Diario economico

Dove discutere, confrontarsi o scherzare sempre in modo civile su argomenti attinenti al mondo del food&wine e non solo.

maxer
Messaggi: 3016
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Diario economico

Messaggioda maxer » 06 mag 2019 21:56

zampaflex ha scritto:E sugli argomenti crescita, competizione, disparità di distribuzione del reddito, c'è molto succo in poche righe in questa lettera di venerdì scorso

https://www.mauldineconomics.com/frontlinethoughts/time-to-change-strategy

..... ricerca coordinata dal noto economista Johnny Thrilussa, universalmente conosciuto anche come autore della poesia " The statistics", quella, si narra, scritta in piena notte, in un raro momento di sincerità e roso dai rimorsi (nel dialetto del profondo Texas con inflessioni romanesche derivanti da un suo lungo soggiorno in età giovanile nella capitale che ne ha irrimediabilmente deformato il modo di scrivere le sue poesie ), nei pressi di un grande pollaio sito nel suo sconfinato latifondo coltivato a tabacco 12 ore al giorno da 2.237 lavoratori neri irregolarmente sottopagati, nel territorio di San Antonio :mrgreen:
carpe diem 8)
Avatar utente
harmattan
Messaggi: 5422
Iscritto il: 13 apr 2008 13:56
Località: Roma San Giovanni

Re: Diario economico

Messaggioda harmattan » 07 mag 2019 16:22

Avanti tutta, miei prodi gialloverdi :lol: :lol: :lol: :lol:


Immagine
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7583
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 09 mag 2019 12:55

Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
maxer
Messaggi: 3016
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Diario economico

Messaggioda maxer » 09 mag 2019 14:08

zampaflex ha scritto:Segnalo l'uscita del rapporto di Bankitalia sulla ricchezza degli italiani

https://www.repubblica.it/economia/2019/05/09/news/ricchezza_famiglie_banca_d_italia_istat-225834191/?ref=RHPPBT-VE-I174319567-C6-P17-S2.2-T1

..... il responsabile di quest' ultimo rapporto di Bankitalia è il figlio segreto di Johnny Trilussa, Roberto (detto Bob) Trilussa, concepito dal padre con una escort del tempo (allora non le chiamavano così ...) durante quel lungo soggiorno romano, vicino a un pollaio.
Anche Bob (detto Roberto) è amante dei polli e li usa sempre come fondamentale teoria nelle sue statistiche.

D' altronde : " Talis pater ..... " :mrgreen:
carpe diem 8)
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7583
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 09 mag 2019 16:45

maxer ha scritto:
zampaflex ha scritto:Segnalo l'uscita del rapporto di Bankitalia sulla ricchezza degli italiani

https://www.repubblica.it/economia/2019/05/09/news/ricchezza_famiglie_banca_d_italia_istat-225834191/?ref=RHPPBT-VE-I174319567-C6-P17-S2.2-T1

..... il responsabile di quest' ultimo rapporto di Bankitalia è il figlio segreto di Johnny Trilussa, Roberto (detto Bob) Trilussa, concepito dal padre con una escort del tempo (allora non le chiamavano così ...) durante quel lungo soggiorno romano, vicino a un pollaio.
Anche Bob (detto Roberto) è amante dei polli e li usa sempre come fondamentale teoria nelle sue statistiche.

D' altronde : " Talis pater ..... " :mrgreen:


Cominci a ripeterti. Ah, l'età...dai che a breve verrai definito "un arzillo vegliardo" :mrgreen:
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
maxer
Messaggi: 3016
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Diario economico

Messaggioda maxer » 09 mag 2019 20:39

zampaflex ha scritto:
maxer ha scritto:
zampaflex ha scritto:Segnalo l'uscita del rapporto di Bankitalia sulla ricchezza degli italiani

https://www.repubblica.it/economia/2019/05/09/news/ricchezza_famiglie_banca_d_italia_istat-225834191/?ref=RHPPBT-VE-I174319567-C6-P17-S2.2-T1

..... il responsabile di quest' ultimo rapporto di Bankitalia è il figlio segreto di Johnny Trilussa, Roberto (detto Bob) Trilussa, concepito dal padre con una escort del tempo (allora non le chiamavano così ...) durante quel lungo soggiorno romano, vicino a un pollaio.
Anche Bob (detto Roberto) è amante dei polli e li usa sempre come fondamentale teoria nelle sue statistiche.

D' altronde : " Talis pater ..... " :mrgreen:


Cominci a ripeterti. Ah, l'età...dai che a breve verrai definito "un arzillo vegliardo" :mrgreen:

..... " calendista incallito " ..... :mrgreen:
carpe diem 8)
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7583
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 12 mag 2019 16:17

Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
maxer
Messaggi: 3016
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Diario economico

Messaggioda maxer » 12 mag 2019 19:23


..... è solo un altro esempio entusiasmante e recidivo del lato finanziario del tuo amato turbocapitalismo, bellezza :mrgreen:

P.S. : un apprezzamento alla tua correttezza nel pubblicare anche questo tipo di notizie (che non conoscevo) :wink:
carpe diem 8)
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7583
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 12 mag 2019 20:35

maxer ha scritto:

..... è solo un altro esempio entusiasmante e recidivo del lato finanziario del tuo amato turbocapitalismo, bellezza :mrgreen:

P.S. : un apprezzamento alla tua correttezza nel pubblicare anche questo tipo di notizie (che non conoscevo) :wink:


Il mercato dà, il mercato toglie
8)
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
maxer
Messaggi: 3016
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Diario economico

Messaggioda maxer » 12 mag 2019 21:59

zampaflex ha scritto:
maxer ha scritto:

..... è solo un altro esempio entusiasmante e recidivo del lato finanziario del tuo amato turbocapitalismo, bellezza :mrgreen:

P.S. : un apprezzamento alla tua correttezza nel pubblicare anche questo tipo di notizie (che non conoscevo) :wink:


Il mercato dà, il mercato toglie
8)

..... ma quasi sempre sono i risparmiatori a prenderla nel c..o :mrgreen:
carpe diem 8)
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7583
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 12 mag 2019 22:59

Come misure semplici portano risultati.

https://www.corriere.it/cronache/cards/super-ricchi-stranieri-caccia-ville-italia-grazie-flat-tax-100mila-euro-l-anno/regime-vantaggioso-gioielli-vendita_principale.shtml

Grandi ricchi cinesi, super-abbienti inglesi scontenti della Brexit, Paperoni americani, imprenditori nord-europei, oligarchi russi: tutti caccia di dimore nobiliari, di sontuosi castelli e di prestigiose ville nel Belpaese. La tassazione forfettaria da 100mila euro - una sorta di «flat tax» ante litteram per gli stranieri che desiderano stabilirsi in Italia - fa crescere la richiesta a ritmi del 30% l’anno. Questo tipo di flat tax è stata introdotta già nel 2017 per attirare i miliardari residenti all’estero, italiani o stranieri che siano, al fine di incentivare lo spostamento di capitali in Italia. Ma i suoi effetti iniziano a dispiegarsi solo ora, perché due anni fa l’Italia non l’ha pubblicizzata con forza all’estero e solo adesso i ricchi stranieri hanno iniziato a prendere consapevolezza di questa possibilità. A chi intende trasferire la residenza fiscale nella Penisola viene offerta un’imposta sostitutiva sui redditi prodotti all’estero con un forfait di 100mila euro per ciascun periodo d’imposta per cui viene esercitata, al fine di attrarre ed incentivare il trasferimento della residenza in Italia degli «high net worth individual», ossia delle persone con un alto patrimonio.

Il tributarista milanese Maurizio Reggi spiega le caratteristiche di questa peculiare flat tax: «È concessa a persone fisiche che non sono state residenti in Italia per un certo periodo; quindi può trattarsi di stranieri che si spostano in Italia o di italiani che per un certo numero di anni sono stati fiscalmente residenti all’estero. Il regime vale solo per i redditi di fonte estera, quindi se poi lo straniero produce reddito in Italia su di esso verserà le relative imposte». Quale il giudizio su questa opzione fiscale? «Si tratta di una misura ottima. Se viene un super ricco che recupera una proprietà storica magari in abbandono valorizza il territorio, crea un gettito per il fisco, muove un indotto per le imprese edili e per le persone che ci lavorano. Servono ulteriori incentivi per attirare capitali stranieri: in altri Stati vengono stesi tappeti d’oro a chi investe».
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
maxer
Messaggi: 3016
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Diario economico

Messaggioda maxer » 12 mag 2019 23:24

zampaflex ha scritto:Come misure semplici portano risultati.

https://www.corriere.it/cronache/cards/super-ricchi-stranieri-caccia-ville-italia-grazie-flat-tax-100mila-euro-l-anno/regime-vantaggioso-gioielli-vendita_principale.shtml

Grandi ricchi cinesi, super-abbienti inglesi scontenti della Brexit, Paperoni americani, imprenditori nord-europei, oligarchi russi: tutti caccia di dimore nobiliari, di sontuosi castelli e di prestigiose ville nel Belpaese. La tassazione forfettaria da 100mila euro - una sorta di «flat tax» ante litteram per gli stranieri che desiderano stabilirsi in Italia - fa crescere la richiesta a ritmi del 30% l’anno. Questo tipo di flat tax è stata introdotta già nel 2017 per attirare i miliardari residenti all’estero, italiani o stranieri che siano, al fine di incentivare lo spostamento di capitali in Italia. Ma i suoi effetti iniziano a dispiegarsi solo ora, perché due anni fa l’Italia non l’ha pubblicizzata con forza all’estero e solo adesso i ricchi stranieri hanno iniziato a prendere consapevolezza di questa possibilità. A chi intende trasferire la residenza fiscale nella Penisola viene offerta un’imposta sostitutiva sui redditi prodotti all’estero con un forfait di 100mila euro per ciascun periodo d’imposta per cui viene esercitata, al fine di attrarre ed incentivare il trasferimento della residenza in Italia degli «high net worth individual», ossia delle persone con un alto patrimonio.

Il tributarista milanese Maurizio Reggi spiega le caratteristiche di questa peculiare flat tax: «È concessa a persone fisiche che non sono state residenti in Italia per un certo periodo; quindi può trattarsi di stranieri che si spostano in Italia o di italiani che per un certo numero di anni sono stati fiscalmente residenti all’estero. Il regime vale solo per i redditi di fonte estera, quindi se poi lo straniero produce reddito in Italia su di esso verserà le relative imposte». Quale il giudizio su questa opzione fiscale? «Si tratta di una misura ottima. Se viene un super ricco che recupera una proprietà storica magari in abbandono valorizza il territorio, crea un gettito per il fisco, muove un indotto per le imprese edili e per le persone che ci lavorano. Servono ulteriori incentivi per attirare capitali stranieri: in altri Stati vengono stesi tappeti d’oro a chi investe».

..... eppure, neanche la grande ideona di creare una sorta di paradisino fiscale pure in Italia (ovviamente per i grandi ricchi che poi qualche spicciolo lo lasceranno anche a noi quando verranno a passare qualche settimana in vacanza nelle lussuose magioni acquistate, penso già belle che ristrutturate), ha evitato il 4 marzo :mrgreen:

Incompresi ? La solita scusa di insufficiente comunicazione ( quando le tv erano costantemente occupate dalle solite simpatiche facce, per fortuna ora del tutto scomparse, a parte il solito Giachetti, detto 'il vincente', che ogni tanto occhieggia qui e là :lol: ) ?

Mi sa, o meglio, lo dimostrano i milioni di voti persi, che altre erano le leggi da votare e i provvedimenti da prendere, magari a favore di altri milioni di cittadini indeboliti o travolti dalla crisi e non, quasi in modo provocatorio o mediaticamente masochista, di qualche decina di super ricchi 8)
carpe diem 8)
Avatar utente
harmattan
Messaggi: 5422
Iscritto il: 13 apr 2008 13:56
Località: Roma San Giovanni

Re: Diario economico

Messaggioda harmattan » 13 mag 2019 08:34

zampaflex ha scritto:Come misure semplici portano risultati.

https://www.corriere.it/cronache/cards/super-ricchi-stranieri-caccia-ville-italia-grazie-flat-tax-100mila-euro-l-anno/regime-vantaggioso-gioielli-vendita_principale.shtml

Grandi ricchi cinesi, super-abbienti inglesi scontenti della Brexit, Paperoni americani, imprenditori nord-europei, oligarchi russi: tutti caccia di dimore nobiliari, di sontuosi castelli e di prestigiose ville nel Belpaese. La tassazione forfettaria da 100mila euro - una sorta di «flat tax» ante litteram per gli stranieri che desiderano stabilirsi in Italia - fa crescere la richiesta a ritmi del 30% l’anno. Questo tipo di flat tax è stata introdotta già nel 2017 per attirare i miliardari residenti all’estero, italiani o stranieri che siano, al fine di incentivare lo spostamento di capitali in Italia. Ma i suoi effetti iniziano a dispiegarsi solo ora, perché due anni fa l’Italia non l’ha pubblicizzata con forza all’estero e solo adesso i ricchi stranieri hanno iniziato a prendere consapevolezza di questa possibilità. A chi intende trasferire la residenza fiscale nella Penisola viene offerta un’imposta sostitutiva sui redditi prodotti all’estero con un forfait di 100mila euro per ciascun periodo d’imposta per cui viene esercitata, al fine di attrarre ed incentivare il trasferimento della residenza in Italia degli «high net worth individual», ossia delle persone con un alto patrimonio.

Il tributarista milanese Maurizio Reggi spiega le caratteristiche di questa peculiare flat tax: «È concessa a persone fisiche che non sono state residenti in Italia per un certo periodo; quindi può trattarsi di stranieri che si spostano in Italia o di italiani che per un certo numero di anni sono stati fiscalmente residenti all’estero. Il regime vale solo per i redditi di fonte estera, quindi se poi lo straniero produce reddito in Italia su di esso verserà le relative imposte». Quale il giudizio su questa opzione fiscale? «Si tratta di una misura ottima. Se viene un super ricco che recupera una proprietà storica magari in abbandono valorizza il territorio, crea un gettito per il fisco, muove un indotto per le imprese edili e per le persone che ci lavorano. Servono ulteriori incentivi per attirare capitali stranieri: in altri Stati vengono stesi tappeti d’oro a chi investe».


Quindi il provvedimento nasce con il governo Renzi, esatto? Chissà gianni e pinotto che ne pensano.
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7583
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 13 mag 2019 09:37

maxer ha scritto:
zampaflex ha scritto:Come misure semplici portano risultati.

https://www.corriere.it/cronache/cards/super-ricchi-stranieri-caccia-ville-italia-grazie-flat-tax-100mila-euro-l-anno/regime-vantaggioso-gioielli-vendita_principale.shtml

Grandi ricchi cinesi, super-abbienti inglesi scontenti della Brexit, Paperoni americani, imprenditori nord-europei, oligarchi russi: tutti caccia di dimore nobiliari, di sontuosi castelli e di prestigiose ville nel Belpaese. La tassazione forfettaria da 100mila euro - una sorta di «flat tax» ante litteram per gli stranieri che desiderano stabilirsi in Italia - fa crescere la richiesta a ritmi del 30% l’anno. Questo tipo di flat tax è stata introdotta già nel 2017 per attirare i miliardari residenti all’estero, italiani o stranieri che siano, al fine di incentivare lo spostamento di capitali in Italia. Ma i suoi effetti iniziano a dispiegarsi solo ora, perché due anni fa l’Italia non l’ha pubblicizzata con forza all’estero e solo adesso i ricchi stranieri hanno iniziato a prendere consapevolezza di questa possibilità. A chi intende trasferire la residenza fiscale nella Penisola viene offerta un’imposta sostitutiva sui redditi prodotti all’estero con un forfait di 100mila euro per ciascun periodo d’imposta per cui viene esercitata, al fine di attrarre ed incentivare il trasferimento della residenza in Italia degli «high net worth individual», ossia delle persone con un alto patrimonio.

Il tributarista milanese Maurizio Reggi spiega le caratteristiche di questa peculiare flat tax: «È concessa a persone fisiche che non sono state residenti in Italia per un certo periodo; quindi può trattarsi di stranieri che si spostano in Italia o di italiani che per un certo numero di anni sono stati fiscalmente residenti all’estero. Il regime vale solo per i redditi di fonte estera, quindi se poi lo straniero produce reddito in Italia su di esso verserà le relative imposte». Quale il giudizio su questa opzione fiscale? «Si tratta di una misura ottima. Se viene un super ricco che recupera una proprietà storica magari in abbandono valorizza il territorio, crea un gettito per il fisco, muove un indotto per le imprese edili e per le persone che ci lavorano. Servono ulteriori incentivi per attirare capitali stranieri: in altri Stati vengono stesi tappeti d’oro a chi investe».

..... eppure, neanche la grande ideona di creare una sorta di paradisino fiscale pure in Italia (ovviamente per i grandi ricchi che poi qualche spicciolo lo lasceranno anche a noi quando verranno a passare qualche settimana in vacanza nelle lussuose magioni acquistate, penso già belle che ristrutturate), ha evitato il 4 marzo :mrgreen:

Incompresi ? La solita scusa di insufficiente comunicazione ( quando le tv erano costantemente occupate dalle solite simpatiche facce, per fortuna ora del tutto scomparse, a parte il solito Giachetti, detto 'il vincente', che ogni tanto occhieggia qui e là :lol: ) ?

Mi sa, o meglio, lo dimostrano i milioni di voti persi, che altre erano le leggi da votare e i provvedimenti da prendere, magari a favore di altri milioni di cittadini indeboliti o travolti dalla crisi e non, quasi in modo provocatorio o mediaticamente masochista, di qualche decina di super ricchi 8)


Erano talmente diverse le ragioni della crisi elettorale che i (pure pochi) soldi stanziati per il mirabolante Reddito di Cittadinanza, stanno pure avanzando, inutilizzati.
Vuole forse dire che il problema dell'italiano medio NON è la povertà?
Vuole forse dire che la chiave di tutto, per l'elettore semipensante, siano I NEGRI?

PS: noi abbiamo attirato i riccastri, come decine di altri paesi nel mondo, paradisi fiscali o democrazie moderne. E nessuno invece ha detto una mazza sugli italiani che vanno a godersi la pensione ESENTASSE in Portogallo. Anzi, ne ha parlato solo Boeri, ma lui è "un comunista", uno "che deve farsi votare per poi parlare".
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
maxer
Messaggi: 3016
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Diario economico

Messaggioda maxer » 13 mag 2019 10:23

zampaflex ha scritto:... noi abbiamo attirato i riccastri, come decine di altri paesi nel mondo, paradisi fiscali o democrazie moderne. E nessuno invece ha detto una mazza sugli italiani che vanno a godersi la pensione ESENTASSE in Portogallo. Anzi, ne ha parlato solo Boeri, ma lui è "un comunista", uno "che deve farsi votare per poi parlare"...

.... peccato che le pensioni degli italiani (e quelli che si trasferiscono in Portogallo, Bulgaria, Canarie etc non percepiscono certo quelle dorate ) sono le più tassate in Europa (in Germania sono esentasse, in Francia oltre il 30 % in meno) e
negli ultimi dieci-venti- trent' anni nessun governo è intervenuto per migliorare la situazione, ANZI !
Ovvio che una delle reazioni non poteva che essere il fenomeno, a dire il vero molto limitato se consideriamo il numero complessivo dei pensionati italiani, di una "fuga all' estero" di qualche decina di migliaia di anziani ancora arzilli e più disposti a cambiare (in meglio) i loro ultimi anni di vita.
Però ci si scaglia inviperiti contro queste scelte, individuandole come uno scandalo nazionale che mette a repentaglio l' economia.

Ben altro ..... :mrgreen:

(un po' di benaltrismo ci sta sempre bene come degno finale :D )
Ultima modifica di maxer il 13 mag 2019 11:48, modificato 2 volte in totale.
carpe diem 8)
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7583
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 13 mag 2019 10:28

maxer ha scritto:
zampaflex ha scritto:... noi abbiamo attirato i riccastri, come decine di altri paesi nel mondo, paradisi fiscali o democrazie moderne. E nessuno invece ha detto una mazza sugli italiani che vanno a godersi la pensione ESENTASSE in Portogallo. Anzi, ne ha parlato solo Boeri, ma lui è "un comunista", uno "che deve farsi votare per poi parlare"...

.... peccato che le pensioni degli italiani (e quelli che si trasferiscono in Portogallo, Bulgaria, Canarie etc non percepiscono certo quelle dorate ) sono le più tassate in Europa (in Germania sono esentasse, in Francia oltre il 30 % in meno) e
negli ultimi dieci-venti- trent' anni nessun governo è intervenuto per migliorare la situazione, ANZI !
Ovvio che una delle reazioni non poteva che essere il fenomeno, a dire il vero molto limitato se consideriamo il numero complessivo dei pensionati italiani, di una "fuga all' estero" di qualche decina di migliaia di anziani ancora arzilli e più disposti a cambiare (in meglio) i loro ultimi anni di vita.
Però ci si scaglia inviperiti contro queste scelte, individuandole come uno scandalo nazionale che mette a repentaglio l' economia.

Ben altro ..... :mrgreen:

(un po' di benaltrismo ci sta sempre bene come degno finale :D )


Mi pare di percepire un certo spirito corporativo delle brigate grigie, non per nulla sei pensionato anche tu :mrgreen: :lol:
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7583
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 13 mag 2019 10:29

Nel frattempo…

In marzo i prestiti al settore privato, corretti per tener conto delle cartolarizzazioni e degli altri crediti ceduti e cancellati dai bilanci bancari, sono cresciuti dello 0,8% su base annua (contro il +1,2% di febbraio). Lo riporta Banca d'Italia.
I prestiti alle famiglie sono cresciuti del 2,5% (contro il 2,6% nel mese precedente), mentre quelli alle società non finanziarie sono diminuiti dello 0,7% (-0,2% in febbraio).
I depositi sono cresciuti del 3,3%, su base annua (2,8% nel mese precedente) e la raccolta obbligazionaria è diminuita dell’8,7% (-10,3% in febbraio).
Le sofferenze sono diminuite del 37,7% su base annua (-32,4% in febbraio), per effetto di alcune operazioni di cartolarizzazione.

A marzo si riduce la crescita dei prestiti al settore privato, mentre da gennaio prosegue la riduzione dei prestiti alle società non finanziarie (-0,7% in gennaio, -0,2% in febbraio, -0,7% in marzo).
I depositi continuano a crescere, mentre le banche tendono a finanziarsi sempre meno tramite emissioni obbligazionarie. Accelera l’impegno nella riduzione dei crediti deteriorati.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
maxer
Messaggi: 3016
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Diario economico

Messaggioda maxer » 13 mag 2019 11:49

zampaflex ha scritto:
maxer ha scritto:
zampaflex ha scritto:... noi abbiamo attirato i riccastri, come decine di altri paesi nel mondo, paradisi fiscali o democrazie moderne. E nessuno invece ha detto una mazza sugli italiani che vanno a godersi la pensione ESENTASSE in Portogallo. Anzi, ne ha parlato solo Boeri, ma lui è "un comunista", uno "che deve farsi votare per poi parlare"...

.... peccato che le pensioni degli italiani (e quelli che si trasferiscono in Portogallo, Bulgaria, Canarie etc non percepiscono certo quelle dorate ) sono le più tassate in Europa (in Germania sono esentasse, in Francia oltre il 30 % in meno) e
negli ultimi dieci-venti- trent' anni nessun governo è intervenuto per migliorare la situazione, ANZI !
Ovvio che una delle reazioni non poteva che essere il fenomeno, a dire il vero molto limitato se consideriamo il numero complessivo dei pensionati italiani, di una "fuga all' estero" di qualche decina di migliaia di anziani ancora arzilli e più disposti a cambiare (in meglio) i loro ultimi anni di vita.
Però ci si scaglia inviperiti contro queste scelte, individuandole come uno scandalo nazionale che mette a repentaglio l' economia.

Ben altro ..... :mrgreen:

(un po' di benaltrismo ci sta sempre bene come degno finale :D )


Mi pare di percepire un certo spirito corporativo delle brigate grigie, non per nulla sei pensionato anche tu :mrgreen: :lol:


..... " Avanti o popolo, nella battigia, bandiera grigia, bandiera grigia ! ..... " 8)
carpe diem 8)
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7583
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 13 mag 2019 16:38

Se avete voglia di leggere l'inglese, l'argomento stavolta è i debiti impliciti (e non contabilizzati) per il pagamento delle pensioni locali e statali (non federali) degli Stati Uniti. Giusto per potere dire che le nostre pensioni, tutto sommato, non stanno poi così male.

https://www.mauldineconomics.com/frontlinethoughts/your-pension-may-be-monetized
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7583
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 14 mag 2019 11:08

Oggi in ufficio si discuteva casualmente di cartolarizzazioni (cioè cessioni massive di crediti verso clienti), mercati del credito, cosine molto tecniche, e avendo cercato un paio di info vi indico questo report di previsione sul mercato americano (che poi trainerà il resto del mondo).

https://pretium.com/wp-content/uploads/2019/02/2019-Credit-Market-Outlook.pdf

Longer-term we expect an extended credit default cycle marked by rolling disruption and lower recoveries.
We expect the next credit cycle will be a multi-year event marked by disruptions to business fundamentals resembling the early 1990s and early 2000s cycles. Unlike the 2008-2009 default cycle, which was driven by illiquidity and stress in the financial sector, we believe the next downturn will last longer, impact multiple industries, have lower peak defaults, but also lower recoveries leading to higher cumulative losses.
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
maxer
Messaggi: 3016
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Diario economico

Messaggioda maxer » 14 mag 2019 14:32

zampaflex ha scritto:Oggi in ufficio si discuteva casualmente di cartolarizzazioni (cioè cessioni massive di crediti verso clienti), mercati del credito, cosine molto tecniche, e avendo cercato un paio di info vi indico questo report di previsione sul mercato americano (che poi trainerà il resto del mondo).

https://pretium.com/wp-content/uploads/2019/02/2019-Credit-Market-Outlook.pdf

Longer-term we expect an extended credit default cycle marked by rolling disruption and lower recoveries.
We expect the next credit cycle will be a multi-year event marked by disruptions to business fundamentals resembling the early 1990s and early 2000s cycles. Unlike the 2008-2009 default cycle, which was driven by illiquidity and stress in the financial sector, we believe the next downturn will last longer, impact multiple industries, have lower peak defaults, but also lower recoveries leading to higher cumulative losses.

..... ti ringrazio caldamente per questo tuo contributo fondamentale al mio / nostro approfondimento sociopoliticotecnoeconomico della realtà attuale

Te ne sarò / saremo profondamente grato / i .....

(LAVORAREEEEE !)
carpe diem 8)
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7583
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 14 mag 2019 17:16

maxer ha scritto:
zampaflex ha scritto:Oggi in ufficio si discuteva casualmente di cartolarizzazioni (cioè cessioni massive di crediti verso clienti), mercati del credito, cosine molto tecniche, e avendo cercato un paio di info vi indico questo report di previsione sul mercato americano (che poi trainerà il resto del mondo).

https://pretium.com/wp-content/uploads/2019/02/2019-Credit-Market-Outlook.pdf

Longer-term we expect an extended credit default cycle marked by rolling disruption and lower recoveries.
We expect the next credit cycle will be a multi-year event marked by disruptions to business fundamentals resembling the early 1990s and early 2000s cycles. Unlike the 2008-2009 default cycle, which was driven by illiquidity and stress in the financial sector, we believe the next downturn will last longer, impact multiple industries, have lower peak defaults, but also lower recoveries leading to higher cumulative losses.

..... ti ringrazio caldamente per questo tuo contributo fondamentale al mio / nostro approfondimento sociopoliticotecnoeconomico della realtà attuale

Te ne sarò / saremo profondamente grato / i .....

(LAVORAREEEEE !)

Anche questo è lavoro per il mio ufficio, visto che ci occupiamo di fidi ;)
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
maxer
Messaggi: 3016
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Diario economico

Messaggioda maxer » 14 mag 2019 18:44

zampaflex ha scritto:
maxer ha scritto:
(LAVORAREEEEE !)

Anche questo è lavoro per il mio ufficio, visto che ci occupiamo di fidi ;)

..... vedi, sempre, quando posti un articolo scritto in inglese, m' incazzo come una bestia !
Dapprima provo a capirci qualcosa aiutandomi con un traduttore, che invariabilmente non funziona come vorrei.
Poi, giunto al massimo a pagina tre, dopo qualche ora di duro impegno, chiudo il tutto trattenendomi a stento dal lanciare lo smartphone fuori dalla finestra.
Cerca di capire : in questi casi, le mie risposte, sono soffuse da quel senso di frustrazione misto a puro furore e, a volte, possono degenerare ..... :?
carpe diem 8)
Avatar utente
zampaflex
Messaggi: 7583
Iscritto il: 25 ago 2010 15:26
Località: Brianza

Re: Diario economico

Messaggioda zampaflex » 15 mag 2019 10:21

maxer ha scritto:
zampaflex ha scritto:
maxer ha scritto:
(LAVORAREEEEE !)

Anche questo è lavoro per il mio ufficio, visto che ci occupiamo di fidi ;)

..... vedi, sempre, quando posti un articolo scritto in inglese, m' incazzo come una bestia !
Dapprima provo a capirci qualcosa aiutandomi con un traduttore, che invariabilmente non funziona come vorrei.
Poi, giunto al massimo a pagina tre, dopo qualche ora di duro impegno, chiudo il tutto trattenendomi a stento dal lanciare lo smartphone fuori dalla finestra.
Cerca di capire : in questi casi, le mie risposte, sono soffuse da quel senso di frustrazione misto a puro furore e, a volte, possono degenerare ..... :?


Gli articoli che posto in inglese sono l'emblema del gigantesco, quasi smodato, divario culturale sia generale che specifico tra Italia e USA.
Di là si pubblica molto, su tutto, e si trovano informazioni dettagliate e approfondite su qualunque cosa. C'è persino una legge sul diritto all'accesso agli atti pubblici che viene fatta rispettare (poi vabbè ci sono le cancellature, le coperture e gli omissis anche lì).
Da noi ……………………………...(nebbia)…………………………...

Per cui vorrei anche io potere postare info in italiano. Ma ci sono solo la Banca d'Italia con pubblicazioni molto tecniche, LaVoce.info e il sito delle infografiche del Sole24Ore. Ben poca roba. A volte l'ISTAT.

Mettiamola così: potresti avere un nuovo motivo di interesse per vivacizzare la tua pensione, dopo il trasferimento in Piemonte e il vino: imparare l'inglese :wink:
Sezione ignoranti, educande e quinta colonna maronita
maxer
Messaggi: 3016
Iscritto il: 10 lug 2017 10:38
Località: nordico

Re: Diario economico

Messaggioda maxer » 15 mag 2019 11:40

zampaflex ha scritto:
maxer ha scritto:
zampaflex ha scritto:
maxer ha scritto:
(LAVORAREEEEE !)

Anche questo è lavoro per il mio ufficio, visto che ci occupiamo di fidi ;)

..... vedi, sempre, quando posti un articolo scritto in inglese, m' incazzo come una bestia !
Dapprima provo a capirci qualcosa aiutandomi con un traduttore, che invariabilmente non funziona come vorrei.
Poi, giunto al massimo a pagina tre, dopo qualche ora di duro impegno, chiudo il tutto trattenendomi a stento dal lanciare lo smartphone fuori dalla finestra.
Cerca di capire : in questi casi, le mie risposte, sono soffuse da quel senso di frustrazione misto a puro furore e, a volte, possono degenerare ..... :?


☆ 1)
Gli articoli che posto in inglese sono l'emblema del gigantesco, quasi smodato, divario culturale sia generale che specifico tra Italia e USA.
Di là si pubblica molto, su tutto, e si trovano informazioni dettagliate e approfondite su qualunque cosa. C'è persino una legge sul diritto all'accesso agli atti pubblici che viene fatta rispettare (poi vabbè ci sono le cancellature, le coperture e gli omissis anche lì).
Da noi ……………………………...(nebbia)…………………………...
Per cui vorrei anche io potere postare info in italiano. Ma ci sono solo la Banca d'Italia con pubblicazioni molto tecniche, LaVoce.info e il sito delle infografiche del Sole24Ore. Ben poca roba. A volte l'ISTAT.

☆ 2)
Mettiamola così: potresti avere un nuovo motivo di interesse per vivacizzare la tua pensione, dopo il trasferimento in Piemonte e il vino: imparare l'inglese :wink:

☆ 1)
Purtroppo è vero

☆ 2)
È dal 1964 che papà e mamma me lo dicevano : però a scuola, in Trentino, era obbligatorio il tedesco e di inglese neanche l' ombra.
Poi, sai, la vita ... (più un po' di inglese-americaneggiante da spiaccicare tanto per farsi capire, il lavoro, la mancanza di tempo, più un po' - molta pigrizia .....) :D

☆ 3)
Nuovi interessi oltre a viaggiare, stare con gli amici, leggere, ascoltare musica, annoiarmi, immaginare (e qualche volta, poche ..., avere) avventurette di un certo tipo, cinema, cucinare, divertirmi sul forum, dormire quando voglio, camminare, discutere, ovviamente bere e mangiare bene, andar per cantine, conoscere nuove persone etc etc :?:
Quando mai 8)
carpe diem 8)

Torna a “La piazza dei forumisti”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti