Champagne, il thread definitivo

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
www.vdv-vinodivino.com
Messaggi: 33016
Iscritto il: 06 giu 2007 18:48
Località: Cadrezzate
Contatta:

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda www.vdv-vinodivino.com » 24 ott 2011 12:20

ugc ha scritto:nel we: François Secondé Brut Integral GC (sb fine 2008). Da Pinot Nero di Sillery e se non ricordo male Mailly, un esempio dome dovrebbe essere uno spumante brut nature: naso da montagna di Reims lato nord, fresco e croccante, accompagnato da una bocca bella sapida, armonica ed avvolgente che per l'appunto non necessita assolutamente di dosaggio. Complimenti.




Grande Champagne..........
Grande famiglia......
Spedizione immediata a pagamento effettuato
champagne
info@vdv-vinodivino.com Tel 335 5714610
La fattura va richiesta all' ordine, in caso contrario emetto ricevuta fiscale.
Per offerte dirette : http://www.vdv-vinodivino.com/newsletter.asp
Avatar utente
biscowar
Messaggi: 260
Iscritto il: 28 ott 2008 18:55

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda biscowar » 31 ott 2011 12:47

Immagine

Semplicemente Grazie Davide. :D
"... guarda il calor del sol che si fa vino giunto dall'umor che dalla vite cola"
Avatar utente
ugc
Messaggi: 1701
Iscritto il: 05 dic 2008 19:36
Località: 'UCC - Polacchia

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ugc » 03 nov 2011 16:21

Agrapart Avizoise 2002 sb fine 2008: Grande boccia ma c'era d'aspettarselo: l'Avizioise gioca sempre un filo più di potenza rispetto al Mineral, direi una mineralità sontuosa ed opulenta per come si presenta al naso ed in bocca. Però è chiara la matrice, non si può sbagliare con un croissant al burro godereccio al naso ed una trama setosa in bocca. Forse solo un filo di complessità in più per diventare assoluto, però vola via in un attimo e vorresti averne una magnum solo per te.
Vouette et Sorbée cuvée Fidele sb maggio 2004: Un monumento allo champagne, per la serie lasciamoli in cantina e godiamo. Colore giallo scuro con riflessi rosati, naso maturo, quasi speziato, con leggere note di torrefazione. Percarità, la testa qualche difetto lo trova, specie in una incompiutezza e slegatezza di bocca sul finale, però il cuore si è già innamorato della sua carica, del fragore dell'entrata in bocca, quindi chissenefrega. :lol:
Rien n'y fait, menace ou prière, l'un parle bien, l'autre se tait;
et c'est l'autre que je préfère, il n'a rien dit, mais il me plaît.
Avatar utente
gremul
Messaggi: 12641
Iscritto il: 06 giu 2007 14:01
Località: Lainate (MI), Comabbio (VA)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda gremul » 03 nov 2011 17:52

ugc ha scritto:Agrapart Avizoise 2002 sb fine 2008: Grande boccia ma c'era d'aspettarselo: l'Avizioise gioca sempre un filo più di potenza rispetto al Mineral, direi una mineralità sontuosa ed opulenta per come si presenta al naso ed in bocca. Però è chiara la matrice, non si può sbagliare con un croissant al burro godereccio al naso ed una trama setosa in bocca. Forse solo un filo di complessità in più per diventare assoluto, però vola via in un attimo e vorresti averne una magnum solo per te.
Vouette et Sorbée cuvée Fidele sb maggio 2004: Un monumento allo champagne, per la serie lasciamoli in cantina e godiamo. Colore giallo scuro con riflessi rosati, naso maturo, quasi speziato, con leggere note di torrefazione. Percarità, la testa qualche difetto lo trova, specie in una incompiutezza e slegatezza di bocca sul finale, però il cuore si è già innamorato della sua carica, del fragore dell'entrata in bocca, quindi chissenefrega. :lol:


azz due belle bozze!! avizoise ho a casa lo 04 purtroppo non lo 02!
La diversità di ognuno di noi non è un'arma per discriminare, etichettare, ma una ricchezza (P.P. Pasolini)
A Broccolino i rom eravamo noi (M. Pannella)
SIAMO TUTTI STRANIERI
Avatar utente
gremul
Messaggi: 12641
Iscritto il: 06 giu 2007 14:01
Località: Lainate (MI), Comabbio (VA)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda gremul » 07 nov 2011 14:06

Bella giornata con gli amici del forum di think oink in compagnia di un Joselito Gran Reserva intero!

Champagne Jacquesson Cuvée 733 (prevalenza annata 05), si è aperto bene rispetto a qualche mese fa, naso che spazia dall'anice all'agrume maturo, bocca perfetta per tensione e materia, l'annata calda non si sente troppo

Champagne Guy Thibaut Grand Cru BdN, bel prodotto molto floreale al naso, bocca fresca e succosa, pinot noir da pasto

Champagne Agrapart BdB Mineral 2004, splendido come sempre Agrapart, naso gessoso e citrino, mineralità pura, bocca cremosa e di sostanza con acidità affilata, giovanissimo da bere tra qualche anno

Champagne Janisson Baradon Cuvée Toulette BdB 2005, meno definito rispetto Agrapart però mi è piaciuto, più largo in bocca dove ha un perlage ancora da assestarsi, la materia comunque è di prim'ordine

Champagne Henriot Cuvée des Enchanteleurs 1995 da magnum, veramente monumentale, naso strepitoso molto krugghiano con una nocciola in grande evidenza, bocca ancora molto indietro, grandissima acidità, impressionante la freschezza complessiva!!!
La diversità di ognuno di noi non è un'arma per discriminare, etichettare, ma una ricchezza (P.P. Pasolini)
A Broccolino i rom eravamo noi (M. Pannella)
SIAMO TUTTI STRANIERI
Avatar utente
petitbogho
Messaggi: 3510
Iscritto il: 10 ott 2008 11:01
Località: Salò

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda petitbogho » 07 nov 2011 15:01

...."crisp, lemon, lime, earth, chalk, delicate length, minerals, salt, crisps, elegant and persistent. Really lovely subtle, apple and mineral, dusty length. Round, nutty, yeasty, broad, bready notes underlying the fruit. Fruit salad sweets; root vegetable crisps! super and good value." [4.5+4+4.5+4=17/20]

di che bolla si tratta?
Avatar utente
fable_81
Messaggi: 3254
Iscritto il: 15 ott 2008 11:07
Località: Calcinato (BS)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda fable_81 » 07 nov 2011 15:13

petitbogho ha scritto:...."crisp, lemon, lime, earth, chalk, delicate length, minerals, salt, crisps, elegant and persistent. Really lovely subtle, apple and mineral, dusty length. Round, nutty, yeasty, broad, bready notes underlying the fruit. Fruit salad sweets; root vegetable crisps! super and good value." [4.5+4+4.5+4=17/20]

di che bolla si tratta?


Se sa di patatine è un Franciacorta di sicuro.

Edit: butto lì un nome la cuvèe cellofanata di Ca' del Bosco?
Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma.
https://instagram.com/fable_81/
Avatar utente
biscowar
Messaggi: 260
Iscritto il: 28 ott 2008 18:55

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda biscowar » 08 nov 2011 18:35

petitbogho ha scritto:...."crisp, lemon, lime, earth, chalk, delicate length, minerals, salt, crisps, elegant and persistent. Really lovely subtle, apple and mineral, dusty length. Round, nutty, yeasty, broad, bready notes underlying the fruit. Fruit salad sweets; root vegetable crisps! super and good value." [4.5+4+4.5+4=17/20]

di che bolla si tratta?


San Google dice Ferghettina :mrgreen:
"... guarda il calor del sol che si fa vino giunto dall'umor che dalla vite cola"
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20252
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda pippuz » 08 nov 2011 18:37

fable_81 ha scritto:
petitbogho ha scritto:...."crisp, lemon, lime, earth, chalk, delicate length, minerals, salt, crisps, elegant and persistent. Really lovely subtle, apple and mineral, dusty length. Round, nutty, yeasty, broad, bready notes underlying the fruit. Fruit salad sweets; root vegetable crisps! super and good value." [4.5+4+4.5+4=17/20]

di che bolla si tratta?


Se sa di patatine è un Franciacorta di sicuro.

Edit: butto lì un nome la cuvèe cellofanata di Ca' del Bosco?

Quella è dolce, roba da panettone.
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
Avatar utente
ugc
Messaggi: 1701
Iscritto il: 05 dic 2008 19:36
Località: 'UCC - Polacchia

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ugc » 17 nov 2011 15:12

2/3 bolle bevute recentemente, in ordine di gradimento
Pierre Gerbais - Cuvée Prestige sb feb 09: un po' grossolana come bolla, piacevole ma nulla più
Pierre Boevers - Dame de France Extra Brut sb lug 10: bel prodotto della montagna di reims, con tutte le cose al posto giusto.
Bereche et Fils - Reflet d'Antan sb apr 09: bottiglia sottoperformante, specialmente al naso. In bocca si riscatta ma non è al livello che gli compete
Marie Noëlle Ledru - Mill 1999 Non Dosé: adesso è uno spettacolo, sempre un po' magro ma molto armonioso, più da aperitivo che da pasto.
Patrick Soutiran - Precieuse d'Argent 1992: splendido bdb di Ambonnay, dosaggio molto calibrato, molto godibile, bevibilità e freschezza da paura, gran bottiglia.
Rien n'y fait, menace ou prière, l'un parle bien, l'autre se tait;
et c'est l'autre que je préfère, il n'a rien dit, mais il me plaît.
Avatar utente
ilvinaio
Messaggi: 1757
Iscritto il: 06 giu 2007 11:18
Località: Cassina de Pecchi (MI)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ilvinaio » 17 nov 2011 18:17

Patrick Soutiran - Precieuse d'Argent 1992: splendido bdb di Ambonnay, dosaggio molto calibrato, molto godibile, bevibilità e freschezza da paura, gran bottiglia.[/quote]




Visitato con Davidu cinque anni fa ed anche a me impressionò x freschezza e bevibilità,comprai tra l'altro un cartone di Precieuse d'Argent 1996 che ho dimenticato in cantina,speriamo sia ancora buono :D
Avatar utente
ugc
Messaggi: 1701
Iscritto il: 05 dic 2008 19:36
Località: 'UCC - Polacchia

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ugc » 18 nov 2011 10:32

ilvinaio ha scritto:
ugc ha scritto:Patrick Soutiran - Precieuse d'Argent 1992: splendido bdb di Ambonnay, dosaggio molto calibrato, molto godibile, bevibilità e freschezza da paura, gran bottiglia.


Visitato con Davidu cinque anni fa ed anche a me impressionò x freschezza e bevibilità,comprai tra l'altro un cartone di Precieuse d'Argent 1996 che ho dimenticato in cantina,speriamo sia ancora buono :D

stra buono pure quello, se ci metti le mani sopra lo finisci in una settimana! :D
Peccato che Soutiran nel frattempo abbia finito tutto, a marzo vendeva il 2006 :shock:
Rien n'y fait, menace ou prière, l'un parle bien, l'autre se tait;
et c'est l'autre que je préfère, il n'a rien dit, mais il me plaît.
carluc
Messaggi: 152
Iscritto il: 23 set 2011 18:11

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda carluc » 18 nov 2011 16:44

ho di recente partecipato alla giornata champagne 2011 organizzata a milano e ho avuto il piacere di scoprire per me un mondo nuovo dato che fino ad ora la bolla era una cosa che avevo molto ingiustamente sempre accantonato.Grandissimi G.A di bollinger,Jaquesson millesimè 2002,pommery cuvee louis,henriot cuvee des enchanteleurs,salon cuvee s,belle epoque,laurent perrier rosè,bruno paillard blanc de blanc millesimè 1999.
volevo sapere due cose....la prima è quale sia la differenza tra il jaquesson millesimè e la linea AVIZ e la seconda cosa scegliereste voi tra pommery e dom perignon che purtroppo non ho ancora assaggiato e volevo regalarmi per natale in attesa di fare più esperienza e portarmi verso il Krug.
grazie
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13180
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Kalosartipos » 18 nov 2011 16:57

carluc ha scritto: cosa scegliereste voi tra pommery e dom perignon

DOM P. '02
carluc ha scritto:portarmi verso il Krug.

Vai in fiducia :D
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
carluc
Messaggi: 152
Iscritto il: 23 set 2011 18:11

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda carluc » 19 nov 2011 21:46

Ho un'altro dubbio amletico da sottoporvi.......Tra cabochon Riserva Rosè 2005 e Laurent Perrier Rosè cosa mi consigliereste? Purtroppo ho potuto assaggiare solo il primo, che tra l'altro mi ha colpito molto, però il prezzo di oltre 75 euro mi fa pensare se non sia meglio puntare su uno champagne come laurent perrier....che dite? :?:
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13180
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Kalosartipos » 19 nov 2011 21:49

carluc ha scritto:cabochon Riserva Rosè 2005.............. il prezzo di oltre 75 euro

:shock: :shock: :shock:
Vade retro! :mrgreen:
Mio personale punto di visto: un Franciacorta Rosé non si può pagare "oltre 75 euro". Mai.
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
carluc
Messaggi: 152
Iscritto il: 23 set 2011 18:11

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda carluc » 19 nov 2011 22:04

Allora per uno champagne rosè sotto i 100.....che mi consigli? Sto buttando giù un piano di acquisto per i prossimi mesi :mrgreen: ......grazie.......
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13180
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Kalosartipos » 19 nov 2011 22:43

carluc ha scritto:Allora per uno champagne rosè sotto i 100.....che mi consigli? Sto buttando giù un piano di acquisto per i prossimi mesi :mrgreen: ......grazie.......

Lascio la tastiera ai veri intenditori... non amo i rosé e non li bevo praticamente mai.
P.S.: Champagne rosé validi già sotto i 50 euro.
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
ilvinaio
Messaggi: 1757
Iscritto il: 06 giu 2007 11:18
Località: Cassina de Pecchi (MI)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ilvinaio » 19 nov 2011 23:30

carluc ha scritto:Allora per uno champagne rosè sotto i 100.....che mi consigli? Sto buttando giù un piano di acquisto per i prossimi mesi :mrgreen: ......grazie.......




A partire da un quarto di questa cifra grandi rosè li propone vdv-vinodivino,per iniziare ad entrare nel mondo dei rosè è un passo notevole :wink: Poi se li apprezzi puoi spaziare con altri prodotti,per avvicinarsi alla Borgogna non conviene farsi del male con DRC :D ,per ciò che riguarda il Caboscion a 75,00 :shock: :shock:
carluc
Messaggi: 152
Iscritto il: 23 set 2011 18:11

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda carluc » 20 nov 2011 14:09

A titolo informativo il prezzo preciso del Cabochon è di euro 77,5. In particolare questo è il prezzo di un'enoteca milanese che mi è stata segnalata direttamente dalla ditta Monterossa a cui mi ero rivolto per sapere chi disponeva già di questa bottiglia che a Merano era in degustazione in anteprima......l'azienda tra l'altro non vende a privati :evil: , o almeno così mi è stato detto. Grazie a tutti per le dritte......ovviamente altri suggerimenti sono graditi.. :mrgreen:
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20252
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda pippuz » 20 nov 2011 17:06

Oltre a quelli di VDV già segnalati da Francesco, il primo che mi viene in mente perchè l'ho assaggiato da poco è Henriot rosè. Costa sotto intorno ai 40 €.

Il Cabochon rosè a 75 ? A parte il prodotto in se, ma mi sembra pure una rapina; dovrebbe essere attorno ai 50.
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
vinogodi
Messaggi: 28627
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda vinogodi » 20 nov 2011 18:21

pippuz ha scritto:...Il Cabochon rosè a 75 ? A parte il prodotto in se, ma mi sembra pure una rapina; dovrebbe essere attorno ai 50.

..centesimi? Direi un pò pochino... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
petitbogho
Messaggi: 3510
Iscritto il: 10 ott 2008 11:01
Località: Salò

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda petitbogho » 21 nov 2011 16:30

Piccolo resoconto del viaggietto in Francia.
Dopo una piacevole pausa a Colmar, si accelera in direzione nord con destinazione Reims.
Mi tocca fare da balia a Greg e Gianluca che si perdono nello shopping tra le enoteche del centro, di corsa dal pescivendolo e poi via si cena.

Champagne La Grande Anne 2002 - Bollinger
Paglierino, brillante, naso con un pompelmo rosa da manuale, a seguire sensazioni minerali e ferrose, la bocca è carnosa, sferica, ammiccante, carezzevole, anche ruffiana, mai seduta e sempre sorretta e alleggerita dalla tensione acido-sapida. La trovo proprio una bella riuscita, la bolla delle feste!
Champagne 1996 - Jacquesson
Lezione di stile e di severità. Il naso gioca su sensazioni chiare e finisimme, di gesso, di albedo - la parte bianca del limone - pentola di acciaio. In bocca ti prende a schiaffi, ti registra il palato: durissimo! E' salino, è strutturato, ma l'acidità è quasi eccessiva e in questo, onestamente, paga l'essere stato bevuto dopo la G.A.Il finale è persistente e limonoso.
Riesling GC 1988 - Hugel
Bottiglia omaggiata dal produttore, interessantissimo il naso con sensazioni di frutta disidratata, datteri e ablicocche, zafferano, leggero cherosene. In bocca ti aspetti una botta, e invece il vino appare quasi diluito, scivoloso.

Si riparte il mattino la visita da Pascal Doquet a Vertus.
Azienda in conversione biologica dal 2007, circa 75.000 le bottiglie prodotte, vigneti distrubuiti su 8,40 HA tra Le Mesnil sur Oger,Vertus, Bergères les Vertus, le Mont Aimé.
Pascal ci accoglie e ci intrattiene con generosità, assaggiamo praticamente tutta la linea declinata quasi eslusivamente nella versione Extra Brut.

Rosé Extra Brut - Deg. 04/2011 4,5 g/l.
Discreto prodotto, con sentori di fragoline sotto spirito, sorso asciutto e pulito.
BdB Brut - Deg. 03/2011 7 g/l.
Prodotto ancora con uve prima della conversione BIO. Al Naso è delicato di fiorellini, mela verde, sorso sapido e mediamente fresco, chiude leggermente caldo.
BdB Brut - Deg. 07/2011 7 g/l.
Prima versione prodotta in conversione BIO, una assemblaggio tra uve 2008 e 2009. Maggior potenza al naso, nettamente floreale, poi anche povere d'asparo, leggera liquer, sorso cremoso, più tondo e completo del precedente.
BdB 1er C Cote de Blanc Extra Brut - Deg. 07/2010 3,5 g/l.
Naso, burro, minerale nero, olio di oliva. In bocca cremoso, acido salivante con un buon finale agrumato.
BdB GC Le Mesnil sur Oger Extra Brut - Deg. 04/2011 3,5 g/l.
Al naso è un poco imperfetto, è molto fresco, duro e dritto, più severo dei precedenti, ha maggior peso e aspettativa di vita più lunga.
BdB 1er C Vertus 2004 Extra Brut - Deg. 07/2011 4,5 g/l.
Mentolato, balsamico, molto particolare ed interessante. il più aperto e disponibile.
BdB 1er C Mont Aimé 2005 Extra Brut - Deg. 07/2011 4,5 g/l.
Il millesimo più scarico si fa sentire anche al naso dove i profumi tornano ad essere più sussurati, ma il sorso a risentirne maggiormente il vino è più esile e scivoloso.
BdB 1er C Vertus 2002 Extra Brut
Dorato, al naso evoluto, orzo, fungo secco, ossidato anche in bocca, un passaggio a vuoto forse.
BdB GC Le Mesnil sur Oger 2002 Extra Brut
Qui si sale, si sale in struttura, e potenza e austerità. Un campioncino acido-sapido da attendere con fiducia negli anni.
BdB GC Le Mesnil sur Oger 2006 Extra Brut (No Malolattica) vs BdB GC Le Mesnil sur Oger 2006 Extra Brut
Un esperimento del produttore, i due vini sono identici, entrambi vinificati in legno, ma il primo non ha svolto la malolattica.
Il confronto è decisamente istruttivo, il primo caratterizzato da evidenti note tostate al nasoe un sorso sgraziato, mentre il secondo presenta un naso molto fresco dove non si avverte il passaggio in legno oltre ad una bocca ricca e polposa.
BdB GC Le Mesnil sur Oger Extra Brut 1996 Deg. 09/2011 3,5 g/l.
Naso agrumato, emergono note di pasticceria, al sorso presenta delle ruvidità che devono ancora placarsi e fondersi, d'altra parte la sboccatura è davvero recente. Lo stesso millesimo bevuto a luglio aveva rotondità ben maggiore.
BdB GC Le Mesnil sur Oger Extra Brut 1995 Deg. 03/2011 3,5 g/l.
Forse il migliore della giornata, tutte queste mazzate acide cominciavano davvero a stancare il palato...

GRAZIE

La sera prosegue, uno spaghetto ai frutti di mare, salmone, bresaola e....

Champagne degorgement tardif 1995 - Jacquesson
Bè, qui ci siamo quasi. Un solo neo al naso, dove forse qualche nuace in più avrebbe arricchito e completato l'opera. Salino e freschissimo, ma attenzione, qui le durezze si fondono benissimo nella grande struttura del vino, che pur rimanendo intransigente, severo impegna la bocca con un sorso pieno e una persistenza tra le più lunghe che ricordi. Sale e limone, Complimenti.
Champagne Polisy 1996 - A. Beaufort
Irriverente e scherzoso, sembra un aranciata amara con tocchi di propoli e spezie orientali. Beverino oltre quello che credevo, una bottiglia con cui si chiude alla grande il nostro viaggetto...........ora ho voglia di rosso.
Ultima modifica di petitbogho il 21 nov 2011 18:17, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
marcolandia
Messaggi: 4388
Iscritto il: 06 giu 2007 12:30
Località: Milano
Contatta:

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda marcolandia » 21 nov 2011 16:42

petitbogho ha scritto:Piccolo resoconto del viaggietto in Francia.


BURP!
Marco Grossi
Jó bornak nem kell cégér.

Adoss!!!!!
Avatar utente
marcolandia
Messaggi: 4388
Iscritto il: 06 giu 2007 12:30
Località: Milano
Contatta:

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda marcolandia » 21 nov 2011 16:42

petitbogho ha scritto:Champagne 1996 - Jacquesson
Lezione di stile e di severità. Il naso gioca su sensazioni chiare e finisimme, di gesso, di albedo - la parte bianca del limone - pentola di acciaio. In bocca ti prende a schiaffi, ti registra il palato: durissimo! E' salino, è strutturato, ma l'acidità è quasi eccessiva e in questo, onestamente, paga l'essere stato bevuto dopo la G.A.Il finale è persistente e limonoso.


Ti ricordi la data di sboccatura?
Marco Grossi
Jó bornak nem kell cégér.

Adoss!!!!!

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: arnaldo, Konstantin_Levin88, littlewood, Seaworth, vinogodi e 13 ospiti