Champagne, il thread definitivo

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
mvalto
Messaggi: 593
Iscritto il: 07 giu 2007 14:09
Località: lombardo-brianzola

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda mvalto » 25 mar 2010 23:17

Direi che la mano di Anselme nei "rosati" la riconoscerei anche a naso chiuso,le note di albicocca matura e pesca bianca sono le note salienti(almeno secondo me)per poi rinfrescarsi e diventare quasi balsamiche in bocca.
D'altra parte per emergere dal gruppo e non restare uno dei tanti di Avize,come hai giustamente ricordato tu,qualcosa di alternativo al solito rosatello doveva fare,o meglio avere.
Vedete che alla fine se ne parla e se ne parlerà tanto di lui :wink:
L'importante è pedalare......sempre !!!
Luca Mazzoleni
Messaggi: 2990
Iscritto il: 11 giu 2007 04:21
Contatta:

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Luca Mazzoleni » 25 mar 2010 23:19

enogastronauta ha scritto:nonostante non dubiti minimamente dei vs giudizi, peraltro straconfermati anche da altri amici bolladipendenti che lo giudicano il meglio della produzione.


quotissimo, anche per me il rose' e' il vino migliore di Selosse.
tuttavia dal punto di vista del rapporto qualita'/prezzo non ho un micro-secondo di dubbio ad acquistare piuttosto Boulard, Saves, Laherte Freres, Pascal o al limite anche Egly-Ouriet o Billecart-Salmon.
IP 68.198.106.62
enogastronauta
Messaggi: 1750
Iscritto il: 06 giu 2007 19:12
Località: lucca

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda enogastronauta » 26 mar 2010 12:48

mvalto ha scritto:Direi che la mano di Anselme nei "rosati" la riconoscerei anche a naso chiuso,le note di albicocca matura e pesca bianca sono le note salienti(almeno secondo me)per poi rinfrescarsi e diventare quasi balsamiche in bocca.
D'altra parte per emergere dal gruppo e non restare uno dei tanti di Avize,come hai giustamente ricordato tu,qualcosa di alternativo al solito rosatello doveva fare,o meglio avere.
Vedete che alla fine se ne parla e se ne parlerà tanto di lui :wink:



perdono, non mi sono spiegato bene: quello che intendevo dire è che nel rosè a mio parere non sento quell'ossidazione marcata coem sui bianchi e anche il legno mi appare meno marcante, ma ripeto sono personali impressioni.
42195mt in 3h13'23"
enogastronauta
Messaggi: 1750
Iscritto il: 06 giu 2007 19:12
Località: lucca

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda enogastronauta » 26 mar 2010 12:55

Luca Mazzoleni ha scritto:
enogastronauta ha scritto:nonostante non dubiti minimamente dei vs giudizi, peraltro straconfermati anche da altri amici bolladipendenti che lo giudicano il meglio della produzione.


quotissimo, anche per me il rose' e' il vino migliore di Selosse.
tuttavia dal punto di vista del rapporto qualita'/prezzo non ho un micro-secondo di dubbio ad acquistare piuttosto Boulard, Saves, Laherte Freres, Pascal o al limite anche Egly-Ouriet o Billecart-Salmon.


che mi dite del rosè di Benoit Lahaie ?

l'ho bevuto solo una volta, ma mi è parso fatto bene anche a un buon prezzo il che non guasta mai.
42195mt in 3h13'23"
Avatar utente
MCSE
Messaggi: 6780
Iscritto il: 06 giu 2007 11:28
Località: LAGO

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda MCSE » 26 mar 2010 13:01

enogastronauta ha scritto:
Luca Mazzoleni ha scritto:
enogastronauta ha scritto:nonostante non dubiti minimamente dei vs giudizi, peraltro straconfermati anche da altri amici bolladipendenti che lo giudicano il meglio della produzione.


quotissimo, anche per me il rose' e' il vino migliore di Selosse.
tuttavia dal punto di vista del rapporto qualita'/prezzo non ho un micro-secondo di dubbio ad acquistare piuttosto Boulard, Saves, Laherte Freres, Pascal o al limite anche Egly-Ouriet o Billecart-Salmon.


che mi dite del rosè di Benoit Lahaie ?

l'ho bevuto solo una volta, ma mi è parso fatto bene anche a un buon prezzo il che non guasta mai.


A me piace parecchio....lo fa per macerazione ed è un prodotto di qualità\prezzo corretti. ;-)
Avatar utente
fable_81
Messaggi: 3256
Iscritto il: 15 ott 2008 11:07
Località: Manerba del Garda (BS)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda fable_81 » 26 mar 2010 13:03

enogastronauta ha scritto:
Luca Mazzoleni ha scritto:
enogastronauta ha scritto:nonostante non dubiti minimamente dei vs giudizi, peraltro straconfermati anche da altri amici bolladipendenti che lo giudicano il meglio della produzione.


quotissimo, anche per me il rose' e' il vino migliore di Selosse.
tuttavia dal punto di vista del rapporto qualita'/prezzo non ho un micro-secondo di dubbio ad acquistare piuttosto Boulard, Saves, Laherte Freres, Pascal o al limite anche Egly-Ouriet o Billecart-Salmon.


che mi dite del rosè di Benoit Lahaie ?

l'ho bevuto solo una volta, ma mi è parso fatto bene anche a un buon prezzo il che non guasta mai.


Concordo, davvero ben fatto, sui rosè, aggiungo anche quello di Alfred Gratien (Cuveè Paradis), Barà (special club) e Gatinois li ho sempre trovato davvero buoni, più che altro ho preso a scatola chiusa il Rosé l'Instant n° 1 di Berechè, qualcuno l'ha provato?
Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma.
https://instagram.com/fable_81/
Avatar utente
gremul
Messaggi: 12641
Iscritto il: 06 giu 2007 14:01
Località: Lainate (MI), Comabbio (VA)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda gremul » 26 mar 2010 13:25

enogastronauta ha scritto:
mvalto ha scritto:Direi che la mano di Anselme nei "rosati" la riconoscerei anche a naso chiuso,le note di albicocca matura e pesca bianca sono le note salienti(almeno secondo me)per poi rinfrescarsi e diventare quasi balsamiche in bocca.
D'altra parte per emergere dal gruppo e non restare uno dei tanti di Avize,come hai giustamente ricordato tu,qualcosa di alternativo al solito rosatello doveva fare,o meglio avere.
Vedete che alla fine se ne parla e se ne parlerà tanto di lui :wink:



perdono, non mi sono spiegato bene: quello che intendevo dire è che nel rosè a mio parere non sento quell'ossidazione marcata coem sui bianchi e anche il legno mi appare meno marcante, ma ripeto sono personali impressioni.


sono d'accordissimo, infatti, pur non amando assolutamente i rosè in generale, è quello che mi piace di più della sua gamma, il che è tutto dire :D
La diversità di ognuno di noi non è un'arma per discriminare, etichettare, ma una ricchezza (P.P. Pasolini)
A Broccolino i rom eravamo noi (M. Pannella)
SIAMO TUTTI STRANIERI
Avatar utente
ilvinaio
Messaggi: 1771
Iscritto il: 06 giu 2007 11:18
Località: Cassina de Pecchi (MI)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ilvinaio » 27 mar 2010 14:36

Allen ha scritto:Ieri sera con due amici enosboroni, dopo aver raccontato loro della serata Selosse, hanno voluto aprire 2 bocce del suddetto.

Qui nasce il dilemma. In carta c'era scritto Selosse blanc del blanc e basta.
Chiedo lumi "cos'è: Initiale, V.O., millesimato o substance ? ", risposta: " boh"
Mi dice: " ti porto le bottiglie. "
Non c'era scritto effettivamente niente riguardo al tipo, nel senso che non era nessuna delle etichette attuali.
C'era scritto solo "Blanc de blanc Grand Cru- extra brut" e "Blanc de blanc Grand Cru- brut"

Sboccatura marzo 2006

Sul retro però c'era scritto che erano state fatte col metodo solera.

Io ricordo che l'unico solera che fa Anselme è il substance.
Abbiamo bevuto quello ?

Ditemi un po voi esperti di Selosse, ripeto non c'era nessuna della etichette commercializzate oggi.

Riguardo alle bocce erano completamente diverse una dall'altra, l'extra brut più nitido e incazzato, poco selossiano se paragonato a quanto bevuto sabato scorso, il brut più grasso e corpulento in stile però tipicamente Selosse, questo si.

Incredibile ma vero, legno quasi nulla, solo nel brut appena aperto, sia nel tappo che al naso, un minimissimo sentore proprio di vaniglia pura, scomparso dopo neanche 1 minuto.

A memoria mia era proprio simile al substance bevuto sabato scorso, mi farebbe però piacere avere la conferma di ciò da parte di chi conosce di più Anselme ed i suoi prodotti.

Mi sono piaciuti moltissimo, in tre le bottiglie le abbiamo finite ancor prima di finire i crudi di pesce, fate un po voi.

Messaggio trasversale per Andrea e Gremul che erano a tavola con me sabato scorso: Non ho la preparazione sui borgogna bianchi per pronunciarmi, vi dò ragione dicendo che comunque, tutte e due le bottiglie, sono "borgogna bianchi con le bolle", le bolle si vedevano nel bicchiere ma in realtà in bocca non si sentivano. Se posso permettermi un azzardo, dato dai pochissimi ricordi ed esperienze che ho io di Cote de Beaune bianca, più che Chassagne a me sembrava un Puligny, grasso e minerale e sapido come pareva in bocca.




La extra brut era il V.O.
Il Brut l'Initial
L'etichetta del retrobottiglia era del Substance :D
A parte la variabilità da bottiglia a bottiglia io penso che al vostro tavolo vi siate influenzati in negativo :D Nell'altro tavolo le opininioni era decisamente diverse :D
Selosse il suo champagne lo preferisce sgasato :wink:
enogastronauta
Messaggi: 1750
Iscritto il: 06 giu 2007 19:12
Località: lucca

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda enogastronauta » 27 mar 2010 20:11

Allen ha scritto:Ieri sera con due amici enosboroni, dopo aver raccontato loro della serata Selosse, hanno voluto aprire 2 bocce del suddetto.

Qui nasce il dilemma. In carta c'era scritto Selosse blanc del blanc e basta.
Chiedo lumi "cos'è: Initiale, V.O., millesimato o substance ? ", risposta: " boh"
Mi dice: " ti porto le bottiglie. "
Non c'era scritto effettivamente niente riguardo al tipo, nel senso che non era nessuna delle etichette attuali.
C'era scritto solo "Blanc de blanc Grand Cru- extra brut" e "Blanc de blanc Grand Cru- brut"

Sboccatura marzo 2006

Sul retro però c'era scritto che erano state fatte col metodo solera.

Io ricordo che l'unico solera che fa Anselme è il substance.
Abbiamo bevuto quello ?

Ditemi un po voi esperti di Selosse, ripeto non c'era nessuna della etichette commercializzate oggi.

Riguardo alle bocce erano completamente diverse una dall'altra, l'extra brut più nitido e incazzato, poco selossiano se paragonato a quanto bevuto sabato scorso, il brut più grasso e corpulento in stile però tipicamente Selosse, questo si.

Incredibile ma vero, legno quasi nulla, solo nel brut appena aperto, sia nel tappo che al naso, un minimissimo sentore proprio di vaniglia pura, scomparso dopo neanche 1 minuto.

A memoria mia era proprio simile al substance bevuto sabato scorso, mi farebbe però piacere avere la conferma di ciò da parte di chi conosce di più Anselme ed i suoi prodotti.

Mi sono piaciuti moltissimo, in tre le bottiglie le abbiamo finite ancor prima di finire i crudi di pesce, fate un po voi.

Messaggio trasversale per Andrea e Gremul che erano a tavola con me sabato scorso: Non ho la preparazione sui borgogna bianchi per pronunciarmi, vi dò ragione dicendo che comunque, tutte e due le bottiglie, sono "borgogna bianchi con le bolle", le bolle si vedevano nel bicchiere ma in realtà in bocca non si sentivano. Se posso permettermi un azzardo, dato dai pochissimi ricordi ed esperienze che ho io di Cote de Beaune bianca, più che Chassagne a me sembrava un Puligny, grasso e minerale e sapido come pareva in bocca.


ti sei bevuto delle gran bocce!!
erano le etichette "vecchie" , il metodo solera in quelle c'è.
sbocc 2006 ... ennesima riprova che Selosse per degustarlo al meglio bisogna attenderlo, poi che piaccia è altro discorso
42195mt in 3h13'23"
Avatar utente
ilvinaio
Messaggi: 1771
Iscritto il: 06 giu 2007 11:18
Località: Cassina de Pecchi (MI)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ilvinaio » 27 mar 2010 20:28

enogastronauta ha scritto:
Allen ha scritto:Ieri sera con due amici enosboroni, dopo aver raccontato loro della serata Selosse, hanno voluto aprire 2 bocce del suddetto.

Qui nasce il dilemma. In carta c'era scritto Selosse blanc del blanc e basta.
Chiedo lumi "cos'è: Initiale, V.O., millesimato o substance ? ", risposta: " boh"
Mi dice: " ti porto le bottiglie. "
Non c'era scritto effettivamente niente riguardo al tipo, nel senso che non era nessuna delle etichette attuali.
C'era scritto solo "Blanc de blanc Grand Cru- extra brut" e "Blanc de blanc Grand Cru- brut"

Sboccatura marzo 2006

Sul retro però c'era scritto che erano state fatte col metodo solera.

Io ricordo che l'unico solera che fa Anselme è il substance.
Abbiamo bevuto quello ?

Ditemi un po voi esperti di Selosse, ripeto non c'era nessuna della etichette commercializzate oggi.

Riguardo alle bocce erano completamente diverse una dall'altra, l'extra brut più nitido e incazzato, poco selossiano se paragonato a quanto bevuto sabato scorso, il brut più grasso e corpulento in stile però tipicamente Selosse, questo si.

Incredibile ma vero, legno quasi nulla, solo nel brut appena aperto, sia nel tappo che al naso, un minimissimo sentore proprio di vaniglia pura, scomparso dopo neanche 1 minuto.

A memoria mia era proprio simile al substance bevuto sabato scorso, mi farebbe però piacere avere la conferma di ciò da parte di chi conosce di più Anselme ed i suoi prodotti.

Mi sono piaciuti moltissimo, in tre le bottiglie le abbiamo finite ancor prima di finire i crudi di pesce, fate un po voi.

Messaggio trasversale per Andrea e Gremul che erano a tavola con me sabato scorso: Non ho la preparazione sui borgogna bianchi per pronunciarmi, vi dò ragione dicendo che comunque, tutte e due le bottiglie, sono "borgogna bianchi con le bolle", le bolle si vedevano nel bicchiere ma in realtà in bocca non si sentivano. Se posso permettermi un azzardo, dato dai pochissimi ricordi ed esperienze che ho io di Cote de Beaune bianca, più che Chassagne a me sembrava un Puligny, grasso e minerale e sapido come pareva in bocca.


ti sei bevuto delle gran bocce!!
erano le etichette "vecchie" , il metodo solera in quelle c'è.
sbocc 2006 ... ennesima riprova che Selosse per degustarlo al meglio bisogna attenderlo, poi che piaccia è altro discorso





Quindi oltre alla variabilità del contenuto abbiamo anche la variabilità delle etichette
:D
Le bottiglie bevute sabato il brut era sboccatura 2002 e l'extra brut sboccatura 2005
In nessuna delle due retroetichette riporta la storia del solera
Avatar utente
mvalto
Messaggi: 593
Iscritto il: 07 giu 2007 14:09
Località: lombardo-brianzola

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda mvalto » 27 mar 2010 22:46

Questa sera sono ritornato ad Avize,con il vino chiaramente,ho aperto un Mineral 2003 di Agrapart con sboccatura sett. 2008.

Bello !!! senza sbavature e senza di difetti,nonostante l'annata non facilissima,incazzatissimo nell'acidità e forzuto nella mineralità,forse non era particolarmente lungo in bocca ma la prerogativa principale rispecchiava parecchio il nome che il produttore stesso ha voluto dare a questo succulento nettare.

Ricollegandoci a quanto abbiamo detto nelle pagine precedenti avrei fatto fatica a riconoscerlo alla cieca,semplicemente perchè è un prodotto ben fatto e splendidamente bevibile come ce ne sono tanto altri............di Anselme ce ne è uno solo 8)
Rifletti Greg,rifletti. :D :D

P.S.Alla fine è un bene che Selosse non piaccia a tutti,già è costoso cosi',figuriamoci se avesse lo stesso gradimento della Coca Cola......
L'importante è pedalare......sempre !!!
Avatar utente
ilvinaio
Messaggi: 1771
Iscritto il: 06 giu 2007 11:18
Località: Cassina de Pecchi (MI)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ilvinaio » 28 mar 2010 11:43

Allen ha scritto:
ilvinaio ha scritto:La extra brut era il V.O.
Il Brut l'Initial
L'etichetta del retrobottiglia era del Substance :D
A parte la variabilità da bottiglia a bottiglia io penso che al vostro tavolo vi siate influenzati in negativo :D Nell'altro tavolo le opininioni era decisamente diverse :D
Selosse il suo champagne lo preferisce sgasato :wink:


Premetto che quello che sto per dire è una battuta e non vuole assolutamente essere offensivo o di riferimento alle persone presenti al tuo tavolo sabato scorso, ci mancherebbe altro, non mi permetterei mai.

Però nell'altro tavolo c'erano le gnocche, e tu mi insegni che una grande bottiglia di fianco ad una brutta gnocca fa diventare grande anche la brutta gnocca;
viceversa una grande gnocca di fianco ad una bottiglia mediocre non ti fa capire più un ...zzo di vino e ti fa sembrare monumentale anche la bottiglia scarsa.

Ricapitolando, invertendo l'ordine dei fattori il risultato non cambia, ed il postulato o teorema è sempre e comunque provato: "viva la gnocca". :D :D :lol: :lol:






Hai perfettamente ragione,non ci avevo pensato :D :D
Avatar utente
ugc
Messaggi: 1701
Iscritto il: 05 dic 2008 19:36
Località: 'UCC - Polacchia

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ugc » 29 mar 2010 11:26

gremul ha scritto:Riguardo Selosse i prodotti primi anni 90 che citi erano sempre sul suo stile o completamente diversi cioè "tradizionali"?

Parlo per la mia brevissima e ahimé lacunosa esperienza: indubbiamente avevano già una discreta dose di personalità che li rendeva speciali, però tutto nel solco diciamo così "tradizionale". La riprova quel meraviglioso 86 sboccato alla volée in cantina da lui quest'autunno che di legno non ne aveva traccia. Francesco e Seb potranno confermare.
Non so a che punto ha iniziato ad "esagerare", credo nella prima metà degli anni 90. Chi ne sa di più?
Rien n'y fait, menace ou prière, l'un parle bien, l'autre se tait;
et c'est l'autre que je préfère, il n'a rien dit, mais il me plaît.
Avatar utente
Kalosartipos
Messaggi: 13356
Iscritto il: 07 giu 2007 13:57
Località: Cremona
Contatta:

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Kalosartipos » 01 apr 2010 08:26

HUBERT DAUVERGNE Oeil de Perdrix: info?
Merci..
"La vita è breve e bisogna che uno se la beva tutta".
Osvaldo Soriano - "L'ora senz'ombra"
Avatar utente
MCSE
Messaggi: 6780
Iscritto il: 06 giu 2007 11:28
Località: LAGO

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda MCSE » 01 apr 2010 09:49

Kalosartipos ha scritto:HUBERT DAUVERGNE Oeil de Perdrix: info?
Merci..


Questo mi manca.... normalmente compro e bevo solo il suo Fine de Fleur :wink:
Avatar utente
il chiaro
Messaggi: 6204
Iscritto il: 07 giu 2007 00:24

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda il chiaro » 03 apr 2010 21:36

info please: al vinitaly dove si può bere un po' di champagne?
Sicuramente in zona Antinori qualcosa c'è, se volete....
let me put my love into you babe
let me put my love on the line

let me put my love into you babe
let me cut your cake with my knife

Brian Johnson
Avatar utente
il chiaro
Messaggi: 6204
Iscritto il: 07 giu 2007 00:24

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda il chiaro » 03 apr 2010 21:36

info please: al vinitaly dove si può bere un po' di champagne?
Sicuramente in zona Antinori qualcosa c'è, se volete....
let me put my love into you babe

let me put my love on the line



let me put my love into you babe

let me cut your cake with my knife



Brian Johnson
Avatar utente
nebbiolone
Messaggi: 3991
Iscritto il: 10 ott 2007 12:15
Località: Nebbioli del Nord Piemonte

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda nebbiolone » 10 apr 2010 22:01

blanche de castille di Colin a Vertus, anice, gesso e iris, piacevole in bocca, con discreta persistenza.
Quelli che non sanno come passare le giornate , quelli che scrivono sul forum inutilità , quelli che puntano il dito , quelli così insomma fatti in titanio che non han capito che prima si paga poi si spedisce sempre il lunedì dopo
vinogodi
Messaggi: 29455
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda vinogodi » 10 apr 2010 22:26

nebbiolone ha scritto:... piacevole in bocca...

... il solito frocio...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Avatar utente
nebbiolone
Messaggi: 3991
Iscritto il: 10 ott 2007 12:15
Località: Nebbioli del Nord Piemonte

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda nebbiolone » 10 apr 2010 23:07

:lol:
Quelli che non sanno come passare le giornate , quelli che scrivono sul forum inutilità , quelli che puntano il dito , quelli così insomma fatti in titanio che non han capito che prima si paga poi si spedisce sempre il lunedì dopo
Avatar utente
ugc
Messaggi: 1701
Iscritto il: 05 dic 2008 19:36
Località: 'UCC - Polacchia

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ugc » 12 apr 2010 21:06

...solo per comunicare che la marca Raymond Boulard ha cessato di esistere.
Francis si è "separato", chiaramente di comune accordo, dalle sorelle Helene e Dominique creando la sua marca Francis Boulard et Fille.
Credo che le cuvée "Rachais" e "Petraea" rimarranno con Francis, mentre i vari Prestige e Mailly Grand Cru rimarranno con Dominique. Helene da parte sua come già in passato non è interessata ad imbottigliare e venderà la produzione di uve.
La chiara e netta separazione, stilistica e filosofica, tra le due anime della maison è quindi ufficialmente sancita. Da parte mia auguro a Dominique e Francis il miglior successo per il futuro, curioso di assaggiare le nuove cuvée.
Rien n'y fait, menace ou prière, l'un parle bien, l'autre se tait;
et c'est l'autre que je préfère, il n'a rien dit, mais il me plaît.
Avatar utente
gremul
Messaggi: 12641
Iscritto il: 06 giu 2007 14:01
Località: Lainate (MI), Comabbio (VA)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda gremul » 13 apr 2010 10:14

ugc ha scritto:...solo per comunicare che la marca Raymond Boulard ha cessato di esistere.
Francis si è "separato", chiaramente di comune accordo, dalle sorelle Helene e Dominique creando la sua marca Francis Boulard et Fille.
Credo che le cuvée "Rachais" e "Petraea" rimarranno con Francis, mentre i vari Prestige e Mailly Grand Cru rimarranno con Dominique. Helene da parte sua come già in passato non è interessata ad imbottigliare e venderà la produzione di uve.
La chiara e netta separazione, stilistica e filosofica, tra le due anime della maison è quindi ufficialmente sancita. Da parte mia auguro a Dominique e Francis il miglior successo per il futuro, curioso di assaggiare le nuove cuvée.


azz non lo sapvevo!! grazie Umberto per l'info!
La diversità di ognuno di noi non è un'arma per discriminare, etichettare, ma una ricchezza (P.P. Pasolini)
A Broccolino i rom eravamo noi (M. Pannella)
SIAMO TUTTI STRANIERI
Avatar utente
gremul
Messaggi: 12641
Iscritto il: 06 giu 2007 14:01
Località: Lainate (MI), Comabbio (VA)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda gremul » 13 apr 2010 10:16

La diversità di ognuno di noi non è un'arma per discriminare, etichettare, ma una ricchezza (P.P. Pasolini)
A Broccolino i rom eravamo noi (M. Pannella)
SIAMO TUTTI STRANIERI
Avatar utente
gremul
Messaggi: 12641
Iscritto il: 06 giu 2007 14:01
Località: Lainate (MI), Comabbio (VA)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda gremul » 13 apr 2010 16:54

A differenza dell'anno scorso quest'anno non so se ce la faccio ad andare però posto lo stesso, vale davvero la spesa e il viaggio, Champagne servito a volontà:

Lunedì 26 Aprile Osterie Moderne Campodarsego Padova

"Cena con degustazione di Champagne di Lusso

In degustazione (lista provvisoria)

Grande Cuvée Krug

Dom Ruinart Blanc de Blancs '98 Ruinart

Cristal '02 Louis Roederer

R.D. '96 Bollinger

Substance J. Selosse

Salon 97 Salon

Dom Perignon 2000

Brut Millesimé 2000 Egly Ouriet

Les Chênes Blanc de Blanc '04 Non dosé George Laval

Cuvée l'Apôtre Blanc de Blancs Extra-Brut David Léclapart

Cuvée Aubry de Humbert L. Aubry & Fils

Brut Millesimé Special Club '02 A. Margaine

Clos Cazals Brut Millesimé '99 Claude Cazals

Blanc d'Argile Extra Brut Blanc de Blancs Vouette et Sorbée

Brut Saignée de Sorbée Rosé Vouette et Sorbée

La Grande Dame '98 Veuve Cliquot

Cuvée Arthur Bricout Grand Cru Bricout

Vieille France Millesimé '04 Albert Le Brun

Blanc de Blancs Millesimé '97 Diebolt-Vallois

Milessimè 1997 Jacquesson & Fils

Brut 1er Cru Millesimé ‘90 Pascal Douquet

Grande Couvée Alain Thienot Millesimé ‘99 Alain Thienot



La cena


Antipasti
L’uovo di Parisi affogato con Reblochon e Carletti
Filetto di Merluzzo fritto con Bruscandoli

Primi
Risotto all’Astice e Champagne
Raviolo di Capasanta con salsa di Burrata e Pomodoro dolce

Secondo
Catalana di Crostacei

Banco di Formaggi

Dessert
Gelato artigianale con croccante di Nocciole e Cioccolato fondente Amedei

Costo della Cena e degustazione a persona euro 150

(E’ obbligatoria la prenotazione)
La diversità di ognuno di noi non è un'arma per discriminare, etichettare, ma una ricchezza (P.P. Pasolini)
A Broccolino i rom eravamo noi (M. Pannella)
SIAMO TUTTI STRANIERI
Avatar utente
il chiaro
Messaggi: 6204
Iscritto il: 07 giu 2007 00:24

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda il chiaro » 14 apr 2010 23:29

gremul ha scritto:A differenza dell'anno scorso quest'anno non so se ce la faccio ad andare però posto lo stesso, vale davvero la spesa e il viaggio, Champagne servito a volontà:

Lunedì 26 Aprile Osterie Moderne Campodarsego Padova

"Cena con degustazione di Champagne di Lusso

In degustazione (lista provvisoria)

Grande Cuvée Krug

Dom Ruinart Blanc de Blancs '98 Ruinart

Cristal '02 Louis Roederer

R.D. '96 Bollinger

Substance J. Selosse

Salon 97 Salon

Dom Perignon 2000

Brut Millesimé 2000 Egly Ouriet

Les Chênes Blanc de Blanc '04 Non dosé George Laval

Cuvée l'Apôtre Blanc de Blancs Extra-Brut David Léclapart

Cuvée Aubry de Humbert L. Aubry & Fils

Brut Millesimé Special Club '02 A. Margaine

Clos Cazals Brut Millesimé '99 Claude Cazals

Blanc d'Argile Extra Brut Blanc de Blancs Vouette et Sorbée

Brut Saignée de Sorbée Rosé Vouette et Sorbée

La Grande Dame '98 Veuve Cliquot

Cuvée Arthur Bricout Grand Cru Bricout

Vieille France Millesimé '04 Albert Le Brun

Blanc de Blancs Millesimé '97 Diebolt-Vallois

Milessimè 1997 Jacquesson & Fils

Brut 1er Cru Millesimé ‘90 Pascal Douquet

Grande Couvée Alain Thienot Millesimé ‘99 Alain Thienot



La cena


Antipasti
L’uovo di Parisi affogato con Reblochon e Carletti
Filetto di Merluzzo fritto con Bruscandoli

Primi
Risotto all’Astice e Champagne
Raviolo di Capasanta con salsa di Burrata e Pomodoro dolce

Secondo
Catalana di Crostacei

Banco di Formaggi

Dessert
Gelato artigianale con croccante di Nocciole e Cioccolato fondente Amedei

Costo della Cena e degustazione a persona euro 150

(E’ obbligatoria la prenotazione)


AZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZ quest'anno tocca saltare, ho gia altri impegni.
Peccato perchè questo è un evento dove ci si toglie la voglia di bollicine.
let me put my love into you babe

let me put my love on the line



let me put my love into you babe

let me cut your cake with my knife



Brian Johnson

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: lelelanghe, vinogodi e 1 ospite