Champagne, il thread definitivo

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
amica speck
Messaggi: 2951
Iscritto il: 06 giu 2007 11:57
Località: Roma

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda amica speck » 11 mar 2009 13:10

MCSE ha scritto:
amica speck ha scritto:Pazze?! E perche mai?! :shock:
... meno male, allora, che mi son tenuta per me le meraviglie di un vino con sentori di crema antirughe agli acidi di frutta ... :lol:


Titty dimmi che vino è che lo voglio anche io....... :mrgreen:

Ma tu sei Titty??? :shock: :lol: :lol: :lol: :lol:

Oui! Immagine
In merito ai vari sentori nel vino ... beh ... ahimè ... 'sto naso maledetto mi fa finire spesso nella firma di quel bastardello di colore nickato Alexer3b. :evil:

Dicono che c'è un tempo per seminare
e uno più lungo per aspettare
io dico che c'era un tempo sognato
che bisognava sognare
enogastronauta
Messaggi: 1750
Iscritto il: 06 giu 2007 19:12
Località: lucca

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda enogastronauta » 12 mar 2009 01:38

master ha scritto:
enogastronauta ha scritto:
La risposta è NO. Fa gran scena, ma non vale il suo prezzo.


quoto
trovi champange di piccoli rm che a 30 euro danno la paga al cristal


Questa invece non la condivido.... contro i miei interessi. :D[/quote]
liberissimo di non condividerla, da parte mia posso assicurarti che alle deg alla cieca cui ho partecipato ha sempre fatto figure barbine piazzandosi ultimo o penultimo su 8/10 bottiglie di tutti i generi
d'altronde non è un segreto che l'aumento spropositato di numero di bottiglie prodotte negli ultimi anni non può andare d'accordo con la qualità, raccattano uve a destra e a manca e i risultati si vedono, anche se a onor del vero ciò non riguarda solo il cristal come toplevel.
che poi abbia un gran successo è fuori discussione, ma non vuol certo dire che è un grande champagne.
prova a metterlo alla cieca con il millesimato "normale" sempre di Roederer.................
42195mt in 3h13'23"
master
Messaggi: 1175
Iscritto il: 10 lug 2007 16:01

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda master » 12 mar 2009 17:23

enogastronauta ha scritto:
master ha scritto:
enogastronauta ha scritto:
La risposta è NO. Fa gran scena, ma non vale il suo prezzo.


quoto
trovi champange di piccoli rm che a 30 euro danno la paga al cristal


Questa invece non la condivido.... contro i miei interessi. :D

liberissimo di non condividerla, da parte mia posso assicurarti che alle deg alla cieca cui ho partecipato ha sempre fatto figure barbine piazzandosi ultimo o penultimo su 8/10 bottiglie di tutti i generi
d'altronde non è un segreto che l'aumento spropositato di numero di bottiglie prodotte negli ultimi anni non può andare d'accordo con la qualità, raccattano uve a destra e a manca e i risultati si vedono, anche se a onor del vero ciò non riguarda solo il cristal come toplevel.
che poi abbia un gran successo è fuori discussione, ma non vuol certo dire che è un grande champagne.
prova a metterlo alla cieca con il millesimato "normale" sempre di Roederer.................[/quote]

Mettiamola così, i toplevel come li hai chiamati, possono perdere un confronto diretto da giovani, ma non temono confronti se non con pochi piccoli in alcune annate, sulla tenuta temporale in bottiglia, e per tenuta in bottiglia intendo senza lieviti, a tot anni dalla sboccatura, invecchiare sui lieviti è molto più facile
Cristal è ed è sempre stato per me insignificante prima di una decina d'anni di maturazione. Non mi è mai capitato di aprire una vecchia bottiglia di una buona annata di Cristal e di trovarla andata fino ad ora....Per me dire questo è come darmi un calcio nelle palle io importo e vendo solo champagne piccoli.
Avatar utente
diego
Messaggi: 2076
Iscritto il: 06 giu 2007 12:19
Località: MILANO
Contatta:

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda diego » 13 mar 2009 15:48

Ieri un brindisi con lo Champagne Brut di Francois Billon (100% Chardonnay).
Naso molto bello calcareo, poi agrumi, prugne mirabelle, persino - mi è sembrato - cerino spento.
Bocca accarezzata da vivacissima, minuta ed elegante carbonica.
Buono anche se avrei dovuto aspettare un po' ad aprirlo. Mi è sembrato ancora giovane...
Esiste una finestra specifica per esprimere compiutamente il carattere del territorio: sopra una certa resa per ettaro tale carattere si spegne, ma lo stesso accade anche sotto una certa resa per ettaro.
(Lalou Bize Leroy)
Avatar utente
gremul
Messaggi: 12641
Iscritto il: 06 giu 2007 14:01
Località: Lainate (MI), Comabbio (VA)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda gremul » 13 mar 2009 16:29

diego ha scritto:Ieri un brindisi con lo Champagne Brut di Francois Billon (100% Chardonnay).
Naso molto bello calcareo, poi agrumi, prugne mirabelle, persino - mi è sembrato - cerino spento.
Bocca accarezzata da vivacissima, minuta ed elegante carbonica.
Buono anche se avrei dovuto aspettare un po' ad aprirlo. Mi è sembrato ancora giovane...


era il base? grande produttore davvero, il suo 95 è straordinario
La diversità di ognuno di noi non è un'arma per discriminare, etichettare, ma una ricchezza (P.P. Pasolini)
A Broccolino i rom eravamo noi (M. Pannella)
SIAMO TUTTI STRANIERI
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20286
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda pippuz » 13 mar 2009 16:36

gremul ha scritto:
diego ha scritto:Ieri un brindisi con lo Champagne Brut di Francois Billon (100% Chardonnay).
Naso molto bello calcareo, poi agrumi, prugne mirabelle, persino - mi è sembrato - cerino spento.
Bocca accarezzata da vivacissima, minuta ed elegante carbonica.
Buono anche se avrei dovuto aspettare un po' ad aprirlo. Mi è sembrato ancora giovane...


era il base? grande produttore davvero, il suo 95 è straordinario

Il 1995, il 1999, il 2002 ... sono tutti eccezionali.
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
Avatar utente
Dedalus
Messaggi: 12916
Iscritto il: 07 giu 2007 10:57

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Dedalus » 13 mar 2009 16:40

master ha scritto:Cristal è ed è sempre stato per me insignificante prima di una decina d'anni di maturazione. Non mi è mai capitato di aprire una vecchia bottiglia di una buona annata di Cristal e di trovarla andata fino ad ora....Per me dire questo è come darmi un calcio nelle palle io importo e vendo solo champagne piccoli.


Bisognerebbe capire se le ultime annate evolveranno come quelle vecchie, ovvero se sono ancora fatte come quelle.
“La cultura è organizzazione, disciplina del proprio io interiore; è presa di possesso della propria personalità, e conquista di coscienza superiore, per la quale si riesce a comprendere la propria funzione nella vita, i propri diritti e i propri doveri.”
Avatar utente
gremul
Messaggi: 12641
Iscritto il: 06 giu 2007 14:01
Località: Lainate (MI), Comabbio (VA)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda gremul » 13 mar 2009 16:45

Dedalus ha scritto:
master ha scritto:Cristal è ed è sempre stato per me insignificante prima di una decina d'anni di maturazione. Non mi è mai capitato di aprire una vecchia bottiglia di una buona annata di Cristal e di trovarla andata fino ad ora....Per me dire questo è come darmi un calcio nelle palle io importo e vendo solo champagne piccoli.


Bisognerebbe capire se le ultime annate evolveranno come quelle vecchie, ovvero se sono ancora fatte come quelle.


infatti, il punto da valutare,oggi con riferimento al futuro, è proprio questo

con la "fame" di Champagne di alto livello e la conseguente aumentata produzione che c'è stata negli ultimi anni la qualità odierna di certe (per fortuna non tutte) cuvées de prestige è tutta da verificare, Dom Perignon e Cristal in primis
La diversità di ognuno di noi non è un'arma per discriminare, etichettare, ma una ricchezza (P.P. Pasolini)
A Broccolino i rom eravamo noi (M. Pannella)
SIAMO TUTTI STRANIERI
Avatar utente
diego
Messaggi: 2076
Iscritto il: 06 giu 2007 12:19
Località: MILANO
Contatta:

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda diego » 13 mar 2009 17:42

pippuz ha scritto:
gremul ha scritto:
diego ha scritto:Ieri un brindisi con lo Champagne Brut di Francois Billon (100% Chardonnay).
Naso molto bello calcareo, poi agrumi, prugne mirabelle, persino - mi è sembrato - cerino spento.
Bocca accarezzata da vivacissima, minuta ed elegante carbonica.
Buono anche se avrei dovuto aspettare un po' ad aprirlo. Mi è sembrato ancora giovane...


era il base? grande produttore davvero, il suo 95 è straordinario

Il 1995, il 1999, il 2002 ... sono tutti eccezionali.


Si si il mio era il base...
Esiste una finestra specifica per esprimere compiutamente il carattere del territorio: sopra una certa resa per ettaro tale carattere si spegne, ma lo stesso accade anche sotto una certa resa per ettaro.
(Lalou Bize Leroy)
master
Messaggi: 1175
Iscritto il: 10 lug 2007 16:01

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda master » 13 mar 2009 18:11

gremul ha scritto:
Dedalus ha scritto:
master ha scritto:Cristal è ed è sempre stato per me insignificante prima di una decina d'anni di maturazione. Non mi è mai capitato di aprire una vecchia bottiglia di una buona annata di Cristal e di trovarla andata fino ad ora....Per me dire questo è come darmi un calcio nelle palle io importo e vendo solo champagne piccoli.


Bisognerebbe capire se le ultime annate evolveranno come quelle vecchie, ovvero se sono ancora fatte come quelle.


infatti, il punto da valutare,oggi con riferimento al futuro, è proprio questo

con la "fame" di Champagne di alto livello e la conseguente aumentata produzione che c'è stata negli ultimi anni la qualità odierna di certe (per fortuna non tutte) cuvées de prestige è tutta da verificare, Dom Perignon e Cristal in primis



Io vedo i grandi appassionati che hanno bevuto all'uscita prodotti che io ho bevuto solo già vecchi con loro non abbandonare Dom Perignon, Cristal, e krug. Mentre molti stanno abbandonando Salon.
master
Messaggi: 1175
Iscritto il: 10 lug 2007 16:01

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda master » 13 mar 2009 18:13

inutile aggiungere che non avendo avuto occasione di bere questi prodotti all'uscita io non posso fare confronti con gli odierni.
Avatar utente
gremul
Messaggi: 12641
Iscritto il: 06 giu 2007 14:01
Località: Lainate (MI), Comabbio (VA)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda gremul » 13 mar 2009 18:16

master ha scritto:Mentre molti stanno abbandonando Salon.


azz questo mi interessa, in che senso stanno abbandonando Salon? non lo ritengono più all'altezza della sua fama?
La diversità di ognuno di noi non è un'arma per discriminare, etichettare, ma una ricchezza (P.P. Pasolini)
A Broccolino i rom eravamo noi (M. Pannella)
SIAMO TUTTI STRANIERI
master
Messaggi: 1175
Iscritto il: 10 lug 2007 16:01

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda master » 13 mar 2009 18:20

gremul ha scritto:
master ha scritto:Mentre molti stanno abbandonando Salon.


azz questo mi interessa, in che senso stanno abbandonando Salon? non lo ritengono più all'altezza della sua fama?


dicono che le uscite dagli anni novanta a oggi sono eccellenti champagne ma non all'altezza delle passate glorie
Avatar utente
pippuz
Messaggi: 20286
Iscritto il: 06 giu 2007 11:05
Località: MilanoMilano

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda pippuz » 13 mar 2009 18:40

master ha scritto:
gremul ha scritto:
master ha scritto:Mentre molti stanno abbandonando Salon.


azz questo mi interessa, in che senso stanno abbandonando Salon? non lo ritengono più all'altezza della sua fama?


dicono che le uscite dagli anni novanta a oggi sono eccellenti champagne ma non all'altezza delle passate glorie

Dev'essere per questo che hanno ritoccato i prezzi ... :evil: :evil: :evil:
over the mountain watching the watcher
breaking the darkness waking the grapevine
one inch of love is one inch of shadow
love is the shadow that ripens the wine
enogastronauta
Messaggi: 1750
Iscritto il: 06 giu 2007 19:12
Località: lucca

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda enogastronauta » 14 mar 2009 16:53

gremul ha scritto:
Dedalus ha scritto:
master ha scritto:Cristal è ed è sempre stato per me insignificante prima di una decina d'anni di maturazione. Non mi è mai capitato di aprire una vecchia bottiglia di una buona annata di Cristal e di trovarla andata fino ad ora....Per me dire questo è come darmi un calcio nelle palle io importo e vendo solo champagne piccoli.


Bisognerebbe capire se le ultime annate evolveranno come quelle vecchie, ovvero se sono ancora fatte come quelle.


infatti, il punto da valutare,oggi con riferimento al futuro, è proprio questo

con la "fame" di Champagne di alto livello e la conseguente aumentata produzione che c'è stata negli ultimi anni la qualità odierna di certe (per fortuna non tutte) cuvées de prestige è tutta da verificare, Dom Perignon e Cristal in primis
il mio riferimento è principalmente riferito alla qualità di alcune top cuvée non tanto alla tenuta nel tempo, mi interessa poco che una bolla resista nel tempo se non era all'origine un grande champagne.
di cristal vecchi ne ho bevuti, mai riscontrando però quella grandezza di altre cuvée tipo i krug, vint. collection cdm, vecchi dom R, CdG, salon, dom perig, per non parlare di bollinger vv (mostruosi)
42195mt in 3h13'23"
master
Messaggi: 1175
Iscritto il: 10 lug 2007 16:01

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda master » 16 mar 2009 13:46

io invece trovo i dom r vecchi raramente all'altezza.
vasquez
Messaggi: 12
Iscritto il: 18 giu 2007 22:12
Località: bassano del grappa

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda vasquez » 16 mar 2009 22:56

champagne Billecart-Salmon Grande Cuvée '96
Ho poca esperienza ma credo sia un grande champagne.
BOSS
Messaggi: 8
Iscritto il: 16 mar 2009 22:39
Località: Franciacorta

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda BOSS » 17 mar 2009 01:30

Salve a tutti!
Dopo essermi presentato e avervi promesso di rompervi le scatole già da subito con le mie domande, vorrei chiedervi di darmi delle dritte per supplire alla mia scarsissima conoscenza in fatto di "vere" bollicine: sarei felice di ricevere delle dritte su quelle bottiglie che un "neofita" non dovrebbe assolutamente mancare per potere un poco alla volta gustare e apprendere le potenzialità dello Champagne. Non vi chiedo nomi "ROBOANTI" (dalle mie parti "da sburù!") perchè inutile è comprare la Ferrari senza nemmeno avere la patente, non ce la godremmo...
Vorrei partire da dei buoni ma non troppo elevati di grado (comunque non acqua di mele :lol: ) per apprezzare le note al palato, caratteristiche ed eventualmente difetti.
Mi è stato suggerito di provare:

- Barnaut - Brut Grand Cru Réserve
- Aubry Brut Champagne Premier cru oppure La Cuvèe brut classique
- Fallet-Prévostat Champagne Brut Grand Cru Blanc de Blancs
- se lo trovo René Collard cuvèe annata di base della cuvèe quello che c'è
- Philipponnat Brut 2003
- Mi è stato parlato non bene ma BENISSIMO di Selosse grand cru blanc de blancs e di Jérome Prévost con prezzo quest'ultimo più umano...

Riguardando ora la lista inserita, forse ci sono andato giù pesante come approccio iniziale, però la lascio lo stesso al vostro giudizio critico, sicuro che saprete suggerirmi al top...
P.S. Esiste uno champagne base con costi di 20-30 euro da confrontare con i franciacortini che mi stanno attorno a casa di pari prezzo? Ovviamente capisco che il confronto sarà falsato da vari fattori tra cui -piuttosto importante- la liqueur d'expédition per gli champagne a base di aquaviti tipo armagnac o cognac e per i conterranei con qualche vino specifico di annate precedenti o arditi esperimenti a base di barricati come si sente in giro ultimamente...E anche dalla terra e dalle condizioni climatiche in cui i vigneti lavorano (vista la latitudine più a nord della Champagne e viste le differenze dei terreni nonchè altri mille fattori)...Il mio confronto sarebbe su "a pari prezzo mi bevo uno o l'altro?"

Grazie e scusate se sono stato così prolisso!!!
Avatar utente
tasteclimber
Messaggi: 10951
Iscritto il: 06 giu 2007 13:24
Località: Milano

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda tasteclimber » 17 mar 2009 02:44

BOSS ha scritto:Salve a tutti!
Dopo essermi presentato e avervi promesso di rompervi le scatole già da subito con le mie domande, vorrei chiedervi di darmi delle dritte per supplire alla mia scarsissima conoscenza in fatto di "vere" bollicine: sarei felice di ricevere delle dritte su quelle bottiglie che un "neofita" non dovrebbe assolutamente mancare per potere un poco alla volta gustare e apprendere le potenzialità dello Champagne. Non vi chiedo nomi "ROBOANTI" (dalle mie parti "da sburù!") perchè inutile è comprare la Ferrari senza nemmeno avere la patente, non ce la godremmo...
Vorrei partire da dei buoni ma non troppo elevati di grado (comunque non acqua di mele :lol: ) per apprezzare le note al palato, caratteristiche ed eventualmente difetti.
Mi è stato suggerito di provare:

- Barnaut - Brut Grand Cru Réserve
- Aubry Brut Champagne Premier cru oppure La Cuvèe brut classique
- Fallet-Prévostat Champagne Brut Grand Cru Blanc de Blancs
- se lo trovo René Collard cuvèe annata di base della cuvèe quello che c'è
- Philipponnat Brut 2003
- Mi è stato parlato non bene ma BENISSIMO di Selosse grand cru blanc de blancs e di Jérome Prévost con prezzo quest'ultimo più umano...

Riguardando ora la lista inserita, forse ci sono andato giù pesante come approccio iniziale, però la lascio lo stesso al vostro giudizio critico, sicuro che saprete suggerirmi al top...
P.S. Esiste uno champagne base con costi di 20-30 euro da confrontare con i franciacortini che mi stanno attorno a casa di pari prezzo? Ovviamente capisco che il confronto sarà falsato da vari fattori tra cui -piuttosto importante- la liqueur d'expédition per gli champagne a base di aquaviti tipo armagnac o cognac e per i conterranei con qualche vino specifico di annate precedenti o arditi esperimenti a base di barricati come si sente in giro ultimamente...E anche dalla terra e dalle condizioni climatiche in cui i vigneti lavorano (vista la latitudine più a nord della Champagne e viste le differenze dei terreni nonchè altri mille fattori)...Il mio confronto sarebbe su "a pari prezzo mi bevo uno o l'altro?"

Grazie e scusate se sono stato così prolisso!!!


A prezzo anche più basso, beviti sempre champagne.
Just my two cents

PS
Ottima selezione quella citata
CHI BANNA CIRO HA LE CORNA
BOSS
Messaggi: 8
Iscritto il: 16 mar 2009 22:39
Località: Franciacorta

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda BOSS » 17 mar 2009 10:32

Grazie mille...Magari per apprendere proverei proprio dal basso... Quelli della mia zona (non parliamone troppo) se costano poco hanno un perlage misero e quelli che invece costano (tanto)...Bè, sono rimpiazzati da Epernay :roll:
Graditi nomi proprio di base base per un confronto diretto con un conterraneo :wink:
Avatar utente
ilvinaio
Messaggi: 1771
Iscritto il: 06 giu 2007 11:18
Località: Cassina de Pecchi (MI)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda ilvinaio » 17 mar 2009 10:58

BOSS ha scritto:Grazie mille...Magari per apprendere proverei proprio dal basso... Quelli della mia zona (non parliamone troppo) se costano poco hanno un perlage misero e quelli che invece costano (tanto)...Bè, sono rimpiazzati da Epernay :roll:
Graditi nomi proprio di base base per un confronto diretto con un conterraneo :wink:



Ciao e benvenuto
Ti dò un pò di nomi,ottimo il base di Aubry (tieni conto che da lui viene 14 euro :shock: ),Le Brun Servenay,Bouquin-Dupont ,Leclerc Briant,Olivier,Joly tutti questi sono spesso in offerte da vdv,Isselée sia il blanc de blancs che il rosè.Tutti intorno ai 20 euro,anche meno :wink:
enogastronauta
Messaggi: 1750
Iscritto il: 06 giu 2007 19:12
Località: lucca

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda enogastronauta » 17 mar 2009 11:31

oltre a quelli già citati, aggiungerei noel ledrù, barnaut, bouchard,clouet, billiot, peters, jaquesson, larmandier, l'immancabile egly ouriet, gatinois, agrapart e prossimamente tenere d'occhio questo nome : Fallon ancora sconosciuto ma potenzialità mostruose (allievo della banda selosse)

questi sono quasi tutti piccoli r.m. con una costanza qualitativa alta, di sicuro sono una buona base oltre a quelli già citati per orientarsi sulle varie tipologie, stili di produzione, differenze territoriali.
buon divertimento
42195mt in 3h13'23"
sfreesurf
Messaggi: 1
Iscritto il: 17 mar 2009 11:33

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda sfreesurf » 17 mar 2009 12:00

buongiorno...sono nuovo del forum e desideroso di consigli sul mondo dello champagne.Vorrei sapere in relazione al rapporto qualita'/prezzo le migloiori 10 bottiglie da acquistare per iniziare una cantina decente.
Grazie
enogastronauta
Messaggi: 1750
Iscritto il: 06 giu 2007 19:12
Località: lucca

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda enogastronauta » 17 mar 2009 12:54

sfreesurf ha scritto:buongiorno...sono nuovo del forum e desideroso di consigli sul mondo dello champagne.Vorrei sapere in relazione al rapporto qualita'/prezzo le migloiori 10 bottiglie da acquistare per iniziare una cantina decente.
Grazie


gli ultimi post contengono nomi di piccoli produttori dal rapporto qualità prezzo alto, alcuni sono reperibili facilmente, altri molto meno.
le migliori 10 bottiglie te le devi creare da solo, tra i citati esistono differenze stilistiche anche notevoli, il tuo gusto stabilirà quali sono per te le migliori
42195mt in 3h13'23"
Il Comandante
Messaggi: 5946
Iscritto il: 11 giu 2007 13:51

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Il Comandante » 17 mar 2009 13:09

enogastronauta ha scritto: prossimamente tenere d'occhio questo nome : Fallon ancora sconosciuto ma potenzialità mostruose (allievo della banda selosse)


Me ne parlava max_va sabato. Mi pare di avere capito che sia l'ex cantiniere di Selosse.
AKA J. L. Picard
"Lungi da me fare la vittima" - unadomanda (ketto reloaded)

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite