Champagne, il thread definitivo

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
videodrome
Messaggi: 3378
Iscritto il: 14 apr 2008 19:25
Località: Mantova

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda videodrome » 18 ott 2016 01:03

Cmq confermo anch'io, 98 ora è in forma splendida. Era partito in sordina e poco considerato ma in questo momento è una goduria da bere.
marcolanc
Messaggi: 646
Iscritto il: 19 nov 2007 17:40

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda marcolanc » 18 ott 2016 14:56

D'accordo anch'io sul 98. Ho avuto modo di berlo qualche volta negli ultimi anni e mi ha sempre soddisfatto, anche più dell'osannato 2003 (20/20 da Bettane), che ho trovato in questo momento buono, ma non indimenticabile. Tra i due, per i miei gusti, il 98 ha un'ampiezza in allungo superiore. Forse è solo questione di tempo, ma oggi, dovendo scegliere, bevo sicuramente il 98.
Smarco
Messaggi: 3459
Iscritto il: 18 nov 2012 15:01
Località: Ascoli Piceno

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Smarco » 24 ott 2016 10:10

in questi giorni:
Rodez blanc de blancs: piaciuto, sia al naso che in bocca bolla fine buon acidità peccato una sensazione dolce sul finale dovuta credo a un dosaggio un po ai limiti del brut.
Beaufort: probabilmente dirò una puttanata ma a me ricordava un trebbiano di Valentini (alla lontana), puzzettoso al naso dopo un po che si lascia respirare si inizia a sentire qualche fiore e qualche frutto ma niente più, non dico che mi è piaciuto ma nemmeno l ho disprezzato tanto, da riprovare.
Lamiable hiliades: carino, ben fatto, molto precisino, insomma molto "ino" niente di entusiasmante
alì65
Messaggi: 11444
Iscritto il: 08 giu 2007 15:36
Località: Parma

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda alì65 » 24 ott 2016 11:05

Smarco ha scritto:in questi giorni:
Beaufort: probabilmente dirò una puttanata ma a me ricordava un trebbiano di Valentini (alla lontana), puzzettoso al naso dopo un po che si lascia respirare si inizia a sentire qualche fiore e qualche frutto ma niente più, non dico che mi è piaciuto ma nemmeno l ho disprezzato tanto, da riprovare.


quale hai provato?
è una delle due/tre case che permetto difetti, che non siano troppo evidenti, naturalmente..
futuro incerto...ma w la gnocca!!!
Smarco
Messaggi: 3459
Iscritto il: 18 nov 2012 15:01
Località: Ascoli Piceno

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Smarco » 24 ott 2016 11:14

alì65 ha scritto:
Smarco ha scritto:in questi giorni:
Beaufort: probabilmente dirò una puttanata ma a me ricordava un trebbiano di Valentini (alla lontana), puzzettoso al naso dopo un po che si lascia respirare si inizia a sentire qualche fiore e qualche frutto ma niente più, non dico che mi è piaciuto ma nemmeno l ho disprezzato tanto, da riprovare.


quale hai provato?
è una delle due/tre case che permetto difetti, che non siano troppo evidenti, naturalmente..

Il nome non lo ricordo però ricordo che era 80 PN e 20 chardonnay
Avatar utente
videodrome
Messaggi: 3378
Iscritto il: 14 apr 2008 19:25
Località: Mantova

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda videodrome » 24 ott 2016 12:14

Smarco ha scritto:in questi giorni:
Rodez blanc de blancs: piaciuto, sia al naso che in bocca bolla fine buon acidità peccato una sensazione dolce sul finale dovuta credo a un dosaggio un po ai limiti del brut.
Beaufort: probabilmente dirò una puttanata ma a me ricordava un trebbiano di Valentini (alla lontana), puzzettoso al naso dopo un po che si lascia respirare si inizia a sentire qualche fiore e qualche frutto ma niente più, non dico che mi è piaciuto ma nemmeno l ho disprezzato tanto, da riprovare.
Lamiable hiliades: carino, ben fatto, molto precisino, insomma molto "ino" niente di entusiasmante

Che strano Beaufort con puzzette..... :D
michelep
Messaggi: 61
Iscritto il: 27 ott 2016 12:26

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda michelep » 27 ott 2016 12:35

vedendo che, fino a stasera, su un certo sito specializzato c'è spedizione gratuita su André Beaufort, Fleury Père & Fils, Eric Rodez, mi è venuta voglia di piazzare un ordine con 3-4 bottiglie.
Problemino è che sono ignorante come una scarpa (soprattutto) sugli champagne, piuttosto curioso di assaggiare cose diverse, e volevo un po' di consigli: sono produttori validi per farsi un po' di idee senza spendere follie, o meglio andare su altro?

grazie
Michele
gpetrus
Messaggi: 2432
Iscritto il: 21 ott 2009 17:41
Località: Trieste

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda gpetrus » 27 ott 2016 12:39

michelep ha scritto:vedendo che, fino a stasera, su un certo sito specializzato c'è spedizione gratuita su André Beaufort, Fleury Père & Fils, Eric Rodez, mi è venuta voglia di piazzare un ordine con 3-4 bottiglie.
Problemino è che sono ignorante come una scarpa (soprattutto) sugli champagne, piuttosto curioso di assaggiare cose diverse, e volevo un po' di consigli: sono produttori validi per farsi un po' di idee senza spendere follie, o meglio andare su altro?

grazie
Michele

io direi di si' ......provali....
Avatar utente
videodrome
Messaggi: 3378
Iscritto il: 14 apr 2008 19:25
Località: Mantova

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda videodrome » 27 ott 2016 13:06

Se ti interessa Rodez, sul compra e vendi c'è il buon Smarco (venditore affidabilissimo) che ne ha in vendita a prezzi concorrenziali.
Smarco
Messaggi: 3459
Iscritto il: 18 nov 2012 15:01
Località: Ascoli Piceno

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Smarco » 27 ott 2016 14:03

videodrome ha scritto:Se ti interessa Rodez, sul compra e vendi c'è il buon Smarco (venditore affidabilissimo) che ne ha in vendita a prezzi concorrenziali.

:wink:
Avatar utente
Surface
Messaggi: 279
Iscritto il: 22 gen 2012 11:28
Località: Toscana

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Surface » 27 ott 2016 17:53

michelep ha scritto:vedendo che, fino a stasera, su un certo sito specializzato c'è spedizione gratuita su André Beaufort, Fleury Père & Fils, Eric Rodez, mi è venuta voglia di piazzare un ordine con 3-4 bottiglie.
Problemino è che sono ignorante come una scarpa (soprattutto) sugli champagne, piuttosto curioso di assaggiare cose diverse, e volevo un po' di consigli: sono produttori validi per farsi un po' di idee senza spendere follie, o meglio andare su altro?

grazie
Michele


Rodez produttore fantastico, rapporto qualità prezzo strepitoso.
Te lo consiglio vivamente, non rimarrai deluso :wink:
Avatar utente
venicka
Messaggi: 395
Iscritto il: 01 nov 2016 14:14

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda venicka » 02 nov 2016 22:59

Brut Reserve NV
Jean Lallement


Cuvée a netta maggioranza di pinot nero di Verzenay, bello incazzoso, proprio ciò che ci vuole per gufare la juve.
Avevo già bevuto l'altra cuvée di questo produttore ed ero rimasto piacevolmente impressionato, così ho preso un'altra boccia, che dovrebbe essere praticamente la stessa cuvée ma da vigne un po' più giovani.
Non apre pulitissimo ma è questione di pochi minuti e ci siamo: parte subito con note minerali scure, tostature varie e poi il frutto, mele rosse sparate e buccia d'arancia, il tutto ricoperto di zenzero.
Al naso la speziatura è protagonista, dallo zenzero si arriva quasi a sentori di pepe bianco e noce moscata, più delle piacevolissime lievi note ossidative: è un naso "adulto", quasi krugghiano.
In bocca le bolle sono fini, cremose, il finale è bello lungo e l'acidità è quella di un vino fatto per essere bevuto entro non troppi anni ergo c'è ma non ti distrugge.
Purtroppo.
Sono ancora al primo bicchiere ma le mie impressioni sul produttore trovano conferma, bella bolla, meglio da fresca che da fredda e sicuramente adatta a cibi impegnativi più che ad aperitivi romantici con crudi di pesce.
Avatar utente
venicka
Messaggi: 395
Iscritto il: 01 nov 2016 14:14

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda venicka » 07 nov 2016 13:44

NV Blanc de Blancs 1er Cru Brut
Patrick Soutiran

Bel naso, fiori bianchi, sale e pera acerba, poi un po' di frutta secca e vaniglia legnosetta.
In bocca bolle fini, di ottima bevibilità nonostante dosaggio alto, fresco, un po' morbidone come stile ma comunque la bottiglia in due è durata meno di mezzora, ergo direi che ci siamo.
Si puo' fare di meglio ma rimane un bell'aperitivo.

1995 Comtes de Champagne
Taittinger

SPLEN-DI-DO.
Bottiglia beccata in fase perfetta, spuntano già piacevolissime note ossidative e minerali ma rimane ancora in tutto e per tutto uno champagne fresco e di gran finezza.
Al naso parte subito sparato, florealissimo e con una mineralità scura borgognona molto potente, si va dal fiammifero al carbone per capirci.
Poi agrume maturo e succoso e crosta di pane bruciacchiata, del miele fa capolino qua e là ma in modo delicato e senza appesantire minimamente il naso.
In bocca è semplicemente tutto ciò che uno chardonnay con le bolle dovrebbe essere: freschissimo, acidità goduriosa, luuuungo, e con bolle finissime, un'autentica jacuzzi del palato.
Tracannato senza alcuna pietà con un piatto di spaghettoni cavalieri e colatura di alici è stato veramente uno spettacolo, gran vino.
(a memoria mi sembra che in sto forum questa cuvèe goda di poca considerazione, credo causa dosaggio alto e legno ben presente: bevetelo non troppo giovane e secondo me cambierete idea, anche se a me piace pure da giovane con la sua ruffianeria, tra l'altro secondo i miei studi è uno degli champagne più figa-friendly in assoluto).
Gio91
Messaggi: 98
Iscritto il: 08 set 2015 16:48
Località: Brescia

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Gio91 » 07 nov 2016 14:12

Volevo porvi un quesito, ho nella mia wishlist questi 4 champagne poteti consigliarmi quale è sicuramente da provare per primo?
Bollinger RD 2002
Clos des goisses 2002
comtes des champagne 2006
Armand de Brignac gold (vale la pena quella cifra per un non millesimato)

aggiungo anche se fuori quota Dom Perignon P2, se dite che ne vale la pena anche per un palato come il mio che deve ancora berne tanto di champagne prima di potersi definire esperto

Grazie in anticipo
Gio
Avatar utente
venicka
Messaggi: 395
Iscritto il: 01 nov 2016 14:14

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda venicka » 07 nov 2016 14:24

Gio91 ha scritto:Volevo porvi un quesito, ho nella mia wishlist questi 4 champagne poteti consigliarmi quale è sicuramente da provare per primo?
Bollinger RD 2002
Clos des goisses 2002
comtes des champagne 2006
Armand de Brignac gold (vale la pena quella cifra per un non millesimato)

aggiungo anche se fuori quota Dom Perignon P2, se dite che ne vale la pena anche per un palato come il mio che deve ancora berne tanto di champagne prima di potersi definire esperto

Grazie in anticipo
Gio


visto che i soldi non sembrano essere un problema io taglierei la testa al toro e piglierei oenotheque 1996, fidati che non è necessario avere un palato esperto per vedere la madonna con quella bottiglia.
vinogodi
Messaggi: 28112
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda vinogodi » 07 nov 2016 14:32

venicka ha scritto:1995 Comtes de Champagne
Taittinger

... tra l'altro secondo i miei studi è uno degli champagne più figa-friendly in assoluto).
...non so a quale figa - livello di diploma di studi ti poni, ma secondo i miei appunti attentamente stilati in anni di onorato servizio, Comte si colloca al quinto posto dopo:
1) Cristal
2) Dom Perignon
3) Belle Époque di Perrier Jouet
4) Louis XV di De Venoge... 8)
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
darmagi90
Messaggi: 908
Iscritto il: 06 giu 2007 11:02
Località: Emilia Centrale
Contatta:

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda darmagi90 » 07 nov 2016 14:34

venicka ha scritto:1995 Comtes de Champagne
Taittinger

SPLEN-DI-DO.
Bottiglia beccata in fase perfetta, spuntano già piacevolissime note ossidative e minerali ma rimane ancora in tutto e per tutto uno champagne fresco e di gran finezza.
Al naso parte subito sparato, florealissimo e con una mineralità scura borgognona molto potente, si va dal fiammifero al carbone per capirci.
Poi agrume maturo e succoso e crosta di pane bruciacchiata, del miele fa capolino qua e là ma in modo delicato e senza appesantire minimamente il naso.
In bocca è semplicemente tutto ciò che uno chardonnay con le bolle dovrebbe essere: freschissimo, acidità goduriosa, luuuungo, e con bolle finissime, un'autentica jacuzzi del palato.
Tracannato senza alcuna pietà con un piatto di spaghettoni cavalieri e colatura di alici è stato veramente uno spettacolo, gran vino.
(a memoria mi sembra che in sto forum questa cuvèe goda di poca considerazione, credo causa dosaggio alto e legno ben presente: bevetelo non troppo giovane e secondo me cambierete idea, anche se a me piace pure da giovane con la sua ruffianeria, tra l'altro secondo i miei studi è uno degli champagne più figa-friendly in assoluto).


E' veramente un sacco di tempo che non lo bevo ma ho avuto la stessa tua impressione. Va aspettato qualche anno ma poi esce veramente bene, per complessità ed eleganza.
Ricordo ancora il 1988 bevuto con alcuni amici circa una decina o quindicina di anni fa.
E' vero che qui incontra pochi favori, forse proprio più per il dosaggio che per il legno.
Sul figa friendly non saprei, ma temo che il Cristal non lo batta nessuno.
"E' un modo comodo di vivere quello di credersi grandi di una grandezza latente"
Italo Svevo - La coscienza di Zeno

"L'acqua galleggia!"
Parmesan Artist

http://www.oasilamartina.it
https://it-it.facebook.com/oasi.lamartina/
Ziliovino
Messaggi: 3107
Iscritto il: 10 giu 2007 17:48
Località: (Bg)

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Ziliovino » 07 nov 2016 14:36

venicka ha scritto:... un'autentica jacuzzi del palato...
... è uno degli champagne più figa-friendly in assoluto...


finalmente qualche nota senza i soliti banali descrittori, bravo! :mrgreen:
"Il successo di tavernello invita a riflettere"
(Anonimo, bomboletta spray su muro)

"Il vino non lo scegli... è lui che sceglie te"
vinogodi
Messaggi: 28112
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda vinogodi » 07 nov 2016 14:38

Ziliovino ha scritto:
venicka ha scritto:... un'autentica jacuzzi del palato...
... è uno degli champagne più figa-friendly in assoluto...


finalmente qualche nota senza i soliti banali descrittori, bravo! :mrgreen:
..eh ... il talento lo riconosco subito... :lol:
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Gio91
Messaggi: 98
Iscritto il: 08 set 2015 16:48
Località: Brescia

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Gio91 » 07 nov 2016 14:44

venicka ha scritto:
Gio91 ha scritto:Volevo porvi un quesito, ho nella mia wishlist questi 4 champagne poteti consigliarmi quale è sicuramente da provare per primo?
Bollinger RD 2002
Clos des goisses 2002
comtes des champagne 2006
Armand de Brignac gold (vale la pena quella cifra per un non millesimato)

aggiungo anche se fuori quota Dom Perignon P2, se dite che ne vale la pena anche per un palato come il mio che deve ancora berne tanto di champagne prima di potersi definire esperto

Grazie in anticipo
Gio


visto che i soldi non sembrano essere un problema io taglierei la testa al toro e piglierei oenotheque 1996, fidati che non è necessario avere un palato esperto per vedere la madonna con quella bottiglia.

In effetti con 20 euro in più del p2 lo si prende...però appunto era il caso più limite il p2 visto che mi sento ancora acerbo per certe bottiglie...
vinogodi
Messaggi: 28112
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda vinogodi » 07 nov 2016 14:59

Gio91 ha scritto:
venicka ha scritto:
Gio91 ha scritto:Volevo porvi un quesito, ho nella mia wishlist questi 4 champagne poteti consigliarmi quale è sicuramente da provare per primo?
Bollinger RD 2002
Clos des goisses 2002
comtes des champagne 2006
Armand de Brignac gold (vale la pena quella cifra per un non millesimato)

aggiungo anche se fuori quota Dom Perignon P2, se dite che ne vale la pena anche per un palato come il mio che deve ancora berne tanto di champagne prima di potersi definire esperto

Grazie in anticipo
Gio


visto che i soldi non sembrano essere un problema io taglierei la testa al toro e piglierei oenotheque 1996, fidati che non è necessario avere un palato esperto per vedere la madonna con quella bottiglia.

In effetti con 20 euro in più del p2 lo si prende...però appunto era il caso più limite il p2 visto che mi sento ancora acerbo per certe bottiglie...
...senti: se vuoi spendere anche meno del P2 ed avere uno Champagne di valore "quasi" assoluto, buttati su Pol Roger Winston Churchill e farai sempre porca figura o godrai tu stesso come il famoso riccio di primavera...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
Gio91
Messaggi: 98
Iscritto il: 08 set 2015 16:48
Località: Brescia

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda Gio91 » 07 nov 2016 15:05

Visto che non compro mai la stessa bottiglia 2 volte... per non sbagliare che annata consiglieresti?
Io sono ancora alla vana ricerca di un clos des goisses del 91 visto che è l unico champagne del 91 degno di nota..
Avatar utente
venicka
Messaggi: 395
Iscritto il: 01 nov 2016 14:14

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda venicka » 07 nov 2016 15:22

vinogodi ha scritto:...non so a quale figa - livello di diploma di studi ti poni, ma secondo i miei appunti attentamente stilati in anni di onorato servizio, Comte si colloca al quinto posto dopo:
1) Cristal
2) Dom Perignon
3) Belle Époque di Perrier Jouet
4) Louis XV di De Venoge... 8)


Qui il discorso si fa serio.
Si la tua classifica mi convince, anzi aggiungerei pure qualche rosè prima del comtes, obiettivamente comunque lo piazzerei tra i primi dieci.
Io però mi riferivo diciamo più alle caratteristiche intrinseche del vino, diciamo pure ad un bicchiere servito alla cieca, dove tutto ciò che rappresentano a livello iconografico nell'immaginario collettivo le bottiglie di cristal e dom scompare.
Ecco, da sto punto di vista secondo me il comtes è davvero notevole, da giovane è ruffiano nel senso migliore del termine, facilmente apprezzabile da chiunque (il cristal io lo amo ma è una scheggia impazzita di acidità da una parte e zucchero dall'altra, va aspettato tanto) e poi c'ha la purezza femminea dei blanc de blancs che cristal e dom non hanno.
So che è un discorso contorto ma tant'è.

darmagi90 ha scritto:
E' veramente un sacco di tempo che non lo bevo ma ho avuto la stessa tua impressione. Va aspettato qualche anno ma poi esce veramente bene, per complessità ed eleganza.
Ricordo ancora il 1988 bevuto con alcuni amici circa una decina o quindicina di anni fa.
E' vero che qui incontra pochi favori, forse proprio più per il dosaggio che per il legno.
Sul figa friendly non saprei, ma temo che il Cristal non lo batta nessuno.


io l'ossessione per il dosaggio che se non è zero "via raus vino industriale lavandino", soprattutto su vini dalle acidità devastanti come il comtes in questione ma più in generale tutti i grandi champagne, non la capirò mai.
Mi sembra più che altro una minchiata ideologica, e io amo i brut nature eh.

Ziliovino ha scritto:finalmente qualche nota senza i soliti banali descrittori, bravo! :mrgreen:


grazie, è che i grandi champagne m'ispirano come poche altre cose, anzi solo una, la figa per l'appunto.
vinogodi
Messaggi: 28112
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda vinogodi » 07 nov 2016 15:22

Gio91 ha scritto:Visto che non compro mai la stessa bottiglia 2 volte... per non sbagliare che annata consiglieresti?
Io sono ancora alla vana ricerca di un clos des goisses del 91 visto che è l unico champagne del 91 degno di nota..
...di Winston? 2002 è già epica ora , ma non ho mai bevuto in vita mia un Winston deludente , anzi , anche nelle annate difficili rimane fra i top ad una spesa , tuttosommato, ragionevole per il livello...
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar
vinogodi
Messaggi: 28112
Iscritto il: 13 giu 2007 15:20
Località: nord

Re: Champagne, il thread definitivo

Messaggioda vinogodi » 07 nov 2016 15:27

venicka ha scritto:... è che i grandi champagne m'ispirano come poche altre cose, anzi solo una, la figa per l'appunto...
...weltanschauung condivisibile...
PS: stiamo però parlando , su scala qualitativa assoluta, di bolle medium level , seppur con pretesa di Cuvée de Prestige . Le emozioni spero concorderai che stanno in ben altre bolle... 8)
Ultima modifica di vinogodi il 07 nov 2016 15:39, modificato 1 volta in totale.
....Magari ricaviamo un altro piccolo appoggio un po' meno liscio e scivoloso su cui zompettare per attraversare le rapide dell'incomprensione, ed evitare di precipitare nel baratro delle cascate del conflitto perenne...

Avatar

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti