Nebbiolata 1971

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
Baroloonline
Messaggi: 3293
Iscritto il: 06 giu 2007 11:59
Località: Langhe

Re: In Piemonte si beve bene (...ancora Borgogna!!...)

Messaggioda Baroloonline » 22 giu 2009 15:50

Allora cominciamo con le note.

Chassagne Montrachet Clos de la Boudriotte 1966 e 1969 Rossi Ramonet: bottiglie simili, regalateci all'ultima visita in Borgogna praticamente direttamente dalla cantina. Forse avevo qualche aspettativa in piu', colore bello, senza sedimenti. Parte molto terroso, si ripulisce forse, esce un fruttino. naso ancora ancora potabile, bocca non all'altezza. Metallico, rugginoso, slegato. Non ossidato, non ancora cadavere, ma gia' ricoverato in rianimazione da un po'. Didattico. PS i nebbioli terziarizzano meglio. 81/100

Chevalier Montrachet 2000 Domaine D'auvenay: il piu' carico al colore, il piu' grasso. Non evidenzia la finezza del grand cru piu' freddo della sacra collina. Al naso è giallo, financo legnoso, con una buona mineralità ma anche un pelo di alcool. In bocca è caldo, largo, denso, anche lungo. Tradisce le aspettative, l'anno scorso bevemmo un Corton Charlemagne sempre di Leroy infinitamente superiore. Potrebbe essere un'inizio di ossidazione precoce? sicuramente l'ennesima conferma che la Leroy è da scudetto tra i rossi, ma tra i bianchi è solo da Uefa. 88/100

Corton Charlemagne 2000 Domaine Coche Dury: sicuramente il piu' fine della giornata. naso di fiori bianchi, salato, la bocca si prepara alla lama di acidità che il cervello prevede. nessuna nota di legno. In bocca è un capolavoro, verticalissimo, non largo eppure lunghissimo. Ricorda quasi uno Chablis dalla magrezza gustosissima della bocca. dopo che lo assaggi non te lo levi piu' dalle papille gustative, un bicchiere di Sant'anna gasata e gelida non basta a sciacquarlo. Dopo un paio di minuto mi sono rotto di contare la persistenza. Superiore al Perrieres pari annata. Forse il piu' maturo del gruppo. Chapeau. 95/100

Montrachet grand cru 2000 Domaine Lafon: anche questo parte come il D'Auvenay, giallo, con una nota legnosa, un po' slegato. Poi cresce, cresce. La massa è notevolissima, entra in bocca e si allarga subito occupando tutto, come un rullo. All'inizio forse troppo Lafon per me, si amalgama dopo una mezzora per scalare la classifica. Non so quale tra il Corton Charlemagne e questo avesse la persistenza piu' lunga. Pas mal, unico mio dubbio: una bottiglia la finirei da solo? mah, puo' darsi. Grande Lafon. 94/100
Living well is the best revenge

Francesco Oddenino alias "baroloonline"

info @ baroloonline.it
info @ bourgogneonline.it
Avatar utente
Baroloonline
Messaggi: 3293
Iscritto il: 06 giu 2007 11:59
Località: Langhe

Re: In Piemonte si beve bene (...ancora Borgogna!!...)

Messaggioda Baroloonline » 22 giu 2009 15:52

Aramis ha scritto:Purtroppo sono una pippa nel rintracciare vecchi thread; meglio così.


Perche', ne avevi già parlato? pensavo ti fossi tenuto le bottiglie in cantina standotene zitto e sperando che nessuno ne scoprisse le qualità...
:D
Living well is the best revenge

Francesco Oddenino alias "baroloonline"

info @ baroloonline.it
info @ bourgogneonline.it
Avatar utente
Baroloonline
Messaggi: 3293
Iscritto il: 06 giu 2007 11:59
Località: Langhe

Re: In Piemonte si beve bene (...ancora Borgogna!!...)

Messaggioda Baroloonline » 22 giu 2009 16:00

Montrachet grand cru 2000 Domaine Ramonet: anche lui parte abbastanza scarico al colore, bianco e pulito. Allunga un attimo, diventa complesso. poi decide che è troppo giovane per concedersi in pieno. Si richiude via via e si ammutolisce. La nota di menta piperita, marchio di fabbrica, la spara in maniera esemplare per poi riprendersela in fretta. In bocca soffra il passaggio dopo Lafon, l'avevo servito in seguito convinto che avesse una mineralità superiore. Rimane un ricordo di aver bevuto un vino intrigante, espresso solo in parte. Da podio ad un certo punto, poi scende. Si sa che i Ramonet non sono maturi nemmeno maggiorenni. Lo riassaggero' quando mi nascera' il terzogenito. 93/100

Montrachet grand cru 2000 Domaine Leflaive: azzo, è buono. Molto buono. Ma tanto qui sul forum lo bevono tutti, quindi è inutile che metta delle note. WOTD. 96/100

Riesling Singerriedel 2001 Hirtzberger: questo invece lo bevono in pochi sul forum. Naso da carburatore di trattore in campo di fiori. E pure minerale. Accidenti. In bocca non sfigura subito dopo i Montrachet. Accidenti. Forse sto spendendo male tanti soldini con lo Chardonnay? Accidenti. 92/100

Champagne Blanc d'Argile Vouette et sorbee: Buon intermezzo allo cinque del pomeriggio. Correto ma senza slanci. Il BdN della casa mi sembra superiore. Non rimane un ricordo indelebile. 87/100
Ultima modifica di Baroloonline il 22 giu 2009 16:06, modificato 1 volta in totale.
Living well is the best revenge

Francesco Oddenino alias "baroloonline"

info @ baroloonline.it
info @ bourgogneonline.it
Avatar utente
Bart
Messaggi: 916
Iscritto il: 06 giu 2007 11:04

Re: In Piemonte si beve bene (...ancora Borgogna!!...)

Messaggioda Bart » 22 giu 2009 16:00

Baroloonline ha scritto:
Aramis ha scritto:Purtroppo sono una pippa nel rintracciare vecchi thread; meglio così.


Perche', ne avevi già parlato? pensavo ti fossi tenuto le bottiglie in cantina standotene zitto e sperando che nessuno ne scoprisse le qualità...
:D

Se posso,
viewtopic.php?f=13&t=47597&p=462807&hilit=dessilani&sid=725209cd116d4aee87482a635c8c9cff#p462807
Infatti è da tempo che lo cerco, ma al momento, niente da fare.
Avatar utente
Baroloonline
Messaggi: 3293
Iscritto il: 06 giu 2007 11:59
Località: Langhe

Re: In Piemonte si beve bene (...ancora Borgogna!!...)

Messaggioda Baroloonline » 22 giu 2009 16:12

Barbaresco Asili 1974 Ceretto: gia' al campo santo.

Barolo 1967 Giacomo Conterno: sul carro funebre verso il campo santo
Living well is the best revenge

Francesco Oddenino alias "baroloonline"

info @ baroloonline.it
info @ bourgogneonline.it
Il Guardiano del Faro
Messaggi: 1248
Iscritto il: 06 giu 2007 13:07
Località: Sanremo

Re: In Piemonte si beve bene (...ancora Borgogna!!...)

Messaggioda Il Guardiano del Faro » 22 giu 2009 16:14

Baroloonline ha scritto:Chevalier Montrachet 2000 Domaine D'auvenay: il piu' carico al colore, il piu' grasso. Non evidenzia la finezza del grand cru piu' freddo della sacra collina. Al naso è giallo, financo legnoso, con una buona mineralità ma anche un pelo di alcool. In bocca è caldo, largo, denso, anche lungo. Tradisce le aspettative, l'anno scorso bevemmo un Corton Charlemagne sempre di Leroy infinitamente superiore. Potrebbe essere un'inizio di ossidazione precoce?


Si. Potrebbe essere una bottiglia con problemi di ossidazione, perchè da giovane era cosi:

Chevalier Montrachet grand cru 2000 Domaine D’Auvenay.
Grande attesa. E come capita in questi casi, mezza delusione. Togliamo la capsula gialla ed il tappo 2 ore prima. Bel paglierino intenso e naso di un eleganza e di una profondità notevolissima, ma non esplosiva , molto controllata anche l’acidità, al naso le cipolle bionde appassite, il silice, e le olive verdi . Ma in bocca non ha la coerenza attesa anche se continuano le cipolle,c’è del miele, è delicato e suadente, ben persistente ovviamente.Ma manca qualcosa di pura struttura.Non vorrei esagerare dicendo “diluito”, anche perché potrebbe essere un pregio per il futuro. Non diventerà mai un vino grosso e sciropposo come alcuni Montrachet, e quindi avrà sempre questa esile eleganza. Attendere a lungo. Sembra la Foto di Mme Lalou
.
Avatar utente
Baroloonline
Messaggi: 3293
Iscritto il: 06 giu 2007 11:59
Località: Langhe

Re: In Piemonte si beve bene (...ancora Borgogna!!...)

Messaggioda Baroloonline » 22 giu 2009 16:22

Sicuramente la bottiglia bevuta non era l'emblema della finezza.
Uno dei commensali aveva bevuto il Criot Batard pari annata in settimana e l'ha trovato ancora inferiore.
Il Narvaux 2000 era legnosissimo, lo Chaume du Perrieres 2000 era ottimo e finissimo.
Il Folatieres 2000 l'anno scorso non era niente di speciale.
Il Corton Charlemagne 2000 l'anno scorso era invece speciale.
Problemi con D'Auvenay 2000? meno problemi con Leroy 2000? Le bottiglie avevano fonte certa.
Living well is the best revenge

Francesco Oddenino alias "baroloonline"

info @ baroloonline.it
info @ bourgogneonline.it
Il Guardiano del Faro
Messaggi: 1248
Iscritto il: 06 giu 2007 13:07
Località: Sanremo

Re: In Piemonte si beve bene (...ancora Borgogna!!...)

Messaggioda Il Guardiano del Faro » 22 giu 2009 16:36

Nella mia recente verticale riassuntiva dei suoi Meursault, in effetti il 2000 è stata l'annata che ne è uscita peggio.
Anche i Puligny erano debolucci.
Togliendo dal confronto per ovvi motivi l'annata 2003, l'annata 2000 per i bianchi D'Auvenay è la meno convincente a partire dal 1994.
Avatar utente
nebbiolone
Messaggi: 3956
Iscritto il: 10 ott 2007 12:15
Località: Nebbioli del Nord Piemonte

Re: In Piemonte si beve bene (...ancora Borgogna!!...)

Messaggioda nebbiolone » 22 giu 2009 17:06

Baroloonline ha scritto:ecco la lista dei vini:

Chassagne Montrachet 1er Clos de la Boudriotte 1966 Ramonet rosso
Chassagne Montrachet 1er Clos de la Boudriotte 1969 Ramonet rosso
Saint Aubin 1er La Chateniere 2007 PY Colin Morey
Chevalier Montrachet grand Cru 2000 Domaine D'Auvenay
Corton Charlemagne grand cru 2000 Domaine Coche Dury
Montrachet grand cru 2000 Domaine Lafon
Montrachet grand cru 2000 Domaine Ramonet
Montrachet grand cru 2000 Domaine Leflaive
Riesling Singerriedel 2001 Hirtzberger
Champagne Blanc D'Argille sb.08 Voutte et Sorbee
Barolo 1967 Giacomo Conterno
Barbaresco Asili 1974 Ceretto
Champagne Ivoire et Ebene 2002 Aubry
Puligny Montrachet 1er le Clavoillon 1983 Domaine Leflaive
Barbaresco grand cru Santo Stefano riserva 1985 Giacosa
Chambertin grand cru 1983 Rousseau
Chablis Le Clos grand cru 2004 Domaine Raveneau
Gevrey Chambertin 1er Lavaux Saint jacques 2001 Claude Dugat
Fara Vecchie Vigne 2004 Dessilani
Barbaresco Asili Riserva 2004 Giacosa
Boca 2004 Le Piane
Barbaresco Martinenga Gaiun 2004 Marchesi di Gresy

è stata dura, ma alla fine alle 3.30 di notte sono andato a dormire.


Vi lascio un attimo e mi perdo i meravigliosi anni 80 :!: :( Oltre a un rientro grandinato .
Confermo il podio Leflaive, Coche, Lafon.
Personalmente mi ha abbastanza deluso Ramonet: mi sarei aspettato qualcosa di più, il vino era molto chiuso, si è concesso poco o semplicemente è una spanna sotto agli altri?
Mala tempora currunt

Nunc est bibendum
enricom67
Messaggi: 414
Iscritto il: 07 giu 2007 14:44

Re: In Piemonte si beve bene (...ancora Borgogna!!...)

Messaggioda enricom67 » 22 giu 2009 18:06

nebbiolone ha scritto:
Baroloonline ha scritto:ecco la lista dei vini:

Chassagne Montrachet 1er Clos de la Boudriotte 1966 Ramonet rosso
Chassagne Montrachet 1er Clos de la Boudriotte 1969 Ramonet rosso
Saint Aubin 1er La Chateniere 2007 PY Colin Morey
Chevalier Montrachet grand Cru 2000 Domaine D'Auvenay
Corton Charlemagne grand cru 2000 Domaine Coche Dury
Montrachet grand cru 2000 Domaine Lafon
Montrachet grand cru 2000 Domaine Ramonet
Montrachet grand cru 2000 Domaine Leflaive
Riesling Singerriedel 2001 Hirtzberger
Champagne Blanc D'Argille sb.08 Voutte et Sorbee
Barolo 1967 Giacomo Conterno
Barbaresco Asili 1974 Ceretto
Champagne Ivoire et Ebene 2002 Aubry
Puligny Montrachet 1er le Clavoillon 1983 Domaine Leflaive
Barbaresco grand cru Santo Stefano riserva 1985 Giacosa
Chambertin grand cru 1983 Rousseau
Chablis Le Clos grand cru 2004 Domaine Raveneau
Gevrey Chambertin 1er Lavaux Saint jacques 2001 Claude Dugat
Fara Vecchie Vigne 2004 Dessilani
Barbaresco Asili Riserva 2004 Giacosa
Boca 2004 Le Piane
Barbaresco Martinenga Gaiun 2004 Marchesi di Gresy

è stata dura, ma alla fine alle 3.30 di notte sono andato a dormire.


Vi lascio un attimo e mi perdo i meravigliosi anni 80 :!: :( Oltre a un rientro grandinato .
Confermo il podio Leflaive, Coche, Lafon.
Personalmente mi ha abbastanza deluso Ramonet: mi sarei aspettato qualcosa di più, il vino era molto chiuso, si è concesso poco o semplicemente è una spanna sotto agli altri?




Vedila dall'altra parte: ti sei salvato il fegato :lol: :lol:
Anch'io sono d'accordo sul podio anche se sarei stato, in generale, un po' meno generoso con i voti.
E' vero che le aspettative erano altissime ma devo confessare che la degustazione non mi ha entusiasmato.
Il d'Auvenay è stato una delusione assoluta e anche gli altri, giovani / chiusi / ???, non erano dei fuochi d'artificio.
I bianchi 2000 bevuti un anno fa, anche se nettamente inferiori sulla carta, erano di gran lunga più convincenti dei vini di sabato.
Anche allora il d'Auvenay aveva deluso.
Tra i vini fuori competizione, tolta la lunga fila di moribondi, ci sono state alcune sorprese. Il Clavoillon 1983 di Leflaive era ancora in ottima forma, lo Chambertin 1983 di Rousseau era un ottimo pinot di 26 anni, il Fara V.V. di Dessilani da più che buono la sera a ottimo il giorno dopo, i Barbaresco 2004 tutti molto buoni ma questo non è certo una sorpresa.
L'unico incidente della giornata è stata la sparizione di un Montée de Tonnerre 1984. Poco prima che venisse aperto, un partecipante, pare del 1984 :lol: , ha applicato lo ius prime vinis è ha preteso la bottiglia :lol: :lol:
E' stato comunque onesto e si è impegnato a berla insieme.
Anche per questa giornata, per me un weekend... , è doveroso un grande ringraziamento a Renzo per i vini e gli stimoli che ci procura e a Francesco per la consueta e magnifica ospitalità.
Attenti a settembre :wink:
Avatar utente
nebbiolone
Messaggi: 3956
Iscritto il: 10 ott 2007 12:15
Località: Nebbioli del Nord Piemonte

Re: In Piemonte si beve bene (...ancora Borgogna!!...)

Messaggioda nebbiolone » 22 giu 2009 18:36

Settembre dal 10 al 20 !
Mala tempora currunt

Nunc est bibendum
enricom67
Messaggi: 414
Iscritto il: 07 giu 2007 14:44

Re: In Piemonte si beve bene (...ancora Borgogna!!...)

Messaggioda enricom67 » 22 giu 2009 18:38

nebbiolone ha scritto:Settembre dal 10 al 20 !


ovviamente :wink: e non volevo essere generico
barrabas
Messaggi: 332
Iscritto il: 06 giu 2007 19:50
Località: milano

Re: In Piemonte si beve bene (...ancora Borgogna!!...)

Messaggioda barrabas » 22 giu 2009 20:06

enricom67 ha scritto:
nebbiolone ha scritto:
Baroloonline ha scritto:ecco la lista dei vini:


Fara Vecchie Vigne 2004 Dessilani
Barbaresco Asili Riserva 2004 Giacosa
Boca 2004 Le Piane
Barbaresco Martinenga Gaiun 2004 Marchesi di Gresy


è stata dura, ma alla fine alle 3.30 di notte sono andato a dormire.


Vi lascio un attimo e mi perdo i meravigliosi anni 80 :!: :( Oltre a un rientro grandinato .
Confermo il podio Leflaive, Coche, Lafon.
Personalmente mi ha abbastanza deluso Ramonet: mi sarei aspettato qualcosa di più, il vino era molto chiuso, si è concesso poco o semplicemente è una spanna sotto agli altri?




Vedila dall'altra parte: ti sei salvato il fegato :lol: :lol:
Anch'io sono d'accordo sul podio anche se sarei stato, in generale, un po' meno generoso con i voti.
E' vero che le aspettative erano altissime ma devo confessare che la degustazione non mi ha entusiasmato.
Il d'Auvenay è stato una delusione assoluta e anche gli altri, giovani / chiusi / ???, non erano dei fuochi d'artificio.
I bianchi 2000 bevuti un anno fa, anche se nettamente inferiori sulla carta, erano di gran lunga più convincenti dei vini di sabato.
Anche allora il d'Auvenay aveva deluso.
Tra i vini fuori competizione, tolta la lunga fila di moribondi, ci sono state alcune sorprese. Il Clavoillon 1983 di Leflaive era ancora in ottima forma, lo Chambertin 1983 di Rousseau era un ottimo pinot di 26 anni, il Fara V.V. di Dessilani da più che buono la sera a ottimo il giorno dopo, i Barbaresco 2004 tutti molto buoni ma questo non è certo una sorpresa.
L'unico incidente della giornata è stata la sparizione di un Montée de Tonnerre 1984. Poco prima che venisse aperto, un partecipante, pare del 1984 :lol: , ha applicato lo ius prime vinis è ha preteso la bottiglia :lol: :lol:
E' stato comunque onesto e si è impegnato a berla insieme.
Anche per questa giornata, per me un weekend... , è doveroso un grande ringraziamento a Renzo per i vini e gli stimoli che ci procura e a Francesco per la consueta e magnifica ospitalità.
Attenti a settembre :wink:



ciao banda di avvinazzati :lol:

avrei scommesso sareste andati avanti
altro che moscato!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
intanto grazie Francesco e Daniela per l'ospitalita'
Renzo per la regia e i viveri
agli altri "disgraziati" per la piacevolissima compagnia
concordo piu' o meno con i giudizi espressi
mi associo ad enrico nel posizionare uno ,due punti sotto i voti e soprattutto nel non aver provato ,a differenza di altre occasioni,nessuna "scossa" emozionale ,grandi vini specie alcuni ma...............forse non ancora pronti?!?
Avatar utente
fabird
Messaggi: 2830
Iscritto il: 06 giu 2007 17:24
Località: MB

Re: In Piemonte si beve bene (...ancora Borgogna!!...)

Messaggioda fabird » 22 giu 2009 20:53

vabbè comincerò a stappare qualche d'auvenay del 2000 :?
in ferie per l'aperitivo in piscina o per fare il bianchino spruzzato dovrebbe andare bene.


le note sono finite? dai scrivete su.
L'arrampicata, un gioco infinito....... Un gioco finito si gioca per vincerlo,un gioco infinito per continuare a giocare. I partecipanti ad un gioco finito giocano entro confini ben precisi, i partecipanti ad un gioco infinito giocano con i confini
Avatar utente
Baroloonline
Messaggi: 3293
Iscritto il: 06 giu 2007 11:59
Località: Langhe

Re: In Piemonte si beve bene (...ancora Borgogna!!...)

Messaggioda Baroloonline » 22 giu 2009 21:36

Puligny 1er cru le Clavoillon 1983 Domaine Leflaive: capita che ogni tanto qualcuno decide di fare qualche pazzia su ebay, sapendo che le bottiglie andate a male di questo tipo sono la stragrande maggioranza. Questa no, e chiaramente capisci come lo chardonnay in Borgogna sia piu' lento a terziarizzare del Pinot. Il naso è di Puligny, i fiori giali un po' macerati e qualche accenno terroso impreziosiscono una base floreale ancora fresca e sentori gessosi e di polvere da sparo. In boccaa è coerente, ancora acido e si fa bere in fretta. Oggettivamente un 90/100, soggettivamente qualche punto in piu'

Barbaresco Riserva Santo Stefano Giacosa 1985: è come tutti gli 85 di Giacosa, maturo, molto maturo, troppo maturo. La prima nota di ossidazione comincia a farsi sentire e ,seppur non ancora prevalicante, uccide tutte le emozioni che dovrebbe dare una bottiglia di questo calibro. 88/100

Chambertin 1983 Rousseau: questo è terziarizzato molto bene, terroso, liquirizia, fungino, un po' di sottobosco. Il frutto è molto in disparte. Ci si innamora del pinot noir per lo splendido frutto, poi con il passare del tempo si dovrebbe cominciare ad apprezzarne la terziarizzazione. Io forse sono ancora troppo giovane e questo piacere mi sfugge. Bottiglia ottima ma che andava bevuta almeno cinque o sei anni fa. Anche senza frutto è un gran bel bere. Didattico. 93/100

Chablis grand cru Clos 2004 Raveneau: siamo un po' masochisti, le gengive sanguinavano dopo tutta l'acidita di questo mostriciattolo incazzato. IL naso è purissimo di sale, di pietre , di limone, di bagnasciuga. Una nota di gelsomino (che solo i grandissimi nello chardonnay hanno) impreziosisce. La bocca è lunga come un Montrachet ma martella arrabbiatissima. Da riprovare tra dieci anni almeno. E' il produttore piu' presente nella mia cantina, quindi sono di parte. 94/100

Gevrey Chambertin Lavaux Saint Jacques 2001 Claude Dugat: un concentrato di frutta di fiori, intenso, non molto variagato, poco speziato. Difficile dire Gevrey, piu' facile dire CHambolle dopata. In bocca il frutto è croccante, concentrato, fin grasso. Sulla falsa riga del suo cugino Digat Py, interessante ma non cosi' emozionante. 91/100
Ultima modifica di Baroloonline il 23 lug 2009 10:25, modificato 1 volta in totale.
Living well is the best revenge

Francesco Oddenino alias "baroloonline"

info @ baroloonline.it
info @ bourgogneonline.it
Avatar utente
fabird
Messaggi: 2830
Iscritto il: 06 giu 2007 17:24
Località: MB

Re: In Piemonte si beve bene (...ancora Borgogna!!...)

Messaggioda fabird » 22 giu 2009 22:08

claude dugat non aveva una nota iodata?
L'arrampicata, un gioco infinito....... Un gioco finito si gioca per vincerlo,un gioco infinito per continuare a giocare. I partecipanti ad un gioco finito giocano entro confini ben precisi, i partecipanti ad un gioco infinito giocano con i confini
Avatar utente
Baroloonline
Messaggi: 3293
Iscritto il: 06 giu 2007 11:59
Località: Langhe

Re: In Piemonte si beve bene (...ancora Borgogna!!...)

Messaggioda Baroloonline » 22 giu 2009 22:21

fabird ha scritto:claude dugat non aveva una nota iodata?


non l'ho sentita, ma questo non significa che non ci fosse.
Living well is the best revenge

Francesco Oddenino alias "baroloonline"

info @ baroloonline.it
info @ bourgogneonline.it
Avatar utente
fabird
Messaggi: 2830
Iscritto il: 06 giu 2007 17:24
Località: MB

Re: In Piemonte si beve bene (...ancora Borgogna!!...)

Messaggioda fabird » 22 giu 2009 22:31

è un sentore che sento nei suoi vini
L'arrampicata, un gioco infinito....... Un gioco finito si gioca per vincerlo,un gioco infinito per continuare a giocare. I partecipanti ad un gioco finito giocano entro confini ben precisi, i partecipanti ad un gioco infinito giocano con i confini
barrabas
Messaggi: 332
Iscritto il: 06 giu 2007 19:50
Località: milano

Re: In Piemonte si beve bene (...ancora Borgogna!!...)

Messaggioda barrabas » 22 giu 2009 22:52

per me c'era una nota mentolata che mi ricordava i tic tac :)
Avatar utente
fabird
Messaggi: 2830
Iscritto il: 06 giu 2007 17:24
Località: MB

Re: In Piemonte si beve bene (...ancora Borgogna!!...)

Messaggioda fabird » 22 giu 2009 22:55

la mentina bianca la sento di più a vosne
L'arrampicata, un gioco infinito....... Un gioco finito si gioca per vincerlo,un gioco infinito per continuare a giocare. I partecipanti ad un gioco finito giocano entro confini ben precisi, i partecipanti ad un gioco infinito giocano con i confini
barrabas
Messaggi: 332
Iscritto il: 06 giu 2007 19:50
Località: milano

Re: In Piemonte si beve bene (...ancora Borgogna!!...)

Messaggioda barrabas » 22 giu 2009 23:01

caro fabrizio ,come diceva francesco era talmente ricco da risultare una caricatura di borgogna ,perdendo qualunque caratteristica di tipicita'....................forse con il tempo...............
Avatar utente
fabird
Messaggi: 2830
Iscritto il: 06 giu 2007 17:24
Località: MB

Re: In Piemonte si beve bene (...ancora Borgogna!!...)

Messaggioda fabird » 22 giu 2009 23:12

ok.

ciao marco, organizziamo per una serata a Lecco.
L'arrampicata, un gioco infinito....... Un gioco finito si gioca per vincerlo,un gioco infinito per continuare a giocare. I partecipanti ad un gioco finito giocano entro confini ben precisi, i partecipanti ad un gioco infinito giocano con i confini
Avatar utente
alexer3b
Messaggi: 10537
Iscritto il: 06 giu 2007 11:45
Località: Roma

Re: In Piemonte si beve bene (...ancora Borgogna!!...)

Messaggioda alexer3b » 22 giu 2009 23:18

Aramis ha scritto:
Baroloonline ha scritto:Stesso livello qualitativo dell'Asili 2004 di Giacosa, forse ora piu' compiuto e meno introverso.
.


Purtroppo sono una pippa nel rintracciare vecchi thread; meglio così.

Tipo uno di questi Arma' ?!?

http://www.gamberorosso.it/grforum3/viewtopic.php?p=542419&sid=e3a8fb8b8dba397fe9a588342f45de37&sid=e3a8fb8b8dba397fe9a588342f45de37#p542419

http://www.gamberorosso.it/grforum3/viewtopic.php?p=462807&sid=e3a8fb8b8dba397fe9a588342f45de37&sid=e3a8fb8b8dba397fe9a588342f45de37#p462807

Alex
Oggi, in latino...l'ha pijata ar culo. (Romano ad honorem 08-10-2008)

... a Nossiter (come ai suoi compaesani) bisognerebbe spiegare che quando avrà capito l’importanza di usare il bidet sarà sempre troppo tardi… :lol: (anonimo 07-02-2012)
barrabas
Messaggi: 332
Iscritto il: 06 giu 2007 19:50
Località: milano

Re: In Piemonte si beve bene (...ancora Borgogna!!...)

Messaggioda barrabas » 23 giu 2009 00:11

fabird ha scritto:ok.

ciao marco, organizziamo per una serata a Lecco.



volentieri

tema ?
Avatar utente
Phoenix
Messaggi: 23
Iscritto il: 09 giu 2007 15:26

Re: In Piemonte si beve bene (...ancora Borgogna!!...)

Messaggioda Phoenix » 23 giu 2009 12:36

Come sempre ri-ri-ri grazie all' ospitalità di Francesco( mannaggia che invidia vedere come cresce la sua cantina :-( ! ) e Dany ad accogliere una frangia estrema degli alcolisti anonimi e ri-ri-ri grazie a Renzo che è una miniera di vini straordinari ed introvabili.

Come sempre mi rifaccio alle note di Baroloonline sempre belle e precise...davvero una chicca quella su Leflaive :lol: !

Giornata a dir poco straordinaria poichè i vini, come è giusto che sia, facevano da contorno, seppur grandi, a una convivialità preziosa...a volte ci si dimentica che il vino deve morire fra il fragore delle risate e non nell' inchiostro delle note degustative 8) !! ( nessun riferimento ad Enrico sia chiaro :shock: ! )

La bottiglia dell 84 non mi permetterei mai di berla senza di voi... :wink: ( vd sopra )!!

Nel finale di serata, con gli ultimi vini, dietro ad un apparente contegno e indifferenza nascondevo un esultanza stile Galliani finale champions league.... :shock: :oops: :mrgreen: !!

Il ricordo del ritorno a casa è un pò confuso, a parte il fatto che ci ho messo una mezz'oretta a ritrovare il telecomando del cancello che il piccolo Leo aveva prontamente lanciato nei meandri dei sedili della macchina... :twisted: :lol: !

Grazie ancora a tutti...alla prossima 8) !!


Nicola L.

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Biavo, lucastoner, md78d, Michelasso, shingo tamai, spatangide e 15 ospiti