Bollettino AVR - " Never Ending Tour "

Uno spazio per tutti, esperti o meno, appassionati o semplicemente incuriositi dall'affascinante mondo del vino: domande, idee, opinioni...
Avatar utente
Deruj
Messaggi: 4145
Iscritto il: 06 giu 2007 11:15

Re: Bollettino AVR - " The Director's Cut " da pag.167

Messaggioda Deruj » 06 mar 2012 14:51

ma un vago sentore di orchite lo inizio ad avvertire solo io?

ps
Fabrizio, cari ritardatari auguri....
Jadis, si je me souviens bien, ma vie était un festin où s’ouvraient tous les cœurs, où tous les vins coulaient.Un soir, j’ai assis la Beauté sur mes genoux. — Et je l’ai trouvée amère. — Et je l’ai injuriée...
...Et j’ai joué de bons tours à la folie.
Avatar utente
Dedalus
Messaggi: 12916
Iscritto il: 07 giu 2007 10:57

Re: Bollettino AVR - " The Director's Cut " da pag.167

Messaggioda Dedalus » 06 mar 2012 14:57

vittoxx ha scritto:
Dedalus ha scritto:
vittoxx ha scritto:certi voti affibbiati a certi vini [...] sono enormemente esagerati qualunque cosa il voto voglia misurare.


Beh, se parti da un presupposto come questo è chiaro che sia inutile discutere. Capisci però che non ha molto senso addebitarmene anche solo in parte la responsabilità.


E quale poteva essere secondo te il presupposto di un Krug camuffato da Prosecco? 8) :lol:


Oppobbacco.

Penzavo che non eriamo ancora arrivati già qqui.

Oppobbacco.

Immagine
“La cultura è organizzazione, disciplina del proprio io interiore; è presa di possesso della propria personalità, e conquista di coscienza superiore, per la quale si riesce a comprendere la propria funzione nella vita, i propri diritti e i propri doveri.”
Avatar utente
Dedalus
Messaggi: 12916
Iscritto il: 07 giu 2007 10:57

Re: Bollettino AVR - " The Director's Cut " da pag.167

Messaggioda Dedalus » 06 mar 2012 15:04

Deruj ha scritto:ma un vago sentore di orchite lo inizio ad avvertire solo io?

ps
Fabrizio, cari ritardatari auguri....


Boh, mi pare che se a provocazione brillante e spiritosa segue risposta composta e misurata, non ci sia niente che non vada per la sua strada.

Certo vittoxx ci sta provando in tutti i modi a mandarla in vacca, ma noi resisteremo... :mrgreen:
“La cultura è organizzazione, disciplina del proprio io interiore; è presa di possesso della propria personalità, e conquista di coscienza superiore, per la quale si riesce a comprendere la propria funzione nella vita, i propri diritti e i propri doveri.”
vittoxx
Messaggi: 3696
Iscritto il: 22 gen 2009 13:04

Re: Bollettino AVR - " The Director's Cut " da pag.167

Messaggioda vittoxx » 06 mar 2012 15:49

Dedalus ha scritto:
Deruj ha scritto:ma un vago sentore di orchite lo inizio ad avvertire solo io?

ps
Fabrizio, cari ritardatari auguri....


Boh, mi pare che se a provocazione brillante e spiritosa segue risposta composta e misurata, non ci sia niente che non vada per la sua strada.

Certo vittoxx ci sta provando in tutti i modi a mandarla in vacca, ma noi resisteremo... :mrgreen:

Vista appunto la scemenza che hai postato più sopra (che x limiti miei non ho nemmeno capita), ti assicuro che non è mio costume mandare in vacca alcunchè. Certo della tua logica bislacca e capziosa ne ho un po' piene le balle, ma sono problemi miei
Avatar utente
Dedalus
Messaggi: 12916
Iscritto il: 07 giu 2007 10:57

Re: Bollettino AVR - " The Director's Cut " da pag.167

Messaggioda Dedalus » 06 mar 2012 16:11

Ti riassumo.

Io dico che se non ti interessa nemmeno sapere di cosa si parla, è inutile discutere.

Tu mi dici che il giochino delle etichette posticce partiva proprio da quel presupposto, che insomma non era una provocazione che prevedesse una risposta e una discussione, ma solo uno sfottò senza alcun intento costruttivo. Tipo quelli che si mandano le curve opposte degli stadi.

Nel frattempo anticipi che si sa già cosa diremo e che non ne verrà fuori niente di buono.

Dopo di che inviti Palma a non rispondere con sostanza, ma solo con ironia.

Infine... "scemenza", "bislacca", "capziosa", "piene le balle".

Mi pare chiaro, e del resto lo hai confermato tu stesso, che se intervieni non è per costruire qualcosa.

Invece io e Palma che a ragionare e a giocare con un po' d'ironia ci divertiamo ancora, magari anche perché ci conosciamo e non ci disprezziamo più di tanto, forse riusciamo ancora a dire qualche altra scemata in allegria, tirandoci fuori un qualche senso.

Tipo capire di cosa si parla in effetti quando si danno dei punteggi, che non sarebbe una brutta cosa, visto che qui lo si fa abbastanza spesso.

Potrebbe servire anche a te, o forse particolarmente a te, visto che ne trai tanta acredine, ma come hai detto tu effettivamente questi sono problemi tuoi...
“La cultura è organizzazione, disciplina del proprio io interiore; è presa di possesso della propria personalità, e conquista di coscienza superiore, per la quale si riesce a comprendere la propria funzione nella vita, i propri diritti e i propri doveri.”
Avatar utente
Deruj
Messaggi: 4145
Iscritto il: 06 giu 2007 11:15

Re: Bollettino AVR - " The Director's Cut " da pag.167

Messaggioda Deruj » 06 mar 2012 16:20

refolo...
Jadis, si je me souviens bien, ma vie était un festin où s’ouvraient tous les cœurs, où tous les vins coulaient.Un soir, j’ai assis la Beauté sur mes genoux. — Et je l’ai trouvée amère. — Et je l’ai injuriée...
...Et j’ai joué de bons tours à la folie.
vittoxx
Messaggi: 3696
Iscritto il: 22 gen 2009 13:04

Re: Bollettino AVR - " The Director's Cut " da pag.167

Messaggioda vittoxx » 06 mar 2012 16:24

Dedalus ha scritto:Ti riassumo.

1)Io dico che se non ti interessa nemmeno sapere di cosa si parla, è inutile discutere.

2)Tu mi dici che il giochino delle etichette posticce partiva proprio da quel presupposto, che insomma non era una provocazione che prevedesse una risposta e una discussione, ma solo uno sfottò senza alcun intento costruttivo. Tipo quelli che si mandano le curve opposte agli stadi.

3)Nel frattempo anticipi che si sa già cosa diremo e che non ne verrà fuori niente di buono.

4)Dopo di che inviti Palma a non rispondere con sostanza, ma solo con ironia.

5)Infine... "scemenza", "bislacca", "capziosa", "piene le balle".

Mi pare chiaro, e del resto lo hai confermato tu stesso, che se intervieni non è per costruire qualcosa.

6)Invece io e Palma che a ragionare e a giocare con un po' d'ironia ci divertiamo ancora, magari anche perché ci conosciamo e non ci disprezziamo più di tanto, forse riusciamo ancora a dire qualche altra scemata in allegria, tirandoci fuori un qualche senso.

Tipo capire di cosa si parla in effetti quando si danno dei punteggi, che non sarebbe una brutta cosa, visto che qui lo si fa abbastanza spesso.

7)Potrebbe servire anche a te, o forse particolarmente a te, visto che ne trai tanta acredine, ma come hai detto tu effettivamente questi sono problemi tuoi...

Metto i numeri con affianco le mie opinioni per costruire :mrgreen:

1) Mi interessa sempre sapere di che cosa si parla (anche se tu non avevi detto questo), è che con te è perfettamente inutile discutere.
2)Esatto
3)Esattissimo, per la parte che riguarda te.
4)Unica risposta utile con te
5)Scemenza riferita a quella scemenza di abatantuono: tale è e tale la chiamo. X gli altri due aggettivi se ti hanno offeso mi scuso, troverò eventualmente espressioni meno urtanti ma egualmente significative per definire il mio giudizio sulla tua dialettica.
6) che tu riesca a dire qualcosa in allegria è per me esperienza inusitata
7)Mi dispiace di aver fatto confondere acredine con senso di ridicolo, è questo precisamente che provo quando leggo certi voti o certi giudizi, e di conseguenza li tratto con ironia.
Avatar utente
Dedalus
Messaggi: 12916
Iscritto il: 07 giu 2007 10:57

Re: Bollettino AVR - " The Director's Cut " da pag.167

Messaggioda Dedalus » 06 mar 2012 16:42

Apprezzo sempre la chiarezza.

Hai altri contributi da offrire alla discussione?
“La cultura è organizzazione, disciplina del proprio io interiore; è presa di possesso della propria personalità, e conquista di coscienza superiore, per la quale si riesce a comprendere la propria funzione nella vita, i propri diritti e i propri doveri.”
ZEL WINE
Messaggi: 7209
Iscritto il: 06 giu 2007 16:36

Re: Bollettino AVR - " The Director's Cut " da pag.167

Messaggioda ZEL WINE » 06 mar 2012 16:46

ma bervi un rossese, o un valtellina e dargli 95 97 punti vi costa molto ?! Sai che snellimento per il forum. sai che sollievo leggere i vari post senza un gatto attaccato ai maroni.
fama di loro il mondo esser non lassa;
misericordia e giustizia li sdegna:
non ragioniam di lor, ma guarda e passa.
vittoxx
Messaggi: 3696
Iscritto il: 22 gen 2009 13:04

Re: Bollettino AVR - " The Director's Cut " da pag.167

Messaggioda vittoxx » 06 mar 2012 16:49

ZEL WINE ha scritto:ma bervi un rossese, o un valtellina e dargli 95 97 punti vi costa molto ?! Sai che snellimento per il forum. sai che sollievo leggere i vari post senza un gatto attaccato ai maroni.

Beh, domenica c'era un maccario attorno a quei punteggi... :mrgreen:
vittoxx
Messaggi: 3696
Iscritto il: 22 gen 2009 13:04

Re: Bollettino AVR - " The Director's Cut " da pag.167

Messaggioda vittoxx » 06 mar 2012 16:50

Dedalus ha scritto:Apprezzo sempre la chiarezza.

Hai altri contributi da offrire alla discussione?

Eventualmente te lo farò sapere...
Avatar utente
Deruj
Messaggi: 4145
Iscritto il: 06 giu 2007 11:15

Re: Bollettino AVR - " The Director's Cut " da pag.167

Messaggioda Deruj » 06 mar 2012 17:17

vittoxx ha scritto:
ZEL WINE ha scritto:ma bervi un rossese, o un valtellina e dargli 95 97 punti vi costa molto ?! Sai che snellimento per il forum. sai che sollievo leggere i vari post senza un gatto attaccato ai maroni.

Beh, domenica c'era un maccario attorno a quei punteggi... :mrgreen:

trattasi di caso di omonimia; con quello buono - bona oggettivamente, per più d'uno - avreste sfondato agevolmente quota 100...
:mrgreen:
Jadis, si je me souviens bien, ma vie était un festin où s’ouvraient tous les cœurs, où tous les vins coulaient.Un soir, j’ai assis la Beauté sur mes genoux. — Et je l’ai trouvée amère. — Et je l’ai injuriée...
...Et j’ai joué de bons tours à la folie.
Avatar utente
Bart
Messaggi: 916
Iscritto il: 06 giu 2007 11:04

Re: Bollettino AVR - " The Director's Cut " da pag.167

Messaggioda Bart » 06 mar 2012 17:19

Deruj ha scritto:
vittoxx ha scritto:
ZEL WINE ha scritto:ma bervi un rossese, o un valtellina e dargli 95 97 punti vi costa molto ?! Sai che snellimento per il forum. sai che sollievo leggere i vari post senza un gatto attaccato ai maroni.

Beh, domenica c'era un maccario attorno a quei punteggi... :mrgreen:

trattasi di caso di omonimia; con quello buono - bona oggettivamente, per più d'uno - avreste sfondato agevolmente quota 100...
:mrgreen:

Ah, esiste anche quello davvero? E io che pensavo che non trovandolo si fosse costruito un'etichetta col PC...
vittoxx
Messaggi: 3696
Iscritto il: 22 gen 2009 13:04

Re: Bollettino AVR - " The Director's Cut " da pag.167

Messaggioda vittoxx » 06 mar 2012 17:26

Deruj ha scritto:
vittoxx ha scritto:
ZEL WINE ha scritto:ma bervi un rossese, o un valtellina e dargli 95 97 punti vi costa molto ?! Sai che snellimento per il forum. sai che sollievo leggere i vari post senza un gatto attaccato ai maroni.

Beh, domenica c'era un maccario attorno a quei punteggi... :mrgreen:

trattasi di caso di omonimia; con quello buono - bona oggettivamente, per più d'uno - avreste sfondato agevolmente quota 100...
:mrgreen:

A beh, s'è bona oggettivamente non stento a crederlo... :P
Avatar utente
JohnnyTheFly
Messaggi: 2373
Iscritto il: 11 giu 2007 20:33
Località: Porretta Terme (BO), capitale dell'AVR

Re: Bollettino AVR - " The Director's Cut " da pag.167

Messaggioda JohnnyTheFly » 07 mar 2012 00:37

vittoxx ha scritto:
Dedalus ha scritto:Rimango in attesa del tomo definitivo di 843 pagine di Palma. Ho grandissima fiducia. :mrgreen:

E dire che io pensavo ci fossero solo un paio di risposte possibili, piuttosto brevi. Starò invecchiando... :P

Comunque non è una gara a chi la sa più lunga o dotta, è il tentativo di capire se si sta parlando della stessa cosa, oppure di cose diverse.

A parte che forse sarebbe più corretto ragionare sulle tue risposte dato che sono tue domande, il tomo non credo sia di Palma, ma penso si tratti del famoso Libro di Johnny the Fly: so che quelle cose lui nel Libro le ha scritte 8)

Sto aggiornando la nuova edizione in uscita per l'anno prossimo. Ho appena finito di scrivere il capitolo sul sorbettino al lambrusco tappato segnalato da Mbrown.
" Parlando e piangendo appese la giacca al muro poi chiese una birra mettendosi al sicuro " - MASSIMO BUBOLA [tratto dall'incipit della canzone MARIA CHE CI CONSOLA, 1979]
vittoxx
Messaggi: 3696
Iscritto il: 22 gen 2009 13:04

Re: Bollettino AVR - " The Director's Cut " da pag.167

Messaggioda vittoxx » 07 mar 2012 00:45

JohnnyTheFly ha scritto:
vittoxx ha scritto:
Dedalus ha scritto:Rimango in attesa del tomo definitivo di 843 pagine di Palma. Ho grandissima fiducia. :mrgreen:

E dire che io pensavo ci fossero solo un paio di risposte possibili, piuttosto brevi. Starò invecchiando... :P

Comunque non è una gara a chi la sa più lunga o dotta, è il tentativo di capire se si sta parlando della stessa cosa, oppure di cose diverse.

A parte che forse sarebbe più corretto ragionare sulle tue risposte dato che sono tue domande, il tomo non credo sia di Palma, ma penso si tratti del famoso Libro di Johnny the Fly: so che quelle cose lui nel Libro le ha scritte 8)

Sto aggiornando la nuova edizione in uscita per l'anno prossimo. Ho appena finito di scrivere il capitolo sul sorbettino al lambrusco tappato segnalato da Mbrown.

Ribadisco la disponibilità a scrivere la prefazione, ove L.M. non onorasse l'impegno
Avatar utente
JohnnyTheFly
Messaggi: 2373
Iscritto il: 11 giu 2007 20:33
Località: Porretta Terme (BO), capitale dell'AVR

Re: Bollettino AVR - " The Director's Cut " da pag.167

Messaggioda JohnnyTheFly » 07 mar 2012 01:19

vittoxx ha scritto:
JohnnyTheFly ha scritto:
vittoxx ha scritto:
Dedalus ha scritto:Rimango in attesa del tomo definitivo di 843 pagine di Palma. Ho grandissima fiducia. :mrgreen:

E dire che io pensavo ci fossero solo un paio di risposte possibili, piuttosto brevi. Starò invecchiando... :P

Comunque non è una gara a chi la sa più lunga o dotta, è il tentativo di capire se si sta parlando della stessa cosa, oppure di cose diverse.

A parte che forse sarebbe più corretto ragionare sulle tue risposte dato che sono tue domande, il tomo non credo sia di Palma, ma penso si tratti del famoso Libro di Johnny the Fly: so che quelle cose lui nel Libro le ha scritte 8)

Sto aggiornando la nuova edizione in uscita per l'anno prossimo. Ho appena finito di scrivere il capitolo sul sorbettino al lambrusco tappato segnalato da Mbrown.

Ribadisco la disponibilità a scrivere la prefazione, ove L.M. non onorasse l'impegno

Grazie per la tua disponbilità. Prendo nota.
" Parlando e piangendo appese la giacca al muro poi chiese una birra mettendosi al sicuro " - MASSIMO BUBOLA [tratto dall'incipit della canzone MARIA CHE CI CONSOLA, 1979]
Avatar utente
Palma
Messaggi: 6700
Iscritto il: 06 giu 2007 12:29

Re: Bollettino AVR - " The Director's Cut " da pag.167

Messaggioda Palma » 07 mar 2012 10:45

Deruj ha scritto:ma un vago sentore di orchite lo inizio ad avvertire solo io?

ps
Fabrizio, cari ritardatari auguri....


Grazie Aldo :!:
No, no, lascia pure che facciano, siamo sotto solo di 11 pagine e si può ancora recuperare.... :D
ex Victor
Extreme fighet du chateau
Avatar utente
Palma
Messaggi: 6700
Iscritto il: 06 giu 2007 12:29

Re: Bollettino AVR - " The Director's Cut " da pag.167

Messaggioda Palma » 07 mar 2012 10:53

Sono un tantino in ritardo con la pubblicazione (volendo fare le cose per bene ci può stare), ma specifico che il mio trattato "De Vinorum Virtute" non ha nulla a che vedere con il libro di JtF.
ex Victor

Extreme fighet du chateau
davidef
Messaggi: 7791
Iscritto il: 06 giu 2007 17:23
Località: Vicenza

Re: Bollettino AVR - " The Director's Cut " da pag.167

Messaggioda davidef » 07 mar 2012 13:12

sono rimbambito io o nel frattempo è saltato un intervento di Dedalus di riprecisazione ?

la discussione è veramente interessante e ci tengo a non perdere nemmeno una battuta pure se sul telefono è dura star dietro a tutto :roll:

dimenticavo, essendo io rimbambito ultimamente, Fabrizio gli auguri te li avevo fatti ? :D
enogastronauta
Messaggi: 1750
Iscritto il: 06 giu 2007 19:12
Località: lucca

Re: Bollettino AVR - " The Director's Cut " da pag.167

Messaggioda enogastronauta » 07 mar 2012 14:35

Complimentandomi per l'ennesima volta per la grande bevuta che vi siete come al solito fatti, mortacci vostra!!!!!!!!
aggiungo gli Auguri in ritardo ma non per questo meno sentiti, all'astemio di Fabrizio :lol:
42195mt in 3h13'23"
piergi
Messaggi: 2237
Iscritto il: 06 giu 2007 13:41
Località: corigliano calabro
Contatta:

Re: Bollettino AVR - " The Director's Cut " da pag.167

Messaggioda piergi » 07 mar 2012 16:49

Ma quando m.....a è stato sto' compleanno?
Vabbè auguri Fabrizio!! :lol: :lol:
Strane luci di pioggia...splende il sole,fa' bel tempo...nell'era democratica.

http://igolosotopi.blogspot.com
http://timpadeilupi.blogspot.com/
http://www.timpadeilupi.it
Avatar utente
Palma
Messaggi: 6700
Iscritto il: 06 giu 2007 12:29

Re: Bollettino AVR - " The Director's Cut " da pag.167

Messaggioda Palma » 07 mar 2012 18:44

Grazie, Davide, Ivan e Piergi. Tra l'altro nonostante l'età che avanza mantengo una forma veramente invidiabile direi tranquillamente ed oggettivamente da 100 punti (ma forse qua l'unità di misura è diversa), senza dubbio alcuno :mrgreen:
ex Victor

Extreme fighet du chateau
Avatar utente
Palma
Messaggi: 6700
Iscritto il: 06 giu 2007 12:29

Re: Bollettino AVR - " The Director's Cut " da pag.167

Messaggioda Palma » 07 mar 2012 19:18

Allora veniamo alle varie risposte per Rossano.
I mascheramenti delle bottiglie erano puramente delle boiate, inizialmente volevo solo vedere se qualcuno avesse realmente creduto ad un Cervaro Montrechizzato, poi ho aggiunto tutto il resto, tra l'altro tranne i bianchi (mascherati sotto la stagnola), che volevo bere pure io alla cieca per provare definitivamente la superiorità di Meursault e Chassagne su Chablis (provato), mi sono servito di quelle etichette per riconoscere i vini bendati e servirli in ordine giusto. Ho semplicemente utilizzato etichette di vini di cui si era discusso o di cui alcuni punteggi mi avevano assolutamente divertito e lasciato basito. Tra l'altro uno dei vini (come Giacomo con la maschera di Cossiga) si è offeso e per protesta ha assunto sentore di tappo. Poi c'era pure Rizzi mascherato da Rizzi...

Capitolo valutazione:

1) Cosa si misura col voto ad un vino: semplice, la bontà del vino in questione :mrgreen:
2) Qual'è l'unità di misura? il voto viene ovviamente dato in "per unit". E qua nasce la domanda vera, cioè:
3) qual'è il riferimento da prendere, cioè chi vale 1? Ci sono più risposte possibili.
1) Si prende come riferimento il miglior vino mai bevuto: ciò comporta che ogni volta che berrò un vino migliore dovrò riscalare tutti i punteggi fin lì dati, ma purché indichi appunto qual'è questo riferimento mi pare possa andare (e.g.: Montiano 2000 98/100, fatto 100/100 il Redigaffi pari anno).
2) Si prende come riferimento (100/100=1) il vino ideale che può anche non esistere, ma che magari si ha perfettamente in mente. In questo modo la scala teoricamente non dovrebbe essere ritoccata, ma in realtà all'aumentare dell'esperienza si capisce meglio quali siano i parametri* che più contano nel determinare la bontà assoluta e quindi, va da se che comunque dei ritocchi anche sostanziosi bisognerà apportarli.

Nasce infine un nuovo dilemma cioè se la valutazione (secondo uno dei due metodi precedenti) debba essere fatta:
1) Categoria per categoria: questa, soprattutto per alcuni vini potrebbe essere davvero utile. Mi spiego, vini come l'Eclisse di Poltronieri non ha senso valutarli rispetto ad una scala assoluta, sono davvero buoni, freschi, sui generis, e bevibilissimi, che sto a dargli 82? meglio dire scala Lambrusco 100/100, oppure evitare di dare punteggi (non male questa ipotesi, ma poi di cosa parleremmo sul forum?).
2) Assoluta, pounds by pounds e qua non c'è nulla da spiegare. Nel caso chiedete a Rino Tommasi.

*: scordati pure che ti dica io quali sono i parametri da utilizzare, per le seguenti ragioni:
1) sei esperto almeno quanto me, quindi lo hai certamente già capito
2) mica posso rivelare proprio tutto su come valutare correttamente ed oggettivamente un vino, metti che in futuro voglia ricavarci dei soldi...

:mrgreen: :mrgreen:
ex Victor

Extreme fighet du chateau
Avatar utente
Palma
Messaggi: 6700
Iscritto il: 06 giu 2007 12:29

Re: Bollettino AVR - " The Director's Cut " da pag.167

Messaggioda Palma » 07 mar 2012 19:23

Riguardo al Maccario, il Conte mi aveva già fatto notare che avevo sbagliato, ma io non sono esperto in materia (anche se, scherzi a parte, sto prendendo delle lezioni private) e già è andata bene che non ho sbagliato la doppia mettendoci la faccia del grande comico piemontese.
ex Victor

Extreme fighet du chateau

Torna a “Vino&Co.: polemiche e opinioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Alberto, Nexus1990, Seaworth e 10 ospiti