5 stelle, finalmente!

Dove discutere, confrontarsi o scherzare sempre in modo civile su argomenti attinenti al mondo del food&wine e non solo.

Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20252
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: 5 stelle , finalmente!

Messaggioda pippuz » 22 mag 2014 10:38

Su questa storia c'è poco da dire. Ai bambini devi dare le stesse cose. A tutti uguale.
Il fatto che lo abbiano deciso i genitori, l'assessore o stocazzo non conta.

Piuttosto togli il dolce a tutti.
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
Avatar utente
beluga
Messaggi: 8941
Iscritto il: 07 giu 2007 11:21
Località: roma

Re: 5 stelle , finalmente!

Messaggioda beluga » 22 mag 2014 11:30

pippuz ha scritto:Su questa storia c'è poco da dire. Ai bambini devi dare le stesse cose. A tutti uguale.
Il fatto che lo abbiano deciso i genitori, l'assessore o stocazzo non conta.

Piuttosto togli il dolce a tutti.


Soprattutto ad Harmattan che negli ultimi tempi è un po' ingrassato :lol: :lol:
Me ne importo
Avatar utente
harmattan
Messaggi: 5464
Iscritto il: 13 apr 2008 13:56
Località: Roma San Giovanni

Re: 5 stelle , finalmente!

Messaggioda harmattan » 22 mag 2014 12:38

zampaflex ha scritto:Pensa che in Germania (paese notoriamente crassamente capitalista e governato da culone) il boom dell'occupazione è avvenuto grazie ai minijobs da 500 euro max mensili, detassati, mentre prima della riforma che li ha introdotti il loro tasso di disoccupazione era superiore al nostro.

Ah, com'è vario il mondo!


Ahi ahi, zampa...non mi scivolare sulla buccia di banana anche tu, che notoriamente sei informato su certi argomenti di economia. Il boom di cui parli, se non fosse supportato da altri lavori svolti parallelamente, sarebbe solo un gran botto, ma a testa all'ingiù. Occupazione non significa nulla se ad essa NON corrisponde una retribuzione rapportata al costo della vita. E nel caso della cermania con 500 euro mensili non ci fai nulla, tranne che ingrassare le statistiche.
Il seguente articolo, seppur datato, illumina la questione.

http://stradeonline.it/innovazione-e-mercato/61-giovanni-boggero
Avatar utente
harmattan
Messaggi: 5464
Iscritto il: 13 apr 2008 13:56
Località: Roma San Giovanni

Re: 5 stelle , finalmente!

Messaggioda harmattan » 22 mag 2014 12:53

beluga ha scritto:
Mi chiedo sempre se parli sul serio o stai prendendo per il culo l'interlocutore.



Se rileggi bene i miei post sull'argomento ti accorgerai che la mia posizione è abbastanza chiara, ossia levare quel surplus inutile di calorie, logicamente a tutti i bambini, differentemente dal sindaco che ne fa solo una questione di cash e non di salute, creando divisioni e differenze.
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7776
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: 5 stelle , finalmente!

Messaggioda zampaflex » 22 mag 2014 15:49

harmattan ha scritto:
zampaflex ha scritto:Pensa che in Germania (paese notoriamente crassamente capitalista e governato da culone) il boom dell'occupazione è avvenuto grazie ai minijobs da 500 euro max mensili, detassati, mentre prima della riforma che li ha introdotti il loro tasso di disoccupazione era superiore al nostro.

Ah, com'è vario il mondo!


Ahi ahi, zampa...non mi scivolare sulla buccia di banana anche tu, che notoriamente sei informato su certi argomenti di economia. Il boom di cui parli, se non fosse supportato da altri lavori svolti parallelamente, sarebbe solo un gran botto, ma a testa all'ingiù. Occupazione non significa nulla se ad essa NON corrisponde una retribuzione rapportata al costo della vita. E nel caso della cermania con 500 euro mensili non ci fai nulla, tranne che ingrassare le statistiche.
Il seguente articolo, seppur datato, illumina la questione.

http://stradeonline.it/innovazione-e-mercato/61-giovanni-boggero


Avevo già letto altre analisi. Questa è molto interessante per la descrizione del contesto.
Ma li ho citati provocatoriamente, perchè la domanda che li riguarda è un'altra, sulla quale so già che in Italia si scatenerebbero crociate di ogni tipo:
E' meglio un lavoro da 500 euro o un sussidio di disoccupazione da 500 euro?
Io propendo per il primo. Che non sostituirebbe gli attuali impieghi (nonostante molti compreso probabilmente tu direbbero il contrario) ma li affiancherebbe.
E d'altronde dove ci sono aziende costrette a tagliare lo stipendio fino a quel livello vuol dire che il mercato per i loro prodotti e servizi NON C'E' PIU'.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
pipinello
Messaggi: 542
Iscritto il: 28 apr 2009 16:27

Re: 5 stelle , finalmente!

Messaggioda pipinello » 22 mag 2014 17:11

zampaflex ha scritto:E d'altronde dove ci sono aziende costrette a tagliare lo stipendio fino a quel livello vuol dire che il mercato per i loro prodotti e servizi NON C'E' PIU'.


Ma quando mai???? Ma hai presente quali sono i fatturati e i redditi delle grandi cooperative di produzione e lavoro, soprattutto in certi ambiti? Pagano quegli stipendi semplicemente per guadagnare di più, approfittando del fatto che le norme glielo consentono e che in giro c'è una fame disperata di lavoro
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7776
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: 5 stelle , finalmente!

Messaggioda zampaflex » 22 mag 2014 17:18

pipinello ha scritto:
zampaflex ha scritto:E d'altronde dove ci sono aziende costrette a tagliare lo stipendio fino a quel livello vuol dire che il mercato per i loro prodotti e servizi NON C'E' PIU'.


Ma quando mai???? Ma hai presente quali sono i fatturati e i redditi delle grandi cooperative di produzione e lavoro, soprattutto in certi ambiti? Pagano quegli stipendi semplicemente per guadagnare di più, approfittando del fatto che le norme glielo consentono e che in giro c'è una fame disperata di lavoro


Ok, le cooperative di servizi non sono l'esempio che avevo in mente io...peraltro in quel settore la competizione sui prezzi è feroce da anni per eccesso di offerta. Come è stato per i call center che impiegavano decine di migliaia di persone in Italia e ora, tra taglio delle spese di marketing e calo della domanda, sono un settore morente.
Ma per l'economia classica, un calo dei prezzi (retribuzioni incluse) segnala un calo della domanda o un eccesso di offerta, e per quanto sia una teoria molto semplice è sempre valida.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
pipinello
Messaggi: 542
Iscritto il: 28 apr 2009 16:27

Re: 5 stelle , finalmente!

Messaggioda pipinello » 23 mag 2014 10:34

zampaflex ha scritto:
pipinello ha scritto:
zampaflex ha scritto:E d'altronde dove ci sono aziende costrette a tagliare lo stipendio fino a quel livello vuol dire che il mercato per i loro prodotti e servizi NON C'E' PIU'.


Ma quando mai???? Ma hai presente quali sono i fatturati e i redditi delle grandi cooperative di produzione e lavoro, soprattutto in certi ambiti? Pagano quegli stipendi semplicemente per guadagnare di più, approfittando del fatto che le norme glielo consentono e che in giro c'è una fame disperata di lavoro


Ok, le cooperative di servizi non sono l'esempio che avevo in mente io...peraltro in quel settore la competizione sui prezzi è feroce da anni per eccesso di offerta. Come è stato per i call center che impiegavano decine di migliaia di persone in Italia e ora, tra taglio delle spese di marketing e calo della domanda, sono un settore morente.
Ma per l'economia classica, un calo dei prezzi (retribuzioni incluse) segnala un calo della domanda o un eccesso di offerta, e per quanto sia una teoria molto semplice è sempre valida.


In realtà il fenomeno è molto più articolato e complesso: l'attacco al lavoro dipendente (condotto di pari passo a quello contro lo stato centrale) e di conseguenza al suo potere sia contrattuale che d'acquisto, nasce all'inizio degli anni 70 nasce con la trilateral commission e viene poi concretamente attuato, in primis, dai governi Thatcher e Reagan e in seguito da (quasi) tutta Europa.
La crisi di questi anni non fa altro che accentuare la debolezza di un istituto che era in realtà già piagato e piegato da quasi una trentina d'anni, ossia da quando si è deciso che la creazione di valore per gli azionisti (il famigerato shareholder value) era più importante del soddisfacimento di tutti gli stakeholders in gioco.
In una sola parola, neoliberismo.
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7776
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: 5 stelle , finalmente!

Messaggioda zampaflex » 23 mag 2014 14:36

pipinello ha scritto:
zampaflex ha scritto:
pipinello ha scritto:
zampaflex ha scritto:E d'altronde dove ci sono aziende costrette a tagliare lo stipendio fino a quel livello vuol dire che il mercato per i loro prodotti e servizi NON C'E' PIU'.


Ma quando mai???? Ma hai presente quali sono i fatturati e i redditi delle grandi cooperative di produzione e lavoro, soprattutto in certi ambiti? Pagano quegli stipendi semplicemente per guadagnare di più, approfittando del fatto che le norme glielo consentono e che in giro c'è una fame disperata di lavoro


Ok, le cooperative di servizi non sono l'esempio che avevo in mente io...peraltro in quel settore la competizione sui prezzi è feroce da anni per eccesso di offerta. Come è stato per i call center che impiegavano decine di migliaia di persone in Italia e ora, tra taglio delle spese di marketing e calo della domanda, sono un settore morente.
Ma per l'economia classica, un calo dei prezzi (retribuzioni incluse) segnala un calo della domanda o un eccesso di offerta, e per quanto sia una teoria molto semplice è sempre valida.


In realtà il fenomeno è molto più articolato e complesso: l'attacco al lavoro dipendente (condotto di pari passo a quello contro lo stato centrale) e di conseguenza al suo potere sia contrattuale che d'acquisto, nasce all'inizio degli anni 70 nasce con la trilateral commission e viene poi concretamente attuato, in primis, dai governi Thatcher e Reagan e in seguito da (quasi) tutta Europa.
La crisi di questi anni non fa altro che accentuare la debolezza di un istituto che era in realtà già piagato e piegato da quasi una trentina d'anni, ossia da quando si è deciso che la creazione di valore per gli azionisti (il famigerato shareholder value) era più importante del soddisfacimento di tutti gli stakeholders in gioco.
In una sola parola, neoliberismo.


Anche tu? Non bastavano Dedalus e Harmattan, mo ti ci metti anche tu a parlare di neoliberismo?
Ossignùr, siamo ancora davvero negli anni 70 e al salario come variabile indipendente...ma quando accetterete il fatto che l'unica vera garanzia per il lavoratore dipendente è che l'azienda per cui lavora sia forte e competitiva? E che solo in un mercato del lavoro adeguatamente flessibile sia possibile andarsene da aziende decotte e trovare facilmente un altro lavoro?
O vogliamo tornare davver indietro di quarant'anni e pensare che solo delle regole rigide salvino il posto?

E poi, citare Reagan e Thatcher...fammi il confronto tra i tassi di occupazione e disoccupazione di Italia Uk e USA e vediamo chi l'ha vinta.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7776
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: 5 stelle , finalmente!

Messaggioda zampaflex » 23 mag 2014 15:07

Nel frattempo, nel mondo pentastellato, Grillo spara un'altra minchiata utopista delle sue.
Energia interamente generata da fonti rinnovabili nel 2020.
http://www.repubblica.it/speciali/politica/elezioni-europee2014/2014/05/22/news/m5s_fico_processi_li_fanno_i_magistrati-86843226/
http://www.milanotoday.it/politica/elezioni/europee-2014/comizio-grillo-milano-22-maggio-2014.html

Ora, il consumo di elettricità in Italia nel 2013 è stato di 317 mld di kWh. Prodotta per il 13% all'estero e per l'87% in Italia. Di questo 87% la quota di rinnovabili è pari al 30% del totale consumato (16,5% idroelettrica, 1,7% geotermica, 4,7% eolica e 7,0% fotovoltaica).
Per cui bisognerebbe ottenere energia da fonti rinnovabili per un totale di 225 mld di kWh ipotizzando una costanza dei consumi.
Di tutte le fonti rinnovabili italiane, l'unica che abbia margini di crescita è quella fotovoltaica, che ha prodotto nel 2013 22 mld di kWh.

Quindi nel giro di sei anni dovremmo DECUPLICARE la superficie installata non potendo ancora contare sulla sostituzione dei primi impianti con altri più efficienti, avendo cominciato le installazioni sostanzialmente nel 2011 (2 mld prodotti nel 2010, 11 nel 2011, 19 nel 2012, 22 nel 2013). Fa 37,5 mld di kWh in più da ottenere OGNI ANNO quando la media degli ultimi tre è stata di 6,7!!!

Però..."Il quinto Conto Energia si è esaurito, determinando la fine degli incentivi...Questo significa che d’ora in avanti le installazioni di solare fotovoltaico dovranno reggersi sulle proprie gambe, una possibilità reale? Detto in altre parole: siamo giunti alla grid parity o da giugno in avanti non vedremo più nuovi pannelli solari sui tetti?
Secondo il Politecnico di Milano36 per gli impianti oltre 1 MW non c’è più futuro: “La sostenibilità delle grandi centrali solari in assenza di incentivazione potrebbe essere raggiunta solo nel caso di installazione nelle Regioni Sicilia e Sardegna, assumendo per queste aree un valore del Prezzo Medio Zonale Orario superiore di circa 10 €/MWh rispetto alla media Italiana e solo grazie ad una riduzione dei costi chiavi in mano al di sotto degli 800 €/kWp”. Ma in questo inizio 2013 il PUN della Sardegna si è allineato a quello continentale, rimane solo la Sicilia con un prezzo che anche ad aprile 2013 è stato superiore alla media nazionale di 24 euro, ma il costo chiavi in mano rimane sui 900/950 €/kWp.
Per impianti industriali di dimensione ridotta le possibilità di auto sostentamento dipendono dalla quota di energia consumabile, solo con tassi di autoconsumo elevati, è possibile rendere economicamente conveniente l’investimento."

E quindi come si fa?

NON SI FA, C@ZZO! QUESTA E' L'ENNESIMA SPARATA UTOPISTA DI UN ASINO CHE RAGLIA E DI TROPPA GENTE CHE GLI DA' RETTA!!!
LUI SI CHE E' UN FANFARONE, ALTRO CHE RENZI!!!

Dopo vent'anni di Partito Fascista, 50 di DC, 20 di Berlusconi, tutti regolarmente eletti e continuamente confermati, non ho più nessuna fiducia nella capacità di discrimine del popolo italiano. RIVOGLIO IL VOTO PER CENSO!!!!! :evil:

Fonti:
http://www.tmnews.it/web/sezioni/economia/energia-terna-nel-2013-consumi-elettrici-ancora-in-calo-34-PN_20140109_00096.shtml
http://scenarieconomici.it/consumi-energia-elettrica-in-picchiata-34-nel-2013-22-a-dicembre/
http://www.worldwewant.org/wp-content/uploads/2013/09/Rinnovabili-2013_-un-impatto-devastante1.pdf
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
tenente Drogo
Messaggi: 25143
Iscritto il: 06 giu 2007 11:23
Località: Roma
Contatta:

Re: 5 stelle , finalmente!

Messaggioda tenente Drogo » 23 mag 2014 19:55

zampaflex ha scritto:Nel frattempo, nel mondo pentastellato, Grillo spara un'altra minchiata utopista delle sue.
Energia interamente generata da fonti rinnovabili nel 2020.


mi ricorda quello che voleva sconfiggere il cancro entro cinque anni
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")

http://fortezza-bastiani.blogspot.com
Avatar utente
Caffè Scorretto
Messaggi: 10054
Iscritto il: 30 dic 2008 19:30
Località: trevi
Contatta:

Re: 5 stelle , finalmente!

Messaggioda Caffè Scorretto » 23 mag 2014 23:42

non farlo è bagliato :wink:
il sasso è lanciato
la politica ha fallito i comizi ormai li fà il popolo
ora bisogna controllare e non delegare il lavoro e partecipare nelle scelte
bravi italiani brava gente
sento profumi e non più puzza
comunque vada auguri al nostro bel paese
©Bardamu 2009
www.borgoulivo.it
L UNICO MODO DI RENDERE POTABILE L ACQUA è AGGIUNGEDO VINO
AO NON STRILLO è CHE IL TASTO MAIUSCOLO FUNZIONA A CAZZO(Mò Lò METTO IN FIRMA) :lol:
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4188
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: 5 stelle , finalmente!

Messaggioda Wineduck » 23 mag 2014 23:55

Caffè Scorretto ha scritto:non farlo è bagliato :wink:
il sasso è lanciato
la politica ha fallito i comizi ormai li fà il popolo
ora bisogna controllare e non delegare il lavoro e partecipare nelle scelte
bravi italiani brava gente
sento profumi e non più puzza
comunque vada auguri al nostro bel paese


Certo, mi sembra giusto, diamo a gente come te le leve del comando dell'intero paese. E tu sei uno dei migliori. Bastasse essere onesti per essere capaci.... 8)
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
Avatar utente
Caffè Scorretto
Messaggi: 10054
Iscritto il: 30 dic 2008 19:30
Località: trevi
Contatta:

Re: 5 stelle , finalmente!

Messaggioda Caffè Scorretto » 24 mag 2014 00:02

ma col disonesto vedi dove arrivi
te non ci crederai
a me una cosa piace molto(non solo quella) del movimento 1 vale 1
non devo comandare io
ma si deve controllare insieme
se io parcheggio dritto gli altri parcheggeranno dritti e entrano +macchine
vedi l economia reale è fatta di piccole cose
questi signori hanno tralasciato molto
io mi adopero poi vediamo
rispetto tutti
ma un paese che manda i figli a scuola con la carta igenica
e chi muore in ospedale deve portarsi acqua e posate
manca di rispetto al futuro e il passato del paese
un abbraccio
io ci credo
©Bardamu 2009
www.borgoulivo.it
L UNICO MODO DI RENDERE POTABILE L ACQUA è AGGIUNGEDO VINO
AO NON STRILLO è CHE IL TASTO MAIUSCOLO FUNZIONA A CAZZO(Mò Lò METTO IN FIRMA) :lol:
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4188
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: 5 stelle , finalmente!

Messaggioda Wineduck » 24 mag 2014 07:55

Caffè Scorretto ha scritto:ma col disonesto vedi dove arrivi
te non ci crederai
a me una cosa piace molto(non solo quella) del movimento 1 vale 1
non devo comandare io
ma si deve controllare insieme
se io parcheggio dritto gli altri parcheggeranno dritti e entrano +macchine
vedi l economia reale è fatta di piccole cose
questi signori hanno tralasciato molto
io mi adopero poi vediamo
rispetto tutti
ma un paese che manda i figli a scuola con la carta igenica
e chi muore in ospedale deve portarsi acqua e posate
manca di rispetto al futuro e il passato del paese
un abbraccio
io ci credo


Non ho ancora capito se siete più ingenui o più ignoranti. Credi davvero che l'alternativa sia fra i disonesti capaci e gli onesti incapaci? Ti è mai venuto il dubbio che possano esistere gli onesti capaci? E che mai aderirebbero a quel programma delirante che il vostro capo comico ha stilato insieme a quel pericoloso manipolatore di menti fragili?
Gli onesti capaci in questo paese esistono eccome ma non si sprecano per la politica perché alla stragrande maggioranza degli italiani non interessa la buona politica, quella fatta da un lavoro paziente, accurato, competente e lungimirante. Vogliono tutto, subito e gratis anzi vogliono lucrare in fretta, alla faccia degli altri, senza senso civico, senza equilibrio, senza una visione olistica e senza il rispetto del proprio territorio e della propria cultura.
Finché la "domanda" di politica sarà questa, perché un onesto, capace e competente dovrebbe buttare via la propria vita per infilarsi nel "Vietnam" della lotta politica fatta quasi eslusivamente di colpi bassi, imboscate, complotti medievali, insulti gratuiti o addirittura minacce di morte?

Perché continuate a raccontarvi la favoletta che tutta la nostra decadenza sia colpa della "classe politica che ora deve andare a casa"? Da dove sono venuti secondo voi? Da Marte? Sono alieni che hanno fatto cose impopolari? Non vi viene il dubbio che i "mandanti" siano tutti fra noi, i nostri vicini, i nostri parenti magari quelli più stretti? Limitarsi a liquidare questi politici è come cercare di portare via l'acqua di un'onda che si infrange sulla spiaggia, nella convinzione che così facendo il mare si calmerà e la burrasca non si abbatterà più sulla nostra povera costa martoriata.
In realtà voi siete uguali agli italiani che hanno provocato questo disastro: continuate a credere che tutto dipenda dallo STATO e quindi dalla politica. Fino a quando non toglieremo loro i soldi ed il potere, saremo sempre inguaiati. Ridimensioniamo il peso dell'apparato pubblico e dei soldi pubblici nella nostra economia ed allora i politici non potranno più rubare: semplicemente perché non avranno soldi da gestire e neppure il potere che ne deriva (soprattutto quello legato ai posti di lavoro che attualmente possono creare o distruggere).
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
Avatar utente
@ndre@
Messaggi: 2117
Iscritto il: 17 nov 2008 14:58
Località: Parma (petite capital) ora in fase rinascimentale

Re: 5 stelle , finalmente!

Messaggioda @ndre@ » 24 mag 2014 08:23

Wineduck ha scritto:
Non ho ancora capito se siete più ingenui o più ignoranti. Credi davvero che l'alternativa sia fra i disonesti capaci e gli onesti incapaci? Ti è mai venuto il dubbio che possano esistere gli onesti capaci? E che mai aderirebbero a quel programma delirante che il vostro capo comico ha stilato insieme a quel pericoloso manipolatore di menti fragili?
Gli onesti capaci in questo paese esistono eccome ma non si sprecano per la politica perché alla stragrande maggioranza degli italiani non interessa la buona politica, quella fatta da un lavoro paziente, accurato, competente e lungimirante. Vogliono tutto, subito e gratis anzi vogliono lucrare in fretta, alla faccia degli altri, senza senso civico, senza equilibrio, senza una visione olistica e senza il rispetto del proprio territorio e della propria cultura.
Finché la "domanda" di politica sarà questa, perché un onesto, capace e competente dovrebbe buttare via la propria vita per infilarsi nel "Vietnam" della lotta politica fatta quasi eslusivamente di colpi bassi, imboscate, complotti medievali, insulti gratuiti o addirittura minacce di morte?

Perché continuate a raccontarvi la favoletta che tutta la nostra decadenza sia colpa della "classe politica che ora deve andare a casa"? Da dove sono venuti secondo voi? Da Marte? Sono alieni che hanno fatto cose impopolari? Non vi viene il dubbio che i "mandanti" siano tutti fra noi, i nostri vicini, i nostri parenti magari quelli più stretti? Limitarsi a liquidare questi politici è come cercare di portare via l'acqua di un'onda che si infrange sulla spiaggia, nella convinzione che così facendo il mare si calmerà e la burrasca non si abbatterà più sulla nostra povera costa martoriata.
In realtà voi siete uguali agli italiani che hanno provocato questo disastro: continuate a credere che tutto dipenda dallo STATO e quindi dalla politica. Fino a quando non toglieremo loro i soldi ed il potere, saremo sempre inguaiati. Ridimensioniamo il peso dell'apparato pubblico e dei soldi pubblici nella nostra economia ed allora i politici non potranno più rubare: semplicemente perché non avranno soldi da gestire e neppure il potere che ne deriva (soprattutto quello legato ai posti di lavoro che attualmente possono creare o distruggere).

non avrei saputo scriverlo meglio,però ho una frase che mi viene dal profondo....quindi che si fa?
L'è méj al vén sénsa bicér, che al bicér sénsa vén
pipinello
Messaggi: 542
Iscritto il: 28 apr 2009 16:27

Re: 5 stelle , finalmente!

Messaggioda pipinello » 24 mag 2014 10:19

Wineduck ha scritto:
Caffè Scorretto ha scritto:ma col disonesto vedi dove arrivi
te non ci crederai
a me una cosa piace molto(non solo quella) del movimento 1 vale 1
non devo comandare io
ma si deve controllare insieme
se io parcheggio dritto gli altri parcheggeranno dritti e entrano +macchine
vedi l economia reale è fatta di piccole cose
questi signori hanno tralasciato molto
io mi adopero poi vediamo
rispetto tutti
ma un paese che manda i figli a scuola con la carta igenica
e chi muore in ospedale deve portarsi acqua e posate
manca di rispetto al futuro e il passato del paese
un abbraccio
io ci credo


Non ho ancora capito se siete più ingenui o più ignoranti. Credi davvero che l'alternativa sia fra i disonesti capaci e gli onesti incapaci? Ti è mai venuto il dubbio che possano esistere gli onesti capaci? E che mai aderirebbero a quel programma delirante che il vostro capo comico ha stilato insieme a quel pericoloso manipolatore di menti fragili?
Gli onesti capaci in questo paese esistono eccome ma non si sprecano per la politica perché alla stragrande maggioranza degli italiani non interessa la buona politica, quella fatta da un lavoro paziente, accurato, competente e lungimirante. Vogliono tutto, subito e gratis anzi vogliono lucrare in fretta, alla faccia degli altri, senza senso civico, senza equilibrio, senza una visione olistica e senza il rispetto del proprio territorio e della propria cultura.
Finché la "domanda" di politica sarà questa, perché un onesto, capace e competente dovrebbe buttare via la propria vita per infilarsi nel "Vietnam" della lotta politica fatta quasi eslusivamente di colpi bassi, imboscate, complotti medievali, insulti gratuiti o addirittura minacce di morte?

Perché continuate a raccontarvi la favoletta che tutta la nostra decadenza sia colpa della "classe politica che ora deve andare a casa"? Da dove sono venuti secondo voi? Da Marte? Sono alieni che hanno fatto cose impopolari? Non vi viene il dubbio che i "mandanti" siano tutti fra noi, i nostri vicini, i nostri parenti magari quelli più stretti? Limitarsi a liquidare questi politici è come cercare di portare via l'acqua di un'onda che si infrange sulla spiaggia, nella convinzione che così facendo il mare si calmerà e la burrasca non si abbatterà più sulla nostra povera costa martoriata.
In realtà voi siete uguali agli italiani che hanno provocato questo disastro: continuate a credere che tutto dipenda dallo STATO e quindi dalla politica. Fino a quando non toglieremo loro i soldi ed il potere, saremo sempre inguaiati. Ridimensioniamo il peso dell'apparato pubblico e dei soldi pubblici nella nostra economia ed allora i politici non potranno più rubare: semplicemente perché non avranno soldi da gestire e neppure il potere che ne deriva (soprattutto quello legato ai posti di lavoro che attualmente possono creare o distruggere).


Andava tutto bene, tranne l'ultima parte: quel mantra che si sente ormai comunque sempre ed ovunque: privatizzare, privatizzare, privatizzare, meno stato e pù economia libera.
Ma ricordatevi che, pur con tutte le sue imperfezioni e la sua corruttela è lo stato a garantire un minimo di giustizia sociale in occidente, se fosse per i mr. jobs, bezos, marchionne, google e così via ci sarebbe solo la REDDITIVITA'. E se sei dalla parte giusta del recinto (diciamo nell'1% giusto) te la spassi, se sei nel gruppo che non ce l'ha fatta sputi sangue finché vivi. E' questo il mondo che volete?
Avatar utente
Caffè Scorretto
Messaggi: 10054
Iscritto il: 30 dic 2008 19:30
Località: trevi
Contatta:

Re: 5 stelle , finalmente!

Messaggioda Caffè Scorretto » 24 mag 2014 11:05

Wineduck ha scritto:
Caffè Scorretto ha scritto:ma col disonesto vedi dove arrivi
te non ci crederai
a me una cosa piace molto(non solo quella) del movimento 1 vale 1
non devo comandare io
ma si deve controllare insieme
se io parcheggio dritto gli altri parcheggeranno dritti e entrano +macchine
vedi l economia reale è fatta di piccole cose
questi signori hanno tralasciato molto
io mi adopero poi vediamo
rispetto tutti
ma un paese che manda i figli a scuola con la carta igenica
e chi muore in ospedale deve portarsi acqua e posate
manca di rispetto al futuro e il passato del paese
un abbraccio
io ci credo


Non ho ancora capito se siete più ingenui o più ignoranti. Credi davvero che l'alternativa sia fra i disonesti capaci e gli onesti incapaci? Ti è mai venuto il dubbio che possano esistere gli onesti capaci? E che mai aderirebbero a quel programma delirante che il vostro capo comico ha stilato insieme a quel pericoloso manipolatore di menti fragili?
Gli onesti capaci in questo paese esistono eccome ma non si sprecano per la politica perché alla stragrande maggioranza degli italiani non interessa la buona politica, quella fatta da un lavoro paziente, accurato, competente e lungimirante. Vogliono tutto, subito e gratis anzi vogliono lucrare in fretta, alla faccia degli altri, senza senso civico, senza equilibrio, senza una visione olistica e senza il rispetto del proprio territorio e della propria cultura.
Finché la "domanda" di politica sarà questa, perché un onesto, capace e competente dovrebbe buttare via la propria vita per infilarsi nel "Vietnam" della lotta politica fatta quasi eslusivamente di colpi bassi, imboscate, complotti medievali, insulti gratuiti o addirittura minacce di morte?

Perché continuate a raccontarvi la favoletta che tutta la nostra decadenza sia colpa della "classe politica che ora deve andare a casa"? Da dove sono venuti secondo voi? Da Marte? Sono alieni che hanno fatto cose impopolari? Non vi viene il dubbio che i "mandanti" siano tutti fra noi, i nostri vicini, i nostri parenti magari quelli più stretti? Limitarsi a liquidare questi politici è come cercare di portare via l'acqua di un'onda che si infrange sulla spiaggia, nella convinzione che così facendo il mare si calmerà e la burrasca non si abbatterà più sulla nostra povera costa martoriata.
In realtà voi siete uguali agli italiani che hanno provocato questo disastro: continuate a credere che tutto dipenda dallo STATO e quindi dalla politica. Fino a quando non toglieremo loro i soldi ed il potere, saremo sempre inguaiati. Ridimensioniamo il peso dell'apparato pubblico e dei soldi pubblici nella nostra economia ed allora i politici non potranno più rubare: semplicemente perché non avranno soldi da gestire e neppure il potere che ne deriva (soprattutto quello legato ai posti di lavoro che attualmente possono creare o distruggere).

sinceramente vedo+utopia in te che in me
comunque rispetto il tuo parere
non è chi ci li ha mandati è che non fanno per quello che sono pagati e sono anche impuniti
e questo è un problema
capaci ci si diventa ,lo sò anche delinquenti
renzi ha copiato quasi in todos il programma dai non spariamo cazzate
la differenza è che loro lo fanno
a te il decifro :lol: :lol:
©Bardamu 2009
www.borgoulivo.it
L UNICO MODO DI RENDERE POTABILE L ACQUA è AGGIUNGEDO VINO
AO NON STRILLO è CHE IL TASTO MAIUSCOLO FUNZIONA A CAZZO(Mò Lò METTO IN FIRMA) :lol:
Avatar utente
Caffè Scorretto
Messaggi: 10054
Iscritto il: 30 dic 2008 19:30
Località: trevi
Contatta:

Re: 5 stelle , finalmente!

Messaggioda Caffè Scorretto » 24 mag 2014 11:23

poi analizziamo la parola capaci
fammi una lista di politici capaci,braci,seri,e non indagati o condannati
con accanto il fatto che li rende capaci verso la tua idea
inizio io
http://www.imolaoggi.it/2014/05/16/la-r ... 108-sedie/
la colpa è sempre dell altro
populismo e bla bla
inizio a pensare che i veri populisti siano i nostri politici
la crisi in italia ricordati che è dello stato
non è la nostra
nel senso che io lavoro come prima
ma con l aumento delle tasse su benzina
corrente
acqua
gas
e tasse indirette e dirette
i margini sono bassisimi e questo vale dal pensionato in sù
©Bardamu 2009
www.borgoulivo.it
L UNICO MODO DI RENDERE POTABILE L ACQUA è AGGIUNGEDO VINO
AO NON STRILLO è CHE IL TASTO MAIUSCOLO FUNZIONA A CAZZO(Mò Lò METTO IN FIRMA) :lol:
Avatar utente
beluga
Messaggi: 8941
Iscritto il: 07 giu 2007 11:21
Località: roma

Re: 5 stelle , finalmente!

Messaggioda beluga » 24 mag 2014 12:20

@ndre@ ha scritto:
Wineduck ha scritto:
Non ho ancora capito se siete più ingenui o più ignoranti. Credi davvero che l'alternativa sia fra i disonesti capaci e gli onesti incapaci? Ti è mai venuto il dubbio che possano esistere gli onesti capaci? E che mai aderirebbero a quel programma delirante che il vostro capo comico ha stilato insieme a quel pericoloso manipolatore di menti fragili?
Gli onesti capaci in questo paese esistono eccome ma non si sprecano per la politica perché alla stragrande maggioranza degli italiani non interessa la buona politica, quella fatta da un lavoro paziente, accurato, competente e lungimirante. Vogliono tutto, subito e gratis anzi vogliono lucrare in fretta, alla faccia degli altri, senza senso civico, senza equilibrio, senza una visione olistica e senza il rispetto del proprio territorio e della propria cultura.
Finché la "domanda" di politica sarà questa, perché un onesto, capace e competente dovrebbe buttare via la propria vita per infilarsi nel "Vietnam" della lotta politica fatta quasi eslusivamente di colpi bassi, imboscate, complotti medievali, insulti gratuiti o addirittura minacce di morte?

Perché continuate a raccontarvi la favoletta che tutta la nostra decadenza sia colpa della "classe politica che ora deve andare a casa"? Da dove sono venuti secondo voi? Da Marte? Sono alieni che hanno fatto cose impopolari? Non vi viene il dubbio che i "mandanti" siano tutti fra noi, i nostri vicini, i nostri parenti magari quelli più stretti? Limitarsi a liquidare questi politici è come cercare di portare via l'acqua di un'onda che si infrange sulla spiaggia, nella convinzione che così facendo il mare si calmerà e la burrasca non si abbatterà più sulla nostra povera costa martoriata.
In realtà voi siete uguali agli italiani che hanno provocato questo disastro: continuate a credere che tutto dipenda dallo STATO e quindi dalla politica. Fino a quando non toglieremo loro i soldi ed il potere, saremo sempre inguaiati. Ridimensioniamo il peso dell'apparato pubblico e dei soldi pubblici nella nostra economia ed allora i politici non potranno più rubare: semplicemente perché non avranno soldi da gestire e neppure il potere che ne deriva (soprattutto quello legato ai posti di lavoro che attualmente possono creare o distruggere).

non avrei saputo scriverlo meglio,però ho una frase che mi viene dal profondo....quindi che si fa?


Dico la mia per rispondere anche ai post successivi.
A mio avviso è necessario cercare persone oneste e competenti e appoggiarle perché nei loro partiti possano cambiare le cose. Questo fare di tutta l'erba un fascio può portare solo a sfasci o ancor peggio al ritorno di vecchi fasci (scusate il facile gioco di parole :lol: )
Faccio un paio di esempi che mi riguardano: a Roma abbiamo votato per il Comune e per la Regione. Io ho votato per Marino sindaco e per Zingaretti alla Regione.
Marino è sicuramente una persona onesta che è stata scelta perché fuori dall'apparato del partito. E' il motivo per il quale alcuni di noi l'hanno votato. Il primo anno della sua gestione non è stato certo esaltante e molte critiche sono giustificate. Probabilmente non lo rivorerei (alle primarie). Rimane onesto, niente a vedere con Alemanno che aveva subito piazzato ex camerati, amici e parenti nei posti chiave facendo cose assurde come moltiplicare i contratti ai bus turistici (quelli col secondo piano scoperto) che hanno intasato il centro della città), ma è uno incapace di gestire la complessità dei rapporti politici e il conflitto col PD.
Diverso è il caso di Zingaretti non solo onesto ma anche capace di lavorare insieme agli altri e non contro tutti.
Se dovessi votare per i 5S non farei mai un voto contro qualcuno per favorire il Caos o far proliferare i vaffanculo ma cercherei persone competenti non certo quelli che credono negli extraterrestri o nei complotti sulle torri gemelle. Finora gli eletti del partito di Grillo hanno dato molto poco al Paese e hanno passato molto tempo a farsi la guerra ed espellersi a vicenda (i parlamentari eletti si sono dimezzati se non sbaglio).
Poi se a Trevi o in Friulio c'è uno del PD indegno, calci in culo. Se Greganti ruba insieme ai suoi compari di altri partiti calci in culo. Ma se uno amministra bene ed è serio non si può trattare come un appestato perché al demagogo di turno fa comodo urlare che tutti sono delle merde. Anche perché è pericoloso sputare contro vento.
Me ne importo
Avatar utente
Caffè Scorretto
Messaggi: 10054
Iscritto il: 30 dic 2008 19:30
Località: trevi
Contatta:

Re: 5 stelle , finalmente!

Messaggioda Caffè Scorretto » 24 mag 2014 13:20

ma cercherei persone competenti non certo quelli che credono negli extraterrestri o nei complotti sulle torri gemelle. Finora gli eletti del partito di Grillo hanno dato molto poco al Paese e hanno passato molto tempo a farsi la
metà dello stipendio,rapporto col popolo presenza sul lavoro etc etc etc
dvorrei qualche nome
©Bardamu 2009
www.borgoulivo.it
L UNICO MODO DI RENDERE POTABILE L ACQUA è AGGIUNGEDO VINO
AO NON STRILLO è CHE IL TASTO MAIUSCOLO FUNZIONA A CAZZO(Mò Lò METTO IN FIRMA) :lol:
Avatar utente
Caffè Scorretto
Messaggi: 10054
Iscritto il: 30 dic 2008 19:30
Località: trevi
Contatta:

Re: 5 stelle , finalmente!

Messaggioda Caffè Scorretto » 24 mag 2014 13:23

il problema non è il pd è il sistema vedi che se ne fregano anche vicino al baratro
dai siamo onesti 3 pres del cons coglioni scelti da napolitano
1 sì ma 3
è offensivo
©Bardamu 2009
www.borgoulivo.it
L UNICO MODO DI RENDERE POTABILE L ACQUA è AGGIUNGEDO VINO
AO NON STRILLO è CHE IL TASTO MAIUSCOLO FUNZIONA A CAZZO(Mò Lò METTO IN FIRMA) :lol:
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4188
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: 5 stelle , finalmente!

Messaggioda Wineduck » 24 mag 2014 16:00

@ndre@ ha scritto:non avrei saputo scriverlo meglio,però ho una frase che mi viene dal profondo....quindi che si fa?


Secondo la mia personale etica, non è possibile fare niente per modificare la politica partendo dal vertice. La poca efficacia dei meccanismi democratici tradizionali (elezioni) ormai è sotto gli occhi di tutti. Gli italiani sono sempre stati un popolo suggestionabile: da quando esistono i mezzi di comunicazione di massa (prima radio, poi TV, oggi internet/web) è quasi impossibile battere i grandi interessi corporativistici che investono pesantemente su questi "media".
Io preferisco proseguire nella mia opera "dal basso", lavorando per migliorare le condizioni di vita delle (poche) persone che ripongono più fiducia in se stesse piuttosto che nell'APPARATO rappresentato dall'intreccio stato-burocrazia-corporazioni (tutto rigororamente in minuscolo). Sono operai, impiegati, imprenditori, studenti e disoccupati di lungo corso che invece di sprecare il proprio prezioso tempo ad ascoltare i "pifferai magici" in televisione o sui blog grillini preferiscono studiare, imparare, creare, migliorare se stessi ed i loro posti di lavoro, in una parola "professionalizzarsi" veramente. Il oro obiettivo è rafforzare la loro competitività sul mercato per non continuare ad essere "poveri sudditi" schiavi dei loro padroni politici. Esiste un'altra Italia (che io stimo pesare per circa il 15-20% sul totale) che ormai neppure prende in considerazione i politicanti: preferisce lavorare duramente per farsi apprezzare per le proprie capacità, il proprio talento, la propria resilienza e la propria capacità da darsi (e realizzare) una vision. Ci sono casi impressionanti di imprendiori apprezzatissimi fuori dall'Italia e sconosciuti da noi oppure storie di ragazzi con delle professionalità eccellenti che in altri paesi pagherebbero x5 rispetto al loro stipendio italiano, ci sono talenti incredibili nel gestire la propria ed altrui emotività che sanno guidare team fenomenali e ci sono dei mostri di volontà che dedicano tutto il loro tempo ad inventare e migliorare nuovi prodotti e servizi.
L'Italia è sostenuta (come PIL e come entrate fiscali) soprattutto da questo piccolo esercito silenzioso: sono persone che non noterete mai, che non sentirete mai protestare e che non vedrete mai ad una manifestazione di piazza. Io ho il privilegio di frequentarne molti e di poter lavorare accanto a loro (spesso immeritatamente). E' grazie a loro che trovo ancora un minimo di fiducia per rimanere in questo paese troppo spesso approssimativo, cialtrone e (fiscalmente) ladro.
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/
ZEL WINE
Messaggi: 7209
Iscritto il: 06 giu 2007 16:36

Re: 5 stelle , finalmente!

Messaggioda ZEL WINE » 24 mag 2014 16:11

fama di loro il mondo esser non lassa;
misericordia e giustizia li sdegna:
non ragioniam di lor, ma guarda e passa.
Avatar utente
Wineduck
Messaggi: 4188
Iscritto il: 06 giu 2007 15:16

Re: 5 stelle , finalmente!

Messaggioda Wineduck » 24 mag 2014 17:06

pipinello ha scritto:Andava tutto bene, tranne l'ultima parte: quel mantra che si sente ormai comunque sempre ed ovunque: privatizzare, privatizzare, privatizzare, meno stato e pù economia libera.
Ma ricordatevi che, pur con tutte le sue imperfezioni e la sua corruttela è lo stato a garantire un minimo di giustizia sociale in occidente, se fosse per i mr. jobs, bezos, marchionne, google e così via ci sarebbe solo la REDDITIVITA'. E se sei dalla parte giusta del recinto (diciamo nell'1% giusto) te la spassi, se sei nel gruppo che non ce l'ha fatta sputi sangue finché vivi. E' questo il mondo che volete?


Molti tuoi interventi sono apprezzabili e spesso sembri una persona razionale. Peccato che tu sia ancora schiavo di questi "lavaggi del cervello" sull'economia pubblica/privata che forse qualcuno ti ha fatto utilizzando qualche pamphlet scritto da un disciolto gruppo extra parlamentare di sinistra negli anni '70.
Premetto che io sono un convinto sostenitore dell'importanza fondamentale che DEVE rivestire lo Stato (con la maiuscola) nei paesi civili, che ci sono funzioni e ruoli che NESSUN PRIVATO deve permettersi di ricoprire e che il ruolo dello STATO in Italia deve ritornare ad essere forte ed autorevole, la questione è definire in che cosa, nello specifico, lo Stato deve rafforzasi ed in cosa deve invere RITIRARSI fino a SPARIRE.
Molte delle mie giornate le trascorro accanto ai dipendenti pubblici: sono testimone oculare degli sprechi immensi, dell'approssimazione e della superficialità con cui spesso si lavora, del "disprezzo" profondo che provano verso gli utenti (che solo in alcuni posti privilegiati chiamano "clienti" e che poi siamo tutti noi, anche loro stessi, vittime e carnefici allo stesso tempo) e molto altro. Potrei elencarti una miriade di situazioni totalmente inacettabili che ormai sono diventate la norma nella sanità, nella scuola, nei comuni ed in mille altri enti. Lavoro anche (e soprattutto) con le aziende private: molte di loro infatti NON sono da meno perchè il "brodo" culturale è lo stesso per tutti gli abitanti di uno stesso territorio. La differenza però è che i privati che non cambiano e non si adeguano alle nuove esigenze del mercato CHIUDONO mentre lo Stato in Italia continua a tenere in vita milioni di posti di lavoro che non avrebbero più motivo di esistere. Con conseguenze disastrose per chi, come me, considera immorale l'evasione fiscale.
Perchè?
Principalmente perchè manterene aperte queste entità significa mantenere degli specifici centri di potere, che arricchiscono i dirigenti della PA, i politici che li proteggono ed i sindacalisti che li supportano. Ah dimenticavo: sono comodissimi per quella parte di privati che non hanno mai conosciuto il mercato e che sono sempre rimasti attaccati alla "mammella" dello Stato, succhiado il lecito ma soprattutto l'illecito.
Ecco mi permetto di ipotizzare che tu sui "privati" abbia le idee leggermente confuse: quelli a cui mi riferisco io, non sono quelle "pseudo-aziende" create ad arte dagli amici dei politici per incorporare settori inefficienti della PA che sopravvivono fino a quando i loro amici li foraggiano con commesse assurde a prezzi ipergonfiati!
Queste sono state le "privatizzazioni all'italiana" che si sono viste negli ultimi 20 anni: se vai a scorrere il CV di questi pseudo imprenditori non troverai quasi mai gente che esporta, che possiede brevetti, che rischia principalmente i propri capitali e che gestisce in modo oculato risorse umane di grande valore professionale. Questa è l' #italiamigliore quella che continua sostenere il PIL, l'occupazione e le entrate fiscali. E' una parte minoritaria che c'è e che merita di essere valorizzata e soprattutto FATTA CRESCERE. Soprattutto perchè rappresenterebbe un bel bacino di alternative lavorative per tutti coloro che attualmente lavorano in posti pubblici che DEVONO TASSATIVAMENTE SPARIRE perchè inutili, costosissimi e moralmente inaccettabili.
Infine, il ruolo dello Stato: come dicevo deve crescere e diventare CREDIBILE. Come? Tornado a fare lo Stato, il giudice in campo, l'arbitro autorevole, dettando poche regole (progettate bene) e diventando capace di farle rispettare. Il peso di uno Stato non dipende da quanti dipendenti pubblici sostanzialmente solo operativi (cioè esclusivamente esecutivi) possiede: ma dalla qualità dei suoi servizi, dalla puntualità, dalla semplicità e accessibilità delle sue informazioni, dalla disponibilità del personale altamente qualificato al suo interno, ecc. Discuto regolarmente con i sindacalisti della PA: la lamentela dei tagli ai Ministeri è una canzone incantata e stonata che devono smettere di cantare. Non si può chiedere in continuazione di rafforzare l'organico e ALLO STESSO TEMPO chiedere più fondi per formare il personale! Sappiamo tutti che sarà possibile professionalizzare bene solo una piccola parte del personale attualmente in essere e le risorse si troveranno sono se diminuiremo il MONTE STIPENDI assurdo (se non erro il 94% dei costi totali della PA). Infine (e poi chiudo): nessuno può essere professionalizzato veramente se non ci mette impegno e sforzo anche FUORI DELL'ORARIO DI LAVORO. Come è possibile, ad esempio, imparare una lingua straniera solo con un corso di 4 ore al mese? Per non parlare di informatica o di qualsiasi altro corso tecnico: i dipendenti pubblici devono cominciare a leggere e studiare anche durante la loro vita privata (che è molto più estesa come orario di quella di chi lavora nel privato), esattamente come fanno molti dipendenti privati.

Basta, ho esagerato... :lol:
"People call me rude, I wish we all were nude, I wish there was no black and white, I wish there were no rules" [Controversy]

follow my tasting notes and pics on http://instagram.com/wineleaner/

Torna a “La piazza dei forumisti”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti