Champagne, il thread definitivo

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
fable_81
Messaggi: 3254
Iscritto il: 15 ott 2008 11:07
Località: Calcinato (BS)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda fable_81 » 29 ago 2011 15:25

10santolo ha scritto:
gremul ha scritto:
fable_81 ha scritto:
10santolo ha scritto:Ciao,
avrei qualche domande ai più esperti di champagne.
Ho bevuto recentemente qualche 2000 (Dom Perignon e Philppart ad esempio) e mi sono sembrate al di sotto delle 2002 in generale. C'è qualcosa legato all'annata? mi sembra buona ma non eccelsa.

Altra domandina: ma nel 2001 non è stata prodotta nessuna bottoglia di champagne o semplicemente è un'annata da trascurare e sul forum non ce n'è traccia?

Merci beaucoup


L'annata 2000 sulla carta è di molto inferiore alle 2002 (naturalmente le eccezioni ci sono sempre), la 2001 è stata un annata veramente pessima, pochi produttori sono usciti con il millesimo.


quoto


Ciao,
su TO dove ho postato la stessa domanda qualcuno diceva che dopo il 2002 si sono susseguite in champagne annate non proprio buone.... qualcun ha notizie in tal senso?
ciao
S


In parte è vero, però sia 2004 che 2005 puoi trovare belle bottiglie, sulle annate si parla davvero bene della 2008, anche se è molto presto si vedrà in futuro.
Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma.
https://instagram.com/fable_81/
Avatar utente
andrea
Messaggi: 8016
Iscritto il: 06 giu 2007 11:38
Località: Bassa Brianza

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda andrea » 29 ago 2011 17:28

Visitina a casa di Davide, bevuti Olivier Tradition non dosè, Olivier Apartè cuvée speciale VDV, Olivier millesimato 2002 non dosè, Philippart RD 1982.

Il Tradition non è il mio stile, continuo a preferire il Grande Reserve, troppo vegetale e lievemente amarognolo in chiusura. Apartè è solo troppo giovane, rispetto alla boccia (dosaggio normale, non VDV) bevuta due mesi fa gli mancano gli anni di bottiglia, ma è un gran vino, già dopo due ore dall'apertura era decisamente meglio. Gran corpo, lungo, pieno, frutta e fiori e lieviti. Il millesimato si avvantaggia dell'annata (Apartè è 2004) ma paga in definizione, gran bel vino ma non così completo.
Philippart 1982 è un vino evoluto, ma bene, agrumi, mandorle, note di pane ai cereali, bocca di grande equilibrio, acidità ancora viva (grazziearcà, sboccato da pochi mesi).

Grande Davide. A proposito, l'Apartè con un po' di bicchiere si è abbinato alla grande con le costolette d'agnello!!!
Ti amo Licia!!!
mangè mangè nu sèi chi ve mangià

Spedisco entro 5 giorni lavorativi, sempre che riesca a trovare i vini nel casino della mia cantina
Avatar utente
fable_81
Messaggi: 3254
Iscritto il: 15 ott 2008 11:07
Località: Calcinato (BS)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda fable_81 » 01 set 2011 11:46

Riporto anche qua:
A. CHAUVET Champagne Brut 2002
Si presenta di un bel giallo paglierino carico, con una bolla finissima e molto cremosa in bocca, al naso si spazia dai fiori bianchi al gesso, in bocca davvero molto piacevole e equilibrato, la seconda bottiglia in circa un mese, la prima non mi aveva impressionato, questa molto di più.
Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma.
https://instagram.com/fable_81/
Avatar utente
MCSE
Messaggi: 6747
Iscritto il: 06 giu 2007 11:28
Località: LAGO

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda MCSE » 01 set 2011 13:40

Riporto anche io...

Champagne Fleur de Passion 2002 D. Vallois
Giallo paglierino carico, bollicina fine , naso sa di camomilla , fiori bianchi, gesso , crema pasticciera e frutta dalla albicocca alla mela gialla.Bocca succosa fresca e sapida, si distende bene sotto il palato anche grazie alla carbonica elegante, finale fruttato sapido. NON centra proprio nulla con la bottiglia bevuta pochi mesi fa con amici del forum.
Avatar utente
gremul
Messaggi: 12641
Iscritto il: 06 giu 2007 14:01
Località: Lainate (MI), Comabbio (VA)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda gremul » 01 set 2011 14:05

MCSE ha scritto:Riporto anche io...

Champagne Fleur de Passion 2002 D. Vallois
Giallo paglierino carico, bollicina fine , naso sa di camomilla , fiori bianchi, gesso , crema pasticciera e frutta dalla albicocca alla mela gialla.Bocca succosa fresca e sapida, si distende bene sotto il palato anche grazie alla carbonica elegante, finale fruttato sapido. NON centra proprio nulla con la bottiglia bevuta pochi mesi fa con amici del forum.


eh si grandissima bottiglia!! (a me comunque anche quella bevuta assieme non era affatto dispiaciuta, anzi)
La diversità di ognuno di noi non è un'arma per discriminare, etichettare, ma una ricchezza (P.P. Pasolini)
A Broccolino i rom eravamo noi (M. Pannella)
SIAMO TUTTI STRANIERI
Avatar utente
fable_81
Messaggi: 3254
Iscritto il: 15 ott 2008 11:07
Località: Calcinato (BS)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda fable_81 » 01 set 2011 14:08

gremul ha scritto:
MCSE ha scritto:Riporto anche io...

Champagne Fleur de Passion 2002 D. Vallois
Giallo paglierino carico, bollicina fine , naso sa di camomilla , fiori bianchi, gesso , crema pasticciera e frutta dalla albicocca alla mela gialla.Bocca succosa fresca e sapida, si distende bene sotto il palato anche grazie alla carbonica elegante, finale fruttato sapido. NON centra proprio nulla con la bottiglia bevuta pochi mesi fa con amici del forum.


eh si grandissima bottiglia!! (a me comunque anche quella bevuta assieme non era affatto dispiaciuta, anzi)


Al naso era veramente scandalosa, in bocca di mostrava invece di alto livello.
Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma.
https://instagram.com/fable_81/
Avatar utente
MCSE
Messaggi: 6747
Iscritto il: 06 giu 2007 11:28
Località: LAGO

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda MCSE » 01 set 2011 14:33

fable_81 ha scritto:
gremul ha scritto:
MCSE ha scritto:Riporto anche io...

Champagne Fleur de Passion 2002 D. Vallois
Giallo paglierino carico, bollicina fine , naso sa di camomilla , fiori bianchi, gesso , crema pasticciera e frutta dalla albicocca alla mela gialla.Bocca succosa fresca e sapida, si distende bene sotto il palato anche grazie alla carbonica elegante, finale fruttato sapido. NON centra proprio nulla con la bottiglia bevuta pochi mesi fa con amici del forum.


eh si grandissima bottiglia!! (a me comunque anche quella bevuta assieme non era affatto dispiaciuta, anzi)


Al naso era veramente scandalosa, in bocca di mostrava invece di alto livello.


Infatti la differenza sostanziale era proprio il naso in questa....molto pulito e bello.

:wink:
Avatar utente
ugc
Messaggi: 1701
Iscritto il: 05 dic 2008 19:36
Località: 'UCC - Polacchia

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ugc » 02 set 2011 19:49

Quest'estate ho fatto un giro negli states, costa ovest, e ho notato che utilizzano con molta disinvoltura il termine Champagne per indicare qualunque bevanda gassata alcoolica che derivi (più o meno) dall'uva. Nella migliore delle ipotesi, o talvolta dietro richiesta di spiegazioni, specificano "California Champagne".
La cosa è già per me poco tollerabile nella lingua parlata, ma lo diventa ancora meno in quella scritta.
Cosa aspettarsi però da gente che chiama "vino" dei prodotti ricavati dalla fermentazione di qualunque cosa e colorati con caramello e altri prodotti. Insomma, come al solito fanno il diavolo che vogliono...
A parte questo, ho assaggiato cose che rasentano la vergogna e ve ne rendo partecipi:
- Kenwood Cuvée Brut: ho scoperto che non è solo una marca giapponese di elettronica bensì anche un paese in California che grazie a questa meravigliosa cantina diventerà presto famosissimo. Da uve Chenin Blanc, Colombard, Chardonnay e Pinot Noir, questo è un metodo classico che rimane addirittura 10 mesi sui lieviti e viene dosato con zucchero di canna. Probabilmente ne usano 1kg a bottiglia perché è più dolce dell'Asti. In una qualche maniera va cmq giú.
- J Roget: non ho parole, anche perché non ho mai assaggiato nulla di simile e mi mancano i descrittori. Mi riesce difficile immaginare come lo si possa produrre. In ogni caso credo che il tavernello frizzante sia squisito in confronto. Spinto dalla curiosità ho googlato un po' e ho trovato questo link fenomenale. Leggete cosa scrive...e immaginate... :shock: :shock: :shock:
- ci sarebbe poi uno splendido Hula o'Maui pineapple sparkling wine che incredibilmente sa di tutto (perfino di uva) meno che d'ananas, ma mantenete il segreto perché ne producono pochissimo...
Rien n'y fait, menace ou prière, l'un parle bien, l'autre se tait;
et c'est l'autre que je préfère, il n'a rien dit, mais il me plaît.
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13180
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Kalosartipos » 02 set 2011 22:09

ugc ha scritto:La cosa è già per me poco tollerabile nella lingua parlata, ma lo diventa ancora meno in quella scritta.

Con buona pace di DOCG, IGP, AOC ecc. ecc.
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
Patàta
Messaggi: 450
Iscritto il: 28 mar 2011 12:32
Località: Ferrara

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Patàta » 02 set 2011 22:32

ugc ha scritto:...ho trovato questo link fenomenale. Leggete cosa scrive...e immaginate... :shock: :shock: :shock:


Ha vinto lo "champagne" con il tappo a vite! :D
Avatar utente
il chiaro
Messaggi: 6204
Iscritto il: 07 giu 2007 00:24

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda il chiaro » 03 set 2011 11:07

- Kenwood Cuvée Brut: ho scoperto che non è solo una marca giapponese di elettronica bensì è un metodo classico che rimane addirittura 10 mesi sui lieviti e viene dosato con zucchero di canna. Probabilmente ne usano 1kg a bottiglia perché è più dolce dell'Asti. In una qualche maniera va cmq giú.


dannata forza di gravità
let me put my love into you babe
let me put my love on the line

let me put my love into you babe
let me cut your cake with my knife

Brian Johnson
Avatar utente
gremul
Messaggi: 12641
Iscritto il: 06 giu 2007 14:01
Località: Lainate (MI), Comabbio (VA)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda gremul » 05 set 2011 10:33

ugc ha scritto:Quest'estate ho fatto un giro negli states, costa ovest, e ho notato che utilizzano con molta disinvoltura il termine Champagne per indicare qualunque bevanda gassata alcoolica che derivi (più o meno) dall'uva. Nella migliore delle ipotesi, o talvolta dietro richiesta di spiegazioni, specificano "California Champagne".
La cosa è già per me poco tollerabile nella lingua parlata, ma lo diventa ancora meno in quella scritta.
Cosa aspettarsi però da gente che chiama "vino" dei prodotti ricavati dalla fermentazione di qualunque cosa e colorati con caramello e altri prodotti. Insomma, come al solito fanno il diavolo che vogliono...
A parte questo, ho assaggiato cose che rasentano la vergogna e ve ne rendo partecipi:
- Kenwood Cuvée Brut: ho scoperto che non è solo una marca giapponese di elettronica bensì anche un paese in California che grazie a questa meravigliosa cantina diventerà presto famosissimo. Da uve Chenin Blanc, Colombard, Chardonnay e Pinot Noir, questo è un metodo classico che rimane addirittura 10 mesi sui lieviti e viene dosato con zucchero di canna. Probabilmente ne usano 1kg a bottiglia perché è più dolce dell'Asti. In una qualche maniera va cmq giú.
- J Roget: non ho parole, anche perché non ho mai assaggiato nulla di simile e mi mancano i descrittori. Mi riesce difficile immaginare come lo si possa produrre. In ogni caso credo che il tavernello frizzante sia squisito in confronto. Spinto dalla curiosità ho googlato un po' e ho trovato questo link fenomenale. Leggete cosa scrive...e immaginate... :shock: :shock: :shock:
- ci sarebbe poi uno splendido Hula o'Maui pineapple sparkling wine che incredibilmente sa di tutto (perfino di uva) meno che d'ananas, ma mantenete il segreto perché ne producono pochissimo...


AAAARGHHHHH :D :D :D

p.s. riguardo le bollicine metodo classico ammerigane a me non sono dispiaciuti i prodotti di Gruet (New Mexico), devo dire onesti e ben fatti
La diversità di ognuno di noi non è un'arma per discriminare, etichettare, ma una ricchezza (P.P. Pasolini)
A Broccolino i rom eravamo noi (M. Pannella)
SIAMO TUTTI STRANIERI
Avatar utente
gremul
Messaggi: 12641
Iscritto il: 06 giu 2007 14:01
Località: Lainate (MI), Comabbio (VA)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda gremul » 05 set 2011 10:39

Champagne Egly Ouriet Brut Tradition, sboccatura Settembre 2008, gran bello sciampo come sempre, colore dorato carico, naso agrumato e minerale, gesso, bocca di ficcante acidità, dritta e tesa, dosaggio inavvertibile, molto buono

Champagne Voirin Jumel Cuvée 555, me lo aspettavo molto più legnoso invece devo dire che mi è piaciuto assai e il legno è quasi completamente assorbito, naso di miele e agrumi maturi, bocca polposa, acidità sgrassante, grande mineralità, era uno Champagne che avevo erroneamente “accantonato” e si è rivelato una piacevole sorpresa
La diversità di ognuno di noi non è un'arma per discriminare, etichettare, ma una ricchezza (P.P. Pasolini)
A Broccolino i rom eravamo noi (M. Pannella)
SIAMO TUTTI STRANIERI
Avatar utente
gremul
Messaggi: 12641
Iscritto il: 06 giu 2007 14:01
Località: Lainate (MI), Comabbio (VA)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda gremul » 08 set 2011 09:43

Champagne Philipponnat Reserve Royale Pas Dosè, sboccatura 2010, bel prodotto "base" ma in versione pas dosé, naso di lieviti, anice e agrumi, bocca ammandorlata, acida, dritta e pulita grazie al dosaggio assente, anche una discreta polpa, bel bicchiere con antipasti di pesce
La diversità di ognuno di noi non è un'arma per discriminare, etichettare, ma una ricchezza (P.P. Pasolini)
A Broccolino i rom eravamo noi (M. Pannella)
SIAMO TUTTI STRANIERI
Avatar utente
Palma
Messaggi: 6700
Iscritto il: 06 giu 2007 12:29

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Palma » 08 set 2011 12:02

gremul ha scritto:Champagne Voirin Jumel Cuvée 555, me lo aspettavo molto più legnoso invece devo dire che mi è piaciuto assai e il legno è quasi completamente assorbito, naso di miele e agrumi maturi, bocca polposa, acidità sgrassante, grande mineralità, era uno Champagne che avevo erroneamente “accantonato” e si è rivelato una piacevole sorpresa


C'è chi l'ha sempre detto che era buono, ma voi, basta che uno collabori con una guida, gli date credito :mrgreen: :D :D
ex Victor
Extreme fighet du chateau
Avatar utente
gremul
Messaggi: 12641
Iscritto il: 06 giu 2007 14:01
Località: Lainate (MI), Comabbio (VA)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda gremul » 15 set 2011 10:45

Champagne Jacquesson Cuvée 732 (su base 2004, sboccatura fine 2007), gran bella bolla come sempre, i 4 anni dalla sboccatura hanno giovato moltissimo, naso finissimo come nello stile della Maison, minerale, agrumato, anice, bocca composta, pulita, acida e affilata, perlage perfetto

Champagne André Beaufort Brut Polisy 2002 (sboccatura fine 2006), naso molto affascinante su sensazioni calcaree, agrumi maturi e frutti gialli soprattutto la consueta mela golden beaufortiana ma non prevaricante in questo caso, bocca di splendida polpa senza dolcezze di troppo, uno dei più buoni Beaufort bevuti
La diversità di ognuno di noi non è un'arma per discriminare, etichettare, ma una ricchezza (P.P. Pasolini)
A Broccolino i rom eravamo noi (M. Pannella)
SIAMO TUTTI STRANIERI
Avatar utente
peter pan
Messaggi: 107
Iscritto il: 18 ott 2007 15:45
Località: rimini

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda peter pan » 15 set 2011 22:32

sapete dirmi chi importa "de carlini" in italia?
voglio tornar bambinooo!
vinogodi
Messaggi: 28627
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda vinogodi » 15 set 2011 22:44

peter pan ha scritto:sapete dirmi chi importa "de carlini" in italia?

...è inserito come inserto nel numero del sabato del famoso "Resto" di Bologna... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
andrea
Messaggi: 8016
Iscritto il: 06 giu 2007 11:38
Località: Bassa Brianza

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda andrea » 15 set 2011 23:24

peter pan ha scritto:sapete dirmi chi importa "de carlini" in italia?

Davide Zingaro, qui sul forum http://www.vdv-vinodivino.com
Ti amo Licia!!!
mangè mangè nu sèi chi ve mangià

Spedisco entro 5 giorni lavorativi, sempre che riesca a trovare i vini nel casino della mia cantina
Avatar utente
peter pan
Messaggi: 107
Iscritto il: 18 ott 2007 15:45
Località: rimini

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda peter pan » 15 set 2011 23:31

vinogodi ha scritto:
peter pan ha scritto:sapete dirmi chi importa "de carlini" in italia?

...è inserito come inserto nel numero del sabato del famoso "Resto" di Bologna... 8)

servita su un piatto d'argento. :lol: :lol: :lol:
voglio tornar bambinooo!
Avatar utente
peter pan
Messaggi: 107
Iscritto il: 18 ott 2007 15:45
Località: rimini

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda peter pan » 15 set 2011 23:32

andrea ha scritto:
peter pan ha scritto:sapete dirmi chi importa "de carlini" in italia?

Davide Zingaro, qui sul forum http://www.vdv-vinodivino.com

grazie.
voglio tornar bambinooo!
attoadivenire.com

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda attoadivenire.com » 17 set 2011 02:01

Mai visto il Brut Reserve 1997 Casa Caterina con bollicine grossolane e con sentori di copertone :? .....a nessuno è venuto il dubbio che fosse una bottiglia difettata?
Riconosco che sia una bolla estrema, che si ama o si odia ma non di scarasa qualità :shock:
Avatar utente
nebbiolone
Messaggi: 3975
Iscritto il: 10 ott 2007 12:15
Località: Nebbioli del Nord Piemonte

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda nebbiolone » 17 set 2011 16:50

attoadivenire.com ha scritto:Mai visto il Brut Reserve 1997 Casa Caterina con bollicine grossolane e con sentori di copertone :? .....a nessuno è venuto il dubbio che fosse una bottiglia difettata?
Riconosco che sia una bolla estrema, che si ama o si odia ma non di scarasa qualità :shock:


:?:
Mala tempora currunt

Nunc est bibendum
Avatar utente
gremul
Messaggi: 12641
Iscritto il: 06 giu 2007 14:01
Località: Lainate (MI), Comabbio (VA)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda gremul » 19 set 2011 15:55

nebbiolone ha scritto:
attoadivenire.com ha scritto:Mai visto il Brut Reserve 1997 Casa Caterina con bollicine grossolane e con sentori di copertone :? .....a nessuno è venuto il dubbio che fosse una bottiglia difettata?
Riconosco che sia una bolla estrema, che si ama o si odia ma non di scarasa qualità :shock:


:?:


si riferisce credo ad una vecchia bevuta, spero anche io vivamente nella boccia difettata perchè era davvero impresentabile
La diversità di ognuno di noi non è un'arma per discriminare, etichettare, ma una ricchezza (P.P. Pasolini)
A Broccolino i rom eravamo noi (M. Pannella)
SIAMO TUTTI STRANIERI
Avatar utente
andrea
Messaggi: 8016
Iscritto il: 06 giu 2007 11:38
Località: Bassa Brianza

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda andrea » 19 set 2011 16:39

Quattro champagnini a casa dell'Ing. sabato scorso. Peccato per una bottiglia difettata! :evil:
Marie Courtin Eloquence - bolla di grande finezza, si sente che è un bdb, forse fin troppo sussurrato ed austero.
Tarlant Prestige 1996 - porca putt... bottiglia non a posto, straccettosa, forse tappino subdolo, scomposta, ha perso anche di struttura. Niente a che fare con quella aperta da pippuz un paio di settimane fa.
Jeauneaux Robin Les Grands Nots 2002 - qui ci siamo, questo è un signor Champagne, pieno, intenso, cremoso, naso effervescente di lieviti, frutta e gesso. Piaicuto proprio
Francis Boulard Millesimé 2004 - ultima bottiglia dopo altre 23 in tutto, eravamo un po' stressati, comunque molto buono, fresco, strutturato, lungo. Da risentire.
Ti amo Licia!!!
mangè mangè nu sèi chi ve mangià

Spedisco entro 5 giorni lavorativi, sempre che riesca a trovare i vini nel casino della mia cantina

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: alleg, giodiui, markov, Sullellu e 12 ospiti