COVID—19

Dove discutere, confrontarsi o scherzare sempre in modo civile su argomenti attinenti al mondo del food&wine e non solo.

Avatar utente
tenente Drogo
Messaggi: 25557
Iscritto il: 06 giu 2007 11:23
Località: Roma
Contatta:

Re: COVID—19

Messaggioda tenente Drogo » 07 apr 2021 19:11

non condivido la soluzione giustizialista
però la prevenzione sì

ogni positivo è confinato in apposite strutture
hotel requisiti per esempio
e di guardia all'hotel ci metti un paio di carabinieri che non fanno entrare e uscire nessuno
a parte i volontari che portano il cibo e i medici che vengono a visitare i confinati

anzi, soluzioni di telemedicina e nessun medico fisicamente presente
se uno si aggrava viene ricoverato


stesso sistema per quelli in quarantena al ritorno dai viaggi all'estero
in questo caso però l'albergo se lo pagano di tasca loro
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")

http://fortezza-bastiani.blogspot.com
Avatar utente
harmattan
Messaggi: 5689
Iscritto il: 13 apr 2008 13:56
Località: Roma San Giovanni

Re: COVID—19

Messaggioda harmattan » 08 apr 2021 08:14

zampaflex ha scritto:Meriterebbero un annetto sotto le polizie estere, che ti rifilano manganellate non appena li guardi storto......


Il solito libertario, insomma.

P.S.: le terapie intensive a Roma, 3 milioni di abitanti + un bacino d'utenza pari al doppio, non sono al collasso, quindi è anche e solo questione di numeri, quelli dei posti in ospedale. E non è che da noi siamo più virtuosi, sia ben inteso. Io per primo.

Le manganellate non le darei a chi è positivo e se ne va in giro, ma a chi, per manifesta incapacità, ha trasformato una malattia con una letalità prossima all'1% in una peste nera: tracciamento fallito sin dall'inizio, zero medicina domiciliare, posti letto in terapia intensiva con il contagocce. Logicamente mi riferisco a venti anni di tagli e di definanziamenti
(https://www.gimbe.org/pagine/1229/it/report-72019-il-definanziamento-20102019-del-ssn)

E' assurdo vedere che in certe regioni ci siano meno di 200 posti in T.I.

https://www.agenas.gov.it/covid19/web/index.php?r=site%2Fgraph3

Per non parlare dei centri vaccinali. Ti invito a cliccare il link sottostante dove sono indicati tutti i centri vaccinali in UK

https://www.england.nhs.uk/coronavirus/publication/vaccination-sites/

aprendo il file excel ne troverai a migliaia, farmacie comprese. Da noi invece ne abbiamo sui tutto il territorio, al momento, qualcosa come 1700.

Hai capito chi dovresti manganellare?
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 9585
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: COVID—19

Messaggioda zampaflex » 08 apr 2021 09:35

harmattan ha scritto:
zampaflex ha scritto:Meriterebbero un annetto sotto le polizie estere, che ti rifilano manganellate non appena li guardi storto......


Il solito libertario, insomma.

P.S.: le terapie intensive a Roma, 3 milioni di abitanti + un bacino d'utenza pari al doppio, non sono al collasso, quindi è anche e solo questione di numeri, quelli dei posti in ospedale. E non è che da noi siamo più virtuosi, sia ben inteso. Io per primo.

Le manganellate non le darei a chi è positivo e se ne va in giro, ma a chi, per manifesta incapacità, ha trasformato una malattia con una letalità prossima all'1% in una peste nera: tracciamento fallito sin dall'inizio, zero medicina domiciliare, posti letto in terapia intensiva con il contagocce. Logicamente mi riferisco a venti anni di tagli e di definanziamenti
(https://www.gimbe.org/pagine/1229/it/report-72019-il-definanziamento-20102019-del-ssn)

E' assurdo vedere che in certe regioni ci siano meno di 200 posti in T.I.

https://www.agenas.gov.it/covid19/web/index.php?r=site%2Fgraph3

Per non parlare dei centri vaccinali. Ti invito a cliccare il link sottostante dove sono indicati tutti i centri vaccinali in UK

https://www.england.nhs.uk/coronavirus/publication/vaccination-sites/

aprendo il file excel ne troverai a migliaia, farmacie comprese. Da noi invece ne abbiamo sui tutto il territorio, al momento, qualcosa come 1700.

Hai capito chi dovresti manganellare?


Chi dà sempre e solo la colpa al governo è un qualunquista, e perciò pericoloso. Harmà, beware.

I tagli alla sanità sono stati fatti perché la spesa era fuori controllo (vai a guardare come stesse continuamente aumentando dal 1980 in poi) ed era giusto costringere le strutture prima e le Regioni dopo ad adottare politiche di risanamento della spesa. CHI ha fatto COSA, è questo sì motivo di discussione. Perché mentre (per restare su regioni governate dagli stessi partiti) il Veneto teneva aperti tutti i piccoli ambulatori che erogano le prestazioni di base, la Lombardia li chiudeva tutti. La prima regione ha affrontato tutto sommato meglio la pandemia, la seconda è una costante disgrazia. Ma la seconda, in più, ha il triste primato nazionale dei soldi pubblici erogati alla sanità privata, che si è presa tutte le attività lucrose e anche di più. Parlare con primari della sanità pubblica lombarda delle condizioni in cui versa, rispetto ai privati, è sconfortante.

Le TI oltre ad un certo livello sono inutili nonché pesante spreco di denaro, perché costose. La loro riduzione, nel contesto del contenimento della spesa, ha avuto senso. E la Uk che tu hai citato ne aveva (per 100k abitanti) pure meno di noi. Non vedo qui il problema, che deve essere invece non farcela arrivare, la gente, in TI.

E perciò prevenzione e tracciamento: bene, persino la Krande krukkia ad un certo punto ha ammesso di non potere più tracciare nulla, mesi fa. Perché finché i contagiati restano sotto ai 50 per 100k abitanti, li puoi gestire; sopra, non ci riesci più. E avere un periodo di incubazione di una settimana, non dovrei nemmeno ripetertelo dopo un anno, è letale per quest'operazione. Per non superare il limite occorrono comportamenti dei cittadini estremamente ligi.

Ed arriviamo infine al nocciolo della questione. Le norme ci sono: distanza, mascherina, igiene, riduzione dei contatti.
Sono norme applicate, alla base, anche dai paesi asiatici che, abituati ad affrontare virus vari, ma soprattutto ABITUATI ALLA DISCIPLINA, hanno in questo modo potuto contenere, isolare, tracciare.
Tu che ami tanto fare il liberale, ti rendi conto o no che l'anarchismo diffuso in Italia è la causa primaria della persistenza del virus su livelli di diffusione così alti?
Che finché ogni santo giorno che ci affacciamo alla finestra vediamo qualche quaglione che se ne sta beatamente a chiacchierare con gli amici con mascherina abbassata e a distanza precoviddiana, piuttosto che allegre tavolate con amici e parenti, feste clandestine, balli proibiti, untori vaganti nei supermercati, risse tra bande, manifestazioni pilotate e così via, continueremo a vedere giornalmente migliaia di infetti?

C'è un principio cardine del liberalismo che è totalmente sconosciuto ai connazionali: la responsabilità individuale.
Perché per ogni spazio di libertà che il governo ti concede, deve aumentare la qualità dei comportamenti del cittadino.

Qui invece facciamo l'opposto. E non può perciò essere sempre e solo colpa di chi ci governa.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
vinogodi
Messaggi: 30950
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: COVID—19

Messaggioda vinogodi » 08 apr 2021 09:56

zampaflex ha scritto:
C'è un principio cardine del liberalismo che è totalmente sconosciuto ai connazionali: la responsabilità individuale.
Perché per ogni spazio di libertà che il governo ti concede, deve aumentare la qualità dei comportamenti del cittadino.

Qui invece facciamo l'opposto. E non può perciò essere sempre e solo colpa di chi ci governa.
...tutto ciò che hai scritto nel post lo condivido appieno , per cui non l'ho messo in citazione. Non solo perchè concordo ma lo do per scontato conoscendo bene la situazione italiana , con tanti amici virologi, medici , microbiologi , biologi e lavoratori ospedalieri . Ribadisco , però , che la libertà individuale è sacrosanta , e la non cultura nazionale per la prevenzione ed educazione civica non solo è latitante , dando il fianco ai comportamenti individuali sotto gli occhi di tutti, ma anche quella del lassismo e del controllo . Inutile leggi straordinarie se non si fanno applicare. Inutile predicare bene , quando poi , guardando la maggior parte dei politici, il panorama è sconsolante per livello comportamentale , per testimonianza negativa oppure per mercimonio clientelare . Da moderato cittadino , voler sopprimere ( lascio ai non violenti la scelta , io userei coltello e armi da fuoco, ma ammetto che in tanti, soprattutto vegani , lo scorrere sangue "animale" copiosamente potrebbe creare qualche ritrosia ) l'84% dei politici attuali , in tutte le categorie, dal governo alle regioni , dalle province ai comuni , ritengo non sia istinto omicida ma amore per lo stato, dove lo stato sono i cittadini , quelli della maggioranza silenziosa ligia alle regole e alle leggi , che lavorano con impegno e sono un tessuto sociale prezioso . Al contrario di alcuni lossignori e delle loro prese di posizione nei confronti dei disperati che stanno creando moti di insurrezione, non solo sono favorevole ma addirittura ho gioito con un liberatorio "finalmente" , dove le forze dell'ordine andrebbero sfruttate meglio nel controllo preventivo e sicurezza , che manganellare dimostranti esasperati e sull'orlo della disperazione oppure darmi la multa perchè in bicicletta con mia moglie ho attraversato il ponte di Viadana per immettermi in un percorso natura in Emilia (provenendo dalla Lombardia) ... ma vaffanculo , và ... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 9585
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: COVID—19

Messaggioda zampaflex » 08 apr 2021 10:04

vinogodi ha scritto:oppure darmi la multa perchè in bicicletta con mia moglie ho attraversato il ponte di Viadana per immettermi in un percorso natura in Emilia (provenendo dalla Lombardia) ... ma vaffanculo , và ... 8)


Minchia, ma davvero? :roll:

Comunque, i politici sono lo specchio del paese, non vengono presi ad estrazione, ma scelti dai cittadini, che quindi per me non sono esenti da colpe.
La maggioranza silenziosa si è fatta sentire una volta sola, con la marcia dei quarantamila a Torino. Per il resto del tempo, parlano solo i mentecatti purtroppo.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
harmattan
Messaggi: 5689
Iscritto il: 13 apr 2008 13:56
Località: Roma San Giovanni

Re: COVID—19

Messaggioda harmattan » 08 apr 2021 11:12

zampaflex ha scritto:
I tagli alla sanità sono stati fatti perché la spesa era fuori controllo (vai a guardare come stesse continuamente aumentando dal 1980 in poi).....


Peccato che il rapporto GIMBE, che ho postato, dice il contrario, ossia che la spesa sanitaria è aumentata nonostante i tagli adottati nel corso degli anni. "In termini assoluti il finanziamento pubblico in 10 anni è aumentato di 8,8 miliardi, crescendo in media dello 0,9% annuo" (cit.). Quindi, si paga di più per avere meno. Perchè vuoi giustificare un miserabile fallimento del decisore pubblico? Mistero della fede.

zampaflex ha scritto:Ma la seconda, in più, ha il triste primato nazionale dei soldi pubblici erogati alla sanità privata, che si è presa tutte le attività lucrose e anche di più. Parlare con primari della sanità pubblica lombarda delle condizioni in cui versa, rispetto ai privati, è sconfortante.


Ancora con questo mantra del "pubblico è bello". La sanità privata è meno costosa e più efficiente della sanità pubblica.
Io pago annualmente meno di polizza sanitaria, che peraltro mi da un servizio a 5 stelle veloce ed efficiente, rispetto a quanto mi viene addebitato in tasse per il SSN. Hai mai provato ad usufruire di qualche prestazione sanitaria pubblica? Se devo aspettare 6 mesi di media per una prestazione specialistica (almeno nella mia città!) dimmi dove è l'utilità del SSN :roll:
Almeno ci fosse la libertà di scegliere a chi destinare le proprie tasse, invece di essere costretti a pagare due volte.

zampaflex ha scritto:E perciò prevenzione e tracciamento: bene, persino la Krande krukkia ad un certo punto ha ammesso di non potere più tracciare nulla, mesi fa......


Che la grande krukkia abbia capitolato mi dispiace, ma perchè non mi prendi come esempio la Corea del Sud, Taiwan o Singapore, o anche la stessa Cina (ammesso che ti fidi dei dati comunicati da loro!)? Cerchiamo una volta per tutte di prendere come esempio i best case, e non pizza e fichi. Da noi è nata un app che era una barzelletta e non è servita a nulla, dopodichè il tracciamento è andato a puttane.

zampaflex ha scritto:Ed arriviamo infine al nocciolo della questione.......


Il nocciolo della questione è che si vogliono criminalizzare solo i comportamenti dei singoli per parare le inefficienze del decisore pubblico. Poi, personalmente, tutta questa mancanza di adesione alle regole io non la vedo, eppure prendo giornalmente i mezzi pubblici, vado al supermercato, negli uffici pubblici, e raramente vedo gente senza mascherina, anzi...sono più i fobici che i normali.
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 9585
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: COVID—19

Messaggioda zampaflex » 08 apr 2021 12:15

harmattan ha scritto:
zampaflex ha scritto:
I tagli alla sanità sono stati fatti perché la spesa era fuori controllo (vai a guardare come stesse continuamente aumentando dal 1980 in poi).....


Peccato che il rapporto GIMBE, che ho postato, dice il contrario, ossia che la spesa sanitaria è aumentata nonostante i tagli adottati nel corso degli anni. "In termini assoluti il finanziamento pubblico in 10 anni è aumentato di 8,8 miliardi, crescendo in media dello 0,9% annuo" (cit.). Quindi, si paga di più per avere meno. Perchè vuoi giustificare un miserabile fallimento del decisore pubblico? Mistero della fede.

zampaflex ha scritto:Ma la seconda, in più, ha il triste primato nazionale dei soldi pubblici erogati alla sanità privata, che si è presa tutte le attività lucrose e anche di più. Parlare con primari della sanità pubblica lombarda delle condizioni in cui versa, rispetto ai privati, è sconfortante.


Ancora con questo mantra del "pubblico è bello". La sanità privata è meno costosa e più efficiente della sanità pubblica.
Io pago annualmente meno di polizza sanitaria, che peraltro mi da un servizio a 5 stelle veloce ed efficiente, rispetto a quanto mi viene addebitato in tasse per il SSN. Hai mai provato ad usufruire di qualche prestazione sanitaria pubblica? Se devo aspettare 6 mesi di media per una prestazione specialistica (almeno nella mia città!) dimmi dove è l'utilità del SSN :roll:
Almeno ci fosse la libertà di scegliere a chi destinare le proprie tasse, invece di essere costretti a pagare due volte.

zampaflex ha scritto:E perciò prevenzione e tracciamento: bene, persino la Krande krukkia ad un certo punto ha ammesso di non potere più tracciare nulla, mesi fa......


Che la grande krukkia abbia capitolato mi dispiace, ma perchè non mi prendi come esempio la Corea del Sud, Taiwan o Singapore, o anche la stessa Cina (ammesso che ti fidi dei dati comunicati da loro!)? Cerchiamo una volta per tutte di prendere come esempio i best case, e non pizza e fichi. Da noi è nata un app che era una barzelletta e non è servita a nulla, dopodichè il tracciamento è andato a puttane.

zampaflex ha scritto:Ed arriviamo infine al nocciolo della questione.......


Il nocciolo della questione è che si vogliono criminalizzare solo i comportamenti dei singoli per parare le inefficienze del decisore pubblico. Poi, personalmente, tutta questa mancanza di adesione alle regole io non la vedo, eppure prendo giornalmente i mezzi pubblici, vado al supermercato, negli uffici pubblici, e raramente vedo gente senza mascherina, anzi...sono più i fobici che i normali.


A) il decisore pubblico è a livello REGIONALE, lo stato centrale ci mette solo la carta di credito quando arriva il conto

B) le analisi internazionali comparative dimostrano che la sanità privata, avendo scopo di lucro, a quello tende; e finisce per costare molto ma molto di più di quella pubblica, che peraltro è universalista sia nella platea di soggetti coperti sia nelle prestazioni erogate. Sti gran caxxi della polizza sanitaria, visto che la possono sopportare in pochi. Mia moglie ce l'ha aziendale, pure buona, ma non copre il 100% delle spese o delle attività; e negli USA è storia arcinota che metà della popolazione non ce l'avrà mai perchè troppo cara, e sarà sempre peggio visto che i costi di un sistema senza controlli aumentano a dismisura anno dopo anno. Ho pensato per anni che solo elementi privatistici avrebbero potuto raddrizzare la gestione sanitaria italiana, ma dopo gli scempi sui costi (dove applicabili, vedi i tanti paesi che operano sistemi privati o misti) e sulle prestazioni (Ehm...Lombardia oggi?...hehmmm...) non ne sono più sicuro, ma proprio per nulla. Sanità per tutti senza scopo di lucro, e assistenza privata libera ma totalmente a carico dell'utente. ZERO soldi pubblici ai privati nella sanità, ZERO!!!

C) ma se sono proprio stato io a dirti che in Asia, per conoscenza del problema e maggiore disciplina del singolo, i tracciamenti hanno sostanzialmente funzionato? E perché hanno funzionato? Non di certo per la app. Vai a leggere i resoconti di chi occidentale è stato lì, guardati come venivano rispettate le precauzioni sanitarie. Non sono in grado di ritrovarlo, altrimenti ti posterei un articolo sulla vita quotidiana di un francese in Cina nei mesi scorsi. Rispetto a quanto stiamo facendo noi occidentali, sembrerebbe UN LAGER.

D) Non leggi i giornali o non apri gli occhi. A me basta guardare i bar del mio paese dopo le sei di sera.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
tenente Drogo
Messaggi: 25557
Iscritto il: 06 giu 2007 11:23
Località: Roma
Contatta:

Re: COVID—19

Messaggioda tenente Drogo » 08 apr 2021 14:22

vi consiglio il libro di Ricolfi, non mi ricordo se l'avevo già detto

https://www.hoepli.it/libro/ingannati-e ... 06131.html
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")

http://fortezza-bastiani.blogspot.com
Avatar utente
harmattan
Messaggi: 5689
Iscritto il: 13 apr 2008 13:56
Località: Roma San Giovanni

Re: COVID—19

Messaggioda harmattan » 08 apr 2021 16:24

zampaflex ha scritto: Sanità per tutti senza scopo di lucro, e assistenza privata libera ma totalmente a carico dell'utente. ZERO soldi pubblici ai privati nella sanità, ZERO!!!



Mi sembra chiaro che la pensiamo in modo diametralmente opposto.

L'unica cosa che però non consideri nei tuoi auspici di una sanità per tutti senza scopo di lucro, è il fattore demografico.

Attualmente gli over 60 sono circa 18 milioni e fra venti anni saranno 30.
Ora mi devi spiegare chi lavorerà per tenere in piedi una sanità aggratis (senza contare le pensioni!) se già oggi i pensionati superano di numero gli occupati.
Non possiamo neanche contare su quei quattro disperati che vengono con i barconi perchè stanno a zero skills e neanche a dire che siamo a Cuba, dove c'è ancora la revolucion.

L'unica è una transizione verso un modello misto come si usa in altri paesi, altrimenti il sistema è insostenibile.
Avatar utente
tenente Drogo
Messaggi: 25557
Iscritto il: 06 giu 2007 11:23
Località: Roma
Contatta:

Re: COVID—19

Messaggioda tenente Drogo » 08 apr 2021 16:26

zampaflex ha scritto:
harmattan ha scritto:
zampaflex ha scritto:
I tagli alla sanità sono stati fatti perché la spesa era fuori controllo (vai a guardare come stesse continuamente aumentando dal 1980 in poi).....


Peccato che il rapporto GIMBE, che ho postato, dice il contrario, ossia che la spesa sanitaria è aumentata nonostante i tagli adottati nel corso degli anni. "In termini assoluti il finanziamento pubblico in 10 anni è aumentato di 8,8 miliardi, crescendo in media dello 0,9% annuo" (cit.). Quindi, si paga di più per avere meno. Perchè vuoi giustificare un miserabile fallimento del decisore pubblico? Mistero della fede.

zampaflex ha scritto:Ma la seconda, in più, ha il triste primato nazionale dei soldi pubblici erogati alla sanità privata, che si è presa tutte le attività lucrose e anche di più. Parlare con primari della sanità pubblica lombarda delle condizioni in cui versa, rispetto ai privati, è sconfortante.


Ancora con questo mantra del "pubblico è bello". La sanità privata è meno costosa e più efficiente della sanità pubblica.
Io pago annualmente meno di polizza sanitaria, che peraltro mi da un servizio a 5 stelle veloce ed efficiente, rispetto a quanto mi viene addebitato in tasse per il SSN. Hai mai provato ad usufruire di qualche prestazione sanitaria pubblica? Se devo aspettare 6 mesi di media per una prestazione specialistica (almeno nella mia città!) dimmi dove è l'utilità del SSN :roll:
Almeno ci fosse la libertà di scegliere a chi destinare le proprie tasse, invece di essere costretti a pagare due volte.

zampaflex ha scritto:E perciò prevenzione e tracciamento: bene, persino la Krande krukkia ad un certo punto ha ammesso di non potere più tracciare nulla, mesi fa......


Che la grande krukkia abbia capitolato mi dispiace, ma perchè non mi prendi come esempio la Corea del Sud, Taiwan o Singapore, o anche la stessa Cina (ammesso che ti fidi dei dati comunicati da loro!)? Cerchiamo una volta per tutte di prendere come esempio i best case, e non pizza e fichi. Da noi è nata un app che era una barzelletta e non è servita a nulla, dopodichè il tracciamento è andato a puttane.

zampaflex ha scritto:Ed arriviamo infine al nocciolo della questione.......


Il nocciolo della questione è che si vogliono criminalizzare solo i comportamenti dei singoli per parare le inefficienze del decisore pubblico. Poi, personalmente, tutta questa mancanza di adesione alle regole io non la vedo, eppure prendo giornalmente i mezzi pubblici, vado al supermercato, negli uffici pubblici, e raramente vedo gente senza mascherina, anzi...sono più i fobici che i normali.


A) il decisore pubblico è a livello REGIONALE, lo stato centrale ci mette solo la carta di credito quando arriva il conto

B) le analisi internazionali comparative dimostrano che la sanità privata, avendo scopo di lucro, a quello tende; e finisce per costare molto ma molto di più di quella pubblica, che peraltro è universalista sia nella platea di soggetti coperti sia nelle prestazioni erogate. Sti gran caxxi della polizza sanitaria, visto che la possono sopportare in pochi. Mia moglie ce l'ha aziendale, pure buona, ma non copre il 100% delle spese o delle attività; e negli USA è storia arcinota che metà della popolazione non ce l'avrà mai perchè troppo cara, e sarà sempre peggio visto che i costi di un sistema senza controlli aumentano a dismisura anno dopo anno. Ho pensato per anni che solo elementi privatistici avrebbero potuto raddrizzare la gestione sanitaria italiana, ma dopo gli scempi sui costi (dove applicabili, vedi i tanti paesi che operano sistemi privati o misti) e sulle prestazioni (Ehm...Lombardia oggi?...hehmmm...) non ne sono più sicuro, ma proprio per nulla. Sanità per tutti senza scopo di lucro, e assistenza privata libera ma totalmente a carico dell'utente. ZERO soldi pubblici ai privati nella sanità, ZERO!!!

C) ma se sono proprio stato io a dirti che in Asia, per conoscenza del problema e maggiore disciplina del singolo, i tracciamenti hanno sostanzialmente funzionato? E perché hanno funzionato? Non di certo per la app. Vai a leggere i resoconti di chi occidentale è stato lì, guardati come venivano rispettate le precauzioni sanitarie. Non sono in grado di ritrovarlo, altrimenti ti posterei un articolo sulla vita quotidiana di un francese in Cina nei mesi scorsi. Rispetto a quanto stiamo facendo noi occidentali, sembrerebbe UN LAGER.

D) Non leggi i giornali o non apri gli occhi. A me basta guardare i bar del mio paese dopo le sei di sera.


non è questione di posti in terapia intensiva: nessun sistema sanitario, fosse anche il migliore del mondo, è in grado di resistere all'urto di un fenomeno che si replica in maniera esponenziale, quindi lockdown, mascherine e distanziamenti sono opportuni in tutto il mondo

poi che in Italia le cose si potessero fare meglio non ci piove
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")

http://fortezza-bastiani.blogspot.com
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 9585
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: COVID—19

Messaggioda zampaflex » 08 apr 2021 16:50

harmattan ha scritto:
zampaflex ha scritto: Sanità per tutti senza scopo di lucro, e assistenza privata libera ma totalmente a carico dell'utente. ZERO soldi pubblici ai privati nella sanità, ZERO!!!



Mi sembra chiaro che la pensiamo in modo diametralmente opposto.

L'unica cosa che però non consideri nei tuoi auspici di una sanità per tutti senza scopo di lucro, è il fattore demografico.

Attualmente gli over 60 sono circa 18 milioni e fra venti anni saranno 30.
Ora mi devi spiegare chi lavorerà per tenere in piedi una sanità aggratis (senza contare le pensioni!) se già oggi i pensionati superano di numero gli occupati.
Non possiamo neanche contare su quei quattro disperati che vengono con i barconi perchè stanno a zero skills e neanche a dire che siamo a Cuba, dove c'è ancora la revolucion.

L'unica è una transizione verso un modello misto come si usa in altri paesi, altrimenti il sistema è insostenibile.


Nel tuo scenario demograficamente pessimista, la ripartizione della spesa sanitaria diventerebbe il problema minore. A meno che tu non voglia che i pensionati siano liberi di crepare per mancate cure.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 9585
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: COVID—19

Messaggioda zampaflex » 09 apr 2021 09:50

Differenti strategie di controllo, ed efficacia delle stesse.

Tra ottobre e marzo la Lombardia ha avuto 6.200 positivi ogni 100 mila abitanti, la Comunidad di Madrid qualcuno meno, 5.800. Maggiore il vantaggio della capitale spagnola sui decessi. In Lombardia sono stati 136 ogni 100 mila abitanti, a Madrid 98.
Sulla rivista scientifica The Lancet, un pool di esperti spagnoli ha proposto tre fattori chiave nello «sforzo titanico di Madrid per controllare la seconda ondata».
Primo: la scelta di estendere a chiunque e negli ambulatori sotto casa i test rapidi. «Sono sicuramente meno attendibili, ma hanno permesso di raddoppiare il numero dei controlli ».
Secondo: la conta del virus nelle acque reflue per isolare i quartieri più contagiati. Circa 2 dei 6,6 milioni di abitanti della Comunidad di Madrid sono stati coinvolti da queste micro chiusure.
Terzo: l’accesso ai test e la consapevolezza del tasso di contagio nel proprio quartiere ha aumentato il livello di responsabilità dei cittadini e di conseguenza l’attenzione nell’uso delle mascherine e del distanziamento.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
tenente Drogo
Messaggi: 25557
Iscritto il: 06 giu 2007 11:23
Località: Roma
Contatta:

Re: COVID—19

Messaggioda tenente Drogo » 09 apr 2021 13:13

oggi su Facebook una persona che vive a Bolzano racconta che la classe del figlio è costretta a fare lezione in palestra perché uno dei genitori non ha dato il permesso di effettuare il tampone a suo figlio
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")

http://fortezza-bastiani.blogspot.com
vinogodi
Messaggi: 30950
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: COVID—19

Messaggioda vinogodi » 09 apr 2021 13:16

tenente Drogo ha scritto:oggi su Facebook una persona che vive a Bolzano racconta che la classe del figlio è costretta a fare lezione in palestra perché uno dei genitori non ha dato il permesso di effettuare il tampone a suo figlio
...io costringerei questo genitore a farlo ... anale su di lui... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 9585
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: COVID—19

Messaggioda zampaflex » 09 apr 2021 16:12

vinogodi ha scritto:
tenente Drogo ha scritto:oggi su Facebook una persona che vive a Bolzano racconta che la classe del figlio è costretta a fare lezione in palestra perché uno dei genitori non ha dato il permesso di effettuare il tampone a suo figlio
...io costringerei questo genitore a farlo ... anale su di lui... 8)


Ma fatto da Rocco.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
tenente Drogo
Messaggi: 25557
Iscritto il: 06 giu 2007 11:23
Località: Roma
Contatta:

Re: COVID—19

Messaggioda tenente Drogo » 09 apr 2021 20:06

zampaflex ha scritto:
vinogodi ha scritto:
tenente Drogo ha scritto:oggi su Facebook una persona che vive a Bolzano racconta che la classe del figlio è costretta a fare lezione in palestra perché uno dei genitori non ha dato il permesso di effettuare il tampone a suo figlio
...io costringerei questo genitore a farlo ... anale su di lui... 8)


Ma fatto da Rocco.


magari gli piace
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")

http://fortezza-bastiani.blogspot.com
Avatar utente
tenente Drogo
Messaggi: 25557
Iscritto il: 06 giu 2007 11:23
Località: Roma
Contatta:

Re: COVID—19

Messaggioda tenente Drogo » 11 apr 2021 22:16

I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")

http://fortezza-bastiani.blogspot.com
Avatar utente
harmattan
Messaggi: 5689
Iscritto il: 13 apr 2008 13:56
Località: Roma San Giovanni

Re: COVID—19

Messaggioda harmattan » 13 apr 2021 08:39

tenente Drogo ha scritto:Un po' di ottimismo

https://www.politico.eu/article/europe- ... ssion=true


Il giornalismo d'opinione è una gran bella cosa, senza dubbio.

Stessa testata giornalistica, ma dati e conclusioni differenti, almeno per quel che riguarda il nostro paese.

Secondo questo articolo di quattro giorni fa, la vaccinazione in Italia procede che è una ciofega, anzi è anche inquinata dalla maffia.

https://www.politico.eu/article/italy-mafia-coronavirus-vaccination-mob-infiltrated/

Il dato più preoccupante (come non dargli ragione!) è che 8mila anziani avrebbero potuto essere salvati se i vaccini fossero stati maggiormente concentrati sugli anziani.
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 9585
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: COVID—19

Messaggioda zampaflex » 13 apr 2021 15:02

Leggo e riporto, problema che ignoriamo ma che ci colpirà ripetutamente in futuro:

Un recente studio pubblicato sul British Medical Journal presenta dati sui quali sarà bene riflettere per tempo e con attenzione. Nella ricerca inglese sono stati messi a confronto 47.780 soggetti dimessi per Sars-CoV-2 dagli ospedali di quel Paese durante la prima ondata con la popolazione generale, bilanciando per età, sesso, etnia e vari fattori di rischio. I risultati sono preoccupanti: il 29,4% dei pazienti ospedalizzati per Covid ha avuto entro 140 giorni dal primo almeno un altro,
successivo, ricovero, e di questi il 12,3% è deceduto. Non solo, il rischio di sviluppare problemi respiratori in chi era stato ricoverato una prima volta per Covid rispetto alla popolazione generale era moltiplicato per 6 (il 30% dei dimessi ha sviluppato disturbi polmonari), quello di sviluppare diabete per 4,8, problemi importanti cardio-vascolari per 4,8, di sperimentare
malattie renali di 1,5 e epatiche di 0,3. I danni non erano circoscritti solo a chi aveva più di 70 anni, anche i più giovani pagavano un caro prezzo all’infezione virale. E questo non è l’unico studio che segnala numeri e percentuali di questo tipo; sebbene quelli pubblicati in precedenza si riferissero a casistiche numericamente meno importanti, i dati non erano significativamente diversi.
In una recente indagine effettuata su 1.775 veterani americani che erano stati ricoverati per Covid-19, è risultato che il 20% è andato incontro a un secondo ricovero e il 9% di questi è deceduto entro due mesi dalla dimissione. Un’altra ricerca statunitense ha documentato come chi ha subito un ricovero per questa malattia virale abbia un rischio molto aumentato di sviluppare
problemi renali, diabete, ictus, embolie polmonari, miocarditi e altro ancora.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
lloyd142
Messaggi: 916
Iscritto il: 20 feb 2008 15:31
Località: legnano

Re: COVID—19

Messaggioda lloyd142 » 13 apr 2021 15:30

zampaflex ha scritto:Leggo e riporto, problema che ignoriamo ma che ci colpirà ripetutamente in futuro:

Un recente studio pubblicato sul British Medical Journal presenta dati sui quali sarà bene riflettere per tempo e con attenzione. Nella ricerca inglese sono stati messi a confronto 47.780 soggetti dimessi per Sars-CoV-2 dagli ospedali di quel Paese durante la prima ondata con la popolazione generale, bilanciando per età, sesso, etnia e vari fattori di rischio. I risultati sono preoccupanti: il 29,4% dei pazienti ospedalizzati per Covid ha avuto entro 140 giorni dal primo almeno un altro,
successivo, ricovero, e di questi il 12,3% è deceduto. Non solo, il rischio di sviluppare problemi respiratori in chi era stato ricoverato una prima volta per Covid rispetto alla popolazione generale era moltiplicato per 6 (il 30% dei dimessi ha sviluppato disturbi polmonari), quello di sviluppare diabete per 4,8, problemi importanti cardio-vascolari per 4,8, di sperimentare
malattie renali di 1,5 e epatiche di 0,3. I danni non erano circoscritti solo a chi aveva più di 70 anni, anche i più giovani pagavano un caro prezzo all’infezione virale. E questo non è l’unico studio che segnala numeri e percentuali di questo tipo; sebbene quelli pubblicati in precedenza si riferissero a casistiche numericamente meno importanti, i dati non erano significativamente diversi.
In una recente indagine effettuata su 1.775 veterani americani che erano stati ricoverati per Covid-19, è risultato che il 20% è andato incontro a un secondo ricovero e il 9% di questi è deceduto entro due mesi dalla dimissione. Un’altra ricerca statunitense ha documentato come chi ha subito un ricovero per questa malattia virale abbia un rischio molto aumentato di sviluppare
problemi renali, diabete, ictus, embolie polmonari, miocarditi e altro ancora.


Se ti capita di prenderti il Covid, una volta guarito ti conviene bere tutto il vino che hai in cantina alla svelta... ( che probabilmente pero' e' quello che hanno fatto quegli inglesi deceduti poi per diabete od epatite...) :D :lol:
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 9585
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: COVID—19

Messaggioda zampaflex » 13 apr 2021 16:02

lloyd142 ha scritto:Se ti capita di prenderti il Covid, una volta guarito ti conviene bere tutto il vino che hai in cantina alla svelta... ( che probabilmente pero' e' quello che hanno fatto quegli inglesi deceduti poi per diabete od epatite...) :D :lol:


Mmmm...sagace! :mrgreen: :wink:

https://www.youtube.com/watch?v=-NT1bHI329M
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
tenente Drogo
Messaggi: 25557
Iscritto il: 06 giu 2007 11:23
Località: Roma
Contatta:

Re: COVID—19

Messaggioda tenente Drogo » 14 apr 2021 00:25

harmattan ha scritto:
tenente Drogo ha scritto:Un po' di ottimismo

https://www.politico.eu/article/europe- ... ssion=true


Il giornalismo d'opinione è una gran bella cosa, senza dubbio.

Stessa testata giornalistica, ma dati e conclusioni differenti, almeno per quel che riguarda il nostro paese.

Secondo questo articolo di quattro giorni fa, la vaccinazione in Italia procede che è una ciofega, anzi è anche inquinata dalla maffia.

https://www.politico.eu/article/italy-mafia-coronavirus-vaccination-mob-infiltrated/

Il dato più preoccupante (come non dargli ragione!) è che 8mila anziani avrebbero potuto essere salvati se i vaccini fossero stati maggiormente concentrati sugli anziani.


appunto, era un articolo sulla situazione UE in generale
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")

http://fortezza-bastiani.blogspot.com
maxer
Messaggi: 4565
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: COVID—19

Messaggioda maxer » 14 apr 2021 19:33

..... la posto qui, in questo thread (anche se un po' alla lontana, mi pare ci possa stare)


# Nuova storia breve. E bellissima.

Il 20 novembre scorso, due geni contemporanei del calibro di Vittorio Sgarbi e Sara Cunial, sostenuti dalla mente di “Io apro” Umberto Carriera (quello con 6 locali e 9.000 euro di tasse), portarono l’allora Presidente del Consiglio Giuseppe Conte dinnanzi alla Corte Costituzionale per l’uso dei Dpcm, al grido di “regime”, “dittatura sanitaria” e altri deliri.

Il tutto seguito e rilanciato da tv, radio, interviste, folle in tripudio per questi martiri contemporanei della “libertà”.

Bene.
A distanza di cinque mesi, nel silenzio generale, la Consulta si è pronunciata con due differenti ordinanze, dichiarando inammissibile il ricorso e riconoscendo come sia stato garantito il confronto parlamentare e siano state tutelate le prerogative dei deputati.

Insomma, nessuna “dittatura”, nessun vulnus democratico. Tutte sciocchezze.

La favola che ciarlatani, bufalari e anche qualche giurista (leggasi l' onnipresente Sabino Cassese) ci hanno ripetuto per mesi, è stata smontata da cima a fondo nientemeno che dalla Corte Costituzionale, riconoscendo che Giuseppe Conte ha agito nel pieno delle sue facoltà istituzionali e costituzionali.

Avanti il prossimo.
Alla prossima brutta figura #
carpe diem 8)
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 9585
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: COVID—19

Messaggioda zampaflex » 16 apr 2021 10:24

Italiani brava gente, versione vaccinazioni

A Perugia domenica 21 marzo potevano vaccinarsi avvocati e insegnanti ma in fila, a spacciarsi per loro, c’erano i figli o anche chi faceva tutt’altro mestiere. Ma tant’è. Basta mettere una firma in calce ad un’autodichiarazione e farsi somministrare un vaccino prima del tempo. Meglio se Pfizer o Moderna perché con i ripetuti cambi in corsa su AstraZeneca, i furbetti non solo saltano la fila ma riescono persino a scegliersi il vaccino.
A Oristano, in Sardegna, i carabinieri del Nas hanno scoperto che dosi Pfizer venivano messe da parte e riservate a giovanissimi di 18, 20 o 25 anni, non affetti da alcuna patologia. Anche alcuni dirigenti pubblici, che per età avrebbero dovuto ricevere AstraZeneca, hanno avuto modo di “optare” per quello che preferivano. «E non erano dosi in scadenza a fine giornata — racconta Nadia Gioviale, comandante dei Nas di Cagliari — abbiamo accertato che le iniezioni sono state fatte
di buon mattino». Una quindicina i medici e gli infermieri che hanno ricevuto avvisi di garanzia per aver favorito almeno una cinquantina di persone tra cui anche dirigenti delle forze dell’ordine. Bastava spacciarsi per volontari di associazioni e la fiala era assicurata.
«C’è stata una corsa al volontariato, ma poi in ambulanza o ad accompagnare una persona fragile a fare il vaccino non è andato nessuno », spiega il procuratore di Oristano, Domenico Ezio Basso. E in più sul foglio veniva scritto AstraZeneca,
ma in realtà era Pfizer.
Un trucchetto di gran moda anche in Sicilia dove basta scorrere gli stessi numeri dati dalla Regione per riscontrare l’abnormità: del milione di dosi somministrate, solo 45.000 sono state di AstraZeneca. Dunque, a nove persone su dieci è andato Pfizer o Moderna, una cifra spropositata visto che la Sicilia è fanalino di coda nelle vaccinazioni degli over 80 e gli operatori sanitari e sociosanitari sono solo 232.000, poco più della metà dei 403.000 “altri” che avrebbero dovuto essere vaccinati (fragili a parte) con AstraZeneca.
Folla improvvisa di volontari nelle associazioni anche in Puglia e Calabria (dove i Nas stanno spulciando migliaia di liste degli hub scoprendo gruppi interi di amici e parenti di medici e infermieri), ma il più ignobile degli espedienti utilizzati dai “saltafila” è quello dei caregiver.
Fino a venti per un solo disabile ne hanno contati all’unità di crisi del Piemonte, a Biella. Balzata decisamente in testa alla classifica dei furbetti. Una ventina le persone iscritte nel registro degli indagati dalla Procura, medici in pensione, avvocati, commercialisti, dirigenti sanitari e amministrativi, pure nomi molto noti in città.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
maxer
Messaggi: 4565
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: COVID—19

Messaggioda maxer » 16 apr 2021 11:55

maxer ha scritto:
maxer ha scritto:
zampaflex ha scritto:https://www.ilgiorno.it/monza-brianza/cronaca/positivo-covid-supermercato-1.6203679

... è assurdo affidarsi solo al senso di responsabilità degli individui
impossibile che non ci sia qualcuno (1%, 10%, 30% ?) che sgarra ...

..... forse sarebbe bastato che le infami sette persone positive, che s' eran presentate dal direttore del supermercato, fossero state condannate con giudizio direttissimo a cinque anni di galera, confinati in un recinto di un' isoletta e, una volta guariti, ai lavori forzati, che so, a spaccare pietre ? :evil:

Magari potrebbe servire come monito esemplare per altri futuri ignobili individui, scoperti in flagranza di reato.....

Basterebbe un semplice DPCM .....

...... a questo punto, al posto dell' isoletta, si deve prenotare un isolone, per farci stare sempre più infami persone, medici compresi

Altro che garantismo e prevenzione !

Ma il gen. grand uff. eroe cambiodipasso medagliato, che ci sta a fare .....? :evil:
carpe diem 8)

Torna a “La piazza dei forumisti”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Kalosartipos e 1 ospite