Diario economico

Dove discutere, confrontarsi o scherzare sempre in modo civile su argomenti attinenti al mondo del food&wine e non solo.

Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7562
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 12 apr 2019 14:27

Ecco uno dei risultati più pericolosi del governo gialloverde dalle magnifiche sorti e progressive:

https://carlofesta.blog.ilsole24ore.com/2019/03/27/quella-slide-carlyle-avverte-litalia-recessione-isolamento-politico/

(per non parlare del DEF appena aggiornato che sconfessa totalmente OGNI cifra contenuta in quello precedente e nella ridicola finanziaria 2019)
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
maxer
Messaggi: 2991
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Diario economico

Messaggioda maxer » 12 apr 2019 21:58

zampaflex ha scritto:Ecco uno dei risultati più pericolosi del governo gialloverde dalle magnifiche sorti e progressive:

https://carlofesta.blog.ilsole24ore.com/2019/03/27/quella-slide-carlyle-avverte-litalia-recessione-isolamento-politico/

(per non parlare del DEF appena aggiornato che sconfessa totalmente OGNI cifra contenuta in quello precedente e nella ridicola finanziaria 2019)

La succinta fotografia di una situazione sempre più atavica.
Nihil sub sole novum :?
carpe diem 8)
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7562
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 16 apr 2019 16:10

Viaggio nelle tasse piatte europee

https://it.businessinsider.com/la-flat-tax-scoraggia-davvero-levasione-quel-che-e-certo-e-che-premia-i-ricchi-gli-esempi-dellest-europa/

"Finora non risultano esserci studi accademici in grado di comparare in modo obiettivo i benefici del sistema progressivo e di quello basato sull’aliquota piatta, considerando sia gli effetti redistributivi che macroeconomici.

Secondo un’analisi della Commissione europea, l’attività è complessa “soprattutto da un punto di vista empirico”, vuoi perché è difficile trarre conclusioni generali da un confronto tra Paesi con strutture istituzionali ed economiche diverse, vuoi perché nella realtà non esiste un sistema di flat tax perfetto, privo cioè di meccanismi correttivi per gravare meno sulle famiglie o sui ceti meno abbienti. Stando a un’indagine condotta dal Fondo Monetario Internazionale, inoltre, “risulta poco chiara la sostenibilità della flat tax”.

Quello che è assodato, ad oggi, è che la stessa arricchisce gli strati della popolazione più abbienti."
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7562
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 17 apr 2019 11:43

Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7562
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 17 apr 2019 14:21

Argomento importante di questi giorni, la preparazione del DEF funzionale al depotenziamento delle clausole di salvaguardia, che valgono una valanga di miliardi.

https://www.repubblica.it/economia/2019/04/17/news/bonus_80_euro_tax_expenditure_flat_tax_def_manovra-224184982/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P1-S3.3-T1
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
maxer
Messaggi: 2991
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Diario economico

Messaggioda maxer » 17 apr 2019 17:10


... sadico e imperterrito anglofono di un radical chic ... :twisted:
carpe diem 8)
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7562
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 17 apr 2019 20:09

maxer ha scritto:

... sadico e imperterrito anglofono di un radical chic ... :twisted:

Molto radical oggi. Dopo la morte per Bordin, che ho sentito in radio fino a pochi giorni fa.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
maxer
Messaggi: 2991
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Diario economico

Messaggioda maxer » 17 apr 2019 20:20

zampaflex ha scritto:
maxer ha scritto:

... sadico e imperterrito anglofono di un radical chic ... :twisted:

Molto radical oggi. Dopo la morte per Bordin, che ho sentito in radio fino a pochi giorni fa.

..... però, ti scongiuro : solo articoli in italiano, non infierire su di me, che sono solo un vecchio provincialotto ignorante ..... :(
carpe diem 8)
Avatar utente
harmattan
Messaggi: 5418
Iscritto il: 13 apr 2008 13:56
Località: Roma San Giovanni

Re: Diario economico

Messaggioda harmattan » 28 apr 2019 16:17

Il 52% degli italiani si dichiara a favore di misure che impediscano ai connazionali di lasciare il Paese per lunghi periodi come risposta all’emigrazione

https://www.corriere.it/economia/lavoro/19_aprile_25/fuga-giovani-nuova-paura-469fe1a6-6799-11e9-8fa9-3e1bbc7d4c0f.shtml

Una degenerazione mentale di massa frutto di anni di politiche dissociate. Un meteorite su questo paese è il minimo augurabile.
Avatar utente
beluga
Messaggi: 8844
Iscritto il: 07 giu 2007 11:21
Località: roma

Re: Diario economico

Messaggioda beluga » 29 apr 2019 01:25

harmattan ha scritto:Il 52% degli italiani si dichiara a favore di misure che impediscano ai connazionali di lasciare il Paese per lunghi periodi come risposta all’emigrazione

https://www.corriere.it/economia/lavoro/19_aprile_25/fuga-giovani-nuova-paura-469fe1a6-6799-11e9-8fa9-3e1bbc7d4c0f.shtml

Una degenerazione mentale di massa frutto di anni di politiche dissociate. Un meteorite su questo paese è il minimo augurabile.

Avvertimi quando arriva che esco un attimo
Me ne importo
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7562
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 29 apr 2019 12:19

harmattan ha scritto:Il 52% degli italiani si dichiara a favore di misure che impediscano ai connazionali di lasciare il Paese per lunghi periodi come risposta all’emigrazione

https://www.corriere.it/economia/lavoro/19_aprile_25/fuga-giovani-nuova-paura-469fe1a6-6799-11e9-8fa9-3e1bbc7d4c0f.shtml

Una degenerazione mentale di massa frutto di anni di politiche dissociate. Un meteorite su questo paese è il minimo augurabile.


Soltanto un cretino (e la maggioranza di governo attuale rappresenta bene questa statistica e la popolazione che gli sta dietro) può pensare di "costringere" un connazionale a non compiere scelte, razionali o meno, sul proprio futuro.
Vero peraltro che il Belpaese è pieno di gente che preferisce fare il cameriere a Londra invece che il saldatore a Treviso.

Nel frattempo, nel mondo normale, l’indice della Commissione Europea costruito con le opinioni di una serie di soggetti sull’economia, è sceso in aprile per il decimo mese consecutivo a 104, livello che non si vedeva da ottobre 2016. Il consensus si aspettava 105.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20229
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: Diario economico

Messaggioda pippuz » 30 apr 2019 12:48

harmattan ha scritto:Il 52% degli italiani si dichiara a favore di misure che impediscano ai connazionali di lasciare il Paese per lunghi periodi come risposta all’emigrazione

https://www.corriere.it/economia/lavoro/19_aprile_25/fuga-giovani-nuova-paura-469fe1a6-6799-11e9-8fa9-3e1bbc7d4c0f.shtml

Una degenerazione mentale di massa frutto di anni di politiche dissociate. Un meteorite su questo paese è il minimo augurabile.

Dal punto di vista costituzionale come si porrebbero? :lol: :lol:
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
maxer
Messaggi: 2991
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Diario economico

Messaggioda maxer » 30 apr 2019 15:13

pippuz ha scritto:
harmattan ha scritto:Una degenerazione mentale di massa frutto di anni di politiche dissociate. Un meteorite su questo paese è il minimo augurabile.

Dal punto di vista costituzionale come si porrebbero? :lol: :lol:


..... anche dopo una meticolosa ricerca, non ho rintracciato nessun articolo della Costituzione della Repubblica Italiana che parlasse di meteoriti o simili (caduta sul territorio nazionale di bolidi, ufo, sciami, stelle cadenti, Liridi, Perseidi etc) e nemmeno del modo di porsi davanti a un simile evento.
Nemmeno negli articoli recentemente riformati e neanche nella proposta referendaria di Renzi ( :evil: ) clamorosamente bocciata ( :lol: )

Chi osasse risponderti, farebbe solo delle sue supposizioni personali senza alcuna base reale costituzionalmente credibile.
Manco Ainis 8)
carpe diem 8)
Avatar utente
beluga
Messaggi: 8844
Iscritto il: 07 giu 2007 11:21
Località: roma

Re: Diario economico

Messaggioda beluga » 30 apr 2019 15:21

Un meteorite sul campo in cui si gioca Juventus-Lazio sarebbe costituzionalmente corretto
Me ne importo
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7562
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 30 apr 2019 21:48

beluga ha scritto:Un meteorite sul campo in cui si gioca Juventus-Lazio sarebbe costituzionalmente corretto


Una serie di meteoriti sulle curve di TUTTI i campi da calcio fino alla serie D (se esiste ancora), mi renderebbe molto felice.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
beluga
Messaggi: 8844
Iscritto il: 07 giu 2007 11:21
Località: roma

Re: Diario economico

Messaggioda beluga » 01 mag 2019 02:15

zampaflex ha scritto:
beluga ha scritto:Un meteorite sul campo in cui si gioca Juventus-Lazio sarebbe costituzionalmente corretto


Una serie di meteoriti sulle curve di TUTTI i campi da calcio fino alla serie D (se esiste ancora), mi renderebbe molto felice.

Sanguinario
Me ne importo
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7562
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 01 mag 2019 10:05

beluga ha scritto:
zampaflex ha scritto:
beluga ha scritto:Un meteorite sul campo in cui si gioca Juventus-Lazio sarebbe costituzionalmente corretto


Una serie di meteoriti sulle curve di TUTTI i campi da calcio fino alla serie D (se esiste ancora), mi renderebbe molto felice.

Sanguinario

Non mi piace il calcio e non mi piacciono gli ultrà fascistoidi.

Sono un antitaliano :mrgreen:
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7562
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 05 mag 2019 10:49

La povertà, tanto sbandierata dai 5stelle, in realtà stava già scendendo e di brutto

https://www.repubblica.it/economia/2019/05/04/news/poverta_-225446140/?ref=RHRS-BH-I0-C6-P9-S1.6-T1

(francamente trovo una aberrazione statistica, forse metodologica, il calo del 20% dei poveri in un anno in cui il PIL è cresciuto si, ma non del 5%)

Quasi un milione di persone nel 2018 sono uscite in Italia dalla situazione di grave di disagio economico. È quanto mettono in evidenza le ultime tabelle Eurostat sulla base di dati provvisori, secondo cui le persone che affrontano una "grave deprivazione materiale" erano 5.035.000, a fronte dei 6,1 milioni del 2017. Si tratta dell'8,4% della popolazione, un dato in netto calo rispetto al 10,1% del 2017, e il più basso registrato dopo il 2010.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
maxer
Messaggi: 2991
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Diario economico

Messaggioda maxer » 06 mag 2019 00:10

zampaflex ha scritto:La povertà, tanto sbandierata dai 5stelle, in realtà stava già scendendo e di brutto

https://www.repubblica.it/economia/2019/05/04/news/poverta_-225446140/?ref=RHRS-BH-I0-C6-P9-S1.6-T1

(francamente trovo una aberrazione statistica, forse metodologica, il calo del 20% dei poveri in un anno in cui il PIL è cresciuto si, ma non del 5%)

Quasi un milione di persone nel 2018 sono uscite in Italia dalla situazione di grave di disagio economico. È quanto mettono in evidenza le ultime tabelle Eurostat sulla base di dati provvisori, secondo cui le persone che affrontano una "grave deprivazione materiale" erano 5.035.000, a fronte dei 6,1 milioni del 2017. Si tratta dell'8,4% della popolazione, un dato in netto calo rispetto al 10,1% del 2017, e il più basso registrato dopo il 2010.

..... tradotto : il governo Gentiloni-Renzi ci aveva salvato dalla crisi peggiore della storia, l' economia italiana era stata risistemata quasi alla perfezione e quasi tutti stanno bene (n.d.r. alcuni molto ma molto di più) e anche i poveri non si devono lamentare troppo, che sono solo 5 milioni e che non rompano i coglioni, che sono 'fisiologici'. Prova a dirglielo, "fisiologico" ..... 8)
carpe diem 8)
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7562
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 06 mag 2019 10:03

maxer ha scritto:
zampaflex ha scritto:La povertà, tanto sbandierata dai 5stelle, in realtà stava già scendendo e di brutto

https://www.repubblica.it/economia/2019/05/04/news/poverta_-225446140/?ref=RHRS-BH-I0-C6-P9-S1.6-T1

(francamente trovo una aberrazione statistica, forse metodologica, il calo del 20% dei poveri in un anno in cui il PIL è cresciuto si, ma non del 5%)

Quasi un milione di persone nel 2018 sono uscite in Italia dalla situazione di grave di disagio economico. È quanto mettono in evidenza le ultime tabelle Eurostat sulla base di dati provvisori, secondo cui le persone che affrontano una "grave deprivazione materiale" erano 5.035.000, a fronte dei 6,1 milioni del 2017. Si tratta dell'8,4% della popolazione, un dato in netto calo rispetto al 10,1% del 2017, e il più basso registrato dopo il 2010.

..... tradotto : il governo Gentiloni-Renzi ci aveva salvato dalla crisi peggiore della storia, l' economia italiana era stata risistemata quasi alla perfezione e quasi tutti stanno bene (n.d.r. alcuni molto ma molto di più) e anche i poveri non si devono lamentare troppo, che sono solo 5 milioni e che non rompano i coglioni, che sono 'fisiologici'. Prova a dirglielo, "fisiologico" ..... 8)


Tradotto per i non udenti :mrgreen: : il governo precedente ha favorito nel migliore dei modi possibili, viste le circostanze, il recupero dell'economia italiana senza mettergli il bastone tra le ruote. Recuperando da una condizione che era ai limiti del drammatico (vedi i vecchi post sulle ore di cassa integrazione, per esempio).
Che sia solo merito del REI il calo in un solo anno da 6 a 5 mln di poveri mi pare una improbabilità statistica, per quanto la crescita dell'economia abbia messo il suo.

La mia attenzione però, su questo punto, va alla propaganda pentastellata, che ci ha bombardato con l'argomento povertà per anni salvo poi trovare adesso numerose evidenze aneddotiche di percettori di RDC che rifiutano posti di lavoro; comprano cellulari; incassano mentre affittano appartamenti in nero; e così via.

Perciò, e su questo mi aspetto più attenzione da parte tua, non mi parrebbe strano che le famigerate sacche di povertà non siano altro che, per una non piccola parte, biechi tentativi di mungere la tetta pubblica per percepire redditi a sbafo del contribuente.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
maxer
Messaggi: 2991
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Diario economico

Messaggioda maxer » 06 mag 2019 13:13

zampaflex ha scritto:
maxer ha scritto:
zampaflex ha scritto:La povertà, tanto sbandierata dai 5stelle, in realtà stava già scendendo e di brutto

https://www.repubblica.it/economia/2019/05/04/news/poverta_-225446140/?ref=RHRS-BH-I0-C6-P9-S1.6-T1

(francamente trovo una aberrazione statistica, forse metodologica, il calo del 20% dei poveri in un anno in cui il PIL è cresciuto si, ma non del 5%)

Quasi un milione di persone nel 2018 sono uscite in Italia dalla situazione di grave di disagio economico. È quanto mettono in evidenza le ultime tabelle Eurostat sulla base di dati provvisori, secondo cui le persone che affrontano una "grave deprivazione materiale" erano 5.035.000, a fronte dei 6,1 milioni del 2017. Si tratta dell'8,4% della popolazione, un dato in netto calo rispetto al 10,1% del 2017, e il più basso registrato dopo il 2010.

..... tradotto : il governo Gentiloni-Renzi ci aveva salvato dalla crisi peggiore della storia, l' economia italiana era stata risistemata quasi alla perfezione e quasi tutti stanno bene (n.d.r. alcuni molto ma molto di più) e anche i poveri non si devono lamentare troppo, che sono solo 5 milioni e che non rompano i coglioni, che sono 'fisiologici'. Prova a dirglielo, "fisiologico" ..... 8)


Tradotto per i non udenti :mrgreen: : il governo precedente ha favorito nel migliore dei modi possibili, viste le circostanze, il recupero dell'economia italiana senza mettergli il bastone tra le ruote. Recuperando da una condizione che era ai limiti del drammatico (vedi i vecchi post sulle ore di cassa integrazione, per esempio).
Che sia solo merito del REI il calo in un solo anno da 6 a 5 mln di poveri mi pare una improbabilità statistica, per quanto la crescita dell'economia abbia messo il suo.

La mia attenzione però, su questo punto, va alla propaganda pentastellata, che ci ha bombardato con l'argomento povertà per anni salvo poi trovare adesso numerose evidenze aneddotiche di percettori di RDC che rifiutano posti di lavoro; comprano cellulari; incassano mentre affittano appartamenti in nero; e così via.

Perciò, e su questo mi aspetto più attenzione da parte tua, non mi parrebbe strano che le famigerate sacche di povertà non siano altro che, per una non piccola parte, biechi tentativi di mungere la tetta pubblica per percepire redditi a sbafo del contribuente.

..... questi disattenti di centrosinistra un po' smemorati :mrgreen: : l' unica azione in cinque anni dei due precedenti governi per cominciare a risolvere il drammatico problema delle sacche di povertà è stato il ridicolo REI, che ha interessato con contributi ridicoli un numero ridicolo di persone. Oltretutto varato verso la fine della legislatura per chiari scopi elettorali ma sbandierato come importante intervento, dopo che negli anni erano stati tagliati molti sostegni economici storici, favorite le forme di lavoro precario e sottopagato (fenomeno del lavoratore povero), abolite le sicurezze di un lavoro possibilmente stabile con la libertà di licenziamento (jobs act).

Tutto ciò fatto da governi Pd che si autodichiaravano di centrosinistra ! Ma in cosa ?
I governi Berlusconi ci avevano provato ma non erano riusciti a raggiungere gli obiettivi che invece Renzi ha messo in pratica : i risultati elettorali però sono stati per lui clamorosi e devastanti.
(frase politicamente scorretta solo perché è 'leggermente' volgarotta : "Una certa sinistra al governo la mette in c..o ai lavoratori e ai pensionati con la vaselina", che però prima poi se ne accorgono).
O no ?

Poi siamo perfettamente d' accordo sulla propaganda pentastellata, che tra l' altro gli si sta rivolgendo contro, vedi sondaggi ; che con il RDC ci sarà sempre una parte di percettori che farà, non diciamoli 'furbetti', chiamiamoli 'ladri' come è più giusto.
Sul pericolo di mungere la vacca delle tasse pagate dai contribuenti onesti (tra cui la grandissima maggioranza è rappresentata da dipendenti e pensionati, obbligati ad esserlo, onesti, dal sistema fiscale), la soluzione quale dovrebbe essere ? Lasciare le cose come stanno ?
Non intervenire ? Il famigerato REI ? Il RDC che forse non funzionerà, ma non faccio il 'gufo' ? La riduzione dell' orario di lavoro con successivo aumento del numero degli occupati, però collegata a un vero aumento della produttività con finalmente investimenti sulla modernizzazione delle aziende da parte degli imprenditori ? L' umile illuminato Calenda ?

Dimmi tu :wink:
carpe diem 8)
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7562
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 06 mag 2019 15:38

maxer ha scritto:...Non intervenire ? Il famigerato REI ? Il RDC che forse non funzionerà, ma non faccio il 'gufo' ? La riduzione dell' orario di lavoro con successivo aumento del numero degli occupati, però collegata a un vero aumento della produttività con finalmente investimenti sulla modernizzazione delle aziende da parte degli imprenditori ? L' umile illuminato Calenda ?

Dimmi tu :wink:


Il REI ha interessato un milione di persone, con cifre assolutamente paragonabili a quelle del RDC (perché non viene detto se non a mezza bocca, ma le cifre erogate dal secondo sono MOLTO inferiori a quelle potenziali, segno di due cose: o si è voluto stringere i paletti per timore che si sarebbe sfondato il bilancio quindi riducendo la platea, oppure si è sopravvalutata la situazione di reale povertà una volta prese in mano le dichiarazioni ISEE).

Il Jobs Act, tanto criticato per ragioni ideologiche, in realtà non ha fatto danni, perché, l'ho scoperto solo quando è capitato a me due anni fa (riassunto in altra azienda del gruppo, dopo acquisizione), il licenziamento è possibile solo entro quote percentuali annue. La tanto criticata "facilità di licenziamento" in realtà non si è mai verificata, perché le aziende che vogliono assumere qualcuno lo fanno; e se hanno paura del momento economico o delle qualifiche del lavoratore, lo prendono ancora a tempo determinato (cosa che il JA voleva impedire, e per un po' ci è riuscito).

I temi da risolvere perché il lavoratore possa finalmente vedere aumentare lo stipendio sono due:
- la crescita della produttività aziendale (in primis attraverso investimenti e strategie); e
- l'alleggerimento del quadro burocratico (costruire un nuovo capannone? seguire i tempi della domanda assumendo e licenziando liberamente seppure con cautela e visione? ottenere pagamenti in tempi corretti dalla PA?).

Insomma, trasformare un paese statalista nell'animo in uno autenticamente capitalista. Perché al giorno d'oggi, e lo dice ai quattro venti anche un sindacalista illuminato come Bentivogli, la competizione non è interna, ma esterna. Ogni azienda italiana deve confrontarsi col mondo, per cui o impara a nuotare o chiude (vedere la quantità di capannoni vuoti in Triveneto, per esempio: tutte aziende darwinianamente sparite perché legate a prodotti a basso valore aggiunto - e quindi emigrate in Romania - o perché incapaci di adattarsi a nuovi mercati o innovazioni di prodotto). E lì qualcosa si muove, ora
https://it.businessinsider.com/decine-di-migliaia-di-capannoni-abbandonati-in-italia-solo-in-veneto-valgono-4-miliardi-e-qualcuno-inizia-a-riconvertire/?refresh_ce
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
maxer
Messaggi: 2991
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Diario economico

Messaggioda maxer » 06 mag 2019 16:34

zampaflex ha scritto:
maxer ha scritto:...Non intervenire ? Il famigerato REI ? Il RDC che forse non funzionerà, ma non faccio il 'gufo' ? La riduzione dell' orario di lavoro con successivo aumento del numero degli occupati, però collegata a un vero aumento della produttività con finalmente investimenti sulla modernizzazione delle aziende da parte degli imprenditori ? L' umile illuminato Calenda ?

Dimmi tu :wink:


Il REI ha interessato un milione di persone, con cifre assolutamente paragonabili a quelle del RDC (perché non viene detto se non a mezza bocca, ma le cifre erogate dal secondo sono MOLTO inferiori a quelle potenziali, segno di due cose: o si è voluto stringere i paletti per timore che si sarebbe sfondato il bilancio quindi riducendo la platea, oppure si è sopravvalutata la situazione di reale povertà una volta prese in mano le dichiarazioni ISEE).

Il Jobs Act, tanto criticato per ragioni ideologiche, in realtà non ha fatto danni, perché, l'ho scoperto solo quando è capitato a me due anni fa (riassunto in altra azienda del gruppo, dopo acquisizione), il licenziamento è possibile solo entro quote percentuali annue. La tanto criticata "facilità di licenziamento" in realtà non si è mai verificata, perché le aziende che vogliono assumere qualcuno lo fanno; e se hanno paura del momento economico o delle qualifiche del lavoratore, lo prendono ancora a tempo determinato (cosa che il JA voleva impedire, e per un po' ci è riuscito).

I temi da risolvere perché il lavoratore possa finalmente vedere aumentare lo stipendio sono due:
- la crescita della produttività aziendale (in primis attraverso investimenti e strategie); e
- l'alleggerimento del quadro burocratico (costruire un nuovo capannone? seguire i tempi della domanda assumendo e licenziando liberamente seppure con cautela e visione? ottenere pagamenti in tempi corretti dalla PA?).

Insomma, trasformare un paese statalista nell'animo in uno autenticamente capitalista. Perché al giorno d'oggi, e lo dice ai quattro venti anche un sindacalista illuminato come Bentivogli, la competizione non è interna, ma esterna. Ogni azienda italiana deve confrontarsi col mondo, per cui o impara a nuotare o chiude (vedere la quantità di capannoni vuoti in Triveneto, per esempio: tutte aziende darwinianalmente sparite perché legate a prodotti a basso valore agg!La90iunto - e quindi emigrate in Romania - o perché incapaci di adattarsi a nuovi mercati o innovazioni di prodotto). E lì qualcosa si muove, ora
https://it.businessinsider.com/decine-di-migliaia-di-capannoni-abbandonati-in-italia-solo-in-veneto-valgono-4-miliardi-e-qualcuno-inizia-a-riconvertire/?refresh_ce

REI : alcune cifre. Nel 2018 (dati INPS) la media dell' importo mensile erogato è stato di ben 296 €uro ; il 50 % delle famiglie coinvolte risiede solo in Campania e Sicilia ; solo il 7,6 % delle 462.170 famiglie ha ricevuto l' assegno per 12 mesi.
JOBS ACT : il tuo esempio di licenziamento 'fittizio' sembra invece un fortunato caso di immediata riassunzione con relativo spostamento da un' azienda all' altra nell'"ambito dello stesso gruppo, caso non certo comune, soprattutto per altri cosiddetti esuberi, magari più anziani di te, che si sono trovati con enormi difficoltà nel ritrovare un posto di lavoro e senza congrui sostegni economici.
CAPITALISMO = BENTIVOGLI ci hai spiegato con chiarezza perché il cislino lungimirante neocapitalista è così odiato dai lavoratori, per il quale hanno persino rispolverato il vecchio appellativo di 'servo dei padroni' e 'sindacalista giallo' e che deve girare addirittura con la scorta !

Ma l' alternativa allo statalismo sarebbe per te solo il turbocapitalismo liberistico in tutto il pianeta ?
Che disastro ! Per quanto riguarda le disuguaglianze, i cambiamenti climatici provocati, la precarietà delle giovani generazioni con l' impossibilità di una programmazione di vita, i fenomeni migratori sempre più vasti, le tante guerre nascoste per accaparrarsi materie prime età ecc . Non per me, che ormai ci posso bere su una bella bottiglia :wink: , ma per i nostri figli e nipoti :?

E tutto ci sembra ineluttabile, tanto, si dice, il mondo va così, ormai non c è niente da fare :roll:
carpe diem 8)
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7562
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 06 mag 2019 17:41

L'importo medio del RDC si attesta, nelle stime attuali, a 520 euro a famiglia contro i 310 del RDI.

https://www.today.it/economia/reddito-di-cittadinanza-quanto-ammonta.html
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7562
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 06 mag 2019 17:52

E sugli argomenti crescita, competizione, disparità di distribuzione del reddito, c'è molto succo in poche righe in questa lettera di venerdì scorso

https://www.mauldineconomics.com/frontlinethoughts/time-to-change-strategy
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita

Torna a “La piazza dei forumisti”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti