Diario economico

Dove discutere, confrontarsi o scherzare sempre in modo civile su argomenti attinenti al mondo del food&wine e non solo.

Avatar utente
harmattan
Messaggi: 5403
Iscritto il: 13 apr 2008 13:56
Località: Roma San Giovanni

Re: Diario economico

Messaggioda harmattan » 03 giu 2019 13:03

zampaflex ha scritto:......................
La ripartizione di questa manovra sarà per forza di cose ineguale tra gli italiani, ci sarà chi guadagnerà e chi perderà............


Riducendo le imposte sui redditi con la flat tax accontenti solo i ceti medio-alti, in fondo a chi viaggia oltre i 150-200k annui pagare il 20% è solo un favore, fermo restando che lo paga. I poveracci sotto i 50k non hanno una nessuna vantaggio, qualche briciola in più per farsi la giocata al gratta e vinci dal tabaccaio senza poter più fare nessun tipo di detrazione (scuola, sport, spese sanitarie, ecc.). In più aggiungici che l'IVA al 25% deprime i consumi (dei poveracci!) e stimola l'evasione fiscale.
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7386
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 03 giu 2019 14:24

harmattan ha scritto:
zampaflex ha scritto:......................
La ripartizione di questa manovra sarà per forza di cose ineguale tra gli italiani, ci sarà chi guadagnerà e chi perderà............


Riducendo le imposte sui redditi con la flat tax accontenti solo i ceti medio-alti, in fondo a chi viaggia oltre i 150-200k annui pagare il 20% è solo un favore, fermo restando che lo paga. I poveracci sotto i 50k non hanno una nessuna vantaggio, qualche briciola in più per farsi la giocata al gratta e vinci dal tabaccaio senza poter più fare nessun tipo di detrazione (scuola, sport, spese sanitarie, ecc.). In più aggiungici che l'IVA al 25% deprime i consumi (dei poveracci!) e stimola l'evasione fiscale.


Se, come nelle intenzioni, arresti la flat tax ai 50k o 65k di reddito ti assicuro che ci saranno milioni di persone coinvolte con risultati anche importanti.

Sui circa 41,2 milioni di dichiarazioni presentati nel 2018, 1,5 milioni riguardavano redditi sopra i 60k e 39,7 milioni sotto.
https://www1.finanze.gov.it/finanze3/analisi_stat/index.php?search_anni=2018&searchmodello=AA&search_class%5B%5D=cG_CL_RED&opendata=yes
I contribuenti sotto 60K hanno dichiarato redditi per 652 mld pagando imposte per 105 mld (il totale pagato è stato 152,7 mld).
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12421
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: Diario economico

Messaggioda l'oste » 03 giu 2019 15:51

zampaflex ha scritto:
harmattan ha scritto:
zampaflex ha scritto:......................
La ripartizione di questa manovra sarà per forza di cose ineguale tra gli italiani, ci sarà chi guadagnerà e chi perderà............


Riducendo le imposte sui redditi con la flat tax accontenti solo i ceti medio-alti, in fondo a chi viaggia oltre i 150-200k annui pagare il 20% è solo un favore, fermo restando che lo paga. I poveracci sotto i 50k non hanno una nessuna vantaggio, qualche briciola in più per farsi la giocata al gratta e vinci dal tabaccaio senza poter più fare nessun tipo di detrazione (scuola, sport, spese sanitarie, ecc.). In più aggiungici che l'IVA al 25% deprime i consumi (dei poveracci!) e stimola l'evasione fiscale.


Se, come nelle intenzioni, arresti la flat tax ai 50k o 65k di reddito ti assicuro che ci saranno milioni di persone coinvolte con risultati anche importanti.

Sui circa 41,2 milioni di dichiarazioni presentati nel 2018, 1,5 milioni riguardavano redditi sopra i 60k e 39,7 milioni sotto.
https://www1.finanze.gov.it/finanze3/analisi_stat/index.php?search_anni=2018&searchmodello=AA&search_class%5B%5D=cG_CL_RED&opendata=yes
I contribuenti sotto 60K hanno dichiarato redditi per 652 mld pagando imposte per 105 mld (il totale pagato è stato 152,7 mld).

Sbaglio o sotto i 60k stanno l'80% dei contribuenti?
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7386
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 03 giu 2019 16:20

l'oste ha scritto:
zampaflex ha scritto:
harmattan ha scritto:
zampaflex ha scritto:......................
La ripartizione di questa manovra sarà per forza di cose ineguale tra gli italiani, ci sarà chi guadagnerà e chi perderà............


Riducendo le imposte sui redditi con la flat tax accontenti solo i ceti medio-alti, in fondo a chi viaggia oltre i 150-200k annui pagare il 20% è solo un favore, fermo restando che lo paga. I poveracci sotto i 50k non hanno una nessuna vantaggio, qualche briciola in più per farsi la giocata al gratta e vinci dal tabaccaio senza poter più fare nessun tipo di detrazione (scuola, sport, spese sanitarie, ecc.). In più aggiungici che l'IVA al 25% deprime i consumi (dei poveracci!) e stimola l'evasione fiscale.


Se, come nelle intenzioni, arresti la flat tax ai 50k o 65k di reddito ti assicuro che ci saranno milioni di persone coinvolte con risultati anche importanti.

Sui circa 41,2 milioni di dichiarazioni presentati nel 2018, 1,5 milioni riguardavano redditi sopra i 60k e 39,7 milioni sotto.
https://www1.finanze.gov.it/finanze3/analisi_stat/index.php?search_anni=2018&searchmodello=AA&search_class%5B%5D=cG_CL_RED&opendata=yes
I contribuenti sotto 60K hanno dichiarato redditi per 652 mld pagando imposte per 105 mld (il totale pagato è stato 152,7 mld).

Sbaglio o sotto i 60k stanno l'80% dei contribuenti?


Fai anche il 96%
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
tenente Drogo 2
Messaggi: 686
Iscritto il: 24 nov 2017 18:03

Re: Diario economico

Messaggioda tenente Drogo 2 » 03 giu 2019 17:04

zampaflex ha scritto:
maxer ha scritto:
tenente Drogo 2 ha scritto:Volevo dire che se aumentano i prezzi diminuiscono i consumi

Dov'è l'errore?

..... che spesso Luciano, quando gli fai un' osservazione, devia, devia, devia dalla 'critica' introducendo un altro argomento (magari con una rispostona di 267 righe e/o scritta in inglese :? ) .....

È uno scaltro deviazionista :D


Che se aumentano i prezzi ma contemporaneamente aumentano i redditi il potere di acquisto resta invariato.

Rimandati, tutti e due.


ahhhh

se, e sottolineamo se, aumentano i redditi

e come fanno ad aumentare i redditi?

whishful thinking (un po' di inglese per far contento Maxer)
Wunschdenken (mi suggerisce Google Translate)
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")
Avatar utente
tenente Drogo 2
Messaggi: 686
Iscritto il: 24 nov 2017 18:03

Re: Diario economico

Messaggioda tenente Drogo 2 » 03 giu 2019 17:10

l'oste ha scritto:Ragionare sull'IVA servirá a poco se si va a elezioni.
Il modello a cui vuole arrivare Salvini con le autonomie del nord è semplice, se a novembre la Lega vince le regionali in Emilia Romagna hanno la stramaggioranza del Pil, nasceranno due Italie, con differenti livelli di servizi.
Il sud diventerá ancora più isolato con grande soddisfazione delle famiglie, non quelle del congresso di Verona.
Al nord e in parte del centro Italia si stará bene, meglio di oggi, al sud molto ma molto meno.
Voglio vedere la faccia dei calabresi, campani, siciliani ma anche della Meloni, che hanno votato e sostengono oggi la Lega quando capiranno il trucchetto, ma sará troppo tardi, indietro non si potrá tornare.


si starà peggio anche al nord, magari meno peggio del peggio del sud, ma peggiorerà, in termini relativi, anche al nord
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")
maxer
Messaggi: 2826
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Diario economico

Messaggioda maxer » 03 giu 2019 23:28

zampaflex ha scritto:
maxer ha scritto:
zampaflex ha scritto:
... se aumentano i prezzi ... contemporaneamente aumentano i redditi ...

..... ossignùr :shock: :mrgreen: :shock: : questa te la potevi proprio risparmiare ! .....

Segue spiegazione economicamente molto profonda, ma finalmente molto chiara in senso politico




... se riduci le imposte sul reddito (flat tax) aumenti il reddito disponibile; tale aumento dovrebbe :?: compensare, e a livello macroeconomico la cosa è certa :lol: l'aumento delle imposte sui consumi (IVA al 25%).
La ripartizione di questa manovra sarà per forza di cose ineguale tra gli italiani, ci sarà chi guadagnerà e chi perderà :twisted:


Per cui W la flat tax e W l' aumento dell' Iva !

Entrambe le soluzioni andrebbero a colpire pesantemente milioni e milioni di cittadini, la netta maggioranza : la flat tax, e anche i sassi l' hanno capito, favorirebbe solo i redditi alti, mentre l' aumento dell' Iva farebbe inevitabilmente diminuire i consumi della parte debole degli italiani e di quello che resta della classe media (i consumi di lusso non dovrebbero risentirne : il riccone, magari pure evasore, se ne frega altamente dell' Iva). Sulle ricadute negative di un aumento dell' Iva sui consumi sono d' accordo anche i #¥☆¿÷¤& (censurato).

Conclusione amara (e sono sincero, credimi, per una volta non scherzo)

Ma quanto di destra sei diventato ?
Già con la politica economica e sociale del "vecchio" Pd renziano, sempre da te sostenuto, eri su una brutta china.
Ma adesso, addirittura schierarti a favore della flat tax e vederti arrampicare su viscidi specchi bagnati per insistere a sostenerne i vantaggi, collegati ad un aumento dell' Iva a scapito dei più deboli ed a un solo ipotetico delle entrate fiscali ?

No, non è possibile, ti deve essere successo qualcosa in questi ultimi tempi per arrivare a tanto. Non lo so.
Questi discorsi sulla flat tax lasciali fare a un Salvini, a un Borghi, (a un Renzi o a un Kalenda :roll: )
E non rispondermi, con discorsi micro macro mecri mocri mucri economici, o con il moderno ritornello "Non c' è più la destra e la sinistra : ci sono solo i probblemi della ggente da risolvere".

Il problema è, come sempre, 'banalmente' politico.
Ogni scelta economica del governo, degli imprenditori grandi, medi o piccoli, dei sindacati, anche dei singoli lavoratori, che siano liberi professionisti, operai, pubblici, dirigenti, precari, funzionari di banca, extracomunitari o artigiani etc, segue SEMPRE una linea, un principio politico di base, in ogni epoca :

"Questa decisione, questo comportamento favorisce i ricchi oppure i poveri del paese (o del mondo ...) ?
E io (tu) da che parte sto (stai) ?

Se vuoi, rispondimi, però con chiarezza, senza divagare, senza deviare.

A domanda semplice, risposta semplice !
(e non essere anche democristiano)
carpe diem 8)
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7386
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 04 giu 2019 10:19

maxer ha scritto:
zampaflex ha scritto:
maxer ha scritto:
zampaflex ha scritto:
... se aumentano i prezzi ... contemporaneamente aumentano i redditi ...

..... ossignùr :shock: :mrgreen: :shock: : questa te la potevi proprio risparmiare ! .....

Segue spiegazione economicamente molto profonda, ma finalmente molto chiara in senso politico




... se riduci le imposte sul reddito (flat tax) aumenti il reddito disponibile; tale aumento dovrebbe :?: compensare, e a livello macroeconomico la cosa è certa :lol: l'aumento delle imposte sui consumi (IVA al 25%).
La ripartizione di questa manovra sarà per forza di cose ineguale tra gli italiani, ci sarà chi guadagnerà e chi perderà :twisted:


Per cui W la flat tax e W l' aumento dell' Iva !

Entrambe le soluzioni andrebbero a colpire pesantemente milioni e milioni di cittadini, la netta maggioranza : la flat tax, e anche i sassi l' hanno capito, favorirebbe solo i redditi alti, mentre l' aumento dell' Iva farebbe inevitabilmente diminuire i consumi della parte debole degli italiani e di quello che resta della classe media (i consumi di lusso non dovrebbero risentirne : il riccone, magari pure evasore, se ne frega altamente dell' Iva). Sulle ricadute negative di un aumento dell' Iva sui consumi sono d' accordo anche i #¥☆¿÷¤& (censurato).

Conclusione amara (e sono sincero, credimi, per una volta non scherzo)

Ma quanto di destra sei diventato ?
Già con la politica economica e sociale del "vecchio" Pd renziano, sempre da te sostenuto, eri su una brutta china.
Ma adesso, addirittura schierarti a favore della flat tax e vederti arrampicare su viscidi specchi bagnati per insistere a sostenerne i vantaggi, collegati ad un aumento dell' Iva a scapito dei più deboli ed a un solo ipotetico delle entrate fiscali ?

No, non è possibile, ti deve essere successo qualcosa in questi ultimi tempi per arrivare a tanto. Non lo so.
Questi discorsi sulla flat tax lasciali fare a un Salvini, a un Borghi, (a un Renzi o a un Kalenda :roll: )
E non rispondermi, con discorsi micro macro mecri mocri mucri economici, o con il moderno ritornello "Non c' è più la destra e la sinistra : ci sono solo i probblemi della ggente da risolvere".

Il problema è, come sempre, 'banalmente' politico.
Ogni scelta economica del governo, degli imprenditori grandi, medi o piccoli, dei sindacati, anche dei singoli lavoratori, che siano liberi professionisti, operai, pubblici, dirigenti, precari, funzionari di banca, extracomunitari o artigiani etc, segue SEMPRE una linea, un principio politico di base, in ogni epoca :

"Questa decisione, questo comportamento favorisce i ricchi oppure i poveri del paese (o del mondo ...) ?
E io (tu) da che parte sto (stai) ?

Se vuoi, rispondimi, però con chiarezza, senza divagare, senza deviare.

A domanda semplice, risposta semplice !
(e non essere anche democristiano)


Attenzione Massimo: io non sto dicendo che condivida la manovra di questo governo (che per me è il peggiore dei governi possibili; solo lo zio Adolfo sarebbe peggio). Sto spiegando come, riagganciandosi a varie elaborazioni teoriche di questi ultimi anni, sia possibile se non addirittura utile spostare parte del prelievo fiscale dai redditi ai consumi, A PARITA' DI GETTITO.

Lo scorso anno le entrate tributarie sono ammontate a 463 mld, di cui 247 dirette (187 IRPEF) e 216 indirette (133 IVA).
Se rimoduliamo le aliquote aumentando il gettito IVA del 15% (esempio) otteniamo 20 mld di imposta in più che coprirebbero un taglio di altrettanto all'IRPEF (ridotta mediamente dell'11%).
https://www.finanze.gov.it/export/sites/finanze/it/.content/Documenti/entrate_tributarie_2018/Bollettino-entrate-appendici-statistiche_Dicembre_2018.pdf?v=1557139559

E' evidente nei propositi che tale taglio sia indirizzato ai redditi bassi e medi: in questo scenario chi adesso soffre avrebbe più soldi in tasca e potrebbe scegliere come ripartirli, dato che i consumi primari sono tassati con IVA ridotta a differenza di quelli non indispensabili. In questo modo si aumenterebbe il potere di acquisto della fascia più debole.
La speranza di chi sostiene questa teoria (che condivido nei principi, ne parlo da anni, occasionalmente) è che in questo modo si riesca a recuperare un po' di gettito dagli evasori dell'imposta sul reddito che, quando consumano, più o meno l'IVA sono costretti a pagarla (si, lo sappiamo, anche l'IVA viene evasa, ma nel complesso dovremmo guadagnarci).

Non puoi sostenere automaticamente che la flat tax (che per me, chiariamo, è una colossale pu**anata) sia per forza di cose regressiva: se la moduli con attenzione puoi ottenere risultati non tanto dissimili da quelli attuali. Parliamo di no tax area, di limite massimo (che il governo vorrebbe fissare a 65 o addirittura a 50k, mi sa che stanno facendo di conto), di detrazioni e deduzioni da ridurre o cancellare. Sono tante le leve da manovrare per non produrre una manovra alla Reagan o alla Trump (che possa crepare presto).

Sono comunque scettico riguardo alla possibilità che il Truce possa fare qualcosa di sensato.

E, per capirci, io ho il cuore a sinistra (sui diritti civili e sociali, sulla attenzione ai deboli, sui servizi pubblici) ma la testa a destra, classica e liberale (meritocrazia, libertà di impresa e contrattazione pur con le giuste tutele, Stato che deve regolare e non intraprendere direttamente - l'esperienza fallimentare di IRI ed EFIM mi ha vaccinato).
Non puoi relegarmi nell'ambito di un marxismo-leninismo ortodosso :mrgreen:
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
maxer
Messaggi: 2826
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Diario economico

Messaggioda maxer » 04 giu 2019 22:11

zampaflex ha scritto:
maxer ha scritto:... il problema è, come sempre, 'banalmente' politico.
Ogni scelta economica di un governo, degli imprenditori grandi, medi o piccoli, dei sindacati, anche dei singoli lavoratori, che siano liberi professionisti, operai, pubblici, dirigenti, precari, funzionari di banca, extracomunitari o artigiani etc, segue SEMPRE una linea, un principio politico di base, in ogni epoca :

"Questa decisione, questo comportamento favorisce i ricchi oppure i poveri del paese (o del mondo ...) ?
E io (tu) da che parte sto (stai) ?

Se vuoi, rispondimi, però con chiarezza, senza divagare, senza deviare.
A domanda semplice, risposta semplice !
(e non essere anche democristiano) ...

... e, per capirci, io ho il cuore a sinistra (sui diritti civili e sociali, sulla attenzione ai deboli, sui servizi pubblici) ma la testa a destra, classica e liberale (meritocrazia, libertà di impresa e contrattazione pur con le giuste tutele, Stato che deve regolare e non intraprendere direttamente - l'esperienza fallimentare di IRI ed EFIM mi ha vaccinato).
Non puoi relegarmi nell'ambito di un marxismo-leninismo ortodosso :mrgreen:

..... eh vabbè, dopo questa tua 'spontanea' (?) abiura, seppur molto parziale, mi assumo il grande rischio di perorare la tua difficile posizione presso il Sommo.
Con tutte le cautele e le avvedutezze che il tuo caso comportano (ti ricordo che la terribile accusa che ti viene rivolta è quella di "alto tradimento del popolo"), ho deciso a mio rischio di spedire al Cremlino un dispaccio cifrato, alla diretta attenzione del compagno Baffone (da non confondersi con la nostro di "Baffino" ... !).
Conterrà la richiesta di evitarti una lunga fresca vacanza in un gulag siberiano, trasformando la pena in soli due anni a Leningrado in un istituto di riabilitazione teorica, ben diretta da un certo Vladimir, giovine molto simpatico e aperto di cui al momento non ricordo il cognome.

Conoscendo le abitudini di Baffone e un suo particolare punto debole, ho molte speranze (soprattutto per te ...) che la perforazione vada a buon fine.
Unirò infatti al dispaccio cinque tue bottiglie che so per certo conservi, doppie, gelosamente : un Monfortino (sai l' Italia), un Krug Clos D' Ambonnay (eh, le donne), un Musigny Grand Cru di Leroy e un Poligny Montrachet Les Folatieres della stessa (Lui sembra truce, ma ha un debole per la splendida giovine Madame) e, per finire il tuo ottimo Egon Müller Schearzhofberger Trockebeerenauslese (per le annate, per Lui non c' è problema, è il solito russo : basta che costino care ...)

Vedrai, lo conosco bene, andrà tutto a posto ! :wink:

O almeno lo spero, perché voci mi hanno riferito che da un po' di tempo cambia idea da un momento all' altro, insomma, è sempre più instabile psicologicamente :?
Non vorrei proprio essere considerato tuo complice per aver osato difenderti e ritrovarmi con te a spalar neve in Siberia, continuando all' infinito a discutere animatamente di politica e di economia, senza neanche un goccio di buon vino (almeno un po' di Eiswein ...) da berci insieme.

E poi amo il mare 8)

C' ho pensato bene, amo il rischio !
Manderò il dispaccio a Lui solo se mi farai subito avere le gemelle delle cinque bottiglie di cui sopra (le avevo scelte apposta tra quelle che hai in cantina ...).

Perché, (in fondo :wink: ), ti considero sempre un amico :lol:
carpe diem 8)
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7386
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 05 giu 2019 09:11

maxer ha scritto:Unirò infatti al dispaccio cinque tue bottiglie che so per certo conservi, doppie, gelosamente : un Monfortino (sai l' Italia), un Krug Clos D' Ambonnay (eh, le donne), un Musigny Grand Cru di Leroy e un Poligny Montrachet Les Folatieres della stessa (Lui sembra truce, ma ha un debole per la splendida giovine Madame) e, per finire il tuo ottimo Egon Müller Schearzhofberger Trockebeerenauslese (per le annate, per Lui non c' è problema, è il solito russo : basta che costino care ...)


Non le ho neanche singole, sono un capitalista senza capitali :mrgreen:
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
tenente Drogo 2
Messaggi: 686
Iscritto il: 24 nov 2017 18:03

Re: Diario economico

Messaggioda tenente Drogo 2 » 05 giu 2019 18:04

se avete una mezz'oretta libera ve lo consiglio
in generale consiglio di seguire il canale iutubb di Boldrin

https://www.youtube.com/watch?v=djY0hifqT-E&t=26s
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20191
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: Diario economico

Messaggioda pippuz » 06 giu 2019 09:30

Intanto FCA manda giustamente a fare in culo i francesi.

Bella roba il "libero" mercato europeo. :lol: :lol: :lol:
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
Avatar utente
harmattan
Messaggi: 5403
Iscritto il: 13 apr 2008 13:56
Località: Roma San Giovanni

Re: Diario economico

Messaggioda harmattan » 06 giu 2019 15:04

Moody’s avverte: mini-Bot primo passo verso l’uscita dall’euro

https://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2019-06-06/moody-s-avverte-mini-bot-primo-passo-l-italexit-121129.shtml?uuid=ACcAN8N

Uomo avvisato mezzo salvato!
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7386
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 06 giu 2019 16:12

pippuz ha scritto:Intanto FCA manda giustamente a fare in culo i francesi.

Bella roba il "libero" mercato europeo. :lol: :lol: :lol:


A fare saltare il banco, per ora, è stata soprattutto Nissan (che vuole ottenere dei diritti di voto a suo tempo persi nello scambio azionario con Renault).
Ma che a perdere siano soprattutto gli altri è opinione del mercato, che ha venduto Renault fino al -7%
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12421
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: Diario economico

Messaggioda l'oste » 06 giu 2019 19:09

harmattan ha scritto:Moody’s avverte: mini-Bot primo passo verso l’uscita dall’euro

https://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2019-06-06/moody-s-avverte-mini-bot-primo-passo-l-italexit-121129.shtml?uuid=ACcAN8N

Uomo avvisato mezzo salvato!

E se il leghismo mirasse proprio all'Italexit?
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7386
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 06 giu 2019 19:42

l'oste ha scritto:
harmattan ha scritto:Moody’s avverte: mini-Bot primo passo verso l’uscita dall’euro

https://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2019-06-06/moody-s-avverte-mini-bot-primo-passo-l-italexit-121129.shtml?uuid=ACcAN8N

Uomo avvisato mezzo salvato!

E se il leghismo mirasse proprio all'Italexit?

Gli ignoranti, di storia patria e di economia, vivono in questo mito della grande lira, dimenticando ovviamente svalutazione, inflazione, ricerca affannosa e talvolta illegale di strumenti di investimento più sicuri, ecc ecc. Tutto lo schifo insomma in cui abbiamo sguazzato dagli anni 60 ai 90.
Per fortuna c'è un freno implicito nelle clausole inserite nelle emissioni di BTP da un certo anno in poi, per le quali la trasformazione in valuta diversa da euro è vietata, a sconsigliare la mossa.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
harmattan
Messaggi: 5403
Iscritto il: 13 apr 2008 13:56
Località: Roma San Giovanni

Re: Diario economico

Messaggioda harmattan » 06 giu 2019 20:45

l'oste ha scritto:
harmattan ha scritto:Moody’s avverte: mini-Bot primo passo verso l’uscita dall’euro

https://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2019-06-06/moody-s-avverte-mini-bot-primo-passo-l-italexit-121129.shtml?uuid=ACcAN8N

Uomo avvisato mezzo salvato!


E se il leghismo mirasse proprio all'Italexit?


Non confondiamo l'ignoranza delle masse votanti con il minimo di scaltrezza che il capo della lega si ritrova, perché l'intenzione di uscire dalla UE non gli passa neanche nell'anticamera del cervello. E' solo la supercazzola da dare in pasto agli elettori invasati e frustrati che vedono gombloddoni in ogni dove. E poi ti pare che ci farebbero abbandonare l'unione tanto facilmente? Prima dobbiamo rientrare in riga, allineati e coperti, altrimenti sarà sempre più dura.
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12421
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: Diario economico

Messaggioda l'oste » 07 giu 2019 00:28

harmattan ha scritto:
l'oste ha scritto:
harmattan ha scritto:Moody’s avverte: mini-Bot primo passo verso l’uscita dall’euro

https://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2019-06-06/moody-s-avverte-mini-bot-primo-passo-l-italexit-121129.shtml?uuid=ACcAN8N

Uomo avvisato mezzo salvato!


E se il leghismo mirasse proprio all'Italexit?


Non confondiamo l'ignoranza delle masse votanti con il minimo di scaltrezza che il capo della lega si ritrova, perché l'intenzione di uscire dalla UE non gli passa neanche nell'anticamera del cervello. E' solo la supercazzola da dare in pasto agli elettori invasati e frustrati che vedono gombloddoni in ogni dove. E poi ti pare che ci farebbero abbandonare l'unione tanto facilmente? Prima dobbiamo rientrare in riga, allineati e coperti, altrimenti sarà sempre più dura.

Sulle ultime due righe che scrivi temo anzi son quasi sicuro che sia il vero pericolo.
Secondo me Salvini in campagna elettorale ha ascoltato la pancia della grande massa votante, ha creato un team che scandaglia i social per questo. Ha quindi di conseguenza fatto promesse e promesse, un po' qui un po lì. Non sará facile mantenerle sorattutto quelle in materia economia e crescita, é lì che si fa sul serio, troppo facile rimandare le navi nei lager libici o fare tax a cax.
Ma i suoi elettori potranno fare più vacanze, potranno comprare piú cose, potranno avere più serenitá economica?
E prima o poi dovrá anche far combaciare tutte le promesse con la base, i sindaci del nord, i governatori, quelli che dell'Italia unita meglio di no.
Auguro a Salvini di fare una campagna elettorare ancor piú efficace di quella precedente, aggiungere promesse nuove e arrivare al 51%. E poi vediamo.
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
Avatar utente
harmattan
Messaggi: 5403
Iscritto il: 13 apr 2008 13:56
Località: Roma San Giovanni

Re: Diario economico

Messaggioda harmattan » 07 giu 2019 15:55

l'oste ha scritto:[quote
Ma i suoi elettori potranno fare più vacanze, potranno comprare piú cose, potranno avere più serenitá economica?
.


La devastazione mentale è bipartisan, non c'è più un ragionamento sensato, logico, si va avanti ad minchiam per racimolare voti

https://mobile.twitter.com/civati/status/1136616819446472705

Civati è nello stesso solco dei sovranisti bufalari che vogliono ricomprarsi tutto il debito pubblico per non dover sottostare al giudizio del mercato... catzo di budda devo trovare il modo di sfancu£are da questo paese :evil:
Avatar utente
l'oste
Messaggi: 12421
Iscritto il: 06 giu 2007 14:41
Località: campagna

Re: Diario economico

Messaggioda l'oste » 08 giu 2019 01:52

harmattan ha scritto:
l'oste ha scritto:[quote
Ma i suoi elettori potranno fare più vacanze, potranno comprare piú cose, potranno avere più serenitá economica?
.


La devastazione mentale è bipartisan, non c'è più un ragionamento sensato, logico, si va avanti ad minchiam per racimolare voti

https://mobile.twitter.com/civati/status/1136616819446472705

Civati è nello stesso solco dei sovranisti bufalari che vogliono ricomprarsi tutto il debito pubblico per non dover sottostare al giudizio del mercato... catzo di budda devo trovare il modo di sfancu£are da questo paese :evil:

Vabbè Civati, chi? Sará anche un bravo ragazzo ma ha visioni alterate e poi conta lo 0,01.

La mia sensazione è che la Lega storica non sia così contenta della svolta nazionale sovranista del Capppitano.
È vero che la Lega storica conta al massimo un 10% a stare larghissimi, però, la questione nord con tasse, Pil, affluenza alle urne e identitá "nordista" contano molto, soprattutto se si arriverá, eccome se si arriverà, ad Italia 1- 2 - 3, nord centro sud.
Vedremo dove prenderá voti la Meloni, ad esempio e se intuendo il progettino leghista vorrá essere complice dello spacchettamento della Patria.
Per gli sceneggiatori in cerca di ispirazione siamo un paese fantastico.
Non importa chi sarà l'ultimo a spegnere la luce. E' già buio.


Iir Boon Gesùuu/ ciii/ fuuur/ mini
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7386
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 08 giu 2019 19:20

harmattan ha scritto:
l'oste ha scritto:[quote
Ma i suoi elettori potranno fare più vacanze, potranno comprare piú cose, potranno avere più serenitá economica?
.


La devastazione mentale è bipartisan, non c'è più un ragionamento sensato, logico, si va avanti ad minchiam per racimolare voti

https://mobile.twitter.com/civati/status/1136616819446472705

Civati è nello stesso solco dei sovranisti bufalari che vogliono ricomprarsi tutto il debito pubblico per non dover sottostare al giudizio del mercato... catzo di budda devo trovare il modo di sfancu£are da questo paese :evil:


Ma vabbé, è un bravo guaglione, che vuoi che sia? Glieli hai dati i venti euro per pizza e birra con gli amichetti? Dai, che tanto lui lì mica si droga, può anche tornare tardi...
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7386
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 10 giu 2019 09:56

Interessantissima lettera di Mauldin basata sui recenti messaggi di Ray Dalio (gestore del più grande hedge fund del mondo), che si è messo a criticare la disuguaglianza della distribuzione del reddito negli USA, la crisi del capitalismo, e discute della prossima necessità di monetizzare i debiti pubblici. In inglese ovviamente ma i grafici sono...grafici, quindi li capisce anche Maxer :mrgreen:

https://www.mauldineconomics.com/frontlinethoughts/ray-dalio-is-kinda-sorta-really-wrong
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
maxer
Messaggi: 2826
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Diario economico

Messaggioda maxer » 10 giu 2019 11:37

zampaflex ha scritto:Interessantissima lettera di Mauldin basata sui recenti messaggi di Ray Dalio (gestore del più grande hedge fund del mondo), che si è messo a criticare la disuguaglianza della distribuzione del reddito negli USA, la crisi del capitalismo, e discute della prossima necessità di monetizzare i debiti pubblici. In inglese ovviamente ma i grafici sono...grafici, quindi li capisce anche Maxer :mrgreen:

https://www.mauldineconomics.com/frontlinethoughts/ray-dalio-is-kinda-sorta-really-wrong

..... la mia crassa ignoranza in campo linguistico (e non solo :D ) non mi permette di comprendere in modo completo nemmeno i grafici !
Onde per cui gentilmente Le chiedo di riassumermi succintamente la risposta che Mauldin dà alla domanda : "Is Capitalism the Problem ?".

RingraziandoLa per l' attenzione, Le invio i miei saluti più cordiali.

(Occhio però : Le concedo solo un 24- 39 righe al massimo : si contenga :mrgreen:
Noi pensionati siamo sempre oberati da impegni pressanti e non abbiamo molto tempo da perdere)

P.S. : che bello quel manifesto ! Ai tempi ne avevo una copia ... :wink: :? :wink:
carpe diem 8)
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7386
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 11 giu 2019 14:07

maxer ha scritto:
zampaflex ha scritto:Interessantissima lettera di Mauldin basata sui recenti messaggi di Ray Dalio (gestore del più grande hedge fund del mondo), che si è messo a criticare la disuguaglianza della distribuzione del reddito negli USA, la crisi del capitalismo, e discute della prossima necessità di monetizzare i debiti pubblici. In inglese ovviamente ma i grafici sono...grafici, quindi li capisce anche Maxer :mrgreen:

https://www.mauldineconomics.com/frontlinethoughts/ray-dalio-is-kinda-sorta-really-wrong

..... la mia crassa ignoranza in campo linguistico (e non solo :D ) non mi permette di comprendere in modo completo nemmeno i grafici !
Onde per cui gentilmente Le chiedo di riassumermi succintamente la risposta che Mauldin dà alla domanda : "Is Capitalism the Problem ?".

RingraziandoLa per l' attenzione, Le invio i miei saluti più cordiali.

(Occhio però : Le concedo solo un 24- 39 righe al massimo : si contenga :mrgreen:
Noi pensionati siamo sempre oberati da impegni pressanti e non abbiamo molto tempo da perdere)

P.S. : che bello quel manifesto ! Ai tempi ne avevo una copia ... :wink: :? :wink:


Sintetizzo la sintesi: negli ultimi trent'anni il reddito è cresciuto per i ricchi ma non per i poveri, e molto poco per i medi.
Fenomeno molto più visibile negli USA che in Europa / Asia.
Dalio critica il capitalismo per questo fenomeno sostenendo (marxianamente) che il capitalismo così distruggerà sé stesso, e che va almeno parzialmente riformato.

In altra sede, report molto interessante sulla spesa delle famiglie italiane
https://www.repubblica.it/economia/2019/06/11/news/le_famiglie_italiane_spendono_2_571_euro_al_mese_quelle_ricche_oltre_cinque_volte_piu_di_quelle_povere_-228502001/?ref=RHPPLF-BH-I228504600-C8-P3-S1.8-T1
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
tenente Drogo
Messaggi: 25128
Iscritto il: 06 giu 2007 11:23
Località: Roma
Contatta:

Re: Diario economico

Messaggioda tenente Drogo » 11 giu 2019 17:49

Marattin (economista e deputato PD) oggi alla Camera rivolto a Tria

"Lei, signor Ministro, sa che nel suo Governo e in questo Parlamento, due hanno parlato prima di me, ci sono persone che non distinguono un bilancio pubblico da un forno a microonde; lei lo sa, ma noi, in rappresentanza di ciò che vogliamo per il futuro di questo Paese, ci siamo stancati di affrontare tematiche così importanti con questa superficialità, con questa approssimazione e con questa ignoranza. Voi state scherzando col fuoco; attenzione, signor Ministro, perché la responsabilità di quanto sta per accadere o potrebbe accadere, alla fine, la storia l'assegna a nomi e cognomi. Lei è una persona seria, non vorremmo mai che questa responsabilità fosse attribuita a lei."
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")

http://fortezza-bastiani.blogspot.com

Torna a “La piazza dei forumisti”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti