Verdicchio - Il thread assolutistico

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
diego
Messaggi: 2076
Iscritto il: 06 giu 2007 12:19
Località: MILANO
Contatta:

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda diego » 02 feb 2009 23:23

Dedalus ha scritto:Tracce di botrite?


Ne approfitto per chiedervi un chiarimento sulla botrite nei vini secchi.
Come si caratterizza organoletticamente? Una certa grassezza rotonda in bocca? e al naso?
Il fatto che possa essere presente in alcuni verdicchio dipende dalla "sensibilità" del vitigno o da una ricerca controllata dei produttori?

Scusate per la parentesi "didattica". Ho cmq il sospetto che interessi anche altri... :wink:
Esiste una finestra specifica per esprimere compiutamente il carattere del territorio: sopra una certa resa per ettaro tale carattere si spegne, ma lo stesso accade anche sotto una certa resa per ettaro.
(Lalou Bize Leroy)
Avatar utente
Francvino
Messaggi: 4749
Iscritto il: 06 giu 2007 11:26

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda Francvino » 02 feb 2009 23:41

diego ha scritto:
Dedalus ha scritto:Tracce di botrite?


Ne approfitto per chiedervi un chiarimento sulla botrite nei vini secchi.
Come si caratterizza organoletticamente? Una certa grassezza rotonda in bocca? e al naso?
Il fatto che possa essere presente in alcuni verdicchio dipende dalla "sensibilità" del vitigno o da una ricerca controllata dei produttori?

Scusate per la parentesi "didattica". Ho cmq il sospetto che interessi anche altri... :wink:


Vino dal rapporto qualità/prezzo impressionante.
Venduto a 5 euro in cantina. Se facevi il pieno anche 4,5 :mrgreen: .
Non è che il Priore venisse via a prezzi molto maggiori.
In ogni caso preparatevi: il 2008 sembra rinverdire i fasti che il 2007, poveretto, non è riuscito a confermare.
La tradizione è la custodia del fuoco, non l'adorazione della cenere. [Gustav Mahler]
Avatar utente
Francvino
Messaggi: 4749
Iscritto il: 06 giu 2007 11:26

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda Francvino » 02 feb 2009 23:50

diego ha scritto:
Dedalus ha scritto:Tracce di botrite?


Ne approfitto per chiedervi un chiarimento sulla botrite nei vini secchi.
Come si caratterizza organoletticamente? Una certa grassezza rotonda in bocca? e al naso?
Il fatto che possa essere presente in alcuni verdicchio dipende dalla "sensibilità" del vitigno o da una ricerca controllata dei produttori?

Scusate per la parentesi "didattica". Ho cmq il sospetto che interessi anche altri... :wink:


E' un profumo caratteristico, facilmente avvertibile una volta che l'hai incasellato nella memoria olfattiva.
Ricorda la buccia d'arancia, lievi tratti mielosi, tendenzialmente con effetto addolcente il ventaglio olfattivo. I più irrestistibili però si mescolano, equilibrando e allargando l'orizzonte, con ricordi minerali e toni di florealità complessa e frutta secca.
Visto che ti piace il Verdicchio questa sensazione "botritizzata" la trovi quasi sempre nel Massaccio di Fazi Battaglia e molto spesso nel Balciana (@Rossano/Dedalus: se all'epoca mi avessi chiamato, e contemporaneamente fossi passato alla modalità viva voce, avremmo mandato a quel paese in stereofonia l'altera enotecaria....) di Sartarelli. Sono due vini piuttosto didattici per "decodificarla" nel Verdicchio.
Ultima modifica di Francvino il 02 feb 2009 23:52, modificato 1 volta in totale.
La tradizione è la custodia del fuoco, non l'adorazione della cenere. [Gustav Mahler]
Avatar utente
diego
Messaggi: 2076
Iscritto il: 06 giu 2007 12:19
Località: MILANO
Contatta:

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda diego » 02 feb 2009 23:52

Francvino ha scritto:Visto che ti piace il Verdicchio questa sensazione "botritizzata" la trovi quasi sempre nel Massaccio di Fazi Battaglia e molto spesso nel Balciana (@Rossano/Dedalus: se all'epoca mi avessi chiamato, e contemporaneamente fossi passato alla modalità viva voce, avremmo mandato a quel paese in stereofonia l'altera enotecaria....) di Sartarelli. Sono due vini piuttosto didattici per "decodificarla" nel Verdicchio.


Grazie del consiglio pratico.
Proverò.
Esiste una finestra specifica per esprimere compiutamente il carattere del territorio: sopra una certa resa per ettaro tale carattere si spegne, ma lo stesso accade anche sotto una certa resa per ettaro.
(Lalou Bize Leroy)
Nebbiolino
Messaggi: 6748
Iscritto il: 06 feb 2008 21:53

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda Nebbiolino » 05 feb 2009 13:59

Classico Riserva 2004, Vigna delle Oche - Fattoria s. Lorenzo.

...ahpperò...

:shock:


Per me, il miglior verdicchio dell'ultimo anno.
Avatar utente
Francvino
Messaggi: 4749
Iscritto il: 06 giu 2007 11:26

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda Francvino » 05 feb 2009 13:59

diego ha scritto:
Francvino ha scritto:Visto che ti piace il Verdicchio questa sensazione "botritizzata" la trovi quasi sempre nel Massaccio di Fazi Battaglia e molto spesso nel Balciana (@Rossano/Dedalus: se all'epoca mi avessi chiamato, e contemporaneamente fossi passato alla modalità viva voce, avremmo mandato a quel paese in stereofonia l'altera enotecaria....) di Sartarelli. Sono due vini piuttosto didattici per "decodificarla" nel Verdicchio.


Grazie del consiglio pratico.
Proverò.


Ne ho dimenticato uno particolarmente indicativo: Vigna Novali di Moncaro.
La tradizione è la custodia del fuoco, non l'adorazione della cenere. [Gustav Mahler]
Avatar utente
diego
Messaggi: 2076
Iscritto il: 06 giu 2007 12:19
Località: MILANO
Contatta:

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda diego » 14 feb 2009 23:06

Oggi un vino che non mi ha del tutto convinto, anzi mi è proprio piaciuto poco.
Si tratta del Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico - Lunatico 2006 - Az. Brocani.
Vino i cui 14,6° si sentono tutti, al naso è decisamente etereo. In bocca è grasso e di gran volume ma scorre stranamente veloce lasciando pochi ricordi di sè....se non una scia di erbe amaricanti. L'ho trovato di beva molto difficile.
Esiste una finestra specifica per esprimere compiutamente il carattere del territorio: sopra una certa resa per ettaro tale carattere si spegne, ma lo stesso accade anche sotto una certa resa per ettaro.
(Lalou Bize Leroy)
Avatar utente
alexer3b
Messaggi: 10575
Iscritto il: 06 giu 2007 11:45
Località: Roma

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda alexer3b » 15 feb 2009 01:19

diego ha scritto:Oggi un vino che non mi ha del tutto convinto, anzi mi è proprio piaciuto poco.
Si tratta del Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico - Lunatico 2006 - Az. Brocani.
Vino i cui 14,6° si sentono tutti, al naso è decisamente etereo. In bocca è grasso e di gran volume ma scorre stranamente veloce lasciando pochi ricordi di sè....se non una scia di erbe amaricanti. L'ho trovato di beva molto difficile.

Per me è proprio l'acool eccessivo a penalizzarlo sia dal punto di vista olfattivo che gustativo . Peccato perchè malgrado ciò le componenti di mineralità e sapidità ci sono tutte ma 14,6 (famo pure 15 secondo me ...) sono davvero troppi.
Dicevo ... l'alcool penalizza il naso perchè per berlo senza eccessiva fatica deve essere molto feddo smorzando il ventaglio aromatico a disposizione. Quando invece la temperatura sale la beva si appesantisce e ben presto anche l'alcool diventa preponderante rispetto alle componenti minerali e sapide.
Onestamente tra quelli forniti dall'amico Michele è stato il meno convincente (e uno su un tot assaggiati direi che ci si può stare).

Alex
Oggi, in latino...l'ha pijata ar culo. (Romano ad honorem 08-10-2008)

... a Nossiter (come ai suoi compaesani) bisognerebbe spiegare che quando avrà capito l’importanza di usare il bidet sarà sempre troppo tardi… :lol: (anonimo 07-02-2012)
Avatar utente
diego
Messaggi: 2076
Iscritto il: 06 giu 2007 12:19
Località: MILANO
Contatta:

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda diego » 26 feb 2009 23:00

Ottimo, anzi delizioso: un vero e proprio piccolo grande vino... :!:

Giallo paglierino luminoso con bei riflessi dorati, naso di frutti gialli (nespola, prugna mirabella), note di resina e fumè, fiori...
Bevibilità compulsiva: bocca freschissima, ravvivata da leggera e piacevole carbonica. Chiude piacevolmente amarognolo e molto sapido.
Lo vorrei sentire nel 2012, ma era l'unica bottiglia...

Per quel che conta (e penso che qualcosa conti in questo caso...): da uve provenienti da agricoltura biologica.






Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore - TERRE SILVATE 2007 - La Distesa
Esiste una finestra specifica per esprimere compiutamente il carattere del territorio: sopra una certa resa per ettaro tale carattere si spegne, ma lo stesso accade anche sotto una certa resa per ettaro.
(Lalou Bize Leroy)
Nebbiolino
Messaggi: 6748
Iscritto il: 06 feb 2008 21:53

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda Nebbiolino » 26 feb 2009 23:54

diego ha scritto:Ottimo, anzi delizioso: un vero e proprio piccolo grande vino... :!:

Giallo paglierino luminoso con bei riflessi dorati, naso di frutti gialli (nespola, prugna mirabella), note di resina e fumè, fiori...
Bevibilità compulsiva: bocca freschissima, ravvivata da leggera e piacevole carbonica. Chiude piacevolmente amarognolo e molto sapido.
Lo vorrei sentire nel 2012, ma era l'unica bottiglia...

Per quel che conta (e penso che qualcosa conti in questo caso...): da uve provenienti da agricoltura biologica.






Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore - TERRE SILVATE 2007 - La Distesa


Magari assaggia pure Gli Eremi... a me è piaciuta davvero molto.
Avatar utente
diego
Messaggi: 2076
Iscritto il: 06 giu 2007 12:19
Località: MILANO
Contatta:

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda diego » 27 feb 2009 00:15

Nebbiolino ha scritto:
diego ha scritto:Ottimo, anzi delizioso: un vero e proprio piccolo grande vino... :!:

Giallo paglierino luminoso con bei riflessi dorati, naso di frutti gialli (nespola, prugna mirabella), note di resina e fumè, fiori...
Bevibilità compulsiva: bocca freschissima, ravvivata da leggera e piacevole carbonica. Chiude piacevolmente amarognolo e molto sapido.
Lo vorrei sentire nel 2012, ma era l'unica bottiglia...

Per quel che conta (e penso che qualcosa conti in questo caso...): da uve provenienti da agricoltura biologica.






Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore - TERRE SILVATE 2007 - La Distesa


Magari assaggia pure Gli Eremi... a me è piaciuta davvero molto.


Mi manca in effetti...
Esiste una finestra specifica per esprimere compiutamente il carattere del territorio: sopra una certa resa per ettaro tale carattere si spegne, ma lo stesso accade anche sotto una certa resa per ettaro.
(Lalou Bize Leroy)
Avatar utente
alexer3b
Messaggi: 10575
Iscritto il: 06 giu 2007 11:45
Località: Roma

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda alexer3b » 17 mar 2009 21:36

Riporto su ... ma il Misco 2006 Tenuta di Tavignano ha convinto pienamente tutti i verdicchiomani come me ? Eppure 3 bicchieri ... forse m'è capitata una boccia particolarmente sfigata malgrado non ci fossero evidenti problemi almeno sul piano olfattivo.

Alex
Oggi, in latino...l'ha pijata ar culo. (Romano ad honorem 08-10-2008)

... a Nossiter (come ai suoi compaesani) bisognerebbe spiegare che quando avrà capito l’importanza di usare il bidet sarà sempre troppo tardi… :lol: (anonimo 07-02-2012)
Avatar utente
yayo85
Messaggi: 1906
Iscritto il: 11 mag 2008 17:33
Località: Roma

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda yayo85 » 17 mar 2009 21:40

Qualcuno di voi ha avuto modo di assaggiare il Collestefano 2008?
Grazie
Riccardo
www.enoyca.it
Segui Enoyca su Instagram e Facebook per essere sempre aggiornato :wink:
cesmic
Messaggi: 4009
Iscritto il: 06 giu 2007 11:15
Località: Ho deciso di dare a de Hades la "paghetta" di 1 euro al giorno per fare: "up"..

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda cesmic » 18 mar 2009 09:32

alexer3b ha scritto:Riporto su ... ma il Misco 2006 Tenuta di Tavignano ha convinto pienamente tutti i verdicchiomani come me ? Eppure 3 bicchieri ... forse m'è capitata una boccia particolarmente sfigata malgrado non ci fossero evidenti problemi almeno sul piano olfattivo.

Alex

Spiegati meglio............
E poi, che barbarie, brodo vegetale ad un bambino dell'asilo... vuoi mettere con un paio di tubi di Pringles??? (Un amico)
cesmic
Messaggi: 4009
Iscritto il: 06 giu 2007 11:15
Località: Ho deciso di dare a de Hades la "paghetta" di 1 euro al giorno per fare: "up"..

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda cesmic » 18 mar 2009 09:38

yayo85 ha scritto:Qualcuno di voi ha avuto modo di assaggiare il Collestefano 2008?
Grazie
Riccardo

Io. Ieri sera una mezzina tanto per sondare il terreno...
Imbottigliato da poco e quindi di difficilissima "decifrazione".
Rispetto all'annata precedente ha ritrovato la sua proverbiale spina acida e mi sembra dotato di maggiore equilibrio, senza quella leggera nota amaricante in chiusura che contraddistingueva il 2007 sin dall'uscita.
Forse dipende dal fatto che ho cambiato fornitore di "bustine aromatiche", ma il lavoro in garage comincia a darmi belle soddisfazioni. Ovviamente sto approntando per il 2008 la versione "grassa", quella "botritizzata" e novità delle novità la "gusto botte grande"....
E poi, che barbarie, brodo vegetale ad un bambino dell'asilo... vuoi mettere con un paio di tubi di Pringles??? (Un amico)
Avatar utente
yayo85
Messaggi: 1906
Iscritto il: 11 mag 2008 17:33
Località: Roma

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda yayo85 » 18 mar 2009 10:10

cesmic ha scritto:
yayo85 ha scritto:Qualcuno di voi ha avuto modo di assaggiare il Collestefano 2008?
Grazie
Riccardo

Io. Ieri sera una mezzina tanto per sondare il terreno...
Imbottigliato da poco e quindi di difficilissima "decifrazione".
Rispetto all'annata precedente ha ritrovato la sua proverbiale spina acida e mi sembra dotato di maggiore equilibrio, senza quella leggera nota amaricante in chiusura che contraddistingueva il 2007 sin dall'uscita.
Forse dipende dal fatto che ho cambiato fornitore di "bustine aromatiche", ma il lavoro in garage comincia a darmi belle soddisfazioni. Ovviamente sto approntando per il 2008 la versione "grassa", quella "botritizzata" e novità delle novità la "gusto botte grande"....

Grazie mille...
www.enoyca.it
Segui Enoyca su Instagram e Facebook per essere sempre aggiornato :wink:
Avatar utente
alexer3b
Messaggi: 10575
Iscritto il: 06 giu 2007 11:45
Località: Roma

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda alexer3b » 18 mar 2009 10:13

cesmic ha scritto:
alexer3b ha scritto:Riporto su ... ma il Misco 2006 Tenuta di Tavignano ha convinto pienamente tutti i verdicchiomani come me ? Eppure 3 bicchieri ... forse m'è capitata una boccia particolarmente sfigata malgrado non ci fossero evidenti problemi almeno sul piano olfattivo.

Alex

Spiegati meglio............

Al naso molto preciso e molto spinto sul varietale. Pera e mineralità davvero abbondanti , florealità bianca anch'essa a donare freschezza.
Il problema principale è stata la la fase gustativa con una sensazione di diluizione abbastanza netta e con un vuoto totale a centro bocca e la componente acido-sapida un po' per conto suo.La chiusura era parecchio amara (più del tono amarognolo classico del verdicchio che amo tanto).
Ho optato per una boccia sfigata ma il quadro aromatico c'era e non aveva offerto note di stanchezza , anzi ... :)

Alex
Oggi, in latino...l'ha pijata ar culo. (Romano ad honorem 08-10-2008)

... a Nossiter (come ai suoi compaesani) bisognerebbe spiegare che quando avrà capito l’importanza di usare il bidet sarà sempre troppo tardi… :lol: (anonimo 07-02-2012)
cesmic
Messaggi: 4009
Iscritto il: 06 giu 2007 11:15
Località: Ho deciso di dare a de Hades la "paghetta" di 1 euro al giorno per fare: "up"..

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda cesmic » 18 mar 2009 11:48

alexer3b ha scritto:Al naso molto preciso e molto spinto sul varietale. Pera e mineralità davvero abbondanti , florealità bianca anch'essa a donare freschezza.
Il problema principale è stata la la fase gustativa con una sensazione di diluizione abbastanza netta e con un vuoto totale a centro bocca e la componente acido-sapida un po' per conto suo.La chiusura era parecchio amara (più del tono amarognolo classico del verdicchio che amo tanto).
Ho optato per una boccia sfigata ma il quadro aromatico c'era e non aveva offerto note di stanchezza , anzi ... :)

Alex

Urge, quanto prima, un riassaggio......... :roll:
E poi, che barbarie, brodo vegetale ad un bambino dell'asilo... vuoi mettere con un paio di tubi di Pringles??? (Un amico)
Avatar utente
petitbogho
Messaggi: 3510
Iscritto il: 10 ott 2008 11:01
Località: Salò

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda petitbogho » 18 mar 2009 15:50

Recenti assaggi del Villa Bucci riserva 01? e di altre annate? Qualcuno ha idea dei prezzi?

Grazie
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13563
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda Kalosartipos » 18 mar 2009 16:48

petitbogho ha scritto:Recenti assaggi del Villa Bucci riserva 01? e di altre annate? Qualcuno ha idea dei prezzi?

Grazie


L'ultimo '01 bevuto (estate scorsa) mi aveva un po' deluso.. parecchio chiuso.. il prossimo '01 è in programma fra un paio di settimane..
Credo che una trentina di euro siano un prezzo equo... credo... :roll:
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
petitbogho
Messaggi: 3510
Iscritto il: 10 ott 2008 11:01
Località: Salò

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda petitbogho » 18 mar 2009 18:57

Grazie.
Anche io avrei in programma di berlo, se lo trovo. Fammi sapere come va la seconda bevuta

Ciao
Ovviamente se non sai con chi berla.. :wink:
Dudley
Messaggi: 4911
Iscritto il: 06 giu 2007 15:24
Località: Genova

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda Dudley » 24 mar 2009 10:51

Un commento sulla degustazione del numero di marzo del Gambero?

Ai primi tre posti:

Villa Bucci
Podium
San Michele
Roberto Dal Ponte
Avatar utente
alexer3b
Messaggi: 10575
Iscritto il: 06 giu 2007 11:45
Località: Roma

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda alexer3b » 24 mar 2009 11:34

Dudley ha scritto:Un commento sulla degustazione del numero di marzo del Gambero?

Ai primi tre posti:

Villa Bucci
Podium
San Michele

Il nuovo che avanza ... :lol:
Lo devo prendere 'sto numero e poi commento ! :wink:

Alex
Oggi, in latino...l'ha pijata ar culo. (Romano ad honorem 08-10-2008)

... a Nossiter (come ai suoi compaesani) bisognerebbe spiegare che quando avrà capito l’importanza di usare il bidet sarà sempre troppo tardi… :lol: (anonimo 07-02-2012)
Avatar utente
vignadelmar
Messaggi: 20861
Iscritto il: 06 giu 2007 11:44
Località: Monopoli
Contatta:

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda vignadelmar » 25 mar 2009 13:08

Dudley ha scritto:Un commento sulla degustazione del numero di marzo del Gambero?

Ai primi tre posti:

Villa Bucci
Podium
San Michele


Credo che non ci sia nulla da eccepire. Tre grandi verdicchi di tre grandi produttori, tre stili diversi. Io avrei aggiunto anche Sartarelli che con il suo Tralivio o il suo Classico ci propone due verdicchi classicamente ineccepibili.

Ciao

.
Pigigres 20/09/'10 "A me è capitato con il Tildin....ho capito Nebbiolo turbomodernista. Poi usando un pò di cervello.... ho detto Gaja."
Tessera n.1 e Presidente Lenin Fans Club
Tessera n°0 e Presidente Circolo Conviviale Colonna Pugliese
Avatar utente
Galì
Messaggi: 625
Iscritto il: 08 giu 2007 14:25
Località: provincia di Bergamo

Re: Verdicchio - Il thread assolutistico

Messaggioda Galì » 25 mar 2009 13:39

A Vinitaly vorrei visitare qualche produttore di Verdicchio, sia di Jesi che di Matelica.
Non sono interessato a tipologie di verdicchio surmature, o passate in legno o da vendemmia tardiva, un buon punto di partenza come paragone è Collestefano o il base di Bucci (che però non bevo da tempo).
Mi date qualche nominativo di aziende ?
Grazie

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: InVinoVeritas e 1 ospite