Verdicchio - Il thread assolutistico

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
brifazio
Messaggi: 8415
Iscritto il: 06 giu 2007 13:20
Località: Roma
Contatta:

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda brifazio » 15 lug 2015 08:06

Pot ha scritto:Eppure credo che in linea di massima Collestefano 2014 sia al momento dell'uscita più godibile di quanto lo siano stati il 2012 o il 2013 al loro tempo, non vi pare?

Proprio sì, ne ho sprecate già 5.
Avatar utente
Pot
Messaggi: 2081
Iscritto il: 15 lug 2010 13:59
Località: Roma

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda Pot » 15 lug 2015 12:20

brifazio ha scritto:
Pot ha scritto:Eppure credo che in linea di massima Collestefano 2014 sia al momento dell'uscita più godibile di quanto lo siano stati il 2012 o il 2013 al loro tempo, non vi pare?

Proprio sì, ne ho sprecate già 5.


Sprecate? 8)
...La vita va corretta, eccome, è troppo dura da buttare giù liscia
vinogodi
Messaggi: 29034
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda vinogodi » 15 lug 2015 13:54

Pot ha scritto:
brifazio ha scritto:
Pot ha scritto:Eppure credo che in linea di massima Collestefano 2014 sia al momento dell'uscita più godibile di quanto lo siano stati il 2012 o il 2013 al loro tempo, non vi pare?

Proprio sì, ne ho sprecate già 5.


Sprecate? 8)
...perché, tu i risotti li sfumi con il Meursault Perrieres di Coche Dury?... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Mike76
Messaggi: 1057
Iscritto il: 23 nov 2011 09:53
Località: Pontedera (PI)

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda Mike76 » 15 lug 2015 14:41

brifazio ha scritto:
Pot ha scritto:Eppure credo che in linea di massima Collestefano 2014 sia al momento dell'uscita più godibile di quanto lo siano stati il 2012 o il 2013 al loro tempo, non vi pare?

Proprio sì, ne ho sprecate già 5.


Io sto cercando di conservarne qualcuna per dopo l'estate, ma il clima non aiuta...
Avatar utente
Pot
Messaggi: 2081
Iscritto il: 15 lug 2010 13:59
Località: Roma

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda Pot » 15 lug 2015 19:19

vinogodi ha scritto:
Pot ha scritto:
brifazio ha scritto:
Pot ha scritto:Eppure credo che in linea di massima Collestefano 2014 sia al momento dell'uscita più godibile di quanto lo siano stati il 2012 o il 2013 al loro tempo, non vi pare?

Proprio sì, ne ho sprecate già 5.


Sprecate? 8)
...perché, tu i risotti li sfumi con il Meursault Perrieres di Coche Dury?... 8)


Intendevo che essendo già godibile, aprirlo ora non significa assolutamente sprecarlo.
Ma poi, se usato per sfumare il risotto e si ottenesse un ottimo risultato, sarebbe anche qui sprecato? :wink:
...La vita va corretta, eccome, è troppo dura da buttare giù liscia
Avatar utente
brifazio
Messaggi: 8415
Iscritto il: 06 giu 2007 13:20
Località: Roma
Contatta:

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda brifazio » 16 lug 2015 12:06

vinogodi ha scritto:
Pot ha scritto:
brifazio ha scritto:
Pot ha scritto:Eppure credo che in linea di massima Collestefano 2014 sia al momento dell'uscita più godibile di quanto lo siano stati il 2012 o il 2013 al loro tempo, non vi pare?

Proprio sì, ne ho sprecate già 5.


Sprecate? 8)
...perché, tu i risotti li sfumi con il Meursault Perrieres di Coche Dury?... 8)
Sprecate perché ne ho ancora solo 6 e mi tocca riordinarlo.

Per il risotto trovo adatto il trebbiano base di Cirelli aperto da più di qualche giorno, tra l'altro costa qualcosa di meno.
paperofranco
Messaggi: 5967
Iscritto il: 20 gen 2010 19:16
Località: Poggibonsi

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda paperofranco » 20 lug 2015 10:38

brifazio ha scritto:
Pot ha scritto:Eppure credo che in linea di massima Collestefano 2014 sia al momento dell'uscita più godibile di quanto lo siano stati il 2012 o il 2013 al loro tempo, non vi pare?

Proprio sì, ne ho sprecate già 5.


Bevuto in questi giorni, 2 bottiglie a breve distanza, semplicemente perché la prima era troppo brutta per essere vera. Con la seconda è andata un po' meglio, ma per me questa del 2014 rimane una versione decisamente minore e poco interessante. Un bianchino che sa di poco.
Avatar utente
Stim
Messaggi: 211
Iscritto il: 28 dic 2007 10:44

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda Stim » 20 lug 2015 11:41

paperofranco ha scritto:.............ma per me questa del 2014 rimane una versione decisamente minore e poco interessante. Un bianchino che sa di poco.


Non ho esperienza su Collestefano ma leggendo questo capisco perchè, di certe annate, si trovano bancali di casse. :mrgreen:

Vorrei chiedere per la versione spumante. Qualcuno l'ha assaggiata? Visto il mio assaggio, 2 bt di collestefano 2014, non vorrei aprire per essere ulteriorment deluso. (anche se l'annata non è sicuramente la 2014).
“Chi beve solo acqua ha un segreto da nascondere. (Charles Baudelaire)”

Penso che quando non si dice più «grazie» e «per favore» la fine è vicina
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 2314
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda gianni femminella » 22 lug 2015 10:15

paperofranco ha scritto:
brifazio ha scritto:
Pot ha scritto:Eppure credo che in linea di massima Collestefano 2014 sia al momento dell'uscita più godibile di quanto lo siano stati il 2012 o il 2013 al loro tempo, non vi pare?

Proprio sì, ne ho sprecate già 5.


Bevuto in questi giorni, 2 bottiglie a breve distanza, semplicemente perché la prima era troppo brutta per essere vera. Con la seconda è andata un po' meglio, ma per me questa del 2014 rimane una versione decisamente minore e poco interessante. Un bianchino che sa di poco.


:o :mrgreen:

Franco si diverte a provocare. Io intanto avevo deciso di non ricomprarne perché effettivamente il 14 non mi convince.
Avatar utente
yotamoteuchi
Messaggi: 215
Iscritto il: 29 apr 2015 16:14
Località: Grosseto

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda yotamoteuchi » 22 lug 2015 12:18

La domanda a questo punto sorge spontanea: rimanendo sulla faccia di prezzo sotto di 10 euro come il ColleStefano, quale verdicchio si può "assaggiare" senza rimanerci troppo delusi?
vinogodi
Messaggi: 29034
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda vinogodi » 22 lug 2015 13:37

...il Bucci base...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
stralcidivite
Messaggi: 37
Iscritto il: 04 ago 2013 17:32
Contatta:

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda stralcidivite » 22 lug 2015 13:43

Provato La Staffa?

yotamoteuchi ha scritto:La domanda a questo punto sorge spontanea: rimanendo sulla faccia di prezzo sotto di 10 euro come il ColleStefano, quale verdicchio si può "assaggiare" senza rimanerci troppo delusi?
vinogodi
Messaggi: 29034
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda vinogodi » 22 lug 2015 13:50

stralcidivite ha scritto:Provato La Staffa?

yotamoteuchi ha scritto:La domanda a questo punto sorge spontanea: rimanendo sulla faccia di prezzo sotto di 10 euro come il ColleStefano, quale verdicchio si può "assaggiare" senza rimanerci troppo delusi?
..mooooooolto , buona. Mi stava sfuggendo ma è sublime, a quel prezzo...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
stralcidivite
Messaggi: 37
Iscritto il: 04 ago 2013 17:32
Contatta:

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda stralcidivite » 22 lug 2015 15:02

Sempre in quella fascia (di prezzo), il Vigna di Gino, il base base base di Fattoria San Lorenzo.

vinogodi ha scritto:
stralcidivite ha scritto:Provato La Staffa?

yotamoteuchi ha scritto:La domanda a questo punto sorge spontanea: rimanendo sulla faccia di prezzo sotto di 10 euro come il ColleStefano, quale verdicchio si può "assaggiare" senza rimanerci troppo delusi?
..mooooooolto , buona. Mi stava sfuggendo ma è sublime, a quel prezzo...
Avatar utente
broccolomeo
Messaggi: 341
Iscritto il: 22 giu 2007 14:30
Località: AP

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda broccolomeo » 23 lug 2015 11:21

Ciao a tutti.
Io invece sarei tentato di acquistare, per curiosità, un prodotto del quale fino ad oggi non avevo mai sentito parlare.
Parlo del Verdicchio di Matelica dell'az. Lamelia (o Cantine Provima);
credo facciano un base e una specie di selezione chiamata San Vito. Però non ho riferimenti in merito. Il sito non funziona e notizie in giro per il web non mi pare ce ne siano.
Nessuno ha qualche notizia di carattere squisitamente tecnico, del tipo: chi è l'enologo, dove sono le vigne, come sono coltivate, vinificazione? Di che tipo di progetto si tratta, insomma...
Grazie in anticipo.
stralcidivite
Messaggi: 37
Iscritto il: 04 ago 2013 17:32
Contatta:

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda stralcidivite » 23 lug 2015 11:51

Spiacente, mai sentito.

broccolomeo ha scritto:Ciao a tutti.
Io invece sarei tentato di acquistare, per curiosità, un prodotto del quale fino ad oggi non avevo mai sentito parlare.
Parlo del Verdicchio di Matelica dell'az. Lamelia (o Cantine Provima);
credo facciano un base e una specie di selezione chiamata San Vito. Però non ho riferimenti in merito. Il sito non funziona e notizie in giro per il web non mi pare ce ne siano.
Nessuno ha qualche notizia di carattere squisitamente tecnico, del tipo: chi è l'enologo, dove sono le vigne, come sono coltivate, vinificazione? Di che tipo di progetto si tratta, insomma...
Grazie in anticipo.
Avatar utente
Francvino
Messaggi: 4748
Iscritto il: 06 giu 2007 11:26

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda Francvino » 23 lug 2015 12:30

broccolomeo ha scritto:Ciao a tutti.
Io invece sarei tentato di acquistare, per curiosità, un prodotto del quale fino ad oggi non avevo mai sentito parlare.
Parlo del Verdicchio di Matelica dell'az. Lamelia (o Cantine Provima);
credo facciano un base e una specie di selezione chiamata San Vito. Però non ho riferimenti in merito. Il sito non funziona e notizie in giro per il web non mi pare ce ne siano.
Nessuno ha qualche notizia di carattere squisitamente tecnico, del tipo: chi è l'enologo, dove sono le vigne, come sono coltivate, vinificazione? Di che tipo di progetto si tratta, insomma...
Grazie in anticipo.



Lamelia è un marchio commerciale legato a doppio filo con la cantina cooperativa Provima di Matelica.
Il progetto è seguito da una cooperativa di enologi di Offida chiamata Harvest Group. Le uve sono dei conferitori della cantina Provima.
Il San Vito è un Verdicchio 100% affinato per 8 mesi in acciaio e 2 in vetro: fruttatissimo (note di albicocca in primo piano), tendenza palatale morbida, saporito, un po' troppo residuo che prevale sul nerbo tipico matelicese. Not my cup of tea.
La tradizione è la custodia del fuoco, non l'adorazione della cenere. [Gustav Mahler]
Avatar utente
gaprile
Messaggi: 648
Iscritto il: 29 giu 2011 12:15

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda gaprile » 23 lug 2015 12:43

broccolomeo ha scritto:Ciao a tutti.
Io invece sarei tentato di acquistare, per curiosità, un prodotto del quale fino ad oggi non avevo mai sentito parlare.
Parlo del Verdicchio di Matelica dell'az. Lamelia (o Cantine Provima);
credo facciano un base e una specie di selezione chiamata San Vito. Però non ho riferimenti in merito. Il sito non funziona e notizie in giro per il web non mi pare ce ne siano.
Nessuno ha qualche notizia di carattere squisitamente tecnico, del tipo: chi è l'enologo, dove sono le vigne, come sono coltivate, vinificazione? Di che tipo di progetto si tratta, insomma...
Grazie in anticipo.


guarda caso....
http://forum.gamberorosso.it/viewtopic.php?f=17&t=178436
per aspera ad astra
Avatar utente
broccolomeo
Messaggi: 341
Iscritto il: 22 giu 2007 14:30
Località: AP

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda broccolomeo » 23 lug 2015 12:52

gaprile ha scritto:
broccolomeo ha scritto:Ciao a tutti.
Io invece sarei tentato di acquistare, per curiosità, un prodotto del quale fino ad oggi non avevo mai sentito parlare.
Parlo del Verdicchio di Matelica dell'az. Lamelia (o Cantine Provima);
credo facciano un base e una specie di selezione chiamata San Vito. Però non ho riferimenti in merito. Il sito non funziona e notizie in giro per il web non mi pare ce ne siano.
Nessuno ha qualche notizia di carattere squisitamente tecnico, del tipo: chi è l'enologo, dove sono le vigne, come sono coltivate, vinificazione? Di che tipo di progetto si tratta, insomma...
Grazie in anticipo.


guarda caso....
http://forum.gamberorosso.it/viewtopic.php?f=17&t=178436


Guarda caso???
Avatar utente
broccolomeo
Messaggi: 341
Iscritto il: 22 giu 2007 14:30
Località: AP

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda broccolomeo » 23 lug 2015 13:12

Francvino ha scritto:
broccolomeo ha scritto:Ciao a tutti.
Io invece sarei tentato di acquistare, per curiosità, un prodotto del quale fino ad oggi non avevo mai sentito parlare.
Parlo del Verdicchio di Matelica dell'az. Lamelia (o Cantine Provima);
credo facciano un base e una specie di selezione chiamata San Vito. Però non ho riferimenti in merito. Il sito non funziona e notizie in giro per il web non mi pare ce ne siano.
Nessuno ha qualche notizia di carattere squisitamente tecnico, del tipo: chi è l'enologo, dove sono le vigne, come sono coltivate, vinificazione? Di che tipo di progetto si tratta, insomma...
Grazie in anticipo.



Lamelia è un marchio commerciale legato a doppio filo con la cantina cooperativa Provima di Matelica.
Il progetto è seguito da una cooperativa di enologi di Offida chiamata Harvest Group. Le uve sono dei conferitori della cantina Provima.
Il San Vito è un Verdicchio 100% affinato per 8 mesi in acciaio e 2 in vetro: fruttatissimo (note di albicocca in primo piano), tendenza palatale morbida, saporito, un po' troppo residuo che prevale sul nerbo tipico matelicese. Not my cup of tea.


Perfetto.
Grazie delle informazioni puntuali ed esaustive.
Come sempre, del resto.
Non è neanche il mio genere, in effetti.
A presto.
Avatar utente
gaprile
Messaggi: 648
Iscritto il: 29 giu 2011 12:15

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda gaprile » 23 lug 2015 15:38

broccolomeo ha scritto:Guarda caso???


Scusami, pensavo che la tua curiosità derifasse dal fatto che lo avessi trovato su altri canali, non avevo capito ti riferissi proprio a questa offerta ;-)
per aspera ad astra
Avatar utente
broccolomeo
Messaggi: 341
Iscritto il: 22 giu 2007 14:30
Località: AP

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda broccolomeo » 23 lug 2015 15:49

gaprile ha scritto:
broccolomeo ha scritto:Guarda caso???


Scusami, pensavo che la tua curiosità derifasse dal fatto che lo avessi trovato su altri canali, non avevo capito ti riferissi proprio a questa offerta ;-)


Infatti l'ho trovato su l'altri canali.
Mi sono incuriosito ma ho chiesto lumi qui sul forum.
Lo faccio di rado, quando prorprio non ho voglia di avventurarmi nell'acquisto di prodotti sconosciuti.
Tutte le altre volte acquisto documentandomi quando è possibile, altrimenti compro alla come viene, viene.
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 2314
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda gianni femminella » 27 lug 2015 11:01

Seconda bottiglia di Serra Fiorese 2009 Garofoli
Non trovo pace con questo vino. La volta scorsa ho trovato un alcool troppo esuberante, stavolta l'ammandorlato più che tale era proprio amaro. Mentre meditavo alla ricerca di qualcos'altro di degno di nota, mia moglie, senza che le chiedessi niente, mi ha "confortato". Semplicemente ha detto: "posso dirti una cosa? questo vino non mi piace, è amaro". La bottiglia non è finita, stasera lo riassaggio.

Ne ho una terza e ultima bottiglia in cantina. Ce la lascerò un'altro annetto, voglio vedere dove andrà a parare.

Preferirei di gran lunga parlare di vini che mi sono piaciuti moltissimo...
Avatar utente
gianni femminella
Messaggi: 2314
Iscritto il: 26 nov 2010 14:43
Località: Castiglione della Pescaia - Finale Emilia

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda gianni femminella » 28 lug 2015 10:32

gianni femminella ha scritto:Seconda bottiglia di Serra Fiorese 2009 Garofoli
Non trovo pace con questo vino. La volta scorsa ho trovato un alcool troppo esuberante, stavolta l'ammandorlato più che tale era proprio amaro. Mentre meditavo alla ricerca di qualcos'altro di degno di nota, mia moglie, senza che le chiedessi niente, mi ha "confortato". Semplicemente ha detto: "posso dirti una cosa? questo vino non mi piace, è amaro". La bottiglia non è finita, stasera lo riassaggio.

Ne ho una terza e ultima bottiglia in cantina. Ce la lascerò un'altro annetto, voglio vedere dove andrà a parare.

Preferirei di gran lunga parlare di vini che mi sono piaciuti moltissimo...


Secondo giorno, secondo assaggio. L'ammandorlato retrocede, si palesa il legno non ancora digerito, "sotto" al quale c'è il corredo di frutto e mineralità. Da sfondo una penellata glicerica appena accennata.

Speravo qualcuno mi insegnasse qualcosa :mrgreen: e invece tutti zitti. Col senno di poi credo che chi di Verdicchio ne sa poteva intuire su cosa si fondassero le mie incertezze. Franc sei in ferie?

Ora sono convinto di aver aperto due bottiglie ( su tre ) anzitempo e me ne rammarico. Ci scommetterei che tra un anno o due sarà buonissimo.
Avatar utente
iulo
Messaggi: 915
Iscritto il: 06 giu 2007 11:47
Località: PESARO

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda iulo » 28 lug 2015 10:46

gianni femminella ha scritto:
gianni femminella ha scritto:Seconda bottiglia di Serra Fiorese 2009 Garofoli
Non trovo pace con questo vino. La volta scorsa ho trovato un alcool troppo esuberante, stavolta l'ammandorlato più che tale era proprio amaro. Mentre meditavo alla ricerca di qualcos'altro di degno di nota, mia moglie, senza che le chiedessi niente, mi ha "confortato". Semplicemente ha detto: "posso dirti una cosa? questo vino non mi piace, è amaro". La bottiglia non è finita, stasera lo riassaggio.

Ne ho una terza e ultima bottiglia in cantina. Ce la lascerò un'altro annetto, voglio vedere dove andrà a parare.

Preferirei di gran lunga parlare di vini che mi sono piaciuti moltissimo...


Secondo giorno, secondo assaggio. L'ammandorlato retrocede, si palesa il legno non ancora digerito, "sotto" al quale c'è il corredo di frutto e mineralità. Da sfondo una penellata glicerica appena accennata.

Speravo qualcuno mi insegnasse qualcosa :mrgreen: e invece tutti zitti. Col senno di poi credo che chi di Verdicchio ne sa poteva intuire su cosa si fondassero le mie incertezze. Franc sei in ferie?

Ora sono convinto di aver aperto due bottiglie ( su tre ) anzitempo e me ne rammarico. Ci scommetterei che tra un anno o due sarà buonissimo.


Bevuta la stessa annata sabato sera, per me era la prima di tre (acquistate sul forum unitamente a tre podium di altra annata).
Premetto che il Serra Fiorese non è il mio tipo di verdicchio in quanto preferisco vini più giocati sulla finezza piuttosto che sulla opulenza.
Però la sua prestazione non mi ha stupito proprio perchè è un vino che richiede diversi anni per smaltire le esuberanze giovanili.
Io non l'ho trovato troppo amaro, ma sicuramente ancora segnato dal legno (dieri piccolo) e troppo pesante per essere piacevole.
Credo che sia opportuno aspettarlo ancora.

saluti
VOLARE NECESSE EST VIVERE NON EST NECESSE

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: alleg, declar, gpetrus, lucastoner e 8 ospiti