispetto a villero ha una minore tenuta all'aria. Mi son sempre piaciuti i loro vini, anche in annate recenti, questo però è su un altro pianeta rispetto alla loro media
Barolo Riserva 1978 Borgogno squalificato per doping, eccesso di farinettizzazione.

Barbaresco Pora Riserva 1971 Produttori troppo avanti
Auslese 2006 Egon Muller uauuuu. Un vino che ti aggredisce, sempre saltare fuori dal bicchiere. Dire che è giovane è banale ma non per questo pecca in semplicità.

grazie Fra: una degustazione che poteva essere una pazzia ma proprio per questo valeva la pena esserci :wink:
Mala tempora currunt

Nunc est bibendum
Avatar utente
nebbiolone
Messaggi: 3973
Iscritto il: 10 ott 2007 12:15
Località: Nebbioli del Nord Piemonte

Re: In Piemonte si beve bene

Messaggioda nebbiolone » 25 nov 2013 22:51

Considerazione finale: a priori non avrei immaginato un livello così alto per le bottiglie bevute nonostante i nomi il rischo ossidazione c'era.
Quindi risultato complessivo decisamente oltre la media.


:D :D :D :D :D
Mala tempora currunt

Nunc est bibendum
Sir Panzy
Messaggi: 1173
Iscritto il: 09 giu 2010 00:25

Re: In Piemonte si beve bene

Messaggioda Sir Panzy » 26 nov 2013 18:34

Le mie note trovano conforto in quanto detto da Geo.
Aggiungo che personalmente sono rimasto strabigliato di fronte a cotanta densità* dei due mostri monfortino e giacosa.
Per loro un campionato a parte. Per me Monfortino stacca di due punti netti giacosa che parte con un filo di animale e polvere al naso.
Per le due sopra la complessità e l'equilibrio tra parte tannica e parte acida gioca un ruolo fondamentale ed è prorpio li, secondo me, che si crea il vuoto con le altre bottiglie. Entrambe migliorano molto con l'ossigenazione e a fine bevuta si arriva anche a componenti primarie :shock: molto molto molto molto interessanti. :mrgreen:
seguono il Villero di Mascarello, anche lui con qualche "divagazione" iniziale e Scarpa che stupisce per pulizia e grazia.
Marcarini piaciuto molto, giocato moltissimo sulle finezze e sulla piacevolezza di beva. Ottima tenuta anche se, per spaccare il capello in quattro, manca un pelo di complessità.
Ceretto inizia bene ma si perde con l'ossigenazione e svanisce perdendo il guizzo tipico dei Brunate.
Bartolo Mascarello purtroppo segnato dal tappo (peccato perchè in bocca la tenuta era notevole) e Borgogno paga la ricolmatura e risolfitazione che ingessa un pochettino il vino mettendo in luce un tannino secco e asciugante...

Tirando le somme si può dire senza ombra di dubbio che il nebbiolo di langa non teme confronti, cosa alquanto risaputa ma che ci tengo a ribadire ogni qualvolta possibile. :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Per il resto un grande grazie a Francesco e consorte per la splendida organizzazione (e perfetta tenuta delle bottiglie) e un grazie a tutti i commensali partecipanti. Bel clima bella compagnia e grandi vini. What else :wink:

*Densità: mi si conceda il lusso di affermare che un tale spessore su vini di 35 anni l'ho sempre e solo trovata sui grandissimi bordeaux.
Si può sognare una moltitudine di bevande, ma quando si ha veramente sete bisogna svegliarsi per bere. (F)
Gli specialisti dell'anti grillismo sono quasi + patologici dei grillini. (A.M)
vittoxx
Messaggi: 3696
Iscritto il: 22 gen 2009 13:04

Re: In Piemonte si beve bene

Messaggioda vittoxx » 26 nov 2013 19:53

Sir Panzy ha scritto:Le mie note trovano conforto in quanto detto da Geo.
Aggiungo che personalmente sono rimasto strabigliato di fronte a cotanta densità* dei due mostri monfortino e giacosa.
Per loro un campionato a parte. Per me Monfortino stacca di due punti netti giacosa che parte con un filo di animale e polvere al naso.
Per le due sopra la complessità e l'equilibrio tra parte tannica e parte acida gioca un ruolo fondamentale ed è prorpio li, secondo me, che si crea il vuoto con le altre bottiglie. Entrambe migliorano molto con l'ossigenazione e a fine bevuta si arriva anche a componenti primarie :shock: molto molto molto molto interessanti. :mrgreen:
seguono il Villero di Mascarello, anche lui con qualche "divagazione" iniziale e Scarpa che stupisce per pulizia e grazia.
Marcarini piaciuto molto, giocato moltissimo sulle finezze e sulla piacevolezza di beva. Ottima tenuta anche se, per spaccare il capello in quattro, manca un pelo di complessità.
Ceretto inizia bene ma si perde con l'ossigenazione e svanisce perdendo il guizzo tipico dei Brunate.
Bartolo Mascarello purtroppo segnato dal tappo (peccato perchè in bocca la tenuta era notevole) e Borgogno paga la ricolmatura e risolfitazione che ingessa un pochettino il vino mettendo in luce un tannino secco e asciugante...

Tirando le somme si può dire senza ombra di dubbio che il nebbiolo di langa non teme confronti, cosa alquanto risaputa ma che ci tengo a ribadire ogni qualvolta possibile. :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Per il resto un grande grazie a Francesco e consorte per la splendida organizzazione (e perfetta tenuta delle bottiglie) e un grazie a tutti i commensali partecipanti. Bel clima bella compagnia e grandi vini. What else :wink:

*Densità: mi si conceda il lusso di affermare che un tale spessore su vini di 35 anni l'ho sempre e solo trovata sui grandissimi bordeaux.

4 punti sul mio personalissimo cartellino per il monfo sul Giak. :mrgreen:
Bellissima bevuta.
Egon grandiosa boccia, medaglia d'argento
Avatar utente
Baroloonline
Messaggi: 3293
Iscritto il: 06 giu 2007 11:59
Località: Langhe

Re: In Piemonte si beve bene

Messaggioda Baroloonline » 03 nov 2014 10:59

:roll:
Living well is the best revenge

Francesco Oddenino alias "baroloonline"

info @ baroloonline.it
info @ bourgogneonline.it
Avatar utente
Baroloonline
Messaggi: 3293
Iscritto il: 06 giu 2007 11:59
Località: Langhe

Re: Nebbiolata 1971

Messaggioda Baroloonline » 04 nov 2014 18:25

Sto organizzando una Nebbiolata 1971 a chi puo' interessare
La line up dei vini sarà questa:
Barbaresco 1971 Pio Cesare
Barbaresco 1971 Giuseppe Mascarello
Barbaresco 1971 riserva Rabaja Produttori del Barbaresco
Barolo 1971 Palladino
Barolo 1971 Pira Magnum
Barolo 1971 Cappellano
Barolo 1971 GB Burlotto Castello di Verduno
Barolo 1971 Francesco Rinaldi
Barolo 1971 Marchesi di Barolo
Barolo 1971 Riserva Brunate Giuseppe Rinaldi
Barolo 1971 Brunate Cogno Marcarini
Barolo 1971 Monprivato Giuseppe Mascarello
Barolo 1971 riserva Monfortino Giacomo Conterno
Barolo 1971 riserva Granbussia vigna Cicala Aldo Conterno
Per un totale di 14 bottiglie di vino, dando per scontato che qualcuna di queste possa avere subito il passare degli anni, anche se le ho selezionate tra i miei migliori acquisti.
La data ipotizzata è per Sabato 22 Novembre a cena (ore 20.00) presso il ristorante “Alla Corte degli Alfieri” sito nel castello di Magliano Alfieri. Lo so che si sovrappone con un'altra bella degustazioni di nebbioli del forum ma purtroppo sono stato obbligato a metterla in questa data.
Mi rimangono due posti liberi, massimo 9 persone visto che ci sarà del fondo.
Se qualcuno è interessato mi contatti in privato per la quota.
Living well is the best revenge

Francesco Oddenino alias "baroloonline"

info @ baroloonline.it
info @ bourgogneonline.it
vinogodi
Messaggi: 28506
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Nebbiolata 1971

Messaggioda vinogodi » 04 nov 2014 20:41

Baroloonline ha scritto:Sto organizzando una Nebbiolata 1971 a chi puo' interessare
La line up dei vini sarà questa:
Barbaresco 1971 Pio Cesare
Barbaresco 1971 Giuseppe Mascarello
Barbaresco 1971 riserva Rabaja Produttori del Barbaresco
Barolo 1971 Palladino
Barolo 1971 Pira Magnum
Barolo 1971 Cappellano
Barolo 1971 GB Burlotto Castello di Verduno
Barolo 1971 Francesco Rinaldi
Barolo 1971 Marchesi di Barolo
Barolo 1971 Riserva Brunate Giuseppe Rinaldi
Barolo 1971 Brunate Cogno Marcarini
Barolo 1971 Monprivato Giuseppe Mascarello
Barolo 1971 riserva Monfortino Giacomo Conterno
Barolo 1971 riserva Granbussia vigna Cicala Aldo Conterno
Per un totale di 14 bottiglie di vino, dando per scontato che qualcuna di queste possa avere subito il passare degli anni, anche se le ho selezionate tra i miei migliori acquisti.
La data ipotizzata è per Sabato 22 Novembre a cena (ore 20.00) presso il ristorante “Alla Corte degli Alfieri” sito nel castello di Magliano Alfieri. Lo so che si sovrappone con un'altra bella degustazioni di nebbioli del forum ma purtroppo sono stato obbligato a metterla in questa data.
Mi rimangono due posti liberi, massimo 9 persone visto che ci sarà del fondo.
Se qualcuno è interessato mi contatti in privato per la quota.
...maledetto :twisted: ...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: giodiui, littlewood e 1 ospite