Diario economico

Dove discutere, confrontarsi o scherzare sempre in modo civile su argomenti attinenti al mondo del food&wine e non solo.

Avatar utente
harmattan
Messaggi: 5647
Iscritto il: 13 apr 2008 13:56
Località: Roma San Giovanni

Re: Diario economico

Messaggioda harmattan » 26 ago 2020 15:32

Che brutte notizie :cry: :cry: :cry:

"Negli ultimi 20 anni le entrate tributarie sono aumentate di 166 miliardi di euro. Se nel 2000 l'erario e gli enti locali avevano incassato 350,5 miliardi di euro, nel 2019 il gettito, a prezzi correnti, è salito a 516,5 miliardi."


https://www.repubblica.it/economia/2020/08/22/news/fisco_la_cgia_in_vent_anni_pagati_166_miliardi_di_tasse_in_piu_-265194139/

Immagine
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 9041
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 26 ago 2020 19:54

harmattan ha scritto:Che brutte notizie :cry: :cry: :cry:

"Negli ultimi 20 anni le entrate tributarie sono aumentate di 166 miliardi di euro. Se nel 2000 l'erario e gli enti locali avevano incassato 350,5 miliardi di euro, nel 2019 il gettito, a prezzi correnti, è salito a 516,5 miliardi."


https://www.repubblica.it/economia/2020/08/22/news/fisco_la_cgia_in_vent_anni_pagati_166_miliardi_di_tasse_in_piu_-265194139/

Immagine


Se in CGIA fossero onesti pubblicherebbero contemporaneamente l'aggiornamento di questo LORO grafico con la percentuale di pressione fiscale sul PIL.

https://www.ilnordestquotidiano.it/wp-content/uploads/2019/03/pressione-fiscale-italia.jpg
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
harmattan
Messaggi: 5647
Iscritto il: 13 apr 2008 13:56
Località: Roma San Giovanni

Re: Diario economico

Messaggioda harmattan » 27 ago 2020 09:49

zampaflex ha scritto:Se in CGIA fossero onesti pubblicherebbero contemporaneamente l'aggiornamento di questo LORO grafico con la percentuale di pressione fiscale sul PIL.



Riassumiamo gli ultimi 20 anni, in cui siamo passati dai 350,4 miliardi dell'anno 2000 ai 516,5 miliardi del 2019:

- aumento tasse +47,4%
- aumento PIL nazionale, espresso in termini nominali, +43,9%

Questa è la famosa gestione del menga
Avatar utente
tenente Drogo
Messaggi: 25424
Iscritto il: 06 giu 2007 11:23
Località: Roma
Contatta:

Re: Diario economico

Messaggioda tenente Drogo » 29 ago 2020 22:48

se Messi venisse in Italia potrebbe usufruire di uno speciale incentivo fiscale: una flat tax di 100.000 euro su tutti i suoi ricavi per attività di sponsorizzazione (decine di milioni di euro)

non è una forma di concorrenza fiscale? (e se la facciamo noi agli altri non è sleale?)

c'è chi fa concorrenza fiscale per attrarre aziende e chi per attrarre calciatori
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")

http://fortezza-bastiani.blogspot.com
maxer
Messaggi: 4366
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: emisfero boreale

Re: Diario economico

Messaggioda maxer » 29 ago 2020 23:10

tenente Drogo ha scritto:se Messi venisse in Italia potrebbe usufruire di uno speciale incentivo fiscale: una flat tax di 100.000 euro su tutti i suoi ricavi per attività di sponsorizzazione (decine di milioni di euro)

non è una forma di concorrenza fiscale? (e se la facciamo noi agli altri non è sleale?)

c'è chi fa concorrenza fiscale per attrarre aziende e chi per attrarre calciatori

..... infatti, noi siamo sempre i più furbi, ops, tonti ..... :mrgreen:
carpe diem 8)
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 9041
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 01 set 2020 09:23

tenente Drogo ha scritto:se Messi venisse in Italia potrebbe usufruire di uno speciale incentivo fiscale: una flat tax di 100.000 euro su tutti i suoi ricavi per attività di sponsorizzazione (decine di milioni di euro)

non è una forma di concorrenza fiscale? (e se la facciamo noi agli altri non è sleale?)

c'è chi fa concorrenza fiscale per attrarre aziende e chi per attrarre calciatori


E' un regime speciale per gli stranieri ad alto reddito che abbiamo copiato da altri stati, e non vale per i soli calciatori, e vale SOLO per i redditi prodotti all'estero e non per quelli prodotti in Italia.
Per chiarire l'inevitabile domanda: uno sportivo normalmente ha lo stipendio diviso in due:
- compenso ordinario (pagato in Italia e tassato normalmente)
- compenso per sfruttamento diritti di immagine (pagato all'estero e tassato a forfait)
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
tenente Drogo
Messaggi: 25424
Iscritto il: 06 giu 2007 11:23
Località: Roma
Contatta:

Re: Diario economico

Messaggioda tenente Drogo » 01 set 2020 10:34

zampaflex ha scritto:
tenente Drogo ha scritto:se Messi venisse in Italia potrebbe usufruire di uno speciale incentivo fiscale: una flat tax di 100.000 euro su tutti i suoi ricavi per attività di sponsorizzazione (decine di milioni di euro)

non è una forma di concorrenza fiscale? (e se la facciamo noi agli altri non è sleale?)

c'è chi fa concorrenza fiscale per attrarre aziende e chi per attrarre calciatori


E' un regime speciale per gli stranieri ad alto reddito che abbiamo copiato da altri stati, e non vale per i soli calciatori, e vale SOLO per i redditi prodotti all'estero e non per quelli prodotti in Italia.
Per chiarire l'inevitabile domanda: uno sportivo normalmente ha lo stipendio diviso in due:
- compenso ordinario (pagato in Italia e tassato normalmente)
- compenso per sfruttamento diritti di immagine (pagato all'estero e tassato a forfait)


sempre concorrenza fiscale è
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")

http://fortezza-bastiani.blogspot.com
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 9041
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 02 set 2020 22:29

Mentre sui tiggì impazzano gli aggiornamenti sul progresso dell'economia, migliore del previsto, fino alla farsa di non sapere come è calcolato l'indice PMI§ e bearsi del fatto "che è più alto di quello tedesco!" (fucilateli tutti sti pappagalli del regime presente e passato, soprattutto passato, a cominciare dalla annunciatrice del TG2 che si presenta immancabilmente col rosario al collo), l'impavida ministra Azzolina col suo ministero di burocrati tenta di fare partire un meccanismo inceppato da anni.

E ricordo, di fronte a queste informazioni odierne: "la grana principale da risolvere perché l’anno scolastico cominci con le lezioni in classe e soprattutto con i prof in cattedra è proprio quella del personale. Oggi finisce anche la seconda chiamata, la
cosiddetta «chiamata veloce» per poter riempire le quasi 85 mila cattedre che sono rimaste libere lo scorso anno. Secondo
le anticipazioni degli uffici scolastici regionali raccolte dai sindacati la situazione è drammatica. In Campania mancano oltre quattrocento prof di italiano, in Puglia 250 di matematica, in Piemonte è stato riempito solo il 24 per cento delle 6 mila
cattedre. Nelle scuole superiori della Toscana su 3700 posti non ne sono stati trovati neppure duecento: ormai quasi ovunque le graduatorie sono vuote. Per non parlare degli insegnanti di sostegno che mancano ovunque. Tanto da far dire alla segretaria generale della Cisl Scuola Maddalena Gissi che delle 85 mila cattedre «ne resteranno vuote almeno 50 mila». Ci sarebbero 753 mila supplenti pronti a salire in cattedra: ma le nuove graduatorie provinciali non sono ancora pronte e anzi sono piene di errori, che rischiano di allungare ancora i tempi per assegnare le cattedre, almeno per quest’anno." che se i 5 stelle non avessero disfatto il lavoro di Renzi, che aveva identificato la necessità di assunzioni stabili, iniziato a gestire concorsi e soprattutto limiti ai trasferimenti, e finanziato adeguatamente l'edilizia scolastica*, questi problemi non ci sarebbero più.

* sulla quale le regioni sono colpevoli, perché i fondi li assegna lo stato centrale ma poi sono le singole regioni, proprietarie dei muri, a dover gestire progettazione e bandi
§ l'indice PMI è una indagine svolta presso i capi della funzione acquisto delle aziende, ai quali viene chiesto se vedono il business in crescita, stabile o in calo. Le risposte vengono quindi riassunte nell'indicatore, che sopra 50 segna espansione e sotto contrazione. Ma se parti dal meno 12 è più facile che il rimbalzo sia più forte che se parti dal meno 6...
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
harmattan
Messaggi: 5647
Iscritto il: 13 apr 2008 13:56
Località: Roma San Giovanni

Re: Diario economico

Messaggioda harmattan » 03 set 2020 07:52

zampaflex ha scritto:Mentre sui tiggì impazzano gli aggiornamenti sul progresso dell'economia, migliore del previsto, fino alla farsa di non sapere come è calcolato l'indice PMI§ e bearsi del fatto "che è più alto di quello tedesco!" ...


Ed infatti, in quanto a calcoli, qualcuno dovrebbe chiedergli dove sono andati a scuola (se ci sono mai andati!).

"....un grosso problema di chi governa e di chi informa è il non avere alcuna idea degli ordini di grandezza dei dati economici. Una variazione a due cifre di un dato trimestrale di contabilità nazionale non s'è mai vista. Punto. Inutile fanfalucare di riprese a "V", a "U", a "W", e chi più ne ha più ne metta"

https://goofynomics.blogspot.com/2020/08/caduta-grave-ma-gestibile.html
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 9041
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 04 set 2020 15:06

A proposito ancora di scuola, vedo moltiplicarsi le segnalazioni di insegnanti che cercano di evitare di lavorare chiedendo insistentemente ai medici il rilascio di certificazioni mediche che permettano l'esonero. Una causa molto semplice da usare è l'ipertensione.
Ora, se chiedi una certificazione FALSA per evitare di svolgere un lavoro nel quale per molti aspetti sei un privilegiato (illicenziabilità, orari ridotti, trasferimenti facili) nonché per cui hai assunto un impegno pattuale e morale di servizio pubblico, io prima ti licenzio e poi ti straccio l'abilitazione all'insegnamento.

Vedrete che ce ne saranno talmente tanti che a breve ne parleranno i TG.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 9041
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 04 set 2020 17:26

Pensavo fossero solo le banche italiane a fare le furbe e tirarsi indietro nei prestiti nonostante le nuove garanzie statali.
Non è così.
Anche negli USA il braccino è diventato cortissimo. Via Mauldin.

Last week I read and reposted a Twitter thread by someone describing himself as a consultant who helps franchisees get loans, often via SBA guarantees. I asked him to contact me and was able to verify his identity, though I can’t reveal it here. He described a terribly frustrating credit environment in his space. Below is a portion of his thread:

The banks I work with are SBA, conventional lenders who service smaller loans under 2mm and generally smaller operators of these franchise systems, and then larger banks who provide loans to larger operators from 2-50mm. I’m short—20+ banks across ALL spectrum of SME lending.
I fund 400-500mm in loans per year through these banks. In February we were on pace to fund well over 500mm and potentially 750mm — growing exponentially year over year. STIFF DRINK TIME. Since April 1st we have funded 5mm total through only 2 banks. Let’s dive in as to why.
SBA banks—they have lending limits to 5mm. Congress has authorized them to go to 10mm in the CARES Act but they have ignored it. This will become important later. They currently have guarantees from the govt at 80%—pretty good right? DOESNT MATTER THEY STILL WON’T LEND.
In fact, they are pushing the government to guarantee 90% of the loans (and likely on their way to 100%—see my prior posts on the de facto nationalization of the banking system). In short SBA has SHUT OFF BORROWERS waiting for more from Uncle Sam.
Current excuses ARE PLAYING BOTH SIDES (and this applies to all banking segments). A chain with increased sales since pandemic—no loan. “We want to wait to see if sales increases are sustainable.” Doesn’t matter that sales are up. They may not be “sustainable.”
On the other side for businesses with sales down—“well we just aren’t comfortable sales will rebound and we have concerns over COVID.” So, sales up = no loan. Sales down or flat = no loan. Operator size IRRELEVANT. Are some banks lending? Yes. This is 75–80% of SBA banks.
They are also being EXTREMELY selective on industries they will do. If you are an industry with “large public gatherings” you better pray to Santa Claus for money.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 9041
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 11 set 2020 17:39

Italia campione di evasione dell’Iva in Europa. Così lo stato perde più di 35 miliardi di euro

https://it.businessinsider.com/iva-evasione-fiscale-italia-europa/

Un problema che non è solo italiano, ma riguarda tanti paesi del vecchio continente, come Regno Unito (23,5 miliardi di euro) e Germania (22 miliardi). Ovviamente i valori cambiano: in termini percentuali, il primato negativo spetta alla Romania, che ha registrato una percentuale di evasione dell’Iva pari al 33,8% nel 2018, seguita da Grecia (30,1%) e Lituania (25,9%). L’Italia invece conta un divario pari al 24%. Le differenze percentuali più piccole tra gettito atteso e riscosso sono state registrate in Svezia (0,7%), Croazia (3,5%) e Finlandia (3,6%).
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 9041
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 11 set 2020 17:51

Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
harmattan
Messaggi: 5647
Iscritto il: 13 apr 2008 13:56
Località: Roma San Giovanni

Re: Diario economico

Messaggioda harmattan » 12 set 2020 11:09

I fallimenti aumentano nonostante iniezioni di trilioni di liquidità. E siamo in USA

https://fortune.com/2020/06/29/companies-filing-bankruptcy-2020-during-coronavirus-pandemic-covid-19-economy-industries/
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 2634
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: Diario economico

Messaggioda gianni femminella » 14 set 2020 07:21

Ho letto una intervista a Franco Bruni su un possibile ritorno dell'inflazione mondiale. Non ho commenti se non quello di aver vissuto, ormai da adulto, alla metà degli anni 80 una epoca di alta inflazione.
Messer Zampa, a lei la parola.
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 9041
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 14 set 2020 09:52

gianni femminella ha scritto:Ho letto una intervista a Franco Bruni su un possibile ritorno dell'inflazione mondiale. Non ho commenti se non quello di aver vissuto, ormai da adulto, alla metà degli anni 80 una epoca di alta inflazione.
Messer Zampa, a lei la parola.


Sarò letterale: una parola.

"Bullshit".

:mrgreen:

Ci sono ulteriori cause non citate e forse non conosciute dal professore, ma indicate dai migliori gestori di grandi patrimoni, riguardo alla componente antiinflazionistica implicita nella crescita della componente servizi nella formazione del PIL
Ma dalla sua intervista voglio riprendere questo passaggio, ennesima testimonianza anti ritorno alla lira:

D: Meglio dunque oggi che allora?
R: “Assolutamente sì. La situazione attuale è molto migliore di quella degli anni Settanta. Era un mondo brutto: i prodotti nazionali perdevano competitività all’estero, costavano di più perché il cambio si svalutava: l’alta inflazione alzava molto i tassi di interesse, distorceva il tasso di cambio e di tanto in tanto occorrevano svalutazioni. E per evitare la fuga dalla lira che si svalutava c’erano limitazioni alla libera circolazione dei capitali, era un problema procurarsi la valuta anche per una vacanza breve all’estero. Si creavano ostacoli anche al commercio internazionale di beni e servizi e a volte si arrivava a interventi statali di blocco dei prezzi. Le grandi imprese con attività anche all’estero erano privilegiate e si finanziavano più a buon mercato (si parlava di “lira Fiat” ad esempio) mentre le Pmi non riuscivano a competere finché non c’era una nuova svalutazione. Per quanto riguarda i salari, c’era un assurdo sistema di compensazione dall’inflazione, il “punto unico di contingenza” che difendeva solo i salari più bassi mentre sacrificava le classi medie. Ed erano sfavoriti tutti coloro che tenevano i soldi in banca, soprattutto i piccoli risparmiatori”.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
tenente Drogo
Messaggi: 25424
Iscritto il: 06 giu 2007 11:23
Località: Roma
Contatta:

Re: Diario economico

Messaggioda tenente Drogo » 14 set 2020 13:44

chi è Franco Bruni?
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")

http://fortezza-bastiani.blogspot.com
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 9041
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 14 set 2020 13:59

tenente Drogo ha scritto:chi è Franco Bruni?


Il fratello minore di questi

Immagine
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
tenente Drogo
Messaggi: 25424
Iscritto il: 06 giu 2007 11:23
Località: Roma
Contatta:

Re: Diario economico

Messaggioda tenente Drogo » 14 set 2020 17:13

mea culpa: guglo e vedo che è un luminare

https://www.huffingtonpost.it/entry/fra ... 74bc1e3d61

intervista molto interessante in effetti
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")

http://fortezza-bastiani.blogspot.com
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 9041
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 23 set 2020 18:19

Trasformazione keynesiana (inevitabile) per Mauldin.
Il report contiene alcuni dati da accapponare la pelle.
Meno male che siamo in Europa.

https://www.mauldineconomics.com/frontlinethoughts/stall-speed-economy
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
harmattan
Messaggi: 5647
Iscritto il: 13 apr 2008 13:56
Località: Roma San Giovanni

Re: Diario economico

Messaggioda harmattan » 29 set 2020 09:43

Chiedo per un amico.
Ma non sono pochi 62k annui per fare il presidente dell'istituto Ponzi-INPS in confronto a tutti gli altri gran commis di Stato? Un commesso della camera con 25 anni di servizio (assunto prima delle riforme stipendiali del 2014), tanto per fare un esempio, prende 98k annui.

E all'estero non sono poi così virtuosi da poterci fare il predicozzo

Lo Stato di New York spende per i dipendenti pubblici circa 15 miliardi all'anno

https://www.forbes.com/sites/adamandrzejewski/2020/09/24/why-new-york-city-is-in-trouble--114041-public-employees-with-100000-paychecks-cost-taxpayers-146-billion/#72c1b5506d1a

Chi ha tempo (e voglia!) dia un'occhiata a questo link che elenca nomi, cognomi e incarichi dei dipendenti pubblici con relativo stipendio.
Un quadro amministrativo della Motorizzazione (department of Motor Vehicles) prende più di 160k annui. Non parliamo poi dei prof universitari che sfiorano i 700k

https://www.openthebooks.com/new-york-state-employees/?Year_S=0
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 9041
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 29 set 2020 16:31

harmattan ha scritto:Chiedo per un amico.
Ma non sono pochi 62k annui per fare il presidente dell'istituto Ponzi-INPS in confronto a tutti gli altri gran commis di Stato? Un commesso della camera con 25 anni di servizio (assunto prima delle riforme stipendiali del 2014), tanto per fare un esempio, prende 98k annui.

E all'estero non sono poi così virtuosi da poterci fare il predicozzo

Lo Stato di New York spende per i dipendenti pubblici circa 15 miliardi all'anno

https://www.forbes.com/sites/adamandrzejewski/2020/09/24/why-new-york-city-is-in-trouble--114041-public-employees-with-100000-paychecks-cost-taxpayers-146-billion/#72c1b5506d1a

Chi ha tempo (e voglia!) dia un'occhiata a questo link che elenca nomi, cognomi e incarichi dei dipendenti pubblici con relativo stipendio.
Un quadro amministrativo della Motorizzazione (department of Motor Vehicles) prende più di 160k annui. Non parliamo poi dei prof universitari che sfiorano i 700k

https://www.openthebooks.com/new-york-state-employees/?Year_S=0



a) si, sono pochi visto anche che un direttore generale (inamovibile) ne prende 500. E' stato il modo in cui hanno deciso l'aumento che ha fatto scalpore, mentre l'aumento in sé può essere contestato, vista la bassa partenza iniziale, solo da miserevoli populisti

b) lo dico da tempo che le pensioni dei dip pubblici americani sono una bomba a orologeria. Perché poi da quegli stipendioni dovranno pagare delle pensionone.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
tenente Drogo
Messaggi: 25424
Iscritto il: 06 giu 2007 11:23
Località: Roma
Contatta:

Re: Diario economico

Messaggioda tenente Drogo » 30 set 2020 15:19

il problema non è lo stipendio
il problema è lo stipendiato
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")

http://fortezza-bastiani.blogspot.com
Avatar utente
tenente Drogo
Messaggi: 25424
Iscritto il: 06 giu 2007 11:23
Località: Roma
Contatta:

Re: Diario economico

Messaggioda tenente Drogo » 30 set 2020 15:21

Correvano i tempi del governo gialloverde

"Pasquale, sono Luigi"
"Ue' come stai? Dimmi, hai un altro giovane da segnalarmi per un assegno di ricerca? Sai che il figlio del poeta mi sta dando soddisfazioni?" (NB tutto vero: il figlio di una specie di poeta dilettante vicino ai 5S è ricercatore nel dipartimento di Roma Tre dove insegna Tridico)
"Cose grosse Pasqua', ho discusso un po' di nomine con Salvini e pensiamo di nominarti presidente dell'INPS. Accetti?"
"Ma certo Luigi, ma ti pare?"
"Ci fai un favore: dobbiamo mandare via quel rompicoglioni di Boeri. Quello non faceva sconti nemmeno ai comunisti, figurati a noi"
"D'accordissimo. Quando comincio?"
"Al più presto. ... Ah, un'ultima cosa."
"Dimmi"
"Il compenso è un po' basso"
"Ma figurati, Luigi, per te anche gratis" (e sta pensando che comunque avrà un'auto blu e decine e decine di privilegi. Magari anche appartamenti a equo canone da usare come merce di scambio con amici, e poi appalti, il potere quello vero, ecc. ecc. ecc.)
"Che poi, Pasqua', il compenso in seguito lo potremo anche adeguare"
I comunisti mi trattavano da fascista, i fascisti da comunista.
Tutto questo ha aiutato il film.
(Sam Fuller, a proposito di "The Steel Helmet")

http://fortezza-bastiani.blogspot.com
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 9041
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 06 ott 2020 09:20

La follia di Quota 100. Che non ha raggiunto nessuno degli obiettivi per cui era stata concepita ma ne ha conseguito uno non voluto: il peso delle pensioni sulla spesa pubblica quest'anno aumenterà di ben due punti di PIL, dal 15% al 17%

Fosse per me l'avrei cancellata subito.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita

Torna a “La piazza dei forumisti”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite