400 gradi, Lecce

Alta o bassa? Puristi o innovatori? Meglio le classiche versioni della Marinara e della Margherita o porte aperte alla sperimentazione? Uno spazio per le vostre opinioni in merito.
alemusci
Messaggi: 424
Iscritto il: 03 apr 2016 12:24

400 gradi, Lecce

Messaggioda alemusci » 09 ago 2019 15:20

Nel sud Italia, in particolare in Puglia e a maggior ragione nel Salento esiste ancora una prassi “precrollodelcetomedio” secondo la quale più un posto (ristorante, ma anche negozio di abbigliamento o altro) è rinomato, considerato, in voga tanto più chi ci lavora si sente in dovere di trattare i clienti (a parte i soliti noti potentati bossettini locali ovviamente) con supponenza e spocchia. Della serie, tristemente nota per fortuna soprattutto in passato: ringrazia Dio e tutte le sfere celesti per l’enorme fortuna che hai di entrare nel mio locale e subisci passivamente tutto ciò che ti viene propinato senza permetterti di fiatare che già ti sto facendo un favore a farti accomodare. Ecco, sta roba qua, un po’ attualizzata e (forse) con meno favoritismi alla pizzeria 400 gradi è passata da legge non scritta a comandamento vero e proprio: stampate a caratteri cubitali sulla vetrina di ingresso e sparpagliate (repetita iuvant) in giro un po’ dappertutto nel locale, le Sacre Leggi. Riporto: primo, non si accettano prenotazioni (e vabè); secondo, non si accettano tavolate con più di 8 persone (mah... vabe dai se è per garantire un servizio di qualità ci può anche stare); terzo, non ti fanno sedere a tavola finché tutti ma proprio tutti tutti tuttissimi non sono presenti (con tanto di appello stile scuola elementare). Ora io dico: va bene, ci sta, ormai se la tirano di più in pizzeria che nei tri-stellati ma per la miseria un po’ di elasticità nella vita non guasta mai... esempio: se arrivo in pizzeria alle 19:30, con un bambino piccolo che deve fare la pappa, la pizzeria vuota ed il classico amico ritardatario che arriva con il quarto d’ora accademico non puoi rifiutarti di farmi accomodare perché caschi il mondo tu hai le tue regole e sei disposto a morire pur di farle rispettare... l’intelligenza, una virtù ormai rara, praticamente estinta. Peccato perché al netto del servizio in stile sovietico la pizza è davvero ottima così come i frittini di antipasto e la scelta delle birre tra cui tante interessanti artigianali.
vacanze immaginarie nella nuova Cambogia, frantumano l'assalto al cielo di Parigi

Torna a “La difficile arte della pizza”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti