Champagne, il thread definitivo

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
petitbogho
Messaggi: 3510
Iscritto il: 10 ott 2008 11:01
Località: Salò

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda petitbogho » 06 giu 2011 17:33

fable_81 ha scritto:
petitbogho ha scritto:Qualcuno mi saprebbe indicare quanti g/l di zucchero hanno Salon 1995 e Salon 1996?


Il dosaggio è quello di un brut :D !


eh no, non te la cavi così...sii preciso!
Avatar utente
fable_81
Messaggi: 3254
Iscritto il: 15 ott 2008 11:07
Località: Calcinato (BS)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda fable_81 » 06 giu 2011 17:49

petitbogho ha scritto:
fable_81 ha scritto:
petitbogho ha scritto:Qualcuno mi saprebbe indicare quanti g/l di zucchero hanno Salon 1995 e Salon 1996?


Il dosaggio è quello di un brut :D !


eh no, non te la cavi così...sii preciso!


5 grammi per litro.... preso dalla rivista Decanter.
Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma.
https://instagram.com/fable_81/
Avatar utente
petitbogho
Messaggi: 3510
Iscritto il: 10 ott 2008 11:01
Località: Salò

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda petitbogho » 06 giu 2011 18:37

fable_81 ha scritto:
petitbogho ha scritto:
fable_81 ha scritto:
petitbogho ha scritto:Qualcuno mi saprebbe indicare quanti g/l di zucchero hanno Salon 1995 e Salon 1996?


Il dosaggio è quello di un brut :D !


eh no, non te la cavi così...sii preciso!


5 grammi per litro.... preso dalla rivista Decanter.


Grazie Andrea, cosi è meglio.
gmi1
Messaggi: 654
Iscritto il: 19 gen 2010 18:34

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda gmi1 » 06 giu 2011 18:57

Pierre Peters BdB 2005: Elegantissimo, bolla piacevole e non ingombrante, colore mela gialla dorata, al naso scorza d'arancia su tutto, ma anche pera e mela cotogna; in bocca é setoso ma con una giusta mineralitá e bolla piacevole, alla faccia del millesimo minore...
Se ne trova in giro a giusto prezzo?
pudepu
Messaggi: 1189
Iscritto il: 06 giu 2007 18:09

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda pudepu » 06 giu 2011 21:35

gmi1 ha scritto:Pierre Peters BdB 2005: Elegantissimo, bolla piacevole e non ingombrante, colore mela gialla dorata, al naso scorza d'arancia su tutto, ma anche pera e mela cotogna; in bocca é setoso ma con una giusta mineralitá e bolla piacevole, alla faccia del millesimo minore...
Se ne trova in giro a giusto prezzo?



Si, contatta L'Etiquette di Torino
patetico valutatore di etichette
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13221
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Kalosartipos » 06 giu 2011 22:47

pudepu ha scritto:
gmi1 ha scritto:Pierre Peters BdB 2005: Elegantissimo, bolla piacevole e non ingombrante, colore mela gialla dorata, al naso scorza d'arancia su tutto, ma anche pera e mela cotogna; in bocca é setoso ma con una giusta mineralitá e bolla piacevole, alla faccia del millesimo minore...
Se ne trova in giro a giusto prezzo?



Si, contatta L'Etiquette di Torino

Mi pare che da quest'anno non lo importi più.. :(
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20261
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda pippuz » 06 giu 2011 23:17

Kalosartipos ha scritto:
pudepu ha scritto:
gmi1 ha scritto:Pierre Peters BdB 2005: Elegantissimo, bolla piacevole e non ingombrante, colore mela gialla dorata, al naso scorza d'arancia su tutto, ma anche pera e mela cotogna; in bocca é setoso ma con una giusta mineralitá e bolla piacevole, alla faccia del millesimo minore...
Se ne trova in giro a giusto prezzo?



Si, contatta L'Etiquette di Torino

Mi pare che da quest'anno non lo importi più.. :(

Si, non lo importa più e non ne farei una tragedia. Buoni, ma abbastanza cari.
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
Avatar utente
ugc
Messaggi: 1701
Iscritto il: 05 dic 2008 19:36
Località: 'UCC - Polacchia

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ugc » 07 giu 2011 00:50

gmi1 ha scritto:Pierre Peters BdB 2005: Elegantissimo, bolla piacevole e non ingombrante, colore mela gialla dorata, al naso scorza d'arancia su tutto, ma anche pera e mela cotogna; in bocca é setoso ma con una giusta mineralitá e bolla piacevole, alla faccia del millesimo minore...

e questo chi lo dice? Io, a parte rare eccezioni, insisto col preferirlo al 2004. :wink: :D
A costo di ripetermi, in attesa del 2008 che promette molto bene, negli anni zero dopo al 2002 metto proprio il 2005, che ha dato bottiglie già molto godibili adesso. Poi non dureranno tanto, ma chissenefrega...
Rien n'y fait, menace ou prière, l'un parle bien, l'autre se tait;
et c'est l'autre que je préfère, il n'a rien dit, mais il me plaît.
Avatar utente
ugc
Messaggi: 1701
Iscritto il: 05 dic 2008 19:36
Località: 'UCC - Polacchia

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ugc » 07 giu 2011 00:51

fable_81 ha scritto:
petitbogho ha scritto:
fable_81 ha scritto:
petitbogho ha scritto:Qualcuno mi saprebbe indicare quanti g/l di zucchero hanno Salon 1995 e Salon 1996?


Il dosaggio è quello di un brut :D !


eh no, non te la cavi così...sii preciso!


5 grammi per litro.... preso dalla rivista Decanter.

ma allora è extra-brut :wink: :D
Rien n'y fait, menace ou prière, l'un parle bien, l'autre se tait;
et c'est l'autre que je préfère, il n'a rien dit, mais il me plaît.
Avatar utente
fable_81
Messaggi: 3254
Iscritto il: 15 ott 2008 11:07
Località: Calcinato (BS)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda fable_81 » 07 giu 2011 10:16

ugc ha scritto:
fable_81 ha scritto:
petitbogho ha scritto:
fable_81 ha scritto:
petitbogho ha scritto:Qualcuno mi saprebbe indicare quanti g/l di zucchero hanno Salon 1995 e Salon 1996?


Il dosaggio è quello di un brut :D !


eh no, non te la cavi così...sii preciso!


5 grammi per litro.... preso dalla rivista Decanter.

ma allora è extra-brut :wink: :D


Infatti mistero.
Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma.
https://instagram.com/fable_81/
Avatar utente
petitbogho
Messaggi: 3510
Iscritto il: 10 ott 2008 11:01
Località: Salò

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda petitbogho » 07 giu 2011 10:30

..
Ultima modifica di petitbogho il 07 giu 2011 10:31, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
petitbogho
Messaggi: 3510
Iscritto il: 10 ott 2008 11:01
Località: Salò

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda petitbogho » 07 giu 2011 10:31

fable_81 ha scritto:
petitbogho ha scritto:
fable_81 ha scritto:
petitbogho ha scritto:Qualcuno mi saprebbe indicare quanti g/l di zucchero hanno Salon 1995 e Salon 1996?


Il dosaggio è quello di un brut :D !



5 grammi per litro.... preso dalla rivista Decanter.

ma allora è extra-brut :wink: :D


Infatti mistero.[/quote]
Etichetta sia di Salon 95 che Salon 96 dice Brut...bah
gmi1
Messaggi: 654
Iscritto il: 19 gen 2010 18:34

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda gmi1 » 07 giu 2011 11:24

pippuz ha scritto:
Kalosartipos ha scritto:
pudepu ha scritto:
gmi1 ha scritto:Pierre Peters BdB 2005: Elegantissimo, bolla piacevole e non ingombrante, colore mela gialla dorata, al naso scorza d'arancia su tutto, ma anche pera e mela cotogna; in bocca é setoso ma con una giusta mineralitá e bolla piacevole, alla faccia del millesimo minore...
Se ne trova in giro a giusto prezzo?



Si, contatta L'Etiquette di Torino

Mi pare che da quest'anno non lo importi più.. :(

Si, non lo importa più e non ne farei una tragedia. Buoni, ma abbastanza cari.


Non mi ricordo quanto la pagai l'anno scorso, sicuramente meno di un Franciacorta in enoteca, altrimenti non l'avrei acquistata... non ne faccio un tragedia per niente, peró é un peccato non importare cose buone... 8)
gmi1
Messaggi: 654
Iscritto il: 19 gen 2010 18:34

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda gmi1 » 07 giu 2011 11:25

ugc ha scritto:
gmi1 ha scritto:Pierre Peters BdB 2005: Elegantissimo, bolla piacevole e non ingombrante, colore mela gialla dorata, al naso scorza d'arancia su tutto, ma anche pera e mela cotogna; in bocca é setoso ma con una giusta mineralitá e bolla piacevole, alla faccia del millesimo minore...

e questo chi lo dice? Io, a parte rare eccezioni, insisto col preferirlo al 2004. :wink: :D
A costo di ripetermi, in attesa del 2008 che promette molto bene, negli anni zero dopo al 2002 metto proprio il 2005, che ha dato bottiglie già molto godibili adesso. Poi non dureranno tanto, ma chissenefrega...

minore di 2002 e 1996, cosí almeno si sente dire...
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20261
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda pippuz » 07 giu 2011 11:31

gmi1 ha scritto:
pippuz ha scritto:
Kalosartipos ha scritto:
pudepu ha scritto:
gmi1 ha scritto:Pierre Peters BdB 2005: Elegantissimo, bolla piacevole e non ingombrante, colore mela gialla dorata, al naso scorza d'arancia su tutto, ma anche pera e mela cotogna; in bocca é setoso ma con una giusta mineralitá e bolla piacevole, alla faccia del millesimo minore...
Se ne trova in giro a giusto prezzo?



Si, contatta L'Etiquette di Torino

Mi pare che da quest'anno non lo importi più.. :(

Si, non lo importa più e non ne farei una tragedia. Buoni, ma abbastanza cari.


Non mi ricordo quanto la pagai l'anno scorso, sicuramente meno di un Franciacorta in enoteca, altrimenti non l'avrei acquistata... non ne faccio un tragedia per niente, peró é un peccato non importare cose buone... 8)

Mi sono spiegato male. Per essere buono è buono, ma chi lo importava lo ha sostituito con altri - Tarlant ad esempio - che preferisco.
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
Avatar utente
ugc
Messaggi: 1701
Iscritto il: 05 dic 2008 19:36
Località: 'UCC - Polacchia

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ugc » 07 giu 2011 11:43

gmi1 ha scritto:
ugc ha scritto:
gmi1 ha scritto:Pierre Peters BdB 2005: Elegantissimo, bolla piacevole e non ingombrante, colore mela gialla dorata, al naso scorza d'arancia su tutto, ma anche pera e mela cotogna; in bocca é setoso ma con una giusta mineralitá e bolla piacevole, alla faccia del millesimo minore...

e questo chi lo dice? Io, a parte rare eccezioni, insisto col preferirlo al 2004. :wink: :D
A costo di ripetermi, in attesa del 2008 che promette molto bene, negli anni zero dopo al 2002 metto proprio il 2005, che ha dato bottiglie già molto godibili adesso. Poi non dureranno tanto, ma chissenefrega...

minore di 2002 e 1996, cosí almeno si sente dire...

eggrazziealcaaaaaa.... :lol: :lol:
96 dovrebbe essere l'annata del millennio (per chi ha saputo lavorare bene).
02 è perlomeno eccezionale...
se per questo anche 88 e 90 sono meglio, e andando indietro pure 82 e 76.
Il 2005 si colloca in una fascia di annate da buone a molto buone che a seconda della mano e della zona possono dare risultati più o meno eclatanti.
Le annate minori per me sono 2000, 2001, 2003, 2007, o ancora 92, 93 e 94.
Rien n'y fait, menace ou prière, l'un parle bien, l'autre se tait;
et c'est l'autre que je préfère, il n'a rien dit, mais il me plaît.
Avatar utente
Aramis
Messaggi: 3883
Iscritto il: 06 giu 2007 15:50

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Aramis » 07 giu 2011 11:49

Annata minore il 2003 in Champagne? Io ero lì nel 2003. Mah. Per me di minore c'è solo certa stampa, e ancora peggio il numero di produttori - purtroppo altissimo, da loro come da noi - che dalla stampa si fanno indirizzare; in questo caso, o per NON produrre i vini di massima selezione, o per ACIDIFICARLI pesantemente, segandone di fatto le gambe.
Ne riparleremo; come noto, la lista di vini strepitosi da questa annata nei territori classici d'Italia e di Francia a me si allunga giorno dopo giorno, così come si allunga quella dei ritagli di giornale o interventi sulla Rete che denunciano sorpresa ("incredibile freschezza PER ESSERE un 2003"; "NON SEMBRA NEMMENO un 2003 per quant'è buono"; eccetera); ed è ancora più lunga, purtroppo, quella delle occasioni perdute dai produttori per deficit di coraggio (o profilo troppo market-oriented).
"L’appellation d’origine constitue un patrimoine collectif, et ne peut donc pas être la propriété d’opérateurs économiques à titre privatif, contrairement à une marque, par exemple." (INAO, Institut National des Appellations d'Origine)
Avatar utente
ugc
Messaggi: 1701
Iscritto il: 05 dic 2008 19:36
Località: 'UCC - Polacchia

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ugc » 07 giu 2011 12:04

Aramis ha scritto:Annata minore il 2003 in Champagne? Io ero lì nel 2003. Mah. Per me di minore c'è solo certa stampa, e ancora peggio il numero di produttori - purtroppo altissimo, da loro come da noi - che dalla stampa si fanno indirizzare; in questo caso, o per NON produrre i vini di massima selezione, o per ACIDIFICARLI pesantemente, segandone di fatto le gambe.
Ne riparleremo; come noto, la lista di vini strepitosi da questa annata nei territori classici d'Italia e di Francia a me si allunga giorno dopo giorno, così come si allunga quella dei ritagli di giornale o interventi sulla Rete che denunciano sorpresa ("incredibile freschezza PER ESSERE un 2003"; "NON SEMBRA NEMMENO un 2003 per quant'è buono"; eccetera); ed è ancora più lunga, purtroppo, quella delle occasioni perdute dai produttori per deficit di coraggio (o profilo troppo market-oriented).

La tua risposta merita una precisazione in più visto che intediamo due cose lievemente diverse. Io mi stavo riferendo a quanto degustato che solo in rari casi è stato valido, anche perché pochissimi hanno millesimato e ancor meno ci hanno creduto veramente. Se vogliamo invece parlare di annata tout-court, è verissimo quello che hai scritto (sempre se ce ne fosse bisogno della mia conferma...)
Piccolo aneddoto: durante due chiacchere scambiate oramai più di qualche anno fa con l'espansivissimo Francis Egly, parlando di annate il discorso cadde sul 2003 e lui fece: "è stato un disastro perché la gente si comporta come le pecore: tutti a raccogliere a metà agosto, preoccupati per il grado alcoolico, e nessuno a guardare la maturità fenolica. Eppure sarebbe bastato aspettare due settimane, che il caldo era passato, e si sarebbero avuti dei bei vini base, certo un po'scarsi di acidità ma con ottimi profumi"
Come ha fatto lui, aggiungo io...
Rien n'y fait, menace ou prière, l'un parle bien, l'autre se tait;
et c'est l'autre que je préfère, il n'a rien dit, mais il me plaît.
Avatar utente
Aramis
Messaggi: 3883
Iscritto il: 06 giu 2007 15:50

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Aramis » 07 giu 2011 12:16

Non mi stupisce questa posizione di Francis Egly, il manico è il manico. Meglio per noi se ce li fanno pagare poco. Un salutone.
"L’appellation d’origine constitue un patrimoine collectif, et ne peut donc pas être la propriété d’opérateurs économiques à titre privatif, contrairement à une marque, par exemple." (INAO, Institut National des Appellations d'Origine)
gmi1
Messaggi: 654
Iscritto il: 19 gen 2010 18:34

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda gmi1 » 07 giu 2011 12:54

ugc ha scritto:
gmi1 ha scritto:
ugc ha scritto:
gmi1 ha scritto:Pierre Peters BdB 2005: Elegantissimo, bolla piacevole e non ingombrante, colore mela gialla dorata, al naso scorza d'arancia su tutto, ma anche pera e mela cotogna; in bocca é setoso ma con una giusta mineralitá e bolla piacevole, alla faccia del millesimo minore...

e questo chi lo dice? Io, a parte rare eccezioni, insisto col preferirlo al 2004. :wink: :D
A costo di ripetermi, in attesa del 2008 che promette molto bene, negli anni zero dopo al 2002 metto proprio il 2005, che ha dato bottiglie già molto godibili adesso. Poi non dureranno tanto, ma chissenefrega...

minore di 2002 e 1996, cosí almeno si sente dire...

eggrazziealcaaaaaa.... :lol: :lol:
96 dovrebbe essere l'annata del millennio (per chi ha saputo lavorare bene).
02 è perlomeno eccezionale...
se per questo anche 88 e 90 sono meglio, e andando indietro pure 82 e 76.
Il 2005 si colloca in una fascia di annate da buone a molto buone che a seconda della mano e della zona possono dare risultati più o meno eclatanti.
Le annate minori per me sono 2000, 2001, 2003, 2007, o ancora 92, 93 e 94.


Puó essere, non ho tante bevute da poterlo confermare o smentire, certo che Dom 92 a me é piaciuto un sacco, ben piú del 95 per fare un riferimento preciso... ma le mie sono solo sporadiche esperienze personali
frapiant
Messaggi: 169
Iscritto il: 23 feb 2010 14:22
Località: Lussemburgo

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda frapiant » 08 giu 2011 14:46

petitbogho ha scritto:
fable_81 ha scritto:
petitbogho ha scritto:
fable_81 ha scritto:
petitbogho ha scritto:Qualcuno mi saprebbe indicare quanti g/l di zucchero hanno Salon 1995 e Salon 1996?


Il dosaggio è quello di un brut :D !



5 grammi per litro.... preso dalla rivista Decanter.

ma allora è extra-brut :wink: :D


Infatti mistero.
Etichetta sia di Salon 95 che Salon 96 dice Brut...bah


Ciao Paolo,
discutendo con un produttore e' emerso che molti in champagne etichettano come Brut anche quando potrebbero etichettare come Extra Brut (come nel caso di Salon) per ragioni commerciali: la dicitura Brut e' infatti conosciuta da tutti, extra brut o pas dose invece solo da qualcuno un po' piu' esperto. Etichettando come brut si "rassicura" il consumatore medio.
Francesco
Avatar utente
MCSE
Messaggi: 6750
Iscritto il: 06 giu 2007 11:28
Località: LAGO

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda MCSE » 08 giu 2011 15:19

Se non ricordo male extra brut va fino a 6gr ..... Brut è <15gr perciò una bella forbice.
...... condivido che "l'ignoranza" dei consumatori potrebbe portarli a "storcere il naso" leggendo extra brut.
Avatar utente
gremul
Messaggi: 12641
Iscritto il: 06 giu 2007 14:01
Località: Lainate (MI), Comabbio (VA)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda gremul » 08 giu 2011 16:01

ugc ha scritto:
Aramis ha scritto:Annata minore il 2003 in Champagne? Io ero lì nel 2003. Mah. Per me di minore c'è solo certa stampa, e ancora peggio il numero di produttori - purtroppo altissimo, da loro come da noi - che dalla stampa si fanno indirizzare; in questo caso, o per NON produrre i vini di massima selezione, o per ACIDIFICARLI pesantemente, segandone di fatto le gambe.
Ne riparleremo; come noto, la lista di vini strepitosi da questa annata nei territori classici d'Italia e di Francia a me si allunga giorno dopo giorno, così come si allunga quella dei ritagli di giornale o interventi sulla Rete che denunciano sorpresa ("incredibile freschezza PER ESSERE un 2003"; "NON SEMBRA NEMMENO un 2003 per quant'è buono"; eccetera); ed è ancora più lunga, purtroppo, quella delle occasioni perdute dai produttori per deficit di coraggio (o profilo troppo market-oriented).

La tua risposta merita una precisazione in più visto che intediamo due cose lievemente diverse. Io mi stavo riferendo a quanto degustato che solo in rari casi è stato valido, anche perché pochissimi hanno millesimato e ancor meno ci hanno creduto veramente. Se vogliamo invece parlare di annata tout-court, è verissimo quello che hai scritto (sempre se ce ne fosse bisogno della mia conferma...)
Piccolo aneddoto: durante due chiacchere scambiate oramai più di qualche anno fa con l'espansivissimo Francis Egly, parlando di annate il discorso cadde sul 2003 e lui fece: "è stato un disastro perché la gente si comporta come le pecore: tutti a raccogliere a metà agosto, preoccupati per il grado alcoolico, e nessuno a guardare la maturità fenolica. Eppure sarebbe bastato aspettare due settimane, che il caldo era passato, e si sarebbero avuti dei bei vini base, certo un po'scarsi di acidità ma con ottimi profumi"
Come ha fatto lui, aggiungo io...


interessante questa cosa sull'annata 2003, io però devo dire francamente, non parlo di Champagne perchè di millesimati 2003 ho bevuto davvero poco o nulla, che in quello che ho bevuto la nota calda/a tratti surmatura l'ho sempre trovata (parlo da acid and freshness lover quindi sono parecchio sensibile su questo punto)
La diversità di ognuno di noi non è un'arma per discriminare, etichettare, ma una ricchezza (P.P. Pasolini)
A Broccolino i rom eravamo noi (M. Pannella)
SIAMO TUTTI STRANIERI
Avatar utente
marcolandia
Messaggi: 4388
Iscritto il: 06 giu 2007 12:30
Località: Milano
Contatta:

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda marcolandia » 08 giu 2011 16:10

ugc ha scritto:Il 2005 si colloca in una fascia di annate da buone a molto buone che a seconda della mano e della zona possono dare risultati più o meno eclatanti.
Le annate minori per me sono 2000, 2001, 2003, 2007, o ancora 92, 93 e 94.


Mumble... e la 04? e la 99?
Marco Grossi
Jó bornak nem kell cégér.

Adoss!!!!!
Avatar utente
gremul
Messaggi: 12641
Iscritto il: 06 giu 2007 14:01
Località: Lainate (MI), Comabbio (VA)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda gremul » 08 giu 2011 16:18

marcolandia ha scritto:
ugc ha scritto:Il 2005 si colloca in una fascia di annate da buone a molto buone che a seconda della mano e della zona possono dare risultati più o meno eclatanti.
Le annate minori per me sono 2000, 2001, 2003, 2007, o ancora 92, 93 e 94.


Mumble... e la 04? e la 99?


io le metterei come "semiminori"
La diversità di ognuno di noi non è un'arma per discriminare, etichettare, ma una ricchezza (P.P. Pasolini)
A Broccolino i rom eravamo noi (M. Pannella)
SIAMO TUTTI STRANIERI

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti