Champagne, il thread definitivo

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
egio
Messaggi: 1244
Iscritto il: 09 set 2009 12:15
Località: Bologna

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda egio » 11 dic 2010 14:49

Appena riprovato ora, un calice a bottiglia appena aperta (l'ultima volta ricordo che dopo una ventina di minuti era ancora sensibilmente migliorato) e stessa impressione: il Drappier Brut Nature Sans Soufre per me è un prodotto incredibile, soprattutto nella penultima sboccatura. Profumi e bocca di una pulizia assoluta. Un finale di una piacevolezza infinita. Secco è secco, ma per chi come me ama il genere, è assolutamente una delle versioni più "pure" di champagne da uve nere che si possa trovare, tra l'altro non dimentichiamo, a una trentina di euro (il problema è trovarlo...).
euganeus
Messaggi: 128
Iscritto il: 19 mar 2009 13:10

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda euganeus » 11 dic 2010 15:57

andrea ha scritto:
Teddy ha scritto:
Ludus ha scritto:Qualcuno mi sa dire qualcosa in più riguardo un certo Guy Charlmagne??


Comprato in Francia lo scorso anno il suo millesimato 2002, chiamato Mesnillésime.
FA-VO-LO-SO.
Grande struttura pur mantenendo un notevole eleganza. Per me eccezionale.
Certo era appena messo in commercio e meritava alcuni anni di cantina ma l'ho trovato grandissimo. Credo di averlo pagato sui 40 euro in enoteca.
Peccato averne presa una sola boccia.
In Italia non l'ho mai visto.

Alessio, puoi dirmi dove lo trovi, anche in mp se preferisci ?

Guy Charlemagne lo importa l'amico Carlo Cattaneo, Enoteca Cattaneo di Carate Brianza. Non so né i prezzi, ma in genere i suoi sono ottimi, né quali cuvée abbia disponibili.


Dalle mie parti Guy Charlemagne e' importato da G.M.F.(Grandi Marche Francesi) di Giulio Menegatti. Confermo l'assoluta bonta' del Mesnillesime' 2002,che abbisogna pero' di qualche anno di bottiglia per distendere una materia di prim'ordine ma ancora schiacciata dal legno. Per la cronaca siamo intorno ai 50 piu' iva
A Milano ci sono due grandi squadre : l' Inter e la primavera dell' Inter.
Peppino Prisco
Ludus
Messaggi: 218
Iscritto il: 21 gen 2009 23:06
Località: Lombardia

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Ludus » 11 dic 2010 16:13

euganeus ha scritto:
andrea ha scritto:
Teddy ha scritto:
Ludus ha scritto:Qualcuno mi sa dire qualcosa in più riguardo un certo Guy Charlmagne??


Comprato in Francia lo scorso anno il suo millesimato 2002, chiamato Mesnillésime.
FA-VO-LO-SO.
Grande struttura pur mantenendo un notevole eleganza. Per me eccezionale.
Certo era appena messo in commercio e meritava alcuni anni di cantina ma l'ho trovato grandissimo. Credo di averlo pagato sui 40 euro in enoteca.
Peccato averne presa una sola boccia.
In Italia non l'ho mai visto.

Alessio, puoi dirmi dove lo trovi, anche in mp se preferisci ?

Guy Charlemagne lo importa l'amico Carlo Cattaneo, Enoteca Cattaneo di Carate Brianza. Non so né i prezzi, ma in genere i suoi sono ottimi, né quali cuvée abbia disponibili.


Dalle mie parti Guy Charlemagne e' importato da G.M.F.(Grandi Marche Francesi) di Giulio Menegatti. Confermo l'assoluta bonta' del Mesnillesime' 2002,che abbisogna pero' di qualche anno di bottiglia per distendere una materia di prim'ordine ma ancora schiacciata dal legno. Per la cronaca siamo intorno ai 50 piu' iva

grazie a tutti per le info :wink:
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20287
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda pippuz » 11 dic 2010 21:16

gremul ha scritto:Ragazzi mi sono guadagnato la prima pagina del nuovo blog di Ziliani!!!

http://www.lemillebolleblog.it/category/discussioni/

Alleluja!!!!

Dalla discussione è venuto fuori che

- I Franciacorta non sono amari; deve essere una mia impressione, oppure mi confondo con la Milk Stout presa da MegaMAX. Quello che lo ha scritto dice di assaggiare 11 vini al giorno di media ... te credo che non sente più l'amaro. :shock:
- C'è una zona in russia in cui "fa un caldo bestiale" dove fanno un metodo classico favoloso. Anche il Comandante mi ha detto di aver visto le prime vigne fuori Dubai.
- In Franciacorta "Il territorio ha circa una settantina di terroir diversi" ... vorrei sapere quanto influisce la A4 Milano Venezia nella classificazione dei terror.
- Se chiedi una lista di prodotti di eccellenza che valga la pena di comprare ... niente.
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
Ludus
Messaggi: 218
Iscritto il: 21 gen 2009 23:06
Località: Lombardia

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Ludus » 11 dic 2010 21:19

pippuz ha scritto:
gremul ha scritto:Ragazzi mi sono guadagnato la prima pagina del nuovo blog di Ziliani!!!

http://www.lemillebolleblog.it/category/discussioni/

Alleluja!!!!

Dalla discussione è venuto fuori che

- C'è una zona in russia in cui "fa un caldo bestiale" dove fanno un metodo classico favoloso. Anche il Comandante mi ha detto di aver visto le prime vigne fuori Dubai.

..questa è geniale :mrgreen:
euganeus
Messaggi: 128
Iscritto il: 19 mar 2009 13:10

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda euganeus » 11 dic 2010 21:23

pippuz ha scritto:
gremul ha scritto:Ragazzi mi sono guadagnato la prima pagina del nuovo blog di Ziliani!!!

http://www.lemillebolleblog.it/category/discussioni/

Alleluja!!!!

Dalla discussione è venuto fuori che


- In Franciacorta "Il territorio ha circa una settantina di terroir diversi" ... vorrei sapere quanto influisce la A4 Milano Venezia nella classificazione dei terror.
Quella e' la "Grand Rue" :D
A Milano ci sono due grandi squadre : l' Inter e la primavera dell' Inter.
Peppino Prisco
Avatar utente
fable_81
Messaggi: 3256
Iscritto il: 15 ott 2008 11:07
Località: Manerba del Garda (BS)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda fable_81 » 11 dic 2010 22:08

pippuz ha scritto:
gremul ha scritto:Ragazzi mi sono guadagnato la prima pagina del nuovo blog di Ziliani!!!

http://www.lemillebolleblog.it/category/discussioni/

Alleluja!!!!

Dalla discussione è venuto fuori che

- I Franciacorta non sono amari; deve essere una mia impressione, oppure mi confondo con la Milk Stout presa da MegaMAX. Quello che lo ha scritto dice di assaggiare 11 vini al giorno di media ... te credo che non sente più l'amaro. :shock:
- C'è una zona in russia in cui "fa un caldo bestiale" dove fanno un metodo classico favoloso. Anche il Comandante mi ha detto di aver visto le prime vigne fuori Dubai.
- In Franciacorta "Il territorio ha circa una settantina di terroir diversi" ... vorrei sapere quanto influisce la A4 Milano Venezia nella classificazione dei terror.
- Se chiedi una lista di prodotti di eccellenza che valga la pena di comprare ... niente.


Manca solo la classica frase ho visto cose che voi umani non potete immaginare........ :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma.
https://instagram.com/fable_81/
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13515
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Kalosartipos » 11 dic 2010 23:25

Ho letto sull'ultimo numero di FOCUS che dalle parti della Champagne, in un paesino chiamato Bure, i nostri vicini Galli hanno scavato un buco di 500 mt per sotterrarci i rifiuti radioattivi provenienti dalle loro centrali nucleari.. toccherà tornare a bere Franciacorta :? ?
...sgrunt :evil: ...
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
megaMAX
Messaggi: 2912
Iscritto il: 02 lug 2007 22:00
Contatta:

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda megaMAX » 11 dic 2010 23:54

pippuz ha scritto:- In Franciacorta "Il territorio ha circa una settantina di terroir diversi" ... vorrei sapere quanto influisce la A4 Milano Venezia nella classificazione dei terror.


Il lapsus è spettacolare :lol: :lol: :lol: :lol:
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20287
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda pippuz » 12 dic 2010 00:19

megaMAX ha scritto:
pippuz ha scritto:- In Franciacorta "Il territorio ha circa una settantina di terroir diversi" ... vorrei sapere quanto influisce la A4 Milano Venezia nella classificazione dei terror.


Il lapsus è spettacolare :lol: :lol: :lol: :lol:

Freudianissimo in questo caso. :lol:
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20287
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda pippuz » 12 dic 2010 00:20

Kalosartipos ha scritto:Ho letto sull'ultimo numero di FOCUS che dalle parti della Champagne, in un paesino chiamato Bure, i nostri vicini Galli hanno scavato un buco di 500 mt per sotterrarci i rifiuti radioattivi provenienti dalle loro centrali nucleari.. toccherà tornare a bere Franciacorta :? ?
...sgrunt :evil: ...

Piuttosto mi illumino (radioattivamente) di immenso. :lol:
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
Avatar utente
Pigigres
Messaggi: 3757
Iscritto il: 10 feb 2010 20:17
Località: Mediolanum

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Pigigres » 12 dic 2010 04:15

pippuz ha scritto:- I Franciacorta non sono amari; deve essere una mia impressione, oppure mi confondo con la Milk Stout presa da MegaMAX. Quello che lo ha scritto dice di assaggiare 11 vini al giorno di media ... te credo che non sente più l'amaro. :shock:


Per la precisione il commento è stato:

"Guardi, negli ultimi dodici anni la mia vita è dedicata a questa tipologia di vini(parlo del metodo) degustiamo in team (spesso con analisi al seguito per capire di più) più di 4000 vini l’anno e per il 70% sono metodo classico. Di quel 70 la maggior parte sono logicamente francesi e nel 90% dei casi rm. Questo, oltre a bottiglie alle cene e alle degustazioni con amici."

Cioè una media di 10,95084 vini degustati al giorno, di cui 7,67123 metodo classico. Ovviamente senza contare le cene e le degustazioni con amici.
In this land
There shall be one cigarette to two men,
To two women one half pint of bitter
Ale. In this land
No man has hired us.
Our life is unwelcome, our death
Unmentioned in "The Times."
Avatar utente
fable_81
Messaggi: 3256
Iscritto il: 15 ott 2008 11:07
Località: Manerba del Garda (BS)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda fable_81 » 12 dic 2010 11:41

Pigigres ha scritto:
pippuz ha scritto:- I Franciacorta non sono amari; deve essere una mia impressione, oppure mi confondo con la Milk Stout presa da MegaMAX. Quello che lo ha scritto dice di assaggiare 11 vini al giorno di media ... te credo che non sente più l'amaro. :shock:


Per la precisione il commento è stato:

"Guardi, negli ultimi dodici anni la mia vita è dedicata a questa tipologia di vini(parlo del metodo) degustiamo in team (spesso con analisi al seguito per capire di più) più di 4000 vini l’anno e per il 70% sono metodo classico. Di quel 70 la maggior parte sono logicamente francesi e nel 90% dei casi rm. Questo, oltre a bottiglie alle cene e alle degustazioni con amici."

Cioè una media di 10,95084 vini degustati al giorno, di cui 7,67123 metodo classico. Ovviamente senza contare le cene e le degustazioni con amici.


Come minimo, lui parla più di 4 mila, però ad onor del vero si parla di un team, "speriamo" che presto anche lui esca con una guida, comunque si stà parlando di un consulente ( wine maker) di parecchie aziende bresciane, specialmente in Franciacorta, quindi difendendo il prodotto aiuta anche il suo lavoro.
Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma.
https://instagram.com/fable_81/
Avatar utente
gremul
Messaggi: 12641
Iscritto il: 06 giu 2007 14:01
Località: Lainate (MI), Comabbio (VA)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda gremul » 13 dic 2010 15:11

Champagne Larmandier Pere et Fils BdB Brut 2002, da quanto ho capito c'è dietro Gimonnet, gran bel Blanc de Blancs fresco, gessoso ed agrumato, bocca ficcante e acida al punto giusto, bella salinità, da lasciare in cantina ovviamente ancora a lungo ma si sgargarozza già più che volentieri come aperitivo con crudi di pesce
La diversità di ognuno di noi non è un'arma per discriminare, etichettare, ma una ricchezza (P.P. Pasolini)
A Broccolino i rom eravamo noi (M. Pannella)
SIAMO TUTTI STRANIERI
Avatar utente
ugc
Messaggi: 1701
Iscritto il: 05 dic 2008 19:36
Località: 'UCC - Polacchia

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ugc » 13 dic 2010 15:21

gremul ha scritto:Ci vorrebbe l'intervento nel blog dopo le parole pacate di Pippuz anche di Umberto che è il re della diplomazia, molto più di me!! :D :D

Purtroppo ho poco tempo, altrimenti sai che divertimento? :D
Cmq Greg = "superbo pointer di razza" me piace 'n sacco :lol: :lol:
Anche sul fatto che in Crimea faccia caldo...mah...i bersaglieri di Lamarmora avevano un'opinione diversa. E per fugare ogni dubbi mi son preso la briga di dare un'occhiata al weather channel: in questo momento a Sebastopoli la massima è 5 gradi, con minima a -1.
Rien n'y fait, menace ou prière, l'un parle bien, l'autre se tait;
et c'est l'autre que je préfère, il n'a rien dit, mais il me plaît.
Avatar utente
ugc
Messaggi: 1701
Iscritto il: 05 dic 2008 19:36
Località: 'UCC - Polacchia

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ugc » 13 dic 2010 15:22

gremul ha scritto:Champagne Larmandier Pere et Fils BdB Brut 2002, da quanto ho capito c'è dietro Gimonnet, gran bel Blanc de Blancs fresco, gessoso ed agrumato, bocca ficcante e acida al punto giusto, bella salinità, da lasciare in cantina ovviamente ancora a lungo ma si sgargarozza già più che volentieri come aperitivo con crudi di pesce

Giusto, dovrebbe essere il Fleuron solo leggerissimamente più dosato. In ogni caso i 2002 di Gimonnet sono veramente tutti grandi.
Rien n'y fait, menace ou prière, l'un parle bien, l'autre se tait;
et c'est l'autre que je préfère, il n'a rien dit, mais il me plaît.
Avatar utente
ugc
Messaggi: 1701
Iscritto il: 05 dic 2008 19:36
Località: 'UCC - Polacchia

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ugc » 13 dic 2010 15:27

Kalosartipos ha scritto:Ho letto sull'ultimo numero di FOCUS che dalle parti della Champagne, in un paesino chiamato Bure, i nostri vicini Galli hanno scavato un buco di 500 mt per sotterrarci i rifiuti radioattivi provenienti dalle loro centrali nucleari.. toccherà tornare a bere Franciacorta :? ?
...sgrunt :evil: ...

A parte che Bure è a 80km da Troyes, fidati, i francesi generalmente sanno quello che fanno...e in ogni caso ricordo che le scorie della centrale di Trino Vercellese sono da 25 anni in un deposito a Saluggia in attesa di destinazione, quindi è meglio che pensiamo ad altro...
Rien n'y fait, menace ou prière, l'un parle bien, l'autre se tait;
et c'est l'autre que je préfère, il n'a rien dit, mais il me plaît.
Avatar utente
gremul
Messaggi: 12641
Iscritto il: 06 giu 2007 14:01
Località: Lainate (MI), Comabbio (VA)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda gremul » 13 dic 2010 15:29

ugc ha scritto:Cmq Greg = "superbo pointer di razza" me piace 'n sacco :lol: :lol:


eh il mitico Mario Crosta è un vecchio amico dai tempi di wine report, personaggio veramente unico che vive da anni in Polonia, ho avuto anche il piacere di incontrarlo qualche anno fa a Katowice
La diversità di ognuno di noi non è un'arma per discriminare, etichettare, ma una ricchezza (P.P. Pasolini)
A Broccolino i rom eravamo noi (M. Pannella)
SIAMO TUTTI STRANIERI
Avatar utente
ugc
Messaggi: 1701
Iscritto il: 05 dic 2008 19:36
Località: 'UCC - Polacchia

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ugc » 13 dic 2010 18:59

Invece di parlare di Franciacorta, dedico 2 min ad una probabile polemica.
Krug 96: nonostante il mio consiglio di lasciar in cantina nonché la proposta di permutarlo 1:1 con un 90 o un 88, un mio carissimo amico ha voluto a tutti i costi condividere questa bottiglia per festeggiare assieme. Vabbé, quando il dovere chiama...
Mettiamo le cose in chiaro: la stoffa è finissima, e fra 20 anni sarà stupendo.
Il mio problema è ora: per me, oggi come oggi, è molto poco godibile. La bocca è veramente ancora troppo scissa tra parte acida e materia, e la persistenza è quasi unicamente dovuta alla prima. Al naso poi non è un mostro di complessità, ancora troppo compresso, nascosto, preciso ma lineare. Insomma, è un infanticidio, è un ragionare sul potenziale, non sui fatti nel bicchiere. Lasciato riscaldare un po' è quasi peggio perché il sottile equilibrio un po' "forzato" dal freddo viene man mano rotto e la componente di agrumi prende il sopravvento, lasciando solo uno spazietto per la nocciola come da capitolato Krug.
Da degustatore ne racconterei faville perché il domani è sicuramente dalla sua parte, il mio problema è che vi mentirei se, da comune utente, non vi dicessi che la sua bevuta non ha provocato l'emozione che sarebbe consona al suo blasone.
Poi chiaro, io sono rompi...
Rien n'y fait, menace ou prière, l'un parle bien, l'autre se tait;
et c'est l'autre que je préfère, il n'a rien dit, mais il me plaît.
Avatar utente
MCSE
Messaggi: 6798
Iscritto il: 06 giu 2007 11:28
Località: LAGO

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda MCSE » 13 dic 2010 19:04

ugc ha scritto:Invece di parlare di Franciacorta, dedico 2 min ad una probabile polemica.
Krug 96: nonostante il mio consiglio di lasciar in cantina nonché la proposta di permutarlo 1:1 con un 90 o un 88, un mio carissimo amico ha voluto a tutti i costi condividere questa bottiglia per festeggiare assieme. Vabbé, quando il dovere chiama...
Mettiamo le cose in chiaro: la stoffa è finissima, e fra 20 anni sarà stupendo.
Il mio problema è ora: per me, oggi come oggi, è molto poco godibile. La bocca è veramente ancora troppo scissa tra parte acida e materia, e la persistenza è quasi unicamente dovuta alla prima. Al naso poi non è un mostro di complessità, ancora troppo compresso, nascosto, preciso ma lineare. Insomma, è un infanticidio, è un ragionare sul potenziale, non sui fatti nel bicchiere. Lasciato riscaldare un po' è quasi peggio perché il sottile equilibrio un po' "forzato" dal freddo viene man mano rotto e la componente di agrumi prende il sopravvento, lasciando solo uno spazietto per la nocciola come da capitolato Krug.
Da degustatore ne racconterei faville perché il domani è sicuramente dalla sua parte, il mio problema è che vi mentirei se, da comune utente, non vi dicessi che la sua bevuta non ha provocato l'emozione che sarebbe consona al suo blasone.
Poi chiaro, io sono rompi...


Ciao Umberto, bevuto di recente ma di acidità scissa proprio non pervenuta, anzi direi che era fuori scala nel 95 , sempre bevuta qualche mese fà.
Il 96 mi è parso molto ben fatto con una bella spalla acida, ma tanta ciccia di supporto , naso non mobilissimo ma qualche descrittore lo ha dato. Bevuto a casa di Bogho.....se trovo le note le linko.

http://www.gamberorosso.it/grforum/viewtopic.php?f=13&t=96705&p=840873&hilit=Haut+brion+1994#p840873
ciao
Avatar utente
fable_81
Messaggi: 3256
Iscritto il: 15 ott 2008 11:07
Località: Manerba del Garda (BS)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda fable_81 » 13 dic 2010 19:18

ugc ha scritto:Invece di parlare di Franciacorta, dedico 2 min ad una probabile polemica.
Krug 96: nonostante il mio consiglio di lasciar in cantina nonché la proposta di permutarlo 1:1 con un 90 o un 88, un mio carissimo amico ha voluto a tutti i costi condividere questa bottiglia per festeggiare assieme. Vabbé, quando il dovere chiama...
Mettiamo le cose in chiaro: la stoffa è finissima, e fra 20 anni sarà stupendo.
Il mio problema è ora: per me, oggi come oggi, è molto poco godibile. La bocca è veramente ancora troppo scissa tra parte acida e materia, e la persistenza è quasi unicamente dovuta alla prima. Al naso poi non è un mostro di complessità, ancora troppo compresso, nascosto, preciso ma lineare. Insomma, è un infanticidio, è un ragionare sul potenziale, non sui fatti nel bicchiere. Lasciato riscaldare un po' è quasi peggio perché il sottile equilibrio un po' "forzato" dal freddo viene man mano rotto e la componente di agrumi prende il sopravvento, lasciando solo uno spazietto per la nocciola come da capitolato Krug.
Da degustatore ne racconterei faville perché il domani è sicuramente dalla sua parte, il mio problema è che vi mentirei se, da comune utente, non vi dicessi che la sua bevuta non ha provocato l'emozione che sarebbe consona al suo blasone.
Poi chiaro, io sono rompi...


Ora non ditemi, che dopo il Krug 88 alla gazzosa, questo 96, ci sono in giro i Krug tarocchi..... ( red label docet) :mrgreen:
Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma.
https://instagram.com/fable_81/
Ale620
Messaggi: 1016
Iscritto il: 01 mag 2010 10:06
Località: Monza

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Ale620 » 13 dic 2010 19:22

Ale620 ha scritto:Champagne Payelle père et fils

Chi conosce questo piccolo produttore di Grand Cru ad Ambonnay?
Qualcuno ha sentito il millesimo 2003 della sua Cuvée du Pomponne? Com'è?


Riporto su la mia domanda, nessuno conosce questo produttore e i suoi prodotti? :cry:
Perchè ho chi me lo può portare (dalla Francia, non è importato), volevo capire però se ne vale la pena...
Avatar utente
gremul
Messaggi: 12641
Iscritto il: 06 giu 2007 14:01
Località: Lainate (MI), Comabbio (VA)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda gremul » 13 dic 2010 19:40

Ale620 ha scritto:
Ale620 ha scritto:Champagne Payelle père et fils

Chi conosce questo piccolo produttore di Grand Cru ad Ambonnay?
Qualcuno ha sentito il millesimo 2003 della sua Cuvée du Pomponne? Com'è?


Riporto su la mia domanda, nessuno conosce questo produttore e i suoi prodotti? :cry:
Perchè ho chi me lo può portare (dalla Francia, non è importato), volevo capire però se ne vale la pena...


Mai sentito purtroppo mi spiace (il nome della sua Cuvée comunque è abbastanza inquietante, io lascerei perdere :D )
La diversità di ognuno di noi non è un'arma per discriminare, etichettare, ma una ricchezza (P.P. Pasolini)
A Broccolino i rom eravamo noi (M. Pannella)
SIAMO TUTTI STRANIERI
Avatar utente
ugc
Messaggi: 1701
Iscritto il: 05 dic 2008 19:36
Località: 'UCC - Polacchia

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ugc » 13 dic 2010 19:50

Ale620 ha scritto:
Ale620 ha scritto:Champagne Payelle père et fils

Chi conosce questo piccolo produttore di Grand Cru ad Ambonnay?
Qualcuno ha sentito il millesimo 2003 della sua Cuvée du Pomponne? Com'è?


Riporto su la mia domanda, nessuno conosce questo produttore e i suoi prodotti? :cry:
Perchè ho chi me lo può portare (dalla Francia, non è importato), volevo capire però se ne vale la pena...

Non pervenuto, sorry.
In ogni caso, a parte il nome :shock: :lol: come giustamente fatto notare da greg, e il millesimo non proprio eccelso, direi che, per quanto miserrima possa essere, contando il fatto che viene da Ambonnay e ha un prezzo molto concorrenziale, il rischio si può correre.
Quindi, prendine una cassa e facci sapere. :D
Rien n'y fait, menace ou prière, l'un parle bien, l'autre se tait;
et c'est l'autre que je préfère, il n'a rien dit, mais il me plaît.
Ale620
Messaggi: 1016
Iscritto il: 01 mag 2010 10:06
Località: Monza

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Ale620 » 13 dic 2010 20:05

ugc ha scritto:Quindi, prendine una cassa e facci sapere. :D


Ok, allora eventualmente mi sacrifico, provvedo poi vi saprò dire!
...in effetti, a quel prezzo salta fuori un mediocre Franciacorta, quindi difficile possa essere peggiore, anzi...

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite